Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 318

Archive for 17 maggio 2018

Pensiamo all’Italia e non allo spread

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Di Alessandro Di Battista. A quanto pare i “fantomatici” mercati sono tornati a farsi sentire. Eppure non aprivano bocca quando si massacravano i lavoratori, si tagliavano le pensioni, si regalavano denari pubblici alle banche private o si smantellava, lentamente ma inesorabilmente, lo stato sociale nei paesi di mezza Europa.Mi rivolgo ai parlamentari del Movimento 5 Stelle e della Lega. Siate patrioti! Siete rappresentanti del Popolo italiano e non emissari del capitalismo finanziario.Avete il dovere di ascoltare le grida di dolore dei cittadini e non le velate minacce dei congiurati dello spread terrorizzati dall’ipotesi di un governo che torni ad occuparsi dei diritti economici e sociali degli italiani (proprio quei diritti smantellati dalla sedicente sinistra).Ascoltate quel che si dice nei bar, nei mercati, negli uffici dei piccoli imprenditori, nelle Università o in fila dal medico di base, non quello che esce da qualche consiglio di amministrazione di una banca d’affari.E se proprio vi interessano i numeri ve ne ricordo uno io: 440! Sono gli euro che percepisce un pensionato minimo in Italia. La povertà è diventata endemica ed è talmente collettiva e che quasi non la si nota più, ma esiste eccome.Sapete quel che penso di Berlusconi ma una cosa la voglio dire: l’ultimo governo Berlusconi – un governo per me pessimo – è stato l’ultimo governo nato da un voto popolare. E più che gli scandali di B. è stata la congiura dello spread ad averlo abbattuto.Oggi “i potenti senza volto” hanno superato loro stessi. Cercano di buttare giù un governo non ancora nato il quale, proprio per questo, ha il dovere di nascere.E’ il momento del coraggio dunque, del rispetto della sovranità popolare, nessuna distrazione e avanti tutta!Domenica prossima parteciperò alla trasmissione “Non è l’arena” su La7. (fonte: blog delle stelle)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contratto di governo Lega-Cinque stelle

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Per chi fosse interessato richiamiamo il succitato link per una pronta visione del contratto stipulato tra le parti (ancora nella sua stesura provvisoria) per avviare una seria attività di governo ed anche per sgomberare i dubbi e la disinformazione di quanti possono diffondere notizie e informazioni diverse dai punti programmatici descritti. Ringraziamo il blog GrNet.it che ce l’ha trasmesso con la sua solita tempestività. https://www.grnet.it/wp-content/uploads/2018/05/contratto-m5s_lega.pdf

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oscar Piovosi alla Galleria Arianna Sartori di Mantova

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

piovosi.jpgMantova Dal 19 maggio al 31 maggio 2018 la Galleria Arianna Sartori di Mantova, nella sede di Via Ippolito Nievo 10, ospiterà la mostra dell’artista reggiano Oscar Piovosi “GROUND – I madonnari”.
La mostra, che gode dei patrocini di Comune di Mantova UNESCO Mantova città d’arte e di cultura e della Città di Curtatone, si inaugurerà Sabato 19 maggio alle ore 18.00 alla presenza dell’artista. (Orario dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30 Chiuso Festivi).
Scrive Roberta Filippi: ““Incuriosire, stupire, ma anche attirare e stimolare l’attenzione di chi osserva grazie ad immagini dinamiche, fresche, colorate. Sono racconti di una quotidianità in continua evoluzione quelli di Oscar Piovosi. L’artista dipinge per serie, molto spesso in dialogo le une con le altre, quasi una continuità tematica che si evolve e si arricchisce di particolari. Gente comune nelle sale di attesa di stazioni o aeroporti, gente in vacanza che scatta fotografie, chi alza lo sguardo al cielo contemplando chissà che cosa.
Quello del viaggio è un tema ricorrente per Oscar Piovosi, il fascino della curiosità, lo scoprire qualcosa di nuovo. E in pittura diventa inconsapevolmente il racconto del proprio vissuto. Un racconto oggettivo, ma coinvolgente. Un taglio fotografico dell’immagine, colori decisi nelle tonalità ma sfumati, quasi contaminati tra loro quando vengono stesi sulla tela con pennellate ampie e sovrapposte. In maniera istintiva predomina l’azzurro, sinonimo di evasione e di infinito, non solo come sfondo ma anche come dettaglio, nell’abbigliamento o negli oggetti. La luce che illumina ed esalta le forme stabilisce anche la direzione dello sguardo del fruitore e quindi la via di lettura del racconto.Scene di vita quotidiana, dove il luogo rimane generico mentre il soggetto si inserisce in quel contesto con la propria personalità. Chiunque alzando lo sguardo al cielo può puntare il dito ed indicare, ma ognuno indica qualcosa di diverso, e ognuno prova una sua sensazione, rivive un suo momento. Chiunque fermandosi per strada manda messaggi con il cellulare, ma ognuno racconta qualcosa che è solo suo. Personaggi nei quali chiunque può identificarsi e far rivivere un proprio ricordo.Una dimensione quasi metafisica e suggestiva, desiderio di scoprire negli sguardi dei propri personaggi la bellezza di ogni attimo della nostra esistenza. Il significato di questi dipinti non è mai scontato e superficiale, invita piuttosto alla riflessione sociale, all’analisi ed all’introspezione. L’arte è per Oscar Piovosi il piacere di potersi esprimere, raccontando qualcosa di sé da condividere con gli altri.”
Oscar Piovosi.Nasce nel 1944 a San Polo d’Enza (RE). Apprendista in uno studio fotografico, acquisisce il gusto e il piacere dell’immagine. Dal 1960 al 1975 lavora creta e gessi in un laboratorio di ceramica artistica. Autodidatta, inizia a dipingere nel 1974 trovando la sua espressione ideale nella figura umana. Partecipa a concorsi e mostre fino al 1982, anno in cui intraprende una nuova attività professionale che lo porta a viaggiare, costringendolo ad interrompere la sua ricerca in ambito artistico. Riprende a dipingere nel 2007.Nel 2009 tiene la prima personale proprio a San Polo d’Enza (RE), nella torre dell’orologio, iniziando ad esporre i nuovi lavori. Prende parte a mostre personali e collettive. (foto copyright galleria arianna sartori)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’uso perverso delle guerre e delle rivoluzioni e il male “oscuro” delle democrazie

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

La “rivoluzione” va interpretata in due modi: attraverso la legge e chi cerca una strada più breve e immediata con l’uso della violenza e delle armi. Il primo è il frutto della ragione e dell’intelligenza e può fare dei martiri solitari e il secondo della barbarie generando degli eroi aguzzini. Se ci collochiamo temporalmente a partire dalla rivoluzione francese per finire ai giorni nostri dobbiamo prendere atto che la modernità ci ha offerto una forma di organizzazione politica passando da un potere unitario alla sovranità di molti con una pluralità di idee, di interessi e dalla percezione di una realtà che per Georges Burdeau significa “costruire l’unità a partire dal molteplice”. Posta in questi termini la questione dovremmo capire il perché una democrazia rappresentativa ad un certo punto del suo percorso non riesca più a cogliere, nella loro pienezza, i bisogni emergenti della società nell’ambito di una visione nell’interesse generale. Una ragione potremmo riscontrarla nell’incapacità di chi ci governa nel discernere i limiti dei vantaggi di parte nel perseguire il bene comune. In altri termini una certa corrente politica subisce il fascino del prestigio e dei privilegi ascrivibili a una classe dominante e ai suoi interessi corporativi e nonostante siano minoritari riesce, in qualche modo, a confondere le carte sul piano elettorale ottenendo più consensi del dovuto. A questo punto si instaura un circolo vizioso dove si annida il tentativo di chi tende nel dare una risposta attaccandosi al populismo e a tutti i fondamentali che possono far leva sui sentimenti e sulle emozioni di un popolo. Queste due distinte posizioni, che non sempre rispecchiano una scelta di campo maggioritario, in termini elettoralistici, a causa di una propaganda disinformante, rendono un pessimo servizio alle istituzioni democratiche a partire da quelle più rappresentative: parlamento, governo, organi di garanzia. E’ quanto sta accadendo oggi in Italia e il tentativo di Lega e Pentastellati di formare un governo con i sapori di “populismo” inevitabilmente genera reazioni di chi teme di perdere i privilegi acquisiti e non trova di meglio che scatenare veleni e calunnie di ogni genere per screditare l’avversario e suscitare dubbi e timori nell’elettorato che ha osato votare in favore degli attuali vincenti. In questo modo non facciamo un servizio alla democrazia ma l’affossiamo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo festival Falcone e Borsellino

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Capaci (Palermo) 23 maggio la serata di apertura. Alle 21 il taglio del nastro, segue un intervento musicale del mezzosoprano Lorena Scarlata Rizzo che canterà “Colapisci” accompagnata da Francesco Davì alla chitarra. “Abbiamo scelto di aprire in questo modo il nostro festival – dice Maria Ansaldi, direttrice artistica della manifestazione che insieme al direttore tecnico Francesco Davì lavora giorno e notte per donare a Capaci il suo festival – perché Colapesce è un eroe siciliano e questa vuole essere una festa dedicata a due eroi che hanno investito la loro vita a combattere la mafia per un futuro migliore. Il nostro vuole essere un contributo, una memoria attiva affinché il loro sacrificio non resti fine a se stesso. Il festival è finanziato esclusivamente da commercianti del territorio e non, singoli cittadini e dai bambini della scuola elementare che ci ospita”. Presenta la serata la giornalista Giada Lo Porto. Ospiti della prima serata Dario Greco, presidente Aiga (associazione italiana giovani avvocati), il procuratore Alfredo Morvillo, il professore Pippo Romeres, il consigliere comunale Giulio Cusumano, Rocco Battaglia, presidente associazione Terra Vecchia che si occupa di recuperare e tramandare la storia di Capaci e Vincenzo Perricone, presidente dell’associazione Siciliano. Presenti il sindaco di Capaci Sebastiano Napoli, il comandante della caserma dei carabinieri di Capaci Paolo Antonio Conigliaro e il vice comandante Antonio La Rocca. La prima serata prosegue con un dialogo con gli ospiti presenti dal titolo “La bellezza salverà il mondo”. Poi a intrattenere il pubblico lo spettacolo “Incontri” di Gino Bonanno, i bambini della scuola elementare che diventano poeti per una sera. Chiude la serata il duetto scoppiettante delle Serio Sister. Ogni serata a partire dalle 21 si esibirà una compagnia diversa. Tra quelle in concorso L’Armonia (17 giugno), Gli amici dell’arte (24 giugno), Spes In Arte (30 giugno), La compagnia del divano (1 luglio), Associazione Culturale Capuana (8 luglio), Associazione Vivi il territorio (15 luglio), I Frastornati (19 agosto), F.I.T.A. Roma (26 agosto). Fuori concorso: La piazza degli artisti con la partecipazione di Fabrizio Romagnoli (22 luglio), A spasso con l’opera con Rosolino Claudio Cardile (tenore), Natasa Kàtai (soprano) e Lorena Scarlata Rizzo (mezzosoprano) (29 luglio), I Teatranti Instabili (5 agosto) e La Compagnia dei Vitelloni (12 agosto). Il festival termina il 2 settembre con la serata di gala. Domina la passione del tango argentino con Silvina Larrea e Pablo Pouchot che danzeranno sul palco scaldando gli animi. Seguono le premiazioni. A scegliere i vincitori una giuria di settore più uno spettatore sorteggiato ogni sera. La serata d’apertura è gratuita. Il costo di ogni singolo evento è 3,50 euro, previsto un abbonamento per l’intero festival al costo di 30 euro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premiati i vincitori del Concorso fotografico: “La Settimana Santa a Palermo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

“Chi ha il compito di comunicare, aiuta gli altri a interpretare la verità. Lo ha affermato l’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, nel corso del seminario di formazione sul tema della 52a Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali e della premiazione del Concorso fotografico: “La Settimana Santa a Palermo” che si sono tenuti nel salone Lavitrano della Curia arcivescovile. L’iniziativa è stata organizzata dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali in collaborazione con la sezione Ucsi di Palermo. “La Parola è lo strumento della comunicazione. Se tradiamo la Parola, tradiamo l’incontro con l’uomo – ha proseguito l’Arcivescovo – oggi è importante tornare alla bellezza della verità che come dice il Vangelo vi farà liberi”. La relazione è stata tenuta dal presidente della sezione Ucsi di Palermo Michelangelo Nasca il quale ha affermato: “Una Fake news distorce la verità, destabilizza i rapporti interpersonali e favorisce un clima di sospetto e di disprezzo delle persone. Papa Francesco, nel recente messaggio per la 52ma Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, non esita a definire tutto questo come la “logica del serpente”, “il padre della menzogna” che si fa strada nel cuore dell’uomo con argomentazioni false e allettanti. Ogni uomo, per sua natura, è relazione”; egli, infatti, porta in sé i tratti caratteristici del dialogo, del confronto, dell’ascolto, del sacrificio, della comunione… in una sola parola di Dio stesso. Nonostante la presenza di tante false notizie, nell’ambito della comunicazione e delle relazioni tra le persone, la verità rimane il desiderio principale del cuore umano, e nello stesso tempo diventa – soprattutto oggi, un importante compito da realizzare”. Al termine del seminario si è svolta la premiazione del concorso fotografico, organizzato per documentare i momenti più significativi dei riti della Settimana Santa 2018.
Le foto sono state giudicate da una Giuria popolare che ha premiato con il 1° posto Gaetano Barone, con il 2° Sabina Meli e con il 3° Paolo Cassata. “Interessarsi agli eventi della Settimana Santa – spiega il direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali don Pino Grasso – significa innanzitutto fare un viaggio alla scoperta delle radici storiche e culturali del territorio. Le immagini dei riti che si svolgono a Palermo e nei paesi dell’Arcidiocesi, costituiscono un itinerario di forti emozioni e suggestioni alla scoperta delle tradizioni popolari che si vuole consegnare soprattutto alle giovani generazioni”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Moda all’Ombra del Vesuvio

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Napoli 18 maggio 2018 ore 11 Camera di Commercio di Napoli, Sala del Consiglio Piazza Borsa conferenza stampa e sfilata e premiazione ad Ercolano (Napoli) 25 maggio 2018 ore 20 MAV – Museo Archeologico Virtuale Via IV Novembre 44. La Conferenza Stampa di presentazione della 17° edizione del concorso riservato ai giovani delle Scuole e delle Accademie d’Italia ideato da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e organizzato in collaborazione con Confartigianato Imprese Napoli rileverà i vincitori della seconda edizione del ‘Premio Ulisse 2018 per Arte e Ingegno’ riservato a chi ha saputo dare rilevanti contributi al territorio, attraverso la propria attività professionale. L’iniziativa vede il patrocinio istituzionale di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e il sostegno di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, della società di comunicazione digitale Webidoo, dell’agenzia di viaggi Erima Flying e della maison di gioielli in resina Bellabrì.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La ceramica olandese al Museo Città Creativa

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Ogliara (Salerno) Venerdì 18 maggio, alle ore 18:30, al Museo Città Creativa, presentazione del libro La presenza e la produzione dei maestri olandesi a Vietri sul Mare di Claudia Bonasi e Antonio Dura, prefazione di Giorgio Napolitano, nella collana Storie di ceramica (ed. Puracultura) e vernissage della mostra di ceramica Il mondo incantato di Elizabeth Laming, una prima assoluta che vede esposte numerose produzioni di Elizabeth Laming, appartenenti alla collezione privata della famiglia Pinto, per celebrare gli artisti olandesi a Vietri sul Mare. Alla presentazione prenderanno parte gli autori del libro, Gabriella Taddeo, direttrice del Museo, lo studioso di ceramica Giorgio Napolitano e la famiglia Pinto.
Il volume ricolloca a pieno titolo la presenza degli olandesi a Vietri sul Mare al centro di un periodo – quello cosiddetto tedesco – cui, da più parti, è stato attribuito il merito di avere ‘fatto risorgere’ la produzione ceramica vietrese. Nei diversi libri editi sulla ceramica vietrese pochi autori (tra cui Matilde Romito e Enzo Biffi Gentili), hanno stigmatizzato l’importante attività degli artisti olandesi nell’ambito della colonia di stranieri di origine mitteleuropea presenti dagli anni Venti in poi nella cittadina costiera. Dalla ricerca di fonti, documenti, opere e testimonianze, sia presso le famiglie Brugman, Pinto e Bente, sia nelle botteghe e fabbriche dove Frans Brugman, Josephine Elizabeth Laming e Rudolf Bente hanno lavorato, sono emerse molte notizie interessanti sulla loro vita e attività artistica. La ricerca ha consentito di andare a ritroso nel tempo per seguire la presenza e l’attività di altri artisti olandesi a Vietri sul Mare, come Sophia van der Does de Villebois e suo marito Adriaan van Stolk, Maurits Cornelis Escher, che pure nella cittadina costiera è stato più volte, e Lena Hagstotz, fino ad arrivare in Grecia, a Rodi, dove la van Stolk si recò per lavorare con Luigi De Lerma che lì aveva fondato la fabbrica I.C.A.R.O. di cui nel libro si riportano notizie e decori originali. Nel volume si racconta la storia umana e professionale di Elizabeth Laming, di cui sono esposte le diverse ‘moltitudini’ – processioni, sirene, vendemmie, animali, teatrini – che raccontano con mani e occhi incantati il mondo che la giovane olandese incontrò venendo a Vietri sul Mare, dove visse e lavorò fino alla fine dei suoi giorni.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’export dell’Emilia-Romagna tra dazi, Trump e instabilità geopolitica

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

L’effetto Trump sui mercati internazionali, il possibile rischio di guerre commerciali e l’aumento di episodi di violenza politica. Come possono le aziende dell’Emilia-Romagna affrontare le complessità del nuovo scenario globale, cogliendo le grandi occasioni che export e internazionalizzazione possono offrire? Quali le geografie su cui puntare? È da queste domande che ha preso le mosse oggi a Bologna, Presso Palazzo Gnudi, il convegno “L’export dell’Emilia-Romagna tra dazi, Trump e instabilità geopolitica” organizzato in collaborazione con Confindustria Emilia-Romagna, da SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, per presentare la Country Risk Map 2018.
Al centro dell’evento, le testimonianze delle aziende protagoniste dell’export bolognese – Ducati Energia, Ferretti Group e Mae – che si sono confrontate con gli esperti di SACE SIMEST sulle strategie per affrontare i mercati internazionali.Nel 2017, con quasi 60 miliardi di beni venduti all’estero (+6,7% rispetto all’anno precedente), l’Emilia-Romagna è la terza regione italiana esportatrice. Le geografie di destinazione sono un buon mix di mercati dell’area Ue (57,4%) ed extra-Ue (42,6%). Tra i primi, Francia, Spagna e Polonia hanno garantito ottime opportunità alle imprese internazionalizzate della regione, ma segnali incoraggianti sono arrivati anche dai mercati ad elevato potenziale che presentano un livello di rischio medio-basso, così come evidenziato nella Country Risk Map. È il caso ad esempio di alcuni importanti player del continente asiatico (Cina, Giappone e Corea del Sud) e dell’America Latina (Brasile, Messico e Perù), geografie che continueranno a rappresentare una fonte di domanda importante per i prodotti Made in Italy anche in futuro.“Per sostenere l’impegno delle piccole e medie imprese all’estero – ha dichiarato Pietro Ferrari, Presidente di Confindustria Emilia-Romagna – occorre favorire un accesso più semplice, integrato ed efficace a tutti gli strumenti e servizi assicurativi e finanziari disponibili. Il sistema regionale Confindustria è a fianco delle imprese, con il supporto di Regione, ICE Agenzia e SACE SIMEST, per accrescere le competenze delle aziende e accompagnarle sui mercati. È importante rafforzare gli strumenti che favoriscono forme di presenza più stabile all’estero e, in generale, promuovere politiche e strumenti, anche di stimolo fiscale, che favoriscano fusioni, accorpamenti e aggregazioni tra aziende”.L’Emilia-Romagna, terza regione italiana per vendite all’estero, è un motore importante dell’export italiano – ha dichiarato Alessandro Decio, Amministratore Delegato di SACE –. Crediamo però che il potenziale della regione sia ancora più ampio, grazie alle eccellenze in tanti settori, a una economia viva, diversificata e coesa. Coltiviamo l’ambizione di mettere a disposizione di un numero maggiore di imprese emiliane e romagnole le soluzioni SACE SIMEST con l’obiettivo di continuare su questo percorso di crescita che speriamo possa accelerare di più quest’anno, anche grazie al nostro impegno. Per raggiungere insieme questo traguardo siamo pronti a lavorare e a dare il massimo per le aziende e gli imprenditori di questa regione”.
Solo nell’ultimo anno, il Polo SACE SIMEST ha servito 1.600 aziende dell’Emilia Romagna, in prevalenza PMI, mobilitando circa 1,4 miliardi di euro di risorse a sostegno di export e investimenti all’estero.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto “Désirée sings Bacharac”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Roma Venerdì 18 maggio, ore 20.30, ristorante “Linea” MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo Via Guido Reni 4-8. Désirée Petrocchi presenta il progetto “Désirée sings Bacharac”, all’interno dello spazio “Linea” del MAXXI. La cantante è accompagnata da Aidan Zammit al pianoforte, Lorenzo Feliciati al basso e Pierpaolo Ferrone alla batteria.Il progetto “Désiré sings Bacharach” nasce nel 2004 con l’intento di rendere omaggio a Burt Bacharach, reinterpretando in acustico e con nuovi arrangiamenti i grandi classici della sua produzione discografica. Da I say a little prayer a I never fall in love again, da Raindrops keep falling on my head a Alfie, Désirée Petrocchi e la sua formazione ripercorrono 50 anni di storia del grande musicista americano.L’album dedicato a questo progetto uscirà nel 2019 per la Rarenoise UK, che vedrà la partecipazione straordinaria di Robben Ford alla chitarra, Robbie Dupree e Niccolò Fabi alla voce e Tollak Ollested all’armonica.
Cantante, autrice, arrangiatrice, Nella sua lunga carriera Désirée Petrocchi ha sperimentato diversi generi musicali, dal Jazz-Fusion al Soul, dalla Dance al Rhythm & Blues, dal Rock al Gospel. Ha calcato le scene di palchi prestigiosi con a varie formazioni, dalla Talent Scout Band agli Emporium, dai Soul System alle Unforgettables, dagli OMP di Carolina Brandes ai Fluido Rosa, dal gruppo vocale Vocintransito al duo Fade. Tra le esibizioni più importanti, si ricordano il concertone del Primo Maggio a Piazza San Giovanni insieme a Robben Ford, la partecipazione ad Amici 2011 nell’orchestra di Beppe Vessicchio, al Roma Fiction Fest 2009 a Castel Sant’Angelo e al Jazz for Children all’Auditorium Parco della Musica di Roma, i concerti al Teatro Sistina di Roma per Le Città del Jazz, alla Casa del Jazz di Roma, alle Scuderie Papali del Quirinale e in Campidoglio. Ha collaborato a diverse colonne sonore per il cinema e per la tv, tra cui la versione italiana del Premio Oscar Shrek, Baby Looney Tunes (Warner Bros), Il Postino Pat (BBC e SkyTV) e Le Superchicche, (RaiSat Ragazzi e SKY TV). Ha collaborato con Enrico Montesano (tour teatrale 2014-2015), con Mario Biondi (2008) e Tony Esposito (1996) e partecipato a numerose produzioni dance, come lead vocalist, arrangiatrice ed autrice (Irma Records, Expanded Music, Ala Bianca, Flying Records..).
Jazzin’ Linea è una nuova rassegna di jazz sotto la direzione artistica di Susanna Stivali, in corso ogni venerdì di marzo, aprile e maggio all’interno di “Linea”, il nuovo AMERICAN BAR del MAXXI. La rassegna descrive le linee che raccontano il migliore Jazz italiano contemporaneo, le linee degli incontri tra grandi musicisti, quelle dei nuovi progetti e presentazioni di cd.Jazzin’ Linea è organizzato da Linea e da Muovileidee Associazione Culturale. Concerto e prima consumazione: 15 euro.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il settore manifatturiero ottimista sulla trasformazione digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Il settore manifatturiero italiano ha registrato un buon inizio del 2018, rilevando la crescita maggiore della produzione da inizio 2011 e uno degli aumenti maggiori dei nuovi ordini degli ultimi 18 anni, secondo gli ultimi dati riportati da Markit Economics.Riflettendo questa recente ripresa, la ricerca commissionata da Interoute, l’operatore proprietario di una piattaforma di servizi cloud globale, evidenzia infatti che il 68 per cento delle aziende del settore industria e ingegneria nutre fiducia verso questo driver di cambiamento. Questo dato è più elevato rispetto a quelli riscontrati in ogni altro settore, e superiore alla media europea, che è, invece, pari al 61 per cento.L’obiettivo principale delle aziende del settore manifatturiero, se si parla di digital transformation, è migliorare l’esperienza del cliente. Circa la metà (49 per cento) di queste realtà, infatti, segnala come priorità la customer experience, nel quadro dei programmi inerenti questa trasformazione. Il manifatturiero e il settore ingegneristico hanno dato maggiore peso a questo aspetto rispetto alle aziende di altri settori, come ad esempio quello legale (32 per cento), oppure turismo e trasporti (38 per cento). Queste aziende hanno sempre più necessità di una dorsale digitale che offra loro una connettività e una rete adatte al supporto di una collaborazione più intensa nel contesto della supply chain, e che consenta di fornire una esperienza di acquisto più piacevole ai propri clienti.
I risultati di questa ricerca sono estratti dal report The challenges facing European IT decision-makers engaged in digital business transformation, che analizza i fattori alla base dei processi decisionali in ambito IT, e i metodi utilizzati dai professionisti IT senior per prepararsi ai cambiamenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

M5S Lombardia: Ferrovie Trenord, Regione brancola nel buio

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

“La risposta di Fontana alla proposta di FS, nel giorno in cui viene votato in consiglio un ODG in cui si chiede alla Giunta di riprendere la trattativa con il futuro Governo per avere maggiori competenze ed autonomia su più temi, tra cui il trasporto, ci lascia basiti.
Oggi apprendiamo della disponibilità della Regione a cedere per intero le quote di Trenord, dichiarazione che contrasta con quella rilasciata alcuni giorni fa in cui invece si paventava l’acquisizione.È la dimostrazione lampante che la Regione brancola nel buio e non ha ancora le idee chiare dopo anni di gestione disastrosa del servizio ferroviario a spese dei cittadini e che il problema, prima ancora che di governante, è politico perché non si è stati in grado di mettere le persone giuste ai posti di comando”, così Nicola di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia. (Stefano Bolognini)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Increasing the support for women entrepreneurs is crucial” says Lord Mayor at CeBIT

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Giving the welcome address on behalf of the city of Sydney at CeBIT Australia 2018, the Lord Mayor of Sydney, Clover Moore, stressed the need to support women entrepreneurs, saying: “Women in business are an underrepresented, yet amazing, resource for the entrepreneurship community; increasing support for women entrepreneurs is crucial”.The 2018 edition of CeBIT Australia (15th – 18th May, Sydney) marks the first time the European Commission has taken its Business Beyond Borders (BBB) matchmaking programme to the South Pacific and Oceania region. Ahead of the event, the EU Commissioner for Internal Market, Industry, Entrepreneurship and SMEs, Elżbieta Bieńkowska, welcomed the BBB matchmaking sessions at CeBIT as an opportunity for increasing business partnerships between European and Australian companies.Joining the Lord Mayor of Sydney during CeBIT’s “The Future of Technology” keynote session were the Hon. Victor Dominello MP, Minister for Finance, Services and Property of the New South Wales Government; Yohan Ramasundara, President of the Australian Computer Society; and Harvey Stockbridge, Managing Director of Hannover Fairs Australia. Directly addressing the B2B/C2C/B2C opportunities at the CeBIT, Mr. Stockbridge encouraged “all visitors and exhibitors to make use of the fantastic matchmaking platform provided for your business meetings”.Registered companies at CeBIT will now take part in the BBB matchmaking sessions at the EU Pavilion (Hall 3, stand i52) and in informal networking opportunities until the end of the trade fair. The BBB initiative will facilitate hundreds business meetings between European and international companies operating in the business technology and ICT industry.Started in 2017, the EC-funded Business Beyond Borders seeks to help companies, especially small and medium enterprises (SMEs) and clusters, internationalise their business activities. Previous BBB events have acted as an accelerator for business deals and partnerships between companies in many different sectors, with participants stating that they had found “the right international business partner for their company’s current needs” through the services provided by this initiative.The BBB event at CeBIT Australia is co-organised by the New South Wales Business Chamber and Deutsche Messe.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana Mondiale della Tiroide

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Dal 21 al 27 maggio si tiene la giornata mondiale della tiroide. E’organizzata con il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS). E’ promossa da Associazione Italiana della Tiroide (AIT), Società Italiana di Endocrinologia (SIE), Associazione Medici Endocrinologi (AME), Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (SIEDP), Associazione Italiana Medici Nucleari (AIMN), Società Italiana Unitaria di Endocrino Chirurgia (SIUEC), Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG) insieme al Comitato delle Associazioni dei Pazienti Endocrini (CAPE) e il supporto della European Thyroid Association (ETA). “La tiroide è una ghiandola molto piccola che produce però un ormone importantissimo per tutto il corpo, la tiroxina”, spiega Paolo Vitti, Presidente SIE, Società Italiana di Endocrinologia, coordinatore e responsabile scientifico della Settimana Mondiale della Tiroide. “Possiamo dire che la tiroide è la ‘centralina’ che regola l’energia di tutto il nostro organismo svolgendo una serie di funzioni vitali come la regolazione del metabolismo, la produzione di calore, il controllo del ritmo cardiaco, lo sviluppo del sistema nervoso, l’accrescimento corporeo, la forza muscolare e molto altro. Quest’anno il tema della Settimana Mondiale della Tiroide, organizzata con il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità e presentata oggi al Ministero della Salute è “TIROIDE È ENERGIA” e ha l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione in merito ai problemi connessi alle malattie della tiroide e alla loro prevenzione: sono infatti oltre 6 milioni gli italiani con un problema a questa ghiandola che, quando non funziona correttamente, si riflette sul funzionamento di tutto il corpo e, per tale motivo, occorre non trascurare alcuni campanelli d’allarme rivolgendosi al proprio medico in ogni caso di dubbio”.
“Se la tiroide è energia, le malattie della tiroide hanno un importante impatto su tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana”, afferma Vincenzo Toscano, Presidente AME, Associazione Medici Endocrinologi. “La malattia della tiroide più frequente è la tiroidite di Hashimoto, infiammazione cronica autoimmune, che può presentarsi a tutte le età. Molto subdola è la forma post-partum che, condizionando l’umore e il benessere della neo-mamma, viene frequentemente scambiata per depressione e non trattata. Il campanello d’allarme della ridotta funzione della tiroide è proprio il facile affaticamento, il tono depresso dell’umore, l’anemia e la caduta dei capelli. Tuttavia questi sintomi sono comuni a molte altre patologie ed è quindi importante creare cultura e sensibilità su questa ghiandola per poter fare diagnosi precoci. Esiste anche una malattia della tiroide da eccesso di funzione, l’ipertiroidismo, che sprigiona il massimo dell’energia dal nostro organismo spingendo sull’acceleratore della funzione di tutti gli organi con un bilancio spesso negativo a discapito del peso e perdita di massa muscolare”.
“Una volta scoperte, le malattie della tiroide”, continua Furio Pacini, Presidente AIT, Associazione Italiana della Tiroide, “sono in genere molto ben curabili col ripristino di una normale qualità della vita. Le terapie si possono avvalere dell’ormone tiroideo sintetico nel caso dell’ipotiroidismo, di farmaci tireostatici nel caso dell’ipertiroidismo e della terapia chirurgica nel caso di noduli tiroidei o del cancro”.“Il modo più efficace per prevenire le malattie della tiroide”, spiega Massimo Tonacchera, Segretario AIT, Associazione Italiana della Tiroide, “è assumere iodio in quantità adeguate, poiché questo elemento è il costituente essenziale degli ormoni tiroidei. Il fabbisogno quotidiano stimato di iodio è di 150 microgrammi per gli adulti, 90 per i bambini fino a 6 anni, 120 per i bambini in età scolare e 250 per le donne in gravidanza e durante l’allattamento. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda, quindi, l’utilizzo di sale iodato e, se necessario, una quantità supplementare di iodio tramite l’assunzione di integratori, in special modo durante la gravidanza e l’allattamento.”
“A 13 anni dall’approvazione della legge 55/2005, che ha introdotto il programma nazionale di iodoprofilassi, lo stato nutrizionale iodico degli italiani è sicuramente migliorato”, afferma Antonella Olivieri, Responsabile Scientifico OSNAMI, Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio della Iodoprofilassi in Italia. “I dati più incoraggianti riguardano il TSH neonatale, ovvero il marcatore che viene utilizzato nello screening neonatale dell’ipotiroidismo congenito che indica lo stato nutrizionale iodico della popolazione dei neonati e, indirettamente, delle loro madri. Grazie alla collaborazione dei centri di screening neonatale regionali e interregionali sul territorio, oggi sappiamo che, nonostante si sia ancora lontani dagli obiettivi fissati dall’OMS che indicano nella soglia massima del 3% di valori elevati di TSH neonatale (> 5,0 mU/L) l’indice di iodosufficienza, il trend è molto positivo, con una diminuzione del 10% negli ultimi due anni e del 17,2% dal 2004 ad oggi (6,4% nel 2004; 5,9% nel 2015; 5,3% nel 2017). Questi dati, anche se incoraggianti, suggeriscono che ulteriori sforzi devono essere fatti per garantire la corretta assunzione di iodio in gravidanza, al fine di scongiurare gli effetti negativi sullo sviluppo neuropsichico dei neonati che possono essere causati anche da una carenza iodica lieve”.
“Una normale funzione tiroidea, importante in tutte le età della vita, diventa fondamentale in età pediatrica per assicurare un adeguato sviluppo psico-fisico dall’epoca prenatale fino all’adolescenza”, continua Ivana Rabbone, Vicepresidente SIEDP, Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica. “Anche una carenza iodica di grado moderato può portare al mancato raggiungimento del potenziale intellettivo del bambino con una riduzione di 10-15 punti di quoziente intellettivo; per questo è in atto un progetto formativo sul tema della iodoprofilassi indirizzato agli insegnanti ella Scuola Primaria e Secondaria. Inoltre, lo screening neonatale dell’ipotiroidismo congenito rappresenta oggi un successo consolidato nella prevenzione della disabilità mentale attraverso una diagnostica precoce di questa patologia”.“Le patologie endocrine risultano tra le più frequenti malattie croniche nell’anziano”, precisa Fabio Monzani, SIGG, Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, “e in particolare l’ipertiroidismo può risultare difficile da diagnosticare perché i sintomi come palpitazioni, cadute accidentali e fratture possono essere facilmente confusi con altre patologie legate all’età. Rispetto al giovane adulto, l’anziano risulta più vulnerabile alle complicanze cardiovascolari e metaboliche dell’eccesso di ormoni tiroidei e pertanto il trattamento va intrapreso tempestivamente”.
“L’asportazione della tiroide è un intervento sicuro ed efficace ma è un intervento delicato in quanto la ghiandola da asportare è vicina a strutture che controllano importanti funzioni come la voce e l’equilibrio del calcio nel sangue e nei tessuti”, continua Luciano Pezzullo, SIUEC, Società Italiana Unitaria di Endocrinochirurgia. “Le complicazioni sono molto rare ma quando si verificano sono molto serie. Ne deriva che la scelta della tiroidectomia deve essere attenta e ponderata. Le nuove conoscenze derivate dalla clinica e dagli studi stanno determinando un cambiamento nell’atteggiamento chirurgico che nei prossimi anni sarà meno aggressivo e nei casi di basso rischio sarà anche solo un atteggiamento ‘osservazionale’ evitando l’intervento. Negli ultimi anni la chirurgia tiroidea è diventata da un lato sempre più conservativa e dall’altro sempre più personalizzata per il singolo paziente, basandosi sui fattori di rischio clinico e genetico”.“Attualmente, la medicina personalizzata sta assumendo un’importanza sostanziale nella clinica per aumentare l’efficacia delle terapie ed evitare trattamenti non necessari e dispendiosi”, afferma Maria Cristina Marzola, Consigliere AIMN, Associazione Italiana di Medicina Nucleare. “La cosiddetta ‘teranostica’ (dalle parole ‘terapia’ e ‘diagnostica’) rappresenta una nuova frontiera della medicina che, facendo uso delle informazioni ottenute dalle immagini mediche, è in grado di indirizzare e personalizzare uno specifico approccio terapeutico nel singolo paziente. A questo scopo, la medicina nucleare prevede l’uso di molecole, come il radioiodio, per il ‘targeting’ molecolare che possono essere usate sia per la diagnosi che per la terapia di diverse patologie come i carcinomi tiroidei”.“La nuova medicina di precisione o personalizzata basata sulle differenze individuali, sulla variabilità genetica, su quella dovuta all’ambiente, dallo stile di vita e addirittura dalla personalità dei singoli individui”, conclude Luisa La Colla, Presidente CAPE, Comitato delle Associazioni dei Pazienti Endocrini, “consente oggi al paziente di partecipare attivamente al proprio percorso terapeutico collaborando con tutti i professionisti coinvolti. In questo contesto è sempre più importante l’attività di informazione su stili di vita corretti e percorsi di prevenzione svolta dalle associazioni dei pazienti. Per la prevenzione delle malattie della tiroide non è necessario attuare programmi di screening ecografico generalizzato che portano a sovra-trattamento e costi non necessari, ma puntare su una corretta e capillare attività di informazione sulla popolazione ‘sana’”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Etna Photo Meeting 2018, la 24esima edizione nel segno della letteratura

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Aci Bonaccorsi (Catania) Dal 1° al 10 giugno la prestigiosa cornice di Palazzo Recupero Cutore, nel cuore di Aci Bonaccorsi ospiterà l’Etna Photo Meeting, festival di fotografia organizzato dal Gruppo Fotografico Le Gru di Valverde e giunto alla sua 24esima edizione. Il tema scelto quest’anno è il motto latino “Libri Faciunt Labra” (I libri fanno le parole). Al centro della manifestazione, infatti, vi sarà il legame profondo che intercorre tra la fotografia e i libri, la letteratura, il racconto: di luoghi, di memorie, di sensazioni. In calendario dieci giorni di eventi, mostre, presentazioni di libri, workshop, letture portfolio ed estemporanee fotografiche. Ospite d’onore, il fotografo Ferdinando Scianna che sarà insignito del Premio Le Gru 2018.
Siciliano di Bagheria, è stato il primo fotografo italiano a entrare nella prestigiosa agenzia internazionale Magnum Photos (1982) su invito di Henri Cartier-Bresson. La sua lunga carriera è stata costellata da amicizie e collaborazioni con scrittori di successo, da Leonardo Sciascia a Manuel Vázquez Montalbán a Jorge Luis Borges. Scianna ha realizzato, tra le altre cose, reportage sulle feste religiose siciliane, ma anche ritratti e foto di moda.Il premio, istituito nel 2006 per rendere omaggio a fotografi che si sono distinti nel panorama internazionale, è stato assegnato a personaggi quali Giuseppe Leone (2006), Piergiorgio Branzi (2007), Nino Migliori (2008), Maurizio Galimberti (2009) Francesco Cito (2010), Pepi Merisio (2011), Giuliana Traverso (2012), Francesco Radino (2013), Cesare Colombo (2014), Domenico Ruiu (2015) e Olivo Barbieri (2017).La cerimonia di consegna del premio, prevista venerdì 1° giugno alle ore 19,30, inaugurerà dieci giorni di eventi dedicati al mondo della fotografia, con mostre di autori siciliani – Angelo Pitrone, Martino Zummo, Roberto Strano e Valeria Laudani – dedicate alla Sicilia; e workshop sulla stampa professionale delle foto con Antonio Manta e sull’arte del ritratto con Antonella Cunsolo. E ancora, si parlerà di libri e fotografia con Ferdinando Scianna che presenterà “Il dolore vissuto” (Le Farfalle), “Di bestie e di animali” (Contrasto) e “Cose”, appena uscito nelle librerie sempre per la casa editrice Contrasto. Tra gli appuntamenti più attesi anche la lettura portfolio (Portfolio Insieme 2018, 17esima edizione), che si avvarrà della presenza di due lettori d’eccezione quali il triestino Fulvio Merlak, presidente d’onore FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e il calabrese Attilio Lauria, vice presidente FIAF.Completano il programma l’Estemporanea fotografica Le Gru (seconda edizione), concorso a tema che darà a tutti la possibilità di mettere alla prova il proprio talento; e due conferenze, una dell’avvocato Pippo Pappalardo, l’altra di Fulvio Merlak su temi inerenti l’arte della fotografia. La kermesse si concluderà domenica 10 giugno con la tradizionale serata dedicata agli audiovisivi fotografici a cura del Dipartimento Audiovisivi della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione installazione scultorea dell’artista Alberto Timossi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Roma venerdì 18 maggio 2018 alle ore 11.00 presso la Fontana della Minerva della Sapienza Università di Roma, sarà inaugurata l’installazione scultorea dell’artista Alberto Timossi “Fata Morgana/La fonte sospesa”, un’iniziativa curata dal direttore del Museo di Arte Classica, Marcello Barbanera.”Fata Morgana /La fonte sospesa“ pone l’attenzione su di un tema di grande attualità: l’acqua. La linea di galleggiamento/equilibrio dell’installazione, che equivale alla quota 2722 del precedente intervento sul laghetto del Rock Glacier del Col d’Olen, rimane fissa a mezz’aria, segnalata da una sottile linea nera. Il valore simbolico della Fontana, che rappresenta il desiderio di conoscenza, alimentato da Atena/Minerva, coincide qui con la necessità di studio e di indagine dei fenomeni che indicano il cambiamento.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

13° Museo Scolastico Scuola Perotti

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Torino venerdì 18 maggio, alle ore 11.30, nella Sala Colonne di Palazzo Civico, piazza Palazzo di Città 1, sarà presentato il 13° Museo Scolastico Scuola Perotti. L’inaugurazione del Museo Scolastico Scuola Perotti sarà lunedì 21 maggio, alle ore 11.30, in via Tofane 22. All’incontro con i giornalisti interverranno Francesca Leon, assessora alla Cultura della Città, Stefano Benedetto, dirigente Area Cultura della Città, Francesca Pizzigoni, Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione, Ricerca Educativa) e Annunziata del Vento, Rete dei Musei Scolastici.Durante la conferenza si parlerà anche del progetto “Vuoi costruire il tuo museo scolastico?” e della Rete dei Musei Scolastici (unica in Italia).“Vuoi costruire il tuo museo scolastico?” è un percorso che accompagna insegnanti e alunni verso la scoperta e la valorizzazione del proprio patrimonio scolastico, dando vita alla creazione di spazi laboratoriali e a nuove possibilità di didattica attiva e interdisciplinare. Costruire un museo a scuola significa anche appropriarsi, in maniera concreta, del concetto di museo e dei suoi processi costitutivi. Il progetto – nato come disseminazione di un piano europeo in collaborazione con l’Associazione culturale Strumento Testa e proposto da museiscuol@ del Servizio Archivi, Museo e Patrimonio Culturale della Città di Torino – si avvale della consulenza scientifica di INDIRE/Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione, Ricerca Educativa.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza nelle scuole: gli alunni come i lavoratori

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Si tratta di un passaggio ineludibile che, tuttavia, soprattutto negli istituti liceali, non sempre viene contemplato, poiché il concetto alunno-lavoratore non sembra essere stato ancora assimilato. Eppure, le norme parlano chiaro, ancora di più a seguito dell’approvazione dei commi 33-43 della Legge 107/2015 che hanno introdotto anche nel triennio finale dei licei un congruo numero di esperienze obbligatorie di alternanza scuola-lavoro. Alla luce di queste novità legislative, è bene quindi che tutti i capi d’istituto abbiano coscienza del fatto che la formazione obbligatoria rivolta ai lavoratori sulla sicurezza, già introdotta dall’art. 37 del decreto legislativo 81/08, è un aspetto cardine del sistema di prevenzione degli infortuni all’interno delle nostre scuole: pertanto, è fondamentale che ogni alunno riceva una formazione adeguata in materia di salute e sicurezza. In caso contrario, il preside inadempiente ne risponde in prima persona. La formazione si concentrerà sui concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza. Una formazione specifica dovrà riguardare i rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione. Il dirigente scolastico dovrà somministrare negli istituti da lui diretti tre periodi di formazione minimi: quella ‘generale’ di 4 ore, sui concetti generali di base del sistema prevenzionistico della sicurezza sul lavoro; la ‘specifica’ di 8 ore, periodica e concentrata sui concetti di rischio che caratterizzano l’azienda in cui l’allievo andrà ad operare in occasione dei “momenti” lavorativi; la formazione ‘particolare aggiuntiva’, pari ad altre 8 ore. Pertanto, gli alunni impegnati in attività di alternanza scuola lavoro devono obbligatoriamente seguire una serie di passaggi formativi: un primo e secondo step, rispettivamente incentrati sull’informazione e sulla formazione generale, saranno curati dell’istituto scolastico; a seguire, altri tre step – formazione specifica, attività formativa del “preposto” e quelle di addestramento – saranno invece assegnati ad esperti esterni, ovvero a professionisti del mondo del lavoro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cresce l’industria italiana del cartone ondulato

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Viareggio (LU) il 18 e 19 maggio dà appuntamento a tutti i suoi associati di GIFCO, il Gruppo Italiano Fabbricanti Cartone Ondulato per il meeting annuale di bilancio delle attività svolte nel 2017. Per due giornate al Grand Hotel Principe di Piemonte si farà il punto sullo stato dell’arte del comparto italiano del cartone ondulato, che nel 2017 ha registrato una produzione nazionale complessiva – in peso – di 3,8 milioni di tonnellate, con una crescita dell’1,95% sul 2016. Parlando in termini di superficie, la crescita è ancora più evidente: si parla di 6.758.728.000 mq di cartone ondulato prodotti nel corso dell’anno, appunto, contro i 6,5 miliardi del 2016 (+2,82%).A conferma dello stato di salute del settore, il fatturato delle aziende che lo compongono ammonta a circa 4 miliardi di euro. “Negli ultimi cinque anni abbiamo assistito a una crescita costante, sia in superficie che in peso, consolidando così la ripresa produttiva del cartone ondulato successiva alla crisi del precedente quinquennio 2007-2012”, esordisce il presidente di GIFCO, Amelio Cecchini. “Questo trend positivo – continua il presidente – conferma che il cartone ondulato è un veicolo fondamentale per l’industria italiana, packaging per eccellenza per la spedizione dei beni acquistati online, con un ruolo fondamentale nella valorizzazione dell’export e nella competitività del prodotto made in Italy”.Oggi nel nostro Paese il 93% della produzione di imballaggi in cartone ondulato è realizzata dalle aziende associate a GIFCO. E l’Italia si conferma ancora il principale produttore di cartone ondulato a livello europeo, dopo la Germania. Nel 2017 la produzione dei soli soci GIFCO ammonta a 6,3 miliardi di mq di cartone ondulato (+2,1% sul 2016), contro i 7,8 miliardi di mq prodotti dall’industria tedesca (+3%). Francia e Gran Bretagna sono rispettivamente il terzo e quarto produttore europeo in termini di volumi e superfici.GIFCO associa 70 stabilimenti che producono cartone ondulato e 313 scatolifici. Lombardia ed Emilia Romagna-Marche si confermano anche per il 2017 come le macro aree più produttive d’Italia, superando entrambe il miliardo e mezzo di metri quadri prodotti. In termini percentuali è interessante segnalare le opposte performance delle macro aree Sud-Isole e Toscana: la prima continua a registrare crescite significative (nel 2017 +6,1%); la seconda – unica eccezione tra tutte le macro aree – continua a perdere punti percentuali (nel 2017 -1,24%), secondo un trend negativo che dura ormai da diversi anni.Guardando ai settori merceologici, l’alimentare (ortofrutta, prodotti freschi e lavorati, bevande, pesci, carni e polli) si conferma il maggior mercato di sbocco di questo materiale, con una quota di mercato in crescita di due punti percentuali sul 2016, che si attesta al 60,3%. Il non food (elettrodomestici, edilizia, industria metalmeccanica, farmaceutica, arredamento, igiene, cosmesi, pulizia per la casa etc.) di conseguenza, perde quote di mercato scendendo al 39,7%.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Domenica 20 maggio a Canegrate (MI) torna la Roccolo Run

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Canegrate (Mi) Domenica 20 maggio si torna a correre nel Parco del Roccolo. A Canegrate è un programma la quarta edizione della Roccolo Run, manifestazione podistica non competitiva che prevede tre percorsi: la RoccoloRun, corsa sulla distanza dei 10 km; la RoccoloFamily da 5 km e la RoccoloJunior dedicata ai bambini delle scuole elementari con percorsi da 400 e 800 metri. Organizzata dall’Atletica PAR Canegrate gode del patrocinio del Comune e del Parco del Roccolo e del Comune ed è sostenuta dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.
La valorizzazione del territorio, la promozione di una sana pratica sportiva e l’attenzione ai giovani sono tre fattori che hanno convinto la Bcc ad essere partner di questa manifestazione. «Sono tre elementi importanti che sono anche alla base del nostro essere banca locale», spiega il presidente dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «Se, a questi, aggiungiamo la buona organizzazione della manifestazione che ha saputo conquistare nella sua giovane storia fino a mille iscritti, arriviamo a una iniziativa di alto livello per questo territorio. Una Bcc si caratterizza per la vicinanza alle zone dove opera; vicinanza che si concretizza con il sostegno alle imprese, alle famiglie e alle iniziative di valore».Il programma della Roccolo Run prevede il ritrovo domenica 20 maggio al campo sportivo “Sandro Pertini” di Canegrate (in via Terni). Alle 9 la partenza della Roccolo Junior per la categoria under 8 anni su un percorso di 400 metri e la categoria over 8 anni su un percorso di 800 metri. Il via alla 10 e alla 5 km è previsto alle 9.30.Per partecipare, è possibile iscriversi il giorno della gara al campo sportivo di Canegrate a partire dalle 8, oppure online seguendo le indicazioni pubblicate sulla pagina facebook degli organizzatori: https://www.facebook.com/par.canegrate/ . Il costo dell’iscrizione è 7 euro con pacco gara (per i primi 700 iscritti) oppure 5 euro.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »