Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Flash: fin dove potrebbe spingersi lo yuan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 agosto 2018

dazi usa.pngA cura di Antonio Cesarano, Chief Global Strategist, Intermonte SIM. Riproduciamo il testo in sintesi:
· E’ probabile che Trump alzi i toni mano a mano che si avvicina la scadenza del 31 agosto, fissata per l’implementazione di dazi su ulteriori 200MLd$ di beni
· Di conseguenza è possibile che nel mese di agosto lo yuan venga portato progressivamente in prossimità della soglia di 7, se Trump solleverà la minaccia di dazi su tutto l’export cinese
· Tale soglia è quella che di fatto renderebbe nullo per la Cina l’imposizione di dazi sul suo inter-export vs gli USA
· Per controllare il deprezzamento la Cina sta probabilmente procedendo allo smobilizzo di parte delle riserve auree, generando nel breve pressioni al ribasso sullo yuan
· Pertanto ipotesi di acquisto di oro potrebbero collocarsi non prima del raggiungimento della soglia di 7 dello yuan vs usd.
dazi usa1Dopo la tregua sulla guerra commerciale con l’Unione Europea, il focus si sposta sulla più complessa guerra con la Cina, in vista del mese di agosto.Trump ha già implementato dazi su 34Mld$ di beni ed a breve partirà una seconda tranche di 16Mld$, in entrambi i casi con aliquota al 25%. Trump ha poi minacciato di estendere i dazi su ulteriori 200Mld$ di beni con aliquota al 10%, fino a spingersi ad innalzare ulteriormente la minaccia fino a ricomprendere di fatto tutto l’export cinese di beni vs gli USA che ammonta a circa 500Mld$. I venti di guerra tra Usa e Cina sono iniziati a fine aprile/inizio maggio, quando lo yuan era intorno a 6,30 vs usd. Da allora la svalutazione è stata di circa l’8%.Proviamo a calcolare l’impatto dei dazi implementati da Trump e quello potenziale derivante dai nuovi dazi minacciati, partendo da un dato certo e cioè i circa 500Mld$ di beni cinesi esportati negli Usa su cui applicare l’impatto della svalutazione dello yuan.Consideriamo due scenari: dazi totali USA su 250Mld$ o su 500Mld$.I calcoli riprendono in buona parte una recente indicazione di Olivier Blanchard via twitter. Come si può considerare, la svalutazione attualmente avvenuta copre abbondantemente anche l’ipotesi di dazi fino a 250Mld$ complessivi.Il fatto che i cinesi stiano portando il cambio su livelli ulteriormente svalutati, serve come deterrente verso l’ipotesi di estensione dei dazi addirittura su tutto dazi usa2.pngl’export cinese vs gli Usa.In ogni caso, ipotizzando un riacutizzarsi della dialettica Usa Cina fino all’ipotesi di dazi su tutto l’export cinese (500Mld$), la svalutazione dello yuan potrebbe essere spinta fino alla soglia di 7, ossia praticamente in linea con i livelli minimi raggiunti dallo yuan post svalutazione del 2015.
Intermonte SIM S.p.A., Investment bank indipendente fondata nel 1995, è una delle maggiori società di ricerca e di intermediazione mobiliari presenti in Italia, costantemente ai vertici delle classifiche Assosim, ed il punto di riferimento per gli investitori istituzionali italiani ed internazionali sul mercato azionario italiano. L’attività di intermediazione si rivolge ad investitori istituzionali italiani ed esteri e mantiene rapporti continuativi con oltre 450 investitori globalmente anche attraverso la sede di New York, dedicata ad investitori statunitensi.(grafico: dazi usa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: