Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Consiglio europeo: Opporsi alla creazione di un super ministro unico dell’economia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 giugno 2018

Sulla questione del completamento dell’unione bancaria, invitiamo sempre il presidente del Consiglio e il ministro dell’economia a prendere tempo sulle proposte che l’asse franco-tedesco metterà sul tavolo. In particolare, ci riferiamo alla volontà, più volte espressa soprattutto da alti esponenti francesi, come la direttrice del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde e la responsabile della vigilanza europea Daniele Nouy, di voler accelerare il percorso di eliminazione dai bilanci degli istituti di credito europei dei non-performing loans (NPL), introducendo un tetto quantitativo molto restrittivo che le banche dovrebbero rispettare.Dal momento che gli istituti italiani detengono circa un terzo di tutti gli NPL dell’Eurozona, è evidente che essi verrebbero colpiti maggiormente dall’obbligo di eliminare questi crediti, che per evidenza empirica non è detto, tra le altre cose, che siano del tutto irrecuperabili, riducendo l’attività di credito e diventando facile preda dei colossi finanziari internazionali, francesi in primis. A fronte di questo, consigliamo invece al presidente Conte e al ministro Tria di formulare proposte sull’abbattimento dai bilanci degli istituti di credito (soprattutto tedeschi) degli strumenti finanziari di Livello 2 e 3 (cosiddetti “titoli tossici”), che ammontano a circa 6.800 miliardi di euro, circa 12 volte l’ammontare totale degli NPL.Questi strumenti finanziari, per lo più contratti derivati, sono reputati i veri veicoli di rischio finanziario all’interno dell’eurozona e sono soprattutto detenuti dalle banche tedesche e francesi. L’introduzione di politiche per la riduzione di questi strumenti sarebbe la vera priorità che l’unione bancaria dovrebbe perseguire al fine di eliminare il rischio sistemico all’interno del Vecchio Continente”.Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato di Forza Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: