Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 5 gennaio 2019

Legambiente e Kyoto Club su normativa dell’end of waste

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

«La semplificazione del riciclo dei rifiuti urbani e speciali, la normativa sul cosiddetto end of waste, deve essere reale ed efficace, al contrario di quanto si stava facendo con la legge di bilancio approvata definitivamente nei giorni scorsi con l’intervento maldestro del Parlamento. Bene ha fatto il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a stralciare quell’articolo dalla manovra economica per farlo tornare dove era stato inizialmente previsto, cioè nel Decreto Semplificazioni. Il nostro augurio è che ora non si facciano ulteriori pasticci nel passaggio parlamentare complicando il testo governativo sulle materie prime seconde che va, invece, nella direzione giusta».È l’appello lanciato dal presidente di Legambiente Stefano Ciafani e dal Vicepresidente di Kyoto Club, Francesco Ferrante per tradurre finalmente in realtà la norma sull’end of waste sulle materie prime seconde, molte volte annunciata in questi mesi dal ministro dell’ambiente Sergio Costa.Da diversi anni l’Italia, infatti, non riesce a semplificare le operazioni di riciclaggio dei rifiuti come richiesto dall’Europa con le ultime direttive europee sul tema. La mancata emanazione di decreti sul fine vita dei rifiuti che dovrebbe rendere più semplici, solo per fare due esempi, il riciclo dei pannolini (l’unico impianto al mondo per trattare i pannolini e avviarli a recupero di materia è stato realizzato in provincia di Treviso ma è fermo perché manca la norma che dovrebbe emanare il ministero dell’Ambiente) o il granulato dei pneumatici fuori uso (manca da anni il decreto per riciclarli ad esempio nella produzione degli asfalti per le strade o nella realizzazione dei campi sportivi), sta creando un corto circuito che rischia di aumentare i flussi di rifiuti che vanno in discarica o negli inceneritori. Anche la chiusura del mercato cinese all’importazione dei rifiuti dall’estero, che spesso ha fatto emergere traffici illegali, ha di fatto ingolfato il mercato italiano e serve creare urgentemente il mercato interno dei prodotti riciclati che con i decreti “end of waste” sarebbe molto più rilevante nei numeri e nelle applicazioni.«Ci auguriamo che questa sia la volta buona per l’approvazione di una norma che faccia decollare definitivamente il riciclaggio dei rifiuti di provenienza domestica o produttiva come ci chiede il nuovo pacchetto di direttive europee sull’economia circolare, grazie alla semplificazione dell’iter autorizzativo – aggiungono Ciafani e Ferrante –. Non c’è più tempo da perdere se vogliamo evitare la realizzazione di altri termovalorizzatori come paventato dal vicepremier Matteo Salvini. Una sciagura per l’economia circolare italiana che dobbiamo evitare rendendo più economiche le politiche di prevenzione, più semplici le operazioni di riciclo, costruendo tanti nuovi impianti industriali per il recupero di materia, a partire da quelli per la frazione organica dei rifiuti nei moderni digestori anaerobici per la produzione di biometano, e favorendo veramente, come previsto dall’obbligatorietà per legge dei criteri ambientali minimi nelle gare pubbliche d’appalto, i prodotti realizzati con materiali da riciclo».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo Programma 2019 del Parco Archeologico di Ercolano

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

casa nettuno e anfitrite_1Parco Archeologico di Ercolano 15 gennaio 2019 conferenza stampa per la presentazione del nuovo Programma 2019 del Parco Archeologico di Ercolano, presso la sala didattica dell’Antiquarium del Parco di Ercolano a partire dalle ore 10,30.Introduce il Direttore Francesco Sirano che avvierà la mattinata con la presentazione del nuovo programma 2019, segue il Convegno “Codici espressivi a confronto. L’esperienza del caso Ercolano”. A conclusione dell’esperienza Maiuri Pop up, il Parco Archeologico di Ercolano propone un approfondimento sull’esperienza del 2018, che ha visto la commistione di codici di comunicazione diversi e la loro utilizzazione in iniziative di coinvolgimento del territorio, per far emergere le ‘best practices’, come eredità per il 2019.Intervengono
Catrin Huber, Newcastle University
Rosaria Gini, Accademia di Belle Arti Napoli
Michele Iodice, Certosa e Museo di San Martino (Napoli)
Alessandro Ciancio, designer
Francesca Del Duca, Herculaneum Conservation Project (foto: copyright beni culturali ercolano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Smisurata Preghiera. 20 anni senza Faber

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Torino Giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 gennaio 2019 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Smisurata preghiera è la canzone finale di Anime Salve (1996), ultimo disco di Fabrizio De André, testamento spirituale in versi e musica dell’artista, ed è anche il titolo scelto per i tre giorni al Circolo dei lettori.
Falegname di parole. Le canzoni e la musica di Fabrizio De André è l’incontro, a partire dal libro omonimo edito da Feltrinelli, con l’autore e Filippo Cosentino alla chitarra, giovedì 10 gennaio, ore 21 al Circolo dei lettori. Per inaugurare il ciclo, un’immersione nella poetica e nello stile di Faber, a tu per tu con i semplici, gli sconfitti e l’attenzione per “gli ignorati e perseguitati dal potere”.
Venerdì 11 gennaio, ore 21 al Circolo, il ciclo Smisurata preghiera prosegue con Una notizia un po’ originale non ha bisogno di alcun giornale, titolo dell’incontro a cura di Linguadoc e citazione da Bocca di rosa, canzone magnifica del 1967.
Sabato 12 gennaio, ore 17 si ricorda Fabrizio De André per immagini, le fotografie di chi, per vent’anni, ha ritratto l’artista, immortalandolo in quelle che sono le sue pose più conosciute. Guido Harari racconta il suo rapporto con l’artista a partire da Sguardi randagi (Rizzoli), raccolta in cui il suo archivio si schiude per la prima volta con oltre 300 fotografie, tra quelle più amate dai fan e inedite. Sono sguardi randagi perché spesso rubati, malgrado l’ufficialità, vincendo la ritrosia di Faber. Ogni scatto è accompagnato da un racconto o da un ricordo, da un aneddoto raccontato dallo stesso De André estratto dalle interviste dello stesso Harari in occasione di due snodi cruciali del suo percorso, dalla leggendaria tournée con la PFM alla sua dipendenza dall’alcol, alla competizione giovanile col padre e col fratello Mauro, fino al rapporto con Dori Ghezzi e i figli Cristiano e Luvi, l’incontro con Fernanda Pivano e Edgar Lee Masters, l’infanzia ritrovata grazie alla nuova attività di agricoltore in Sardegna, la rivoluzione linguistica e musicale di Creuza de ma, il ritorno al “canto civile” degli ultimi dischi. Intervengono Franz Di Cioccio, leader della Premiata Forneria Marconi e Piero Negri, giornalista.
Infine, lo spettacolo che chiude Smisurata preghiera, è Non per un dio (ma nemmeno per un gioco), per raccontare gli “altri eroi” di Faber. La voce narrante è di Michele Di Mauro, alla chitarra e voce Fabrizio Cotto, al violino Livia Hagiu, alla chitarra Alberto Palmulli, chitarra e Alex Jorio alle percussioni. Ma chi sono questi eroi diversi? Sono i dissidenti e disertori che rifiutano la guerra e le convenzioni, i pacifisti e gli anarchici. Ingresso € 7, ridotto Carta Plus € 5 E ancora, nella sede novarese del Circolo dei lettori (Complesso del Broletto, via Fratelli Rosselli 20), va in scena Falegname di parole mercoledì 9 gennaio, ore 21 con Luigi Viva e con Filippo Cosentino.
Negli spazi di via Rosta 23 a Rivoli, invece, lo spettacolo con Bruno Maria Ferraro e Gigi Venegoni, venerdì 11 gennaio, ore 21, Ho visto Nina Volare, tratto da Fabrizio De André. Una goccia di splendore (Rizzoli) di Guido Harari, raccolta di appunti personali, brani di interviste e documenti inediti, per entrare nella storia più intima dell’artista e conoscere la sua poetica, etica e il suo genio, e tutte le sue contraddizioni. È una produzione Tangram Teatro Ingresso € 8, ridotto Carta Plus € 5

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“PRIMA – Initiative Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Parma L’Università di Parma è tra i partner di due progetti vincitori di “call” all’interno del programma europeo “PRIMA – Initiative Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area”, mirato a sviluppare soluzioni innovative e multidimensionali in materia di agricoltura, industria alimentare e uso dell’acqua e a promuovere la loro concreta applicazione da parte degli utenti finali.
I due progetti “MED4Youth” e “SAFFROMFOOD” sono focalizzati su alimentazione e nutrizione e sono realizzati da partnership internazionali. L’ente finanziatore per i partner italiani è il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – MIUR, che per le attività di ricerca di entrambi assegnerà all’Università di Parma circa 640 mila euro. Coordinatore per l’Ateneo è Daniele Del Rio, Professore associato di Nutrizione al Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie e Presidente della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione.A far parte di entrambe le cordate europee è, per l’Università di Parma, il gruppo di ricerca di Nutrizione Umana, con i proff. Daniele Del Rio, Francesca Scazzina, Furio Brighenti e Nicoletta Pellegrini. Per il progetto “SAFFROMFOOD” sono coinvolti anche i proff. Erasmo Neviani, Camilla Lazzi e Valentina Bernini del gruppo di Microbiologia degli Alimenti del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco. Ai docenti vanno aggiunti anche numerosi giovani ricercatori: i Post-Doc Pedro Mena, Daniela Martini, Donato Angelino, Letizia Bresciani, Margherita Dall’Asta e Alice Rosi e i dottorandi e borsisti di ricerca attivi nei laboratori del gruppo.Per il progetto “MED4Youth” sono poi coinvolti anche il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche, con il prof. Federico Bergenti dell’Unità di Intelligenza Artificiale, e il Dipartimento di Medicina e Chirurgia, con il prof. Carlo Caffarelli dell’Unità di Clinica Pediatrica.
Lo scopo principale del progetto “MED4Youth – Mediterranean Enriched Diet for tackling Youth Obesity” è rafforzare le conoscenze relative alla relazione esistente tra dieta mediterranea e salute in termini di riduzione dell’obesità infantile, grazie all’identificazione degli effetti positivi riscontrati dopo il consumo di una dieta mediterranea che includa prodotti salutari tipici del bacino del Mediterraneo. A tal fine, una delle attività centrali di “MED4Youth” sarà la conduzione di uno studio multicentrico basato sulla dieta mediterranea e sull’utilizzo di strumenti tecnologici (ICT), su un target di popolazione adolescente obesa di Italia, Spagna e Portogallo. L’Università di Parma costituirà il centro italiano di riferimento per la conduzione di questo studio d’intervento, mirato anche a comprendere, mediante l’utilizzo di tecniche omiche, se e come la dieta mediterranea possa essere coinvolta nella modulazione del microbiota (le comunità batteriche che risiedono nell’intestino) e nella produzione di specifici metaboliti colonici. Questo approccio multidisciplinare permetterà di aumentare le conoscenze relative ai benefici della dieta mediterranea nella prevenzione dell’obesità e di fattori di rischio cardiovascolare nella popolazione giovanile europea. Nel progetto sono coinvolti altri due centri di ricerca europei: Fundació Eurecat (Spagna – ente coordinatore) e Universidade de Coimbra (Portogallo). Nella partnership anche tre piccole e medie imprese: NOVAPAN S.L. (Spagna), Shikma Field Crops (Israele) e Scientific Food Centre (Giordania).
“SAFFROMFOOD – Valorisation of saffron and its floral by-products as sustainable innovative sources for the development of high added-value food products” ha come principale obiettivo quello di ideare e sviluppare prodotti a elevato valore nutrizionale utilizzando materiali di scarto provenienti dalla lavorazione dello zafferano vero (Crocus sativus), ottimizzando un processo produttivo eco-sostenibile. Lo zafferano è una pianta diffusamente coltivata nei paesi del bacino mediterraneo sia per finalità alimentari sia per scopi medicinali e la sua produzione prevede enormi quantità di materiale di scarto contenenti ancora una notevole frazione di composti bioattivi. Scopo del progetto è quello di recuperarli per creare un nuovo mercato fatto di integratori, di aggregati per la cosmetica, di composti per fortificare alimenti e numerose altre applicazioni. Il progetto prevede la sinergia di altri 8 partner: centri di ricerca come il Centre de Recherche Scientifique et Technique sur les Régions Arides (Algeria), il Max Rubner-Institut (Germania), l’INRA-Nutri Neuro (Francia), l’Instituto de Biologia Experimental e Tecnológica (Portogallo), industrie come Activ’Inside (Francia) e atenei come l’Universidad de Murcia (Spagna), l’Université Abderrahmane Mira de Béjaia (Algeria) e l’Universidad Miguel Hernandez (Spagna – ente coordinatore).

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incursione dei protagonisti della serie Netflix ‘La Casa di Carta’ agli Uffizi di Firenze

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Firenze Palazzo Pitti, Piazza Pitti, 1. A sorpresa, il Professore (Alvaro Morte), Berlino (Pedro Alonso) ed il regista del serial, Jesus Colmenar, si sono presentati questo pomeriggio in visita nella celebre galleria fiorentina. A far loro da guida tra i capolavori del museo è stato lo stesso direttore Eike Schmidt. La visita è durata oltre un’ora: attori e regista si soffermati in particolare, ad ammirare i Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Primavera e Venere del Botticelli, la tribuna del Buontalenti, l’Adorazione dei Magi e l’Annunciazione di Leonardo, il Tondo Doni di Michelangelo (davanti al quale si sono concessi un selfie), la Medusa e il Bacco di Caravaggio. Anche alcune opere meno famose hanno attirato la loro attenzione: tra queste, soprattutto, il Marte di Bartolomeo Ammannati. Il tour si è svolto durante l’orario di apertura della galleria; non pochi visitatori, sorpresi, hanno scattato foto e chiesto selfie al Professore e a Berlino. Durante la visita gli interpreti della fortunata serie spagnola hanno scambiato battute con il direttore Schmidt. “A che ora chiude il museo?”, ha detto il Professore osservando attentamente le protezioni della Venere e le telecamere presenti nella sala. “E’ impossibile da rubare”, ha replicato sorridendo Schmidt. “Lei non sa con chi sta parlando”, ha ribattuto scherzosamente il Professore. “Spero che adesso non vogliate pianificare un colpo dei vostri agli Uffizi – li ha salutati al termine del tour il direttore – ma se vorrete girare nel museo alcune scene della quarta stagione sarete i benvenuti”. Il cast della Casa di Carta si trova oggi a Firenze per girare alcune scene della terza stagione della serie, seguita su Netflix da milioni di persone in tutto il mondo. Le riprese si sono svolte in piazza del Duomo e al piazzale Michelangelo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riprendono, nel 2019, gli incontri dell’on. Nissoli con la Comunità italiana all’estero

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

“L’esigenza di tenere un rapporto costante con i cittadini e quindi un’esigenza di vicinanza – afferma l’on. Nissoli – ieri, mi ha portata a Los Angeles dove, al Consolato, ho incontrato la nuova Console Generale, Silvia Chiave, e ho preso atto del lavoro che i nostri diplomatici svolgono sul territorio anche attraverso una riunione con tutto il personale del Consolato. Successivamente, ho incontrato la Comunità italiana di Los Angeles, sapientemente organizzata dalla produttrice cinematografica Paola Cipollina. A tale incontro ha partecipato anche il Console Generale, che ringrazio veramente di cuore per la sua disponibilità ad essere presente. Come deputata eletta nella Circoscrizione estero- Ripartizione Nord e Centro America ho voluto invitare direttamente tutti gli italiani che vivono nell’area di Los Angeles, per ascoltare le loro esigenze, i loro problemi e le loro necessità in modo da tradurle poi in azione parlamentare. Durante questi incontri, ho avuto occasione anche di confrontarmi con la Presidente del Comites, dott.ssa Eleonora Granata”
L’incontro che si è tenuto a Los Angeles viene definito dall’on. Nissoli incontro“Open House”, o meglio a porte aperte”. Infatti, si tratta di incontri a porte aperte con gli italiani all’estero che, a partire dalla scorsa Legislatura, si aggiungono agli incontri organizzati dalla Comunità stessa. Questo tipo di incontri nasce dall’esigenza di intercettare queste nuove emigrazioni che sempre di più usano i social come mezzo di comunicazione.“Un viaggio – conclude l’on. Nissoli – che non si ferma qui ma che continuerà nei prossimi mesi per incontrare quei tanti giovani che hanno lasciato la Madrepatria senza, però, dimenticare le Comunità già presenti, da tempo, sul territorio”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Nel 2018 ancora provvedimenti tra continuità e controriforma

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Anno controverso tra licenziamenti e mancate assunzioni, concorsi riservati per gli insegnanti e stabilizzazioni per le Rsu, aumenti di stipendio e impoverimento dei salari, ricorsi e contro-ricorsi dove una sentenza dell’Adunanza Plenaria prima viola il giudicato poi è rimessa in discussione, mentre 50 mila maestre garantiscono la continuità didattica, tra annunci in campagna elettorale e nei social smentite dai fatti. Anief diventa rappresentativa dopo trent’anni di blocco nel comparto. Ecco la tabella mese per mese dei principali provvedimenti.Tanti provvedimenti, tutti non risolutivi, alcuni aprono un nuovo contenzioso con la probabile procedura d’infrazione della UE per l’abuso dei contratti a termine nonostante i nuovi concorsi. Salta la copertura dello stipendio di 66 mila supplenti di sostegno per il biennio 2020/21, mentre si torna al vecchio sistema di reclutamento, senza riaprire il doppio canale, con l’abbandono della formazione iniziale universitaria. Si avvia la stabilizzazione dei co.co.co. delle cooperative senza i 40 mila Ata precari a tempo determinato. Si lasciano senza speranza di reclutamento gli 80 mila docenti supplenti con 36 mesi di servizio che aspettavano un concorso riservato, mentre almeno 10 mila maestre dovranno sperare ancora in una nuova pronuncia della Plenaria o della Cassazione, per salvaguardare il proprio posto. Dopo tanti annunci nei social, poche le novità sugli organici, peraltro, nei licei musicali dovute al commissariamento del Miur ottenuto dall’Anief che diventa rappresentativa alle elezioni RSU.Per combattere la piaga del precariato, Anief continua le battaglie in tribunale per salvaguardare le immissioni in ruolo, a partire dai maestri con diploma magistrale, e per far stabilizzare e risarcire tutti i lavoratori che hanno dovuto sottoscrivere contratti a termine per anni e anni. Il giovane sindacato ha chiesto anche il rinvio del merito di tutti i ricorsi pendenti sulle GaE, nelle more di una nuova pronuncia dell’Adunanza Plenaria prima e di quelle delle SS.UU. della Cassazione sull’annullamento della sentenza n. 11 della stessa Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017. Inoltre ha attivato nuovi ricorsi avverso i bandi dei tre concorsi banditi per la scuola secondaria, per la scuola dell’infanzia e primaria e per DSGA contestando l’esclusione di migliaia di precari.La principale novità del 2018, dopo dieci anni di blocco economico e normativo, è stata la sottoscrizione del CCNL del comparto Istruzione e Ricerca, il 19 aprile 2018, con timidi aumenti stipendiali lontani dall’aumento del costo della vita (un terzo), e innovazioni normative riguardanti le relazioni sindacali e le materie della contrattazione integrativa. Certamente il 2018 sarà ricordato anche per il superamento della soglia minima del 5%, tra dato elettorale e dato associativo, dell’Anief che muta il quadro dei soggetti sindacali rappresentativi, dopo trent’anni, e dall’incapacità della politica di risolvere il semplice problema del riconoscimento del valore abilitante del diploma magistrale ai fini dell’accesso ai ruoli conseguito prima dell’avvio dei corsi di laurea in scienze della formazione primaria. Il 2018 è stato anche l’anno dei paradossi proprio per la mancata riapertura delle GaE, con il licenziamento di docenti assunti in ruolo dopo il superamento dell’anno di prova e con il raddoppio delle cattedre andate deserte durante le ultime convocazioni estive per l’immissione in ruolo nonostante i due concorsi riservati banditi per assumere gli insegnanti, a cui aggiungere un nuovo concorso per i co.co.co della Provincia di Palermo, per Dirigente scolastico e per DSGA.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Lezioni private tassate al 15%, la flat tax per i docenti non convince

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Tra i tanti provvedimenti poco risolutivi per la scuola, la legge di bilancio, appena approvata alla Camera, porta anche le lezioni private sostenute dagli insegnanti da tassare al 15%: la norma, contenuta nell’articolo 1 dal comma 13 al comma 16, punta alla rivisitazione del regime fiscale che riguarda le lezioni private che i docenti impartiscono come lavoro extrascolastico (non comunque ai propri alunni). La tassazione passa dalle attuali percentuali legate alle aliquote dal 27 al 38% ad una aliquota fissa del 15% che include anche tutte le imposte sul reddito (dall’Irpef, alle tasse regionali e comunali). Secondo Marcello Pacifico (Anief-Cisal) anziché tassare le ripetizioni degli insegnanti meno pagati d’Europa, dopo Grecia e Paesi dell’Est, per eliminare la piaga dei corsi in nero sarebbe stato decisamente meglio disporre ulteriori finanziamenti per incrementare i corsi di recupero anche attraverso l’utilizzo del personale su organico potenziato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

16.000 persone costrette a fuggire in Congo-Brazzaville a causa degli scontri inter-comunitari nella Repubblica Democratica del Congo

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, sta sostenendo le autorità locali della Repubblica del Congo nell’assicurare assistenza umanitaria ai circa 16.000 rifugiati da poco arrivati dalla Repubblica Democratica del Congo (RDC). Le persone fuggono dagli scontri mortali esplosi a fine dicembre 2018 fra due comunità a Yumbi, nella Provincia di Mai-Ndombe, nella RDC occidentale. Un’antica rivalità fra le comunità Banunu e Batende ha portato al riaccendersi delle ostilità. Si ritiene che il nuovo conflitto abbia causato diversi morti e che circa 150 persone abbiano raggiunto il Congo-Brazzaville riportando ferite.Si tratta del più elevato afflusso di rifugiati in Congo-Brazzaville dalla RDC in quasi dieci anni, da quando circa 130.000 persone erano state costrette alla fuga in seguito agli scontri etnici nell’ex Provincia dell’Equatore, nel 2009.
I rifugiati, per la maggior parte donne e bambini della tribù Banunu, continuano ad arrivare nei Distretti di Makotipoko e Bouemba della Repubblica del Congo, dove le autorità congolesi e le agenzie delle Nazioni Unite, inclusa l’UNHCR, stanno assicurando assistenza medica e distribuzione di beni alimentari e non.I rifugiati in fuga dalla RDC riferiscono di attacchi che hanno causato l’incendio delle case e la morte di diverse persone. In molti hanno temuto un inasprimento del conflitto.
Una recente missione umanitaria di monitoraggio a Yumbi ha rilevato la presenza di oltre 450 case distrutte in seguito agli scontri e di persone che necessitavano urgentemente di assistenza di base fra cui cibo, assistenza sanitaria e alloggio. Nel Congo-Brazzaville, i rifugiati sono insediati nelle remote località di Makotipoko, Bouemba, Mopongo e Mpouya, nel Dipartimento di Plateaux, fra le comunità locali.
Le autorità della Repubblica del Congo hanno fatto richiesta formale di assistenza all’UNHCR e ad altre organizzazioni umanitarie. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati sta coordinando le operazioni di soccorso per sostenere il governo nell’assicurare assistenza ai rifugiati.L’UNHCR e il Programma Alimentare Mondiale (World Food Programme/WFP) hanno già dispiegato le proprie squadre nella regione, distribuendo beni di prima necessità, fra cui cibo e teloni, a partire dal 29 dicembre. Le distribuzioni di cibo sono cominciate il 1 gennaio 2019 a Bouemba e saranno estese ad altre località nei prossimi giorni.
Tuttavia, i rifugiati continuano a vivere in condizioni precarie. Sono accolti in aree remote dove le comunità locali faticano già ad avere accesso ad acqua, cibo e assistenza medica. Le organizzazioni umanitarie, inoltre, sono ostacolate da problemi logistici, dal momento che alcune località sono accessibili solo attraverso il fiume. La stagione delle piogge e le inondazioni hanno esposto i nuovi arrivati alla malaria e a malattie idrotrasmesse.Attualmente la Repubblica del Congo accoglie circa 60.000 rifugiati, provenienti principalmente dalla Repubblica Centrafricana, dalla RDC e dal Ruanda.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I dati ISTAT mostrano una sanità e una spesa dei Comuni per i servizi sociali molto disomogenea tra le varie Regioni Italiane

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Lo dichiara in una nota il Seg.Gen. UIL FPL Michelangelo Librandi.Si evidenzia una ulteriore riduzione della dotazione dei posti letto ordinari negli anni 2014 -15 a 3,2 posti per mille abitanti rispetto alla normativa nazionale che ne prevede 3,7 ogni mille abitanti. In questo caso le differenze tra le varie regioni italiane sono importanti: si passa dal 2,8% al Sud al 3,5% ogni mille abitanti al Nord.Nell’ambito dell’assistenza territoriale, anche quella fornita presso le strutture per l’assistenza residenziale e semiresidenziale, che garantisce una risposta adeguata alla domanda sanitaria da parte di persone non autosufficienti o con gravi problemi di salute, nonostante nel periodo 2014-2016 sia stata potenziata con più posti letto passati da 240 mila nel 2014 a 250 mila nel 2016, presenta una significativa disparità fra Nord e Sud, con valori per le regioni settentrionali decisamente più elevati rispetto a quelli del Mezzogiorno.Infine nonostante l’ammontare delle risorse impiegate per il welfare locale sia in aumento, sul fronte della spesa dei Comuni per i servizi Sociali il divario tra le varie regioni Italiane è marcato; nel Sud in cui risiede il 23% della popolazione, si spende solo il 10% delle risorse destinate ai servizi socio-assistenziali. Per non parlare della spesa pro-capite per i servizi socio-assistenziali: si passa dai 22 euro della Calabria ai 517 della Provincia Autonoma di Bolzano.Una delle poche note positive di questi dati sono invece le risorse quasi raddoppiate destinate ai disabili. Tuttavia anche per l’assistenza rivolta ai disabili le differenze territoriali sono rilevanti: mediamente un disabile residente al Nord-est usufruisce di servizi e interventi per una spesa annua di oltre 5.150 euro mentre al Sud il costo dei servizi ricevuti è di quasi 865 euro pro-capite.Da troppo tempo – conclude Librandi – stiamo denunciando questo divario tra Nord e Sud sia in Sanità che nel Sociale senza tuttavia riscontrare alcun cenno di miglioramento.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francesca Domenech Wuttke, new Chief Digital Officer and new member of the Management Board in Almirall

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Almirall, S.A. has announced the appointment of Francesca Domenech Wuttke as the new Chief Digital Officer and member of the Management Board of the company.
In her new role, Francesca Domenech Wuttke will report directly to Peter Guenter, Chief Executive Officer, Almirall, and will be responsible for developing and executing the end-to-end digital strategy, a key pillar in the future success of Almirall.She will lead the Digital Transformation for Almirall, defining the new digital governance model, developing and prioritizing the enterprise wide Digital Project Portfolio and working closely with all business stakeholders.“Digital transformation in healthcare is a huge opportunity for any biopharmaceutical company. We are certain that Francesca is the best person to lead the transformation with Almirall”, explained Peter Guenter, Chief Executive Officer, Almirall. “She will join us after more than 25 years of international strategic, commercial and transactional experience. She has excellent firsthand knowledge of the potential that digital technology has in the healthcare industry, so we are fortunate to have her”.During the last few years, Francesca has led European investments as Managing Director Europe for the Global Health Innovation Fund MSD’s venture capital arm. The fund is exclusively focused on investments in digital health solutions and services and there, she designed the investment thesis to accelerate the digital clinical trial ecosystem, with much success. For example, she invested in a digital clinical trial patient recruitment platform as well as a platform that interrogates electronic medical records for genomic phenotyping, clinical trial applications and Real World Evidence. Previously, she also worked as Global Director, Commercial Strategy at Novartis and she was co-founder of Asten BioPharma Avisors, a healthcare consultancy that supports business development of biopharmaceutical companies interested in investments in biotechnology. During her experience in venture capital, private equity, start-ups, consulting and pharma companies, Francesca has shown a great ability to distill scientific and clinical data into investment opportunities, having prospected and evaluated hundreds of opportunities.Francesca holds a PhD in Pharmacology from Weill Cornell Graduate School of Medical Sciences and a B.A. in Biology and Society by the Cornell University College of Arts and Sciences. Francesca is an American citizen who lives with her family in Barcelona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aging LGBT Population Facing Unique Challenges

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

The first Miami Valley LGBT Horizons of Aging Summit focusing on issues facing lesbian, gay, bisexual and transgender (LGBT) older adults will be held February 11 and 12, 2019, at the Sinclair College Conference Center in Dayton. It is being presented by the United Church Homes’ Ruth Frost Parker Center for Abundant Aging, Rainbow Elder Care of Greater Dayton and Public Health – Dayton & Montgomery County.The event will be headlined by a screening of the film Gen Silent which chronicles the challenges of older LGBT individuals seeking support as they age. Nationally renowned speakers include producer Stu Maddux of the film Gen Silent, Dr. Nii-Quartelai Quartey, national leader of LGBT Initiatives for AARP, and Dr. Jason Flatt, University of California San Francisco, who recently released the first major research on dementia in the LGBT community.Breakout session topics will include: culturally competent LGBT care/service, affordable senior living, transgender aging, Social Security and hospice care for LGBT individuals.Public Health’s LGBTQ Health Initiatives Project Manager, Jerry Mallicoat said, “For the first time in America we have a growing population of older LGBT people who have lived quite openly when they were younger. As they age and need support services, these individuals often face bias, stigma, and discrimination from healthcare and other service providers that might not care for older LGBT adults in a way that is both culturally competent and sensitive to their needs. Sometimes, older LGBT people feel the need to go back in the closet to get necessary services, and we need to avoid that happening so they can live affirmed lives as they age.” “This event is really about building community,” said Rev. Beth Long-Higgins, executive director of United Church Homes’ Ruth Frost Parker Center for Abundant Aging. “United Church Homes wants to open people’s eyes and hearts to the challenges older LGBT adults face, and drive collaborative solutions that nurture their personal and spiritual needs as they age.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »