Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Due film da cineteca in programmazione sul grande schermo

Posted by fidest press agency su domenica, 22 luglio 2018

Milano Dal 24 al 30 luglio 2018 (24.07 ore 21.15 / 25.07 ore 19.15 / 26.07 ore 21.15 / 28.07 ore 21.30 / 30.07 ore 19.30) Fondazione Cineteca Italiana presso Cinema Spazio Oberdan di Milano omaggia uno dei giovani registi americani senza dubbio più interessanti degli ultimi anni, David Lowery (1980). Due i titoli in programma, entrambi mai distribuiti in sala in Italia.
Storia di un fantasma – A Ghost Story Dopo essere rimasto vittima di un incidente automobilistico, un uomo (Casey Affleck) fa ritorno come fantasma nella casa in cui ha abitato, provando a instaurare una nuova connessione con la sua amata compagna (Rooney Mara).
David Lowery lavora nuovamente con la coppia Affleck-Mara dopo Senza santi in paradiso e firma un lungometraggio orgogliosamente indipendente, che punta in alto e affronta in maniera originale e coraggiosa il tema dell’elaborazione del lutto, dell’universo dei fantasmi e della ciclicità dell’esistenza. Una sorta di ghost story ai tempi di Instagram, esistenziale e seducente, che gravita intorno a una storia, indissolubile e universale, di spettri e di sentimenti: ogni storia d’amore è una storia di fantasmi.
Una sorta di melodramma fantastico, un’opera densa di poesia, al tempo stesso eterea e profonda, materica e trasparente, che racconta un amore interrotto e ritrovato in una dimensione altra attraverso l’intensità del lutto e del dolore. Una dimensione invisibile, ma che il cinema di Lowery riesce a rendere percepibile, che sembra la traduzione per immagini della frase di david Foster Wallace «Ogni storia d’amore è una storia di fantasmi».
Senza santi in paradiso – Ain’t them Bodies SaintsAncora i bravissimi Rooney Mara e Casey Affleck in un’opera più classica, ma non per questo meno interessante, che, con toni più dolenti e meno crudi, ricorda il Terrence Malick de La rabbia giovane. La storia d’amore, di fuga e di forzata separazione dei due protagonisti si dispiega con intensità sempre più struggente, toccando punte di autentica poesia, di silenzioso romanticismo e profonda umanità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: