Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 265

Archive for 13 giugno 2018

Roma: Nove arresti per lo Stadio Tor di Valle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Sulla questione dei lavori per la realizzazione dello Stadio Tor di Valle a Roma è in corso un’operazione dei Carabinieri, che ha portato all’arresto di nove responsabili, dei quali sei sono finiti in carcere e tre ai domiciliari, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione.CODICI si augura che i soggetti coinvolti vengano scagionati dalle accuse ma annuncia, allo stesso tempo, che si costituirà parte civile in questa annosa vicenda se gli imputati dovessero risultare colpevoli.
Nell’operazione dei Carabinieri sono stati coinvolti il costruttore Parnasi, in carcere, il presidente della più grande municipalizzata di Roma, l’Acea, che è ai domiciliari, il vicepresidente del consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Fi) e l’ex assessore regionale all’Urbanistica Civita (Pd).L’ipotesi è quella di una associazione a delinquere per corrompere le istituzioni nell’ambito del progetto per l’impianto a Tor di Valle. C’è il sospetto che gli indagati abbiano ricevuto, in cambio dei favori agli imprenditori, una serie di vantaggi tra cui posti di lavoro per amici e parenti.Come al solito in queste faccende di pubblica utilità spunta fuori il meccanismo della corruzione e del malaffare. CODICI avrà la massima cautela nel seguire la vicenda e verificare che gli inquisiti siano responsabili.“C’è l’ombra dell’illecito dietro la costruzione dello Stadio Tor di Valle – ha dichiarato il Segretario nazionale di CODICI – e questa è un’onta che i cittadini non possono accettare dato che chi paga correttamente le tasse e agisce nella legalità non può assistere a questa corruzione dilagante intorno alle grandi opere a Roma”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrazione e l’Europa delle tre scimmiette

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“Questa mattina nell’aula del Senato abbiamo apprezzato l’intervento del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.Con la vicenda Acquarius l’Italia ha dato un forte segnale politico a chi fino ad oggi in Europa, ha giocato a fare le tre scimmiette. Ora ci aspettiamo di vedere accolta dal Governo la proposta del blocco navale di Fratelli d’Italia che riteniamo l’unico strumento valido per porre fine ai continui sbarchi organizzarti da criminali che speculano su donne, uomini, bambini.Questo è un provvedimento di rinnovamento che il popolo italiano si aspetta” è quanto dichiarato dal capogruppo di Fratelli d’Italia il Senatore Stefano Bertacco.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ministro difesa: incontro con i vertici militari e il Cocer interforze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Si è svolto oggi presso la sala “Balilla” di Palazzo Esercito l’incontro tra il Ministro della Difesa, Dott.ssa Elisabetta Trenta e il personale dello Stato Maggiore della Difesa congiuntamente al Cocer Interforze, la rappresentanza del personale militare.
Si è trattato di un incontro breve ma denso di significati dove il Ministro, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano, ha tenuto a precisare che il suo mandato sarà improntato sul dialogo tramite un confronto ma soprattutto attraverso l’ascolto.
Come rappresentanti del personale siamo estremamente soddisfatti per questo incoraggiante inizio ed è proprio da questa affermazione del Ministro che vogliamo partire per costruire insieme il nuovo strumento di rappresentanza sindacale, così come sancito dalla sentenza, depositata proprio oggi, della Corte Costituzionale. Lo dichiarano i delegati del Cocer Interforze Alfio Messina e Antonsergio Belfiori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrati e le esternazioni di Macron

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“Sull’accoglienza dei migranti l’Italia non può e non deve accettare lezioni da Macron e da una nazione che ha inviato a Bardonecchia i suoi gendarmi commettendo una grave ingerenza, ha chiuso le frontiere a Ventimiglia, ha sfruttato per decenni l’Africa ed è intervenuta militarmente in Libia nel 2011”, lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d’Italia, Maria Cristina Caretta e Monica Ciaburro.“Riteniamo fondamentale la solidarietà tra gli Stati – aggiungono i deputati – e proprio per questo motivo continueremo a sollecitare il governo italiano affinché nel prossimo Consiglio europeo del 28 e 29 giugno, proponga con forza il blocco navale a largo delle coste libiche e gli hotspot in territorio africano, che da sempre Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia ritengono essere l’unica soluzione all’immigrazione incontrollata, al business dei trafficanti di essere umani e alle morti in mare”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Previsto per luglio il varo del Baglietto 48m

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

baglietto.jpgLa Spezia. Procede secondo i tempi previsti la costruzione dello scafo Baglietto 10228, imbarcazione di 48m dislocante in acciaio e alluminio sotto le 500t. Anche questa imbarcazione, evoluzione del MY Andiamo, porta la firma, per gli esterni, di Francesco Paszkowski Design di cui si riconoscono gli stilemi classici della tradizione Baglietto. Gli interni sono invece ad opera dell’Interior Design del cantiere. Il layout è classico e prevede 4 cabine ospiti sul ponte inferiore e cabina armatoriale a tutta larghezza sul ponte principale.Molti i punti di forza di questo progetto, che può contare su considerevoli 350 mq di area abitabile.Grandi volumi e ampia vivibilità per le aree esterne, in particolar modo il ponte sole offre 140mq interamente dedicati alla convivialità e alla vita all’area aperta. Qui trovano posto una grande piscina infinity con prendisole a poppa, un’area pranzo centrale ed un’ampia zona prendisole a prua. Un’ulteriore zona pranzo esterna è situata sul ponte superiore.Per gli interni, l’Interior Design Baglietto ha disegnato una barca dal gusto moderno e raffinato, caldo ed accogliente. Colori giocati su essenze chiare del noce nazionale e richiami in color oro e ottoni bronzati riscaldano gli ambienti, rischiarati anche dal parquet in noce canaletto che caratterizza le zone giorno. Moquette chiara con intarsi in legno e ampio uso di pelli color crema interrotte da tagli irregolari, anch’essi in legno, caratterizzano, invece, le pareti delle cabine.I saloni, sia del main deck che dello skylounge, godono di ampia luminosità grazie alle grandi finestrature a tutta altezza che garantiscono l’ingresso di luce naturale e consentono una vista diretta sul mare. Ripensata anche la cucina dedicata all’alta ristorazione, con grande isola centrale e accesso diretto alle celle frigo.Una particolare attenzione è stata data agli spazi tecnici utilizzati per lo storage, necessario nelle lunghe navigazioni transatlantiche, e che includono, tra l’altro, anche un ambiente specificatamente pensato per il deposito dei bagagli. Lo spostamento a prua dell’alloggio dei tender ha permesso di ridisegnare completamente l’area di poppa: qui un grande beach club di 47mq ospita una zona conversazione con bar, gym e bagno turco rendendolo spazio ideale da cui godere di momenti di relax a contatto con il mare.
Il 48m #10228 sarà equipaggiato di 2 motori Caterpillar 3512 DITA-SCAC che consentono una confortevole velocità massima di 16 nodi ed una velocità di crociera di 12 nodi. L’imbarcazione, è classificata con la massima classe Lloyd’s Register of Shipping.Il nuovo 48m è disponibile alla vendita e sarà presentato in anteprima mondiale ai prossimi saloni di Cannes e Monaco 2018. (foto: baglietto copyright)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: “Plastica? … Sì, grazie!”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Mantova Dal 15 giugno al 30 giugno 2018 la Galleria Arianna Sartori di Mantova nella sede di Via Cappello 17, ospiterà la mostra personale dell’artista milanese CIBI intitolata “Plastica? … Sì, grazie!” Declinazione artistica di un materiale controverso. Incominciamo dalle mele. L’inaugurazione della mostra si svolgerà Venerdì 15 giugno alle ore 18.00 alla presenza dell’artista.“Mi sono da sempre dedicato alla plastica, per necessità e per lavoro; grazie al suo fascino si creò un legame importante cosicché la mia attività si svolse al fianco di una compagna gradevole, sempre giovanile, in continua trasformazione, mai annoiante.
Da molto tempo rifletto sulla possibilità di utilizzarla anche in applicazioni meno industriali e ripetitive ma più artigianali ed amene; lentamente è andata delineandosi una personale interpretazione artistica e sempre di più è aumentato il desiderio di esprimerla; molti anni dopo e nel tempo libero l’ho appagato dando così vita all’iniziativa che qui presento.Nei miei lavori, abbinato al legno, utilizzo il pmma (polimetilmetacrilato). Puntare su questo materiale non è stato difficile, è bello, caldo, trasparente e soprattutto longevo e stabile alla luce; per queste ragioni molti artisti lo hanno scelto per esprimere la propria creatività.Anche la mia declinazione non poteva prescindere dalle sue qualità cercando però di utilizzarlo in una forma nuova ed inedita verso la quale è stata indirizzata tutta la sperimentazione.
Oggi nel mio lavoro la mela è diventata una componente marginale che comunque non trascuro e continuo ad utilizzare come strumento per affinare un metodo trasportando i risultati sulle nuove realizzazioni.Così la mia tela acrilica diventa un materiale sartoriale che oltre a cucirsi addosso a pezzi della natura come un frutto, una foglia, un pezzo di legno diventa un binario, un tracciato, una geometria sognate, una architettura planare ma… rimaniamo alle mele che gentilmente accolte nella Galleria di Arianna Sartori saranno le protagoniste”.
CIBI nasce a Rho nel 1955, frequenta a Milano la facoltà di chimica industriale entrando ben presto nel mondo del lavoro dedicandosi alla plastica; in tale materiale intravede da subito potenzialità creative straordinarie ma lascia questa visione alle spalle per dedicarsi all’azienda nella quale ricerca, sperimenta e porta sul mercato numerose soluzioni nei settori industriali più diversi. Ed è durante questo affascinante cammino all’interno dell’universo plastico che Cibi incontrerà il polimetilmetacrilato (PMMA): ne rimarrà folgorato ed una sorta di innamoramento / panico farà sì che esso diventi da quel momento il suo punto di riferimento sul quale dedicarsi con grande passione e concentrare l’attenzione.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Myung-Whun Chung riporta Fidelio alla Scala

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Milano Dal 18 giugno al 7 luglio il Maestro Myung-Whun Chung dirige per la prima volta in versione scenica Fidelio di Ludwig van Beethoven, dopo aver conquistato il pubblico scaligero con recenti letture delle Sinfonie. L’inno beethoveniano all’amore e alla libertà torna nello stesso allestimento maestoso ed essenziale firmato da Deborah Warner per la regia e Chloé Obolensky per scene e costumi che nel 2014 segnò l’ultimo 7 dicembre di Daniel Barenboim come Direttore musicale. La versione dell’opera prescelta, come nel 2014, è in massima parte l’ultima del 1814 con i dialoghi di Treitschke ma con una differenza nella scelta dell’Ouverture, che sarà Leonore n° 3 invece della n° 2 che era stata preferita da Barenboim.
Nell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali del 1938, che colpirono tanti artisti ebrei in Italia, il Teatro alla Scala dedicherà la prima di Fidelio alla memoria di Vittore Veneziani ed Erich Kleiber. Nel 1938 Veneziani, allora Direttore del Coro del Teatro, fu allontanato proprio in ragione della sua origine ebraica. Erich Kleiber, che avrebbe dovuto dirigere Fidelio quell’anno, rinunciò per solidarietà con il collega. Sarà poi Toscanini a imporre il reintegro di Veneziani dopo la guerra.
Nella parte di Leonore si alternano Ricarda Merbeth, già splendida Marie in Wozzeck alla Scala, e Simone Schneider, che dopo i primi passi come soprano lirico si sta affermando nei principali ruoli straussiani e beethoveniani: sarà infatti nuovamente Leonore a Berlino e Amburgo nei prossimi mesi. Florestan è Stuart Skelton, tenore australiano che ha recentemente interpretato Tristan con Sir Simon Rattle e i Berliner Philharmoniker e presto sarà Otello a Baden Baden con Daniele Gatti. La parte del malvagio Don Pizarro è affidata a Luca Pisaroni, applaudito dal pubblico scaligero come Leporello nel 2017 e conteso dai grandi teatri tra cui il Metropolitan, dove sarà Don Giovanni. Marzelline è Eva Liebau, ascoltata pochi mesi fa come Ännchen in Der Freischütz diretto da Chung, e il padre Rocco è interpretato da Stephen Milling il cui prossimo impegno è Hagen a Londra con Antonio Pappano. Infine Don Fernando è Martin Gantner, che sarà tra l’altro Beckmesser con Petrenko a Monaco.
Lo spettacolo è firmato dalla regista britannica Deborah Warner, che dopo essersi imposta nella prosa grazie alla sua collaborazione con la Royal Shakespeare Company si è dedicata con sempre maggiore assiduità all’opera realizzando tra l’altro una produzione di Death in Venice di Britten che aveva conquistato il pubblico del Piermarini nel 2011.
Per la sua unica opera (che non fu tuttavia il suo unico progetto teatrale: da ricordare il balletto Die Geschöpfe des Prometheus del 1800/1801, le numerose musiche di scena tra le quali spicca Egmont del 1809/10 e il progetto per l’opera Vestas Feuer, Il fuoco di Vesta, su libretto di Schikaneder) Beethoven sceglie la forma del Singspiel: una struttura di teatro musicale che alterna brani cantati e parlati e in area tedesca include titoli mozartiani tra cui Die Zauberflöte, ma che all’epoca di Beethoven tornava in auge soprattutto grazie alla voga dell’opéra comique che attraversava l’Europa. Il compositore sceglie infatti un testo francese, Léonore ou l’amour conjugal, scritto da Jean-Nicolas Bouilly nel 1794, poco dopo la caduta di Robespierre, inserendosi nella moda delle pièces à sauvetage (in tedesco Rettungsoper) che mettevano in scena personaggi salvati all’ultimo istante da gravi pericoli. La composizione, iniziata mentre l’autore attendeva alla Terza Sinfonia (1804), è alquanto travagliata e comprende tre differenti versioni.
Fidelio, titolo sconosciuto all’Italia ottocentesca (in tutto il secolo si contano solo una rappresentazione a Bologna e una a Milano) è opera di costante se non frequente rappresentazione alla Scala ed è, per tradizione e per necessità, appannaggio dei più grandi Maestri. Il debutto avviene solo nel primo centenario della morte di Beethoven, nel 1927, auspice Arturo Toscanini e con Francesco Merli e Elisabetta Ohms Pasetti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Ensemble di flauti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Cosenza Giovedì 21 giugno 2018, dalle ore 11.00 alle ore 12.00, la Galleria Nazionale di Cosenza Palazzo Arnone parteciperà alla Festa della musica ospitando il concerto Ensemble di flauti. L’iniziativa è parte integrante di Music Marathon 2018 – La liturgia delle ore musicali, manifestazione organizzata dal Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza che propone dodici ore consecutive di concerti e coinvolgerà oltre alla Galleria Nazionale di Cosenza altri siti culturali della città bruzia.La Galleria Nazionale di Cosenza, diretta da Domenico Belcastro, è afferente al Polo Museale della Calabria guidato da Angela Acordon. Ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra 105 immagini in bianco e nero

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Bard (Ao) Dal 17 giugno al 21 ottobre 2018 la mostra Landscapes realizzata dal Forte di Bard in collaborazione con Magnum Photos International e Fondation Henri Cartier-Bresson di Parigi, presenta 105 immagini in bianco e nero, personalmente selezionate da Henri Cartier-Bresson, scattate tra gli anni Trenta e gli anni Novanta fra Europa, Asia e America.
Ciascuna fotografia è rappresentazione di quell’istante decisivo che per il maestro è il “riconoscimento immediato, nella frazione di un secondo, del significato di un fatto e, contemporaneamente, della rigorosa organizzazione della forma che esprime quel fatto”.
Sebbene in alcune foto compaiano anche delle persone, l’attenzione dell’autore è concentrata in modo particolare sull’ambiente, tanto che si può parlare di Paesaggio della Natura e Paesaggio dell’Uomo. Le immagini in bianco e nero di colui che è stato denominato l'”occhio del secolo”, sono raggruppate per tema: alberi, neve, nebbia, sabbia, tetti, risaie, treni, scale, ombra, pendenze e corsi d’acqua. A proporre una “promenade” tra paesaggi urbani e paesaggi rurali.
Sono immagini che riflettono il rigore e il talento di Henri Cartier-Bresson che in esse ha saputo cogliere momenti e aspetti emblematici della natura. Spesso immortalando la perfetta armonia tra le linee e le geometrie delle immagini. Armonia perfetta e serena, ad offrire una interpretazione naturale, calma e bella di un secolo, il ventesimo, per altri versi magmatico e drammaticamente complesso. Nato nel 1908 a Chenteloup, Seine-et-Marne, Cartier-Bresson fu co-fondatore nel 1947 della celebre agenzia Magnum ed è una figura diventata mitica nella storia della fotografia del Novecento. Dopo gli studi di pittura, la frequentazione degli ambienti surrealisti e dopo l’esperienza in campo cinematografico al fianco di Jean Renoir, nel 1931, in seguito a un viaggio in Africa, decide di dedicarsi completamente alla fotografia.
Da Città del Messico a New York, dall’India di Gandhi alla Cuba di Fidel Castro, dalla Cina ormai comunista all’Unione Sovietica degli anni cinquanta: HCB percorre la storia del secolo breve con la fedele Leica al collo, scegliendo con cura il punto di ripresa, cogliendo il “momento decisivo” e dando vita a immagini ormai entrate nell’immaginario comune e che gli sono valse l’appellativo di “occhio del secolo” .www.fortedibard.it
Orari martedì-venerdì: 10.00-18.00 Sabato, domenica e festivi: 10.00-19.00 Aperta tutti i giorni dal 23 luglio al 2 settembre 10.00-19.30. Tariffe Intero: 8,00 euro Ridotto: 7,00 euro Ragazzi 6-18 anni: 5,00 euro 0-5 anni: gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paper di Marina Marcolin

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Toscolano Maderno (BS) 17 giugno – 15 luglio 2018 Opening domenica 17 giugno ore 16.30 Museo della carta Via Valle delle Cartiere. La mostra, dal titolo Paper, presenta una selezione di una ventina di opere che tracciano il percorso artistico degli ultimi due anni di una delle voci più interessanti dell’illustrazione italiana. L’esposizione, organizzata dal Museo della Carta in collaborazione con lo Spazio Arte Duina di Brescia, presenta una ventina di acquerelli, tra cui, per la prima volta, alcuni paesaggi inediti dedicati al Lago di Garda e in particolar modo alla Valle delle Cartiere. Si tratta di un ulteriore anello della ricerca dell’artista vicentina ormai nota a livello internazionale. Al centro dei lavori di Marina Marcolin rimane sempre la natura con i suoi mutamenti. Le opere dell’illustratrice nascono dall’osservazione di un mondo in cui la presenza umana si intreccia spontaneamente con i cicli della natura. Non si tratta mai di un atteggiamento mistico di fronte all’ineffabilità della natura, piuttosto un porsi di fronte ad essa in una dimensione contemplativa. La mano dell’artista diviene così testimone di una natura che vive, sfugge e lascia tracce di sé in atmosfere a tratti oniriche ma sempre ancorate con le loro radici nella terra più grezza. Marina Marcolin, mantiene il suo lavoro in una nicchia elegante e appartata che si rivolge ad un pubblico trasversale, che sa apprezzare la delicatezza e la qualità di lavori che si rivelano tramite le texture del disegno, la fluidità dell’acquerello e le ombre profonde e inquiete dell’inchiostro. Marina Marcolin è nata a Vicenza nel 1975. Pittrice e illustratrice, collabora con case editrici e gallerie nazionali e internazionali. I suoi lavori sono stati pubblicati in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo, Olanda, Grecia, Taiwan, Corea, Irlanda, Inghilterra, Stati Uniti ed esposti al Museum of American Illustration di New York, alla Mostra Internazionale Bologna Children’s Book Fair, all’Itabashi Art Museum e all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, all’Auditorium della Musica di Atene, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Museo della Carta di Fabriano e nella Basilica Palladiana di Vicenza. Vive e lavora ad Arcugnano, tra un lago e il bosco.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confagricoltura Campania, export agricolo al +5,4% nel 2017: si può fare di più

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“E’ possibile investire ancora per rafforzare ulteriormente le esportazioni delle imprese agricole della Campania, ottimizzando l’utilizzazione del Programma di sviluppo rurale della Campania 2014 – 2020” E’ questa la prima nota di commento di Fabrizio Marzano, presidente di Confagricoltura Campania al dato Istat sulle esportazioni agricole e zootecniche della Campania nel2017 – in crescita del 5,4% rispetto al 2016 – e reso noto oggi a Napoli dal Nucleo di ricerca economica di Banca d’Italia, nel corso della presentazione del rapporto “L’economia della Campania” predisposto dalla sede regionale dell’istituto centrale di emissione.
In un quadro di complessivo miglioramento dell’economia regionale nel 2017 e, in prospettiva, nell’anno in corso, le esportazionidel settore agricolo nel 2017 hanno raggiunto il valore di 484 milioni di euro, e già nel 2016 la crescita si era attestata all’ 8% sull’anno precedente.
“Occorre tenere conto che il 2017 per l’agricoltura in Campania, come in altre regioni, è stato caratterizzato da ingenti perdite a causa della siccità, il che rende il dato in crescita rispetto a questa annata agraria ancora più prezioso ed indicativo di una realtà dinamica, in grado di mantenere ed accrescere quote di mercato sui mercati esteri – aggiunge Marzano.
Per Marzano, infine, è possibile però fare ancora di meglio:”Occorre trovare nel Psr Campania – 1812,5 milioni di euro di budget da spendere entro il 2023 – tutte le risorse necessarie per rafforzare ulteriormente questa voce, così come un buon contributo alla crescita dell’economia regionale potrà venire negli anni a venire dall’ulteriore sviluppo del turismo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Autostrade: pochi investimenti e prezzi in aumento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

La situazione delle Autostrade in Italia, secondo il dossier realizzato da CODICI, risulta penalizzata dalla mancanza di investimenti e di lavori per la manutenzione promessa dai Concessionari, che sono rappresentati per il 70% da Società private del Gruppo Benetton e Gavio, concessionarie da oltre trent’anni, mentre la restante parte è costituita da imprenditori minori o dalla gestione di enti pubblici. In alcuni Paesi d’Europa le Autostrade sono gratuite, in altri si paga un abbonamento annuale. L’Italia detiene il primato di nazione con le autostrade più care della UE. A questo dato, però, non corrisponde una maggiore qualità del servizio. Infatti, nonostante il giro d’affari sui guadagni provenienti dalle Autostrade sia molto alto, le spese per gli investimenti e la manutenzione stradale registrano una flessione negativa. Ricordiamo che il fatturato delle Autostrade nel 2017 è arrivato a quasi 7 miliardi, l’83% dei quali è rappresentato dai pedaggi. CODICI chiede,​ dunque​,​ un intervento forte al nuovo Governo​,​ un controllo delle concessioni sugli effettivi lavori fatti da questi Gruppi sulle autostrade e sul costo di tali opere.
Si tratta di aziende che guadagnano miliardi di euro anche se le concessioni sono scadute: ad esempio, la concessione al Gruppo Gavio della Torino-Piacenza è scaduta il 30 giugno 2017;​ da qu​ella data​ Gavio ha guadagnato 128 milioni da questa autostrada. I tempi per realizzare una nuova gara d’appalto sono lunghi, si arriva anche a due anni, e nel frattempo Gavio avrà ottenuto altri 389 milioni di incassi prima di fare la nuova gara.
L’Associazione ritiene che sia necessario fare un punto sulla sicurezza delle nostre strade in Italia e sulla gestione delle Concessioni, il controllo delle scadenze e i tempi per realizzare nuove gare d’appalto.“Ogni cittadino che usufruisce delle Autostrade è a tutti gli effetti un consumatore – afferma il Segretario Nazionale di CODICI Ivano Giacomelli – va dunque tutelato come tale”.Al cittadino che vede aumentare la tariffa autostradale del 2,5% l’anno, in modo immediato deve essere garantito un piano di lavoro che rispetti alcuni criteri per dare senso a questo continuo aumento dei prezzi.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cancro gastroesofageo, breath test per diagnosi precoce. Ecco le caratteristiche del nuovo dispositivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Oncology, un breath test può rilevare con successo il cancro all’esofago e gastrico, con un’accuratezza dell’85%, e potrebbe essere usato come test di prima linea in un gran numero di persone rispetto alla gastroscopia. «Siamo stati in grado di convalidare il nostro breath test per il cancro gastroesofageo su un ampio gruppo di pazienti provenienti da più centri. I tumori gastrici ed esofagei vengono per lo più diagnosticati in una fase avanzata in cui il trattamento potrebbe non essere possibile. Esiste un bisogno reale di una diagnosi precoce del cancro quando i sintomi non sono specifici e sono condivisi con malattie benigne. Il nostro breath test potrebbe essere usato come test di prima linea prima di indagini invasive. La diagnosi precoce del cancro offre ai pazienti più opzioni di trattamento e salva più vite» spiega George Hanna, dell’Imperial College di Londra, autore principale dello studio. Il test utilizzato ricerca composti chimici nel respiro che sono unici per i pazienti con cancro esofageo e gastrico. Queste patologie infatti producono un odore caratteristico dato da composti organici volatili (VOC), sostanze chimiche che contengono carbonio e si trovano in tutti gli esseri viventi, che possono aiutare i medici a individuare i primi segni della malattia, e che i ricercatori sono stati in grado di identificare e quantificare nei campioni di respiro utilizzando lo spettrometro di massa. I ricercatori hanno prelevato campioni da 335 pazienti del Royal Marsden NHS Foundation Trust e dello UCLH (University College London Hospitals NHS Foundation Trust) negli anni 2015 e 2016. Di questi, 163 avevano ricevuto diagnosi di cancro esofageo o gastrico e 172 avevano altre malattie benigne o uno stomaco normale. Per eseguire il test, i pazienti hanno respirato in un dispositivo e i composti volatili sono stati analizzati presso il laboratorio di analisi del St. Mary’s Hospital, parte dell’Imperial College Healthcare NHS Trust. Il gruppo di lavoro sta conducendo ulteriori indagini per migliorare il test e condurrà una sperimentazione clinica più ampia per convalidare i risultati negli ambulatori di medicina di base, in cui il dispositivo è destinato a essere utilizzato.(fonte: Doctor33, JAMA Oncol. 2018 May 17. doi: 10.1001/jamaoncol.2018.0991 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29799976)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amministrative: CasaPound cresce

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“CasaPound continua a crescere e a ottenere consiglieri. I grandi media ci ignorano ma i territori ci premiano, e anche a questa tornata di amministrative siamo riusciti a piazzare una nutrita pattuglia di eletti e a dimostrarci decisivi in diversi Comuni”. Lo afferma il segretario nazionale di Cpi, Simone Di Stefano, commentando i risultati del voto di ieri, che ha visto il movimento presente in venti Comuni tra cui i capoluoghi Brescia, Massa, Siena, Terni, Viterbo e Avellino e nei due popolosi municipi romani III e VIII.
Quanto ai risultati, è a Velletri che CasaPound registra il risultato più alto sfiorando il 10% (9,78), con il candidato sindaco Paolo Felci che entra in consiglio comunale e la possibile elezione di un secondo consigliere. Sempre nel Lazio, spicca il risultato di Anagni, dove il candidato sindaco sostenuto da Cpi, Daniele Tasca, ha ottenuto il 20% e andrà al ballottaggio con il centrodestra. La tartaruga fa registrare un risultato positivo anche nei municipi III e VIII di Roma (1,2% e 1,08%), oltre che a Pomezia e Anzio dove resta abbondantemente sopra l’1%. Bene anche Viterbo, dove Claudio Taglia supera il 3% e potrebbe entrare in Consiglio, mentre a Vallerano, nel viterbese, complice l’assenza del centrodestra, CasaPound raccoglie il 21% e tre consiglieri di opposizione. Con l’1,2% di Piergiorgio Bonomi a Terni la tartaruga sarà decisiva al ballottaggio, visto che il candidato leghista Latini si è fermato al 49,2%. Buoni risultati anche in Toscana, con il 2% superato da Sergio Fucito nella difficile Siena e l’8,54% di Giacomo Melosi a Pescia in provincia di Pistoia (oltre 20 mila abitanti), che dovrebbe permettergli di entrare in consiglio. A Massa il candidato sindaco sostenuto da Cpi Francesco Mangiaracina ha ottenuto il 2%. A Porto Sant’Elpidio, comune di 26mila abitanti in provincia di Fermo, la lista di CasaPound ha ottenuto il 2,7%. Infine il nord: la tartaruga frecciata ottiene l’1,84% con Igor Bosonin a Ivrea, mentre a Cerro Maggiore, Comune di 15mila abitanti in provincia di Milano, Fabio Tomasoni si avvicina al 3% e nel piccolo Cinaglio, in provincia di Asti, elegge un consigliere.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Investec Asset Management amplia il team italiano con Elena Mainini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Investec Asset Management, società globale di risparmio gestito con attivi in gestione pari a oltre 146 miliardi di dollari statunitensi, amplia il team italiano con l’ingresso di Elena Mainini nel ruolo di Sales Associate.Nel suo nuovo incarico, Mainini affiancherà il team locale, coordinato dal Country Head Gianluca Maione, fornendo il proprio sostegno nello sviluppo delle strategie di business, nell’analisi di mercato e nella gestione delle esigenze della clientela italiana in crescita.La nomina è un’ulteriore conferma dello sviluppo di Investec Asset Management in Italia e del suo continuo impegno verso il mercato. Nell’ultimo anno e mezzo, la società, infatti, ha quadruplicato le masse in gestione in Italia.Mainini proviene da AIPB (Associazione Italiana Private Banking), dove ha seguito progetti di ricerca quantitativa e qualitativa sul settore Private e le attività di comunicazione dell’Associazione.Laureata in Scienze statistiche, attuariali ed economiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore nel 2012, Mainini collabora con l’Ateneo come assistente del corso di Statistica.
Investec Asset Management è un gestore specializzato di investimenti che offre una serie di prodotti di alta qualità a investitori istituzionali e privati. La società è stata costituita nel 1991 e da start-up si è in seguito sviluppata fino a diventare un’azienda internazionale che gestisce oltre 146 miliardi di dollari americani* per clienti terzi. A partire dalle radici in Sudafrica, la società si è rafforzata fino ad acquisire oggi una posizione che le permette di servire con orgoglio una base sempre più ampia di clienti internazionali in America, Regno Unito ed Europa Continentale, Asia, Medio Oriente, Australia e Africa. La società, che conta oltre 190 professionisti dell’investimento, persegue la creazione di una collaborazione vantaggiosa tra clienti, azionisti e dipendenti, cercando di superare le aspettative dei clienti, sia in termini di servizio che di performance.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto “Long Life Welfare”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Al via il portale del progetto “Long Life Welfare”, attuato da Anolf, Anteas e Centro Studi e Ricerche Idos con il finanziamento della Fondazione con il Sud, in sei regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Sul portale saranno disponibili i materiali formativi sulla previdenza sociale destinati ai corsisti che si sono iscritti alla Formazione a Distanza (FAD), le schede socio-statistiche riguardanti le regioni interessate dal progetto e alcuni approfondimenti in materia di immigrazione in Italia.
Saranno pubblicate 12 schede dedicate agli aspetti più importanti del sistema italiano di sicurezza sociale: dalla contribuzione e dalle prestazioni pensionistiche, contributive e a carattere assistenziale, alle numerose prestazioni a carattere temporaneo (malattia, maternità, disoccupazione, cassa integrazione), al caso specifico degli addetti ai servizi familiari, la categoria più numerosa tra gli immigrati.
La metodologia didattica prevede più livelli: ciascuna scheda verrà presentata anche attraverso una video-lezione e un percorso semplificato in power point.
Tra i materiali a disposizione degli utenti, anche un ricco indirizzario delle organizzazioni (pubbliche e/o del privato sociale) presenti in ciascuna regione affinché i volontari interessati sappiano a chi rivolgersi sul territorio per ulteriori approfondimenti.
Ha richiamato apprezzamento l’intento di unire la conoscenza teorica con la dimensione pratica.
Gli iscritti al corso a fruizione gratuita ed esteso anche a persone non necessariamente residenti nelle regioni indicate, riceveranno una parola chiave per l’accesso al portale con la possibilità di scaricare la documentazione. Potranno, inoltre, rivolgere domande di approfondimento o chiedere suggerimenti operativi tramite un apposito help-desk formativo.
A conclusione del percorso formativo, le diverse centinaia di “volontari della previdenza” potranno acquisire una piccola biblioteca specializzata e ricevere un attestato di partecipazione.Conoscere per meglio tutelare i propri interessi ed essere anche in grado di aiutare gli altri a districarsi nell’ambito della sicurezza sociale: questo l’obiettivo del progetto “Long Life Welfare”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gran Concerto Corale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Assisi Venerdì 15 Giugno, alle ore 21.00 e con ingresso libero, ci sarà il secondo appuntamento per i festeggiamenti al Maestro Miserachs nella maestosa e stupenda Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Il Concerto Corale sarà trasmesso in diretta dalla WebTV della Porziuncola per i 75 anni del musicista Valentino Miserachs Grau.Il progetto, nato dalla volontà del Coro Laudesi Umbri di Spoleto e della Corale Porziuncola, di celebrare questo importante genetliaco e di onorare la città di Assisi con e della presenza del Maestro, è patrocinato dai Frati Minori dell’Umbria con la collaborazione dell’Associazione Culturale L’Orfeo di Spoleto.Miserachs è legato alla vita dei Laudesi Umbri di Spoleto e della Corale Porziuncola, per l’amicizia e la stima coltivate negli anni con il direttore e fondatore, il compianto P. Antonio Giannoni, e per aver avuto come allievi i due attuali direttori P. Matteo Ferraldeschi e P. Maurizio Verde. Per le due Corali e per i Frati Minori dell’Umbria Miserachs ha composto musica d’occasione: si segnala in particolare la Benedizione di San Francesco, con dedica: “alla cara e venerata memoria di P. Antonio Giannoni”, la Preghiera semplice composta per la seconda visita in Assisi di Papa Benedetto XVI nel 2011, e 3 grandi antifone In transitu Sancti Francisci.
Valentino Miserachs Grau, catalano di origine ma romano per formazione e appartenenza, già Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma, Direttore della Cappella Musicale Liberiana (Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma), affermato e riconosciuto concertista e docente, si può giustamente dire “ultimo” compositore ed interprete nello stile della grande Scuola Romana che ha avuto in Giovanni Pierluigi da Palestrina il fondatore e massimo esponente. Miserachs quest’anno compie 75 anni: un genetliaco che non può restare “incelebrato” dai suoi due allievi e dalle rispettive corali. I cori concertanti: Laudesi Umbri di Spoleto e Corale Porziuncola della Basilica di Santa Maria degli Angeli, accompagnati all’organo dal Maestro Biagio Quaglino.La straordinarietà dell’evento è data non solo dalla grande musica, ma anche dal fatto che sarà il medesimo maestro MISERACHS a dirigere i Cori in Concerto.Un evento destinato a rimanere nelle pagine di storia della città di Assisi, che potrà vantare di aver ospitato uno dei più grandi polifonisti del panorama della grande Musica Sacra occidentale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno ‘Docenti protagonisti e ricerca pedagogica’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Roma venerdì 15 giugno al Senato, nella Sala ISMA (Piazza Capranica 72), il convegno ‘Docenti protagonisti e ricerca pedagogica’. “La Legge sulla Buona Scuola ha promosso molte esperienze nuove, più o meno condivisibili, su cui il giudizio resta sospeso, in attesa di capire fino a che punto i ragazzi potranno trarne buoni frutti per la loro maturità personale e culturale. L’alternanza Scuola-Lavoro resta sospesa in questa terra di mezzo, che ne fa per alcuni la vera novità della legge 207, mentre per altri è solo l’ennesima moltiplicazione delle incombenze dei docenti”. A dirlo è Paola Binetti, senatrice Udc e presidente dell’associazione culturale Etica e Democrazia, che insieme all’Associazione Pedagogica Italiana – AsPeI promuovono l’iniziativa.
“Non pochi di loro lamentano che venga sottratto tempo all’insegnamento per anticipare contenuti ed esperienze con cui i ragazzi potranno confrontarsi successivamente. In questo modo- prosegue Binetti- invece perdono di vista contenuti curriculari che, pur necessitando di una rivisitazione più moderna, scompariranno dall’orizzonte culturale di molti di loro”. Ed è proprio su questo tema, al termine di un anno scolastico “quanto mai impegnativo”, i docenti si incontreranno all’ISMA per parlare di alternanza scuola-lavoro e fare una prima valutazione delle esperienze di quest’anno.L’incontro punta a valorizzare la mentalità di ricerca dei docenti, “per stimolare una riflessione critica sugli esperimenti condotti e ricavarne un sapere esperto, che abbia rigore scientifico e l’indubbio calore umano che caratterizza ogni relazione formativa”, aggiunge la senatrice Binetti. “Cosa hanno in comune lo studio e il lavoro, oltre ad un apprezzabile livello di responsabilità e ad un’indubbia curiosità per capire come si arriva a determinate conclusioni. L’intreccio tra scuola e lavoro diventa positivo se stimola nei ragazzi il passaggio da un apprendimento prevalentemente conservativo ad una vera e propria mentalità di problem solving. Il sapere si finalizza alla soluzione di problemi in modo innovativo, offrendo alla creatività intellettuale i giusti stimoli per mettere alla prova le proprie conoscenze e le proprie competenze. Ma non sempre è stato così- conclude la senatrice Udc- e troppo spesso i ragazzi si sono cimentati con un lavoro di tipo ripetitivo, meccanico, come ad esempio le famigerate fotocopie, senza mettere alla prova i talenti fin qui coltivati a scuola e senza sapere come ampliare gli orizzonti della propria razionalità e la ricchezza della propria capacità di comunicazione e di confronto”.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ocse: docenti più pagati e preparati formano studenti che avranno successo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Nel documento annuale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico si raccomanda di creare le condizioni che permettano veramente di richiamare insegnanti qualificati e efficaci nelle scuole più “difficili” e di aumentare, in parallelo, le responsabilità dei capi di istituto, “che possono svolgere, se preparati per questo compito, un ruolo importante per attrarre, accompagnare, e formare docenti che rispondono alle esigenze della realtà educativa locale”. L’Ocse ha anche rilevato che nella metà dei 69 Paesi ed economie esaminati, gli insegnanti delle scuole con un’alta concentrazione di studenti svantaggiati tendono ad avere qualifiche o credenziali inferiori rispetto agli insegnanti delle scuole più avvantaggiate. In Italia, inoltre, la mancata valorizzazione del personale passa anche per gli stipendi inadeguati: nell’Ue solo i docenti della Slovacchia e della Grecia percepiscono buste paga inferiori a quelle dei nostri docenti. Il problema è, soprattutto, quello del mancato adeguamento stipendiale nel corso della carriera.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Se non si investe in istruzione si pregiudica la crescita culturale dei cittadini e del Paese. È esemplare, anche, che ad essere penalizzate di più risultano le regioni e i territori più svantaggiati. Ma anche le scuole con alunni più “difficili”. Dove sono concentrati anche i precari e gli insegnanti con minore esperienza. Andando a creare un ulteriore danno nei loro confronti. In pratica, ai ragazzi già penalizzati dalla deprivazione culturale del luogo di appartenenza si aggiunge quella dell’assegnazione di insegnanti con minore anzianità professionale. In assoluto, l’Italia rimane uno dei Paesi dove l’insegnamento viene considerata una professione qualsiasi. È una vergogna nazionale, di cui i governi degli ultimi anni si devono assumere la responsabilità. Cogliamo l’occasione, visto che siamo all’inizio di una nuova legislatura, per chiedere di cambiare corso. Non solo a parole.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uscita in edicola del nuovo Sole 24 Ore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Martedì 5 giugno, nonostante che il prezzo è stato aumentato di 0,50€. il nuovo sole 24 ore ha riscosso un grande interesse conquistando nuovi lettori, che hanno incrementato le vendite edicola Italia del + 40% rispetto a martedì della settimana precedente. Vendite che si sono assestate ad un +12% medio nei giorni successivi.Ottimi risultati anche sul fronte abbonamenti, la promozione “blocca il prezzo”, ad un mese dal lancio, ha generato oltre 7.000 abbonamenti singoli tra le tre formule di abbonamento carta, digitale, carta+digitale, di cui oltre 1.700 nuovi.La campagna promozionale che aveva già registrato significativi risultati nelle settimane antecedenti il lancio, tanto da far decidere per il prolungamento fino al 14 giugno, nella settimana successiva al lancio ha registrato risultati ancor più significativi.“Siamo davvero molto soddisfatti che i lettori abbiano apprezzato il gran lavoro di tutta la redazione – tra giornalisti, grafici e area di preparazione – per cambiare e innovare il quotidiano e farlo diventare ancora di più strumento di lavoro per tutte le categorie professionali e insieme offrire una bussola autorevole nel mare delle fake news. E’ risultato molto gradito il dorso unico e il giornale ricompattato su Economia&Imprese e Finanza&Mercati. Apprezzata anche la nuova formula del weekend che propone una lettura diversa fatta di analisi, curiosità e passioni con le nuove pagine .lifestyle” dichiara Guido Gentili, Direttore del Sole 24 Ore e Direttore Editoriale del Gruppo 24 ORE e aggiunge: “Con l’edizione del Lunedì totalmente rinnovata, con L’esperto risponde in formato tabloid e la nuova Guida Pratica, chiudiamo il ciclo delle novità. Abbiamo creato anche nuove pagine settoriali con cadenza settimanale e nuovi contenuti redazionali per continuare a stare al fianco dell’economia italiana in maniera puntuale e utile alle esigenze degli imprenditori e dei manager di oggi”.“Questi numeri sono motivo di grande soddisfazione e dimostrano che quando si fanno le cose per bene, pensando alle esigenze dei lettori, i lettori rispondono. Questa settimana stiamo pianificando diverse attività volte a far provare il nuovo Sole 24 ORE e nelle prossime inizieremo a comunicare le nuove verticalità che caratterizzano il nuovo ed esclusivo palinsesto editoriale settimanale”, afferma Massimo Colombo, Direttore Generale Commerciale del Gruppo 24 ORE. “Voglio approfittarne per ringraziare la forza vendite insieme al marketing e alla produzione per il grande gioco di squadra di questi ultimi mesi e soprattutto i lettori e i clienti pubblicitari che ci hanno scelto dandoci la loro fiducia.” (foto: direttore gentili)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »