Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 25 settembre 2018

Mostre a Palazzo Barberini di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

MANTEGNARoma mercoledì 26 settembre 2018, ore 11.00 Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini via delle Quattro Fontane 13 si terrà l’anteprima stampa delle mostre, in programma fino al 27 gennaio 2019:La stanza di Mantegna. Capolavori dal Museo Jacquemart-André di Parigi, a cura di Michele Di Monte, incentrata su sei opere provenienti dalla famosa collezione parigina. A Roma non si conservano opere autografe di Mantegna perciò la mostra è un’occasione unica per ammirare due capolavori di questo straordinario maestro e quattro dipinti di suoi contemporanei. Gotico americano. I Maestri della Madonna Straus: due tavole dei cosiddetti Maestri della Madonna Straus in arrivo in Italia dal Museum of Fine Arts di Houston, messi a confronto con l’opera di proprietà delle Gallerie Nazionali di Arte Antica.Le due esposizioni si inseriscono nel progetto di politica di scambi con musei italiani e stranieri, promossa dalle Gallerie. La stanza di Mantegna. Capolavori dal Museo Jacquemart-André di Parigi e Gotico Americano. I Maestri della Madonna Straus.
Saranno presenti: Flaminia Gennari Santori, Direttore delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, Gary Tinterow, Direttore del Museum of Fine Arts, Houston (USA), Michele Di Monte, Curatore della mostra su Mantegna.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Docenti di sostegno, al via il balletto dei supplenti

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Da uno studio nazionale realizzato da Tuttoscuola e pubblicato oggi, risulta che in questi primi giorni dell’anno scolastico il 90% degli insegnanti precari specializzati sarà costretto a cambiare scuola. Ma poiché il numero di posti coperti da supplenti annuali per colpa del Miur ha raggiunto cifre stratosferiche, il risultato è che su 253 mila alunni disabili, ben 133 mila, quindi oltre la metà, si ritroverà con un docente diverso rispetto a quello dello scorso anno. A completare il quadro di mala-gestione ci si mette anche la tendenza a ridurre il numero di docenti rispetto al reale fabbisogno. Perché se nel 2006 gli alunni disabili certificati erano 180 mila e oggi sono circa 255 mila, non si può continuare a mantenere in vita l’organico di diritto bloccato al 66% del necessario. Per dire no a questo stato di cose, che minano il diritto allo studio degli allievi più bisognosi di attenzione, Anief in questi giorni ha riproposto l’iniziativa “Sostegno, non un’ora di meno!” che lo scorso anno ha prodotto oltre cento cause vinte: famiglie, docenti e dirigenti scolastici possono segnalare, senza affrontare spese, ogni mancata tutela dei diritti degli alunni scrivendo all’indirizzo sostegno@anief.net

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival dello spettatore

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Arezzo mercoledì 3 a domenica 7 ottobre, terza edizione del Festival dello Spettatore, evento unico nel suo genere che centra il suo focus sulla figura e sull’arte dello spettatore.
Aprirà il festival, mercoledì 3 ottobre alle ore 20,30 (Cinema Eden), la presentazione delle prime due puntate della serie televisiva “L’amica geniale”, dalla tetralogia best seller di Elena Ferrante, presentata al Festival di Venezia a settembre.
Giovedì 4 appuntamento per i bambini della scuola primaria (ore 10,30, Teatro Pietro Aretino) con lo spettacolo vincitore del bando In – Box Verde MAI GRANDE, un papà sopra le righe” della Compagnia Arione De Falco, spettacolo originalissimo, in cui i bambini fanno esperienza in chiave ironica e divertente dei fallimenti e delle difficoltà dei loro genitori, tifando per loro e provando a mettersi nei loro panni.
Si terrà dalle ore 10.00 alle ore 17.00, presso il Campus Universitario di Arezzo, la giornata di studi dal titolo LA CULTURA È DEMOCRATICA?
L’appuntamento con il festival si sposta a Sansepolcro con il pullman dello Spettatore Errante (partenza ore 18,30), per la visita e l’aperitivo alla CasermArcheologica alla quale seguirà, (ore 21, 15 Teatro alla Misericordia) la prova aperta al termine della residenza artistica dello spettacolo di Chiara Bersani, GENTLE UNICORN.
E’ dedicata prevalentemente alla danza la giornata di venerdì 5 ottobre. Alle ore 18.45, al chiostro Teatro Pietro Aretino, “Percepire la danza”, incontro di avvicinamento alla danza contemporanea con Rossella Battisti, critica teatrale, Alessandro Pontremoli, docente Università di Torino, Gerarda Ventura, direttrice artista Anghiari Dance Hub, Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, coreografi e danzatori, fondatori di Sosta Palmizi e i “Visionari” di Sosta Palmizi”.
E’ stato scelto dai Visionari di Sosta Palmizi “Passenger, il coraggio di stare” della Compagnia SerTom (ore 21.15) con l’ideazione, regia e coreografia di Tommaso Serratore e l’interpretazione e collaborazione di Elisabetta Bonfà, Miriam Cinieri, Tommaso Serratore.
A seguire “Quintetto” di e con Marco Chenevier, spettacolo centrato sul “5”, numero che, nell’esoterismo, simboleggia la vita universale, l’individualità umana, la volontà, l’intelligenza, l’ispirazione e il genio, sintesi dei cinque sensi, cifra dell’uomo, a cui gli uomini hanno attribuito significati trascendentali fin dalla notte dei tempi.
Sabato 6 ottobre, alle ore 10,00, presso il Teatro Pietro Aretino GUARDARE CI RIGUARDA appuntamento in cui saranno presentati tre studi di compagnie ospitate in residenza presso i teatri di Kanterstrasse / Nata, Officine della Cultura, Straligut, Officina Papage, Pilar Ternera e Sosta Palmizi, dopo la cui visione il pubblico in sala, composto dagli studenti del Liceo “Vittoria Colonna” e da altri spettatori del Festival, discuterà e si confronterà su quanto visto e deciderà quale dei tre spettacoli ospitare al Festival 2019 in forma compiuta.
A seguire, alle ore 14, 00 l’attesissimo SPETTATORI LA GRAN REUNION #3, incontro e confronto tra esperienze di gruppi di spettatori d’Italia, a cui parteciperanno Avanguardie 20-30 (Bologna), Ateatro Ragazzi (Assisi), CapoTrave / Kilowatt, L’Italia dei Visionari – Be SpectACTive! (Sansepolcro, AR), Casa dello Spettatore (Roma), CasaTeatro, Murmuris e Unicoop Firenze (Firenze), Catalyst (Barberino del Mugello), Clessidra, Teatro delle Forche (Massafra, Taranto), Direction Under 30, Teatro Sociale di Gualtieri (Gualtieri, RE), Dominio Pubblico (Roma), La Konsulta, Teatro dei Venti / Festival Trasparenze (Modena), Trentatrè trentini, Trento spettacoli (Trento), Visionari, Sosta Palmizi (Arezzo), Spettatori Erranti, Rete Teatrale Aretina (Arezzo), Spettatore professionista (Foligno), Spettatori mobili, Teatro Magro (Brescia), Palchetti Laterali, Università del Salento (Lecce),Zut (Foligno).
Occasione di riflessione e divertimento il flash mob “La città in palmo di mano, il teatro in punta di dita” che si terrà nel centro storico di Arezzo alle ore 19,00.
Alle ore 21:00, al Teatro Petrarca, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo ONLUS, MACBETTU, di Alessandro Serra, tratto dal Macbeth di William Shakespeare, Premio Miglior Spettacolo UBU 2017 – Premio ANCT 2017 (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro). Macbettu s’incunea in un crocevia: da un lato le intuizioni geniali del Macbeth di Shakespeare, dall’altra l’ispirazione del regista di fronte al Carnevale barbaricino. Macbettu traduce – e volontariamente tradisce – il suo riferimento testuale, valica i confini della Scozia medievale per riprodurre un orizzonte ancestrale: la Sardegna come terreno di archetipi, orizzonte di pulsioni dionisiache. La riscrittura del testo operata dal regista guarda a una interpretazione sonora: gli attori sulla scena – uomini, come da tradizione elisabettiana – decantano una lingua che è pura sonorità, si allontanano dal giogo dei significati per magnificare il senso.
Il festival si conclude domenica 7 ottobre. Alle ore 10,30, nel centro storico di Arezzo, una performance itinerante tra le strade del centro storico di Arezzo a cui seguirà alle ore 11.45, in Piazza San Jacopo PENTESILEA spettacolo di teatro di strada di Teatro dei Venti con Antonio Santangelo, Francesca Figini e la regia di Stefano Tè.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa di presentazione di “Seminari di Europa”

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Parma mercoledì 26 settembre alle 11.30 nella Sala del Consiglio della Sede Centrale dell’Ateneo (via Università 12).Interverranno il Rettore Paolo Andrei, un rappresentante del Comune di Parma, il Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Parma e Piacenza Maurizio Bocedi, il Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC Diego Saglia, la Direttrice del Centro Univer­sitario per la Cooperazione Internazionale – CUCI Nadia Monacelli e il coordinatore del progetto Alessandro Pagliara, docente del Dipartimento DUSIC e Vice Direttore del CUCI.L’iniziativa è organizzata dall’Università di Parma (Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC, Unità di Storia e di Lingue, e Centro Univer­sitario per la Cooperazione Internazionale – CUCI) con il Comune di Parma (Assessorato alla Cultura), ed è frutto della collaborazione con la Giunta Centrale per gli Studi Storici di Roma, l’Ufficio Scola­stico provinciale di Parma e Piacenza, la Fondazione Collegio Europeo, la Scuola per l’Europa, il Liceo scientifico “Marconi” e il Polo Scolastico Agro-Industriale di Parma.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riunioni di commissioni e gruppi politici

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Bruxelles. Bilancio UE 2019. La Commissione bilanci adotterà le sue proposte per il bilancio dell’UE per il prossimo anno. I deputati sono invitati a privilegiare i programmi di potenziamento che sostengono gli scambi di studenti come Erasmus+, le piccole e medie imprese, la ricerca, le reti transeuropee, i posti di lavoro, l’innovazione sociale e l’occupazione giovanile, nonché i fondi legati al clima. Possono inoltre aggiungere finanziamenti per ulteriori misure nel settore della sicurezza, delle migrazioni e dell’aiuto ai profughi, sia all’interno che all’esterno dell’UE. (Martedì e mercoledì)
Mario Draghi. La Commissione per i problemi economici e monetari discuterà con il presidente della Banca centrale europea delle prospettive economiche e monetarie dell’area euro e, in particolare, dei piani della BCE per porre fine al quantitative easing. (Lunedi)
Premio Sakharov 2018. I candidati per il Premio Sakharov 2018 per la libertà di pensiero saranno presentati in una riunione congiunta con le Commissioni affari esteri e sviluppo e con la sottocommissione per i diritti umani. Quest’anno ci sono otto candidati. Le commissioni per gli affari esteri e lo sviluppo voteranno il 9 ottobre per selezionare i tre finalisti. La Conferenza dei presidenti del Parlamento selezionerà il vincitore finale il 25 ottobre. (Giovedi).
Riunione parlamentare Asia-Europa. Il Parlamento ospiterà la 10a riunione del partenariato parlamentare Asia-Europa. Membri del Parlamento europeo e deputati degli Stati membri dell’UE, di 18 paesi asiatici, nonché di Russia, Australia, Nuova Zelanda, Norvegia e Svizzera si incontreranno per discutere di cambiamenti climatici, migrazioni, economia e sicurezza. Prepareranno inoltre i loro contributi per il vertice ASEM che si terrà il 18-19 ottobre a Bruxelles. (Dal giovedì al venerdì)
Preparativi plenaria. I gruppi politici si prepareranno per la sessione plenaria dell’1 / 4 ottobre a Strasburgo, dove voteranno la riforma delle norme dell’UE sui mezzi audiovisivi, comprese le piattaforme di streaming online, e sui nuovi obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 per le autovetture. I deputati si prepareranno anche per i dibattiti sul futuro dell’Europa con il primo ministro estone Jüri Ratas, sullo stato di diritto in Romania e sul Consiglio europeo del 18-19 ottobre.
Agenda del presidente. Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani si recherà in visita ufficiale in Portogallo giovedì e venerdì per incontrare il presidente Marcelo Rebelo de Sousa, il primo ministro Antonio Costa e il presidente dell’Assemblea, Eduardo Ferro Rodrigues, e partecipare a un dibattito con i giovani.
Conferenza sul Fact-checking. In vista delle prossime elezioni europee il Parlamento ospiterà una conferenza per le organizzazioni che si occupano di fact-checking. 60 fact-checker, che rappresentano la maggior parte dei paesi dell’UE, discuteranno di sfide e opportunità nel verificare i fatti in occasione delle elezioni con i deputati e gli esperti. La conferenza sarà aperta dal presidente Tajani e dal commissario per l’economia e la società digitale Mariya Gabriel. 27-28 settembre.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Milano 80 nuovi posti di lavoro

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Arcole. Lidl, catena di supermercati premiata Best Workplace dal Great Place to Work Institute, annuncia un recruiting day a Milano finalizzato all’assunzione di 80 persone. La Catena della GDO, che conta più di 600 punti vendita su tutto il territorio nazionale e oltre 14.000 collaboratori, amplierà infatti ulteriormente la sua grande squadra in zona Milano entro l’anno. I colloqui one to one, si svolgeranno nella giornata del 6 ottobre con il team di selezione di Lidl Italia.L’evento Lidl è a numero chiuso e per partecipare è necessario compilare un form entro il 2 ottobre sul sito lavoro.lidl.it. Tra tutti coloro che si iscriveranno, verranno convocati i candidati più in linea con i profili ricercati, che riceveranno personalmente una mail con le indicazioni dell’orario e del luogo dell’evento.Questo recruiting day è orientato alla ricerca di persone motivate ad entrare a far parte del team Lidl, nello specifico saranno impiegate all’interno degli store Lidl del milanese e saranno responsabili di alcune attività operative, oltre a contribuire a rendere piacevole l’esperienza di acquisto della clientela. Tre sono le figure ricercate, nel dettaglio: assistant store manager, addetto vendite, e operatore di filiale. Per i potenziali candidati l’evento del 6 ottobre a Milano sarà l’occasione per entrare direttamente in contatto con l’Azienda e sostenere un colloquio conoscitivo. Al termine dell’iter di selezione i più meritevoli saranno assunti con un contratto iniziale a tempo determinato e concrete possibilità di assunzione a tempo indeterminato.In Lombardia Lidl è in espansione ed è attualmente presente con circa 110 supermercati, oltre ad un centro logistico a Somaglia (LO) che complessivamente impiegano più di 2300 dipendenti. http://www.bcw-global.com

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Magilla apre i suoi spazi per Bologna Design Week

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Bologna Mercoledì 26 e Giovedì 27, in occasione della Bologna Design Week, Magilla aprirà le porte di Palazzo Aldrovandi (via Galliera 8), uno degli edifici simbolo dell’eleganza bolognese che da qualche mese è diventato la nuova sede dell’agenzia.
In occasione dell’iniziativa Open Studio Days, Magilla presenterà al pubblico la propria attività, i propri ambienti e darà spazio a installazioni di giovani artisti indipendenti oltre che ad opere realizzate dal creative team dell’agenzia, che avranno come tema il mondo del design e della comunicazione.L’evento nasce in collaborazione con Oltremeta, storica società di consulenza e formazione fondata da Danilo Bitti, che approda per la prima volta a Bologna.Il processo di adattamento creativo, un mix di approccio strategico e di strumenti tecnologici altamente performativi che da sempre distingue Magilla nel panorama delle agenzie digitali italiane, verrà messo in gioco per realizzare una mostra interattiva ispirata al mondo della comunicazione polisensoriale.La mostra si dispiegherà negli spazi della nuova sede di Magilla all’interno di Palazzo Aldrovandi e sarà costituita da numerosi interventi: un’installazione-gioco interattiva ispirata al rebranding dell’agenzia e ai luoghi comuni sulla creatività digitale, pensata affinché gli ospiti possano contribuire alla sua realizzazione in loco; dieci lavori su parete e video proiezioni ispirate al mondo del communication design e in particolare al lavoro di Magilla; una performance di video mapping nel giardino interno. Mentre le stanze inferiori dell’agenzia saranno dedicate all’esposizione dei lavori di giovani artisti indipendenti.
Comunicazione, design e arte si incontrano in queste due giornate pensate da Magilla e Oltremeta per accogliere gli ospiti nel proprio atelier creativo.
Mercoledì 26 Settembre Magilla organizzerà una visita guidata nei propri locali mentre il team creativo inviterà il pubblico a interagire e confrontarsi con le opere e le proposte multimediali. Per l’occasione verrà organizzato anche un dj set a cura di DJ Calma, con aperitivo finale.Giovedì 27 settembre, Oltremeta porterà invece a Bologna il pensiero del filosofo e performer teatrale Cesare Catà, che rifletterà con il pubblico sull’ispirazione come forza creativa.
A seguire la live performance dell’artista giapponese Hisako Mori che, ispirata dalla musica, realizzerà un’opera unica attraverso la tecnica dell’acquerello. Le pennellate della performer seguiranno la musica su una grande tela sensibile alle vibrazioni, dando vita ad un lavoro creato appositamente per l’evento.Le opere e le installazioni multimediali saranno visibili mercoledì 26 settembre dalle 18.00 alle 20.00 e giovedì 27 settembre dalle 18.00 alle 21.00.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Automazione: ai robot 75 milioni di posti di lavoro

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Entro il 2025 più della metà dei lavori attualmente esistenti sarà svolta da un robot. È quanto prevede uno studio dell’autorevole World Economic Forum, secondo il quale nei prossimi 7 anni oltre il 50% delle attuali mansioni lavorative sarà eseguita da macchine automatizzate, contro il 29% di oggi.Tale trasformazione avrà un profondo effetto sulla forza lavoro globale. «Senza volere entrare nel merito se tale “progresso” porterà o meno ad una crescita della disoccupazione, quello che a noi preoccupa maggiormente è la possibile disumanizzazione dell’essere umano» spiega lo psicologo Stefano Benemeglio (www.stefanobenemeglio.com), padre delle Discipline Analogiche, direttore scientifico dell’Università Popolare delle Discipline Analogiche (www.upda.it).Fino a pochi anni fa era impensabile potere indossare uno smartwatch per monitorare la nostra velocità o il nostro battito cardiaco, ascoltando musica, controllando le email e ricevendo nel contempo allerte sul meteo. Oggi invece tutto questo è diventato realtà e presto saranno disponibili sul mercato le prime interfacce uomo-device che sembrano arrivare direttamente da un episodio di Star Trek.A preoccupare gli analisti dell’Università Popolare delle Discipline Analogiche (www.upda.it) non è tanto l’automazione di 75 milioni di mansioni svolte oggi dall’uomo quanto gli effetti a livello psicologico e sociale di un’automazione a così grande scala.«Ed ancora più preoccupante è l’integrazione uomo-macchina. I nostri corpi saranno così trasformati nei controllori biologici dei nostri dispositivi digitali» sostiene puntualizza Samuela Stano, presidente dell’Università Popolare delle Discipline Analogiche (www.upda.it).La tecnologia si sta chiaramente spostando dall’esterno all’interno dei nostri corpi. Si va verso la creazione di circuiti flessibili stampati su pellicola che potranno essere applicati sulla nostra pelle consentendo un’ampia gamma di utilizzi diversi, dal supporto per il business ai sistemi che offrono consigli per la vita quotidiana.«Il cambiamento è tanto radicale da essere in grado di disumanizzare l’essere umano. L’unico modo per affrontarlo è la consapevolezza. Senza consapevolezza tutto questo progresso porterà ad alterare l’equilibrio psicologico, alla dipendenza emotiva, al narcisismo egoico e perfino al delirio di onnipotenza» specifica il padre dell’immenso patrimonio culturale rappresentato dalle Discipline Analogiche, Stefano Benemeglio. (AJ-Com.Net). AJ/LL 24 SET 2018 14:48 NNNN

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival italiano sull’umorismo, sulla comicità e sulla satira

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Livorno Venerdì 28 settembre 2018 a Livorno inaugura la terza edizione de IL SENSO DEL RIDICOLO, festival italiano sull’umorismo, sulla comicità e sulla satira diretto da Stefano Bartezzaghi, promosso dalla Fondazione Livorno, gestito e organizzato dalla Fondazione Livorno – Arte e Cultura, con la collaborazione del Comune di Livorno e il patrocinio della Regione Toscana.
Alle ore 17,00, in Piazza del Luogo Pio, dopo i saluti istituzionali, la grande scrittrice Bianca Pitzorno e il traduttore e autore tv Davide Tortorella, parleranno della storica trasmissione della Tv dei Ragazzi “Dirodorlando”.
Nel 1973, un programma televisivo del sabato pomeriggio fece impazzire mezza Italia. Difficile definirlo. Era un gioco a squadre un po’ delirante, ambientato in un Medioevo fantastico, dove tra le altre stranezze si parlava una lingua inventata, il dirodorlandico. Tra gli inventori del programma la allora giovane funzionaria Rai Bianca Pitzorno e il dodicenne Davide Tortorella, figlio dell’autore e regista Cino. Prima degli spettatori, erano gli ideatori a divertirsi come matti nel progettare ogni singola puntata. Oggi Bianca e Davide ancora complici dopo quarantacinque anni, ricorderanno come si rideva dietro le quinte del Dirodorlando e come ridevano davanti allo schermo i suoi 15 milioni di spettatori.La serata di apertura del Senso del ridicolo, alle ore 21,30 al Teatro Goldoni, sarà dedicata a una stella dell’umorismo e della commedia italiana, Paola Cortellesi, che ha cominciato tredicenne cantando la sigla del Cacao Meravigliao per Renzo Arbore a Indietro tutta e quest’anno ha conquistato premi e incassi con Come un gatto in tangenziale, il film di cui è protagonista (assieme a Antonio Albanese) e coautrice. Rubando una serata alla lavorazione del suo nuovo film, viene a Livorno per ripensare, con Stefano Bartezzaghi, alle tante risate e ai tanti pensieri che il pubblico in questi anni ha dovuto a lei, alla sua musica, alla tv, alla radio, al teatro, al cinema.
Alle 21 al Teatro Vertigo verrà proiettato il film “Romanzo Popolare” di Mario Monicelli, con Ugo Tognazzi e Ornella Muti (1974).
Nel pomeriggio alle ore 16, alla Sala degli Archi della Fortezza Nuova ci sarà l’inaugurazione di «ABAB – La stanza dei giochi di Alighiero e Agata Boetti».
La stanza dei giochi era quella che l’artista Alighiero Boetti aveva allestito nel suo studio di Trastevere per giocare con i suoi figli. La figlia Agata ha trasportato quella stanza alla Fortezza Nuova e invita tutti, piccoli e grandi, ad ammirare lo zoo e a partecipare ai giochi che allora aveva inventato assieme a suo padre. ABAB sono le iniziali di Alighiero Boetti e Agata Boetti, sono le rime alterne di una quartina e sono il titolo di un piccolo libro, edito da Corraini.Come negli anni passati, il festival sarà incorniciato e sostenuto dall’attività di molti giovanissimi volontari, che a loro volta ascolteranno e guarderanno. Lo hanno fatto anche nelle precedenti edizioni e alla Bottega del Caffè si potranno ammirare le fotografie, bellissime, che hanno scattato ai protagonisti e al pubblico del festival, pubblicate anche nel libro Gli occhi del ridicolo. Dal giorno dell’inaugurazione del festival sarà scaricabile gratuitamente, in formato pdf dal sito http://www.ilsensodelridicolo, l’e-book “La comicità dei copioni”, che raccoglie gli interventi della tavola rotonda organizzata lo scorso aprile da Il Senso del ridicolo presso la IULM di Milano, in collaborazione con la SIAE. Con il doppio senso che contiene, il titolo “La comicità dei copioni”, vuole sottolineare quell’intreccio fra comicità e lavoro creativo che è tornato prepotentemente al centro della discussione con l’avvento del web. L’e-book, curato da Gabriele Gimmelli, contiene interventi di Stefano Andreoli, Stefano Bartezzaghi, Walter Fontana, Pietro Galeotti, Roberta Maggio, Biagio Proietti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XXIV Congresso Nazionale della SIN

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Roma dal 26 al 29 Settembre, presso l’ Angelicum Congress Centre, Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, si terrà il XXIV Congresso Nazionale della SIN, un appuntamento che come ogni anno riunirà medici e infermieri neonatologi specializzati e che sarà inaugurato ufficialmente il 27 settembre. In occasione della Cerimonia inaugurale, si potrà ascoltare la lettura magistrale “I nostri migliori anni” di Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e l’esperienza di un neo-papà famoso come Enrico Brignano.Tra gli argomenti focus del Congresso: la Kangaroo-mother care in Italia, con i risultati di un’importante indagine conoscitiva; il Neonatal Network della SIN, con i dati relativi ai primi 3 anni; Analgesia non farmacologica e Cure palliative perinatali in Italia, oggetto di una survey condotta dalla SIN nel 2018. Tra le tematiche di maggiore attualità, Migranti e malattie infettive emergenti e Microrganismi multi-resistenti, con casi sempre più frequenti nelle Unità di Terapia Intensiva Neonatale.In occasione del Congresso Nazionale sarà inoltre eletto il nuovo Presidente della Società Italiana di Neonatologia (SIN), che resterà in carica per il triennio 2018-2021.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica “Women in Art. Essenza di donna”

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Cagliari Domenica 30 settembre, alle 16.30, inaugura a Cagliari, presso la Sala Mostre temporanee della Cittadella dei Musei di Cagliari, in piazza Arsenale, la mostra fotografica “Women in Art. Essenza di donna”.La mostra sarà visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, sino a sabato 6 ottobre.L’iniziativa è realizzata dall’associazione Artecrazia con il contributo dell’Università degli Studi di Cagliari e con la collaborazione del giornale on line Artecracy.eu e dell’accademia fotografica Fine Art Studio. Ingresso gratuito. Artisti: Michelangelo Sardo, Cristiana Cappagli, Vincenzo Cara, Francesca Costa, Monica Garau, Giorgia Garzia, Federica Gerardi, Rosa Locci, Katia Marotto, Alessandra Maccioni, Francesca Marrocu, Francesca Mu, Gabriella Pira, Silvia Pranteddu, Paola Ruvioli, Elena Santucci, Angela Secchi.
Il progetto portato avanti dall’associazione Artecrazia nasce dalla volontà di rendere omaggio al ruolo della donna all’interno della storia dell’arte. Questo percorso ha avuto inizio nel 2017 con una conferenza dedicata a Palma Bucarelli e l’ebook “Bunker d’Arte Moderna”, per poi proseguire quest’anno con una serie di eventi di più ampio respiro. Il 2018 ha infatti visto una vera e propria strutturazione di “Women in Art”, rassegna che sulla scia di quanto già fatto l’anno scorso è riuscita ad arricchirsi con nuovi appuntamenti. Grazie al contributo dell’Università di Cagliari sono nate tre iniziative molto diverse tra loro, ma tutte legate da un unico filo conduttore: la donna nell’arte.
La prima di queste ha visto l’esibizione di tre ragazze e un ragazzo provenienti dall’Accademia di Musica di Cracovia: Isabel Rico Repiso, Ida Nystad, Agostina Meloni e Magnus Wenzel. I quattro musicisti si sono cimentati in un concerto di pianoforte nell’elegantissima sala Settecentesca della Biblioteca Universitaria di Cagliari, dove attraverso la musica hanno saputo raccontare le loro esperienze formative all’estero e i legami che queste hanno contribuito a creare.
Il secondo appuntamento di “Women in Art” ha invece coinvolto Simona Campus, docente di Museologia dell’Università di Cagliari e Direttrice artistica dell’EXMA. Grazie al coinvolgente racconto della prof.ssa Campus i presenti hanno potuto apprezzare la storia di Peggy Guggenheim, donna straordinariamente importante per l’arte del Novecento, collezionista e icona glamour di un intero secolo. L’aula Coroneo della Cittadella dei Musei è stata quindi il teatro di un’avvincente viaggio attraverso i salotti e i musei che hanno visto protagonista questa eccezionale donna capace di unire la sua sconfinata fantasia alle grandi capacità manageriali degne della famiglia Guggenheim. L’ultimo appuntamento della rassegna è la mostra fotografica “Essenza di donna”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Sei pensionati su dieci in Italia vivono al di sotto della soglia di povertà

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

E’ perché percepiscono meno di 750 euro al mese”. Un dato impressionante su cui riflette il giornalista del Manifesto Massimo Franchi nel suo libro “L’inganno delle pensioni”, proponendo la necessità di introdurre una “pensione di garanzia” a tutela dei giovani e dei precari: “Si tratta di una pensione integrativa sullo schema di una base universalistica per chi è privo di altri mezzi: viene finanziata dalla fiscalità generale”, spiega l’autore. La analisi del libro non può non partire dalla riforma Fornero. “Per gli italiani la data del 5 dicembre 2011 è una specie di incubo”, puntualizza l’autore. Qual giorno l’allora ministro Elsa Fornero presentò tra le lacrime la riforma “chiedendo un sacrificio”. “Il sacrificio naturalmente – continua Franchi – non è stato chiesto ai potenti, ai ricchi. Bensì ai pensionati e ai pensionandi, lavoratori su cui si era già abbattuta da qualche anno la più grave crisi economica del dopoguerra”. E, fatto di inaudita gravità, ha prodotto il fenomeno degli esodati.“Ancora oggi non sappiamo quanti siano realmente gli esodati colpiti dalla riforma Fornero, coloro rimasti senza stipendio, senza pensione e senza ammortizzatori per un lungo periodo a causa dell’innalzamento improvviso di almeno cinque anni dell’età pensionabile”, prosegue Franchi nel libro. In questi anni, tuttavia si è ritenuto che la riforma Fornero fosse l’unica possibile in un clima di austerità e “propaganda neoliberista”. In realtà, non c’è “niente di più falso – spiega l’autore –. In Europa, oggi, il sistema contributivo è adottato solo in Italia, Svezia, Lettonia. Tutti gli altri Paesi – compresi Germania, Francia, Spagna – utilizzano in tutto o in parte il modello retributivo”. Altra notizia errata che Franchi tenta di sfatare, dati alla mano, è che la riforma Fornero sia necessaria per le ‘casse’ dell’Inps. In realtà già la riforma Dini del 1996 aveva recuperando gli squilibri finanziari e nel 2016, secondo l’ultimo dato disponibile, l’attivo era arrivato a 39 miliardi, pari al 2,3 per centro del Pil. “Il bilancio positivo dell’Inps – spiega l’autore – è poi dovuto anche ai contributi pagati dai lavoratori migranti: i circa 5 milioni di cittadini stranieri residenti in Italia versano ogni anno circa 8 milioni di contributi sociali e ne ricevono solo 3 in termini di pensioni e altre prestazioni sociali, con un saldo netto di circa 5 miliardi”. Di contro, riforme come il Jobs Act voluto da Matteo Renzi hanno drenato fondi pubblici verso obiettivi che non hanno ottenuto i risultati sperati. “Lo Stato – precisa Franchi – ha speso circa 20 miliardi in tre anni in sgravi contributivi alle imprese. Tralasciando i quasi nulli effetti sull’occupazione – svaniti completamente all’esaurirsi degli incentivi – ciò che qui interessa sottolineare è che quegli stessi 20 miliardi avrebbero potuto essere utilizzati per finanziare il welfare e per ridare flessibilità al sistema pensionistico”.Nemmeno il nuovo governo, però, lascia maggiori speranze. “Rispetto alle poco credibili promesse fatte in campagna elettorale, le proposte contenute nel contratto del ‘governo del cambiamento’ M5S-Lega sembrano avere i piedi maggiormente per terra – scrive l’autore –. Il ‘contratto’ è un compromesso molto al ribasso rispetto alle promesse elettorali. La cancellazione della legge Fornero proposta sia dal Movimento 5 Stelle sia dalla Lega di Salvini è sparita e si punta ad aggiustamenti molto limitati”. “Per cambiare le cose – conclude Franchi – serve innanzitutto ribaltare la logica dell’austerità”. Solo con questo presupposto è possibile ripensare il sistema pensionistico dotandolo di maggiore flessibilità ed equità sociale.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Macbetto o la chimica della materia

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Treviglio 27 settembre ore 21 Teatro Nuovo di Treviglio ingresso libero «L’intenzione di lavorare sul Macbetto di Giovanni Testori – spiega l’ideatore dello spettacolo, Roberto Magnani – nasce dalla volontà di proseguire una particolare ricerca rivolta agli aspetti musicali della lingua teatrale. Il percorso, cominciato con E’ bal, poemetto in versi in dialetto romagnolo del poeta Nevio Spadoni, si inscrive nella storia del Teatro delle Albe segnata dalla visione artistica di Ermanna Montanari e Marco Martinelli, che dello stesso autore hanno messo in scena Lus e L’isola di Alcina».Scriveva Borges a proposito di Dante: “… quando leggiamo versi davvero straordinari, davvero buoni, tendiamo a farlo ad alta voce. Un buon verso non si lascia leggere a bassa voce o in silenzio. Se ci riusciamo non è un verso efficace: il verso esige di essere declamato. Il verso non dimentica di essere stato un’arte orale prima di essere un’arte scritta, non dimentica di essere stato un canto”.
Non a caso Testori, altro autore caro alle Albe (si ricorda A te come te, lettura scenica per la voce di Ermanna Montanari, 2013), per la scrittura del Macbetto attinge più da Verdi che da Shakespeare. La lingua che Testori inventa per questo testo ha una musicalità interna molto forte che sembra suggerire il ritmo ossessivo dei cori delle streghe dell’opera verdiana, e possiede entrambi gli andamenti contrastanti dell’Ouverture: la furia guerresca e lo sdiliquio amoroso. «Il Teatro esige una propria lingua – dice Magnani – che io cerco diversa e lontana da quella del quotidiano, e la lingua che Testori offre alla scena affascina proprio in quanto invenzione. Testori consegna in Macbetto una lingua poetica che si fa canto».A partire dal testo originale si è operata una riduzione, ricavandone solo tre figure, espungendo dunque il Coro e omettendo l’ambientazione della chiesa sconsacrata. Sarà il Teatro in sé a diventare una specie di chiesa s-consacrata, mentre alcune parti del Coro verranno ridistribuite ai tre personaggi principali: Macbet, Ledi Macbet e la Strega. Le tre figure sembrano dettare un continuo e ciclico movimento di generazione vicendevole, come se fossero, ciascuna, una e trina. Tramite un parto defecatorio, Macbet genera la Strega, legata indissolubilmente alla Ledi (sanno le stesse cose: hanno la stessa voce o sono proprio la stessa persona?). Nel finale Macbet vorrebbe, se non proprio scomparire, quanto meno rientrare nell’utero della donna, come se fosse quello della sua stessa madre, mentre la Strega, sempre nel finale, viene reincorporata non più dentro Macbet, che l’aveva generata, ma nel ventre della Ledi cui spetterà l’atto conclusivo. Il maschile e il femminile sono in continua discussione, scambio, mutazione. D’altronde c’è un Eros nero nel testo, un Eros rovesciato nella sua parte oscura, malata, ossessiva: un priapismo che passa dall’uomo alla donna. Eros e Priapo di Gadda sembra essere allora il libro segreto che soggiace al testo, la traccia nascosta nel fondo del fondo più nero di questo infernale Macbetto testoriano. Un incessante interrogarsi sul potere e sulla sessualità del potere – “Il Poteraz” – sul sesso come strumento di potere, tema quanto mai attuale nell’era del Pop Porno.Il testo, greve e impuro, è imbevuto e lordato di ogni possibile liquido corporale: feci, sangue, sperma, urina. Macbetto è infatti un’opera materica, biologica, un farsi e disfarsi continuo che richiama le ragioni profonde del teatro stesso, essendo quest’ultimo, appunto, biologia. Ricorre quindi un continuo sporcarsi (il pensiero va ad artisti come Olivier de Sagazan o Paul McCarthy, fonti d’ispirazione per l’allestimento scenico), ma contrastato dalla tensione tutta verticale a cui si aggrappa il personaggio di Macbet, soprattutto nei dialoghi diretti con colui che sembra sovraintendere a ogni cosa, lo Scrivano “creatore di me e di questa lingua porcellenta e falsatoria”. http://www.teatrodesidera.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mater dolorosa: Performance Art di e con Mandra Cerrone

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Pescara 2 ottobre 2018 alle ore 18.00, presso l’Aurum – Sala D’Annunzio di Pescara, l’Assessorato alla Cultura Città di Pescara con l’Associazione Mystic Driver Art Lab presenta Mater Dolorosa, performance art di e con Mandra Cerrone, a cura di Michela Becchis. Interverrà Giovanni Di Iacovo, Assessore alla Cultura del Comune di Pescara. “Nulla come una performance mette in gioco il corpo dell’artista. Può sembrare una banalità e tuttavia conviene considerare quanto corpo di artista ci sia sempre in un’opera d’arte, ma come, solo nella performance, l’artista concede che si acceda al suo corpo. È molto tempo che si è aggredita la nozione di collettività e con questa l’idea stessa di con-doglianza. In un’epoca venduta come l’apice massimo della socialità o della media socialità, in realtà si è lavorato moltissimo a quella che Marx chiamava la produzione dell’individuo isolato. Fuori dalla comunità, fuori dalla pericolosa dialettica delle aspettative, dei bisogni, dei desideri, della partecipazione. E anche della compassione. Si è riuscito a far credere che l’individuo isolato sia l’individuo finalmente libero e capace di autoprodursi e autorappresentarsi, mentre si creavano e si creano creature sole e perciò inoffensive. O almeno si crede. Tralasciando una riflessione di sola politica (parola che oggi spaventa, ma che individua uno stare in comune ancora di grande valore) che non compete a queste righe, a svelare l’inganno molto hanno contribuito il pensiero di genere e quello artistico. Un’idea molto bella che li accomuna è quello di vulnerabilità. (…) Nella sua ricerca di un punto di vista da cui guardare il mondo, immergendosene fino ad ascoltare il battito del suo cuore, Mandra Stella Cerrone, nelle sue performance, è sempre partita fattualmente da sé, cioè mettendo in gioco frammenti del suo esistere. In Mater Dolorosa compie un altro, difficile, passo: partire da sé eliminando il biografema per fare in modo che il suo sé racconti le altre. Nella storia delle donne è sempre esistita, spesso seguendo una tradizione orale, l’autobiografia collettiva, cioè un narrare la storia come se fosse la propria vicenda personale o piuttosto come se la propria vicenda personale si disponesse dentro la coralità frutto del tessuto di relazioni femminili. (…) Se nella tradizione cristiana il corporale è il panno dove viene poggiata l’ostia, cioè un simulacro di corpo, Mandra Stella Cerrone trasforma in corporale laico, quel che resta di quella parte di sé smembrata via. L’abito, che le madri piegano come cura e estrema carezza al figlio perduto, si trasforma in habitus, cioè il contenitore non solo del corpo negato ma anche delle attitudini, dei desideri, del carattere, dei sorrisi, della rabbia e della tenerezza di colui (eh già, quasi sempre un maschio) che mai più indosserà la vita.” (dal testo critico di Michela Becchis)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Caravaggio: La potenza della luce”

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Siena giovedì 27 settembre 2018 alle ore 16:30 al 22° Terra di Siena International Film Festival. Per l’occasione saranno presenti Jordan River, produttore della Delta Star Pictures, e la scrittrice Michela Albanese, che ha collaborato alla scrittura dei testi.
Un’opera che esplora la dimensione spirituale del grande Caravaggio attraverso i suoi più importanti capolavori. Per la prima volta, un documentario su Caravaggio esplora alcuni dei lati più reconditi dell’animo umano. Prodotta dalla Delta Star Pictures, l’opera quasi penetra la potenza dei dipinti, e si rimane letteralmente estasiati da certi bagliori eterni, che solo un capolavoro può rivelare. Un viaggio inedito nell’arte delle vere meraviglie del celebre artista: l’olio su tela, grazie alla luce che colpisce l’oscurità delle ombre, diventa quasi un sacramento dell’anima.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alcol e droghe alla guida

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Bergamo. Mercoledì 10 ottobre mattinata di studio Auditorium “Lucio Parenzan” dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII al convegno “Alcol e droghe 4.0. La tecnologia al servizio della sicurezza stradale”. L’incontro è aperto tutti ed è gratuito con registrazione obbligatoria sul sito formazione.asst-pg23.it.
Le stime dicono che dal 30% al 50% degli incidenti stradali sono causati da alcol e droga alla guida, che resta la prima causa di morte nei giovani. Un binomio pericoloso quello tra sballo e volante che mette seriamente a rischio la sicurezza sulle strade. Anche in questo campo però la tecnologia può venire in aiuto: simulatori e tute che riproducono la guida in stato di ebrezza o disturbata da fattori come la stanchezza, etilometri collegati all’automobile che non parte se il risultato è positivo, alcol e drug test di ultima generazione, applicazioni per smartphone, ma anche modelli innovativi di controllo sulle strade e interventi educativi nei giovani che tengano conto delle nuove modalità di aggregazione nei locali del divertimento.
Ad aprire i lavori alle 9 del mattino Marco Riglietta, direttore dell’Unità Dipendenze del Papa Giovanni. A seguire si entrerà nel vivo del convengo con la prima sessione dedicata al controllo sulle strade, con interventi di Mirella Pontiggia, Comandante della Polizia Stradale di Bergamo, e di Marcel Solèr della Polizia stradale svizzera, che presenterà la nuova procedura seguita dalla Polizia Cantonale Dei Grigioni per accertare l’inabilità alla guida, che inizia con l’osservazione diretta dei comportamenti degli automobilismi da parte dei poliziotti che eseguono il controllo, secondo criteri specifici. Nella seconda sessione, dedicata ai locali del divertimento, interverranno Giordano Vecchi, gestore della discoteca Bolgia, e il deejay Tommaso Dapri, che porteranno la loro esperienza in prima linea come organizzatore di eventi di richiamo per i giovani.La terza e ultima sessione sarà invece dedicata alla prevenzione, con Andrea Noventa, psicologo del SerD di Bergamo e responsabile scientifico del convegno, che porterà l’esperienza del Progetto Safe Driver – che prevede, direttamente nei luoghi della movida bergamasca, l’affiancamento ai ragazzi nel proporre un’alternativa sicura alla guida in stato di ebrezza – e Roberto Cosentini che spiegherà la consulenza offerta al Pronto Soccorso ai pazienti che arrivano con intossicazione da sostanze psicoattive. Infine interverrà Monica Mecacci di Ford Italia, che presenterà il progetto Driving Skills For Life, programma di training rivolto in particolare ai neopatentati, per imparare tecniche di guida responsabile e acquisire maggiore destrezza nel riconoscere i pericoli, nel controllare l’auto, nel gestire la velocità e nell’evitare le distrazioniTra gli sponsor del convegno, oltre a Brembo e Associazione Genitori Atena, anche la ditta Dräger, multinazionale tedesca attiva da oltre 125 anni nel settore della sicurezza industriale e medicale. Dräger sarà presente con tutta la gamma di diagnostica (dagli etilometri precursori fino al DrugTest di ultima generazione) dotata di sensori molto sofisticati che sono in grado di rilevare con la massima precisione la presenza di alcool nell’espirato o sostanze stupefacenti nel liquido salivale.Il tema della guida sicura e della tecnologia applicata in questo ambito sarà protagonista anche dell’edizione di quest’anno di BergamoScienza. Dall’8 al 21 ottobre all’ex Chiesa della Maddalena (Via S. Alessandro, n. 39/D) si terrà il laboratorio “Test Driver droghe e sicurezza stradale”, organizzato dall’Associazione Genitori Atena (in collaborazione con ACI, SERD dell’ASST Papa Giovanni XXIII, ATS di Bergamo, Polizia Stradale di Bergamo, Polizia Municipale di Bergamo, Istituto Pesenti di Bergamo, Rotary Centenario di Dalmine e FORD Italia) e pensato per i più giovani, per sensibilizzarli sui rischi connessi all’uso di alcol e droga alla guida. I partecipanti potranno provare dei simulatori e capire da sobri gli effetti che alcol e droghe hanno sull’orientamento, l’attenzione e la reattività alla guida. Verranno utilizzate anche le tute Drink Suite, Drug Suite e Hangover Suite, studiate dalla casa automobilistica Ford per simulare gli effetti sui riflessi e la coordinazione alla guida.Le tute progettate da Ford saranno protagoniste anche dello spettacolo teatrale “Driving skills” organizzato dalla Compagnia La Pulce sempre nell’ambito di Bergamo Scienza e in programma venerdì 19 ottobre alle 21 all’Auditorium di Bergamo (Piazza della Libertà). Uno spettacolo provocatorio, interattivo, in cui vengono simulati gli stati psico-fisici dovuti all’ebbrezza da alcol, all’assunzione di sostanze e agli effetti del post-sbornia. L’intento è, come sempre, parlare chiaro a ragazzi e adulti, perché conoscenza e consapevolezza sono l’unica arma che abbiamo contro i comportamenti a rischio.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Job Meeting di Torino

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Torino Giovedì 27 settembre dalle 9.00 alle 17.00 Etjca parteciperà al Job Meeting di Torino, presso il Palazzetto dello Sport – Parco Ruffini in Vial Bistolfi, 10. Il Job Meeting di Torino, giunto alla sua XV edizione, è un momento importante di informazione e orientamento al lavoro che permetterà a laureati e laureandi del Piemonte e delle regioni limitrofe di entrare in contatto diretto con aziende nazionali ed internazionali e di conoscere i programmi disciplinari proposti dalle più prestigiose Business School. Un’opportunità unica per coloro che sono alla ricerca di uno stage curriculare o di un impiego a lungo termine. Durante il Job Meeting, i partecipanti potranno usufruire gratuitamente dei servizi di orientamento e consulenza professionale. Inoltre, per la prima volta, attraverso la Job Meeting eXperience, sarà possibile individuare le proprie soft skill, ovvero le competenze trasversali ritenute fondamentali da parte delle grandi aziende ai fini dell’assunzione.I partecipanti potranno mettersi in contatto con le realtà del territorio, sostenere colloqui, mettere in luce le proprie qualità e consegnare il proprio CV direttamente allo stand di ETJCA. Numerose le opportunità di lavoro offerte dall’agenzia che, in questo caso per il Piemonte, ricerca figure come junior developer, impiegati amministrativi per il controllo di gestione, montatori meccanici e conducenti di autobus (tutte le posizioni aperte sono disponibili sul sito http://www.etjca.it).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Modugno l’Open Day dedicato all’arte

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Modugno (Ba) Sabato 29 settembre apertura ore 17 via Roma 56 inizio dell’Open Day, saranno presenti insegnati altamente specializzati. Particolarità di questa accademia è il programma formativo finalizzato per tirar fuori l’artista che c’è in ognuno, in maniera professionale. Sono proposti corsi per cantanti, musicisti, attori e pittori, ma anche programma per cantante-attore, figura sempre più richiesta da registi teatrali e nel settore cinematografico.
saranno presenti insegnati altamente specializzati. Particolarità di questa accademia è il programma formativo finalizzato per tirar fuori l’artista che c’è in ognuno, in maniera professionale. Sono proposti corsi per cantanti, musicisti, attori e pittori, ma anche programma per cantante-attore, figura sempre più richiesta da registi teatrali e nel settore cinematografico.
“La dimora dell’arte è un contenitore culturale nel quale le arti si fondono. Noi offriamo la possibilità di mettere in evidenza il talento, coltivarlo e presentarlo al pubblico. Offriamo una formazione innovativa completa, cioè corsi multidisciplinari, che formano un artista a trecentosessanta gradi”.L’elevato livello didattico è garantito dalla supervisione della direttrice Sabrina Schiralli. Cantante, musicista e pittrice, laureata in pianoforte e oboe al Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, oltre ad essere una talentuosa concertista molto attiva, è insegnante di musica nel pubblico e nel privato. Durante l’Open Day sarà proposto sia intrattenimento per grandi e piccini, sia la mostra dell’artista Paola Corallo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ddl flat tax di FdI

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

“La prossima legge di Bilancio deve essere l’occasione per rafforzare la crescita, ma le polemiche interne alla maggioranza, con le pretese del M5S sul reddito di cittadinanza, ci fanno temere che sarà una Finanziaria puramente elettorale. Invece, non va sprecata questa occasione ed in particolare sul fronte della flat tax chiediamo alla Lega di avere coraggio. Le ipotesi fatte circolare in merito non rappresentano un incentivo a crescere ed investire, ma piuttosto il contrario. Ampliare la soglia del fatturato del regime dei minimi per cui sarà applicata la flat tax al 15 per cento, peraltro introdotta dal precedente governo, non avrà effetti apprezzabili sulla crescita. Fratelli d’Italia ha depositato in Parlamento una sua proposta di tassa piatta, che si applicherebbe sui redditi incrementali e quindi sarebbe da stimolo a crescere ed investire. Ma soprattutto il nostro disegno di legge ha il vantaggio di non gravare sul bilancio dello Stato. Si può realizzare subito e senza oneri aggiuntivi. Perciò la Lega lo faccia proprio, riaffermando la centralità dei temi dello sviluppo e della crescita”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Cuore

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Milano 9 settembre 2018. La Giornata Mondiale del Cuore è promossa in Italia dall’ Associazione “Fondazione Italiana per il Cuore” (FIpC), insieme a Conacuore, che raggruppa ben 119 associazioni di pazienti cardiopatici sul territorio, e quest’anno in collaborazione con Regione Lombardia. Le patologie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte nel nostro Paese, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi, e il numero di persone che si ammalano ogni anno di patologie cardiocircolatorie è in costante aumento. Ad accendere i riflettori su questi temi, sono istituzioni ed esperti riuniti oggi presso il Palazzo della Regione Lombardia, alla presenza dell’Assessore al Welfare, Avv. Giulio Gallera.
Nonostante le numerose iniziative di sensibilizzazione della popolazione a queste tematiche, da una indagine a livello nazionale emerge che il livello del coinvolgimento dei pazienti nella gestione della propria condizione di salute è molto variabile e che solo il 38% di pazienti ad alto rischio mostra una buona consapevolezza della propria condizione e la capacità di mettere in atto concretamente comportamenti e stili di vita adeguati. Lo studio ha dimostrato, inoltre, come un maggiore coinvolgimento e una maggiore responsabilizzazione del paziente si correlano con stili di vita più adeguati, maggiore aderenza alla terapia e conseguentemente migliori esiti. Studi epidemiologici condotti a partire dagli anni ‘80 hanno evidenziato come la nostra salute si prepara ed è programmata nei nostri “primi mille giorni” di vita – richiama Sergio Pecorelli (Università degli Studi Brescia; Giovanni Lorenzini Medical Foundation – Milano – New York) – e che l’origine di molte malattie trasmissibili complesse va ricercata nelle influenze che l’ambiente esercita sul nostro genoma già dal concepimento e fino al compimento dei primi due anni. È da qui, dunque, che parte la prima linea della prevenzione. Ma cosa succede nell’approccio al paziente che ha già avuto esperienza di eventi cardiovascolari? Intanto chiedersi il perché non si è potuto prevenire la comparsa di detti eventi, prendono anche in considerazione problematiche di familiarità, ossia di origine genetica. E poi considerare concretamente che chi sopravvive a un infarto miocardico acuto diventa un malato cronico per il quale la malattia modifica la qualità della vita e comporta notevoli costi diretti e indiretti per la società. La risposta – richiama Pablo Werba (Unità di Prevenzione Aterosclerosi del Centro Cardiologico Monzino IRCCS di Milano) – oltre che in un approccio terapeutico mirato, affiancato da corretti stili di vita, risiede nel fatto che accanto alla prevenzione in tempo utile, è necessario lavorare nella prevenzione cardiovascolare, come atto di medicina di precisione, intesa come l’adozione di strategie diagnostiche e terapeutiche basate sul singolo paziente, considerando, accanto all’intero quadro patologico, l’ambiente familiare e sociale, lo stile di vita, il lavoro e la condizione economica, lo status psicologico e clinico, parametri biochimici nonché il patrimonio genetico. Oggi, infatti, strategie apparentemente più aggressive anche in prevenzione secondaria, in base alle caratteristiche del paziente, hanno dimostrato di poter ottenere significativi miglioramenti nella riduzione della mortalità per cause cardiovascolari.Le malattie cardiovascolari sono la causa di morte più frequente nella popolazione adulta nei paesi ad alto sviluppo economico ed industriale. Tra i fattori di rischio ben riconosciuti – come spiega Anna Vittoria Mattioli (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Istituto Nazionale per le Ricerche Cardiovascolari) – i più frequenti sono: ipertensione, diabete mellito, obesità e dislipidemia. In questo contesto il paziente diabetico è un paziente ad alto rischio cardiovascolare che richiede una stratificazione del rischio molto accurata ed un trattamento intensivo non solo del diabete stesso, ma anche dei fattori di rischio concomitanti. La diffusione del diabete è quasi raddoppiata in trent’anni e le proiezioni ne vedono un aumento esponenziale. Un miglioramento nel controllo del rischio cardiovascolare nel paziente diabetico si può ottenere con una diagnosi precoce di diabete, con un corretto stile di vita (alimentazione equilibrata e attività fisica costante), una adeguata terapia, ed una gestione multidisciplinare ed integrata del paziente diabetico.In questo scenario, i progressi della ricerca scientifica forniscono al medico sempre più strumenti diagnostici e terapeutici adeguati alla personalizzazione dell’approccio rendendo possibile una medicina cardiovascolare di precisione mentre il compito di Istituzioni e Associazioni prosegue sulla strada dell’informazione e della sensibilizzazione della popolazione a queste tematiche nell’ottica di un sempre maggiore coinvolgimento del cittadino. La Giornata Mondiale per il Cuore partecipa alla campagna “25by25” dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che sollecita tutti i Paesi a mettere in atto alleanze e le migliori strategie per ridurre, entro il 2025, il 25% dei decessi prematuri causati dalle malattie croniche non trasmissibili come le malattie del cuore, dei vasi e delle patologie strettamente collegate, come il diabete. A settembre e nei mesi successivi, sono moltissimi gli eventi aperti al pubblico, con distribuzione di materiale informativo, organizzati da enti locali, da ospedali, ASL, associazioni di pazienti, istituzioni pubbliche o private per sensibilizzare le persone a prendersi cura del proprio cuore.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »