Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n°158

Archive for 11 maggio 2018

Governo: incontro Meloni-Di Maio

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

“Ho ricevuto oggi, su sua richiesta, Luigi di Maio. Nel corso dell’incontro cordiale durato quasi un’ora e mezza Luigi di Maio ha chiesto il sostegno di Fratelli d’Italia ad una premiership sua o di un altro esponente del M5S in cambio di un via libera a un nostro ingresso nel governo. Ho ribadito al leader pentastellato che FdI – che non ha avanzato alcuna richiesta di ingresso nel nuovo esecutivo – non potrebbe mai far parte di un governo a guida grillina e che anzi abbiamo vincolato ogni nostra decisione proprio a una premiership rispettosa degli italiani che ci hanno votato. La risposta che ho ricevuto è che in questo caso lui avrebbe posto un veto sulla nostra presenza perché saremmo una forza “troppo di destra”. Non so come si ponga Matteo Salvini rispetto a una posizione di questo tipo, ma sono contenta di aver contribuito a fare chiarezza. Evidentemente in quello che tutti già chiamano governo giallo verde non ci sarà il tricolore”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Iran ha lanciato razzi su Israele

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Poco dopo Israele ha risposto all’attacco. È l’estrema sintesi dell’aumento della tensione delle ultime ore in Medio Oriente. Tensione che già nelle scorse settimane, fra raid aerei e dossier segreti sul nucleare, si era notevolmente alzata.Di queste ore è l’attacco iraniano contro le postazioni israeliane sulle alture del Golan. Un portavoce militare dello Stato ebraico ha reso noto che sono circa venti i razzi lanciati dalla forza Al Quds iraniana. Alcuni sono stati intercettati da “Iron Dome”, il sistema di difesa antimissili di Israele.Lo stesso portavoce, che ha definito “l’attacco iraniano contro Israele è molto grave”, aveva annunciato una pronta reazione di Israele, che è arrivata poco dopo.Secondo l’agenzia ufficiale siriana Sana, citata da Rt, le forze israeliane hanno sparato colpi d’artiglieria dal Golan verso la provincia di Quneitra, in particolare sulla città di Baath:Tra gli obiettivi di Israele, depositi di armi e basi militari. Della risposta israeliana all’attacco iraniano, hanno parlato le autorità siriane secondo cui i missili israeliani avrebbe centrato e distrutto un radar.Il ministro della difesa Avigdor Lieberman ha dichiarato che si tratta del “più grande attacco che portiamo avanti da diversi anni a questa parte” e che “nessuno dei razzi di Teheran” è riuscito a colpire il territorio israeliano, sottolineando:“Spero che questo capitolo sia chiuso e che ognuno abbia avuto il suo messaggio”.Secondo Israele dietro l’attacco missilistico dell’Iran ci sarebbe Qasim Soleimani, il generale iraniano comandante dell’Apparato Qods, la struttura per le operazioni speciali che coordina le milizie sciite in Medio Oriente ed è coinvolta nel conflitto in Siria. (fonte: http://www.progettodreyfus.com/iran-attacco-israele/)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Futuro delle biblioteche storiche a Torino e in Piemonte – Le buone pratiche per la valorizzazione di un patrimonio prezioso”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Torino lunedì 14 maggio alle 11.30, nello Stand istituzionale Città di Torino e Città metropolitana di Torino (ingresso Padiglione 1) “Il Futuro delle biblioteche storiche a Torino e in Piemonte – Le buone pratiche per la valorizzazione di un patrimonio prezioso”.
Partendo dall’esperienza del Biblotour nata da iniziativa della Regione Piemonte si presentano le realtà positive in atto, prima fra tutte la Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte “Giuseppe Grosso” che ha sede a Palazzo Cisterna, sede aulica della Città metropolitana di Torino, affrontando gli aspetti legati alla valorizzazione in futuro dei preziosi patrimoni locali di storia e cultura. Nel corso dell’incontro intervengono la consigliera della Città metropolitana di Torino delegata alla biblioteca storica di Palazzo Cisterna; Elena Borgi, responsabile della biblioteca e dell’archivio storico dell’Accademia delle Scienze e Eugenio Pintore, responsabile settore promozione beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali della Regione Piemonte. Con questo ultimo incontro organizzato dalla Città metropolitana nello spazio dibattiti all’interno dello stand condiviso con la Città di Torino, si conclude con esito positivo l’obiettivo condiviso dall’amministrazione metropolitana, quello cioè di legare i vari appuntamenti da uno stesso fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gabriele Coen in concerto “Jewish Experience”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Roma Venerdì 11 maggio 2018 alle 20.30, “Linea” Ristorante MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma Via Guido Reni 4-8 Gabriele Coen presenta “Jewish Experience”, all’interno dello spazio “Linea” del MAXXI. Il sassofonista è accompagnato sul palco da Francesco Poeti alla chitarra elettrica, Marco Loddo al contrabbasso e Luca Caponi alla batteria.Con l’eclettismo espressivo che è il segno distintivo del suo percorso artistico e di ricerca, Gabriele Coen presenta brani tradizionali e composizioni originali, creando un’appassionante, inconsueta lirica, attraverso un tessuto sonoro che attinge al jazz, al rock, alla world music, senza mai dimenticare le radici ebraiche della sua ispirazione.
Dopo le precedenti esperienze con i Klezroym il sassofonista romano presenterà alcuni brani tratti dai due brillanti lavori con la Tzadik, l’etichetta newyorchese di John Zorn (Awakening del 2010 e Yiddish melodies in Jazz del 2013) e altre composizioni tratte da Sephirot il lavoro uscito a maggio 2017 per Parco della Musica Records.
Gabriele Coen ha sviluppato in questi ultimi tre anni altri tributi (John Zorn, Kurt Weill, Leonard Bernstein) con un nuovo quintetto che vede la partecipazione di alcuni importanti nomi del nuovo jazz italiano, in particolare con il batterista Zeno De Rossi e il contrabbassista Danilo Gallo. Sempre recente è la collaborazione di Coen con Teho Teardo e Blixa Bargeld, per gli ultimi premiati lavori Nerissimo (2016) e Fall (2017).John Zorn ha sostenuto questo progetto con parole di grande ammirazione: Gabriele Coen è compositore e interprete di uno dei più entusiasmanti esempi di Nuova musica ebraica, capace di combinare una profonda conoscenza e un sincero rispetto per la tradizione, con un eccezionale intuito comunicativo e sensibilità immaginifica. All’avanguardia, eppure fermamente radicato nella tradizione, il progetto “Yiddish Melodies in Jazz” esprime passione, integrità e un’impeccabile arte interpretativa.Jazzin’ Linea è una nuova rassegna di jazz sotto la direzione artistica di Susanna Stivali, è in corso ogni venerdì di marzo, aprile e maggio all’interno di “Linea”, il nuovo AMERICAN BAR del MAXXI. La rassegna descrive le linee che raccontano il migliore Jazz italiano contemporaneo, le linee degli incontri tra grandi musicisti, quelle dei nuovi progetti e presentazioni di cd. Dal 9 marzo, Jazzin’ Linea è in linea con il jazz, con il gusto e con gli incontri.Jazzin’ Linea è organizzato da Linea e da Muovileidee Associazione Culturale.
Formazione:Gabriele Coen, sax soprano, sax tenore e clarinetto, Francesco Poeti, chitarra elettrica, Marco Loddo, contrabbasso Luca Caponi, batteria.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pacchetti-viaggio e responsabilità agenzie

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Lo scorso febbraio è stato presentato il decreto legge che dovrà recepire in Italia la direttiva europea sui pacchetti turistici (2015/2302). Siamo in fase di pareri dei relatori alla Camera (Pd) e al Senato(M5S), ed entrambi, in merito ai pacchetti viaggio, si sono espressi a favore di una sorta di responsabilita’ solidale, nei confronti del viaggiatore che li acquista, di tour operator e agenzia viaggi.
Era ora, visto che le direttive comunitarie (gia’ recepite anche in Italia da diverso tempo), prevedono per qualunque altro tipo di prodotto e servizio anche la repsonsabilita’ del venditore rispetto ai vizi di conformita’ e/o produzione, la ben nota legge di garanzia dei due anni.
Il settore turismo ha goduto fino ad oggi una sorta di esclusione, ma oggi, nello specifico, ecco che arriva la norma che prevede anche la responsablita’ dell’agenzia viaggi. E, in questa logica gia’ vigente in quasi tutto il commercio, e’ bene che sia cosi’, altrimenti a cosa dovrebbe servire la professionalita’ dell’agente di viaggi se non a selezionare un prodotto rispetto ad un altro per la sua affidablita’, che lui -professionista- dovrebbe essere in grado di meglio riconoscere che non il consumatore-viaggiatore? Fino ad oggi non e’ stato cosi’, e l’agente di viaggi ha svolto le semplici funzioni di passacarte, esentandosi da qualunque responsabilita’ del prodotto che vendeva. Quindi, come in tante altre materie relative ai diritti dei consumatori e degli utenti, meno male che l’Europa c’e’!!!
Ma nella fattispecie sembra che alcuni addetti ai lavori non siano soddisfatti e, pur di indurre il legislatore a non recepire la direttiva comunitaria, si inventino le balle. “Sarebbe come pretendere che un negozio di alimentari sia responsabile solidalmente con il produttore qualora gli ingredienti del prodotto preconfezionato non corrispondano a quanto riportato sull’etichetta”; usa questa metafora Luca Patanè, presidente di Confturismo-Confcommercio, neo-confermato membro per l’Italia, per il biennio 2018-2020, del Board di Ectaa (Organizzazione europea delle Associazioni delle agenzie di viaggi e tour operator). Una balla perche’ la responsabilita’ del negozio di alimentari, che lui usa per cercare di rendere ridicola l’estensione di altrettanta responsabilita’ degli agenti di viaggi per i pacchetti-viaggio, invece e’ proprio tale e prevista dalla legge, comunitaria ed italiana.
Brutta osservazione (probabilmente perche’ non e’ ha altre per giustificare la sua bramosia di continuare a mantenere un privilegio) da parte di un soggetto economico, professionale e politico che -bonta’ sua e malasorte nostra – ci rappresenta in sede comunitaria.
Se queste sono le premesse di parte degli addetti ai lavori, e’ conseguenziale non rimanere stupiti del fatto che molti viaggiatori non si sentano attratti dai servizi forniti dalle agenzie di viaggi. Non generalizziamo, ma prendiamo atto di tanta autorevole figura che usa argomentazioni di questo tipo che, anche se fossero frutto di una sua mancanza di informazione, non sarebbero comunque giustificate. Ci auguriamo che si tratti di un incidente di percorso verso una migliore civilta’ giuridica, di cui anche gli operatori del settore (agenzie o tour operator che siano) avrebbero invece necessita’. E – repetita iuvant: meno male che l’Europa c’e’!! (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro per la Settimana della Comunicazione – Paoline Multimedia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Roma Giovedì 17 maggio 2018 – ore 18.30 Libreria Paoline Multimedia International Via del Mascherino, 94 Incontro per la Settimana della Comunicazione – Paoline Multimedia sul tema: «La verità vi farà liberi (Gv 8,32). Fake news e giornalismo di pace». Intervengono:
Giuseppe Giulietti, Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana;
padre Camillo Ripamonti, Presidente del Centro Astalli – Sezione italiana del J.R.S.)
Riccardo Cristiano Presidente Associazione giornalisti amici di padre Dall’Oglio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legalizer, la startup del web legalizzato, lancia il sito in latino!

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

E’ la prima startup “del web legalizzato” in italia e ora lancia un’iniziativa sorprendente: accanto alle versioni italiana ed inglese del proprio sito istituzionale è ora pronta quella in latino. Uno schiaffo alla modernità? Un occhio alla lingua ufficiale della Santa Sede? No: un modo inconsueto per sensibilizzare il pubblico dei giuristi all’utilizzo di un servizio unico.
Legalizer (www.legalizer.it) è infatti di un servizio di legalizzazione di contenuti digitali, implementato da sistemi di navigazione che consentono all’utente di realizzare delle istantanee (screenshot) degli elementi visualizzati sul web, così da produrre prove valide in tribunale. Il web è immateriale ma il concetto di legalizzazione in questo caso ha un accezione di “consolidamento legale”, ovvero qualcosa di dematerializzato può essere consolidato in forma legalmente valida e immutabile.In particolare, ogni contenuto web che appare sul nostro schermo sotto forma di pixel di luce, può essere congelato in modo imperituro effettuando uno screenshot dal LegalBrowser di Legalizer. Prove che servono a tutelare il copyright e la proprietà intellettuale. O a difendersi da fake news e hate speech.
Il sistema, lanciato nel settembre 2017, è utilizzato così da creativi e Autori, che caricano le loro Opere per ottenere una prova di prima divulgazione, e da professionisti che si occupano della salvaguardia legale di Diritti immateriali. Gli screenshot legalizzati attraverso l’utilizzo della piattaforma sono difatti utili a dimostrare l’entità degli illeciti perpetuati attraverso il web.
Il sistema Legalizer ha introdotto negli usi del digital forensics il simbolo di “L” cerchiata, affiancandolo ad altri già in uso al pubblico quali la “C” cerchiata, la “R” cerchiata, il simbolo TM, la doppia “C” cerchiata, la “C” cerchiata specchiata, etc.Questo simbolo indica che l’elemento su cui è apposto è stato legalizzato, ovvero viene conservato nei modi previsti dalla norma ed ha ricevuto un numero di identificazione univoca dal sistema Legalizer o equivalente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto “Ri-Generation Lab”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Torino Lunedì 21 maggio 2018, alle ore 18.00 presso i locali della Parrocchia Santi Pietro e Paolo, in Via Saluzzo, 39 angolo Via Giacosa si terrà L’inaugurazione del progetto “Ri-Generation Lab”. L’Associazione Cnos-Fap, la Pastorale Giovanile Salesiana, la Parrocchia Santi Pietro e Paolo di Torino, in collaborazione con l’impresa Astelav Srl, avvieranno la sperimentazione di un nuovo format educativo-formativo rivolto a minori e adolescenti in situazioni di svantaggio e con maggiori difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro. Si chiama “Ri-Generation Lab” e vuole offrire l’opportunità, mediante un corso per “Riparazioni e rigenerazione di elettrodomestici”, di “mettere in pratica valori che si basano sull’economia circolare: creare lavoro per chi è in difficoltà e rimettere sul mercato elettrodomestici che erano destinati alla rottamazione, quindi salvaguardare le persone e l’ambiente. Astelav, forte di una pluriennale esperienza maturata nel campo degli elettrodomestici e dei ricambi, mette a disposizione i propri tecnici, le proprie competenze e capacità per insegnare ai ragazzi le prime buone pratiche per effettuare la riparazione di elettrodomestici e dare così a loro una prospettiva di inserimento sociale e di futuro lavorativo”, come sottolinea Giorgio Bertolino, amministratore delegato di Astelav Srl.
Per l’occasione, oltre ai rappresentanti dei diversi Enti coinvolti, sarà presente il Rettor Maggiore, don Ángel Fernández Artime, X successore di Don Bosco, che presiederà la cerimonia del taglio del nastro, perchè per i salesiani “la prima preoccupazione è che i giovani, in particolare i più poveri e bisognosi, possano avere delle opportunità per dare dignità alla propria vita. Papa Francesco dice: “Il lavoro è una priorità umana. E, pertanto, è una priorità cristiana”. Così con questo nuovo progetto vogliamo continuare a ripercorrere le orme del nostro fondatore San Giovanni Bosco” afferma don Enrico Stasi, ispettore dei Salesiani del Piemonte e della Valle d’Aosta. Tale iniziativa, anche alla luce dell’eterogeneità degli enti attuatori, si propone di realizzare nuove pratiche inclusive, concorrendo alla sperimentazione di spazi di welfare comunitario, coniugando lavoro, formazione, educazione.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La marina militare all’Open House

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Roma Sabato 12 e domenica 13 maggio (L’ingresso avverrà dall’entrata in Piazza della Marina 4, dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 14.00 alle 18.00.) la Marina Militare parteciperà per il 7° anno consecutivo alla manifestazione internazionale di architettura, arte e cultura denominata Open House Roma 2018, aprendo le porte di Palazzo Marina alla cittadinanza e offrendo visite guidate gratuite.
Open House è il grande evento annuale di vasta risonanza nazionale, in cui si celebra il patrimonio storico e moderno di siti solitamente inaccessibili, ed è parte della grande iniziativa internazionale di Open House Worldwide che si svolge in 41 città di 5 continenti.
La Marina Militare prende parte al progetto culturale mettendo a disposizione dei visitatori le peculiarità architettoniche e artistiche di Palazzo Marina che, con le sue grosse ancore che fronteggiano il Tevere, è la sede ministeriale della Forza Armata in cui predomina la presenza di elementi metaforici legati al mare, come se l’intera struttura dovesse essere il palcoscenico decorato della vita marittima della Nazione.La visita rappresenta, infatti, un’occasione per immergersi nella storia dell’Italia marittima, attraverso un percorso che permette di visitare il cortile interno, il monumentale Scalone d’Onore che porta al Salone dei Marmi, i lunghi corridoi screziati dai marmi, l’elegante Biblioteca Storica con gli oltre 40 mila volumi molti dei quali manoscritti rari, e diverse stanze raramente aperte al pubblico tra cui la sala inaugurata il 24 marzo e intitolata al Grande Ammiraglio Paolo Thaon di Revel, protagonista della vittoria sul mare durante la prima guerra mondiale.Dipinti, cimeli, foto, divise storiche e antichi strumenti della marineria saranno il filo conduttore del percorso tra storia e arte, tradizione, architettura e iconografia marinara in una ideale navigazione che tocca la Storia d’Italia.
In occasione dell’evento saranno presenti un Centro Mobile Informativo e uno stand promozionale presso i quali sarà possibile ricevere materiale promozionale e conoscere i prodotti editoriali della Marina Militare come il Notiziario della Marina, Rivista Marittima e i volumi dell’Ufficio Storico, insieme al personale di Forza Armata che illustrerà le opportunità professionali che questa offre.La Marina Militare, oltre a svolgere attività prettamente militari per la difesa e sicurezza del Paese, sostiene e mantiene efficienti questi luoghi storici, garantendo ai cittadini la possibilità di poterne usufruire al meglio e avvicinando in modo particolare i giovani alla bellezza dell’arte, della cultura e della storia con un respiro verso l’economia del mare.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Shlomo Mintz è ospite della IUC

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Roma sabato 12 maggio alle 17.30 all’Aula Magna della Sapienza Shlomo Mintz, uno dei più famosi violinisti di oggi, è ospite della IUC. Con lui suonano i Solisti Aquilani, che festeggiano nel 2018 i cinquant’anni di attività, durante i quali si sono affermati come uno dei più popolari ensemble a livello non solo italiano ma mondiale, non limitandosi alla musica barocca – particolarmente indicata per il loro organico di archi e clavicembalo – ma estendendo la loro attenzione alla musica di ogni tempo. Nato a Mosca sessantuno anni fa e trasferitosi ad appena due anni in Israele, Shlomo Mintz è ormai un mito. Debuttò giovanissimo con la Filarmonica d’Israele e poco dopo fu chiamato da Zubin Mehta a sostituire il grande Itzhak Perlman. A sedici anni suonò alla Carnegie Hall di New York e da allora si può dire che, finite le esibizioni da bambino prodigio, sia iniziata la sua vera grande carriera concertistica, che lo ha portato in tutto il mondo. Impossibile elencare le sale prestigiose, le grandi orchestre e gli illustri musicisti che figurano nel suo carnet. Da quando ha diciotto anni si dedica anche alla direzione d’orchestra ed è nella duplice veste di violinista e direttore dei Solisti Aquilani che viene ora a Roma.Una gran parte del suo concerto romano sarà dedicata da Mintz a Felix Mendelssohn, che, come lui stesso, fu uno straordinario fanciullo prodigio. Suonerà e dirigerà infatti il Concerto in re minore per violino e archi, scritto da Mendelssohn nel 1822 a soli tredici anni e dedicato al suo insegnante di composizione. Riscoperto e pubblicato soltanto nel 1952, unisce un’invenzione fresca e spontanea ad un’incredibile maturità artistica. Un altro esempio della prodigiosa precocità musicale di Mendelssohn, paragonabile solamente a Mozart, è la Sinfonia n. 10 in si minore per archi, composta anch’essa intorno al 1822. Mintz suonerà anche il Concerto in re minore per due violini, archi e basso continuo di Bach, uno dei soli due giunti fino a noi tra i tanti composti dal grande Johann Sebastian per lo strumento che egli stesso suonava. A chiudere il concerto saranno le Visions fugitives op. 22 di Sergej Prokof’ev, nella trascrizione di Rudolf Barshai. Composte nel 1915-1917, nel periodo della prima guerra mondiale e della rivoluzione d’ottobre, sono delle miniature che non lasciano trapelare nulla di quei tempi tempestosi e tragici.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Emergenza precariato

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Se non si inserisce nelle graduatorie ad esaurimento tutto il personale docente abilitato, si metterà a rischio il nuovo anno scolastico e le aule di giustizia si intaseranno di ricorsi. Serve, quindi, una soluzione urgente per evitare, in primis, il licenziamento di tante migliaia di maestre e maestri con diploma magistrale. I presupposti perché ciò avvenga ci sono tra l’altro tutti, considerando che nei giorni scorsi la totalità dei principali partiti che occupano le due Camere hanno espresso la loro vicinanza alle proteste veementi dei diplomati magistrale. Ma ora, all’attenzione dei parlamentari eletti nella XVIII legislatura deve corrispondere subito il favore del nuovo Esecutivo che si formerà nelle prossime ore. Senza attendere eventuali nuove elezioni. L’ultimo invito all’approvazione di un decreto legge è arrivato ieri in Aula, alla Camera, dall’on. Monica Ciaburro, appartenente a Fratelli d’Italia. Anief ha già predisposto una bozza di proposta a cui è stata accompagnata una nuova bozza che riguarda anche la trasformazione delle graduatorie di istituto in permanenti provinciali, nonché il loro utilizzo ai fini del reclutamento e l’accorpamento della prima e seconda fascia d’istituto. Nel frattempo, il sindacato ha anche chiesto al Miur di acconsentire alla sospensione dei ricorsi pendenti sull’inserimento in GaE, per via del ricorso depositato in Cassazione.Marcello Pacifico (presidente nazionale Anief): Fra un mese finiranno le lezioni scolastiche e molti insegnanti, anche della scuola superiore oltre che dell’infanzia e primaria, per via dell’adozione dell’Adunanza Plenaria del 20 dicembre scorso, rischiano seriamente di non essere più chiamati a settembre, andando a provocare, in tal modo, gravi pregiudizi della continuità didattica e ulteriori ricorsi risarcitori, mentre altri saranno licenziati nonostante abbiano superato l’anno di prova.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Gli aumenti “mancia” solo a giugno: pochi, maledetti e nemmeno subito

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Gli incrementi stipendiali netti di oltre 1 milione e 200mila dipendenti, attesi dallo scorso mese di marzo, si aggireranno sui 50 euro, perché chi ha una minore anzianità di servizio avrà un minore importo della contribuzione previdenziale e un’aliquota Irpef inferiore. Rimane in ogni caso abissale la distanza tra quanto avrebbero dovuto percepire i lavoratori della scuola e l’esiguo aumento che giungerà nei loro stipendi. Basta ricordare che per il periodo 2007/08-2015/16, gli anni del blocco del contratto della Scuola, solo qualche giorno fa l’Aran ha calcolato, prendendo in esame le principali fonti statistiche nazionali disponibili (Ragioneria generale dello Stato e Conto annuale, Istat), che la perdita progressiva di valore degli stipendi pubblici rispetto all’inflazione equivale all’8,1%. Inoltre, nel periodo in cui gli stipendi pubblici non facevano ravvisare incrementi, nel settore privato gli aumenti hanno toccato quota 3,6 punti. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il fatto che a quantificare la distanza stipendiale sia stata proprio l’Aran, l’artefice del contratto collettivo nazionale assecondato dai sindacati Confederali, la dice lunga su quanto possa essere stato sconveniente sottoscrivere l’accordo del 20 aprile scorso. L’Aran sa bene che di indennità di vacanza contrattuale il personale avrebbe dovuto ricevere almeno il 4%. Anche il gap sullo stipendio tabellare grida vendetta: tra il 2010 e il 2016 il personale della scuola si è visto sottratto 1.147 euro, incluso di accessorio, complessivamente 353 euro rispetto al 2012. A questo punto, considerando la presa in giro cui il personale è stato sottoposto, con gli aumenti “mancia” che arriveranno nei prossimi 50 giorni, secondo noi è lampante che per avere giustizia non rimane che attivare la battaglia nei tribunali: in questo modo Anief, attraverso i propri legali, punta a recuperare almeno il 50% del tasso IPCA non aggiornato dal settembre 2015.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale della Poesia di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Milano 12/05/2018 ore 13 via Tortona 56, Mudec, Museo delle Culture Festival Internazionale della Poesia. L’incontro letterario e artistico tra Pietro Berra, giornalista della provincia di Como e Stefano Donno, editore de “i Quaderni del Bardo”, ha dato vita a uno scambio di occasioni poetiche e performative durante le quali hanno avuto modo di scoprire giovani leve della poesia salentina e di pubblicare autori lombardi. Il comune denominatore tra queste realtà apparentemente diverse è il senso del viaggio irregolare tra memoria e innovazione tra le due regioni. Con questo appuntamento è un tentativo di viaggio che va da da Vittorio Bodini a Claudia Ruggieri; da Girolamo Comi a Carla Saracino; da Antonio Verri a Vittorino Curci sino a poi ad arrivare alle diverse poetiche sia dei protagonisti dell’appuntamento sia di esperienze formative di grande rilievo come l’attività di ricerca per versi di Laura Garavaglia e della Casa della Poesia di Como. In questo vagare tra le diverse latitudini della metrica pugliese e lombarda saranno restituiti a realtà storica sia i grandi che i dimenticati, i poeti irregolari e gli incompresi degni di essere tramandati. Con Mirna Ortiz Lopez, Donato Di Poce, Pietro Berra e Vito Trombetta. Moderano Stefano Donno, editore, e Chiara Evangelista, poetessa.
Il progetto I Quaderni del Bardo Edizioni nasce con il placet morale de “I Quaderni del Bardo” il marchio editoriale portato avanti ad oggi da Maurizio Leo (1959, poeta, e grande operatore culturale ) e che gestisce ormai da più di vent’anni anche “Il Bardo”, (direttore responsabile Antonio Tarsi), una rivista dedicata alla cultura tout court, alle tradizioni storico monumentali del Salento, alla poesia. La nuova casa editrice, la cui grafica editoriale è affidata a Mauro Marino del Fondo Verri, si distingue per formati pocket e per un elevata qualità dei contenuti proposti ai lettori. Come dichiara il poeta e critico letterario Nicola Vacca : Stefano “Sfogliando i suoi libri e imbattendovi nei poeti pubblicati nella collana, capirete perché Stefano quando presenta la sua creatura dice: – La mia casa editrice non è per tutti – “.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cani da soccorso in gara a Napoli con Quattrozampeinfiera

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Napoli Sabato 26 e domenica 27 maggio alla Mostra d’Oltremare nei Padiglioni 4, 5 e 6 della Mostra d’Oltremareper la 5° edizione partenopea di Quattrozampeinfiera, la più importante manifestazione del settore pet in Italia. Per festeggiare gli amici a 4 zampe che dedicano la loro vita al soccorso degli umani si disputerà per la prima volta a Napoli, una sfida tra tutte le associazioni italiane. La prima edizione del “Trofeo Nazionale Macerie Indoor” nata con il supporto di CSEN Soccorso, ha duplice obiettivo: da un lato, mostrare per la prima volta in Italia al grande pubblico le eroiche e coraggiose attività svolte dai soccorritori e dai loro fedeli compagni a quattro zampe, dall’altro regalare loro la possibilità di celebrare le loro encomiabili azioni.Tra le altre novità, il primo Trofeo Sportivo Quattrozampeinfiera,nel quale si sfideranno i binomi più dinamici nelle diverse attività sportive coma la Dog Agility, lo Splash dog e l’Agility in acqua. Entrambi gli appuntamenti sono promossi da Trainer da anni impegnata nel campo della cinofilia con finalità sociali e con un evento annuale.
Non è la solita fiera con le esibizioni di Fido e Fuffi in passerella ma un mix di animal-cultura a 360 gradi in cui si possono conoscere le novità del settore in fatto di alimentazione e di accessori ma anche saperne di più sul rapporto speciale con quello che fa parte a tutti gli effetti della propria famiglia, individuare il comportamento più giusto da avere in ogni situazione.Sarà possibile cimentarsi gratuitamente con i propri cani in tante attività sportive a misura di quattrozampe:DiscDog, l’AquaDog, a Socializzazione, l’Attivazione mentale, la DogAgility, il cani Cross, il Dog Scooter e la RallyObedience. All’interno delDogs WorldbyFarmina, si terranno interessanti appuntamenti per la presentazione delle razze canine.Non solo cani ma anche gatti. NelFelis World, grazie alla collaborazione con la Sezione ANFI Campania, presenzieranno razze provenienti da tutta Italia ed Europa. Un’opportunità per osservare da vicino il misterioso mondo dei gatti, con i suoi mille colori, sfumature e particolarità e scoprire quanto sia magico!
Imperdibili saranno gli spettacoli che si alterneranno sul Dog Carpet Showcome le performance del campione del mondo di disc dog Adrian Stoicache grazie ad Innovet, stupirà il pubblico con il suo showeffetto WOW! Alla due giorni romana seguiranno altre 2 tappe: Milano il 13 e 14 ottobre e Padovail 10 e 11 novembre. Quattrozampeinfiera è organizzato da 6 anni dalla società Tema Fiere e pensato per essere a misura di cani e gatti. L’unica manifestazione al quale si può partecipare col proprio amico fidato. L’ingresso alla fiera per tutte e quattro le tappe è a pagamento. Prevendita on line 8,50 euro e scaricando il Buono Sconto dal sito http://www.quattrozampeinfiera.it8 euro.Prezzo intero 11 euro. Ingresso gratuito per i bambini 0-10 anni, cani e gatti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

25 Anni di Europa per i consumatori

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Quest’anno il Mercato europeo celebra il suo 25° anniversario. Dal 1993 i cittadini europei hanno visto i loro diritti evolversi giorno dopo giorno: un diritto di recesso uniforme in caso di acquisti online, un periodo di garanzia legale di due anni in tutta Europa, una serie di tutele quando si viaggia in aereo, treno, autobus o nave. In occasione della festa dell’Europa la rete dei Centri Europei dei Consumatori (ECC-Net) passa in rassegna alcuni dei cambiamenti più significativi avvenuti in un quarto di secolo in materia di consumo.
L’Euro è la prova più tangibile dell’integrazione europea. È la moneta unica di 19 Paesi su 28 ovvero di 338,6 milioni di persone in Europa. Viaggiare in Europa senza la necessità di cambiare la valuta, confrontare i prezzi dei prodotti o acquistare online da siti web senza necessità di convertire il prezzo: tutto questo è possibile sin da gennaio 2002.
È stato risolto il dilemma di sapere quanto tempo abbiamo per restituire un ordine che non ci soddisfa. Dal 13 giugno 2014 il termine entro cui restituire un prodotto acquistato a distanza, online o in una vendita porta a porta è lo stesso in tutta Europa ed è di 14 giorni.
Un regolamento europeo per ogni tipo di trasporto tutela i passeggeri che viaggiano in aereo, in treno, in autobus o in nave: prevedendo il rimborso del biglietto, la riprotezione verso la destinazione finale, la compensazione pecuniaria, l’Europa ha garantito una serie di diritti in caso di disservizi per tutte le modalità di trasporto.
Perchè i cittadini siano informati sui loro diritti e ricevano assistenza in caso di controversie contro professionisti che hanno sede in un Paese europeo diverso dal proprio, nel 2005 la Commissione europea ha creato la rete dei Centri Europei dei Consumatori (ECC-Net). Esiste un Centro in ogni Paese dell’Unione Europea, in Islanda e in Norvegia. In Italia il Centro ha due sedi: a Roma e a Bolzano.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Individuata una potenziale strategia farmacologica per la sarcoglicanopatia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

E’ una patologia che appartiene al gruppo delle distrofie muscolari dei cingoli: si tratta di una rara malattia genetica caratterizzata da debolezza muscolare e che interessa i muscoli del cingolo pelvico e del cingolo scapolare. Lo studio, condotto dal gruppo di ricerca guidato dalla Professoressa Doriana Sandonà, dell’Università di Padova, finanziato da Fondazione Telethon, è stato descritto recentemente sulle pagine di Human Molecular Genetics, una importante rivista scientifica.
La sarcoglicanopatia è una rara malattia ereditaria del muscolo, che spesso coinvolge anche il cuore, dovuta a un difetto in uno dei quattro geni che codificano i sarcoglicani, proteine essenziali per garantire la stabilità della membrana muscolare. Le persone che vivono con questa patologia rara mostrano difficoltà ad alzare le braccia, sollevare pesi, fare le scale, alzarsi da terra e nelle forme più gravi sono confinate sulla sedia a rotelle fin dall’adolescenza. Nella maggior parte dei casi, a causa del difetto genetico, i sarcoglicani assumo una “forma sbagliata” che viene riconosciuta come imperfetta e rapidamente eliminata, anche se potenzialmente funzionante. La conseguenza di questa assenza è l’indebolimento della membrana ed il progressivo danneggiamento del muscolo. I ricercatori dell’Università di Padova, studiano da anni il meccanismo patologico della sarcoglicanopatia, con l’obiettivo di trovare possibili terapie mirate al ripristino dei sarcoglicani a livello della membrana.
I risultati ottenuti dallo studio, grazie all’intuizione della Professoressa Doriana Sandonà, sono stati molto positivi poiché i correttori del CFTR si sono dimostrati efficaci nel riportare i sarcoglicani nella membrana di cellule modello. Successivamente questi dati sono stati confermati grazie all’ausilio delle Biobanche di Fondazione Telethon, che hanno fornito al gruppo di ricerca le cellule (mioblasti) provenienti da un paziente affetto da sarcoglicanopatia. I mioblasti sono cellule muscolari non completamente differenziate che, stimolate opportunamente, possono essere indotte a formare miotubi, ovvero cellule più mature che rappresentano lo stadio immediatamente precedente quello della fibra muscolare adulta. I miotubi esprimono i sarcoglicani, quindi è possibile studiare direttamente in queste cellule patologiche il potenziale effetto “correttivo” delle molecole studiate.
I risultati fin qui raggiunti sono molto incoraggianti, e il dato più entusiasmante è certamente la riduzione della fragilità della membrana che si misura dopo trattamento con i correttori. Inoltre questi dati permettono di ipotizzare che basti correggere anche soltanto una quota delle proteine difettose per ottenere un miglioramento nella “salute” delle fibre muscolari, e quindi delle persone che vivono con questa rara patologia. Infine, le molecole utilizzate come correttori sono di piccole dimensioni, quindi facilmente somministrabili ed in grado di raggiungere agevolmente tutti i distretti muscolari, compreso il cuore.
Questo risultato è stato reso possibile anche grazie ai finanziamenti di Fondazione Telethon che proprio in questi giorni sta promuovendo “Io per lei”, la campagna di primavera insieme a UILDM per supportare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare e l’assistenza alle persone che vivono con una malattia neuromuscolare. Per contribuire a far proseguire la ricerca scientifica sulle rare patologie genetiche è possibile richiedere i Cuori di biscotto, simbolo della campagna e della lotta quotidiana delle “mamme rare”, attraverso il sito http://www.telethon.it nella sezione dello shop solidale: un regalo per celebrare la Festa della Mamma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si conferma la crescita del mercato del libro

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Buone notizie: nei primi 4 mesi del 2018 continua il consolidamento del mercato del libro mentre si stabilizza il numero dei lettori. La conferma viene, a ridosso dell’apertura della XXXI edizione del Salone del Libro di Torino, dai dati Nielsen per l’Associazione Italiana Editori (AIE), che registrano nei primi 4 mesi del 2018 (per la precisione fino al 21 aprile 2018) una crescita del +0,4% nelle vendite (escluso Amazon) a valore nei canali trade (librerie, GDO, store-on-line).Secondo le stime dell’Ufficio studi AIE, considerando però anche Amazon, le vendite a valore nel primo quadrimestre potrebbero essere vicine a un +1,5%. “Un segno + in linea con quello del 2017 nel corrispondente periodo dell’anno e un trend positivo che continua – ha sottolineato il presidente di AIE Ricardo Franco Levi -. Secondo le stime di AIE si accentua la crescita (a due cifre) dell’e-commerce del libro fisico mentre si conferma la flessione nella vendita di libri di varia nella grande distribuzione organizzata e si registra qualche difficoltà anche nelle librerie, indipendenti e di catena”.
Conferme positive arrivano anche dal fronte della lettura: “Buoni i segnali anche sul fronte della lettura – ha proseguito Levi -. Il calo dei lettori sembra essersi arrestato nel 2018 sui valori dello scorso anno: i lettori sono il 62% in Italia, secondo i dati dell’Osservatorio AIE sui consumi culturali, che realizziamo in collaborazione con Pepe Research. Un dato in linea con quelli più recenti di Istat, che però si fermano al 2017”.“Segnali – ha proseguito Levi – che ci confermano che il nostro mercato si sta stabilizzando e mai come ora ha la necessità di sviluppare politiche per la lettura che ci aiutino ad allargarlo e a renderlo ancor più internazionale, facendo al tempo stesso crescere il Paese. Non ci sarà ampliamento del mercato del libro – l’unica, autentica, forte garanzia per la salute e lo sviluppo delle nostre imprese editoriali -, se non ci sarà un innalzamento dei livelli di istruzione, di cultura e, infine, di lettura degli italiani, a partire dalla scuola. Sono certamente necessarie politiche di supporto alla filiera (come ad esempio il tax credit per le librerie) e ai consumatori. Ma la priorità per tutti noi deve essere la lettura, a partire dalla scuola, come garanzia del futuro di questo nostro Paese”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I livelli di sicurezza sui treni si potenziano migliorando la comunicazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Porta la firma dell’azienda goriziana Ermetris la nuova cornetta smart all in one sviluppata per assicurare una connessione costante sui convogli ferroviari; una soluzione che apre una nuova frontiera nella gestione della comunicazione sui treni. Un dispositivo che, per resilienza e facilità di utilizzo, promette di essere applicabile anche sui tram e persino sugli autobus.
«Il problema maggiore della comunicazione sui treni è dovuto al guasto del server del computer di bordo in cui solitamente risiede il SIP server», premette Claudio Borrello amministratore e fondatore di Ermetris, società specializzata nelle soluzioni innovative di comunicazione per il settore ferroviario. «È un imprevisto che può capitare ma che, se in un ufficio può essere sopportabile, su un treno per i livelli di sicurezza che richiede rappresenta un vero problema. La comunicazione su un convoglio è infatti importantissima: in caso di guasti, emergenze o imprevisti i macchinisti devono poter comunicare prontamente sia tra loro sia con la centrale operativa e, nel caso, dover comunicare anche con i passeggeri». I passaggi di informazioni sono oggi affidati a delle particolari cornette (normalmente una ogni vagone) collegate al computer di bordo. Ermetris ha superato il nodo centrale rendendo autonome le singole cornette. «Le abbiamo fatte diventare smart», semplifica Borrello. «Ogni apparecchio è stato dotato di un SIP client e server automatico ed autoapprendente che lo rende così autonomo e indipendente. È come se ogni cornetta sia un server a sé stante: collegato in rete con gli altri dispositivi, ma pronto a intervenire in caso di guasto di una delle altre cornette. Il segreto è flessibilità della tecnologia applicata: un software che permette di autoconfigurasi e adattarsi alla situazione e di garantire la connessione e la comunicazione sempre». Non solo. «Le cornette smart sono collegate con il sistema di alert del treno. Ogni treno è infatti dotato di un pedale che il macchinista può schiacciare quanto registra un’emergenza. E attraverso quel pedale avvia una comunicazione diretta con la centrale. La cornetta smart, a sua volta collegata a questo strumento, in caso di problemi attiva automaticamente un microfono che consente alla centrale di sentire direttamente cosa sta avvenendo in cabina di comando».Il vantaggi non sono solamente in termine di efficacia ed efficienza, ma anche di costi. «Con l’eliminazione del computer di bordo, sostituito dalle singole cornette smart, si dimezza la spesa. Questo anche grazie al fatto che abbiamo superato l’annosa questione legata alla customizzaizone delle tastiere introducendo uno schermo da 2,4 pollici che funge da tastiera touch», osserva Borrello. «La tecnologia touch, che ormai è entrata nella nostra vita di tutti i giorni attraverso gli smartphone, è anche una tecnologia più intuitiva e semplice da utilizzare». L’interesse che si sta sviluppando attorno a questi dispositivo è notevole. Infatti la sua flessibilità e facilità utilizzo permettono un impiego non solamente sui treni a breve e lunga percorrenza, ma anche sui tram. «Una novità di applicazione potrebbe essere rappresentata dagli autobus – aggiunge Borrello – . Qui la comunicazione tra centrale operativa e l’autista solitamente viene affidata ad un cellulare. Per ovviare dimenticanze o guasti, avere su ogni autobus un dispositivo rappresenta di sicuro un collegamento continuo tra la centrale e l’autobus e garantisce la possibili di raggiungere l’autista in ogni momento».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La “bolla” del reddito fisso: una tesi da sfatare

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

L’analisi è a firma di David Stubbs, Head of Client Investment Strategy per l’EMEA, J.P. Morgan Private Bank. Dopo un anno di relativa calma e rendimenti interessanti sui mercati globali, all’inizio del 2018 le condizioni sono diventate più volatili. Questo cambiamento ha riacceso il lungo dibattito su come gli investitori stimano le performance degli investimenti nel medio termine. Nella sua recente edizione di Perspectives from Europe, J.P. Morgan Private Bank contraddice la tesi della maggior parte degli operatori di mercato che temono la presenza di una bolla finanziaria soprattutto in campo obbligazionario.
Le analisi della Private Bank dimostrano che questa tesi della manipolazione del mercato non è attendibile e che gli attuali rendimenti dei titoli di Stato dei paesi sviluppati si attestano per lo più a livelli equilibrati. Le attuali valutazioni dei titoli di Stato sono determinate da tre fattori: la diminuzione del tasso di riferimento neutrale dopo la crisi finanziaria globale, la credibilità delle banche centrali e le prospettive d’inflazione favorevoli a livello globale che consentono alle banche centrali di normalizzare gradualmente i tassi. Nel complesso questi fattori suggeriscono che le attuali valutazioni obbligazionarie non siano particolarmente irragionevoli e contraddicono l’idea che le obbligazioni stiano vivendo una fase di “bolla”. Ciò non significa che i titoli di Stato siano immuni da sell-off o rally di un certo rilievo man mano che il ciclo economico evolve. Tuttavia, esiste una sorta di ancoraggio sottostante delle valutazioni che ci permette di sfruttare le oscillazioni, da noi ritenute eccessive, e di non temere troppo la duration.”Il nostro quadro di asset allocation rispecchia un rifiuto implicito della teoria secondo cui le bolle finanziarie siano onnipresenti e che i tassi d’interesse globali siano artificialmente bassi”, ha dichiarato Stubbs. “Sottopesiamo la duration poiché ci aspettiamo un rialzo dei rendimenti a medio termine in concomitanza con la ripresa congiunturale della crescita globale, ma continuiamo a ridurre l’entità di questa sottoponderazione man mano che i rendimenti salgono verso livelli che riteniamo prossimi al valore di equilibrio.” Analogamente, la Private Bank continua a investire in obbligazioni societarie e dei mercati emergenti. Tuttavia, poiché gli spread si sono ristretti verso livelli equilibrati, la società è intenta a ridurre l’entità del sovrappeso sui mercati del credito in senso ampio, tra cui l’high yield statunitense, per aumentare invece l’esposizione ai mercati obbligazionari core.”La nostra idea secondo cui i mercati dei tassi d’interesse globali presentino valutazioni razionali, senza nessuna bolla pronta a scoppiare, giustifica anche la posizione pro-ciclica di sovrappeso che abbiamo sulle azioni globali”, ha affermato Stubbs. “Respingiamo la “teoria della bolla” in base alla quale la prossima crisi di mercato sarà determinata da un rialzo sostenuto e destabilizzante dei rendimenti dei titoli di Stato.” Questa teoria deporrebbe a favore di un portafoglio che abbia un’esposizione minima all’azionario e ai prodotti a reddito fisso, privilegiando invece i prodotti che traggono vantaggio dalla volatilità, che sono costosi da mantenere. Un portafoglio di questo genere sarebbe stato nettamente sottoperformante rispetto a una strategia concentrata su azioni e asset a reddito fisso a partire dalla crisi finanziaria globale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MS. LAURYN HILL a Parma per il XX anniversario di “The Miseducation of Lauryn Hill”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Parma 22 giugno 2018 ore 21,30 si terrà il concerto nella splendida cornice della Cittadella di Parma. Quest’unica data italiana anticipa una lunghissima serie di show negli Stati Uniti, già quasi tutti sold-out, e poi nel resto del mondo. E non poteva esserci modo migliore per celebrare il ventesimo anniversario della pubblicazione di “The Miseducation of Lauryn Hill”, l’album che, con oltre 19 milioni di copie vendute e 5 Grammy Awards, nel 1998 la consacrò come nuova regina della black music. Questo concerto si va ad aggiungere a quello che terrà il M° Ennio Morricone il giorno precedente (21 giugno) sempre in Cittadella.
Ms. Lauryn Hill raggiunse la fama e il successo mondiale come membro dei The Fugees, trio hip-hop che nel 1996 entrò nella storia della black music con l’album “The Score” (oltre 18 milioni di copie vendute e 3 Grammy Award) e, in particolare, con la reinterpretazione di Lauryn del classico di Roberta Flack “Killing Me Softly”.Nel 1998 debuttò come solista con l’album “The Miseducation of Lauryn Hill”, che le è valso un record di 10 nomination e 5 premi ai Grammy Awards, tra cui il riconoscimento per “Album dell’anno” e “Miglior artista esordiente”. L’album vanta collaboratori eccellenti, tra cui D’Angelo, Carlos Santana, Mary J. Blige e un allora sconosciuto John Legend. Tra le canzoni più popolari dell’album “Doo Wop (That Thing)”, “Everything Is Everything” e “Ex-Factor”. I versi delle sue canzoni tessono bellissime storie sulla vita, l’amore e le sfide delle relazioni, che le rendono facilmente riconoscibili e vicine a molte persone.Poco dopo l’uscita del suo album solista, Ms. Lauryn Hill scomparve dalle luci della ribalta affermando che la sua nuova fama era troppo stressante da gestire. Da allora ha ispirato molti artisti, come Drake, Kanye West, Method Man, Mos Def, J. Cole, Lil B e Cardi B, che l’hanno citata più volte usando campioni dei suoi brani.Ora Lauryn Hill è tornata e da qualche anno a questa parte ispira le nuove e vecchie generazioni con i suoi concerti potenti ed emotivi, nei quali è accompagnata da musicisti di fama internazionale e tra i più apprezzati dalla critica musicale.
Il concerto è organizzato da InsideOut e Shining Production, in collaborazione con Comune di Parma e Fondazione Teatro Regio di Parma. Biglietti: Poltronissima Numerata € 55,00 + d.p.- Poltrona Numerata € 40,00 + d.p.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »