Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Lettera22: Solidarietà alla collega Laura Tecce

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 agosto 2018

Il vero allarme è l’omologazione culturale che diventata dittatura violenta del pensiero unico “Quanto sta accadendo in queste ore alla collega Laura Tecce, firma de Il Giornale, è la plastica rappresentazione di come, in Italia, il vero allarme è l’omologazione culturale che diventata dittatura violenta del pensiero unico”. Lo dichiara in una nota il Presidente di Lettera22, Paolo Corsini. “Laura che, facendo fino in fondo il suo lavoro di giornalista, ha scoperto i gravi precedenti penali a carico di Irade Osakue, padre di Daisy, l’atleta di Moncalieri colpita da un uovo lanciato da un’auto di proprietà di un consigliere comunale del Pd a bordo della quale c’era anche il figlio di quest’ultimo, è ora bersaglio di minacce private e pubbliche. Un fatto gravissimo – sottolinea Corsini – che vede come autori dei presunti democratici i quali, una volta smascherata l’ipocrisia culturale che vizia e stravolge ogni discussione sul tema dell’integrazione, non reggono il colpo e si levano la maschera, dimostrando di essere – loro sì – dei veri razzisti del pensiero e dei totalitari violenti della parola”. “Tutta Lettera22, per questo, esprime piena solidarietà a Laura ed alla sua famiglia. Noi siamo con Laura e con tutti i colleghi che come lei, fanno il loro lavoro non piegandosi all’omologazione culturale, anche quando diventa violenta. Speriamo inoltre che anche gli organismi di categoria, sempre solerti ad intervenire in casi come questi, si schierino a fianco della collega in un momento così difficile della sua vita professionale”. (n.r. Noi che da tempo abbiamo imparato a convivere con le idee altrui cercando di rappresentare la verità per quanto scomoda possa essere e senza agitare bandiere di un segno o di un altro ci sentiamo vicini alla collega e vorremmo che questo non sia solo un “sentimento” ma ci offra lo spunto per batterci sempre più con fermezza con quella parte dei soliti politicanti che trasformano la dialettica politica e la cronaca come un fatto personale di delegittimazione dell’avversario a prescindere).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: