Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Chi è Elisabetta Trenta, il nuovo ministro della Difesa

Posted by fidest press agency su sabato, 2 giugno 2018

Nata a Roma nel 1967, docente universitaria ed esperta di sicurezza ed intelligence, è capitano della riserva selezionata dell’Esercito, compirà 51 anni il prossimo 4 giugno e milita nei Cinque Stelle del 2013 (Qui il suo curriculum vitae).Dal maggio 2016 al giugno 2017 ha collaborato con il Cemiss – Centro Militare di Studi Strategici, come ricercatrice in materia di relazioni internazionali, sicurezza e difesa. Analista nei temi della difesa e della sicurezza, attualmente è vice direttore del Master in “Intelligence and Security” della Università Link Campus e docente nel master di Cooperazione internazionale e sui Fondi Strutturali.Per nove mesi, su incarico del ministero degli Affari esteri, è stata Political Advisor dei Comandanti della ITJTF in Iraq. Ha rivestito anche il ruolo di esperta in governance nell’Unità di assistenza alla Ricostruzione di Thi Qar. Dal 1998 è stata responsabile di molti progetti di sviluppo e assistenza alla governance sia in Italia sia all’estero, dove ha coordinato interventi come quello per l’assistenza ai City Council della provincia di Thi Qar (Iraq) o quello per il rafforzamento delle competenze del Ministero dell’Interno in Libano. Sempre nel Paese dei cedri è stata Country Advisor per il ministero della Difesa nell’ambito della missione Leonte dell’UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon).Esperta anche di cyber security il 20 febbraio sui social scriveva: «Oggi il campo di battaglia non è più su un fronte lontano da noi, ma è nelle città e non penso solo al rischio terrorismo, ma anche agli attacchi cyber, che potrebbero colpire infrastrutture essenziali per il Paese, o ai disastri ambientali, agli incidenti industriali che, seppur riguardanti la safety, hanno imminenti ricadute sulla security».Elisabetta Trenta è sposata con un colonnello dei Carabinieri ai vertici di Segredifesa, ufficio della Difesa che, accorpato alla direzione nazionale armamenti, si occupa di tutti i contratti delle forze armate. Alla presentazione della squadra di Di Maio, disse che avrebbe puntato a «investire nel personale e nella tecnologia per assicurare al Paese forze armate più moderne e più capaci di fronteggiare le nuove minacce». Militante del M5s dal 2013, il fratello Paolo corre per il M5s a Velletri alle Comunali del 10 giugno 2018. (riprendiamo l’articolo apparso su Grnet.it per rilevare l’importanza che il nuovo governo annette ai nuovi scenari militari nello scacchiere internazionale che l’attuale società è chiamata ad affrontare e che assegnano alle forze armate un ruolo importante ma anche impegnativo e tecnologicamente evoluto).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: