Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

“Problema pensioni allarme sociale urgente da non sottovalutare”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 Maggio 2018

“Il lavoro deve essere priorità assoluta del prossimo Governo senza tralasciare l’importanza di rivedere alcune riforme che hanno indebolito e svilito l’occupazione italiana.” – Ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale UGL, a seguito dell’intervento di Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, durante l’assemblea annuale che si è tenuta oggi. – “Come si fa a non voler dare importanza al problema delle pensioni che affligge migliaia di italiani. Ritengo sia grave non voler mettere mano alla riforma Fornero, che ha impattato negativamente sull’occupazione, nonché sul sistema previdenziale e sul relativo ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Per l’UGL è opportuno implementare una strategia di dialogo con le parti sociali, per avere un confronto integrato su quelle che sono le reali urgenze del nostro Paese. E, di sicuro, il tema pensioni, ha generato un grave allarme sociale, al pari del Jobs Act che, di fatto, ha mortificato il mercato del lavoro rendendolo eccessivamente flessibile e precario.” “Il lavoro deve essere priorità assoluta del prossimo Governo senza tralasciare l’importanza di rivedere alcune riforme che hanno indebolito e svilito l’occupazione italiana.” – Ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale UGL, a seguito dell’intervento di Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, durante l’assemblea annuale che si è tenuta oggi. – “Come si fa a non voler dare importanza al problema delle pensioni che affligge migliaia di italiani. Ritengo sia grave non voler mettere mano alla riforma Fornero, che ha impattato negativamente sull’occupazione, nonché sul sistema previdenziale e sul relativo ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Per l’UGL è opportuno implementare una strategia di dialogo con le parti sociali, per avere un confronto integrato su quelle che sono le reali urgenze del nostro Paese. E, di sicuro, il tema pensioni, ha generato un grave allarme sociale, al pari del Jobs Act che, di fatto, ha mortificato il mercato del lavoro rendendolo eccessivamente flessibile e precario.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: