Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Archive for aprile 2018

Arma dei carabinieri in aiuto della ricerca pediatrica con due eventi

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Roma giovedì 3 maggio: un incontro sul futuro della ricerca in campo medico e un concerto a scopo benefico della Fanfara.L’apertura, alle ore 18.30 nella Sala Polifunzionale della Legione Allievi Carabinieri (viale Giulio Cesare, 54/P), sarà incentrata su “Le nuove sfide della ricerca per la cura dei tumori dell’adulto e del bambino”, una tavola rotonda, dedicata in particolare allo studio dei linfomi e delle leucemie, a cui interverranno la dott.ssa Lara Mussolin, ricercatrice dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza a Padova, la dott.ssa Maria Luisa Moleti, del Policlinico Umberto I di Roma – Reparto di Ematologia Pediatrica, e il prof. Maurizio Martelli, professore associato di Ematologia all’Università La Sapienza di Roma.
Seguirà il concerto della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri, diretta dal Maestro Danilo Di Silvestro, con il coro delle voci bianche “Cor Unum”, diretto dal maestro Jacopo Sipari Passasceroli, e la partecipazione straordinaria del soprano Ilenia Lucci e del tenore Roberto Lenoci. “Il nostro più sentito grazie va al Generale Alfonso Manzo e al Generale Carmine Adinolfi, promotori dell’evento, e a quanti si stanno prodigando per la sua riuscita – afferma la dott.ssa Stefania Fochesato, consigliera di Città della Speranza –. Portare all’attenzione dei cittadini una problematica particolarmente delicata, qual è la tutela della salute dei bambini colpiti da gravi malattie, purtroppo ancora non sempre curabili, è fondamentale per dare un apporto consapevole alla ricerca, affinché individui cure sempre più efficaci e risolutive”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politica dei piccoli passi: La pazienza ha un limite

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Uno storico destino tocca in questi giorni al movimento 5 stelle. Nelle elezioni del 2015 ottenne un successo significativo con un 25% di consensi da parte dell’elettorato italiano. Non lo spese per un contratto a perdere con gli altri partiti ma preferì la strada dell’opposizione. Oggi ha raggiunto il 32% delle preferenze e pensa che sia giunto il momento di governare cercando i numeri che gli mancano tra coloro che più degli altri si avvicinano ai desiderati degli italiani e che ritiene da parte sua di ben rappresentare. L’ha provato con la Lega di Salvini ma si è imbattuto con quell’uomo di troppo che si chiama Berlusconi che pensa solo ai suoi affari di famiglia. L’ha provato con il PD ma non ha fatto i conti con l’ego smisurato di Renzi che pensa al potere come il suo personale ed esclusivo obiettivo. Ora lo scenario si sta intorbidando di nuovo perché continuiamo a fare la politica per una élite di privilegiati. Dov’è il cambiamento necessario per rimettere in sesto questa nave Italia che scossa dal mare agitato rischia di affondare?
Abbiamo già perso ormai due mesi per inseguire una speranza di rinnovamento e forse ce ne vorranno molti altri prima che la barra si raddrizzi per portarci in acque meno agitate. Ma è giusto che tutto ciò accade? L’opinione pubblica è stanca e persino disgustata nel vedere questo balletto da principianti allo sbaraglio mentre i problemi del paese non vengono affrontati solo perché vi è chi vi rema contro pensando solo ai suoi interessi di bottega. Ci verrebbe da dire ritorniamo a votare e questa volta sbaragliamo le carte e facciamo intendere ai vari avventurieri della politica che vi è un Paese che vuole essere governato e non per soddisfare le ambizioni e gli interessi particolari di chi ha e pensa che chi non ha è solo e resta un suddito senza diritti. Ma ne avremo la forza? (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Cina: il focus passa dal benessere finanziario a quello ambientale

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Commento di Mark Evans del team EM Fixed Income di Investec Asset Management. I tentativi di riforma da parte del Governo per ridurre l’eccesso di offerta continuano a mostrare i loro effetti. Le industrie fornitrici, in generale, hanno condizioni finanziarie migliori rispetto a quanto da noi constatato nel 2016, e il focus delle riforme si è chiaramente spostato dalla finanza alla salute ambientale, coerentemente con quanto ribadito negli ultimi mesi dal Presidente Xi. Secondo le previsioni più diffuse, i prezzi delle commodities riceveranno sostegno da un’offerta ridotta, sebbene lo spostamento dell’attenzione verso il miglioramento della salute dell’ambiente potrebbe avere conseguenze non volute sulla domanda.
Bisogna dare atto al Governo cinese che il suo ambizioso tentativo di contrastare l’inefficienza nella produzione di acciaio e rianimare i profitti sta decisamente funzionando. È chiaro come la stretta normativa e finanziaria abbia escluso dal mercato dell’acciaio i produttori inefficienti, facilitando gli operatori più grandi e di maggior profitto, che possono beneficiare di economie di scala e continuano a produrre quasi a piena capacità. In seconda battuta, l’obiettivo centrale del governo di ripulire l’ambiente sta incoraggiando le acciaierie e altre fabbriche industrializzate a investire in infrastrutture ecologiche per ridurre i livelli di inquinamento. È interessante notare come i funzionari locali di governo non stiano glissando sulla politica ambientale restrittiva chiesta dal governo centrale, bensì stiano implementando un modus operandi molto più rigido di quello suggerito da Pechino.Ad esempio, le emissioni di fumo bianco dalle acciaierie non saranno più consentite a Tangshan da novembre di quest’anno, nonostante la mancanza di produttori con le adeguate tecnologie. Considerando che misure come questa probabilmente verranno eliminate, questo provvedimento sottolinea la serietà delle intenzioni delle autorità locali nell’ambito della salvaguardia ambientale. Esiste chiaramente un rischio di eccesivo irrigidimento, considerato lo spostamento dell’attenzione del governo dalla quantità alla qualità della crescita economica. Comunque siamo rassicurati dallo sviluppo significativo del coordinamento delle politiche e la loro implementazione nell’arco degli ultimi due anni, quindi credo che ogni segnale di irrigidimento eccessivo dovrà essere analizzato in base a queste considerazioni.
I produttori di acciaio e altri attori del mercato non sono eccessivamente preoccupati del più forte atteggiamento protezionistico della retorica e della politica statunitense. La percezione generale è che le normative implementate fin qui siano relativamente modeste nei loro effetti, mentre una reale stretta sarebbe controproducente per gli Stati Uniti. Sono un po’ sorpreso di trovare un atteggiamento così rilassato, nonostante noi concordiamo in effetti con la view in generale. Inoltre, i rischi di un eccessivo irrigidimento domestico sembrano ampiamente superare quelli di una guerra commerciale.
Il timing del Nuovo Anno Cinese (CNY) rende l’analisi e l’interpretazione di alcuni soft data estremamente difficile. Il dato relativo alla domanda cinese generalmente subisce un ritardo stagionale in seguito al CNY, ma quest’anno il recupero sembra insolitamente lento. In queste circostanze, crediamo che la domanda non sia ridotta in modo permanente, piuttosto solo ritardata. Stiamo monitorando da vicino i livelli di acciaio, che sembrano essere in fase di moderazione e dunque appoggiare l’idea che la domanda è semplicemente stata ritardata, non ridotta. Questa debolezza dovrebbe lasciare spazio a un miglioramento durante il secondo trimestre. In più, i sondaggi sulla fiducia dei consumatori e delle imprese continuano a disegnare uno scenario macro in salute.
Nonostante una leggera riduzione del rischio nelle nostre strategie sul debito emergente e in quelle multi-asset su questi mercati prima del più recente sell-off, restiamo positivi sulla crescita globale. Il contributo della Cina all’espansione economica mondiale resta significativo, pertanto la nostra view costruttiva sulla Cina supporta il nostro outlook positivo sulla crescita globale. Nella nostra view, ulteriori sell-off dei prezzi degli asset correlati al rallentamento della crescita cinese ci forniranno una buona opportunità per innalzare il rischio a livelli più attrattivi.In termini di posizionamento bottom-up, manteniamo un posizionamento long sul renminbi contro altre valute regionali. Il ridotto differenziale di tassi di interesse con gli Stati Uniti (cioè la differenza tra il tasso di interesse statunitense e quello cinese) è un aspetto da tener presente, ma tutto sommato la bilancia dei pagamenti è solida. La fuoriuscita di capitali resta contenuta, mentre i flussi in ingresso stanno prendendo piede grazie alle recenti misure di liberalizzazione, mentre la forte crescita globale continua a sostenere la crescita dell’export. Inoltre, riteniamo che la forza del renminbi sia ben vista dalle autorità per l’aiuto che offre nel contenere la pressione della fuoriuscita di capitali e, allo stesso tempo, nell’essere di aiuto nelle negoziazioni commerciali con gli Stati Uniti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veeam annuncia il trentanovesimo trimestre consecutivo di crescita

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni di Intelligent Data Management per la Hyper-Available Enterprise™, ha annunciato i risultati finanziari del primo trimestre 2018. Nel trentanovesimo trimestre consecutivo di crescita delle vendite, Veeam ha registrato una crescita annuale degli ordini pari al 21 percento. Grazie a 12.000 nuovi clienti, che portano la base clienti totale della società a toccare le 294.000 unità, e ad una crescita annua degli ordini ricevuti da clienti del settore Enterprise pari al 58 percento, Veeam è perfettamente in linea per raggiungere l’obiettivo di diventare un’azienda da 1 miliardo di dollari nel 2018.
“La nostra missione è di essere il fornitore di riferimento di soluzioni per la gestione intelligente dei dati, con l’obiettivo di permettere alle aziende clienti di operare con successo in un mondo in cui è indispensabile la Hyper-Availability dei dati”, ha commentato Peter McKay, Co-CEO e President di Veeam. “Oggi, grazie alla più completa piattaforma di Hyper-Availability per la protezione di qualsiasi dato, applicazione o architettura cloud, affianchiamo circa 300.000 clienti nel passaggio dal vecchio mondo– fatto di backup sporadici e recuperi rischiosi dei dati – ad una nuova era in cui i dati sono disponibili in sistemi intelligenti e automatizzati che si estendono in tutta l’azienda”. “L’impegno verso i nostri clienti è il motore della nostra crescita e ci permetterà di raggiungere il miliardo di dollari di ordini nel 2018”, ha proseguito McKay. “Per raggiungere i nostri obiettivi di crescita e tenere fede alla nostra missione abbiamo effettuato investimenti significativi nei team di progettazione e sviluppo, esteso le attività di marketing e branding, studiato nuovi programmi ed iniziative per supportare i nostri partner, esteso le nostre alleanze e l’offerta e aumentato il nostro focus sul mercato delle grandi aziende. I solidi risultati ottenuti in tutte le aree geografiche, con una crescita annuale a due cifre nel primo trimestre in tutte le aree, sono il risultato di quanto fatto. Sono fiducioso nel fatto che il momento positivo, la leadership del nostro management e l’unicità della nostra Hyper-Availability Platform ci permetterà di diventare entro il 2018 una software company da un miliardo di dollari”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Secondo Congresso Internazionale sul Sistema Eph-ephrin

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Parma Giovedì 3 e venerdì 4 maggio, nel Palazzo Centrale dell’Università di Parma (via Università 12), si svolgerà il Secondo Congresso Internazionale sul Sistema Eph-ephrin, organizzato da Massimiliano Tognolini e Alessio Lodola del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Ateneo di Parma. Il sistema Eph-ephrin è un target emergente della chemioterapia a bersaglio molecolare, essendo coinvolto nei processi di iniziazione, proliferazione, invasione e angiogenesi tumorale.
Dopo la precedente edizione del 2016, i più autorevoli scienziati del settore, provenienti da tutto il mondo, si incontreranno nuovamente presso il nostro Ateneo, in un evento interamente dedicato all’argomento, al fine di esporre e discutere le scoperte scientifiche maturate nel corso del proprio lavoro di ricerca.Massimiliano Tognolini e Alessio Lodola sono impegnati da alcuni anni in un progetto di ricerca finanziato dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro-AIRC finalizzato alla scoperta di nuove molecole capaci di interferire con l’attività del sistema efrinico. Questa attività di ricerca si inserisce all’interno di una proficua e longeva collaborazione tra il Gruppo di Farmacologia Sperimentale guidato da Elisabetta Barocelli e il Gruppo di Drug Design & Discovery guidato da Marco Mor, entrambi del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco.
Il Comitato Scientifico e Organizzativo del Congresso vede inoltre la collaborazione di Elena Pasquale del Sanford-Burnham Medical Research Institute (La Jolla, California, USA) e di Yoshiro Maru della Tokyo Women’s Medical University (Tokyo, Giappone).Il Congresso, sponsorizzato da Fondazione Cariparma e British Pharmacological Society, prevede l’intervento come speakers di:
· Jin Chen (Vanderbilt University, Nashville, USA)
· Alice Davy (CNRS, Université de Toulouse, Toulouse, France)
· Bryan Day (Queensland Institute of Medical Research, Brisbane, Australia)
· Juha Himanen (Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, New York, USA)
· Yoshiro Maru (Tokyo Women’s Medical University, Tokyo, Japan)
· Mark Henkemeyer (UT Southwestern Medical Center, Dallas, USA)
· Bingcheng Wang (Case Western Reserve University, Cleveland, USA).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival della Scienza Medica

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Bologna giovedì 3 maggio, la quarta edizione del Festival della Scienza Medica, l’importante appuntamento scientifico-divulgativo dedicato ai temi della medicina e alle sue prospettive presenti e future in programma a Bologna fino al 6 maggio. Sarà May-Britt Moser, Premio Nobel per la Medicina 2014, ad inaugurare la manifestazione giovedì 3 maggio alle ore 19 con la sua lectio magistralis dedicata ai “neuroni a griglia”, il sistema di orientamento interno dei mammiferi oggetto degli studi che le sono valsi il prestigioso riconoscimento. Il Festival promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e da Genus Bononiae. Musei nella Città in collaborazione con l’Università di Bologna vede protagonisti scienziati di fama internazionale, tra cui Premi Nobel ed esperti di caratura internazionale in diversi campi della ricerca e dell’innovazione, con l’obiettivo di rendere accessibile al grande pubblico la cultura medico-scientifica. Più di cento i relatori che animeranno gli oltre 70 eventi in programma: Neuroscienze, Innovazione e tecnologia, Oncologia, Medicina Interna e Alimentazione le macro-aree attorno alle quali si raggruppano gli appuntamenti del calendario, tra lectio magistralis, conferenze, eventi e momenti formativi dedicati alle scuole e alle famiglie.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università e Diocesi insieme per la promozione di iniziative culturali

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Palermo. Accordo Unipa DiocesipaLa promozione di iniziative volte a promuovere lo studio, la ricerca d’archivio ed accademica, la conoscenza e la diffusione del patrimonio culturale diocesano nei rispettivi campi istituzionali, favorire l’interesse e l’alta formazione nel campo degli studi sul sacro e sui beni culturali del territorio. Lo prevede un accordo siglato tra l’Università degli Studi di Palermo, rappresentata dal Rettore Fabrizio Micari, l’Arcidiocesi di Palermo, rappresentata dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice e l’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Palermo, rappresentato dal direttore don Giuseppe Bucaro.
Con tale intesa si intende i contraenti si impegnano altresì, a realizzare percorsi specifici di alta formazione post-universitaria, inclusi Master e tirocini extracurriculari e a collaborare alla promozione e alla realizzazione di progetti che prevedono iniziative di ricerca e diffusione culturale, nonché il restauro e la conservazione delle opere bisognose di intervento e studi e ricerche mirate a promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico dell’Arcidiocesi, implementando reti di collaborazione con i Musei Diocesani e i Tesori della Diocesi.
L’Università di Palermo, tramite i Dipartimenti di Scienze Umanistiche e il Dipartimento di Culture e Società ed eventuali altre Strutture interessate promuoverà iniziative tese allo sviluppo delle conoscenze storiografiche, della consapevolezza culturale, iniziative atte a promuovere le connesse attività interpretative e comunicative degli studenti dell’Ateneo palermitano.
L’Arcidiocesi e l’Ufficio Beni culturali promuoveranno la diffusione del patrimonio culturale diocesano, favorendo e sostenendo iniziative volte allo studio e alla ricerca sullo stesso patrimonio culturale. Previste anche iniziative culturali di promozione e valorizzazione scientifica ed artistica quali convegni, concerti, spettacoli e rappresentazioni teatrali.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino: Salone del libro

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Torino Da giovedì 10 a lunedì 14 maggio al Salone del Libro la Città Metropolitana di Torino condividerà lo spazio istituzionale con la Città di Torino, nell’ambito di un progetto comune di presentazione al pubblico dei progetti di sviluppo sociale e culturale del capoluogo e dell’intero territorio metropolitano. Nello spazio dibattiti all’interno dello stand nell’arco dei cinque giorni di apertura del Salone, la Città Metropolitana proporrà cinque momenti di incontro, uno per giorno, esaminando altrettanti casi di buone pratiche, tutte collegate da uno stesso fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali. Si parlerà quindi della candidatura Unesco per la Città di Ivrea e per il complesso delle architetture olivettiane (giovedì 10 maggio alle 14), dei casi di successo del progetto MIP-Mettersi in proprio (venerdì 11 alle 16), della valorizzazione delle radici storiche culturali dei territori montani e pedemontani dove si parlano l’Occitano e il Francoprovenzale (sabato 12 alle 16) e del concorso nazionale e internazionale “Comuni Fioriti” come occasione di promozione turistica e di sviluppo sostenibile (domenica 13 maggio alle 16). L’ultimo appuntamento, lunedì 14 alle 11 sarà quello dedicato alla valorizzazione del patrimonio custodito nelle biblioteche storiche di Torino, a cominciare da quella di Palazzo Cisterna intitolata a Giuseppe Grosso.
Gli appuntamenti nel dettaglio:
– giovedì 10 maggio alle 14, “ Ivrea, il futuro nasce da un grande passato. Il percorso della candidatura Unesco”. Intervengono: Anna Merlin (Consigliera metropolitana delegata agli Affari istituzionali, affari e servizi generali, gare e contratti, comunicazione istituzionale, turismo, relazioni e progetti europei ed internazionali), Beniamino de Liguori Carino (segretario generale della Fondazione Adriano Olivetti), Carlo Della Pepa (Sindaco di Ivrea), Renato Lavarini (coordinatore del progetto di candidatura di Ivrea città industriale del ventesimo secolo a patrimonio mondiale Unesco)
– venerdì 11 maggio alle 16 “Progetti di poesia, progetti d’impresa. Il supporto della Città metropolitana per lo sviluppo di imprese attraverso il servizio MIP-Mettersi in Proprio”. Intervengono: Dimitri De Vita (Consigliere metropolitano delegato allo Sviluppo montano, pianificazione strategica, sviluppo economico, attività produttive, trasporti), Marta Giavarini (tutor di Soges spa), Alessandra Racca (imprenditrice), Tessa Zaramella (funzionaria Città metropolitana)
– sabato 12 maggio alle 16 “Lingue madri, dal passato al futuro. La valorizzazione delle radici storiche culturali del territorio montano”. Intervengono: Silvia Cossu (Consigliera metropolitana delegata a Diritti sociali e parità, welfare, minoranze linguistiche, rapporti con il territorio), Giacomo Lombardo (Chambra d’Oc) e i “Blu l’azard”, che presentano il “Bal poètic”, uno spettacolo che coniuga danze e poesia sulle note di brani ispirati a poeti e grandi pensatori di epoche e culture diverse.
– domenica 13 maggio alle 16 “Comuni fioriti. Dal territorio metropolitano occasioni concrete di sviluppo sostenibile e di promozione”. Intervengono: Marco Marocco (Vicesindaco metropolitano delegato ad Ambiente e vigilanza ambientale, risorse idriche e qualità dell’aria, tutela fauna e flora, parchi e aree protette), Danilo Breusa (Sindaco di Pomaretto), Marco Bussone (Vicepresidente Uncem Piemonte), Igor De Santis (Sindaco di Ingria), Renzo Marconi (Presidente Asproflor)
– lunedì 14 maggio alle 11 “Il futuro delle biblioteche storiche a Torino e in Piemonte. Le buone pratiche per la valorizzazione di un patrimonio prezioso”. Intervengono: Barbara Azzarà (Consigliera metropolitana delegata ad Istruzione, orientamento e formazione professionale, sistema educativo, rete scolastica e infanzia, politiche giovanili, biblioteca storica), Elena Borgi (responsabile biblioteca Accademia delle Scienze di Torino), Eugenio Pintore (dirigente settore Promozione beni librari ed archivistici della Regione Piemonte).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra di Rebecca Horn: “Passing the Moon of Evidence”

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Napoli Venerdì 11 maggio 2018 alle ore 19.00 si inaugura presso lo Studio Trisorio in via Riviera di Chiaia 215, una mostra personale di Rebecca Horn dal titolo Passing the Moon of Evidence.
Saranno esposte cinque nuove sculture meccaniche di grandi e medie dimensioni e disegni di vario formato in cui la Horn continua a indagare i temi profondi dell’esistenza umana, l’agire del tempo, l’energia del cosmo. Nelle vetrine che danno il titolo alla mostra, Passing the Moon of Evidence, farfalle meccaniche aprono e chiudono le ali in un’atmosfera onirica, sospese sopra rocce vulcaniche o tra rami dalle estremità d’oro; due specchi di forma circolare, simbolo del dualismo ricorrente nella poetica dell’artista, evocano il movimento del sole e della luna e la relazione tra il principio maschile e quello femminile nell’equilibrio cosmico. Nell’opera Aus dem Mittelalter entwurzelt due aste in ottone di diverse altezze, fissate in un paio di scarpe di bronzo di foggia medievale, ondeggiano avanti e indietro, avvicinandosi senza mai toccarsi, come metafore del passaggio cadenzato del tempo.Uno specchio rotante e un vetro di forma circolare affiancano una pietra lavica e animano, con riflessi di luce, l’opera Im Kreis sich drehen: movimenti ritmici che si trasmettono nello spazio da una scultura all’altra, sviluppando tra di esse un dialogo continuo e incessante.
Artista versatile e poliedrica, Rebecca Horn ha sperimentato, nel corso della sua lunga carriera, i molteplici linguaggi dell’arte. La scultura, la pittura, il disegno, l’installazione, la fotografia, il cinema, la performance sono i mezzi espressivi con cui conduce da sempre le sue ricerche in modo innovativo. La mostra si potrà visitare fino al 10 settembre. Rebecca Horn è nata a Michelstadt, Germania, nel 1944. Ha esposto nei principali musei internazionali e ha preso parte ad alcune delle più importanti esposizioni dell’ultimo decennio, da Documenta a Kassel (1972, 1977, 1982 e 1992) alla Biennale di Venezia (1980, 1986 e 1997). Nel giugno 2017 è stata la prima donna a ricevere il prestigioso Wilhelm Lehmbruck Prize, come riconoscimento per il suo lavoro e la sua poetica che hanno profondamente influenzato le arti scultoree fra XX e XXI secolo. In Italia è rappresentata dallo Studio Trisorio dal 2003.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre 100 imprese e produttori cinematografici all’evento sul product placement nei film

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Udine. Prodotti e servizi delle aziende friulane e come promuoverli al meglio nel cinema europeo e asiatico: oltre 60 imprese e produttori cinematografici regionali, europei e asiatici hanno concretizzato circa 150 incontri d’affari in Camera di Commercio di Udine nell’ambito del Far East Film Festival. Il sostegno dell’ente camerale, che non è mai voluto mancare al Festival anche negli anni precedenti, quest’anno si è arricchito di un importante evento, in cui imprenditori di tanti settori (soprattutto moda e gioielleria, arredo, food & wine e turismo) hanno avuto una doppia possibilità: quella di partecipare a un approfondimento, con alcuni dei più apprezzati esperti internazionali, dedicato proprio al “product placement nei film”, ossia all’efficace posizionamento dei propri prodotti e servizi d’impresa all’interno delle produzioni cinematografiche e, a seguire, una fitta agenda di incontri individuali per concretizzare questa interessante e ancora innovativa opportunità di sviluppo e promozione, soprattutto in Europa e Asia. E sono stati oltre un centinaio i partecipanti all’approfondimento, che ha dato il via alla giornata realizzata tra Sala Valduga e Sala Economia dalla Cciaa udinese, in collaborazione con Cec e Fondo Audiovisivo Fvg, nell’ambito di EEN-Enterprise Europe Network, la più grande rete europea di supporto alle piccole e medie imprese, di cui l’ente camerale udinese è partner sul territorio. A entrare nel dettaglio del “product placement” sono stati innanzitutto Juliane Schulze, Senior Partner di peacefulfish, quindi le esperienze di uno dei massimi esperti del settore, Jean Patrick Flandé, fondatore di Film Media, storico riferimento per il product placement in tantissimi film come anche il blockbuster James Bond (in cui automobili e orologi – e non solo – sono entrati nel mito assieme al personaggio) e collaboratore di alcuni dei maggiori registi mondiali da Besson a Polanski ad Annaud. Assieme a loro anche le testimonianze di Stefano Taboga, direttore marketing and digital di Lotto, e del produttore cinematografico francese Christophe Bruncher.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Secondo concerto del festival “Un organo per Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Roma Sabato 5 maggio ore 19 nella splendida Sala Accademica del Conservatorio, in via dei Greci 18, l’organo dialoga con la voce e gli strumenti a fiato, che, nonostante siano così diversi all’apparenza, sono simili all’organo, perché in tutti il suono è prodotto dall’aria che attraversa le canne vibrando. Il primo brano in programma è un Inno religioso del grande musicista dell’epoca romantica Felix Mendelssohn-Bartholdy. Si prosegue con Raffaele Manari, che nel primo Novecento ha dato un grande impulso alla rinascita della musica organistica in Italia, e con cinque autori contemporanei, gli italiani Maurizio Gabrieli, Claudio Dall’Albero, Francesco Telli e Riccardo Riccardi e il tedesco recentemente scomparso Bernhard Krol. In tutte queste composizioni – tre delle quali sono in prima esecuzione assoluta – l’organo suona sia da solo sia in dialogo con una voce solista o col coro o con gli strumenti a fiato.
Partecipano il Quintetto di Fiati del Conservatorio “Santa Cecilia”, l’Ensemble Vocale Thesaurus diretto da Alberto Galletti, il soprano Galina Ovchinnikova, il mezzosoprano Federica Paganini, il cornista Stefano Berluti, il timpanista José Manuel Mires. Alla tastiera dell’organo si alternano Federico Vallini e Paolo Tagliaferri. Dirige Stefano Mastrangelo.
E’ stato organizzato da Camerata Italica, IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti e Conservatorio “Santa Cecilia”, con la direzione artistica di Giorgio Carnini. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia Nostra: cresce il turismo nei borghi abitati

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Borghi e centri storici: l’anima del nostro territorio, un’immensa ricchezza culturale e non solo. Eppure oggi, gli uni e gli altri, sono minacciati. Dall’incuria, da politiche inadeguate, dalla mancanza di vigilanza e progettualità da parte delle istituzioni, dall’abbandono. La denuncia parte da Italia Nostra, l’organizzazione storicamente preposta, con le sue sezioni diffuse su tutta la penisola, alla vigilanza del territorio. Un appello rivolto alle istituzioni, di cui però Italia Nostra si fa carico anche in prima persona, mettendo in atto buone pratiche, come il progetto d’avanguardia appena partito per il recupero dello splendido borgo di Monte Sant’Angelo, uno dei tre siti UNESCO della Puglia.I recenti dati di un’indagine del Centro Studi Turistici di Firenze e Confesercenti indicano un vero e proprio boom turistico nel 2017 per le città d’arte e, soprattutto, per i piccoli borghi, i quali hanno fatto registrare un’annata record con ben 95 milioni di presenze e una quota di stranieri molto rilevante. La spesa turistica complessiva, per i piccoli borghi, è stimata in circa 8,2 miliardi di euro, oltre la metà della quale,il 54,8%, è dovuto a turisti stranieri. E sono stati proprio i visitatori provenienti da fuori l’Italia a dare il maggior contributo alla crescita: le presenze turistiche di stranieri nei borghi sono salite del 30,3% tra il 2010 ed il 2017, contro un calo del 5,4% per i turisti italiani. Si tratta di numeri entusiasmanti, a fronte dei quali si apre però una grande piaga: quella dei borghi abbandonati, dove non è rimasto più nessun abitante, spesso straordinari gioielli di storia che, tuttavia, restano completamente – e immotivatamente – al di fuori del flusso turistico. Sono ben 6.000 secondo i dati Istat (contando anche stazzi e alpeggi). Un patrimonio inestimabile che, alla luce dei recenti dati sul successo turistico dei borghi abitati, si può intuire quale straordinario apporto potrebbe fornire al nostro tessuto sociale, al territorio, a tutto il sistema paese se venisse coinvolto nel turismo. Oltre, ovviamente, all’importanza del recupero di una componente culturale che è un delitto disperdere.Come? Parola d’ordine “rigenerare”. E’ questo l’appello che lancia Italia Nostra alle Istituzioni e a tutti gli attori coinvolti. Rigenerazione, tutela, messa in sicurezza, infrastrutture, sviluppo. Sono questi i termini chiave allo scopo di salvaguardare e valorizzare il territorio, i centri storici, i nostri grandi e piccoli borghi. Temi emersi anche nel corso di una recente conferenza stampa svoltasi il 10 aprile alla Camera dei Deputati con il patrocinio di Italia Nostra Onlus, realizzata su iniziativa della Scuola “Ingegneria & Architettura” impresa sociale.“Già nel 2015, proprio nella sala delle Conferenze Stampa della Camera dei Deputati, Italia Nostra aveva preso l’impegno di attivare una sperimentazione nel sito UNESCO di Monte Sant’Angelo in Puglia”, dichiara Maria Gioia Sforza, Consigliere Nazionale, nonché Presidente Sezione Gargano e Terre dell’Angelo, di Italia Nostra, “Obiettivo del progetto il recupero del Centro Storico, delle mura medievali, dei terrazzamenti, e l’ampliamento della buffer zone, avviata da tempo in collaborazione con il Comune di Monte Sant’Angelo, la Tecnische Universitaet Wien, l’Università Federico II di Napoli, la Scuola Ingegneria e Architettura di Bari. E il progetto è finalmente partito in questi giorni: 60 neoarchitetti austriaci hanno visitato e studiato Monte Sant’Angelo per attivare un processo di rigenerazione urbana in questo centro di 12.000 abitanti che ha un forte decremento demografico”.Un progetto questo che è testimonianza della scelta di Italia Nostra di intervenire attivamente con delle buone pratiche di promozione del territorio. Ma non solo. Resta fondamentale il suo ruolo storico di vigilanza. La Dott.ssa Sforza ribadisce la necessità di monitorare il territorio nazionale attraverso le 200 sezioni di Italia Nostra. “Un’attività quest’ultima”, sottolinea la Dott.ssa Sforza, “che assume importanza cruciale anche alla luce dei cospicui fondi CIPE, pari a diversi miliardi di euro, stanziati il 28 febbraio 2018 dal Ministro Franceschini per i Centri storici di Napoli, Cosenza, Taranto, Palermo e altri (come Pompei, Ostia antica, Cinqueterre, Urbino). Una diffusione di fondi questa che possiamo definire a pioggia e che rischia di disperdersi se non inserita in progettualità concrete e prioritarie”

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Interventi a favore dei familiari che assistono persone disabili

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Il caregiver (familiare assistente) è una persona che aiuta, in maniera gratuita e quotidiana, un proprio parente di primo grado non autosufficiente fisicamente e/o mentalmente. La gratuità e la disponibilità h/24 è la principale differenza fra un caregiver e la classica figura del/della badante così come comunemente è intesa. Nello svolgimento di questa amorevole attività, il familiare assistente può operare in maniera diretta (lavare, vestire, cucinare, …) o indiretta (adempiere agli obblighi amministrativi) il proprio congiunto, così come adottare tecniche di sorveglianza attiva (intervenire in caso di pericolo per l’assistito o gli altri) o passiva (paziente a letto che ha bisogno di controllo). Nell’ultima legge di Bilancio è stata inserita questa mansione fra i lavori gravosi in modo che questa particolare categoria di persone, a tutti gli effetti lavoratori, possano accedere a un indennizzo di tipo pensionistico.
Negli ultimi anni, infatti, è emersa sempre più l’esigenza di fornire una qualche forma di tutela e assistenza per coloro che assicurano assistenza a congiunti con disabilità o comunque non autosufficienti.Data la grandissima rilevanza sociale, causata anche da una grave carenza nelle strutture e negli strumenti di assistenza messi a disposizioni dal Servizio Sanitario Nazionale e dagli enti locali, non vi è dubbio che il tema sarà al centro dei prossimi lavori parlamentari.Nel corso della scorsa legislatura e in particolare nel 2017, la Commissione Lavoro e Previdenza Sociale del Senato ha faticosamente predisposto un testo unico, partendo dalle varie proposte di legge presentate su questo argomento.Questo testo, fortemente condizionato dalla volontà di non porre oneri aggiuntivi a carico del bilancio statale, si poneva come una sorta di atto di indirizzo alle regioni e alle province autonome, cui era rimessa l’adozione delle misure concrete a favore dei caregiver. Una scelta questa piuttosto discutibile, che avrebbe ulteriormente ampliato quella profonda disomogeneità di trattamento sul territorio nazionale che già esiste in tema di assistenzaQuesta impostazione “al ribasso” aveva fatto si che nel testo unificato le forme di assistenza davvero nuove fossero in realtà assai limitate e mancasse in esso qualsiasi riferimento a forme di tutela previdenziale (ad esempio contributi figurativi, pensionamento anticipato) e lavorativa ( ad esempio rispetto a malattie professionali e infortuni).
Non vi è dubbio che, se si vorrà davvero intervenire in favore dei caregiver familiari il nuovo Parlamento dovrà affrontare la questione in modo molto più coraggioso e con misure di efficacia molto maggiore. In previsione di questa evenienza, la legge di bilancio 2018 ha previsto la costituzione di un fondo per il finanziamento di misure di sostegno del ruolo di cura e di assistenza del “caregiver familiare”, con una dotazione iniziale di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018/2019/2020.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Persone naturali e strafottenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Roma dal 3 al 6 Maggio, Teatro Palladium – Università Roma Tre Piazza Bartolomeo Romano 8, in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre anteprima nazionale spettacolo:”Persone naturali e strafottenti”. Quarantacinque anni dopo lo “scandaloso” debutto, torna in scena, in un nuovo e originalissimo allestimento, Persone naturali e strafottenti, l’opera più controversa e fra quelle di maggiore successo di Giuseppe Patroni Griffi. Una tragicommedia cruda, poetica ed esilarante, fra situazioni grottesche, cinismi, ironia tagliente e surrealismo, in perfetto equilibrio fra Eduardo e Ruccello, e ancora attualissima nella sua geniale spudoratezza.
Un cast unico, non convenzionale e proveniente dai mondi teatrali più variegati è il cuore pulsante di un’operazione destinata a far parlare di sé: Marisa Laurito accetta la sfida di dare voce e corpo al ruolo che fu di Pupella Maggio, segnando il suo ritorno alla grande drammaturgia d’autore e inaugurando una nuova stagione della sua lunga carriera; il Premio Ubu e rivelazione del cinema italiano Giovanni Anzaldo interpreta quel Fred che fu creato da un esordiente Gabriele Lavia e Filippo Gili presta la sua attorialità unica e la sua esperienza di uomo di teatro a 360° al travestito Mariacallàs. Completa il cast Federico Lima Roque, attore italiano originario di Capo Verde, nel ruolo dello scrittore Byron.
Il lavoro è prodotto da Altra Scena in collaborazione con Sycamore T Company, per la regia di Giancarlo Nicoletti, regista e autore pluripremiato, fra le rivelazioni delle ultime stagioni.
Quattro solitudini, un appartamento e una notte di Capodanno a Napoli. Donna Violante, la padrona, ex serva in un bordello, discute e litiga con Mariacallàs, un travestito, in bilico fra rassegnazione, ironia, squallore e cattiveria. E ancora, Fred e Byron che sono alla ricerca dell’ebbrezza di una notte: l’uno, uno studente omosessuale alla ricerca di una vita libera dalle paure, l’altro, uno scrittore nero che vorrebbe distruggere il mondo per vendicare le umiliazioni subite. Quattro persone naturali e strafottenti, che, per un gioco del destino, divideranno la loro solitudine con quella degli altri, mentre fuori la città saluta il nuovo anno, fra accese discussioni, recriminazioni, desideri repressi, liti e violenze sessuali.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riconoscimento per il prof. Guido Favia

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Camerino Il prof. Guido Favia, direttore della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino, è stato designato quale membro della commissione del Consiglio Superiore per la Valutazione della Ricerca e dell’Istruzione Superiore (HCERES), agenzia indipendente finanziata dal Governo Francese, che dovrà valutare il Dipartimento di parassitologia dell’ “Institut Pasteur” di Parigi, uno dei più prestigiosi centri di ricerca a livello mondiale diretto dal Dott. Gerald Spaeth. In Francia, infatti, tutte le unità di ricerca sono valutate ogni cinque anni dall’HCERES. “Sono estremamente soddisfatto – ha dichiarato il prof. Favia – Credo infatti che questa nomina rappresenti non soltanto una bella gratificazione personale, ma anche un importante riconoscimento internazionale della qualità e dell’eccellenza della ricerca e dei ricercatori di Unicam”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ipsen annuncia i risultati del primo trimestre 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Il gruppo bio-farmaceutico globale focalizzato sull’innovazione e sulla Specialty Care, ha annunciato i risultati del primo trimestre 2018.
• Aumento delle vendite del 23,1% guidato da una crescita del 27,4% della Specialty Care, che riflette il ritmo continuo di vendita di lanreotide e l’incremento del contributo derivante dal lancio di cabozantinib e irinotecan liposome.
• Nel primo trimestre il fatturato consolidato ha raggiunto i 510,3 milioni di euro (a tassi di cambio costanti).
• Le previsioni per il 2018, confermate dalle forti vendite del primo trimestre, indicano una crescita superiore al 16% con margine operativo maggiore del 28% sui ricavi netti.
David Meek, Chief Executive Officer di Ipsen, ha dichiarato: “Il primo trimestre del 2018 evidenzia un buon inizio d’anno. La Specialty Care ha guidato la crescita delle vendite del Gruppo grazie alla for-te e costante spinta di lanreotide e alla performance dei lanci di cabozantinib e irinotecan. Durante questo periodo abbiamo anche fatto notevoli progressi per espandere il potenziale mercato di cabo-zantinib, che ulteriormente rafforza la sua presenza in Oncologia. Rimaniamo ora focalizzati sullo svi-luppo del nostro portfolio commerciale e sull’identificazione di nuove opportunità di business per so-stenere la nostra crescita a lungo termine”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua “salata” per gli amanti della tradizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Di certo è salata con i prezzi all’ingrosso della carne di agnello in aumento a marzo del 31,9% rispetto a un anno prima. Aumenti a due cifre anche per pollo (+17,3%), coniglio (+11,6%) e tacchino (+10,2%), mentre carni bovine (+3,9%) e suine (+2,8%) registrano incrementi meno consistenti. E’ l’intero comparto delle carni, comunque, cosi come quello delle uova (+29,5% rispetto a marzo 2017) che lo scorso mese registra un’impennata. Come mostra l’indice dei prezzi all’ingrosso, elaborato da Unioncamere e BMTI sui listini delle Camere di commercio, a marzo rispetto a febbraio 2018 le carni ovine sono aumentate del +18,3% e quelle di coniglio del +12,7%, sospinte dall’incremento della domanda tipico del periodo pre-pasquale. Il buon andamento della domanda di tagli freschi ha impresso un rialzo rispetto a febbraio anche alle carni suine (+4,4%) mentre una sostanziale stabilità si è riscontrata per le carni bovine (-0,6%).
Nel comparto lattiero caseario, ulteriore calo mensile si è osservato per i prezzi del latte spot (-5,5%), sebbene meno accentuato rispetto a quanto rilevato a febbraio (-12,5%). Rispetto allo scorso anno, tuttavia, i prezzi attuali sono più bassi di quasi il 20%, contrazione su cui ha inciso la crescita produttiva in atto nel mercato del latte sia in Italia che nell’Unione Europea. Anche i formaggi a stagionatura lunga mostrano una flessione dei prezzi rispetto a dodici mesi fa (-6,2%), ascrivibile soprattutto ai ribassi registrati per il Grana Padano. Tra gli altri prodotti, forte aumento per la panna (+13,2%), sulla scia della richiesta sostenuta da parte dell’industria di trasformazione. Positivo anche il confronto con dodici mesi fa (+15,1%).
Nel comparto degli oli e grassi un nuovo ribasso mensile ha interessato l’olio di oliva
(-2,4%), i cui prezzi accusano un forte ridimensionamento rispetto allo scorso anno
(-24,4%), in un mercato segnato nell’attuale annata da una rilevante crescita produttiva. Marzo ha confermato invece i segnali di ripresa per i prezzi del burro (+7,2% rispetto a febbraio), tornati più alti anche rispetto a dodici mesi fa (+4,1%).
Nella filiera del riso e cereali, sulla scia della debolezza osservata nel mercato dei grani, variazioni leggermente negative hanno interessato gli sfarinati di grano duro (-1,8%) e tenero (-1,3%).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

200 brillanti giovani da oltre venti Paesi del mondo si riuniranno a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Roma dal 2 al 4 maggio prenderanno parte alla seconda edizione di ZEROHackathon, la competizione giovanile di idee che selezionerà quest’anno le migliori proposte in tema di Sport come strumento di promozione della Pace e dello Sviluppo.Unire l’apprendimento non formale con i valori dello Sport è l’obiettivo principale dell’iniziativa organizzata dalla SIOI – Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI).
Lo Sport può favorire il dialogo e rivelarsi un sorprendente strumento di pace e sviluppo, oltre che un catalizzatore di valori universalmente condivisi. L’Agenda 2030 dell’ONU riconosce “il crescente contributo dello sport alla realizzazione dello sviluppo e della pace nella sua promozione della tolleranza e del rispetto e il contributo che apporta al rafforzamento delle capacità delle donne e dei giovani, degli individui e delle comunità, nonché alla salute, all’istruzione e agli obiettivi di inclusione sociale”.
ZEROHackathon è un contest internazionale per studenti di scuola superiore e università che, riuniti in team, elaboreranno proposte di azione realizzabili e innovative sulle principali questioni globali. Le sfide saranno lanciate in occasione della Cerimonia di apertura che avrà luogo il 2 maggio al Centro di Preparazione Olimpica Acqua Acetosa “Giulio Onesti”.
Saranno presenti alla cerimonia d’apertura: Franco Frattini, Presidente della SIOI; Giovanni Malagò, Presidente del CONI; Kelly Degnan, Vice Capo Missione dell’Ambasciata USA a Roma; Sabrina Bono, Capo di Gabinetto del MIUR; Beatrice Covassi, Capo della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia; Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie del MAECI; Daniela Bas, Direttore della Divisione delle Politiche Sociali e dello Sviluppo dell’Ufficio delle Nazioni Unite di New York (UNDESA); Paolo Glisenti, Commissario Generale per l’Italia a Expo Dubai 2020; Alfio Giomi, Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Andrea Cisternino, Presidente del Comitato #UnitiperLoro.
Testimonial d’eccezione saranno i campioni olimpici Francesca Lollobrigida, pattinatrice di velocità su ghiaccio, Giovanni Pellielo, tiratore a volo, e Giacomo Lucchetti, campione italiano 250cc. Grand Prix.A conclusione della Cerimonia di apertura tutti i partecipanti prenderanno parte a una vera e propria staffetta organizzata in collaborazione con la FIDAL.
Palazzetto di Venezia, sede della SIOI, sarà “il campo da gioco” di #ZEROHackathon che si concluderà la mattina del 4 maggio con la presentazione delle idee progettuali nella Sala delle Conferenze Internazionali della Farnesina. Una Giuria di esperti premierà le proposte più innovative e concrete.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Disagio sociale

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

“La situazione di disagio sociale che investe la Capitale è sempre più evidente, ed investe famiglie ma anche single che non riescono ad avere una vita normale con le basilari prerogative che ogni essere umano dovrebbe avere. Purtroppo l’Amministrazione dovrebbe fare di più attraverso l’ausilio dei servizi sociali, spostando risorse economiche per supportare chi si trova in questa situazione gravosa. E’ quindi sempre molto importante quando associazioni di volontariato mettono a disposizione i propri mezzi a supporto delle amministrazioni o dello Stato, attraverso servizi che spaziano nei diversi campi. Ovviamente quando si parla di povertà e del conseguente disagio sociale non si possono e non si devono fare distinzioni di sorta, ma non è percorribile da un punto di vista morale spostare in maniera maggioritaria tutte le risorse verso immigrati e nomadi, tralasciando quasi del tutto i molti italiani che vivono al di sotto della soglia di povertà. L’aiuto deve essere diffuso per tutti, a cominciare da chi a buon diritto è italiano. Una memoria di giunta approvata il 15 gennaio 2018, avente come oggetto l’avvio di interlocuzioni con le Asl, ricadenti sul territorio comunale, al fine della sottoscrizione di un protocollo d’intesa in materia di immigrazione e integrazione socio-sanitaria tra le stesse, l’Amministrazione Capitolina e Associazione Emergency Onlus Ong, vede come destinatari del servizio di ambulatorio mobile Polibus con personale composto da medici, infermieri, psicologi e volontari qualificati per avere cure mediche gratuite, soltanto immigrati, rom e persone che vivono nelle occupazioni illegali. Ci chiediamo perché questa discriminazione nei confronti dei tanti italiani che vivono ai margini della società che necessiterebbero anche loro di cure mediche gratuite, per questo motivo abbiamo presentato un’interrogazione al Sindaco e all’Assessore alle Politiche Sociali per sapere prima di tutto le cifre economiche a carico dell’Amministrazione capitolina per questo progetto di Emergency e per chiedere di inserire anche i numerosi cittadini romani che vivono in condizioni di disagio all’interno di questo progetto, che così come è strutturato risulta ingiusto e a senso unico”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »