Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 28 settembre 2018

Giornata tricolore 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

Custonaci (Trapani) sabato 29 settembre 2018 (ore 10.00) presso l’Hotel Villa Zina a Custonaci, la consueta «Giornata Tricolore», che, per questa edizione, avrà il titolo «Le Idee della Destra – Nella dimensione politica contemporanea» a cui parteciperanno diversi esponenti provenienti da tutta l’Isola.«L’edizione 2018, ormai di consuetudine realizzata alla fine di settembre, avrà ancora di più un respiro regionale. Hanno già dato conferma, infatti, della loro partecipazione diversi esponenti di area, che si sono dati appuntamento a Custonaci (definita per la sua storia la «Capitale della Destra siciliana»). In particolare la tradizionale «Giornata Tricolore» di quest’anno è caratterizzata dallo slogan «Le Idee della Destra – Nella dimensione politica contemporanea». È previsto, come ogni anno del resto, un buon numero di partecipanti, avendo già dato conferma della loro presenza diversi esponenti di primo piano della politica regionale. Durante la manifestazione verrà consegnato il «Premio per la cultura della legalità» alla coraggiosa imprenditrice Elena Ferraro, per essersi contraddistinta per il contrasto alla criminalità mafiosa. La casa editrice «Eclettica», infine, presenterà la nuova edizione del volume «La Sicilia, il regionalismo e la questione meridionale – Nella visione politica di Dino Grammatico».

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Foibe: nuova scoperta in Croazia

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

“Il silenzio assordante sulla scoperta di una nuova foiba in Croazia dove hanno perso la vita anche dei connazionali per mano dei comunisti partigiani di Tito, fa tristemente comprendere come ancora oggi viene nascosta la verità storica sugli spietati massacri avvenuti sul confine orientale. Vogliamo giustizia, vogliamo verità. Chiediamo che il governo sia parte diligente per far luce sugli eccidi avvenuti presso la contea di Sebenico nell’isola di Zuri, dove sono stati trovati gli scheletri di un migliaio di vittime, fucilate e gettate nella fossa di Gradina. Alcuni a quanto pare erano prigionieri di guerra italiani dell’Istria e di Fiume, di Trieste e Zara. Una volta per tutte, si rendano pubblici i documenti storici anche interpellando i governi croato e sloveno. Lo dobbiamo in memoria dei nostri connazionali brutalmente uccisi di cui non sappiamo neanche i nomi”. È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia Walter Rizzetto, deputato, Claudio Giacomelli, consigliere regionale e Nicole Matteoni, vice segretario provinciale di Trieste.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Le vedove di Malabar Hill

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

ld vedove di malabar.jpgPerveen Mistry, figlia di una rispettata famiglia zoroastriana, è appena entrata nello studio legale di suo padre, diventando una delle prime donne avvocato in India. Laureata in legge a Oxford, Perveen ha una tragica storia personale che rende i diritti legali delle donne particolarmente importanti per lei. Si era sposata per amore, ma il marito e la sua famiglia si erano rivelati violenti. Fortunatamente Perveen è riuscita a ottenere il divorzio, anche grazie all’intervento del padre avvocato. Perveen viene incaricata di eseguire il testamento del signor Omar Farid, un ricco musulmano che ha lasciato tre vedove. Ma mentre Perveen esamina i documenti, nota qualcosa di strano: tutte e tre le mogli hanno firmato per devolvere l’intera eredità presso un ente di beneficenza. Con cosa vivranno? Perveen è sospettosa, soprattutto perché una delle vedove ha firmato il suo modulo con una X, lasciandole supporre che, con tutta probabilità, non ha nemmeno potuto leggere il documento. Le vedove di Farid vivono in completo purdah, ovvero in un rigoroso isolamento, senza mai lasciare le stanze delle donne o parlare con nessun uomo. Sono state forse sfruttate da un guardiano senza scrupoli? Perveen decide di investigare, rendendosi conto che l’istinto non l’aveva tradita. Ma quando la tensione sfocia nel primo di una serie di omicidi, Perveen comprende che è sua responsabilità capire cosa sia realmente accaduto a Malabar Hill e assicurarsi che non ci siano donne o bambini innocenti in ulteriore pericolo.
SUJATA MASSEY è nata in Inghilterra da madre tedesca e padre indiano. Cresciuta negli Stati Uniti, ha studiato scrittura alla Johns Hopkins University, ed è stata reporter per il Baltimore Evening Sun. Dopo aver soggiornato a lungo a Tokyo, ha scritto The Salaryman’s Wife, il primo libro della serie mystery di Rei Shimura che le è valso, tra gli altri, l’Agatha Award, l’Edgar Award e la pubblicazione in 18 paesi. Con Neri Pozza ha pubblicato L’amante di Calcutta. Vive a Washington con la famiglia. (Neri pozza editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Libro: L’avvenire dei diritti di libertà

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

È il 1945 quando Piero Calamandrei decide di interrogarsi sul significato delle libertà. E lo fa con uno scritto destinato a introdurre la ripubblicazione di un libro dello storico ed ecclesiasticista Francesco Ruffini, dato alle stampe e circolato clandestinamente vent’anni prima. In quelle pagine, qui riproposte, il giurista toscano afferma che il liberalismo economico del XIX secolo fu uno strumento di cui la borghesia si servì per escludere tutti gli altri dal godimento delle libertà politiche. Non fu, dunque, garanzia di progresso sociale, ma privilegio, sfruttamento dei più poveri da parte dei più ricchi, in quanto era l’appartenenza a una determinata classe sociale ad assicurare la partecipazione attiva alla vita dello Stato. Poi sopraggiunse il fascismo e i diritti vissero il loro momento più buio. Solo quando nuove forze sociali riuscirono a emergere, si riconquistò anche la libertà perduta. Ma ci si convinse presto che la proclamazione delle libertà implicasse un’azione dello Stato volta a rimuovere gli «ostacoli di ordine economico e sociale» che si frapponevano di fatto al godimento dei diritti: perché la libertà fosse, appunto, di tutti e perché la democrazia e la giustizia sociale potessero infine trionfare sul privilegio, sui soprusi e sull’egoismo. Denso e a tratti lirico, il saggio colpisce per la sua straordinaria attualità e sa parlare al lettore con chiarezza esemplare.
Giurista, scrittore, politico, Piero Calamandrei nasce a Firenze il 21 aprile 1889. Docente di diritto processuale civile nelle università di Messina, Modena, Siena e Firenze, antifascista, nel 1941 aderisce al movimento Giustizia e Libertà, nel 1942 è tra i fondatori del Partito d’Azione, nel 1946 viene eletto all’Assemblea Costituente. Nel 1945 fonda la rivista «Il Ponte», che dirige per dodici anni. Tra le sue opere principali La Cassazione civile, Studi sul processo civile, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, Inventario della casa di campagna, Uomini e città della Resistenza. Muore nella sua città natale il 27 settembre 1956. (Galaad Edizioni)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proteggere le superfici agricole

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

I tentativi parlamentari di proteggere le superfici agricole dai processi di urbanizzazione e cementificazione – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – risalgono alla fine del 2012, ma non si sono mai tradotti in nessuna legge specifica. Nonostante l’acclarato valore dell’agricoltura italiana, infatti, non si evidenzia ancora una sostanziale attività di tutela della territorio nostrano utile alla produzione agroalimentare; anzi, va preso atto, semmai (secondo gli ultimi dati Eurostat del 2015) di come il nostro Paese sia tra i primi in Europa nel rapporto tra superficie “costruita” e superficie nazionale complessiva.Elementi come questi – continua Tiso – evidenziano: sia la scarsa cura del mondo agricolo avuta fino ad oggi, sia l’esigenza di una pianificazione strategica che si occupi anche di questi aspetti e che introduca al suo interno elementi di tutela paesaggistica ed ambientale. Naturalmente – prosegue Tiso – il nostro auspicio è che il governo tenga fede agli impegni presi e che agisca con determinazione per dare presto, agli agricoltori e ai cittadini, una legge per fermare il consumo del suolo; ma quel che speriamo ancor di più – conclude Tiso – è che attraverso provvedimenti di questo genere si possa finalmente comprendere il vero ruolo del primario; da vedere non più esclusivamente come un fattore economico, ma come un modello culturale e di sviluppo da valorizzare e utilizzare a pieno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Developing Tolerance is Imperative for Students to Flourish in a Diverse World

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

Top Global Teachers have shared their unique perspectives with CMRubinWorld on how education can help students find a “common ground” as part of the important 21st century skills needed to flourish in a diverse world.International migration has increased social and cultural diversity significantly. Fighting bias remains a local and global challenge. Students are facing a world infused with differences, where their tolerance and ability to cope with differences determine whether they can thrive in society. Children in the 21st century need to be able “to cross cultural boundaries, regardless of ethnic boundaries, race, age, geography or other boundaries,” says teacher Nam Ngo Thanh based in Vietnam. “An alternative rhetoric of ‘us’ is needed to build others as we grow and not at the expense of others,” notes Miriam Mason based in Sierra Leone. “A restorative approach strives to develop compliance with social norms and rules through internalization of responsibility for one’s action and a respect for the rights of other people,” says Maarit Rossi based in Finland.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »