Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 gennaio 2019

Scuola – Audizione dell’Udir in I e VIII Commissione del Senato sul Decreto-Legge 135/18 “Semplificazioni”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Alle commissioni di rifermento, presso Palazzo Madama, la delegazione Udir, composta da Patrizia Costantini, Pietro Perziani e Serena Maiorca, ha presentato modifiche per il reclutamento dei ricorrenti al bando di concorso 2011, del nuovo regolamento di contabilità degli istituti, per la valutazione dei dirigenti scolastici, sulla responsabilità in tema di sicurezza e di utilizzo delle risorse, del nuovo salario accessorio con il versamento della RIA nel FUN di area. Con questa iniziativa l’Udir inizia il nuovo anno in prima linea e, nella giornata odierna, richiede modifiche al disegno di legge n. 989, poiché sono molteplici i punti che riguardano il sistema scolastico contenente “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione”. Il giovane sindacato presenta infatti l’elenco delle proposte di modifica agli articoli 10 e 11 del Decreto – Legge 14 dicembre 2018, n. 135. Il testo, diviso in 5 sezioni, chiede nelle specifico: la semplificazione del reclutamento dei DS; la semplificazione della contabilità dell’istituto; la semplificazione della valutazione dei dirigenti scolastici; la semplificazione delle norme sulla sicurezza degli istituti scolastici; il salario accessorio dei dirigenti scolastici.Per quanto riguarda la semplificazione del reclutamento dei dirigenti scolastici, la norma intende semplificare le procedure “prevedendo l’ammissione dei ricorrenti avverso il bando di concorso 2011 e dei presidi incaricati a un nuovo corso intensivo per l’immissione nei ruoli di dirigente scolastico per sanare il contenzioso in corso giunto alla Corte Costituzionale sulla legittimità costituzionale dell’articolo 1, comma 88, della legge n. 107/15 e delle successive assunzioni disposte. Le ulteriori risorse finanziarie sono reperite dal fondo della Buona scuola”.Per il campo invece concernente la semplificazione della contabilità d’Istituto, si chiede di aggiungere al comma 2, articolo 10, che “le risorse rese disponibili per ogni anno scolastico e non assegnate negli anni scolastici precedenti ad ogni istituzione scolastica sono impiegate dalla stessa negli anni successivi anche per finalità diverse da quelle originarie”, per poter quindi assicurare l’utilizzo integrale delle risorse ripartite dal Fondo “La Buona scuola” di cui all’articolo 1, comma 202 della legge 13 luglio 2015, n. 107, come incrementate dai risparmi autorizzati dall’articolo 1, comma 793 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e attuare le attività di istruzione, di formazione e di orientamento proprie dell’istituzione interessata, come previste ed organizzate nel piano triennale dell’offerta formativa, di seguito denominato P.T.O.F.”. Infatti, alla luce delle improrogabili esigenze di funzionamento delle istituzioni scolastiche, la norma semplifica le procedure di utilizzo delle risorse del Fondo per “La Buona Scuola” e delle altre eventuali risorse finanziarie non distribuite senza aggravio di spese per la finanza pubblica.
Il sindacato richiede anche la semplificazione della valutazione dei DS, attraverso l’aggiunta, all’articolo 10, del seguente comma: “a partire dall’a. s. 2019/2020, la valutazione dei dirigenti scolastici si effettua con le stesse modalità previste per i dirigenti dell’AFAM, delle Università e della Ricerca confluiti nella stessa Area Istruzione e Ricerca di cui all’Ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro sottoscritta il 13 dicembre 2018 per il Triennio 2016-2018. Conseguentemente entro 180 giorni dall’approvazione della presente legge è emanato dal Ministro dell’Istruzione e della Ricerca una Direttiva sulla valutazione dei dirigenti scolastici nel rispetto di quanto già disposto dall’articolo 1, comma 93 della legge 13 luglio 2015, n. 107. Conseguentemente, a partire dal 1 settembre 2019, cessa di aver efficacia la composizione del nucleo di valutazione previsto dal successivo comma 94, dell’articolo 1 della suddetta legge. Gli eventuali risparmi di spesa sono versati nel Fondo Unico Nazionale di cui all’articolo 42 del Contratto Collettivo Nazionale Lavoro del 1 marzo 2002”. La norma intende infatti adottare, nel rispetto delle competenze specifiche individuate dal legislatore sul ruolo e le responsabilità del dirigente scolastico, le stesse modalità di valutazione riservati agli altri dirigenti confluiti nella stessa area dell’istruzione e della ricerca il Fondo Unico Nazionale di cui all’articolo 42 del Contratto Collettivo Nazionale Lavoro del 1 marzo 2002 a seguito dell’approvazione del CCNQ del 13 LUGLIO 2016. Si passa ora a un argomento molto sentito da Udir, quello sulla Sicurezza: si intende infatti snellire l’iter, in modo da semplificare le norme sulla sicurezza degli istituti e da fortificarne l’efficacia, rendendo il proprietario dell’immobile responsabile delle varie azioni di messa in sicurezza. Si vuole infatti aggiungere all’articolo 10, dopo il comma 2, che: “Nell’ipotesi di pericolo grave, immediato e imprevedibile, il Dirigente Scolastico ha la facoltà di inibire porzioni di spazi didattici o l’intera Istituzione scolastica ed educativa, senza essere sanzionato per il reato d’interdizione di pubblico servizio e senza la necessità di recuperare le giornate lavorative didatticamente perse per il raggiungimento della soglia dei duecento giorni di lezione, dando comunicazione al Proprietario dell’immobile nonché al Prefetto”. Il Proprietario dell’immobile, ricevuta la notifica dell’inibizione parziale o dell’interdizione dell’intera Istituzione scolastica, è obbligato ad intervenire repentinamente mediante relazione tecnica, al fine di trovare una soluzione alternativa utile al prosieguo in sicurezza delle attività didattiche. Inoltre, ogni “Dirigente Scolastico è autorizzato a creare nel bilancio annuale d’Istituto un capitolo di spesa destinato alla sicurezza, al fine di far fronte agli obblighi per la costituzione del R.S.P.P. e del S.P.P cui poter stornare qualunque tipologia di risorse assegnate annualmente alle Istituzioni scolastiche ed educative dal Ministero del Lavoro di concerto con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca e del Ministero dell’Economia e Finanza mediante specifico capitolo di spesa oltre a quelle previste dall’articolo 39 del Decreto Interministeriale del 28 agosto 2018, n. 129”. Si passa poi all’ultima sezione, il Salario accessorio; si intende aggiungere la lettera C all’articolo 11 comma1: “c) alle quote di retribuzione individuale di anzianità dei dirigenti scolastici cessati dal servizio a partire dal 31 agosto 2012. Conseguentemente è rideterminato, dal 1 settembre 2019, il Fondo Unico Nazionale di cui all’articolo 42 del Contratto Collettivo Nazionale Lavoro del 1 marzo 2002. Per quanto riguarda il recupero delle quote spettanti ai dirigenti in servizio dal 1 settembre 2012 si provvede mediante utilizzo delle risorse destinate alla contrattazione collettiva nazionale di lavoro in favore dei Dirigenti Scolastici integrate da quelle previste dall’articolo 1, comma 86, della legge 13 luglio 2015, n. 107, come modificata dall’articolo 1, comma 591, della legge 29 dicembre 2017, n. 205 e da ulteriori risparmi di spesa”.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricorre oggi l’anniversario della nascita della fotografia

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

E’ stata presentata il 7 gennaio del 1839 all’Accademia francese di Scienze dallo studioso François Arago.Nella biblioteca di storia e cultura del Piemonte, a palazzo Cisterna, la Città metropolitana di Torino conserva alcune fotografie storiche di particolare pregio grazie al patrimonio custodito nel cosiddetto “Fondo Parenti”, il fondo del bibliofilo e scrittore Marino Parenti, acquistato dall’allora Provincia di Torino nell’ormai lontano 1966: la sezione fotografica è particolarmente interessante, contiene materiali notevoli, in particolare ritratti e vedute del milanese Luigi Sacchi (1805-1861), celebre incisore e illustratore dedicatosi alla metà degli anni ’40 dell’Ottocento alla fotografia nella versione calotipica diffusa dal Talbot. Luigi Sacchi percorse tutta l’Italia fotografando monumenti e vedute del nostro paese e raccogliendo il materiale nei complessivi fascicoli dei Monumenti, vedute e costumi d’Italia (1852-55).Parte di questo materiale è stato oggetto di un restauro nel 1998 da Sandra Petrillo con una delicatissima operazione, ma molto resta ancora da fare: proprio nei mesi scorsi la Città metropolitana di Torino ha concordato il restauro di 5 fotografie storiche con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” che ne farà oggetto di studio e lavoro per i propri allievi (carla gatti)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Continua il penoso inseguimento a sinistra tra sindaci disobbedienti e governatori ricorrenti”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Chi sarà più umanitario? Chi vincerà la palma del più sincero antirazzista? In questo cupio dissolvi della sinistra si dimentica la richiesta crescente da parte degli italiani di porre un freno all’immigrazione incontrollata e al business dell’accoglienza. Ma soprattutto si cerca di far dimenticare la vera colpa del Pd, che ha inserito nel circuito dell’accoglienza SPRAR decine di migliaia di migranti senza titolo e non ha velocizzato i tempi del responso sulla concessione dell’asilo. È invece sacrosanto limitare l’accesso agli SPRAR ai veri profughi e ai minori non accompagnati, persone che necessitano di reali percorsi di integrazione diversamente dai tanti che di lì a poche settimane si vedranno negato l’asilo e dovranno quindi essere rimpatriati”.
È quanto dichiara in una nota il responsabile nazionale Enti Locali di Fratelli d’Italia, Carlo Fidanza.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bruxelles: Riunioni commissioni e gruppi politici

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Bruxelles: Settimana 7 – 13 gennaio 2019 Trasporto/”Pacchetto mobilità”. La commissione Trasporti voterà la bozza per contrastare le pratiche illegali nel trasporto stradale e migliorare le regole sui periodi di distacco e riposo dei conducenti. (Giovedì)
Preparativi alla plenaria. I gruppi politici si prepareranno per la sessione plenaria del 14-17 gennaio a Strasburgo, dove sarà votato un nuovo strumento di sostegno ai valori dell’Ue che include l’eventuale sospensione di fondi europei, le raccomandazioni finali della Commissione speciale PEST sulla procedura di autorizzazione dei pesticidi così come il programma InvestEU. L’obiettivo di quest’ultimo strumento è quello di stimolare l’occupazione, la crescita e gli investimenti. I deputati valuteranno, inoltre, il lavoro della presidenza austriaca uscente e di quella rumena del primo semestre 2019. In programma anche la discussione sulle conclusioni del Consiglio europeo di dicembre mentre proseguirà il dibattito sul futuro dell’Europa con il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez presente in plenaria mercoledì mattina.
L’agenda del presidente. Il presidente Antonio Tajani parteciperà alla cerimonia di lancio della presidenza rumena del Consiglio. (Giovedì)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat: reddito famiglie frena, potere d’acquisto giù

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Secondo i dati Istat resi noti oggi, nel terzo trimestre del 2018 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,3%.”Il Paese arretra. Si peggiora invece di migliorare. Il reddito disponibile delle famiglie, che nel secondo trimestre era salito dell’1,1% rispetto al trimestre precedente, ora sale appena dello 0,1%. Bisogna tornare al terzo trimestre 2016 per avere un incremento più basso” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Fino a che il potere d’acquisto peggiora ed i redditi restano al palo, è chiaro che i consumi non potranno ripartire come servirebbe per rilanciare la crescita e si resterà agli zero virgola. Inoltre, dato che i risparmi non si possono sacrificare a lungo, il rischio che si torni in territorio negativo è dietro l’angolo” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rientro a scuola con qualche chilo in più

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

La Befana è volata via a bordo della sua scopa e con lei sono finite le vacanze di Natale. I giorni di festa hanno portato ai bambini i tanto sospirati regali ma anche qualche chilo di troppo. Merito (o colpa) dell’alimentazione sregolata di queste due settimane di festività.
La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale fornisce utili consigli per tornare sui banchi in forma e per “rimettere in sesto” l’intestino del bambino.L’alimentazione, spiegano gli esperti della SIPPS, deve essere reimpostata sulla base dei quattro pasti principali, dicendo ‘No’ ai digiuni forzati, ma con una ripresa progressiva dell’attività motoria e una cura nella preparazione dei pasti. Soprattutto per quanto riguarda il periodo natalizio che ci siamo appena lasciati alle spalle, non sono soltanto le trasgressioni alimentari a causare disturbi ma la colpa va ricercata anche dei numerosi virus circolanti, che possono creare problemi all’apparato digerente. Può anche succedere, ad esempio, che una classica indigestione alteri la flora batterica e renda l’intestino più vulnerabile nei confronti di eventuali patogeni. Oppure che un microrganismo, che inizialmente causa febbre, tosse e altri sintomi respiratori, possa favorire anche nausea, vomito, scariche liquide, interferendo sui processi digestivi.
Quali sono, allora, i provvedimenti più indicati per aiutare il bambino a stare meglio?
“Innanzitutto bisogna seguire un’alimentazione semplice – afferma il Dottor Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS -, non necessariamente “in bianco”, ma caratterizzata da piatti poco conditi ed elaborati: spaghetti al pomodoro, bistecca o pesce ai ferri, oltre a pasta e fagioli e minestrone. Fondamentale è anche un giusto equilibrio tra alimenti animali e vegetali: sulla tavola devono sempre trovare posto frutta e verdura e se proprio non fossero graditi al bambino, se pure con una perdita delle fibre queste fonti di nutrienti importantissimi possono essere proposte sotto forma di succhi e centrifugati, preparati in casa e consumati al momento”.Attenzione, poi, alle quantità dei pasti consumati nell’arco della giornata.“In presenza di disturbi – aggiunge il Dott. Piercarlo Salari, pediatra responsabile del Gruppo di Lavoro per il sostegno alla genitorialità della SIPPS – è meglio che siano leggeri e frequenti piuttosto che radi e abbondanti. I grassi devono essere consumati in quantità ridotte per una questione calorica, perché rallentano e appesantiscono la digestione. Se poi l’assunzione di latte dovesse causare meteorismo o diarrea, la motivazione potrebbe essere legata a un deficit anche estemporaneo di lattasi, l’enzima che degrada il lattosio in due zuccheri semplici e più facilmente digeribili. In questo caso si può fare ricorso a un preparato, disponibile sotto forma di integratore alimentare, a base proprio di questo enzima. Se i disturbi dovessero persistere e insinuare il sospetto di una reale intolleranza al lattosio, si può eseguire uno specifico test per la sua conferma. Non dimentichiamo l’importanza che riveste l’attività fisica, vero e proprio stimolo favorevole sulla motilità del tubo digerente, e l’assunzione di preparati probiotici, utili a ripristinare un assetto equilibrato della microflora intestinale. Infine, se si è stravolto il ritmo sonno-veglia sarà opportuno un recupero graduale degli orari tradizionali”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’America è di scena: Festival di cultura americana

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Roma Martedì 15 gennaio 2019 – ore 12 CENTRO STUDI AMERICANI Via Michelangelo Caetani, 32 presentazione del Festival di cultura americana in programma dal 21 al 27 gennaio 2019. Interverranno come relatori:
Donatella Codonesu – Direttore Artistico
Tomaso Thellung – Direttore Associato/Produttore Esecutivo
Laura Caparrotti – Direttore Associato/Responsabile Relazioni USA
Stephan Wolfert – Artista VIP
Saranno presenti alcuni artisti di InScena! 2019
A partire dall’esperienza maturata nei cinque anni di In Scena!, festival di teatro italiano a New York, approda in Italia, in esclusiva per la Città di Roma, OnStage!festival, rassegna in lingua originale nata con lo scopo di veicolare la cultura americana attraverso l’incontro “personale” ed efficace con il teatro, e di costruire un dialogo permanente fra i due paesi, attraverso un network professionale dedicato.
La conferenza stampa di presentazione, alla presenza di organizzatori e addetti ai lavori, avrà luogo il 15 gennaio presso il Centro Studi americani di Roma. L’ingresso è libero a tutti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Roma martedì 22 gennaio, fino al 4 febbraio 2019 presso la Galleria Angelica, via di S. Agostino, 11 si inaugura la mostra di pittura con l’artista Adriana Pignataro e di scultura dell’artista Annamaria Polidori, nell’ambito del progetto Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo elaborato dalle stesse artiste. La mostra personale di Adriana Pignataro è a cura di Antonietta Campilongo.
La mostra di Adriana Pignataro, s’inserisce nell’ambito del progetto Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo che vede la partecipazione di un’altra artista, la scultrice Annamaria Polidori, due artiste italiane che si stanno distinguendo per la singolarità concettuale che è alla base della loro produzione artistica. La mostra della Pignataro propone opere di medio e grande formato – alcune delle quali sono state esposte in prestigiose mostre internazionali. Hanno scritto di lei: Claudio Strinati – Giorgio Bonomi
Testi tratti dal catalogo: Adriana Pignataro Percorsi artistici e testi critici – Gangemi Editore – 2016 Così ha scritto Claudio Strinati: “ (…) “La Pignataro è tutta orientata verso una dimensione astraente dove il tema dell’equilibrio è determinante come presupposto generale della sua poetica. Risente forse della civiltà del “collage” trasfigurata in una pittura fatta di frammenti, campiture, volumi, spazi che sembrano ereditare il grande filone della “pop” italiana ma con un respiro invero vastissimo che congloba tante diverse esperienze in uno stile e in un sistema di organizzazione dell’immagine in cui il fattore del dualismo è costantemente presente nell’idea di una contrapposizione che è di fatto, fratellanza” (…).
Così ha scritto Giorgio Bonomi: (…) “Le caratteristiche proprie di Adriana Pignataro che, sintetizzando, consistono nel “colore”, nello “strappo”, nel “collage”, nella “composizione spaziale” (…). Il “colore” è un elemento fondamentale, e quello che immediatamente conquista l’occhio dell’osservatore; i colori sono sempre “forti” ma mai “gridati”, mai “buttati” fuori dall’opera, anzi questi sono qui come un “dono”: allora si passa dal bianco e nero pensoso al blu emozionante, dal giallo e terra evocativi al rosso placido, finanche all’oro, prezioso ma non lussuoso” (…) Dopo (…) – il colore, abbiamo lo “strappo”. L’artista toglie pezzi di carta, sempre senza violenza né incontrollata gestualità, per costruire l’immagine anche con quello che c’è “al di là”. (…)
Vernissage: martedì 22 gennaio – dalle h.18.00.00 alle h. 20.30 Orario di apertura mostra: lunedì 8.30 – 16.00 – martedì, mercoledì, giovedì 8.30 – 18.45 – venerdì 8.30 -13.00/17.00 – 19.30 – Sabato 17.00 – 20.00 – Domenica chiuso.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sbarca in Veneto il discusso Bitcoin: al via il primo Bitcoin Veneto Center

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Padova. Apre da oggi in Veneto, e precisamente ad Abano Terme, in provincia di Padova, il Bitcoin Veneto Center, il primo centro multi proposta del settore cripto valute. Dopo attente valutazioni del mercato, ancora piuttosto acerbo almeno in Italia, un trio di informatici e commerciali, con esperienze diverse, ha deciso quest’anno di mettere sul piatto tutta l’esperienza maturata dalla fine del 2013 ad oggi per offrire in un punto fisico, ancora molto amato dai meno “tecnologici”, competenza e servizi di consulenza, scambio monete, vendita di wallet-portafogli e configurazioni del software, necessari a tutte le aziende ed i privati che sempre più numerosi cercano informazioni serie e di qualità sulla nuova criptomoneta.
Scoperta la moneta digitale i 3 informatici si entusiasmano dedicando al Bitcoin, alla blockchain ed alle criptovalute in generale il loro tempo libero, inizialmente aiutando, informando e seguendo nel percorso di alfabetizzazione nel mondo della valuta digitale amici e curiosi, poi passando ad un livello professionale, entrando a piè pari nel settore, attraverso siti internet come Bitcoinveneto.it prima ed il recente Bitcoinvenetocenter.it poi.Costituito ad agosto 2018, il Bitcoin Veneto Center si pone l’obbiettivo la diffusione capillare della cripto-moneta perché “crediamo nella capacità di tutti di apprendere cose nuove e Bitcoin e blockchain sono cose nuove, in tutti i sensi. Non lasciare indietro nessuno, questo è un po il nostro credo…” dichiara Davide Michielotto, responsabile della piccola start up padovana, nel mondo cripto valute da tempi non sospetti.Molte le collaborazioni con professionisti ed aziende consolidate del settore, indispensabili nel mondo interdisciplinare delle monete crittografiche, partendo dagli Exchange, uno su tutti The Rock Trading (unico Exchange completamente italiano, soci e sede compresi), piattaforme di scambio dove comprare e vendere non solo bitcoin ma altre monete meno famose ma comunque richieste, come Litecoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Private (generati dalla biforcazione della moneta principale).Per arrivare a commercialisti specializzati, imprenditori del “mining” (le fabbriche di bitcoin), trader di cripto monete ed aziende come Tinkl.it specializzate nel supportare le attività commerciali per accettare bitcoin come forma di pagamento.Un piccolo spazio del Center è dedicato ai gadget tecnologici come wallet, ovvero portafogli in forma di chiavette USB, generatori di chiavi software, cavi USB schermati, software specifici ma anche ad oggetti meno tecno come T-shirt a tema, cappellini brandizzati o il famoso mykip per tenere lo smartphone con una sola mano, in sicurezza.
Membri Assob.it e Bitcoin Foundation Italia, nel Center si promuoverà anche la conoscenza attraverso corsi di formazione, in piccoli gruppi o presso le sedi dei clienti, per dare veramente a tutti l’opportunità di capire le basi di questo cambio di paradigma del modo di vedere, disporre ed usare il denaro.“Vogliamo partire da un approccio vecchio stile, di persona, per superare l’ostacolo che tutte le nuove tecnologie portano con sé, cioè la distanza che inevitabilmente si crea tra uomo comune e tecnologia innovativa, riducendo il gap e permettendo ai nostri clienti di abbattere la curva di apprendimento” dice ancora Davide Michielotto, fermamente convinto del successo di questa formula un po retrò che però, almeno in Veneto, ha già prodotto ottimi risultati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Committee on Civil Liberties,Justice and Home Affairs

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Brussels, Monday, 7 January 2018 József Antall (4Q2)15.30 – 18.00 Presentations and debates
· Instrument for financial support for border management and visa. Consideration of amendments. Rapporteur: Tanja Fajon (S&D, SI). 15.30 – 15.45
· Combating and counterfeiting of non-cash means of payment. Presentation of the state of play of trilogue negotiations. Rapporteur: Sylvia-Yvonne Kaufmann (S&D, DE). 16.00 – 16.15
· Implications of the US CLOUD Act for protection of data in EU information systems. Exchange of views with the European Commission. 16.15 – 16.30
· Pericles IV programme: Establishing an exchange, assistance and training programme for the protection of the euro against counterfeiting for the period 2021-2017. Consideration of draft report. Rapporteur: Denis de Jong (GUE/NGL, NL). 16.30 – 16.45
· The cost of non-Europe in asylum policy. Presentation of a study by Dr. Wouter van Ballegooij (EP Policy Department), Dr. Cecilia Navarra (EP Research Service) and Dr. Meena Fernandes (Milieu ltd). 16.45 – 17.15
· Progress under the European Agenda on Migration. Presentation by the Commission of its latest communication. 17.15 – 17.45
· Creation of a European network of immigration liaison officers (recast). Consideration of amendments. Rapporteur: Cécile Kashetu Kyenge (S&D, IT). 17.45 – 18.00
Iina LIETZÉN / Estefanía NARRILLOS

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola Quota 100, giorni febbrili: entro 10 giorni il decreto

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Per i tanti dipendenti che attendono notizie precise sull’anticipo pensionistico sono giorni cruciali: la legge di bilancio è stata approvata, le risorse sono state stanziate, entro una decina di giorni si attende il decreto che disciplinerà l’anticipo per andare in pensione anche a 62 anni, quindi cinque anni prima rispetto all’attuale uscita. Il problema è che non si tratta di una revisione della legge Fornero. Serve, quindi, una legislazione specifica per la categoria. Perché il lavoro svolto dai maestri della scuola dell’infanzia, inseriti nell’Ape social, non è più gravoso di quello portato avanti negli altri ordini di scuola: ad essere usurante è tutta la professione dell’insegnamento, a qualsiasi livello. Inoltre, i docenti italiani sono sempre più avanti negli anni: nell’80% dei casi hanno oltre 50 anni di età. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il mero turn over non serve a cambiare le cose; se vanno via in 15 mila, come quest’anno, e rimangono in servizio oltre mezzo milione di ultracinquantenni, è chiaro che la tendenza sarà sempre quella di ritrovarsi con degli insegnanti stanchi e invecchiati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sostegno: quei numeri Miur che non tornano tra docenti specializzati ma abbandonati e posti vacanti scoperti

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Per la didattica speciale, rivolta agli alunni disabili, ora c’è pure il mistero dei fondi scomparsi nella tabella allegata all’ultima legge di stabilità: -1,1 miliardi dal 2020, per far quadrare i conti con l’Europa, rispetto ai 5 miliardi garantiti soltanto per l’a.s. 2018/2019 per pagare gli stipendi ai 65 mila precari, il 40% dell’organico complessivo attivato che senza copertura finanziaria lascerebbe 90 mila studenti con handicap certificato senza insegnante, la metà con disabilità intellettiva. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): non mancano gli insegnanti ma la volontà politica di assumere il personale qualificato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diritti al’obiettivo

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Giulianello (LT) Sabato 19 Gennaio, alle ore 18:00, presso la Galleria “Il Sipario”, verrà presentato il libro fotografico “Diritti all’obiettivo. Viaggio fotografico alla scoperta delle periferie, dei paesaggi e dei volti del Senegal”. Si tratta di un racconto ricco di emozioni, ricordi, sensazioni, affetti; un album di immagini di donne, bambini e uomini che ogni giorno vivono in un contesto diverso e difficile. Ad essere protagonisti sono soprattutto le persone, con le loro storie e i propri sogni. Nelle pagine però c’è anche altro: Dakar, i suburbi, Camberene, Pikine, i villaggi, la discarica.Le fotografie sono state scattate da volontari dell’Associazione Diritti al Cuore Onlus, ponte solidale tra Italia, Senegal e Gambia dove opera per l’affermazione dei diritti umani e il miglioramento delle condizioni sociali ed economiche. I proventi della vendita serviranno all’autofinanziamento delle progettualità portate avanti in Senegal: visite mediche gratuite, supporto alle donne che studiano medicina ed infermieristica, sostegno a distanza per bimbi, microcredito per piccole attività commerciali e centro polifunzionale per la formazione, la prevenzione sanitaria e l’assistenza legale e medica.Come si legge nella nota all’evento – l’iniziativa in programma è organizzata e promossa in collaborazione con l’associazione culturale “Il Sipario”, ed inaugura l’attività sul territorio di Oltreconfine, progetto nato alla fine del 2018 dalla volontà di persone con comuni valori e ideali di solidarietà e partecipazione democratica alla vita civica e politica di Cori e Giulianello, con l’obiettivo di contribuire a vincere le battaglie in difesa degli “ultimi”, per la valorizzazione e attuazione dei diritti civili, politici e sociali, patrimonio fondamentale che rende la vita di ciascun individuo degna di essere vissuta.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FIMA, incredibile errore de Il Messaggero sul clima

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

“Il freddo di questi giorni allontana i timori sul riscaldamento globale”. Siamo solo alla prima settimana di gennaio, ma con questo richiamo comparso giorni fa in prima pagina relativo alle notizie sull’ondata di gelo che ha colpito il paese, “Il Messaggero” di Roma forse si aggiudica già il premio 2019 per la disinformazione e la superficialità nel trattare i temi del cambiamento climatico e del riscaldamento globale.”Una topica davvero incredibile – osserva Roberto Giovannini, presidente di Fima, la Federazione italiana dei media ambientali – Era da anni, per fortuna, che non si leggevano più su un giornale italiano sciocchezze simili e confusione tra clima e meteo. Il riscaldamento globale si manifesta in un aumento delle temperature medie: l’aumento dell’intensità o della frequenza degli eventi meteo estremi è un sintomo del cambiamento climatico, che purtroppo è una realtà sempre più allarmante”.Secondo l’associazione che raccoglie i giornalisti e i comunicatori ambientali “il Messaggero di Roma, se non vuole continuare a fare brutte figure e disinformare i suoi lettori, farebbe meglio a utilizzare la professionalità dei tanti colleghi competenti sui temi del clima, dell’ambiente e della sostenibilità”.
La Federazione Italiana Media Ambientali (FIMA) è stata fondata il 24 aprile 2013 durante il “Festival internazionale del giornalismo” di Perugia. Ha lo scopo di promuovere e migliorare la comunicazione ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità, anche in collaborazione con analoghe organizzazioni di altri paesi, concorrendo in questa maniera alla tutela e valorizzazione dell’ambiente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World Jewish Congress’ 2019

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

New York, NY – The World Jewish Congress launches today its annual WeRemember campaign, to combat anti-Semitism and all forms of hatred, genocide and xenophobia. The campaign, which runs January 6-27, will take off simultaneously in 50 countries, in 20 languages, with a number of partners including several social media giants and the United Nations Educational, Scientific, and Educational Organization (UNESCO).
The 2019 WeRemember initiative, now in its third year, urges people around the world to photograph themselves holding a #WeRemember sign and post it to social media, to spread the message that never again must mean never again. Last year, the campaign reached more than 650 million people – more than one out of 11 people worldwide.
Participant photos, interviews with Holocaust survivors, and messages from influencers of varied backgrounds, professions, ages and religions will be projected on the walls of Auschwitz-Birkenau and live streamed from January 24-27. The campaign is being held in advance of International Holocaust Remembrance Day on January 27, the anniversary of the liberation of the Auschwitz-Birkenau Nazi death camp in 1945.Social media companies, including Twitter and Snapchat, will support the World Jewish Congress’ campaign in various ways. On Snapchat, for example, the Our Story coverage of the day, including content related to Holocaust education, will be available on the Discover page on 27 January 27. Snapchatters can join the conversation by submitting their Snaps to the public Our Story using the available Filters.
The United Nations Educational, Scientific, and Cultural Organization (UNESCO) has also joined the WJC as an integral partner, after launching together a joint website on Holocaust education (aboutholocaust.org). Roberta Grossman and Nancy Spielberg, the filmmakers of Who Will Write Our History, and their distributor Abramorama, are supporting the We Remember project during the global event screening in over 200 venues around the globe.The campaign will launch with a unique call by a number of Holocaust survivors who have a mission to educate the world to create a better future, and to share their stories with younger generations. These survivors include, inter alia, Toby Levy, a social media activist who has dedicated her life to educating the next generation about the danger of hatred, and Saul Dreier, the founder of the Holocaust Survivor Band and an advocate for using music as a form of remembrance. Participants amplifying the 2019 initiative also include reformed neo-Nazis, sports teams and association and people of all religions and backgrounds.
Previous campaign participants include: Pope Francis, United Nations Secretary General António Guterres, First Lady Melania Trump, Prime Minister of Israel Benjamin Netanyahu, Prime Minister of Belgium Charles Michel, Former U.S. Ambassador to the United Nations Nikki Haley, Senator of New York Charles Schumer, actress Gal Gadot, Foreign Minister of Russia Sergey Lavrov, Former Minister for Foreign Affairs of Germany Sigmar Gabriel, Holocaust survivors, and supporters from all walks of life fighting rampant antisemitism.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Turquía revela las posiciones de las tropas francesas en Siria

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

La agencia oficial de prensa de Turquía, Anadolu, acaba de publicar un mapa que revela la ‎localización de las bases militares francesas ilegalmente existentes en suelo sirio. ‎
Desde el inicio de la operación de los anglosajones contra Siria, en 2005, y sobre todo a partir ‎del inicio de las operaciones militares contra la República Árabe Siria, en 2011, Francia ha ‎albergado la esperanza de obtener nuevamente un mandato internacional sobre su ex colonia ‎siria. Ese proyecto llegó incluso a ser expresado claramente por Francois Hollande cuando estuvo ‎en la sede de la ONU en Nueva York como presidente de Francia. ‎Según el mapa publicado por la agencia turca Anadolu el 28 de diciembre de 2018, Francia ‎mantiene actualmente 9 bases militares secretas en la provincia siria de Alepo, esencialmente ‎al norte de Manbij, que estuvo por meses en manos de los grupos armados kurdos respaldados ‎por las fuerzas estadounidenses también ilegalmente presentes en Siria. ‎Al verse ahora solos ante la amenaza turca, los kurdos antes respaldados por Estados Unidos han ‎solicitado la protección de la República Árabe Siria y las tropas sirias entraron este 28 de diciembre ‎en la ciudad de Manbij [1] para pasar ‎posteriormente a desplegarse –junto a las milicias kurdas– en toda la región. ‎ Los militares franceses van a verse rápidamente cercados por sus ex aliados. ‎(font: voltairenet.org)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Omu Cani: di Davide Dolores

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Napoli, Teatro La giostra Via Speranzella, 81 da venerdì 11 a domenica 13 gennaio 2019 Inizio delle rappresentazioni teatrali ore 20.30 (venerdì e sabato), ore 19.00 (domenica). A Mazara del Vallo, nel trapanese, uno strano personaggio all’inizio degli anni Quaranta suscita molto scalpore. È un barbone, sembra si chiami Tommaso Lipari, ha scontato alcuni anni di galera nel carcere di Favignana dopo aver abbandonato la famiglia a Moncalieri, giunto dalla natia Tunisi.La vicenda di quest’uomo misterioso è il cuore dell’intenso monologo Omu Cani, scritto, diretto e interpretato da Davide Dolores, che arriverà a Napoli dopo la tournèe italiana, venerdì 11 gennaio 2019 alle ore 20.30 (in replica fino a domenica 13) negli spazi del Teatro La giostra, presentato da Dedalofurioso.Solitario, schivo, randagio l’uomo accetta quanto offertogli per carità solo se buttato a terra, e da terra raccoglie anche il cibo, come un cane. Tale comportamento gli vale l’appellativo di “Omu Cani”, che man mano perde la connotazione dispregiativa per la ritrosia e l’umiltà che manifesta quando gli si rivolge la parola.La curiosità serpeggia, chi ha paura via via si rinfranca, si accorge che il vagabondo ha maniere educate, parla un italiano perfetto e ha una grande abilità matematica al punto che i ragazzi gli chiedono spiegazioni e aiuto per i loro compiti.Un dubbio si insinua tra i mazaresi: l’aspetto smilzo, i capelli neri, la carnagione scura, che lo facevano somigliare a un saraceno, la cicatrice, l’abilità matematica inducevano ad associarlo ad Ettore Majorana, il geniale fisico che aveva contribuito alla nascita della fisica moderna, sparito nel 1938. Nel 1973, quando Tommaso muore, al funerale solenne, voluto dal Comune partecipano migliaia di cittadini. Leonardo Sciascia si appassiona alla vicenda e studia il carteggio di Tommaso Lipari (o Ettore Majorana?), ma il giudice Paolo Borsellino esclude tale ipotesi analizzando le firme sul registro del carcere.Davide Dolores scrive intorno alla vicenda un monologo che disegna tutte le sfaccettature dell’animo umano, e attraversa le varie tipologie e caratterizzazioni dei paesani, che si sorprendono, s’interrogano, si immedesimano, si commuovono, trascolorando dalla paura all’inquietudine e alla pietas per un essere che prospetta una diversa visione della vita.Il testo sottolinea la chiave di lettura della dualità tra rifiuto e fascinazione, emarginazione e integrazione, disprezzo e rispetto, ostilità e compassione, esaltando il relativismo del punto di vista secondo il quale si può essere un clochard dignitoso o un genio che si mimetizza in un contesto dove tutti siamo stranieri.Raccogliendo i discorsi del padre che ha conosciuto il senzatetto, il mazarese Dolores ha approfondito le sue conoscenze sul fisico Ettore Majorana, e ne fornisce una rilettura drammaturgica che coniuga le due vicende umane, dalle molteplici e affascinanti analogie.Omu Cani è una storia vera, che, ancora oggi, a distanza di molti anni, suscita grandissima curiosità e lascia aperti numerosi spiragli.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola e Regionalizzazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Sull’autonomia e regionalizzazione del Veneto “stiamo lavorando al massimo della forza per ottenere il risultato il prima possibile”: il disegno di legge “è andato in Consiglio dei Ministri prima di Natale, come avevamo detto. Nei prossimi giorni ci sarà un incontro sui punti risolutivi su una serie di punti”. A dirlo è stato il vice-premier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio che nell’occasione si è sbilanciato anche sui tempi di attuazione del progetto: nel mese di febbraio, aggiunge il ministro, “deve essere pronto il documento che poi il presidente del Consiglio deve discutere con i presidenti delle Regioni”. Qualche giorno fa, invece, l’on. pentastellato Luigi Gallo, presidente della VII Commissione alla Camera, aveva detto che il progetto di autonomia “il M5S non lo farà. Ha costruito la sua identità sulla capacità di ridurre la scandalosa forbice di ricchezza che esiste tra cittadini, territori e regioni. È questa la vera chiave di un nuovo sviluppo”. Anief ricorda che non si tratta di una sperimentazione una tantum: il primo partito di governo deve uscire allo scoperto. Secondo il suo presidente Marcello Pacifico, i giudici hanno sempre detto no ad un modello del genere, perché palesemente incostituzionale. Quello che serve per risolvere i tanti problemi di gestione scolastica non è l’autonomia regionale, ma l’adozione di organici differenziati, sulla base delle esigenze territoriali, l’incremento dell’occupazione e dei livelli di istruzione, soprattutto al Sud, la riduzione dei tassi di abbandono. La regionalizzazione non farebbe altro che elevare il ritardo attuale di alcune regioni.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »