Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Presentazione del libro di Mimma Forlani e AA. VV “I mille volti di Umberto Zanetti”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 novembre 2018

Bergamo alta Domenica 2 dicembre 2018 alle ore 11:00 Museo Cividini nella Antica Zecca di Bergamo, via Donizetti 18/a presentazione del libro “I mille volti di Umberto Zanetti – Saggi e ricordi”.La presentazione sarà preceduta dalla proiezione di un video a cura di Filippo Occhino. Il libro è nato dall’amicizia che Mimma Forlani, giornalista e scrittrice, e Pierantonio Volpini, artista ed editore, hanno avuto per Umberto e dalla stima per l’immane lavoro da lui svolto al fine di salvaguardare il nostro dialetto, le nostre tradizioni e recuperare dall’oblio testi e storie di personaggi che hanno fatto grande nelle arti e in ogni campo dello scibile Bergamo.Entrambi convinti che il miglior modo di ricordare l’amico sia quello di conoscere le sue opere e di diffonderle, hanno organizzato l’opera come primo tentativo di sistematizzare il grande patrimonio letterario ed artistico di Zanetti.
Nella prima parte intitolata I mille volti di Umberto Zanetti Mimma Forlani ha tracciato il profilo della personalità dell’uomo, del poeta e dello studioso quando l’emozione per la sua scomparsa era ancora viva, soffermandosi soprattutto sul volto del poeta in lingua bergamasca.Nella seconda parte che porta il titolo di Prefazioni, Postfazioni il libro accoglie le voci di alcuni amici che hanno presentato le sue raccolte, a partire da Giacinto Gambirasio, il suo mentore, per proseguire con Giorgio Longo, Maria Tosca Finazzi, Gabrio Vitali, Stefania Burnelli, e Vincenzo Guarracino.Nella terza parte che porta il titolo Ricordi il libro accoglie i ricordi di alcuni amici (Mario Rondi, Silvio Bordoni, Ornella Bramani oltre a quelli già citati per le loro prefazioni).Il libro a mo’ di spartito si apre con il rigo musicale dell’aria donizettiana Una furtiva lacrima e si chiude con un Finale gioioso e sentimentale in cui appaiono alcune delle sue poesie scherzose dedicate all’amico Giacinto Gambirasio, alla moglie e ai due figli e l’incipit della seconda strofa della stessa aria. Questo libro corale è uno dei modi per “custodire il fuoco della memoria”, per tenere Umberto ʼn cör come dice il dialetto, usando lo stesso vocabolo per memoria e cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: