Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Le voci che provengono dalle capitali europee

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 giugno 2018

Sono purtroppo le stesse che in passato hanno fatto il bello e il cattivo tempo e che scatenarono due guerre mondiali e ora passiamo ad una logica condita di ricatti e di minacce. L’Italia è nel mezzo di questa bufera proprio perché è un vaso di coccio tra due di ferro: la Francia e la Germania. Finché è rimasta obbedienti ai dettati dei “grandi” e li ha seguiti con la coda tra le gambe tutto è filato liscio. Ora che si permette di alzare la testa la si accusa di ogni nefandezza dimenticando che i francesi ai confini di Ventimiglia e nell’entro terra non hanno avuto nessuna considerazione per una donna incinta e non si sono fatti scrupoli di riempire i sentieri di montagna che lambiscono i confini di tagliole per bloccare in qualche modo la marcia dei disperati che diventano “umanità sofferente” solo se abita altrove e le supposte crudeltà le praticano gli altri.
Noi che ci siamo imbevuti, si può dire sin dalla tenera età, dell’idea di un’Europa unita e solidale la ritroviamo occupata e imbarbarita dagli avventurieri della politica che ne fanno mercimonio. Non è solo un giudizio di parte e una sofferenza colta nel vivo dovendo gestire da italiani oltre mezzo milione di immigrati che ci sono piovuti addosso in una esigua manciata di anni senza poter offrire loro oltre al soccorso e alla prima assistenza ciò che per loro resta vitale: l’integrazione e un lavoro. E’ la consapevolezza che siamo entrati in un tunnel degli orrori dove intere nazioni sono per anni sconvolte da cruente guerre civili che fanno centinaia di migliaia di vittime e provocano esodi di massa per milioni di persone. E che cosa fa il mondo cosiddetto civilizzato? Si limita ad esportare, lucrandovi, in quelle stesse aree così disastrate, armi di distruzione di massa e proprio se non riesce a farne a meno qualche sacco di farina o di riso. Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra? Volete che anche l’Europa diventi un focolaio di rivolte e di violenze? (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: