Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 315

Archive for 5 giugno 2018

Carabinieri: 204esimo anniversario della Fondazione

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

“Oggi, in occasione del 204esimo anniversario della sua Fondazione, l’Italia rende il giusto omaggio all’Arma dei carabinieri. Da sempre baluardo indissolubile di libertà, in questi anni, ha saputo divenire una vera eccellenza italiana, sempre schierata dalla parte dei più deboli, in Italia come all’estero, e sempre disponibile ad aiutare il prossimo e a garantire la sicurezza di tutti. Al Comandante Generale Giovanni Nistri e a tutti i suoi uomini e alle sue donne in divisa, desidero rivolgere la mia stima e i miei sinceri ringraziamenti mentre ai tanti carabinieri che durante il servizio hanno perso la vita e ai loro familiari va infine Il mio deferente pensiero”. Lo dichiara il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Guatemala: attività eruttiva del Volcan de Fuego

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Una breve ma violenta eruzione esplosiva ha interessato il Volcan de Fuego (Vulcano di fuoco) a sud-ovest di Guatemala City, capitale del Guatemala, causando la morte di almeno 25 persone, numerosi feriti e danni agli abitati. L’eruzione è iniziata poco prima delle 06:00 (ore locali), mentre il vulcano era coperto di nuvole. L’attività si è rapidamente intensificata, generando una colonna eruttiva alta 10 chilometri sopra il livello del mare e flussi piroclastici, che hanno raggiunto distanze di circa 8 km dal cratere, soprattutto sui fianchi occidentale, meridionale e orientale del vulcano. I flussi hanno invaso un golf resort, l’abitato di El Rancho e diverse strade sul versante meridionale. Ricadute di cenere vulcanica hanno interessato un vasto settore a est del vulcano, causando anche la chiusura dell’aeroporto della capitale, Città del Guatemala. L’attività parossistica è andata avanti per diverse ore, diminuendo di intensità nel pomeriggio, per concludersi in serata, dopo circa 16 ore. Questa eruzione è la più recente e violenta di una lunghissima sequenza di brevi episodi parossistici iniziati nel 1999. Solo dal 2015 se ne sono contati circa 30. Generalmente questi episodi sono caratterizzati da una durata media di meno di 24 ore, con forte attività da stromboliana a vulcaniana e intermittenti fontane di lava, emissione di colate laviche e produzione di flussi piroclastici. In passato si erano già verificate eruzioni sia di più lunga durata (settembre 1977 – agosto 1979) ma di modesta intensità, sia di breve durata (da poche ore a diversi giorni) ma fortemente esplosive (1880, 1932, 1974). Quella di ieri è sicuramente l’eruzione più violenta, dopo quella del 1974, e probabilmente la più devastante in tutta la storia documentata. I prodotti del Fuego sono tipicamente di composizione basaltica e la marcata esplosività delle sue eruzioni è dovuta all’alto contenuto in gas dei suoi magmi.
Il Volcan de Fuego è oggetto di studio di ricercatori di tutto il mondo. Anche l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha svolto in passato attività di ricerca su questo vulcano per caratterizzarne l’attività eruttiva. Nel 2012 ricercatori del Laboratorio HPHT di Geofisica e Vulcanologia sperimentali dell’INGV hanno applicato nuove tecniche osservative per la misura dei parametri eruttivi durante le esplosioni del Volcan de Fuego, utilizzando telecamere termiche e ad alta velocità.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Impressionist And Modern Art Evening Sale

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Impressionist.pngLondon Christie’s Impressionist and Modern Art Evening Sale will take place on 20 June, part of 20th Century at Christie’s, a series of auctions that take place from 15 to 29 June 2018. A group of masterpieces from the late 19th and 20th century will lead the auction, including La Gare Saint-Lazare, vue extérieure by Claude Monet (1877, estimate on request, illustrated above, top centre), Femme dans un fauteuil by Pablo Picasso (1942, estimate on request, illustrated above, left) and Landscape by Kazimir Malevich (1911, estimate: £7,000,000-10,000,000, illustrated above, right). Further highlights include a rare Fauvist landscape by Georges Braque; a vibrant gouache depiction of horses by Franz Marc; a rare and early lifetime cast by Auguste Rodin; Paul Cézanne’s fantasy view of modern life; and one of the earliest representations of René Magritte’s recognisable motif, the leaf-bird. Leading female Impressionists will also be represented with four sculptures from Camille Claudel and works by Eva Gonzalès and Berthe Morisot. Property from the Personal Collection of Max G. Bollag, the influential Swiss dealer, will also be offered, including paintings by Pablo Picasso and Jean-Baptiste-Camille Corot. The Impressionist and Modern Art Day and Works on Paper sales will follow the Evening Sale on 21 June. A focused online-only auction, Picasso Ceramics, will open for bidding alongside the live auctions from 15 to 22 June 2018. All works will be on view at Christie’s King Street from 15 to 20 June 2018. (photo copyright Christie’s impressionist)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura della pace nasce dalla buona comunicazione

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Carlo ClimatiRoma. All’Università Europea di Roma si è concluso il quinto anno di attività del Laboratorio di comunicazione “Non sei un nemico!”, fondato e diretto dal giornalista Carlo Climati. L’obiettivo del Laboratorio è quello di sensibilizzare i giovani ad una nuova forma di comunicazione, che non veda nell’altro un nemico e che sia basata sul dialogo e su una serena accoglienza dell’altro.Il Laboratorio, teorico e pratico, fa parte delle attività di responsabilità sociale dell’Università Europea di Roma. Esplora le diverse forme di comunicazione del mondo di oggi: dal giornalismo ai social network, dalla musica alla radio, dalla televisione ai fumetti.
“Non sei un nemico!” è il motto, l’idea di base del Laboratorio. I giovani sono incoraggiati a vedere gli altri con uno sguardo nuovo, a creare linguaggi che possano rappresentare un ponte verso tutti, contribuendo all’abbattimento di muri, ostacoli, sospetti e diffidenze.“Il primo passo verso un’autentica cultura di pace è la buona comunicazione”, ha spiegato Carlo Climati. “Ogni giorno avviciniamo persone nuove, che provengono da mondi diversi. Possiamo cogliere questa bella opportunità cercando di seguire l’invito di Papa Francesco a vivere la cultura dell’incontro e dell’accoglienza”. “Un buon uso dei media può contribuire a creare solidarietà, unità, dialogo e reciproco ascolto”, ha concluso Climati. “Questo ci aiuterà a guardare al futuro con fiducia, perché saremo comunicatori di pace e di speranza”.(foto  copyright: carlo climati)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pronto il programma del festival che rianima un intero borgo con l’Arte di strada

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Civitacampomarano (CB) dal 7 al 10 giugno 2018 nel centro storico – esterno e interno – del Paese. Un ricco calendario che prevede per il pubblico, durante la realizzazione delle opere in live painting sui muri degli edifici, la possibilità di partecipare a diverse iniziative come tour dei murales, concerti, workshop e degustazione delle specialità locali.
Artefice innovativa di questa “extra-ordinaria” manifestazione Alice Pasquini, la più nota e coraggiosa street artist italiana che ha scelto la strada per esprimere la sua creatività con oltre 2000 murales realizzati in tutto il mondo. Sarà lei a dirigere la squadra dei giovani talenti all’opera con interventi “live” di arte permanente che rispondono quest’anno ai nomi di 2501, ricercatore di spazi vuoti che giocano sull’equilibrio tra negativo, Alberonero, il cui minimalismo riduce il linguaggio visivo all’osso, MP5, che utilizza su diverse piattaforme un tipico linguaggio “blanc et noir” e Brus, dall’arte multiforme che spazia, con vari tools del mestiere, dai graffiti alla calligrafia. Negli spazi più inconsueti anche la musica sarà protagonista con un cartellone poliedrico e interattivo che prevede le esibizioni di Senza Guinzaglio, gruppo molisano di Rap/R&B che ha realizzato la colonna sonora “Help Civita” durante CVTà Street Fest 2017, DJ Gruff, pioniere della scena Hip-Hop italiana, Anywave con un sound “ambient acid” ricco di influenze del decennio 1995-2005, e i Tetes de Bois, collettivo artistico romano tra canzone d’autore, folk, poesia, rock, che suonerà in acustico.
Confermata anche la presenza di Chef Rubio, in qualità di video-reporter speciale con la mostra itinerante Baciamo le Mano, realizzata insieme alla fotografa Alessia Di Risio, tributo a tutti gli artisti nazionali e internazionali, artigiani e abitanti di Civitacamporano, che vedrà esposti foto-manifesti con ritratti dei protagonisti delle edizioni del Cvtà Street Fest, colti nelle loro attività creative e artistiche. La mostra, esposta anche negli spazi del Castello Angioino del paese (che peraltro ispirò Alessandro Manzoni con la figura dell’Innominato), si concentrerà sulle Mani, come suprema capacità di generare infinite realtà, rappresentazione tangibile dell’efficienza e necessaria operosità per la sopravvivenza, da sempre abili nel creare e distruggere e strumenti di arricchimento plastico ed espressivo di ogni materia e superficie.
Altra esposizione in programma è la mostra di sculture astratte in pietra e legno di ulivo realizzate da Bruno Manuele, nato a Civitacampomarano nel 1939 e sculture autodidatta attivo già dalla fine degli anni Settanta che testimonia la sensibilità artistica locale.
Saranno invece Never 2501 e Martino Coffa (collettivo Recipient) a proporre l’installazione LA MACCHINA, una performance interattiva audio-video col pubblico atto a stimolare la creatività in duetti live improvvisati in real time con musica suonata con euro rak: un’autentica sfida alle idee preconcette sull’estetica della street art, che mira ad introdurre nuovi elementi di casualità e improvvisazione nell’Opera d’Arte.Il grande schermo sarà presente, in collaborazione con Molise Cinema, con la proiezione, nel cortile del fossato del Castello, del docu-film “Visages, Villages”, di Agnes Varda e JR, un viaggio ironico e affascinante nei piccoli centri della Francia che riprendono a vivere proprio grazie all’energia creativa degli artisti.A comunicare le tradizioni artigianali autoctone ci penseranno gli stessi abitanti del luogo con due workshop organizzati dalle signore civitesi nella propria abitazione: il primo sarà dedicato ai cavatelli, la pasta tipica di Civitacampomarano, attraverso una food experience che va dalla storia degli ingredienti alla preparazione delle ricette insieme ai partecipanti (max 12 persone); il secondo riguarda invece l’arte del merletto e prevede un laboratorio di circa un’ora per iniziare ad imparare il vecchio mestiere di pizzo (max 6 persone).
Ogni mattina, inoltre, è previsto un tour di circa 90 minuti alla scoperta di Civitacampomarano e dei suoi tesori d’arte: a fare da cicerone saranno gli studenti delle scuole superiori del territorio. Per tutte queste attività la sottoscrizione è libera e ci si può iscrivere presso l’Info Point del Festival.
Evento gourmet anche quello offerto dagli stessi cittadini che in un pomeriggio dedicato allo street food metteranno a disposizione dei convenuti le loro prelibatezze più tipiche: dal riso con il latte (ris cu latt) alla pizza di granoturco con i cavoli (pizz e fogl), le scrippelle (scr’pell’), il pane indorato e fritto (pan ‘nrat) e i ceci (i cic). A Civita è infine in corso la ristrutturazione dell’abitazione dell’illustre giurista Vincenzo Cuoco: un progetto di riqualificazione attraverso l’arte ad opera di AIRBNB, che si integra alla mission di questa rassegna che parte dalla street art più rivoluzionaria per ripopolare un borgo contrastando l’abbandono voluto o forzato. Al CVTA’ STREET FEST si potrà accedere liberamente a partire dalle 12 del 7 giugno, momento in cui avrà luogo una presentazione ufficiale della rassegna alla presenza di Istituzioni, Stampa e Artisti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge contro immigrazione clandestina

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

“Indegne le parole di Soros contro l’Italia. Siamo stanchi di questi sciacalli della speculazione che, non appagati dal controllo che hanno sulla nostra finanzia, ora vogliono controllare anche la nostra democrazia. Fratelli d’Italia sta lavorando ad una proposta di legge per fermare l’ingerenza di Soros e dei suoi compari nella nostra Nazione, sul modello di quanto già fatto coraggiosamente in Ungheria da Orban. Vogliamo perseguire come illecito penale ogni forma di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, compresa quella fatta fin ora alla luce del sole dalle Ong. Inoltre intendiamo regolare per legge i flussi migratori regolari, bloccando l’ingresso alle nazionalità che, in base ai dati statistici del Viminale, hanno dimostrato di creare problemi di integrazione e di sicurezza. Stop alle Ong che favoriscono l’immigrazione clandestina e porte chiuse in Italia a chi non rispetta le nostre leggi, la nostra cultura e la nostra identità. È questo ciò che intendiamo fare con la nostra proposta di legge anti Soros”.E’ quanto dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pensioni e scuola: Quota 100, spunta la clausola dei 64 anni di età

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

La fatidica soglia, frutto della somma degli anni anagrafici e di quelli contributivi, per mesi indicata dal M5S come imprescindibile per superare l’assurda Legge Fornero, confermata anche nel contratto di governo sottoscritto con la Lega, potrebbe valere solo a partire da una soglia minima. Questa, perlomeno, è la richiesta formulata in queste ore dalla Ragioneria generale dello Stato. A questo punto, è chiaro che se il neonato governo vorrà tenere fede a quanto detto nel corso della campagna elettorale sarà obbligato a reperire i finanziamenti utili. Altrimenti, ci troveremo davanti all’ennesima promessa incompiuta. I lavoratori non accetterebbero un passo indietro rispetto a quanto espresso per mesi e risultato tra i motivi principali che hanno portato al consenso per il nuovo assetto politico, da cui è scaturito il novello assetto parlamentare e governativo. Anzi, per i lavoratori della scuola serve sempre l’inclusione tra le categorie che svolgono una professione usurante. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Introdurre la clausola dei 64 anni d’età andrebbe a costituire un grave cambiamento del programma di governo: nessuno ha obbligato i partiti a promettere la nuova soglia. Visto che si sono presi l’impegno, evidentemente gradito dalla maggior parte degli italiani, ora è bene portarlo avanti. Costi quel che costi. Come si sono trovati i soldi per sanare altre emergenze nazionali, ora si trovino quelli utili per mandare in pensione chi ha lavorato una vita e ora vuole passare la mano.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quarta edizione del Congresso Internazionale di Chirurgia Vascolare

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Padova giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 giugno 2018 presso il centro culturale Altinate San Gaetano di Padova – quarta edizione del Congresso Internazionale di Chirurgia Vascolare “VIP, Vascular International Padova Congress”.Il congresso è organizzato dalla chirurgia vascolare dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova e ed è il quarto evento a caratura mondiale che fa parte di un progetto molto ambizioso e unico nel suo genere.
Il progetto VIP (Vascular International Padova Congresses) è nato nel 2012 con l’obiettivo di creare degli eventi congressuali su scala mondiale inerenti alla chirurgia vascolare e privilegiando in ogni edizione un’area geografica diversa. Il primo evento (giugno 2012) è stato sottotitolato Europe meets Latin America e fu dedicato in modo particolare ai chirurghi vascolari dell’America Latina, la seconda edizione (giugno 2014 Europe meets North America) è stata dedicata ai chirurghi vascolari del Nord America, la terza edizione ai chirurghi vascolari Asiatici (Europe meets Asia). L’edizione di quest’anno è finalizzata all’incontro dei chirurghi vascolari australiani ed africani (Europe meets Africa and Oceania).
Tra le finalità del progetto c’è in primis quella di coagulare in ogni edizione un gruppo di specialisti qualificati provenienti da ogni parte del mondo così da istituire un network scientifico di altissimo livello (quest’anno saranno presenti leader scientifici provenienti da 38 paesi del Mondo). In quest’ottica il progetto VIP vuole essere promotore di progetti di ricerca e di interscambi culturali tra le diverse aree del mondo coinvolte favorendo anche i contatti e le affiliazioni a società scientifiche nazionali ed internazionali.Il progetto VIP è vuole agevolare la crescita professionale dei partecipanti incentivando gli aspetti comunicativi ed informatici e facendosi promotore di iniziative scientifiche e sperimentali.In ogni evento sono previste inoltre delle sessioni dedicate ai giovani al fine di promuovere la partecipazione di studenti e specializzandi (soprattutto stranieri). Con gli stessi propositi il progetto VIP vuole promuovere ed incentivare la partecipazione dei giovani alla produzione di progetti di ricerca e alla partecipazione ad eventi scientifici internazionali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma della Legge sulla Class Action

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

L’Associazione CODICI, che si batte da sempre per la tutela dei consumatori con uno sguardo attento a quei particolari strumenti che sono in loro difesa, richiede al neo Governo un’attenzione particolare riguardo alla riforma della Class Action in Italia.Come già riconosciuto dal Commissario per la Giustizia, il diritto di ricorso collettivo europeo per i gruppi di consumatori che hanno subito un danno, con adeguate garanzie per evitare gli abusi, è un diritto inalienabile per contrastare lo strapotere spesso illegittimo delle lobby assicurative, bancarie, petrolifere, finanziarie e delle multiservizi. E’ necessario andare verso un “new deal” per i consumatori, in direzione di una norma che assicuri la riduzione delle disparità tra imprese e cittadini. E’ da tempo che CODICI attende che in Italia venga stabilita una norma sulla class action, arenata in Senato, speriamo vivamente che il nuovo Governo metta finalmente in cima alla lista delle priorità questo strumento fondamentale a tutela dei consumatori, soprattutto perché in Italia le aziende dei diversi settori non smettono di attuare pratiche commerciali scorrette e l’unica arma rimangono le sanzioni dell’Antitrust e delle Authorities, che però spesso non sortiscono l’effetto sperato.Ricordiamo che, l’Associazione CODICI aveva preso parte alla Conferenza Stampa tenutasi in Senato, dal titolo “Class Action, subito la legge M5S a tutela dei cittadini”, in cui il Movimento chiedeva l’approvazione definitiva al Senato della proposta di legge, a prima firma dell’On. Alfonso Bonafede, oggi Ministro della Giustizia. La legge (atto n.1335), che era stata approvata all’unanimità alla Camera dei Deputati, è stata poi insabbiata nella Commissione Attività Produttive e Giustizia del Senato dal 3 giugno 2015.Chiediamo quindi al nuovo Governo di ripensare e snellire il modello della Class Action italiana che differisce dal modello anglosassone.La Commissione europea ha proposto delle direttive sui diritti e la tutela del consumatori in senso più ampio per i cittadini Ue. La principale modifica alle regole esistenti che l’esecutivo comunitario chiede agli Stati membri, i quali dovranno ora esprimersi su queste proposte, è la creazione di un quadro europeo per le azioni collettive.L’esecutivo comunitario vuole rendere possibile, “per un soggetto riconosciuto” quale ad esempio un’associazione dei consumatori o un’organizzazione senza fini di lucro, presentare ricorso a nome e per conto di un gruppo di consumatori che sono stati lesi da pratiche commerciali illecite. Una pratica che esiste già in alcuni Stati membri, ma non in tutti.Si vuole quindi europeizzare l’istituto della class action, uniformandola in tutti gli Stati membri.La proposta della Commissione europea potrebbe delineare i tratti della battaglia a difesa dei consumatori ed arrivare ad avere una class action europea comporterebbe finalmente un radicale cambiamento di sistema.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca su “La Rosa Antica di Pompei”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Boscoreale (NA) Mercoledì 6 giugno 2018, alle ore 17, nel giardino di Villa Silvana, saranno presentati i risultati della ricerca su “La Rosa Antica di Pompei”.La ricerca è finalizzata alla costituzione di una rosa riconducibile al genotipo/fenotipo più diffuso a Pompei e in Campania in epoca romana. Ed è fondata su indagini di archeobotanica su specie antiche coltivate nell’area pompeiana, oltre che su un’ accurata analisi genica e di comparazione tra le varietà e le specie di rose rinvenute e conservate presso gli Orti botanici, i cimiteri monumentali campani e negli erbari antichi italiani.Il progetto è stato promosso e finanziato dall’associazione “La Rosa Antica di Pompei”, che ha messo a disposizione gli spazi del roseto di Villa Silvana a Boscorelae, per la coltura delle giovani piantine di rose. L’Associazione cura tra l’altro, su autorizzazione del Parco archeologico di Pompei (dott. Michele Borgongino), la piantumazione delle rose antiche in alcuni giardini di domus pompeiane, come la Casa del Fauno, la Casa di Loreio Tiburtino e la Casa del Profumiere.L’evento sarà introdotto dal Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, Prof. Massimo Osanna, dal Direttore del Dipartimento Di Agraria, Prof. Matteo Lorito, oltre che dal Prof. Luigi Frusciante Docente di Genetica Agraria e Gaetano Di Pasquale Ricercatore di Botanica Applicata all’archeologia, entrambi autori della ricerca.
Al termine degli interventi seguirà un concerto di musica classica degli “Amici del ‘700 Napoletano” (musiche di Pergolesi, Bach, Mozart e classici napoletani). La manifestazione è organizzata nell’ambito della IV Festa della Rosa, divenuto ormai un appuntamento consueto per Villa Silvana.
La coltivazione della rosa nell’antica Pompei aveva raggiunto raffinatezze degne delle attuali tecniche agronomiche e anche la produzione di essenze e profumi, ad essa collegata, aveva raggiunto sofisticati livelli tra i profumieri pompeiani. In Campania, in particolare nelle zone di Pompei, Paestum e Capua, la produzione e la lavorazione della rosa erano destinate ad un mercato più ampio della sola penisola italiana, affermandosi come attività di gran pregio sulle sponde dell’intero Mediterraneo antico.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del libro: “Passi”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Milano Domenica 10 giugno 2018 – ore 16 Chiesa di Sant’Alessandro – Piazza Sant’Alessandro presentazione del libro: “Passi” Diario di un pellegrino – Vangelo e Zen. Luciano Mazzocchi, Missionario Saveriano, ha vissuto tra il 1963 e il 1982 in Giappone. Rientrato in Italia, si è dedicato alla formazione dei giovani missionari e alla promozione del dialogo interreligioso nelle Chiese locali. Nel 1994, con Jisō Forzani, monaco e missionario dello Zen, dà inizio, a Galgagnano (LO), alla “Stella del Mattino”, laboratorio di dialogo tra Vangelo e Zen. Un confronto di alcuni anni con la Congregazione per la Dottrina della Fede si conclude con l’approvazione dell’allora prefetto cardinale Joseph Ratzinger (1999). Dal 2005 al 2014 è cappellano della comunità cattolica giapponese della diocesi di Milano. Nel 2008, con alcuni amici, fonda l’Associazione “Vangelo e Zen” (Desio – MB). È autore di diversi libri. Con Paoline ha pubblicato Delle onde e del mare. L’avventura di un cristiano in dialogo con lo Zen (20143) e Pensieri di vita. Ascoltando il creato (20162). Ora torna in libreria con il volume Passi, in cui presenta meditazioni ispirate da alcuni avvenimenti di questi ultimi anni. Si tratta di testi brevi, che prendono spunto narrativo, spesso, dalla cronaca di episodi di vita quotidiana vissuta o da riflessioni personali dell’autore, a volte, dalle letture dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Gli argomenti sono i più diversificati e trovano unità nello sguardo di fede con cui vengono considerati, in dialogo costante, secondo la formazione dell’autore, tra Vangelo e Zen. Qualche titolo illuminante: Il giovane senza dimora, L’amore non è protagonismo, Le mani sporche di Dio, La compostezza zen, L’Io credente, l’Io non credente, Poporoya. Scrive l’autore nell’introduzione: “In queste pagine evoco riflessioni e meditazioni che alcuni avvenimenti di questi ultimi anni, dal 2009 a oggi, hanno suscitato nella mia coscienza. La coscienza di una persona è ovviamente limitata; tuttavia è solo nel limite della propria coscienza che prende forma il qualcosa che ciascuno di noi può offrire, di veramente suo, all’immenso cammino dell’universo. Ogni giorno mi siedo in zazen, la meditazione secondo la tradizione dello Zen, come atto di comunione con il fondo calmo che soggiace nelle cose che si agitano in superficie. Ogni giorno celebro l’eucaristia e, nutrito da quel pane e irrorato da quel vino, sperimento la presenza di Dio che nutre l’universo affamato e assetato. Avrei potuto riordinare queste annotazioni suddividendole secondo un filo logico; ma ho scelto di seguire la successione cronologica. Il tempo contiene una logica più reale che non quella elaborata dalla mente umana. Al benevolo lettore di questa raccolta di note, un invito: se trova una frase che ritiene utile per il suo cammino di vita, la lasci macerare nei giorni che passano. Quando tutto sarà dimenticato, quella frase sarà diventata energia della sua vita”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Osteonecrosi: una malattia che fa paura

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Con l’invecchiamento generalizzato della popolazione, i bisfosfonati, categoria di farmaci che agiscono sul metabolismo dell’osso, risultano tra i 20 farmaci più prescritti al mondo.
“L’osteonecrosi delle ossa mascellari”, spiega Fabio Vescini, Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia, Udine, “ha una patogenesi multifattoriale, all’interno della quale gioca un ruolo importante l’infezione dell’osso, caratterizzata da un’area esposta di tessuto osseo nel cavo orale che non guarisce entro 8 settimane dalla diagnosi. Negli ultimi 20 anni si è osservato che questo disturbo rappresenta una potenziale, rara, complicanza della terapia con bisfosfonati o con denosumab, utilizzati per il trattamento dell’osteoporosi, delle metastasi ossee e nella prevenzione della perdita di massa ossea in corso di blocco ormonale nei tumori della mammella e della prostata”.
“Questo ha allarmato i pazienti che in alcuni casi mettono in discussione le cure con questi farmaci per timore della complicanza. Va subito detto che l’osteonecrosi, nei pazienti trattati per osteoporosi, è una malattia estremamente rara, si calcola infatti colpisca 1 paziente ogni 100.000 trattati per anno, ed è curabile con un trattamento odontoiatrico tempestivo, comprendente sempre la terapia antibiotica. Nella cura delle patologie scheletriche benigne, quali l’osteoporosi, i bisfosfonati vengono impiegati con dosaggi bassi, protratti nel tempo e sono assunti quasi sempre per via orale. Per quanto riguarda invece le patologie oncologiche (metastasi ossee), essendo necessarie dosi molto più elevate di farmaco, si ricorre a somministrazioni ravvicinate ad alti dosaggi: si calcola che un paziente trattato per un anno per metastasi ossee riceva una dose paragonabile a quella somministrata in circa 10 anni di trattamento per l’osteoporosi. In campo oncologico l’osteonecrosi delle ossa mascellari è più frequente e pertanto in questi pazienti è importante programmare periodici controlli dentali”.
Come orientare il paziente tra la necessità di curare le ossa e contemporaneamente affrontare eventuali cure dentali? “Vista l’alta frequenza con cui si ripresenta”, spiega Vincenzo Toscano, Presidente AME, Associazione Medici Endocrinologi, “la nostra Associazione ha dedicato il primo numero di “AME Raccomanda”, proprio a fare chiarezza su questo argomento. AME Raccomanda è un’iniziativa che sintetizza la posizione ufficiale su alcuni dei temi più ricorrenti dell’attività clinica analizzando documenti più complessi, come le linee guida e i position statement”. “In generale, per le persone in trattamento per osteoporosi”, continua Stefania Bonadonna, endocrinologa, Istituto Auxologico Italiano, “la raccomandazione principale è di seguire le comuni indicazioni di igiene orale, con maggiore attenzione in pazienti immunodepressi per malattie croniche o per terapie in atto. Non ci sono controindicazioni ad eseguire estrazioni dentarie o impianti, ma deve essere avvisato il dentista e, soprattutto se la terapia con bisfosfonati o denosumab è in atto da più di 3 anni, bisogna fare una preparazione iniziale con igiene professionale, collutori antibatterici e un’adeguata profilassi antibiotica per almeno 3 giorni prima e 7-10 dopo l’intervento. Quello che deve essere chiaro ai pazienti è che, a differenza di quanto avviene per i bisfosfonati, deve essere assolutamente evitata la sospensione del denosumab per effettuare procedure odontoiatriche, perché esiste il rischio concreto di un notevole aumento di fratture vertebrali”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, al via sperimentazione “sigillante asfalto”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Roma Parte a Roma la sperimentazione del sigillante per asfalto, un materiale innovativo per la protezione e il ripristino prestazionale del manto stradale. Nell’ottica di valutare le tecnologie impiegate a livello internazionale nel campo della gestione delle pavimentazioni stradali, l’Assessorato alle Infrastrutture coerentemente con gli intendimenti dell’Amministrazione capitolina, ha selezionato alcune strade della città per verificare la possibilità di interromperne il processo di disgregazione dell’asfalto e poter quindi gestire le risorse disponibili secondo priorità stabilite per il medio e lungo termine.Il materiale innovativo che verrà usato è tecnicamente descrivibile come un’emulsione cationica colloidale, legante e sigillante, a base di Gilsonite e diluibile con acqua. La Gilsonite, dal nome di Samuel Gilson che ne è stato il promotore a partire dal 1886, è un asfalto che si trova in natura sotto forma di minerale estraibile. Opportunamente miscelato con altre sostanze rimane stabile sotto forma liquida per essere applicato, in diluizione acquosa, come preservante del manto stradale e dei pavimenti aeroportuali. I lavori saranno svolti e capitanati da una realtà societaria romana formata da specialisti nella gestione logistica, normativa e regolamentare europea di composti chimici impiegati nel comparto aerospaziale e della difesa e da un applicatore specializzato in opere infrastrutturali nel sud d’Italia, incluse strade e aeroporti.La sperimentazione a Roma partirà da via Galba e da Viale Ferdinando Bardelli nel Municipio VIII, per proseguire a Via Capraia nel Municipio III. Se i test daranno risultati positivi, il materiale sarà applicato su molte altre strade della Capitale.Le lavorazioni saranno effettuate di giorno tra il 4 e il 6 giugno, con la riorganizzazione temporanea della circolazione per una riapertura completa delle strade nell’arco delle circa quattro ore necessarie all’asciugatura del composto utilizzato per la sperimentazione.
La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha dichiarato di vedere con favore l’approccio a nuove tecnologie già largamente diffuse nella gestione del patrimonio aeroportuale e stradale di un paese come gli Stati Uniti, particolarmente avanzato in questo settore, nonché in altri aeroporti nel mondo.L’Assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta ha invece sottolineato l’importanza che le aziende nazionali e romane investano nella ricerca e nell’adozione di nuove soluzioni per la manutenzione stradale e propongano tali soluzioni alle amministrazioni degli enti locali, in particolar modo a quella capitolina impegnata in un lavoro di radicale recupero del patrimonio stradale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce la Rousseau Open Academy!

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

casaleggio davide.jpgSe siamo qui, oggi è perché tutte le volte che ci hanno detto “è impossibile”, noi non gli abbiamo creduto. È perché tutte le volte che ci hanno detto “siete destinati a sparire”,noi li abbiamo ignorati. È perché tutte le volte che ci hanno detto “inseguite utopie”, noi abbiamo pensato che non ci fosse altro da inseguire. Ed oggi, qui, ne siamo la prova.
In molti mi chiedono “come avete fatto?”. Chi nel mondo ci guarda, si chiede come sia iniziato tutto questo e come sia stato possibile. La verità è che abbiamo iniziato per combattere un’ingiustizia e difendere una persona che il sistema mediatico aveva deciso di allontanare. E nel dare la parola a questa persona, abbiamo dato la parola a milioni di persone. Ed allora quello che sembrava impossibile è diventato possibile.Impossibile riportare una persona isolata dal sistema mediatico a parlare al grande pubblico. Impossibile organizzare una manifestazione in piazza raccogliendo centinaia di migliaia di firme senza l’aiuto dei media, ma solo con la rete. Impossibile creare un movimento scegliendo i propri candidati online tra cittadini incensurati e liberi e, partecipare per la prima volta alle elezioni politiche, ricevendo un quarto dei voti del paese. Impossibile anche solo immaginare un ministro della democrazia diretta Impossibile portare una forza politica, fino a pochi anni fa definita come “altri”, ad ottenere 11 milioni di voti diventando – oggi – forza di governo.Se siamo qui è soprattutto grazie alla grande partecipazione di tutto un MoVimento, alla volontà di cambiare in meglio questo Paese e a tutti quelli che hanno sempre dato senza pretendere per forza qualcosa in cambio. Credendo tutti insieme nel cambiamento, lo siamo diventati. Ora possiamo pensare a nuovi orizzonti.La consapevolezza dei propri diritti di cittadinanza digitale si sta alzando come una marea in giro per il mondo. Una nuova condizione che travalica i confini dello Stato e che appartiene a tutti noi. Un nuovo tipo di diritti e di strumenti che acquisiscono un valore quanto più è partecipato il loro utilizzo. Oggi gli strumenti per esercitare questi diritti non sempre sono accessibili, ma quando cominciamo ad usarli poi li pretendiamo. Proprio come quelli che abbiamo creato per Rousseau.Chi usa Rousseau non vuole più rinunciare a poter proporre o discutere le leggi, a scegliere i propri candidati, a creare iniziative sul proprio territorio. Il contratto di governo che abbiamo sottoscritto contiene un punto in questa direzione: “introdurre il principio della cittadinanza digitale dalla nascita, prevedendo l’accesso gratuito alla rete internet per ogni cittadino.” Un primo passo verso il riconoscimento di una nuova serie di diritti che stiamo iniziando a scoprire anche grazie a Rousseau.Una piattaforma che continueremo a sviluppare sempre di più con la vostra partecipazione e che oggi si è aperta ad una nuova dimensione: la Rousseau Open Academy.
La sfida è creare anche questa volta qualcosa che non è mai stato fatto e per molti impossibile: costruire una comunità internazionale che, attraverso strumenti di intelligenza collettiva e di democrazia diretta, sia in grado di definire e condividere il concetto di cittadinanza digitale e consentire così a tutti i cittadini di esercitare a pieno i propri diritti.E con RousseauOpenAcademy.com ci apriamo al mondo creando uno spazio per tutti coloro che vogliano mettersi a disposizione degli altri per creare questa conoscenza, ma anche per tutti quelli che, invece, vogliano offrirsi per diffonderla.La rete è stata la nostra opportunità. La relazione tra saperi e persone la nostra ricchezza. Mettere il cittadino al centro, la nostra forza. Mio padre diceva che con significato, volontà e immaginazione si sarebbe potuto creare una nuova realtà che prima non sembrava possibile. Oggi ne abbiamo la prova. Oggi una stella in cielo brilla più delle altre. (foto: copyright davide casaleggio)

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politiche agricole: Buon lavoro al neo ministro

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Nell’auspicio che possa contribuire al riscatto dell’agricoltura italiana e alla crescita del comparto agroalimentare nazionale – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – rivolgiamo al nuovo ministro per le Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio, i nostri più sinceri auguri di buon lavoro.A tal proposito – continua Tiso – non possiamo esimerci dall’evidenziare positivamente le sue prime parole sulla centralità del Sud nel processo di rinascita del Bel Paese e su quanto questo possa divenire il volano per l’economia italiana in Europa. Naturalmente le riforme da fare per raggiungere questo obiettivo sono numerose e vanno da un migliore accesso al credito alla salvaguardia delle produzioni locali; dalla tutela delle tante Pmi del settore al corretto utilizzo dei fondi locali, nazionali ed europei, ma le premesse fatte dal ministro sul potenziale del Meridione lasciano comunque sperare nell’attuazione di politiche in forte discontinuità con quel passato in cui si parlava del Sud solo in maniera estremamente retorica. Come Confeuro – conclude Tiso –, nel ribadire ancora una volta i nostri auguri per un buon lavoro, vogliamo ribadire la nostra totale disponibilità a collaborare con il nuovo ministro Centinaio e con tutte le forse istituzionali interessate al benessere del mondo agricolo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza dipendenze e vuoto politico

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Luciano Squillaci, presidente FICT, a margine dell’incontro con i rappresentanti degli oltre 600 servizi per le dipendenze gestite dai Centri FICT a Bologna, ha affermato: “Il sistema dei servizi sulle dipendenze sta brancolando in un pericoloso vuoto legislativo e politico, mentre le droghe vecchie e nuove dilagano. Nelle dipendenze gli interlocutori politici ormai mancano in modo strutturale da oltre 7 anni. Qui non rischiamo più di perdere la partita contro le dipendenze: oggi rischiamo di non scendere proprio in campo! Un rischio che in parte è già realtà.”Squillaci menziona poi alcuni dati, “gli unici “ufficiali” che abbiamo – afferma – sono quelli delle ultime relazioni al Parlamento ed oggi li mettiamo a confronto con i dati dell’Osservatorio FICT: c’è una discrasia tra i dati del consumo e le risposte effettive che il sistema dei servizi pubblici e privato sociale riescono a dare. Secondo i dati del 2015, sappiamo che circa 460 mila persone in Italia hanno bisogno di trattamento terapeutico per una dipendenza, ma solo 140 mila vengono effettivamente trattati dai servizi e di questi 120 mila usano eroina come sostanza primaria. Parliamo di servizi in generale, perché poi in particolare agli enti del privato sociale, almeno per le vie “ufficiali”, arriva solo il 10% dell’utenza.
La FICT, come del resto molte altre realtà del privato sociale, lavora da oltre 10 anni con servizi specifici che mirano a rispondere ai bisogni legati a dipendenze alle quali un sistema ingessato, rimasto alla normativa degli anni 90, non riesce a raggiungere. E così nel 2017, dai dati dell’Osservatorio FICT, nei nostri servizi territoriali i Centri della Federazione hanno raggiunto oltre 56.547 mila persone con problemi di dipendenza da nuove sostanze di abuso, da farmaci, fino alle dipendenze cosiddette comportamentali, senza sostanza, prima su tutte il gioco d’azzardo.””Purtroppo però sono servizi che nessuno riconosce, perché la macchina legislativa, nel frattempo, non si è aggiornata al repentino mutamento delle dipendenze”. “Il sistema ufficiale, oggi, spiega Squillaci, riesce a rispondere solo alle dipendenze “classiche”, accogliendo una parte minoritaria del fenomeno.” Non solo, problemi di budget rendono anche difficoltoso il diritto alla cura: i dati del 2016 infatti ci mostrano come su 143 mila tossicodipendenti in carico presso i Servizi pubblici solo 15.563 hanno la possibilità di accedere alle comunità terapeutiche, ovvero circa l’11%. Dati che coincidono con le rilevazioni della FICT che ha contato nel 2017 circa 4.900 utenti presi in carico dai propri Centri attraverso i Servizi pubblici, circa il 30% di tutti gli utenti inviati nelle comunità. Numeri senza dubbio alti, rispetto al totale (un terzo delle prese in carico private), ma che rappresentano niente di fronte agli oltre 50mila contatti presi in carico su dipendenze altre.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ingenico e Nexi sperimentano il PIN-on-Mobile

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Ingenico Group (Euronext: FR0000125346 – ING), leader mondiale nei pagamenti elettronici, collaborerà con Nexi, leader italiano nei servizi per i pagamenti digitali, per realizzare un innovativo progetto pilota, denominato “PIN-on-Mobile”, che partirà in Italia entro il mese di settembre. Ingenico e Nexi mirano a valutare il grado di accettazione del nuovo sistema da parte dei merchant e dei clienti, in previsione del prossimo lancio commerciale di una soluzione innovativa che promuova i pagamenti elettronici tramite smartphone e che sia conforme allo standard PCI e alle raccomandazioni dei circuiti di carte di credito.Progettata principalmente per soddisfare le esigenze dei micro-merchant, la soluzione PIN-on-Mobile (PoM), conosciuta anche come “PIN-on-Glass (PoG)” o “PIN-on-COTS (Commercial Off The Shelf)”, consente la gestione sicura dei pagamenti su un qualsiasi dispositivo mobile di mercato. Con la nuova soluzione PIN-on-Mobile è possibile digitare il PIN della carta direttamente sullo schermo del dispositivo del merchant (smartphone o tablet), anche se questo non è certificato PCI-PTS. Le transazioni autorizzate con questo metodo sono considerate come ‘card present’. L’obiettivo della nuova soluzione di pagamento è quello di sfruttare la crescente diffusione dei dispositivi mobili per promuovere l’accettazione dei pagamenti con carta anche da parte dei piccoli merchant, aiutando, così, le Banche e gli Acquirers a progettare nuovi modelli di business. La soluzione è ideale anche per le piccole e medie imprese che cercano soluzioni di backup in aggiunta ai terminali di pagamento già esistenti o alle aziende in segmenti verticali con un business caratterizzato dalla mobilità e da transazioni di basso ammontare, come i trasporti pubblici, la logistica o i servizi postali.”Siamo orgogliosi di essere i primi ad introdurre la soluzione PIN-on-Mobile sul mercato – ha dichiarato Luciano Cavazzana, EVP EMEA & Global Sales, Banks & Acquirers Business Unit di Ingenico Group. – Il progetto pilota sarà principalmente rivolto ai micro-merchants, che attualmente fanno ancora affidamento sul contante, elaborano un volume ridotto di transazioni e sono disposti ad accettare il pagamento con carta. Questa soluzione permette loro di poter accettare pagamenti con un basso investimento iniziale e utilizzando una tecnologia familiare ai consumatori. Essendo una soluzione “pay-per-use”, non vi è alcun impegno a lungo termine e l’accesso al servizio è molto semplice. Gli oltre 1000 esercenti coinvolti nel pilota sono la dimostrazione del nostro impegno in questa tecnologia: si tratta di un lancio importante sul mercato italiano realizzato insieme a Nexi, il più grande fornitore di servizi di pagamento in Italia.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Building bridges of peace and friendship: General Assembly joins in peace prayer on the Danube

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

By Astrid Weyermüller.“CEC believes in reconciliation, reconciliation between different political systems, and between estranged cultures. And today this includes the complexity and opportunity not only of an ecumenical Europe, but also an interreligious Europe and others of faiths and yet others of no overt faith,” says the president of CEC, Rt Rev. Christopher Hill. Novi Sad, the venue of the 2018 CEC General Assembly, witnessed just that during a peace prayer held on the Danube today. Commemoration, forgiveness, and hope were at the focus of this prayer.
A procession of delegates and participants started at the memorial commemorating the victims of the raid on Novi Sad in January 1942 during World War II. Hungarian armed forces occupying the region killed 1,246 civilians of the city, mainly Serbs and Jews, throwing their bodies into the Danube.The procession then passed underneath Varadinski Bridge and ended at the newly constructed Žeželj Bridge. Both bridges were destroyed during the 1999 NATO bombing of Yugoslavia. While the present Varadinski Bridge was reconstructed in 2000, the newly constructed Žeželj Bridge was only opened earlier this year.Commemorating all those who suffered from violence and atrocities, the archivist of Novi Sad Petr Djurdjev presented the history of the site on the riverbank.During intercessions the CEC delegates took this up with the following words: “We pray for those who have been forgotten and remain excluded in our world today that justice may flow down like a mighty stream. For peoples divided, that we may have the courage to ask for forgiveness and so be reconciled for the injustice we cause and the harm we do. For the people and land of Serbia who have known war and injustice in recent years, who, in this place, remember past atrocity.”
At the end of the procession four trees were planted near Žeželj Bridge as a sign of hope and reconciliation. CEC President Hill, Beate Fagerli (Church of Norway), Helen Kesete (Orthodox Church of Finland) and Metropolitan Porfirije (Serbian Orthodox Church) each planted one tree.
They will remain as a reminder of the words of prayer spoken earlier: “Like a great river, you nourish all, enabling us to become fertile ground, to become trees of righteousness, offering shade and bearing fruit. The fruits of the Spirt are love, joy, peace, patience, kindness, goodness, faithfulness, gentleness, and self-control.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione di protesta degli indiani in Italia contro Sterlite

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Roma 6 giugno 2018 dalle 14 alle 17 in Piazza della Repubblica manifestazione di protesta contro la compagnia Sterlite at Thuthukudi, Tamil Nadu, India dove il 22 maggio 2018 furono uccise 13 persone e molti altre ferite per aver difeso i diritti umani, a seguito di una sparatoria della Polizia dello Stato. Sterlite è un’impresa controllata di Vedanta Resources con sede a Londra e produce metalli e possiede miniere. Ha una propria sede distaccata a Mumbai, in India. L’azienda è stata avviata in India, e successivamente acquisita da Vedanta e quotata sulla London Stock Exchange. L’azienda gestisce un impianto di produzione di rame a Thoothukudi, Tamil Nadu, in India. L’impianto comprende anche una raffineria, un impianto di acido fosforico e uno di acido solforico. L’impianto di fusione del rame di Thoothukudi è stato a lungo osteggiato dai residenti locali per aver inquinato il loro ambiente oltre a causare una serie di problemi di salute ed è stato oggetto di numerose chiusure, per motivi di violazione delle norme ambientali.
La Corte Suprema, nell’aprile 2013, ha multato Sterlite (Rs 100 crore) per inquinamento dell’ambiente e per aver fatto funzionare l’impianto senza un rinnovo dei consensi da parte di TNPCB. Dopo una sentenza favorevole da parte del National Green Tribunal, l’impianto però è stato presto riaperto. Nel frattempo, il comitato per il controllo dell’inquinamento del Tamil Nadu, nel marzo 2013, ha riordinato la chiusura dell’impianto di fusione del rame di Thoothukudi per perdita di gas, che provocava nausea e irritazione della pelle tra gli abitanti locali.
Nel marzo e nell’aprile 2018, vi sono state nuove proteste di massa contro i piani della compagnia di creare un secondo complesso di fusione, finalizzate anche alla chiusura degli stabilimenti di fusione di Thoothukudi, per violazione delle norme ambientali.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un medico legale al ministero della salute

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

«La scelta di una collega, di un medico legale al vertice del ministero per la Salute è un ottimo inizio per il Governo, e, insieme alle pagine sulla Sanità del Contratto di Governo, segno di una politica lungimirante che ha a cuore la Sanità e la Salute dei cittadini».In una nota congiunta, il segretario nazionale e il segretario regionale della Campania del Sismel, il Sindacato degli Specialisti in Medicina Legale, Giovanni Liguori e Maurizio Municino’, rinnovano la «disponibilità dell’organizzazione sindacale a collaborare con il Ministro, con il nuovo Governo e con il Parlamento, in particolare con i colleghi medici Senatori e Deputati, per promuovere una Sanità equa e solidale per tutti i cittadini, rimuovendo le disuguaglianze e sostenendo una gestione sempre più responsabile da parte dei professionisti della salute».
“Va apprezzata”, continua la nota dei vertici del Sindacato degli Specialisti in Medicina Legale,”la scelta quale ministro per là Salute della collega siciliana Giulia Grillo, 43 anni, professione medico legale. È la prima volta che avviene nella storia repubblicana e per la nostra categoria è al tempo stesso motivo di orgoglio e di responsabilità”. Il SIsmel “valuta positivamente anche gli obiettivi del neo-ministro come: ridurre le disuguaglianze di cura e assistenza fra cittadini residenti in diverse aree territoriali e fra cittadini con diverse fasce di reddito”. E ancora: “Concretizzare una sanità pubblica, giusta, efficiente e accessibile attraverso un adeguato finanziamento, una seria programmazione, una revisione della governance farmaceutica, un potenziamento dei servizi di assistenza territoriale, un adeguato piano assunzionale di medio e lungo termine e un aggiornamento dei corsi di Laurea e formazione; realizzare politiche integrate di promozione della salute che sarà intesa come investimento e non più come un costo; creare le condizioni affinché il personale sanitario possa lavorare senza sovraccarico di lavoro e in un clima di serenità e collaborazione riducendo al minimo le logiche clientelari e antimeritocratiche causate dall’ingerenza di varie forme di potere (politico, lobbistico)”.”Tutto questo e molto altro – concludono i vertici del Sismel- dovrà avvenire con la collaborazione di tutti quanti gli attori della sanità che vogliano mettere a disposizione le loro competenze al servizio della collettività avendo a cuore il bene comune sempre al di sopra dell’interesse particolare, di un singolo o di un gruppo di individui”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »