Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Sud Italia: raddoppia il numero delle famiglie senza lavoro

Posted by fidest press agency su domenica, 5 agosto 2018

I dati evidenziati dal Rapporto Svimez 2018 non lasciano dubbi e lanciano un chiaro allarme sulla situazione del Sud Italia. Negli ultimi 8 anni è raddoppiato il numero delle famiglie senza lavoro (oggi sono 600 mila) mentre negli ultimi 16 la metà dei giovani tra i 15 anni e i 34 ha abbandonato quelle terre.A rappresentare una parte importante della crisi del Sud è la totale assenza di investimenti, soprattutto sul piano delle infrastrutture. Si è perso molto tempo a millantare l’esigenza di progetti come il Ponte sullo Stretto, ma la verità è che il Meridione ha bisogno di autostrade, stazioni ferroviarie e ripetitori per la connessione internet, e non di opere faraoniche che non servono a null’altro che alla propaganda elettorale.Naturalmente questo discorso non vuole mettere in discussione le grandi opere nel loro complesso, ma semmai evidenziare il valore del buonsenso. La rete ferroviaria della TAV dovrà essere ultimata per dimostrare ai partner internazionali l’affidabilità del Paese e per dare un senso alle importanti risorse economiche già utilizzate; ma questo non significa che non esistano opere meno eclatanti di altrettanta utilità. L’Italia, ed in particolare il Sud, ha bisogno di investimenti strutturali, ma prima ancora di un approccio trasparente, meticoloso e serio per le scelte future.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: