Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 340

Accordo per riutilizzare il legname proveniente dalle piene dei fiumi

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 aprile 2018

Le piene dei fiumi trasportano tronchi d’albero e materiale vegetale dalle zone di montagna fino al mare attraverso le pianure: lo stesso equilibrio ambientale dell’habitat costiero dipende, in buona parte, da questo apporto di materiale organico, che il mare redistribuisce con le mareggiate. Grazie ad un innovativo accordo tra Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno e WWF, per la prima volta in Italia, si sancisce il valore ecologico di tale materiale organico, solitamente condotto a discarica; infatti, il tronco di un albero caduto diventa un habitat favorevole per molte specie animali (invertebrati, anfibi, rettili, ma anche mammiferi ed uccelli): dal processo di decomposizione, con conseguente creazione di humus, all’utilizzo come rifugio.L’esempio arriva dalla Piana Fiorentina dove, da oltre 20 anni, il WWF si adopera nel creare grandi aree naturali; tra queste, vanno annoverate le casse di espansione, dotate anche di piccole aree di rifugio per la fauna, grazie all’accumulo di pietrame, tronchi e ceppaie.
A seguito delle ultime ondate di piena che hanno interessato il fiume Arno, i primi tronchi, asportati sotto Ponte Vecchio e lungo il tratto fluviale cittadino, sono andati a creare rifugi per centinaia di piccoli animali presenti in una nuova area di ripristino di oltre 60 ettari, recentemente annessa all’Oasi di Focognano.“Quella ambientale è una delle funzioni principali dell’attività di Bonifica, legata alla gestione delle risorse idriche – sottolinea Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – In particolare, lo smaltimento dei materiali di risulta, spesso problematica ed onerosa se non addirittura oggetto di contenziosi, trova in questa esperienza un esempio virtuoso, da cui trarre lezione per nuove applicazioni legate al territorio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: