Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Roma: Disagio sociale

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

“La situazione di disagio sociale che investe la Capitale è sempre più evidente, ed investe famiglie ma anche single che non riescono ad avere una vita normale con le basilari prerogative che ogni essere umano dovrebbe avere. Purtroppo l’Amministrazione dovrebbe fare di più attraverso l’ausilio dei servizi sociali, spostando risorse economiche per supportare chi si trova in questa situazione gravosa. E’ quindi sempre molto importante quando associazioni di volontariato mettono a disposizione i propri mezzi a supporto delle amministrazioni o dello Stato, attraverso servizi che spaziano nei diversi campi. Ovviamente quando si parla di povertà e del conseguente disagio sociale non si possono e non si devono fare distinzioni di sorta, ma non è percorribile da un punto di vista morale spostare in maniera maggioritaria tutte le risorse verso immigrati e nomadi, tralasciando quasi del tutto i molti italiani che vivono al di sotto della soglia di povertà. L’aiuto deve essere diffuso per tutti, a cominciare da chi a buon diritto è italiano. Una memoria di giunta approvata il 15 gennaio 2018, avente come oggetto l’avvio di interlocuzioni con le Asl, ricadenti sul territorio comunale, al fine della sottoscrizione di un protocollo d’intesa in materia di immigrazione e integrazione socio-sanitaria tra le stesse, l’Amministrazione Capitolina e Associazione Emergency Onlus Ong, vede come destinatari del servizio di ambulatorio mobile Polibus con personale composto da medici, infermieri, psicologi e volontari qualificati per avere cure mediche gratuite, soltanto immigrati, rom e persone che vivono nelle occupazioni illegali. Ci chiediamo perché questa discriminazione nei confronti dei tanti italiani che vivono ai margini della società che necessiterebbero anche loro di cure mediche gratuite, per questo motivo abbiamo presentato un’interrogazione al Sindaco e all’Assessore alle Politiche Sociali per sapere prima di tutto le cifre economiche a carico dell’Amministrazione capitolina per questo progetto di Emergency e per chiedere di inserire anche i numerosi cittadini romani che vivono in condizioni di disagio all’interno di questo progetto, che così come è strutturato risulta ingiusto e a senso unico”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: