Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Terremoto: dare segno concreto al territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 luglio 2018

“Fratelli d’Italia ritiene fondamentale riaprire il decreto sul terremoto che finora è stato blindato da M5S e Lega, affinché si possa dare un segnale concreto in favore della rinascita dei territori colpiti dal sisma”. Così Paolo Trancassini, deputato e sindaco di Leonessa, intervenendo in aula alla discussione sulle misure urgenti in favore delle popolazioni delle regioni colpite dal sisma.“Il nostro appello – prosegue Trancassini – è rivolto a tutti gli amministratori, ai deputati e ai senatori che provengono dai territori colpiti: occorre fare squadra dal punto di visto parlamentare per riaprire questo decreto e per non perdere ulteriore tempo. Occorre, inoltre, cambiare radicalmente strategia, applicando quegli strumenti e quelle procedure più snelle e più veloci per una ricostruzione onesta ed efficace. Chi vive i territori colpiti dal sisma, sa perfettamente che la ricostruzione è clamorosamente ferma da due anni. Sa, che c’è un clamoroso sperpero di denaro pubblico, con persone che a distanza di ben due anni vivono ancora negli alberghi e che solo velocizzando la ricostruzione privata si potrà ricucire il sentimento di comunità che lega i cittadini al proprio territorio”.
“Riteniamo intellettualmente disonesto infine – conclude il deputato di FDI – chi promette e non mantiene, chi come Conte fa passerelle politiche ma poi non fa nulla, chi come il sottosegretario Castelli fa audizioni in commissione ma non ascolta le proposte dei partiti. Ed è disonesto chi dice che non c’è copertura sugli emendamenti ben sapendo invece che molti di questi fanno risparmiare lo Stato. E riteniamo che sia una brutta caduta di stile vedere lo stesso sottosegretario 5 Stelle sbuffare mentre in commissione parlo dei problemi del territorio, ma non perché manca di rispetto a me ma perché manca di rispetto alle popolazioni colpite. Siamo delusi e anche arrabbiati quindi, ma non siamo stanchi di lottare, perché noi proveniamo da queste terre martoriate. Mi auguro pertanto, che prevalga in tutti noi il senso di appartenenza, il coraggio e il buon senso, perché altrimenti aveva ragione Longanesi quando sosteneva che “ci si conserva onesti il tempo necessario che basta per poter accusare gli avversari per prendergli il posto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: