Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Rivoluzione nel trattamento delle lesioni vascolari

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 luglio 2018

Acne rosacea, couperose, angioma piano, emangioma, teleangiectasie: si tratta di vere e proprie ferite, lesioni vascolari in grado di togliere il piacere di guardarsi allo specchio, costringendo all’utilizzo continuo di prodotto cosmetici a volte dannosi.A soffrire di rosacea – manifestazione cutanea che provoca rossore cronico – sono ben 45 milioni di persone nel mondo, di cui 3 solo in Italia, di norma con pelle sensibile e colori chiari; i sintomi compaiono intorno ai 30 anni ma l’età più comune si aggira intorno ai 50.I capillari e gli angiomi, lesioni benigne causate da una eccessiva dilatazione dei vasi localizzati nella parte superficiale della pelle, colpiscono il 2-3% dei nati a termine e sino al 22% dei prematuri.“La laserterapia – sottolinea il prof. Giuseppe Scarcella, specialista dermatologo a Verona, Responsabile Nazionale Dipartimento High Tech I.S.P.L.A.D. (International Society of Plastic – Regenerative and Oncologic Dermatology) – è considerata il trattamento di prima scelta nelle malformazioni capillari pure, efficace nelle localizzazioni sul viso e sul corpo; andrebbe preferibilmente iniziata nella prima infanzia per una migliore risposta terapeutica della cute trattata e per un vantaggio di tipo psicosociale sulla qualità di vita del paziente se precocemente trattato. Questo Laser vascolare, considerato il Gold Standard nel suo settore, è anche indicato nel trattamento di Eritrosi, Couperose, Rosacea e capillari dilatati delle gambe: patologie molto diffuse e fastidiose”.Queste anomalie vascolari possono ora essere trattate grazie a un nuovo tipo di laser a colorante pulsato (PDL) reso più potente di quelli utilizzati finora grazie a due lunghezze d’onda che consentono un’ampia gamma di terapie e a due opzioni brevettate di raffreddamento capaci di garantire una protezione dell’epidermide praticamente totale. La nuova tecnologia è stata recentemente presentata in conferenza stampa a Roma in occasione della International Conference on Vascular Anomalies.Il trattamento è possibile grazie a Vbeam® Prima, “piattaforma vascolare” contenente due laser, progettata dal Centro Ricerche Syneron Candela, leader internazionale in questo delicatissimo campo della medicina estetica. Per potenziare il risultato e combinare efficacia e sicurezza sono state aumentate le dimensioni dello spot (diametro fino a 15 mm) e la quantità massima di energia erogata, 50% in più di potenza rispetto al modello precedente; mentre la gestione del colorante è stata resa molto più performante come anche la taratura del sistema; infatti la calibrazione viene effettuata una sola volta al giorno per maggiore praticità. In aggiunta agli spot più grandi, 8 distinti microimpulsi mimano un impulso continuo in modo da consentire la coagulazione dei vasi sanguigni senza porpora.
Il manipolo zoom adattabile e versatile (l’applicatore tratta le zone del corpo con incrementi di spot di 0,5 mm e 3 calibri distanziatori) e la connettività WiFi consentono, infine, una diagnostica da remoto rapida e precisa, resa ancora più funzionale da una interfaccia utente guidata tramite software.
Con questa apparecchiatura sarà possibile trattare ogni tipo di patologia vascolare benigna come: angiomi, capillari del viso e degli arti inferiori, lago Venoso, smagliature rosse, acne attiva, verruche, cicatrici ipertrofiche, cheloidi, eritrosi, rosacea, couperose.Il laser, inoltre, consente di curare anche alcune lesioni pigmentate benigne come lentigo solari e macchie senili.Il laser a colorante pulsato si è dimostrato efficace nel trattamento dell’acne rosacea e dei sintomi associati: durante valutazioni in cieco, i medici hanno riscontrato un miglioramento significativo dei sintomi nel 79% dei pazienti.Per il trattamento dell’angioma piano in 49 bambini di =6 mesi è stata rilevata una riduzione media dell’88,6% dopo un anno di trattamento. Pazienti con fototipo compreso tra II e IV sulla scala di Fitzpatrick con teleangectasia emorragica ereditaria hanno riscontrato una riduzione tra il 75% e il 100% dopo una media di 2,6 trattamenti. Il laser a colorante pulsato 595 nm ha determinato un moderato miglioramento delle rughe del viso in pazienti con fototipo IV e V sulla scala di Fitzpatrick, senza effetti collaterali significativi.In un altro studio clinico, il laser a colorante pulsato Vbeam ha fornito risultati ottimali a livello della componente vascolare del tessuto cicatriziale; tutte le cicatrici (100%) trattate hanno mostrato un miglioramento cosmetico significativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: