Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 265

Archive for 22 maggio 2018

Sarà inaugurato domani a Capaci il primo festival del teatro amatoriale Falcone e Borsellino

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Capaci (Palermo) E’ stato organizzato dai Teatranti Instabili. Una manifestazione pensata e realizzata da chi è nato e cresciuto a Capaci e vuole dare nuovo impulso al territorio, proprio nel giorno in cui si ricorda un eroe: Giovanni Falcone. Otto compagnie teatrali in concorso e quattro spettacoli fuori concorso sul palco allestito nell’atrio interno della scuola elementare Alcide De Gasperi dd Gaetano Longo (via J.F. Kennedy). Alle 21 il taglio del nastro, segue un intervento musicale del mezzosoprano Lorena Scarlata Rizzo che canterà “Colapisci” accompagnata da Francesco Davì alla chitarra. “Abbiamo scelto di aprire in questo modo il nostro festival – dice Maria Ansaldi, direttrice artistica della manifestazione che insieme al direttore tecnico Francesco Davì ha lavorato instancabilmente per donare a Capaci il suo festival – perché Colapesce è un eroe siciliano e questa vuole essere una festa dedicata a due eroi che hanno investito la loro vita a combattere la mafia per un futuro migliore. Il nostro vuole essere un contributo, una memoria attiva affinché il loro sacrificio non resti fine a se stesso. Il festival è finanziato esclusivamente da commercianti del territorio e non, singoli cittadini e dai bambini della scuola elementare che ci ospita”. Presenta la serata la giornalista Giada Lo Porto che indosserà un abito creato da Francesco Davì per conto dei Teatranti Instabili e che rappresenta Capaci. Iniziano a intrattenere il pubblico i bambini della scuola elementare che diventano poeti per una sera e Myriam De Luca. Ospiti della prima serata Dario Greco, presidente Aiga (associazione italiana giovani avvocati); il procuratore Alfredo Morvillo; il professore Pippo Romeres; il consigliere comunale Giulio Cusumano; Matteo Pezzino, vicepresidente Confartigianato Imprese Palermo e membro del comitato nazionale antiracket e antiusura; Rocco Battaglia, presidente associazione Terra Vecchia che si occupa di recuperare e tramandare la storia di Capaci e Vincenzo Perricone, presidente dell’associazione Siciliano. Presenti il sindaco di Capaci Sebastiano Napoli, il comandante della caserma dei carabinieri di Capaci Paolo Antonio Conigliaro e il vice comandante Antonio La Rocca. La prima serata prosegue con un dialogo tra la presentatrice e gli ospiti dal titolo “La bellezza salverà il mondo”. Poi a intrattenere il pubblico lo spettacolo “Incontri” di Gino Bonanno Chiude la serata il duetto scoppiettante delle Serio Sister. Presente anche Davide Morici, presidente della categoria “Turismo e Spettacolo” di Confartigianato Palermo che ha dato il gratuito patrocinio alla manifestazione: “Sono fermamente convinto che l’unico modo per superare la mafia è la cultura – dice – chiunque crea con le mani e con la mente è un artigiano, solo la cultura ci può salvare, può allontanare le persone dalla strada e dalle logiche che ancora oggi esistono. Nei giovani vedo già voglia di cambiamento ed è importante che il cambiamento parta proprio da Capaci”. Partner della manifestazione Radio Time, Rta Radio tivù azzurra, Rpc Radio Palermo centrale e Trm. Ogni serata a partire dalle 21 si esibirà una compagnia diversa. Tra quelle in concorso L’Armonia (17 giugno), Gli amici dell’arte (24 giugno), Spes In Arte (30 giugno), La compagnia del divano (1 luglio), Associazione Culturale Capuana (8 luglio), Associazione Vivi il territorio (15 luglio), I Frastornati (19 agosto), F.I.T.A. Roma (26 agosto). Fuori concorso: La piazza degli artisti con la partecipazione di Fabrizio Romagnoli (22 luglio), A spasso con l’opera con Rosolino Claudio Cardile (tenore), Natasa Kàtai (soprano) e Lorena Scarlata Rizzo (mezzosoprano) (29 luglio), I Teatranti Instabili (5 agosto) e La Compagnia dei Vitelloni (12 agosto). Il festival termina il 2 settembre con la serata di gala. Domina la passione del tango argentino con Silvina Larrea e Pablo Pouchot che danzeranno sul palco scaldando gli animi. Seguono le premiazioni. A scegliere i vincitori una giuria di settore più uno spettatore sorteggiato ogni sera. La serata d’apertura è gratuita. Il costo di ogni singolo evento è 3,50 euro, previsto un abbonamento per l’intero festival al costo di 30 euro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Pentastellati e leghisti hanno scelto Giuseppe Conte per palazzo Chigi

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Di Luigi Di Maio. Oggi possiamo dire che siamo di fronte a un momento storico. Abbiamo indicato il nome di Giuseppe Conte al presidente della Repubblica. Un nome che può portare avanti il contratto di governo. E sono particolarmente orgoglioso di questa scelta. Giuseppe Conte sarà un premier politico di un governo politico, indicato da due forze politiche, con figure politiche al proprio interno. E soprattutto con il sostegno di due forze politiche votate. Senza cambi di casacca, senza persone che vengono dal gruppo misto e che entrano in altri gruppi. Non era questo lo spirito che volevamo dare al governo. Sono molto orgoglioso di questo nome perché è la sintesi del MoVimento 5 Stelle: non vesserà il popolo italiano. A chi dice che non è stato eletto, rispondo che Giuseppe Conte era nella mia squadra, lo hanno votato 11 milioni di italiani. Ovviamente il nostro obiettivo era ed è migliorare la qualità della vita degli italiani e in questi 80 giorni abbiamo imposto un metodo: prima si è discusso di temi e poi di nomi. Le questioni degli italiani vengono prima di ogni cosa. Sono orgoglioso di aver portato al governo il nostro programma elettorale, ci sono le 5 stelle, ci sono i nostri 20 punti e tante soluzioni alle sofferenze degli italiani: dal Reddito di Cittadinanza al superamento della legge Fornero, a più spazi di bilancio in Europa, dalla lotta al gioco d’azzardo, al superamento della buona scuola, alla sanità, con la meritocrazia per chi è a capo degli ospedali. Ci sono le grandi battaglie storiche del MoVimento 5 Stelle, come l’acqua pubblica Come capo politico del Movimento posso dire che abbiamo lavorato notte e giorno per portare a casa questo risultato. A chi ci critica dall’estero dico: fateci partire prima. Poi ci criticate, ma almeno fateci partire.
Siamo pienamente soddisfatti del lavoro, nei prossimi giorni speriamo che si possa iniziare questo nuovo percorso per la Repubblica. Sono stati 80 giorni in cui ne è valsa la pena prendere tempo perché finalmente nasce la terza Repubblica. Il nostro governo sarà inaspettato ma votato, perché non si basa sui cambi di casacca. Nascerà intorno a una contrattazione al rialzo. Se il presidente Mattarella valuta giusto il nome, allora sarà un governo politico che mette al centro le questioni politiche. (fonte blog delle stelle)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

All’Università di Parma una Sala Studio porta il nome di Giulio Regeni

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

L’Ateneo, su proposta del Consiglio degli Studenti approvata dagli Organi accademici, ha infatti deciso di dedicare la Sala Studio nella Casa dello Studente di vicolo Grossardi al ricercatore italiano, ucciso in Egitto nel 2016 mentre stava completando la tesi sui sindacati indipendenti egiziani per il Dottorato svolto all’Università di Cambridge.
Alla cerimonia di intitolazione, sono intervenuti il Rettore Paolo Andrei, il Presidente del Consiglio degli Studenti Guglielmo Agolino, le rappresentanti di Amnesty International Parma Patrizia Ciurlia e Martina Di Piazza (con un videomessaggio) e Riccardo Noury, Portavoce nazionale di Amnesty International Italia, che ha letto un messaggio dei genitori di Giulio, Paola e Claudio Regeni. Folto il pubblico presente: autorità, personale dell’Università e tanti studenti, a sottolineare l’attenzione alla vicenda di Giulio Regeni e l’apprezzamento per il gesto dell’Ateneo.
L’Università di Parma, che già nel febbraio 2016 con molti altri Atenei italiani aveva aderito all’appello della Conferenza dei Rettori delle Università italiane – CRUI per far emergere la verità sulla morte di Giulio Regeni, con questa intitolazione si affianca alle numerose iniziative che il mondo universitario italiano sta realizzando affinché non scenda il silenzio su questo tragico caso.L’Ateneo intitolerà inoltre a Giulio Regeni una borsa di studio nell’ambito del Corso di Dottorato in Scienze Giuridiche coordinato da Alberto Cadoppi
Da due anni Amnesty International sta portando avanti con la famiglia Regeni la campagna “Verità per Giulio Regeni”, cui hanno aderito tanti enti locali, università e luoghi di cultura ribadendo la richiesta di un impegno per avere la verità sulla morte di Giulio.
Giulio Regeni, nato a Trieste il 15 gennaio 1988, dopo aver lavorato all’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale e aver svolto per un anno ricerche per conto della società privata di analisi politiche Oxford Analytica, stava conseguendo un dottorato di ricerca al Girton College dell’Università di Cambridge e si trovava in Egitto per svolgere una ricerca sui sindacati indipendenti egiziani all’Università Americana del Cairo.
Fu rapito a Il Cairo il 25 gennaio 2016, giorno del quinto anniversario delle proteste di piazza Tahrir. Il suo corpo fu ritrovato, torturato e senza vita, il 3 febbraio successivo, nelle vicinanze di una prigione dei servizi segreti egiziani.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In scena “La sentinella, un’ora di memoria”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Palermo 23 maggio alle 21, nella chiesa di San Giovanni Decollato, nell’omonima piazza accanto la questura, andrà in scena “La sentinella, un’ora di memoria”, di e con Roberto Greco.
Un monologo, la cui esecuzione sarà supportata da contributi video, audio, rumoristica e musica, che parte proprio da quel 23 maggio per tracciare un racconto che, tra eventi pubblici e ricordi personali, accompagna il pubblico lungo un percorso che parte dal primo inconsapevole agente di scorta, la guardia penitenziaria Antonio Lo Russo – che il 5 marzo 1971 guidava l’auto con a bordo il procuratore Pietro Scaglione e che fu ucciso con lui – e che arriva sino agli agenti morti nelle stragi di Capaci e via d’Amelio.Il modello narrativo proposto integra immagini, suoni e parole per fornire un racconto, non convenzionale, di un importante momento della storia del nostro Paese e del ruolo della Polizia di Stato nel contrasto ai fenomeni criminali e a quello mafioso in particolare, senza dimenticare il lato umano dei protagonisti.
L’orazione civile inizierà con la proiezione del film breve La sentinella. Interpretato da Giuseppe Zeno e Francesca Beggio, con la fotografia di Daniele Botteselle, il film vuole andare oltre il modello tradizionale di narrazione, per raccontare la vita di un poliziotto che lavora nel Servizio Scorte. Racconta il vuoto che una morte genera e lo fa attraverso il racconto del quotidiano che verrà, irrimediabilmente, stravolto. La sentinella racconta una storia intima, familiare, eccezionale nella sua semplicità. La storia di una famiglia in cui la morte è parte del gioco, ma non è elemento sufficiente per vivere drammaticamente ogni minuto della propria vita, tanto da ritrovarsi a viverla come evento inatteso, quando questa entrerà, con prepotenza nel loro quotidiano.«La scrittura per me – spiega l’autore e interprete dell’orazione Roberto Greco – è un tentativo disperato di preservare la memoria. Come ha detto Isabel Allende “I ricordi, nel tempo, strappano dentro di noi l’abito della nostra personalità, e rischiamo di rimanere laceri, scoperti. Così scrivere mi consente di rimanere integra e di non perdere pezzi lungo il cammino”. Dopo anni di scrittura ho deciso di iniziare a raccontare, attraverso la mia voce, le memorie di quanti hanno vissuto in prima persona eventi significativi della nostra storia».L’orazione è organizzata dall’Associazione Cassaro Alto e dall’associazione culturale La Stanza dei Balocchi. Quest’ultima, è anche la produttrice dell’appuntamento. L’ingresso è gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ezCater Launches ezDispatch to Connect Restaurants with Local Delivery Partners

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

National Restaurant Association Show 2018 (Booth #6030) – ezCater, the only nationwide marketplace for business catering, launched ezDispatch, a new offering that connects restaurants and caterers to third-party delivery companies in their area. The service meets the delivery and set-up standards required for business catering orders. Every ezDispatch delivery partner is vetted and tested to ensure reliability and professionalism. ezDispatch is currently available in 50 major markets including Chicago, Los Angeles, San Francisco, and Washington D.C. ezCater’s target for year-end is to offer the service to 100 markets.ezDispatch is the latest addition to ezCater’s products that help restaurant operators grow their catering business. Restaurants can choose to use ezDispatch “on demand” to book delivery on a per-order basis or can automatically rely on ezDispatch for every ezCater order.“ezDispatch has enabled us to take on a higher volume of catering orders than ever before,” said Steven Vastakis, Director of Sales and Catering at Newk’s Eatery. “It’s refreshing to find a partner that has the same high bar for service and experience that we do. I know I can trust the drivers ezDispatch connects us with and I know my brand will be represented well.”As all of ezCater’s products, ezDispatch is an ideal solution for restaurants and caterers of any size. Those with their own delivery solution can use ezDispatch to increase capacity when they need it. For operators who don’t currently deliver catering themselves, ezDispatch enables them to tap into a new channel without investing in a delivery fleet.”We’re making catering delivery easy and reliable,” said Jim Rand, Catering Practice Leader at ezCater. “Catering orders are more complex than consumer orders. They’re bigger in size and value and the customer has different expectations. ezDispatch addresses those complexities, and it does so while maintaining the brand integrity of our partners.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicilia: Richiesta revoca di tutte le nomine effettuate dal governo Crocetta

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

A seguito delle indagini della DDA di Caltanissetta, oltre a quelle di alcune Procure siciliane, che stanno sollevando il velo su quello che ormai viene definito “governo clandestino”, che avrebbe avuto al suo vertice l’ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, UNCI ed UNICOOP Sicilia chiedono al Presidente della regione, Musumeci, ed all’Assessore regionale alle Attività produttive, Turano, l’immediata revoca di tutte le nomine effettuate dal governo Crocetta di pertinenza dell’Assessorato Attività Produttive ad iniziare, prioritariamente, con l’azzeramento dei vertici di IRCAC su cui UNCI ed UNICOOP Sicilia hanno già presentato esposti e denunce alla Procura della Repubblica ed al TAR. Su tale tematica, negli scorsi mesi, UNCI ed UNICOOP Sicilia, attraverso i propri presidenti Pasquale AMICO e Felice COPPOLINO, hanno più volte chiesto di essere ricevuti dal Presidente Musumeci e dall’Assessore Turano senza ottenere alcuna risposta forse perché l’argomento in questione era scottante dimenticando che proprio sulle nomine dell’IRCAC lo stesso Musumeci, da presidente della Commissione antimafia della precedente legislatura, aveva audito le due associazioni riscontrando anomalie nella procedura delle nomine. Lo strappo sull’IRCAC con la nomina di SAM BEN-ABDELEALI e degli altri due componenti il cda, rappresenta l’ultimo atto di 5 anni votati al ridimensionamento scientifico della cooperazione siciliana anche, e questo è molto grave, con complicità all’interno del sistema cooperativo. Da tale commistione è nato un ostracismo nei confronti del movimento cooperativo quasi come a punire il sistema della cooperativa e favorendo altre tipologie societarie. In tal senso UNCI ed UNICOOP Sicilia hanno letto la scelta del governo Crocetta nell’avere tolto alle cooperative siciliane la possibilità di godere del benefit del 50% sul costo della revisione in un momento di grave crisi economica e del sistema imprenditoriale. Tutto questo nel totale silenzio delle addetti ai lavori tranne le proteste di UNCI ed UNICOOP Sicilia. L’avere tolto la norma sull’abbattimento del 50% del costo revisione alle cooperative siciliane è stato il prezzo della svendita della cooperazione isolana in un “do ut des” che giorno dopo giorno viene fuori dalle inchieste giudiziarie. Vogliamo sapere cosa intende fare della cooperazione siciliana il governo Musumeci e se intende rimuovere le ampie zone grigie rimaste dal governo Crocetta. UNCI ed UNICOOP Sicilia chiedono la revoca delle nomine, il ripristino delle agevolazioni a favore della cooperazione siciliana e il recepimento della legge 59/92 . http://www.medianewspalermo.it

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

ETHNOI: Festival delle minoranze culturali ed etnolinguistiche

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Pesco Sannita (Benevento) ETHNOI – Festival delle minoranze culturali ed etnolinguistiche. E’ giunto alla XI edizione, dedicato ad eventi e manifestazioni concernenti la diversità culturale e la valorizzazione dei patrimoni culturali materiali e immateriali. Il Festival, nato nel 2007 a Greci (Av), ha mantenuto nel tempo il suo carattere di festival tematico ed ogni anno conferisce il Premio internazionale Ethnoi per i diritti dei Popoli.
la manifestazione è realizzata dal Comune di Pesco Sannita ed è sostenuta dalla Regione Campania. Il taglio del nastro di ETHNOI è previsto per mercoledì 23 maggio alle ore 17,00, presso la Sala municipale. Ricchissimo il programma di cinque giorni di attività, a partire dalle mostre fotografiche, documentarie e storiche – tra cui quella su “Le leggi razziali in Italia:1938-2018” a cura della Fondazione Shoah di Roma mostra accompagnata da lezioni aperte di storici come Marco Coviglia o antropologi come Vincenzo Esposito (Università degli studi di Salerno) che rifletteranno, a ottanta anni dalla emanazione delle leggi, sulle conseguenze di quelle scelte e sulla ineludibilità dei valori antirazziali. Gli incontri saranno seguiti dagli studenti delle scuole superiori che giungeranno a Pesco Sannita in occasione delle giornate del festival. In programma anche approfondimenti sulle diversità linguistiche e culturali, con esplorazioni della ricchezza sociale delle varietà linguistiche (ne parlerà, fra gli altri, Giovanni Agresti, linguista della Federico II di Napoli, autore del libro “Diversità linguistica e sviluppo sociale”) e delle autonomia delle minoranze linguistico-culturali, con un focus dedicato all’Estonia, repubblica baltica che festeggia i cento anni dalla sua prima indipendenza. Alle minoranze ed ai popoli nativi sono dedicati gli incontri in teleconferenza con gli esperti dell’Associazione per i popoli minacciati (Provincia di Bolzano) che, tutti i giorni, approfondiranno temi relativi alle problematiche sociali e politiche di popolazioni indigene di altri continenti. Tutte le mattine vi saranno collegamenti con i siti dei più importanti quotidiani di altri Paesi per aggiornamenti sulla geopolitica internazionale (“Notizie dal mondo” apre la serie di incontri mattutini previsti nel corso della settimana). Con “Cinema e poetica in Ermanno Olmi”, a cura di Pier Franco Bruni (Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo), il Festival celebra il grande maestro del cinema recentemente scomparso proponendo incontri e proiezioni delle opere più significative. Nella sezione “Archivi ACM” saranno presentati numerosi film documentari dedicati alle minoranze culturali del mondo. Di grande interesse anche le mostre fotografiche allestite in vari luoghi del paese. Da segnalare la presenza del più grande poeta americano vivente, Jack Hirschman, che il 25 maggio pomeriggio prenderà parte all’incontro sulla poesia previsto nel teatro comunale di Pesco. Nella stessa sede si terranno gli spettacoli di teatro di narrazione per la rassegna “Fabula”. In programma “Il marchese Cagliuso ovvero Il gatto senza gli stivali”, racconto liberamente tratto da Giambattista Basile e Charles Perrault con Fioravante Rea e Ciro Formisano. Da seguire anche l’originale “La resa del cunto – Storie della tradizione orale raccontate a tavola da cinque narratori”, con Paola M. Cacace, Angela Dionisia Severino, Stefania Spanò, Daniele Mennella, Daria Celentani. Previsti anche diversi concerti: Carlo Faiello e i musicisti della Domus Ars di Napoli; i Sancto Ianne con il loro neo folk d’autore; la conferenza-spettacolo di etnomusicologia di Theodoro Meilissinopoulos su “Le tradizioni musicali e l’identità della Grecia”; il divertentissimo concerto basato sul cibo de La Banda della Ricetta con le donne del CantaMangio. A proposito di cibo, al Festival ci sarà anche un’ospite d’eccezione, l’attrice e conduttrice televisiva Anna Falchi (nata in Finlandia, l’attrice diventa per il festival un testimonial della diversità culturale europea) che, con cuochi ed esperti delle tradizioni alimentari prepareranno piatti tipici e narreranno la storia di ricette e prodotti dei territori. I “succhi storici” derivanti dal valore storico e culturale dei cibi assumono così anche un valore promozionale e aggregante. Ethnoi si concluderà nella mattinata di domenica con l’adesione alla campagna di tutela dei popoli incontattati del mondo (vi sono ancora un centinaio di gruppi indigeni che non hanno contatti con il mondo “civilizzato”) promossa da Survival International.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rapporto tra “Etica e Bellezza”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Roma 25-26 maggio 2018 Aula Magna Univ. Roma Tre Scuola di Lettere, Filosofia e Lingue di via Ostiense, 234 due giorni di studi dedicati al rapporto tra “Etica e Bellezza” in tutte le sue declinazioni e in riferimento ai differenti nodi problematici promossi dalla Società italiana di Filosofia morale presieduta dal Prof. Franco Miano, ordinario all’Università Tor Vergata di Roma.
L’appuntamento è Venerdi 25 e sabato 26 con studiosi di fama provenienti dagli Atenei italiani e da quelli di altri Paesi europei. I lavori del Convegno Nazionale SIFM si apriranno con i saluti istituzionali del Rettore e con le due relazioni di Otfried Höffe (Università di Tubinga) e Sergio Givone (Università di Firenze), a cui seguirà il dibattito. Dalle 14.30 alle 17.00 si terranno le sezioni dedicate ai panel. Confronti intorno a il bene e il bello, i luoghi e le immagini, responsabilità e bellezza. Sabato 26 maggio i lavori del Convegno proseguiranno dalle 9.30 alle 12.30 con le relazioni di Luisella Battaglia (Università di Genova), Paolo D’Angelo (Università di Roma Tre) e Adriano Fabris (Università di Pisa) e successivo dibattito. Presiede Luigi Alici. La Società italiana di filosofia morale ha lo scopo di riunire i docenti e i cultori del settore di filosofia morale indipendentemente dalle diverse culture e scuole di provenienza intorno ai comuni temi della disciplina e alle occorrenze accademiche e istituzionali e rappresenta a livello internazionale un luogo di ricerca e confronto.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Investire nelle persone, nella cultura e nell’istruzione è fondamentale per il futuro dell’Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Le città e le regioni rispecchiano la diversità culturale dell’Europa e sono nella posizione migliore per trasformare il patrimonio culturale europeo in una risorsa strategica – è quanto hanno sottolineato i leader locali e regionali nel corso di un dibattito con Tibor Navracsics, commissario europeo per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport. Navracsics, che ha preso la parola durante la sessione plenaria del Comitato europeo delle regioni, ha ricordato che il rafforzamento di un’identità europea comune e la promozione della coesione sociale ed economica figurano tra gli obiettivi dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 e costituiscono le condizioni per costruire l’Europa di domani.Nella proposta della Commissione in merito al prossimo quadro finanziario pluriennale dell’UE, le azioni esistenti a sostegno della cultura e della creatività europee saranno integrate in un nuovo programma Europa creativa, con un lieve aumento del bilancio. La Commissione propone inoltre di raddoppiare il bilancio per il programma Erasmus+ e di potenziare il corpo europeo di solidarietà. Questi strumenti sono inclusi nel nuovo polo destinato a investire nelle persone, nella coesione sociale e nei valori, con una dotazione complessiva di 139,5 miliardi di euro.
Il Presidente del Comitato europeo delle regioni, Karl Heinz Lambertz , ha dichiarato: “La cultura e l’istruzione devono contribuire a rafforzare il senso di appartenenza all’UE e il patrimonio culturale dev’essere considerato una risorsa strategica per l’Europa. Investire di più nel “soft power”, tra cui i giovani, l’istruzione e la cultura, è una garanzia di maggiore solidarietà e il miglior antidoto al rischio di disintegrazione della nostra comune identità europea. Queste priorità devono essere integrate nei diversi programmi del prossimo bilancio dell’UE”.Tibor Navracsics, commissario europeo per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, ha confermato che, per sfruttare lo slancio generato dall’Anno europeo del patrimonio culturale, la prossima settimana la Commissione europea presenterà delle nuove proposte sullo spazio europeo dell’istruzione e sull’istruzione e la cura precoci dei bambini, nonché una nuova strategia per la gioventù dell’UE e una nuova agenda europea per la cultura.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno europeo al parere di Núñez Feijóo sul futuro della pesca in Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

L’Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell’Unione europea ha dato il via libera al parere del presidente della Giunta di Galizia. Alberto Núñez Feijóo propone di rafforzare gli stanziamenti destinati alla politica marittima e della pesca nel bilancio europeo dopo il 2020 e di creare un nuovo strumento finanziario per mettere a disposizione delle piccole comunità costiere capitale di rischio e garanzie bancarie per i prestiti. Il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) è il principale strumento finanziario della politica europea della pesca e ha una dotazione di 6,396 milioni di EUR, pari a circa lo 0,58 % del bilancio dell’UE. Con 1,161 milioni di euro, la Spagna è stata il primo paese beneficiario del FEAMP durante l’attuale periodo di bilancio 2014-2020 (Parlamento europeo, giugno 2017).Con i negoziati sul prossimo quadro finanziario pluriennale (QFP) proposto già in fase avanzata e la persistente incertezza sull’impatto che avrà l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, le città e le regioni hanno preso posizione in difesa di un aumento delle voci di bilancio per la pesca e gli affari marittimi nel futuro bilancio dell’Unione europea per il periodo successivo al 2020.I membri del CdR hanno dato il loro sostegno alla proposta di Núñez Feijóo che prevede che il nuovo Fondo raggiunga una soglia minima dell’1 % del bilancio europeo per il periodo successivo al 2020, a fronte dello 0,6 % soltanto nel bilancio attuale. Secondo le prime valutazioni, gli stanziamenti per il FEAMP potrebbero salire del 6,8 %.Il Presidente della Giunta di Galizia e relatore del parere Alberto Núñez Feijóo (ES/PPE) ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di un nuovo strumento destinato alle piccole comunità costiere, che sia basato su una gestione condivisa e appoggi la creazione di nuove iniziative imprenditoriali in grado di sostenere il ricambio generazionale e di permettere la diversificazione del settore della pesca, preservandone nel contempo il carattere di attività tradizionale”.Membro del CdR da quando è alla presidenza della Giunta galiziana nell’aprile 2009, Núñez Feijóo ha insistito sulla necessità che il nuovo strumento contribuisca “al miglioramento della sostenibilità ambientale delle attività marittime e di pesca, della raccolta di molluschi, dell’acquacoltura e della catena mare-industria.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le regioni non devono essere lasciate sole ad affrontare la Brexit

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Gli enti locali e regionali dell’Unione europea non devono essere “lasciati soli” ad affrontare le sfide poste dal recesso del Regno Unito dall’UE: questo il messaggio lanciato dal Comitato europeo delle regioni il 17 maggio, in una risoluzione che esprime la preoccupazione del CdR per lo stallo dei negoziati tra il Regno Unito e l’UE.La risoluzione , adottata all’unanimità, pone “in primo piano” la necessità di evitare il crearsi una frontiera fisica nell’isola d’Irlanda. In essa, inoltre, il CdR sostiene che, per “mitigare” gli effetti negativi della Brexit sulle economie regionali, l’UE dovrebbe mantenere una politica forte di sviluppo regionale, potrebbe avvalersi delle sue politiche in materia di agricoltura e di pesca e può aver bisogno di rendere più flessibili le regole in materia di aiuti di Stato. Nella risoluzione il CdR esorta altresì la Commissione europea a valutare “l’eventuale necessità di un fondo di stabilizzazione per le regioni maggiormente colpite dal recesso del Regno Unito dall’UE”.Il CdR non ha alcun ruolo formale nei negoziati con il Regno Unito, ma alcuni dei suoi membri e gli enti che essi rappresentano adotteranno una posizione formale in merito – anche per quanto riguarda gli aspetti legati al commercio – all’interno dei rispettivi quadri giuridici nazionali.In proposito il Presidente del CdR Karl-Heinz Lambertz ha dichiarato che “il recesso del Regno Unito dall’UE il 29 marzo 2019 rischia di causare gravi problemi per gli enti locali e regionali in tutta l’UE. I negoziati sulla Brexit hanno finora dedicato troppo poca attenzione alle implicazioni della Brexit per le regioni e le città di tutta Europa. Dato che ad oggi vi sono ancora scarse indicazioni circa il futuro delle relazioni tra Regno Unito e UE, gli enti locali e regionali stanno già sforzandosi di elaborare dei piani. Ma il punto di partenza deve essere quello di evitare una frontiera fisica in Irlanda e di proseguire i programmi dell’UE – come EU PEACE e Interreg – che hanno contribuito a costruire la pace nell’isola fin dall’accordo del Venerdì santo”.”Questo” ha aggiunto il Presidente Lambertz “dovrebbe essere il momento di essere pragmatici, tanto nei negoziati con il Regno Unito quanto nel bilancio dell’UE dopo la Brexit; e invece ad oggi vediamo proposte volte a ridurre i nostri fondi più importanti per la solidarietà e gli investimenti – quelli della politica di coesione – anziché scorgere indicazioni chiare e concrete che i fondi sociali, per l’agricoltura e per la pesca saranno utilizzati per attenuare l’impatto della Brexit”.Lambertz e i rappresentanti dei cinque gruppi politici del CdR si recheranno in visita a Dublino il 22 maggio e il giorno dopo in Irlanda del Nord per incontrare i rappresentanti dell’associazione degli enti locali e delle imprese di quei territori e visitare la frontiera che attraversa l’isola.Due indagini, una condotta dal CdR tra gli enti locali e regionali in esso rappresentati e l’altra condotta da Eurochambres tra una più ampia selezione di enti subnazionali e camere di commercio di tutta l’UE, indicano che, dopo lo stesso Regno Unito, il paese probabilmente più colpito dagli effetti della Brexit sarà proprio la Repubblica d’Irlanda. Sempre secondo tali indagini – nonché secondo uno studio accademico commissionato dal CdR – altre regioni particolarmente esposte a questi effetti saranno quelle di Germania, Paesi Bassi, Belgio e Francia. Nella risoluzione il CdR fa notare come il lavoro svolto indichi che, finora, la maggior parte delle regioni non è riuscita a valutare il possibile impatto dell’uscita del Regno Unito dall’UE, data in particolare l’incertezza che circonda i negoziati e le future relazioni tra le due parti.La mappatura delle ripercussioni della Brexit è uno dei frutti dell’impegno – assunto dal CdR in una risoluzione precedente, adottata nel marzo 2017 – “ad intensificare attivamente il dialogo con gli enti locali e regionali maggiormente interessati da tale processo, in modo da poter tracciare, per il negoziatore dell’UE. un quadro completo degli sviluppi della situazione a livello locale e regionale”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissario dell’UE Oettinger: adottare il bilancio dell’UE prima delle elezioni europee

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Nel corso di un dibattito svoltosi al Comitato europeo delle regioni a Bruxelles, gli esponenti politici regionali e locali e il commissario europeo al Bilancio, Gunther Oettinger, hanno chiesto che un accordo sul nuovo quadro finanziario pluriennale (QFP), che stabilisce i massimali annui di spesa per tutte le politiche dell’UE per il periodo 2021-2027, sia raggiunto prima delle prossime elezioni europee del 2019, al fine di garantire la continuità del sostegno dell’UE per i cittadini e le imprese.I leader locali e regionali dell’UE appoggiano gli sforzi della Commissione europea volti ad aumentare gli investimenti nel settore dell’istruzione, della ricerca, della gioventù e della migrazione, nonché le misure proposte per ridurre la dipendenza del bilancio dell’UE dai contributi finanziari degli Stati membri. Al tempo stesso, i rappresentanti delle regioni e delle città sottolineano che la proposta di una riduzione del 10 % per la politica di coesione comprometterà la loro capacità di affrontare le disparità e di promuovere l’innovazione in tutte le comunità locali dell’Unione.I leader locali e regionali dell’UE hanno evidenziato, oltre alla necessità di disporre di finanziamenti adeguati, l’esigenza di definire in modo appropriato il ruolo delle regioni e delle città europee nell’attuazione della prossima generazione di tutte le politiche dell’UE, al fine di migliorare le sinergie e l’impatto di queste politiche. In questa prospettiva, un passo fondamentale sarà costituito dalle proposte della Commissione europea relative ai nuovi regolamenti sui fondi dell’UE, che si prevede saranno pubblicate tra la fine di maggio e l’inizio di giugno.Il Presidente del Comitato europeo delle regioni, Karl-Heinz Lambertz, ha osservato che “Le priorità definite nel progetto di bilancio dell’UE sono quelle giuste, ma ciò che serve davvero è un bilancio dell’UE più consistente per un futuro dell’UE più ambizioso ed è per questo che il nostro Comitato chiede un aumento all’1,3 % dell’RNL dell’UE a 27. È un dato di fatto che l’Europa deve affrontare nuove sfide, come la migrazione e la difesa, ma ciò non deve avvenire a scapito della politica di coesione dell’UE. Fondamentalmente, si tratterà ora di vedere come i fondi saranno gestiti e di garantire che un accordo sia raggiunto presto affinché gli enti locali e regionali possano pianificare per il futuro . “Il commissario Oettinger ha preso atto delle preoccupazioni delle regioni e ha invitato i leader locali a mobilitarsi presso i loro governi nazionali al fine di garantire il sostegno per un bilancio dell’UE adeguato, invitando anche i membri del CdR a leggere le proposte della Commissione con la dovuta attenzione ai nuovi programmi: “I fondi di coesione sono importanti, ma non sono gli unici. Vi è la ricerca, che è realizzata anche nelle regioni, la protezione delle frontiere, per esempio, e la migrazione. Il raddoppio dei fondi per Erasmus +, è un’azione che riguarda i vostri figli, non i figli della Commissione! Così, quando fate i vostri calcoli, non mettete nel conto solo i fondi strutturali, ma considerate altri programmi che sono anch’essi significativi e importanti nella vostra attività quotidiana.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Europa pone il veto sulla plastica

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

I punti principali che la Commissione Europea inserirà nella direttiva sulla riduzione dell’inquinamento che verrà diffusa a fine maggio, riguardano la riduzione del consumo dell’uso della plastica e, in particolare, dei prodotti usa e getta alimentari in plastica (piatti, posate, bicchieri, ecc..). Nella bozza del provvedimento, pubblicata dal sito di informazioni sulla Ue Euractiv, si anticipa che saranno più severe le regole sullo smaltimento degli imballaggi, che dovranno essere scritti a chiare lettere i pericoli dell’inquinamento causato dalla plastica sulle confezioni delle aziende che ne fanno uso e che le bottigliette avranno tappi integrati per evitarne la dispersione nell’ambiente.Tutte misure volte alla salvaguardia del nostro pianeta, dal momento che la plastica viene utilizzata ovunque intorno a noi e il consumo sta crescendo in maniera esponenziale rispetto agli anni precedenti.L’Associazione CODICI ricorda ai Consumatori che è responsabilità di tutti porre particolare attenzione sullo smaltimento dei rifiuti e, laddove possibile, sarebbe buona regola quella di evitare il consumo della plastica.La direttiva prevede la messa al bando di alcuni prodotti in plastica come: cotton fioc, prodotti alimentari in plastica, fino ai palloncini gonfiabili. Questo genere di prodotti andranno sostituiti da materiali similari che non siano in plastica.Il 90% della plastica deriva da combustibili fossili vergini; pertanto, produrre e utilizzare la plastica pone molti problemi. Il materiale, spesso monouso, si disperde rapidamente nell’ambiente e i tassi di riciclaggio sono troppo bassi rispetto agli impatti negativi sull’ambiente, sul clima e sulla salute delle persone.La nuova strategia sulle materie plastiche della Commissione europea rientra in una più ampia iniziativa sull’economia circolare e intende stabilire un percorso ambizioso e a lungo termine per ripensare il problema dell’inquinamento da plastica.L’obiettivo della Commissione Europea è quello di riuscire a ridurre in sei anni l’uso di recipienti rigidi per alimenti pronti al consumo e di bicchieri monouso in plastica.Un passo importante, secondo CODICI, a favore dell’ambiente e un cambiamento radicale per i Consumatori che di fronte a tali nuove regole saranno chiamati a ridisegnare le loro abitudini in favore di una visione green.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Serata in omaggio al noto scrittore e filosofo ungherese Béla Hamvas

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Roma Mercoledì 30 maggio p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) alle ore 19.00 si terrà una Serata in omaggio al noto scrittore e filosofo ungherese Béla Hamvas (1897-1968) , in occasione del cinquantenario della sua morte.
Nell’ambito della serata organizzata in collaborazione con il Comune di Balatonfüred, verrà presentato il volume Alberi di Béla Hamvas (Editio M, traduzione di Claudio Mutti) da Géza Szőcs poeta, Presidente del PEN Club Ungherese e Tommaso Kemény, poeta, traduttore. Lettura a cura di Carla Romanelli. All’evento seguirà un breve concerto del noto chitarrista ungherese Ferenc Snétberger.
La commemorazione alle ore 20.00 proseguirà sul Piano Nobile del Palazzo Falconieri con l’inaugurazione di due mostre :I nostri amici, gli alberi – Hamvas e Hollán – grafiche di Sándor Hollán e Gli alberi eroici – fotografie di Zsolt Számódy.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa ANIASA

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Milano 29 maggio (ore 11) presso The Westin Palace in Piazza della Repubblica, 20 conferenza stampa ANIASA di presentazione del Rapporto sulla sharing mobility. Diverse le novità di interesse e stretta attualità previste nell’edizione 2018 dell’appuntamento con la stampa.
Oltre alla presentazione di dati scenari e trend sullo sviluppo del noleggio a breve e a lungo termine e sulla diffusione del car sharing, saranno illustrati i risultati di uno studio inedito condotto da ANIASA e dalla società di consulenza Bain & Company dal titolo “Il noleggio a lungo termine raggiunge i privati”. Infine, un focus innovativo sul tema nuove alimentazioni e diesel che intende fare chiarezza e fornire elementi scientifici di interesse su un tema di forte attualità in questi ultimi e nei prossimi mesi.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Più tutele per consumatori e utenti

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Rete Consumatori Italia, promossa dalle associazioni Assoutenti, Casa del Consumatore e Codici, ha esaminato con grande attenzione il contratto per il governo del cambiamento proposto da M5S e LEGA. RCI apprezza la strada che è stata intrapresa, come dimostrano alcuni punti del contratto. Esprime forte sostegno in particolare alle politiche in favore delle infrastrutture idriche; della tutela dell’ambiente; di una giustizia rapida ed efficiente; di una lotta efficace alla corruzione; della tutela del made in e di una etichettatura trasparente; di contrasto delle dipendenze e del cyberbullismo; della tutela del risparmio e infine della riduzione dei consumi energetici da combustibile fossile.Per questa ragione RCI CHIEDE che nel contratto per il governo del cambiamento vengano inseriti i seguenti 8 punti fondamentali:
· riforma all’americana delle azioni collettive a tutela dei consumatori contro Pubblica Amministrazione e imprese private;
· riforma delle assicurazioni rc auto con portabilità della polizza;
· tutela della privacy efficace per tutti, con più ampi poteri di controllo, indagine e sanzioni da parte delle pubbliche autorità;
· lotta alle informazioni commerciali scorrette e alle fake news mediante promozione della cultura della condivisione del sapere (open knowledge);
· sostegno agli incapienti garantendo loro l’accesso ai servizi essenziali di luce acqua e gas;
· riduzione di almeno il 50% degli oneri di sistema in bolletta per tutte le utenze interessate;
· riforma delle spese di giustizia per ristabilire il principio di eguaglianza dei cittadini ad avere un giusto prosso;
· detraibilità di tutte le spese per la mobilità pubblica, l’istruzione, la cultura e lo sport.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come cambiano le scelte dei Consumatori nella spesa alimentare

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Cosa mettono nel carrello gli italiani? Quali sono i fattori che influenzano la loro scelta di consumo nella spesa alimentare? A queste e molte altre domande risponde un’indagine condotta da Nielsen.Un’interessante trend di consumo sarebbe quello dell’allontanamento dai grandi marchi, i brand delle multinazionali sono in calo, mentre emergono dati positivi sul comportamento d’acquisto dei consumatori più mirato e consapevole.La ricerca di prodotti di qualità e la conseguente scelta orientata all’acquisto di alimenti provenienti da aziende medio-piccole è un aspetto che denota una maggiore attenzione alla salute e una fiducia in marchi più versatili al cambiamento dei gusti dei consumatori.Dai dati che emergono sui consumi, c’è una flessione delle vendite, contemporaneamente ad un calo del consumo di prodotti tradizionali, come i primi piatti.Dall’altra parte, negli ultimi mesi, è stato registrato un importante elemento: è aumentato il livello di spesa relativo a prodotti più ricercati, “di nicchia”, come gli alimenti salutistici e gourmet.I numeri parlano chiaro: ad aprile 2018 il consumo di primi piatti tradizionali si è attestato a -1,1%, i primi e secondi pronti: +7,1%, l’aperitivo in casa: +3,8%, i gourmet, quelli tipici regionali o di alta qualità raggiungono il +7%, i prodotti relativi a benessere e salute registrano +5,6%.Consumatori sempre più attenti alla propria salute e al palato, dunque, che si accostano ai prodotti in modo sempre più attento e mirato. Un percorso che porta inevitabilmente a rivedere le regole della GDO, un circuito che comincia ad offrire reparti specialistici dedicati per ogni genere di consumatore (biologico, intollerante, celiaco, alla ricerca di prodotti regionali o light, ecc..), che nelle previsioni future sarà più esigente e si aspetta un’offerta variegata che soddisfi richieste specifiche.Le nuove generazioni vanno alla ricerca di prodotti “cruelty free”, prima di quelli “bio” o “DOP”. Con l’avanzare dell’età del consumatore, il trend si inverte. Dunque, entrano in gioco una complessità di fattori nel momento in cui si parla di spesa alimentare.Altro dato che indica come siano cambiate le abitudini degli italiani è quello relativo al consumo di cibo etnico: ben 14 milioni di italiani hanno scelto ristoranti di cucina etnica tra gennaio e marzo 2018, un numero considerevole che denota come il consumatore sia sempre più globalizzato e parte di una società multiculturale.L’Associazione CODICI ha riscontrato un occhio sempre più attento da parte dei Consumatori e si augura che a questo corrisponda una maggiore attenzione da parte del retail alimentare; una sfera, quella della GDO, che deve essere pronta a gestire questa evoluzione dei consumi da parte dei consumatori per soddisfare adeguatamente i loro bisogni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Ercolano (Na) venerdì 25 maggio 2018 ore 20 17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda” presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, con la conduzione di Paola Mercurio e Gianni De Somma.L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e del contributo di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, Webidoo società di comunicazione digitale, Erima Flying agenzia di viaggi e Bella Brì l’Arte della Resina maison di gioielli in resina.
Si sfideranno negli spazi d’avanguardia del MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (NA), nella realizzazione di capi d’Alta Moda, nelle categorie ‘Migliore Scuola’ e ‘Giovani Talenti della Moda’ nella cui sezione senior sfileranno le creazioni degli stilisti Claudia D’Andrea, Isabella Di Natale, Peito Giusy, Marica Scafati e Antonio D’Arcangelo. I migliori, selezionati da una prestigiosa giuria composta dagli stilisti Andrea Riccio, Anna Guarda, Ferdinando Borrelli, Francesco Visconti, Giovanna Duraccio, Giusy Sorrentino, Luigi Di Domenico, Nunzia Duraccio e Vincenzo Casapulla e da Enrico Inferrera Presidente di Confartigianato Imprese Napoli, Ciro Tufo responsabile commerciale locale di Webidoo, Leonardo Lasala giornalista e titolare dell’agenzia di viaggi Erima Flying e Giuseppe Miranda giornalista ed esperto di comunicazione digitale, si aggiudicheranno degli stage presso importanti case di moda. «Siamo lieti di ospitare proposte interessanti e portate avanti in maniera serie, come quelle che propone sempre Confartigianato – dice Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio definita ‘Casa delle Imprese’, introducendo i lavori della mattinata – In particolare questa che, in diciassette anni ha saputo incontrare il favore degli operatori e della stampa». Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, ideatrice e motore della rassegna coglie l’occasione per rivolgere un appello alle istituzioni e ai giovani stilisti presenti: «incontriamo tanti ragazzi demotivati; forse dobbiamo dare loro più forza e speranza, eppure le opportunità ci sono e non bisogna aver paura del sacrificio». Rocco Dragonetti, Direttore di Artigiancassa Campania conferma il momento difficile «soprattutto nel Mezzogiorno che fatica a superare la crisi». In linea con la politica di rappresentatività del territorio e non esclusivamente delle aziende, la Confartigianato Napoli ha inaugurato l’anno scorso, nell’ambito della competizione fra giovani stilisti il “Premio Ulisse per Arte e Ingegno”, un riconoscimento rivolto alle persone che si sono distinte per la loro vivacità imprenditoriale e per il forte legame con la Napoli e la sua provincia. «Per essere imprenditori nel nostro contesto territoriale, è necessario avere un po’ della scaltrezza di Ulisse e saper resistere alla Maga Circe, o al Polifemo di turno» spiega il Presidente Enrico Inferrera annunciando i vincitori del 2018. Si tratta di Stefania Lambiase, stilista di gioielli in resina e cofondatrice con il marito della casa Bella Brì l’Arte della Resina, Salvatore Rullo amministratore delegato dell’azienda di informatica Dasir Tech e Ciro Veneruso direttore commerciale del Gruppo AutoUno, mentre un riconoscimento speciale è andato a Mauro Limongi, imprenditore calabrese e referente nazionale dell’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare. «Valorizzare i talenti esordienti della sartoria, creare per loro opportunità e visibilità sono gli obiettivi fondamentali di questa manifestazione ormai di livello nazionale, che vogliamo assuma un’importanza sempre maggiore – prosegue il Presidente Inferrera – I risultati ottenuti in questi anni sono lusinghieri; molti partecipanti hanno fatto di questa esperienza il loro lavoro, creando imprese, o offrendo le loro capacità a importanti case di moda. I giovani sono la nostra ricchezza e devono trovare qui la possibilità di esprimersi». «Se le nuove generazioni vanno via perché non hanno la possibilità di dimostrare il proprio valore, colpiamo il territorio a morte e non c’è Finanziaria che tenga ma l’occupazione, che un tempo dipendeva dallo Stato, oggi deve partire dalle imprese che sanno darsi un valore sociale, in relazione con la Scuola, che è il grande punto di forza di questa iniziativa» sottolinea Leonardo Lasala. Tra coloro i quali immaginano un modo nuovo di concepire il rapporto con lo sviluppo c’è anche Giuseppe De Nicola, ideatore di Jazz’Inn, Jazz e innovazione, una kermesse musicale che si svolgerà dal 29 luglio al 2 agosto a Pietrelcina, alla quale interverranno imprenditori e dirigenti di società importante, per conoscersi e conoscere un pezzo delle regione tutto da scoprire. «L’impegno paga sempre, anche in in tempi difficili come i nostro» concludono Carmine Daniele e Marcello Boscato, responsabili del settore commerciale della Webidoo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Women in Art: l’arte al femminile

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Cagliari Mercoledì 23 maggio, a partire dalle 15.10, si terrà a Cagliari, presso l’Aula Coroneo della Cittadella dei Musei di Cagliari, una conferenza sulla figura di Peggy Guggenheim, collezionista d’arte americana che, soprattutto tra il 1938 e il 1946, ha creato la nota collezione d’arte in Europa e in America.La conferenza prevede una breve introduzione del dott. Giacomo Dessì, giornalista e presidente dell’associazione Artecrazia, a cui farà seguito un intervento più approfondito della prof.ssa Simona Campus, docente di Museologia all’Università di Cagliari e Direttrice Artistica dell’EXMA. Verranno presi in esame i temi biografici di Peggy Guggenheim, la sua figura eccentrica ed il ruolo di collezionista avuto all’interno del mercato dell’arte. Sarà l’occasione per guardare alla storia dell’arte anche dalla prospettiva dei collezionisti, raccontando il ruolo di primaria importanza che alcune donne hanno avuto nell’influenzare gli artisti e le tendenze nel mondo dell’arte. Proprio per ciò la conferenza rientra nel progetto di più ampio respiro Women in Art, che ha già visto la realizzazione di un concerto di pianoforte e che si chiuderà a settembre con una mostra fotografica. Ingresso libero.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In migliaia fuggono dalle violenze della Repubblica Centrafricana

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime forte preoccupazione per i nuovi flussi di persone costrette a lasciare la Repubblica Centrafricana per cercare rifugio nella parte settentrionale della Repubblica Democratica del Congo (RDC), dove sono arrivati settemila rifugiati in meno di una settimana.I rifugiati, che sono per la maggior parte donne e bambini, sono concentrati nel remoto villaggio di Kanzawi nella provincia settentrionale dell’Ubele Bas-Uele. Sono fuggiti dalle violenze che affliggono la parte sud-orientale della Repubblica Centrafricana, e si trovano ora in una situazione in cui ricevono scarso supporto a fronte di condizioni di grave necessità
La rapidità con cui si sono succeduti gli ultimi arrivi e la scarsa presenza di operatori umanitari nella zona rendono ancora più urgente la necessità di un ulteriore sostegno in favore dei rifugiati.A rendere ancora più critica la situazione è la limitata capacità dell’UNHCR di dare una risposta all’emergenza, dal momento che l’operazione dell’Agenzia nella Repubblica Democratica del Congo è sottofinanziata, avendo ricevuto solamente 1,6 dollari statunitensi per ogni 10 dollari necessari.I rifugiati riferiscono di essere fuggiti dai combattimenti tra due gruppi anti-Balaka nell’area di Kouango, appena oltre il confine. Si tratta dell’ultimo flusso di una serie di movimenti di rifugiati nel nord della Repubblica Democratica del Congo. In meno di un anno, il numero di rifugiati arrivati nel Paese dalla Repubblica Centrafricana è passato da circa 102mila a oltre 182mila, senza contare gli ultimi arrivi.L’UNHCR esprime particolare preoccupazione per la situazione delle persone anziane, delle donne in stato di gravidanza e di altri soggetti con esigenze specifiche. Nel villaggio di Kanzawi c’è un’unica fonte idrica, e ciò costringe le persone ad attingere l’acqua direttamente dal fiume. La maggior parte dei rifugiati dorme all’aperto, altri all’interno di edifici pubblici.
Un partner dell’UNHCR fornisce assistenza medica ai nuovi arrivati e l’Agenzia sta valutando come rendere possibile un maggiore supporto, da garantire nel caso in cui il gruppo di nuovi arrivati non fosse in grado di tornare presto nelle zone di origine. L’UNHCR ha migliorato le infrastrutture essenziali per la vita delle comunità in alcuni dei villaggi e delle città che stanno ospitando il numero più elevato di rifugiati, per esempio scavando pozzi, supportando scuole e centri sanitari locali e predisponendo alloggi provvisori per alcuni rifugiati della Repubblica Centrafricana estremamente vulnerabili; si è altresì garantito ai rifugiati di ricevere documenti e si è provveduto alla loro registrazione.L’UNHCR esprime apprezzamento per la Repubblica Democratica del Congo che ha mantenuto i propri confini aperti ai rifugiati. L’Agenzia fa appello affinché le comunità che ospitano rifugiati e i rifugiati stessi ricevano un sostegno urgente, per garantire che le necessità primarie tra cui l’accesso ad acqua, alloggio e assistenza sanitaria possano essere soddisfatte nei villaggi vicino al confine. In questo momento molti di questi villaggi ospitano un numero di rifugiati superiore al numero dei residenti locali congolesi.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »