Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 11 dicembre 2018

Campidoglio, incendio Tmb salario operazioni in corso

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

A seguito dell’incendio divampato nella notte presso l’impianto di trattamento dei rifiuti, Tmb salario, l’assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari, sul posto dalle 6,30 di questa di mattina, ha convocato una Cabina di Regia già riunita dalle ore 9.
Partecipano alla Cabina di Regia la Protezione Civile, il Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale e tutti gli attori interessati, per provvedere al monitoraggio della qualità dell’aria e prendere eventuali provvedimenti a tutela della salute delle persone. All’incontro è presente anche la Regione Lazio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendio TMB. Gruppo PD: “Chiesta presenza Raggi domani in aula”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

“A seguito dell’incendio di questa notte nel TMB di via Salaria abbiamo inoltrato al Presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito una pressante richiesta al fine di assicurare la presenza della sindaca Raggi nella seduta d’aula di domani. In particolare chiediamo alla Sindaca di riferire in apertura di seduta sulle misure adottate o che si intendono adottare in materia di salute pubblica e sul trasferimento e trattamento dei rifiuti a seguito della probabile inagibilità dell’impianto. Nell’esprimere la solidarietà ai cittadini che hanno subito le ripercussioni dell’incendio che si è sprigionato nell’impianto, rinnoviamo la nostra richiesta di chiusura definitiva dell’impianto.
E’ evidente che con l’approssimarsi delle festività natalizie il picco di produzione dei rifiuti, come accade annualmente, è destinato a salire e le già pessime condizioni della raccolta delle immondizie sono destinate ad aggravarsi anche in considerazione del venir meno di una parte del trattamento meccanico biologico che a questo punto necessita di soluzioni alternative.” Così in una nota il gruppo capitolino del PD.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Incendio TMB Salario

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma: L’incendio divampato nella notte all’interno dell’impianto Ama di trattamento meccanico biologico dei rifiuti di Via Salaria non è altro che un disastro ambientale che si poteva evitare. Da anni l’Unione Sindacale di Base sta denunciano ad azienda, Comune e organi di controllo, una gestione pericolosa dell’impianto.Dopo la chiusura di Malagrotta, tutti gli impianti Ama si sono trasformati in veri e propri siti di stoccaggio dei rifiuti, da avviare alla trasferenza in altri siti fuori Roma. Questa attività, oltre a creare pericolose discariche in prossimità dei centri abitati, ha ridotto notevolmente la capacità e la qualità del trattamento dei rifiuti fino a trasformare gli impianti TMB in bombe ambientali per i residenti e per i lavoratori che operano all’interno.Ci domandiamo come mai, nonostante le continue segnalazioni di USB e dei cittadini, nessuno sia intervenuto tempestivamente per scongiurare questo disastro ambientale. Ci aspettiamo che ora le indagini vengano svolte con puntualità, soprattutto per quanto attiene ai rilievi della qualità dell’aria, e che la negligenza di tutti gli eventuali responsabili venga punita severamente.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: furto delle pietre di inciampo

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

La Comunità di Sant’Egidio esprime sdegno e ferma condanna per il grave atto razzista costituito del furto delle pietre di inciampo che, nel rione Monti, come in altre zone della Capitale, ricordano la persecuzione subita dagli ebrei durante la seconda guerra mondiale e l’occupazione nazista. Manifestando la sua vicinanza alle famiglie Di Castro e Di Consiglio – che hanno perso tanti dei loro cari sia nella deportazione del 16 ottobre 1943 che nella strage delle Fosse Ardeatine – e con loro a tutta la Comunità ebraica romana, Sant’Egidio continuerà a coltivare e a difendere una memoria che qualcuno vorrebbe cancellare, ma che oggi è ancora più preziosa di fronte al preoccupante insorgere di nuovi razzismi e discriminazioni.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Bussetti chiede ai docenti meno compiti per le vacanze

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Il Ministro dell’Istruzione incontra il Garante per l’infanzia. Poi si rivolge al corpo docente e alle scuole, preannunciando una posizione ufficiale sull’eccesso di carico di lavoro che viene richiesto agli alunni fuori scuola, perché “in un momento di riposo degli studenti e delle famiglie, vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie”. La circolare arriverà dopo i numeri impietosi sul basso investimento degli ultimi Governi italiani, di ogni colore, nel settore della Conoscenza che abbraccia Università, Istruzione e Ricerca. Replica di Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief: “Certo si potrebbe anche abolire il valore legale del titolo di studio e perché no interrogazioni e verifiche. Magari si potrebbe fare tutto da casa? Ma allora perché non si comincia ad abolire l’Invalsi? Il Ministro farebbe bene a risolvere i problemi della scuola a partire dal precariato e dalla continuità didattica, dal rispetto per una professione che sembra non avere più il diritto di dover persino assegnare dei compiti per esercitare e valutare i suoi studenti, senza parlare della libertà di insegnamento che vede un’ingerenza dal forte sapore di propaganda politica che fatta da un dirigente scolastico, ex provveditore, suona pure amara”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola – Anief ci riprova in Senato ad emendare la Legge di Stabilità in attesa di leggere il testo voluto dall’Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Presentati ancora altri cento emendamenti per avere una scuola più equa, giusta e solidale. Scarica il testo che è stato inviato ai Senatore della V e VII Commissione. Il governo incassa la fiducia con 330 sì, 291 no e un astenuto ed approva il testo del maxiemendamento il cui esame passa alla V Commissione di Palazzo Madama: il testo è dunque quello che si è formato con gli emendamenti approvati in commissione alla Camera. Ci sono una serie di modifiche importanti rispetto al Ddl originario del Governo, ma ben poche riguardano la scuola. Tra gli emendamenti più importanti del giovane sindacato figurano quota 96 senza svantaggi, Ape social per tutti gli insegnanti , riscatto gratuito della laurea, stabilizzazione dei precari con 36 mesi, l’addio alle classi pollaio e ai posti in deroga su sostegno, la riapertura delle GaE, la conferma dei diplomati magistrale in ruolo, il via libera al doppio canale di reclutamento dalle graduatorie d’istituto, il tempo pieno al Sud, il ritorno ai moduli nella scuola primaria con il maestro specialista in inglese, il ripristino dei corsi abilitanti per i docenti di ruolo, l’introduzione del diritto nella scuola secondaria, l’obbligo scolastico fino a 18 anni, l’aggiornamento dell’indennità di vacanza contrattuale e la parità di trattamento tra personale di ruolo e precario con l’introduzione della ricostruzione di carriera comprendente tutti i periodi di supplenza, l’inquadramento dei ricercatori a tempo indeterminato. Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, annuncia che, assieme a Cisal, chiederà di essere ascoltato dalla V Commissione Bilancio del Senato.

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Sacharov 2018

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma Mercoledì 12 dicembre ore 11.00 – 13.00 all’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni di Roma trasmissione in diretta della premiazione del Sacharov 2018 al regista ucraino Oleg Sentsov (in carcere in Russia) e dibattito con il dissidente venezuelano Lorent Saleh, vincitore dell’edizione 2017Diritti umani e libertà fondamentali: in occasione della consegna a Strasburgo del Premio Sacharov 2018 al regista ucraino Oleg Sentsov, l’Ufficio del Parlamento europeo in Italia organizza a Roma un evento di riflessione su questi valori alla base della costruzione comunitaria e della convivenza democratica. Ospite dell’evento il dissidente venezuelano Lorent Saleh, vincitore del Sacharov 2017 come membro dell’Opposizione democratica venezuelana e come rappresentante di tutti i prigionieri politici detenuti nel Paese sudamericano.“Chi come noi sogna di cambiare il mondo – ci scrive in un messaggio Saleh in vista dell’evento di mercoledì – non si dà mai per vinto: dico grazie all’Europa per appoggiare la causa della libertà in Venezuela e nel mondo”.Come quest’anno Sentsov, attualmente in carcere in Russia (il Premio verrà consegnato al suo avvocato ed a sua cugina, che leggeranno un suo discorso), l’anno scorso Saleh non ha potuto presenziare alla consegna del Premio a Strasburgo perché in prigione. Il 12 ottobre di quest’anno, Saleh è stato scarcerato ed il giorno dopo ha trovato rifugio in Europa, a Madrid. La sua presenza a Roma, a due mesi dalla sua liberazione per assistere alla consegna del Sacharov al suo successore, acquista quindi un grande valore simbolico, oltre che rappresentare un prezioso stimolo per un dibattito sui diritti umani e le libertà fondamentali nel mondo e sul ruolo della Ue come promotrice di questi valori.Il dibattito sarà presentato da Fabrizio Spada dell’Ufficio del Parlamento europeo e moderato da Marcello Campo, giornalista dell’Ansa.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma giovedì 13 dicembre 2018, alle 9.30 presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma “Orientare e (È) Educare. Percorsi, strumenti e nuove strategie di continuità” promosso dall’Associazione di Scuole AlmaDiploma e dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea.
Il Convegno si aprirà con la presentazione dell’Indagine AlmaDiploma sul Profilo dei Diplomati 2018; a seguire saranno approfonditi argomenti di particolare attualità quali i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, “Cittadinanza e Costituzione” e Orientamento.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il libro invisibile di Pietro Citati: Racconto di un’analisi”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Se è pur vero che Pietro Citati che da oltre cinquant’anni scrive sulle pagine culturali del Corriere della Sera e de la Repubblica un libro su Fëdor Dostoevskij non l’ha mai scritto è anche vero che quella monografia esiste. A Chiara Fera che per scrivere “Il libro invisibile di Pietro Citati”, prima monografia sul critico letterario, è andata più volte a incontrarlo nella sua casa romana al quartiere Parioli, Citati ha detto: «Non ho mai osato scriverlo, è troppo difficile». Invece, quel libro su Dostoevskij c’è. Sebbene “invisibile”, quel libro è stato scritto. Chiara Fera l’ha scovato fra i numerosi articoli dedicati a Dostoevskij da Citati nell’arco di una lunga carriera che mai l’ha visto rinunciare alla sua libera voracità eclettica a dispetto d’ogni settarismo accademico. In quegli articoli s’è acquattata l’inedita monografia e il tormentato parallelo tra Dostoevskij e i personaggi dei suoi romanzi, che l’autrice propone ai lettori con una scrittura agevole e avvincente. Ma c’è molto altro nel saggio portato a compimento dopo diversi colloqui con il critico letterario e un certosino lavoro di scavo negli archivi dei due grandi quotidiani.
Anzitutto, una minuziosa disamina di tutta la produzione giornalistica di Pietro Citati, a partire dalla quale l’autrice ricostruisce un’interessantissima storia della letteratura in cui compaiono gli amici intellettuali (fra tutti spicca il forte legame umano e professionale con Carlo Emilio Gadda) in un fervido Novecento italiano – per mezzo dei quali esprime le sue intriganti teorie sul testo letterario, sul lettore e sulla figura stessa del critico – insieme ai maestri della narrazione mondiale e agli stravolgimenti lirici che infervorano la modernità, senza eludere le penne mediocri che rabbuiano la letteratura dei nostri giorni.Ne viene fuori un ritratto intellettuale ibrido e sorprendente: un giornalista che attrae i lettori più disparati, privi di particolari competenze tecniche, verso la terra ermetica della letteratura grazie a uno stile mai astruso e sempre coinvolgente; un critico letterario dalla mente eclettica e sconfinata, che sfiora e affonda in ogni angolo della letteratura del mondo. Giornalista, critico e, straordinariamente, scrittore dal vigoroso piglio narrativo: trasformazione necessaria, spiega Citati all’autrice del saggio, per poter essere un critico letterario degno di questo nome («Quello che io faccio è il racconto di un’analisi. Credo che la critica si faccia sempre così: non a caso, i critici che amo maggiormente sono Proust e Flaubert, ovvero scrittori che parlano di scrittori»).
Chiara Fera è laureata in lettere moderne presso l’Università degli Studi di Milano. Giornalista, collabora con varie testate.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

libro Work a cura di Andrea Anastasio

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Milano Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18 Corraini in Piccolo Chiostro Nina Vinchi Piccolo Teatro Grassi via Rovello 2, ISIA Faenza presenta il libro Work a cura di Andrea Anastasio
(Corraini Edizioni, 2018), pubblicazione nata dall’omonima mostra curata dal designer Andrea Anastasio a partire dai 15 progetti che 15 studenti del biennio specialistico e del terzo anno del triennio dell’ISIA di Faenza hanno realizzato nell’ambito del laboratorio di design ceramico da lui condotto.
A presentare il catalogo saranno Andrea Anastasio, Chiara Alessi, saggista, Beppe Finessi, direttore responsabile della rivista Inventario, Giovanna Cassese e Marinella Paderni, rispettivamente presidente e direttrice di ISIA Faenza.
La mostra WORK che dal suo debutto alla Milano Design Week 2018 ha fatto tappa a Faenza in occasione delle manifestazioni Buongiorno Ceramica e Argillà, per arrivare infine alle antiche sale della Quadreria di Palazzo Rossi Poggi Marsili in occasione della Bologna Design Week, fa parte dell’attività didattica e culturale dell’ISIA di Faenza, fortemente radicata nel territorio che la ospita e di conseguenza alla tradizione ceramica, grazie anche ai laboratori pratici – un unicum delle università italiane – dove lo studio della progettazione va di pari passo con la realizzazione manuale e oggi anche digitale del prodotto. Nel percorso sviluppato con gli studenti, Anastasio li ha condotti a confrontarsi con un oggetto archetipico della produzione ceramica, il vaso, sottolineandone l’aspetto antropologico, più che formale. In questo modo, essi hanno potuto riflettere sul significato simbolico e rituale del “portare la natura in casa”, approfondendo l’idea stessa di cura della natura e di rapporto con il paesaggio. Imparare a progettare, ad individuare una poetica partendo dalla materia e dalla risposta fisico-emotiva esperita nel processo, ha permesso agli studenti di osservare la formazione di un pensiero e la sua materializzazione in un oggetto, in un percorso capovolto, originato, appunto, dalla sperimentazione diretta con la materia e la gestualità da essa suggerita.
Dal progetto WORK scaturisce, inoltre, una ulteriore riflessione sulla possibilità di coniugare pezzo unico e produzione seriale e sulle modalità compositive dell’arte e del design, temi che da molti anni caratterizzano la ricerca di Andrea Anastasio e che hanno motivato l’ISIA di Faenza alla decisione di incaricarlo alla strutturazione del laboratorio di ceramica. Il catalogo racconta il progetto attraverso la voce di Andrea Anastasio e degli studenti. Un testo di Chiara Alessi riflette sulla formazione nel design oggi, mentre Giovanna Cassese e Marinella Paderni parlano di design ceramico e del genius loci faentino.
Andrea Anastasio (Roma, 1961) dopo gli studi in filosofia, intraprende un percorso culturale che lo porta a interessarsi all’architettura islamica in India e a compiere ricerche sull’innovazione delle tecniche artigianali tradizionali; collabora con studi di architettura, case editrici e musei. Affascinato dall’incontro tra l’arte concettuale e le sue potenziali convergenze con l’industrial design, disegna mobili e oggetti per aziende italiane protagoniste della scena internazionale. La sua ricerca è incentrata sulla manipolazione di oggetti, beni di consumo e materiali domestici, per generare contaminazioni di linguaggi e significati.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Diabete, il fruttosio nelle bevande zuccherate non sempre fa male

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Chi assume bevande zuccherate ha un rischio maggiore di sviluppare diabete di tipo 2 rispetto a chi consuma una buona parte degli alimenti contenenti fruttosio, secondo una revisione delle prove pubblicata sul British Medical Journal. «I nostri risultati suggeriscono che la frutta e altri alimenti che contengono il fruttosio non abbiano effetti nocivi sui livelli di glucosio nel sangue, mentre le bevande con zuccheri aggiunti e altri alimenti che presentano un’energia “povera di nutrienti” possono avere effetti dannosi. Questo potrebbe essere utile per gestire le raccomandazioni per i diabetici, ma servono studi di alta qualità per confermare i riscontri» dice John Sievenpiper, del Clinical Nutrition and Risk Factor Modification Centre del St. Michael’s Hospital a Toronto, Canada, autore principale dello studio. Le attuali linee guida dietetiche raccomandano di ridurre gli zuccheri liberi, in particolare il fruttosio contenuto nelle bevande, ma non è chiaro se questo valga per tutte le fonti alimentari di questo tipo di zucchero. Per approfondire la questione i ricercatori hanno analizzato i risultati di 155 studi che hanno valutato l’effetto di diverse fonti alimentari di fruttosio sui livelli di glucosio nel sangue nelle persone con e senza diabete monitorandole per un periodo di massimo 12 settimane.
I risultati mostrano che la maggior parte degli alimenti che contengono fruttosio non hanno un effetto nocivo sui livelli di glucosio nel sangue quando non forniscono calorie in eccesso, anche se in alcuni studi è stato osservato un effetto dannoso sull’insulina a digiuno. L’analisi di alimenti specifici suggerisce che frutta e succhi di frutta, quando non forniscono calorie in eccesso, possono avere effetti benefici sul controllo glicemico e dell’insulina, specialmente nelle persone con diabete, mentre molti alimenti, come bevande e succhi di frutta con zuccheri aggiunti, apportano un tipo di energia “povera di nutrienti” alla dieta, e sembrano avere effetti dannosi. Il basso indice glicemico del fruttosio rispetto ad altri carboidrati e un maggiore contenuto di fibre della frutta potrebbero concorrere a spiegare i miglioramenti rispetto ai livelli di glucosio nel sangue. Gli autori sottolineano la presenza di alcuni limiti, tra cui dimensioni piccole del campione, periodi brevi di follow-up e una limitata varietà di alimenti in alcuni studi. Tuttavia, i punti di forza comprendevano un processo di ricerca e selezione approfondito e una valutazione approfondita della qualità delle prove. (Fonte: doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Bibbia secondo tre “punti di vista”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4. Il Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana prosegue il ciclo di conferenze per l’Anno del Cardinale Bea con la prossima tavola rotonda dal titolo «La Bibbia da Tre ‘Punti di Vista’».
Dopo un discorso introduttivo del Prof. Michael F. Kolarcik, SJ, Rettore del Pontificio Istituto Biblico, il Prof. Peter Machinist della Harvard Divinity School avvierà la discussione offrendo una prospettiva ebraica. Il Prof. Daniele Garrone della Facoltà Valdese di Teologia a Roma, contribuirà con il suo punto di vista fondato su una tradizione protestante e il Prof. Jean Louis Ska, SJ del Pontificio Istituto Biblico, sarà la loro controparte cattolica. La discussione sarà moderata dal Rabbino Dott. David Meyer, specialista in studi rabbinici e docente del Centro Cardinal Bea. L’evento è gratuito e aperto al pubblico; sarà disponibile il servizio di traduzione simultanea.Poiché il Cardinale Agostino Bea, lui stesso autorevole e fecondo biblista, fu Rettore del Pontificio Istituto Biblico per 19 anni, questo incontro sarà incentrato sugli studi biblici. «Uno dei segni di quanto le relazioni siano autenticamente progredite sta nel fatto che oggi non abbiamo bisogno di chiedere agli studiosi della Bibbia se sono ebrei o cristiani, cattolici o protestanti», sottolinea P. Etienne Vetö, Direttore del Centro Cardinal Bea. «Le nostre prospettive e interpretazioni hanno raggiunto un incredibile livello comune. Tuttavia, le lunghe ed elaborate tradizioni a cui ogni denominazione attinge continuano ad essere una fonte stimolante di grande arricchimento reciproco. Il nostro desiderio, per sottolineare entrambi questi aspetti, è stato quello di riunire biblisti di fama mondiale, i quali presenteranno il loro modo di leggere le Scritture – frutto evidente del progresso compiuto negli studi biblici e nel dialogo ecumenico ed ebraico-cristiano negli ultimi cinquant’anni – per il quale è doveroso essere grati all’impegno del Cardinal Bea».

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tre giornate di studio su “Il neonato pretermine”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma,  12 e 26 gennaio e il 23 febbraio nella sede dell’IdO in Corso d’Italia 38A. Gli incontri saranno moderati da Mazzone e Alberto Villani, presidente della Sip, e vedranno come relatori figure professionali provenienti dal mondo della pediatria, della gineocologia, della neuropsichiatria infantile (npi), della psicoterapia dell’età evolutiva, della logopedia e osteopatia. Il corso punterà a formare medici e psicologi sia sugli esiti precoci (nei primi 2 anni di vita) che emergono nei bambini prematuri nelle aree dello sviluppo motorio, cognitivo, uditivo e visivo, che sugli outcome tardivi. “Nei primi due anni di vita possiamo vedere dalle paralisi cerebrali infantili, al ritardo cognitivo, la cecità e la sordità. Attenzioniamo anche l’area del linguaggio, con il ritardo delle acquisizioni linguistiche, e l’area comportamentale con le difficoltà alimentari e i disturbi del sonno. Nei bambini più grandi il discorso diventa più importante- chiarisce Mazzone- perché dal punto di vista motorio non abbiamo bisogno di arrivare alla paralisi cerebrale infantile, avendo minori che presentano goffaggine, disturbi della coordinazione motoria, o che a livello cognitivo mostrano difficoltà di lettura e di apprendimento. Segiono- continua la presidente della SISPe- le problematiche visuo-percettive, quelle relative alla scarsa discriminazione uditiva e tutti i disturbi comportamentali da internazionalizzazione come l’ansia, e da esternalizzazione come l’iperattività. Su questi temi abbiamo avvertito l’esigenza di proporre un corso per puntualizzare alcuni aspetti che spesso possono rimanere trascurati”.
Le giornate della SISPe prevedono crediti Ecm per pediatri, psicologi e neuropsichiatri infantili. La partecipazione è gratuita, ma le adesioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo e fino ad esaurimento posti disponibili.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viaggi Atemporali e Lontani con l’artista Salvatore Arancio

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Faenza giovedì 13 dicembre 2018 alle ore 18, presso ISIA Faenza nello storico Palazzo Mazzolani Corso Mazzini 93, si terrà l’incontro Viaggi Atemporali e Lontani con l’artista Salvatore Arancio, nell’ambito di In Between ciclo di conversazioni con i protagonisti del mondo del design, dell’arte e della creatività contemporanea.
L’interesse principale al centro della pratica artistica di Salvatore Arancio (Catania, 1974) risiede nel potenziale che racchiudono le immagini e, in particolare, nel modo in cui esse possono essere reincorniciate o rivisualizzate, attraverso l’uso di un ampio spettro di tecniche quali la ceramica, l’incisione, il collage, l’animazione e il video.
L’artista, che sarà anche il protagonista del prossimo workshop in design ceramico La botanica parallela con gli studenti del Biennio in Design del Prodotto di ISIA Faenza, si racconterà a partire da alcuni dei suoi progetti recenti più celebri. Tra questi, la mostra Surreal Science: Loudon Collection with Salvatore Arancio, attualmente in corso alla Whitechapel Gallery di Londra e l’installazione It was only a matter of time before we found the pyramid and forced it open che Arancio, invitato alla 57a Mostra d’Arte Internazionale della Biennale di Venezia del 2017, ha presentato nel Giardino delle Vergini: una sorta di giardino scultoreo realizzato in collaborazione con l’antica Ceramica Gatti Faenza che si pone come una sorta di “area di guarigione” terapeutica.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’università di Parma continua a crescere

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Parma. Ancora una crescita per l’Università di Parma: i dati delle iscrizioni al primo anno per il 2018-2019 mostrano che prosegue il trend avviato nel 2015-2016 e confermato negli anni successivi. L’incremento rispetto all’anno scorso è del +4,2%: 6.484 gli iscritti complessivi al primo anno (dati al 30 novembre 2018) contro i 6.221 dell’anno accademico 2017-2018, con una crescita assoluta di 263 matricole. La crescita maggiore è di Scienze Medico-Veterinarie. Il Dipartimento che per numero di iscritti al primo anno aumenta di più in valore percentuale è il Dipartimento Scienze Medico-Veterinarie, che per certi versi “compensa” la flessione che l’aveva caratterizzato lo scorso anno facendo registrare un ottimo +38,64%. Incremento a due cifre anche per il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale (+15,87%). In flessione, invece, il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (-13,82%) e il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali (-6,04%), entrambi cresciuti lo scorso anno. Tra i corsi, aumenti rilevanti di matricole per Scienze della natura e dell’ambiente (da 64 a 143 matricole), Civiltà e lingue straniere moderne (da 338 a 400) e Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali (da 135 a 194). Per quanto riguarda la provenienza crescono l’Emilia Romagna e il Nord Italia. In quanto a preferenze di genere va notato che
l’Università di Parma attrae le studentesse, che tra gli iscritti al primo anno “battono” gli studenti 58% a 42%. Tra i Dipartimenti più “gettonati” dalle ragazze, a livello percentuale, superano il 70% di iscritte al primo anno il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC (79%), il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie (75%) e il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali (73%). Resta invece largamente preponderante la componente maschile ai Dipartimenti di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (77% di studenti iscritti al primo anno) e di Ingegneria e Architettura (76%). Il Dipartimento in cui, tra gli iscritti al primo anno, la presenza maschile e quella femminile sono più bilanciate è quello di Scienze Economiche e Aziendali: studenti al 52%, studentesse al 48%.
L’Università di Parma, con il servizio Le Eli-Che, si conferma punto di riferimento importante per gli studenti appartenenti a fasce deboli, per i quali è attivo da anni un servizio che è fiore all’occhiello dell’Ateneo con specifiche strutture di affiancamento e accoglienza. I numeri 2018-2019 parlano di 199 iscritti. I dati diffusi oggi sono ancora parziali, poiché le iscrizioni ai corsi di laurea magistrale (+2) non sono ancora tutte chiuse. Le cifre complessive degli iscritti al primo anno (compresi quelli delle lauree magistrali) saranno disponibili nella primavera 2019.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Francesco Abate: Torpedone trapiantati (Einaudi)

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Torino Giovedì 13 dicembre, ore 18 Circolo dei lettori, via Bogino 9. Lo scrittore racconta Torpedone trapiantati (Einaudi) insieme al giornalista e scrittore Maurizio Crosetti. È la storia di una «comitiva di sopravvissuti», che si ritrova a dieci anni esatti dal trapianto di fegato. Francesco viene invitato a una rimpatriata cui interverranno cento trapiantati assieme alle rispettive famiglie. È titubante, non sa se partecipare, ma alla fine, trascinato per un orecchio dalla Mamma, sale con lei sul torpedone. Acciacchi, fobie, farmaci indispensabili e piccole miserie: i protagonisti di questa gita somigliano ciascuno a una maschera della commedia, dal timido al giullare, dallo sbruffone al pauroso. In comune hanno il fatto di essere nati due volte, che è un dono immenso, ma anche una responsabilità. Quella di dover essere felici. Con la sua voce carognesca e a tratti malinconica, Abate ci racconta la storia della nostra fragilità e, al contempo, della nostra cocciuta voglia di vivere. «Quando ho visto un’ottantenne sbucare da un gomito della salita, venirmi incontro, lesta come un capriolo sui sassi traditori, e sbraitare: – Checco, noioso, ma insomma, vi muovete o no?! – ho capito di aver commesso l’irrimediabile cazzata dell’anno 2017: partecipare alla gita dell’associazione sarda trapiantati e portarci pure Mamma».

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Leo Ortolani: Cinzia (Bao)

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Torino Giovedì 13 dicembre, ore 21 Circolo dei lettori, via Bogino 9, presentazione del volume di Leo Ortolani su uno dei personaggi più amati e memorabili: Cinzia (Bao).Di tutti i personaggi di Leo Ortolani, geniale fumettista inventore di Rat-Man, uno dei più amati e memorabili è senz’altro Cinzia, la transessuale platinata la cui storia è raccontata in un inedito romanzo grafico, da leggere per scoprire il suo carattere, i suoi amori, la consapevolezza che ha di sé, lo spregio che serba all’ipocrisia dei perbenisti, tra pathos, comicità e musical.Un volume slegato dal mondo di Rat-Man, come spiega la scrittrice Licia Troisi nell’introduzione: «Cinzia, uno dei personaggi più epici, più forti, più amati di Rat-Man, la saga ventennale sul supereroe ratto (…), innamorata perdutamente di quel ratto, destinata a non essere mai ricambiata, Cinzia la Lucciola della Quinta strada, come ci venne presentata in quelle indimenticabili prime vignette. Era nata così, da una boutade, per avere nient’altro che lo spazio di una battuta. Era il postino che consegnava all’Eroe una copia di Topolino, e a cui Deboroh La Roccia saltava al collo baciandolo. La visione di quelle inconfondibili orecchie da topo aveva indicato all’eroe la sua strada: avrebbe indossato il costume e sarebbe diventato Rat-Man, il supereroe molto sui generis della Città senza Nome». Sì, perché Cinzia è fondamentale nella storia eroica di Rat-Man, anche lei eroina, avvolta in una pelliccia sintetica e fasciata da pantaloni leopardati, il suo è uno sguardo fiero e sprezzante. E la sua è una bellissima, esilarante e commovente storia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce l’Osservatorio Mondiale della Famiglia

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Murcia. “L’obiettivo di questo Osservatorio è fornire un servizio importante di formazione e assistenza alle famiglie, in particolare le più destrutturate, in tutto paesi del mondo”, ha detto il Presidente dell’UCAM, José Luis Mendoza, riferendosi al nuovo Osservatorio Internazionale della Famiglia che è stato presentato nella Sala Stampa del Vaticano giorni fa.
In questo progetto, che ha come germe la richiesta di Papa Francesco di indagare sulla situazione attuale della famiglia, sarà effettuata una ricerca a livello mondiale, che si concentrerà sulla famiglia e sulla povertà con due linee principali: la povertà relazionale e la povertà economica.Nell’atto di presentazione dell’Osservatorio sono intervenuti con José Luis Mendoza, Presidente della UCAM; l’Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II e Francesco Belletti, Direttore del Centro internazionale di studi familiari (CISF) con sede a Milano.José Luis Mendoza ha dichiarato che in questo Osservatorio “mettiamo a disposizione del progetto le risorse umane, logistiche ed economiche necessarie per creare una rete di contatti locali nei cinque continenti: istituzioni specializzate nella ricerca scientifica della famiglia o che lavorano quotidianamente con o per le famiglie, per essere in grado di raccogliere dati affidabili”.Il Presidente dell’UCAM ha anche aggiunto che questo progetto inizierà a svilupparsi in Africa, a Nairobi, in Mozambico, ma anche a Nuova Delhi e in Cina e nei paesi dell’America Latina, seguendo un processo evolutivo. Il Presidente dell’UCAM ha ricordato che la sede centrale di questo osservatorio internazionale della famiglia sarà a Murcia, nella sede dell’Università.José Luis Mendoza ha indicato, inoltre, che “il contributo che l’UCAM offre all’attività dell’Osservatorio, come corpo co-fondatore, è in perfetta armonia con la sua natura, cioè l’aumento della cultura superiore e la piena promozione della persona umana, la diffusione della conoscenza scientifica e lo sviluppo integrale dei membri della comunità accademica”.La UCAM copre la maggior parte del budget di questo progetto che conta di una squadra di traduttori che si scambiano informazioni in tempo reale in cinque lingue.Nel suo intervento, Monsignor Vincenzo Paglia ha ringraziato l’UCAM per fornire la logistica e il centro di collegamento internazionale che riunisce le istituzioni accademiche di 15 paesi in tutto il mondo già in questa fase di presentazione, al quale si aggiungeranno centinaia di università e istituzioni specializzate.Da parte sua, il Direttore del CISF, Francesco Belletti, ha sottolineato “l’interesse nel confrontare sia le vulnerabilità della famiglia sia l’efficacia pratica dei diversi tipi di aiuti, nonché le modalità nelle quali i paesi investono per affrontare l’implosione demografica e il rapido invecchiamento della popolazione in Europa, America e Asia”. (Ursula Vagnozzi)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici, mancano in 2 mila scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Il Governo ha accolto un importante ordine del giorno, che lo impegna a risolvere la vicenda dei ricorrenti al Concorso 2011 per Dirigente Scolastico attraverso l’avvio di una procedura riservata: la raccomandazione accolta dalla Camera è dell’on. Mauro D’Attis, di Forza Italia, che ha portato in Aula la questione dell’esclusione dei tanti docenti che nel 2011 avevano partecipato al concorso per dirigente scolastico ma sono stati esclusi in modo illegittimo, collegandola alla carenza dei presidi in Italia che ha raggiunto le 2 mila unità. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’uguaglianza di trattamento non si può ledere, perché per le procedure passate la soluzione fu accordata. Anief presenterà al Senato emendamenti in merito attraverso la legge di stabilità.

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Educazione fisica alla primaria con 12 mila maestri specializzati

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Il via libera è arrivato riscuotendo il consenso di tutte le componenti politiche, visto che si è giunti all’esame di un testo unificato nel quale sono confluite le proposte C. 523 Marin, C. 784 Vanessa Cattoi, C. 914 Villani, C. 1221 Rossi e C. 1222 Rampelli – Rel. Mariani. È esemplare il commento dell’on. Flavia Piccoli Nardelli (PD) che ha preannunciato “il voto favorevole del suo gruppo e auspica che le risorse necessarie per la copertura finanziaria del provvedimento possano essere effettivamente individuate, in modo da dare concreta attuazione alle misure previste dal provvedimento”. Proprio in virtù di questa comunione di intenti, se c’è la volontà del Governo di far partire tutto dal prossimo anno scolastico, Anief chiede di stralciare il testo e inserirlo nella Legge di Stabilità con un emendamento al Senato. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Bisogna anche ripristinare l’insegnamento per moduli e il docente specialista in lingue inglese. Per fare ciò, occorre trovare nuove copertura finanziarie per aumentare di altri 42 mila i posti in organico tagliati per effetto della legge 133 e 169 del 2008 e dei decreti applicativi. Soltanto così possiamo invertire i rapporti Pirls sul grado di apprendimento dei nostri bambini.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »