Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 21 gennaio 2019

Parlamento europeo Riunioni commissioni: agenda settimanale

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Bruxelles Settimana 21 – 27 gennaio 2019
Protezione dei consumatori. La Commissione IMCO per il mercato interno e la protezione dei consumatori voterà un aggiornamento delle norme UE sulla protezione dei consumatori. Le modifiche copriranno, tra i diversi aspetti, le sanzioni da imporre in caso di violazioni, la trasparenza dei mercati online, la protezione per chi utilizza servizi digitali “gratuiti” (ad es. app dei social media), vendita a domicilio e i doppi standard di qualità dei prodotti. Le modifiche normative fanno parte del pacchetto “New Deal for Consumers”.
Risarcimento per le vittime di incidenti stradali. I deputati della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori voteranno anche nuove regole sulle assicurazioni auto con l’obiettivo di migliorare la protezione delle vittime di incidenti stradali. Le disposizioni proposte riguardano il risarcimento delle vittime quando una compagnia di assicurazioni va in bancarotta, gli importi minimi di copertura assicurativa e i controlli per contrastare il fenomeno dei conducenti non assicurati.
Benessere degli animali. A seguito dei recenti reportage sui casi di maltrattamenti registrati nel trasporto degli animali, la Commissione AGRI per l’agricoltura chiederà agli Stati membri di applicare meglio le norme UE, sanzionare adeguatamente le infrazioni e studiare modi per ridurre i tempi di trasporto. Il trasporto può essere molto stressante per gli animali, a causa dello spazio ristretto e dell’accesso limitato al cibo e all’acqua, specialmente nei lunghi viaggi e per gli animali giovani come i vitelli, gli agnelli o i maialini.
Riforma della politica regionale e di coesione. Una revisione delle norme e delle condizioni relative al sostegno finanziario dei principali fondi dell’UE durante il periodo 2021-27 sarà votata dalla Commissione REGI per lo sviluppo regionale. Il voto copre i fondi UE per lo sviluppo regionale e sociale, per le politiche di coesione, per l’asilo e la migrazione, la sicurezza interna e le politiche di gestione delle frontiere, che vengono spesi e gestiti dagli Stati membri.
Riutilizzo dell’acqua in agricoltura. Una proposta legislativa che mira ad alleviare la scarsità d’acqua, nel contesto dell’adattamento ai cambiamenti climatici, aumentando l’utilizzo del riutilizzo dell’acqua per l’irrigazione agricola, sarà votata dalla Commissione ENVI per l’ambiente e sanità pubblica. La proposta cerca di garantire che l’acqua recuperata sia sicura, stabilendo standard qualitativi.
Accordo di libero scambio UE-Singapore. La Commissione INTA per il commercio internazionale voterà se approvare o meno l’accordo di libero scambio con Singapore che prevede l’eliminazione di praticamente tutte le tariffe sulle importazioni dell’UE nel paese asiatico. I diritti di proprietà intellettuale, le regole di origine e le clausole di sviluppo sostenibile fanno parte del pacchetto. Parallelamente, la Commissione voterà una risoluzione sulle controversie investitore-Stato tra le due parti (giovedì).
Agenda del Presidente. Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, terrà il discorso di apertura della cerimonia che si terrà in occasione del Giorno della Memoria dell’Olocausto e incontrerà il presidente della Georgia H.E. Salome Zurabishvili. L’incontro sarà seguito da un comunicato stampa congiunto.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Israele, Cirielli (Esteri): “Iran legittima diritto all’autodifesa”

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

“Le parole del comandante dell’aeronautica di Teheran, generale Aziz Nasirzadeh, sulla volontà di eliminare Israele legittimano il diritto all’autodifesa dello Stato di Israele. Soprattutto alla luce della presenza di ingenti forze iraniane al confine con la Siria. Parole che confermano una minaccia concreta verso una Nazione con cui l’Italia deve dimostrare non solo a parole con atti concreti un’alleanza politica e militare”. E’ quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e componente della commissione Esteri.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

QuintessenceLabs Attending World Economic Forum 2019 Annual Meeting

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

The World Economic Forum Annual Meeting will run from January 22 to January 25 in Davos-Klosters, Switzerland.
Global leader in cyber security, QuintessenceLabs, today announced founder and CEO Vikram Sharma’s participation at the World Economic Forum’s 2019 Annual meeting in Davos-Klosters this week.Dr Sharma’s attendance at Davos comes off the back of QuintessenceLabs being named a 2018 World Economic Forum Technology Pioneer, in recognition of the company’s cutting-edge advances in cybersecurity and leadership in quantum innovation. QuintessenceLabs was one of a select group of companies around the world to be awarded the title of Technology Pioneer, for the design, development and deployment of technologies and innovations poised to make a significant impact on business and society.While at Davos, Dr Sharma will participate in sessions between other Technology Pioneers and senior Annual Meeting delegates and share his insights on global security risks, and the role of quantum technologies as both a cybersecurity threat and an opportunity for businesses and governments.“It was a great honour to be named a 2018 Technology Pioneer and, in turn, be invited to attend Davos with the world’s leaders and influencers across business, government, academia and the arts,” said Dr Sharma. “I’m looking forward to contributing to a dialogue about today’s critical security challenges and highlighting the technological innovations being developed in Australia, that have the potential to solve global challenges.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: ora il Miur vuole stabilizzare i docenti precari

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Il Ministro dell’Istruzione cambia gli obiettivi e annuncia che la sua opera adesso sarà caratterizzata dal reperimento dei fondi necessari all’assunzione dei docenti: “andremo a richiedere le risorse necessarie – ha detto a SkyTg24 – perché dobbiamo stabilizzare i docenti, ridare ordine al sistema scuola e valorizzare la figura di tutti i nostri operatori scolastici per offrire un servizio di sempre maggiore qualità per studenti e famiglie”. Anief concorda con il titolare del Miur, perché la situazione sta sfuggendo di mano e a settembre le supplenze annuali potrebbero diventare 200 mila. Per questo, bisogna andare a rivedere le norme che regolano formazione e immissioni in ruolo. A partire dalla valorizzazione dei tanti docenti precari abilitati che continuano ad essere tenuti in una situazione di limbo eterno, perché relegati nelle graduatorie d’istituto. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): L’occasione è propizia per approvare le modifiche suggerite in Senato nei giorni scorsi da Anief, attraverso le quali si riaprirebbero le GaE a tutti i docenti abilitati esclusi dalla Buona Scuola, ma anche aggiornandole ogni anno, piuttosto che prorogarle, come sta cercando di fare il governo in questi giorni: in caso contrario, non si risolverà nulla e diventerà sempre più probabile lo sviluppo della procedura di infrazione, per via della denuncia 4231/2014 pendente presso la Commissione Ue.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migranti. L’Europa come le tre scimmiette: non vede, non sente, non parla

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Di fronte all’ennesimo, drammatico, naufragio di migranti, occorre far tacere ogni polemica e mostrare pietà: sarebbero – secondo quanto raccontano i superstiti – ben 117 i dispersi al largo della Libia, tra cui anche donne incinte e neonati. Non si può far finta di niente: per un senso di umanità, che dovrebbe accomunare tutti, ma anche perché la loro tragedia ci riguarda da vicino. E’ davvero scandaloso litigare – come si è fatto nei giorni scorsi – su un piccolo gruppo di persone già salvate ma non sbarcate: di fronte ad un fenomeno di così ampie proporzioni, che riguarda non solo il futuro dell’Africa, ma anche quello del nostro continente, l’Unione dovrebbe mettere da parte i litigi e avere il coraggio di avanzare proposte di ampio respiro, le uniche che possono contrastare con efficacia i trafficanti di esseri umani.Prima di tutto occorre continuare a salvare chi è in pericolo, non solo nel mare ma anche nel deserto e nei campi di detenzione in Africa. In secondo luogo, occorre intervenire con intelligenza, in modo consistente, nei Paesi di origine dell’immigrazione per consolidare la pace e creare soluzioni occupazionali, a partire dai giovani. In terzo luogo, è urgente anche pensare a vie di ingresso regolare – come lo sono i corridoi umanitari per chi fugge dalle guerre – perché favoriscono l’integrazione, che è l’unica risposta umanamente, economicamente e socialmente sostenibile ad un fenomeno che ci accompagnerà anche nei prossimi anni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Venire incontro alle esigenze delle famiglie italiane all’estero

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Scrive l’on.le Fucsia Nissoli Fitzgerald: “In seguito alle numerose richieste che mi sono prevenute da parecchi di Voi, ho presentato una interrogazione ai ministri dell’Istruzione e degli Esteri per venire incontro alle esigenze di quelle famiglie italiane all’estero che devono certificare la conoscenza linguistica per ottenere la cittadinanza “iure matrimonii”. Infatti, il decreto sicurezza “introduce nella legge sulla cittadinanza l’articolo 9.1, che subordina l’acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio …. da parte dell’interessato di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, non inferiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Rifermento per le Lingue (QCER).
Ora, per le richieste di cittadinanza tramite matrimonio provenienti dall’estero, vi saranno disagi rilevanti causati dal fatto che la rete di certificazione della conoscenza della lingua italiana non è diffusa sufficientemente da permettere l’accesso in maniera agevole ai richiedenti la certificazione stessa, senza percorrere lunghissime distanze.Ed è per questo motivo che mi sono rivolta ai due ministri per chiedere se intendono “aumentare la copertura territoriale con ulteriori sedi per la certificazione”; oppure se ritengono opportuno “attivare un portale online dove il richiedente può partecipare ad un esame certificato dal Ministero competente, oppure attivare una procedura di certificazione per corrispondenza, nell’interesse delle famiglie dei nostri connazionali residenti all’estero”.Spero nella sensibilità del Governo, che presenta anche un Sottosegretario eletto all’estero, che si faccia carico di queste esigenze concrete delle famiglie italiane all’estero”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Rovereto riprodotto un modello dello Sputnik 1

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

La mostra, che durerà fino al 21 luglio, è stata organizzata dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto, con Eclipse Events e con il patrocinio dell’Agenzia Spaziale Italiana. Il modello sarà esposto nell’ambito della mostra “La Luna. E poi?”, e che tratta della storia della conquista della Luna e dell’esplorazione spaziale con le misure originarie. Lo Sputnik 1 fu lanciato dall’Unione Sovietica il 4 ottobre 1957 e fu il primo satellite artificiale mandato in orbita intorno alla Terra. La copia dello Sputnik 1 è stata realizzata da Valter Rossi, collaboratore di Eclipse Events. (by christian.flammia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Javier Edgardo Girotto in concerto a Siena

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Siena martedì 22 gennaio a Siena, il sassofonista e compositore argentino Javier Edgardo Girotto, è protagonista di un singolare concerto alla Corte dei Miracoli (inizio ore 22.00 – ingresso libero – ex Ospedale Psichiatrico San Niccolò, via Roma, 56).
Sul palco Girotto sarà impegnato con gli allievi della Siena Jazz University: l’esibizione conclude infatti la prima masterclass SJU–STAGE del 2019, un laboratorio di ricerca musicale che, per tre intense giornate, porterà il musicista argentino a lavorare in aula con gli studenti dei corsi senesi autorizzati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che rilasciano diplomi di livello universitario riconosciuti e aventi valore legale.
Il concerto vedrà Javier Edgardo Girotto suonare come leader di ben quattro formazioni di studenti selezionate fra i migliori giovani musicisti del corso e dal jazz alla musica latina, lo spettacolo spazierà in un territorio musicale eterogeneo.Javier Edgardo Girotto è uno dei massimi protagonisti della diffusione del linguaggio vivo, ritmico e solare del Latin Jazz nel mondo, genere musicale che unisce i ritmi dell’America latina alle melodie e alle armonie jazz del sud America, dei Caraibi, degli USA e dell’Europa.La sua lunga e prestigiosa carriera iniziata in Argentina lo ha portato ad essere protagonista sui palcoscenici di tutto il mondo, a cominciare dalla lunga esperienza giovanile statunitense condotta accanto a Danilo Perez, George Garzone e altre stelle americane.Leader di gruppi come l’Aires Tango ha scritto pagine che uniscono le atmosfere del tango con quelle della musica improvvisata.Con musicisti come Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Natalio Mangalavite e Peppe Servillo sviluppa progetti originali che lo fanno apprezzare per capacità e versatilità artistiche, fino al saper unire orchestre sinfoniche, come quella di Sofia, con l’arte sopraffina del suo inconfondibile sassofono. Fra i progetti più interessanti degli ultimi anni c’è “Uomini in frac” (2007) con la Piccola Orchestra Avion Travel dedicato alle canzoni di Domenico Modugno, la collaborazione nel 2008 con la Jazz Orchestra of the Concertgebouw di Amsterdam, il “De Sica/Fellini” (2017) con Davide Cavuti e il “Mediterranean Symposium 10th Anniversary” spettacolo musicale che festeggia una lunga collaborazione con il duo jazz Marea. Virtuoso del sassofono, Javier Girotto è uno dei pochi musicisti che unisce gli appassionati più esigenti con il grande pubblico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Derivati: c’è una grande bolla

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Di Mario LETTIERI e Paolo RAIMONDI.  Qualche settimana fa l’Esma, l’autorità europea per la vigilanza sui mercati finanziari, ha pubblicato il suo primo rapporto annuale relativo alla situazione dei derivati. Lo ha fatto in modo preciso e persino sorprendente. A fine 2017, solo il mercato europeo dei derivati ha registrato un valore nozionale di ben 660 mila miliardi di euro, di cui oltre 542 mila sono derivati over the counter (otc), quelli cioè contrattati fuori dei mercati regolamentati. Dal rapporto si deduce subito che i derivati regolamentati, quelli perciò meno rischiosi, ancora rappresentano solo una minima parte del mercato. Il risultato ci sembra davvero sbalorditivo e molto preoccupante.
Fino ad oggi ci si è basati sui dati forniti dalla Banca dei Regolamenti Internazionali, la banca delle banche centrali mondiali con sede a Ginevra, che a fine 2017 ha quantificato il totale dei derivati a livello mondiale intorno a 622 mila miliardi di dollari, di cui gli otc erano pari a 532 mila miliardi.
La Bri, inoltre, ha sempre indicato che la «componente europea» del mercato dei derivati fosse circa un quarto del totale mondiale. Se tale stima fosse confermata, allora la bolla degli otc potrebbe essere di dimensioni enormemente maggiori rispetto a quella finora conosciuta. Ci sono parecchie ragioni per prendere dannatamente sul serio la cosa. Nel nostro paese, purtroppo, non ci pare che i media abbiano molto considerato i dati riportati.
Occorre sapere anzitutto che si tratta di un rapporto ufficiale voluto dall’Unione europea. Si ricordi che l’Esma è stata creata nel 2011 dalla Ue al fine di studiare il comportamento dei mercati dei derivati per evitare situazioni d’instabilità e rischi di nuove grandi crisi finanziarie. Si rileva che l’operazione di raccolta dei dati rientra nel cosiddetto sistema Emir, European Market and Infrastructure Regulation, che dal 2014 impone che tutti i contratti derivati siano riportati ai trade repositors, organismi riconosciuti dall’Esma.
A fine 2017, i contratti stipulati erano pari a 74 milioni, dove almeno una delle controparti era domiciliata in uno dei paesi europei.
L’aspetto importante, distintivo e positivo è che in Europa vi è l’obbligo di riportare tutte le operazioni in derivati all’Esma. I dati forniti dalla Bri, invece, si basano solo su dei sondaggi fatti attraverso le banche centrali di alcuni paesi con alcune grandi banche intenzionali. In pratica, riportano ciò che vogliono. Perciò appaiono cifre totalmente differenti per l’evidente diverso approccio. Nel documento in questione si rivela, tra l’altro, che nel 2017 i derivati europei sono aumentati del 9%!
Il rapporto europeo si basa, quindi, su dati più veritieri e molto dettagliati. Ad esempio, il 69% di tutti i derivati è legato all’andamento dei tassi di interesse. Quelli sulle monete rappresentano il 12% e la stragrande maggioranza di tutti i contratti è di breve durata, inferiore a un anno. Ovviamente gli attori principali di questo mercato sono le società d’investimento e le banche. Contano oltre il 95% di tutte le attività.
Dato non secondario riportato dallo studio citato è che il 33% dei derivati europei sono fatti in dollari, il 28% in euro e l’11% in sterline britanniche. Ciò non è irrilevante perché evidenzia il rischio che il mercato europeo potrebbe anche essere influenzato dall’andamento di altre monete, fuori dal controllo della Bce.
Si sottolinea inoltre il fatto che la stragrande maggioranza dei contraenti europei sia domiciliata in Gran Bretagna. Di conseguenza la City è il mercato principale dei derivati europei, seguita molto da lontano da Francoforte e Parigi. Da ciò la grande preoccupazione dell’elite britannica per le imprevedibili conseguenze della Brexit per i mercati finanziari di Londra. Si ricordi, infatti, che la City conta per circa il 12% del pil inglese.
Dal rapporto dell’Esma, infine, emerge un quadro allarmante del sistema bancario europeo. Lo stravolgimento dei principi del sistema di mercato sociale, che nei passati decenni è stato il pilastro della crescita economica e industriale dell’Europa, ha indotto le maggiori banche europee, a cominciare dalla Deutsche Bank tedesca, ad avventurarsi nei mari tempestosi della deregulation finanziaria e della speculazione.
Infatti, secondo vari studi, tra cui quello della Mediobanca, delle 12 banche internazionali maggiormente coinvolte nei derivati, ben 9 sono europee. Un primato certamente non positivo.
Ci auguriamo che l’Esma, che oltre al controllo ha il compito di suggerire leggi e regole per i mercati finanziari, sappia incidere nel riportare il sistema bancario europeo sulla sua strada storica di «fornitore di credito per lo sviluppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Etiopia: l’UNHCR accoglie con favore la legge che riconosce maggiori diritti ai rifugiati

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, accoglie con favore la nuova storica legge in materia di rifugiati approvata dall’Etiopia che consentirà ora a questi ultimi di ottenere permessi per motivi di lavoro e patenti di guida, di accedere all’istruzione primaria, di registrare legalmente eventi quali nascite e matrimoni, e di usufruire di servizi finanziari nazionali, quali quelli del settore creditizio.Il parlamento etiope ha adottato alcune revisioni alla legge già in vigore in materia di rifugiati giovedi 17 gennaio 2019, rendendola una delle più progressiste in Africa.
“L’adozione di questa storica legge rappresenta una pietra miliare significativa nella lunga storia di accoglienza di rifugiati da parte dell’Etiopia, giunti per decenni da tutta la regione”, ha dichiarato Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. “Creando le condizioni affinché i rifugiati possano meglio integrarsi nella società, l’Etiopia non solo onora i propri obblighi internazionali in materia, ma funge da modello per le altre nazioni che ospitano rifugiati nel resto del mondo”.La revisione del testo della legge è avvenuta proprio a poche settimane dall’approvazione del Global Compact sui Rifugiati da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 2018. Alla base di questo quadro innovativo vi è una risposta più strutturata e completa alle migrazioni forzate che prevede che i rifugiati siano inclusi nei servizi nazionali, quali assistenza sanitaria e istruzione, invece di istituire per essi sistemi paralleli. La strategia prevede, inoltre, che i rifugiati abbiano l’opportunità di divenire autosufficienti e contribuire alle economie locali in modo tale che anche le comunità di accoglienza possano beneficiarne.In Etiopia l’UNHCR ha preso parte alla stesura del testo nel processo di revisione della legge in materia di rifugiati, condotta dall’Agenzia etiope per gli affari inerenti ai rifugiati e ai rimpatriati (Agency for Refugee and Returnee Affairs/ARRA). La legge sostituisce la Proclamazione in materia di rifugiati (Refugee Proclamation) del 2004: anch’essa rispettava i principi fondamentali della Convenzione sui rifugiati del 1951, nonché la Convezione dell’Organizzazione dell’Unità Africana (OAU/OAU) del 1969, che limitava alcuni dei diritti dei rifugiati, fra cui la libertà di movimento e l’accesso all’istruzione, e non faceva alcuna menzione del concetto di integrazione.Attualmente l’Etiopia accoglie oltre 900.000 rifugiati provenienti principalmente da Paesi confinanti quali Sud Sudan, Somalia, Sudan ed Eritrea, e, in numeri minori, rifugiati da Yemen e Siria.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I professionisti della salute fanno rete per difendere il Servizio sanitario nazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Medici, odontoiatri, infermieri, farmacisti, medici veterinari, ostetriche, tecnici di radiologia, professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e psicologi hanno stretto un’alleanza per lavorare in modo condiviso.In totale, un milione e mezzo di professionisti della sanità che, tramite i loro Ordini professionali, offriranno, tutti insieme, alle istituzioni e alla Politica le loro competenze sulle tematiche che coinvolgono la salute dei cittadini. A 40 anni dalla nascita del Servizio sanitario nazionale l’obiettivo è quello che chi fa la sanità possa essere propositivo per realizzare la massima armonizzazione delle situazioni esistenti, che significa garantire a tutti i cittadini italiani un equo e uniforme accesso alle migliori cure possibili. È quanto è stato deciso ieri a Roma, presso la sede della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, in una riunione congiunta dei presidenti e rappresentanti delle rispettive Federazioni. Due gli obiettivi: aprire una riflessione sui temi caldi della sanità, dalla spesa al regionalismo differenziato e costruire insieme un rapporto continuativo di confronto costruttivo e di proposte condivise. “Quando si parla di salute, noi siamo i professionisti dell’assistenza – è stato detto -. Siamo i portatori di un bagaglio enorme di competenze, che possono essere spese anche sul versante organizzativo e di una rinnovata governance che garantisca la sostenibilità del SSN”. “Oggi tutto avviene senza interpellare chi, ogni giorno, produce la salute e vive la sanità – si è osservato ancora -. Questo non è giusto nei confronti dei professionisti, e lo è ancor meno nei confronti dei cittadini. Ora vogliamo fare rete, per mettere le nostre competenze a disposizione di tutti e per trovare, insieme, soluzioni alle diseguaglianze che affliggono il nostro Servizio Sanitario Nazionale non solo tra una Regione e l’altra ma anche tra aree differenti all’interno delle Regioni stesse”. Uno dei momenti culminanti del percorso avviato oggi sarà il 23 febbraio prossimo a Roma, quando tutte le professioni sanitarie, riunite in un Consiglio nazionale congiunto, produrranno una Mozione a sostegno del Servizio Sanitario Nazionale da consegnare a Governo, Regioni e Parlamento per fare sentire la loro voce nella gestione della Sanità.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FIEG: confronto con gli edicolanti

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Con riferimento alla iniziativa promossa dal Sinagi a Roma la Fieg precisa.Gli editori si sono impegnati in un confronto con le organizzazioni sindacali degli edicolanti per il rinnovo dell’Accordo nazionale della rete di vendita, perché convinti della sua fondamentale ed insostituibile funzione per avvicinare i cittadini alla lettura dei giornali.Nell’ultimo incontro del confronto era stata espressa da tutti i sindacati dei rivenditori, nessuno escluso, la disponibilità, poi anche confermata con un comunicato stampa unitario delle organizzazioni sindacali, a proseguire il confronto, anche in attesa di conoscere gli interventi di sostegno concreto alla rete delle edicole promessi da parte del Governo.
La Fieg ha, inoltre, con convinzione proseguito, dopo le proficue iniziative con il comune di Firenze e la firma dell’Accordo con l’Anci, una costante e continua attività di stimolo e di collaborazione con gli enti locali per favorire il rinnovamento del ruolo e della funzione delle edicole, promuovendo l’avvio di importanti iniziative per sostenere l’attività dei punti vendita e, con essa, una maggiore diffusione della stampa. Citiamo, per tutti, gli ultimi interventi del Comune di Cesena e quello di Forlì, in cui le amministrazioni comunali hanno riconosciuto ai punti vendita il beneficio dell’esenzione totale dal pagamento del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, e il lavoro con le città metropolitane, in particolare Milano e Bologna, che si concretizzeranno in ulteriori iniziative a vantaggio delle edicole.Nella legge di Bilancio, poi, anche con il convinto sostegno della Fieg, è stato varato un provvedimento di concreto sostegno alle edicole con il riconoscimento di un credito d’imposta di 30 milioni di euro nel biennio 2019/2020.La Fieg conferma la disponibilità alle organizzazioni degli edicolanti a continuare il confronto, a condizione che sia riconfermata la volontà a proseguirlo con serietà, nel rispetto delle regole e degli affidamenti dati, evitando iniziative che costituiscono unicamente un ostacolo alla soluzione dei problemi del settore.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione nuovo centro medico vivavoce

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Milano Mercoledì 30 gennaio 2019 – ore 11.00 via Giovanni Battista Pergolesi 8, (MM1-2 Loreto o MM2 Caiazzo) inaugurazione nuovo centro medico vivavoce.In Italia i disturbi specifici del linguaggio sono molto diffusi, colpiscono il 10% dei bambini in età prescolare e il 5-6% dei bimbi in età scolare. Ad oggi i disturbi del linguaggio, tra i quali la balbuzie viene comunemente inserita, sono considerati un insieme di sintomi. I bambini con disturbi specifici di linguaggio presentano difficoltà, di vario grado, nella comprensione, produzione e uso del linguaggio.Partendo dalla propria esperienza nella cura della balbuzie, quasi sempre trascurata clinicamente ma con importanti risvolti psicologici ed emotivi, il centro medico Vivavoce mette a disposizione il suo team multidisciplinare per affrontare anche altri disturbi del linguaggio e dell’apprendimento.L’inaugurazione del nuovo centro rappresenta un’occasione per conoscere meglio questi disturbi, con un occhio di riguardo alla balbuzie, e per approfondire il Metodo ideato da Vivavoce per combattere la balbuzie con la possibilità di provare (in un percorso esperienziale) alcune fasi del percorso riabilitativo.Parteciperanno:
Giulio Gallera, Assessore al Welfare, Regione Lombardia
Pierfrancesco Majorino, Assessore Politiche Sociali, Salute e Diritti, Comune di Milano
Pasquale Cannatelli, Direttore Sanitario Vivavoce
Valentina Letorio, Psicologa e Responsabile Clinico Vivavoce
Giovanni Muscarà, Fondatore Vivavoce
Testimonianze di chi ha superato la balbuzie.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morto dopo arresto

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

“Sono vicino ai miei uomini. Li conosco bene e sono tutte persone perbene, e poliziotti dalla grande preparazione. Aspettiamo quindi con totale serenità che investigatori e magistratura facciano il proprio lavoro”.“Sono le parole che ci ha detto il Dirigente del Commissariato di Empoli, Francesco Zunino, a proposito della tragica vicenda conclusasi con la morte di un arrestato. E noi non possiamo che unirci a questi sentimenti di fiducia, perché condividiamo la consapevolezza della correttezza e della professionalità dei colleghi” afferma Valter Mazzetti, Segretario generale Fsp Polizia di Stato, Federazione sindacale di Polizia, a proposito del decesso dell’uomo arrestato a Empoli che, all’improvviso, ha dato in escandescenze aggredendo gli agenti intervenuti anche con morsi e calci.“I poliziotti italiani sono un modello per l’intera Europa e sono certamente i più preparati al mondo a gestire le situazioni limitando al minimo l’utilizzo della forza a costo di pagarne le conseguenze sulla propria pelle, come purtroppo è accaduto molto spesso. Eppure – aggiunge Mazzetti – temiamo che adesso parta la solita campagna di delegittimazione della divisa da parte di coloro i quali quasi attendono con ansia vicende del genere pur di poter crocifiggere chi appartiene alle Forze dell’ordine. Quel che va detto, invece, è che i poliziotti non sono medici, non possono essere lasciati da soli di fronte a situazioni in cui è palese la necessità di una gestione da parte di personale sanitario. Senza contare, poi, che ancora migliaia di Appartenenti al Comparto non possono contare su strumenti indispensabili a svolgere ancor meglio il proprio lavoro, e quindi non possiamo che auspicare che al più presto sia fatto tutto quanto indispensabile per ampliare le dotazioni, con taser, spray urticanti, telecamere, microfoni per le comunicazioni fra squadre e tutto quanto è indispensabile. Sappiamo bene che tutto ha un costo, ma la sicurezza è un investimento, e fare tutto il possibile per garantire la sicurezza è una priorità”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Promoting rule of law and fundamental rights in the EU

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

EP wants to triple the budget for the Rights and Values Programme Fast-track procedure to support democratic dialogue where EU values are at risk The EU should do more to promote democracy, rule of law and fundamental rights across the EU, including through support to civil society organisations.MEPs endorsed on Thursday the position of the Civil Liberties Committee to triple the funds allocated in the long-term EU budget (2021-2027) for the Rights and Values Programme, up to 1.834 billion euros (the European Commission had proposed €642 million).
Parliament’s mandate to start negotiations with EU ministers was approved with 426 votes to 152 and 45 abstentions.With a general objective to protect and promote the rights and values enshrined in Article 2 of the EU Treaty through support to civil society organisations at local, regional, national and transnational level, the Programme seeks to promote equality and non-discrimination, encourage citizens’ engagement and participation in the democratic process, and fight violence.MEPs decided to specifically mention the protection and promotion of democracy and the rule of law as the main aim, as these are a prerequisite for protecting fundamental rights and for ensuring mutual trust among member states and of citizens’ trust in the European Union, says the text.Regarding the activities to be funded with EU money, Parliament suggests awareness-raising campaigns on European core values and the rights and obligations derived from EU citizenship. Initiatives to reflect on the factors that lead to totalitarian regimes occurring and to commemorate their victims were also suggested. MEPs also want to support town-twinning projects, human rights defenders and whistle-blowers, measures countering hate-speech and misinformation, and protection of victims of violence, among others.
MEPs agreed that, in exceptional cases, when there is a serious and rapid deterioration of the situation in a member state and the founding values are at risk, the European Commission may open a call for proposals, under a fast-track procedure, to fund civil society organisations to facilitate and support the democratic dialogue in the country.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia maglia nera per utilizzo fondi UE nelle tecnologie

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Nonostante le grandi ambizioni del piano nazionale “Agenda Digitale”, finalizzato a rendere più competitive le aziende italiane e le infrastrutture tecnologiche, l’attuazione del programma stenta a decollare. L’Italia si colloca sul fondo della classifica dei Paesi dell’Unione europea per la capacità di spendere i fondi in ICT e Ricerca e Innovazione. È quanto emerge dall’analisi condotta dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro.
In totale le risorse disponibili, a valere sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR 2014-2020), ammontano a 8,3 miliardi di euro: 6 miliardi per la ricerca e l’innovazione e 2,3 miliardi per lo sviluppo dell’ICT. Un valore molto alto di risorse disponibili, il terzo dopo Polonia e Spagna. Ma, dopo quasi cinque anni dall’avvio dell’“Agenda Digitale italiana”, se si osserva la quota di investimenti rendicontati e impiegati dal nostro Paese, si nota che sono stati spesi solo 828 milioni (pari al 12,3% del totale), collocando l’Italia al quartultimo posto in classifica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’apprentisage: Un avenir pour l’Europe

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Paris 28 janvier 2019, 14h⋅17h Fondation Gulbenkian, délégation en France 39, boulevard de La Tour Maubourg. Au niveau européen, d’importantes initiatives ont été lancées ces dernières années, notamment la création de l’Alliance européenne pour l’apprentissage en 2013 et le lancement, en 2017, de l’initiative Erasmus Pro, pour favoriser la mobilité longue des apprentis. C’est néanmoins au sein des États membres qu’agissent les protagonistes chargés de développer l’apprentissage en Europe. Dans ce contexte, comment améliorer les synergies entre l’action européenne et l’action nationale? Faut-il renforcer le soutien technique et/ou financier de l’UE aux réformes nationales? Quels sont les leviers à mobiliser pour renforcer la mobilité des apprentis et quels sont les freins rencontrés par les apprentis, les entreprises et les centres d’apprentissage? Plus largement, que faire pour donner davantage le goût de l’apprentissage en Europe?

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consumo di suolo a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Supera i 30 mila ettari (23,54%), circa 3.600 volte l’area del Circo Massimo, la superficie di territorio consumato nella città eterna e di questi oltre il 92% è irreversibile. Consumato anche il 13% delle aree romane a massima pericolosità idraulica del quale oltre l’80% è irrecuperabile. Questi alcuni degli esiti che emergono dal lavoro a doppia firma Roma Capitale e ISPRA, che ha coinvolto 4 volontari per 12 mesi e per oltre 6 mila ore di attività.Utilizzare informazioni e condividere dati per definire strategie mirate a promuovere uno sviluppo urbano sostenibile tutelando il territorio e migliorandone la vivibilità. È con questo obiettivo che la UO di Statistica – Open Data di Roma Capitale e l’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – nel corso del 2018 hanno realizzato uno studio nell’ambito di un progetto sviluppato con i volontari del Servizio Civile sul tema del consumo di suolo, con particolare attenzione alle aree a rischio idraulico. Progetto che è stato anche inserito nell’attuale Piano Statistico Nazionale con partner ISPRA ed Istat.Grazie ad avanzate analisi statistiche, la ricerca sperimentale presentata oggi in Campidoglio ha prodotto una mappatura che costituisce una importante base di valutazione sul tema del consumo di suolo a Roma. Si tratta di una cartografia di grande dettaglio, unico esempio a livello nazionale, derivante dall’interpretazione di immagini satellitari che rende disponibili dati anche a livello di municipio e zona urbanistica.La maggiore percentuale di territorio impermeabilizzato si trova nei municipi I (74,38%), II (68,42%) e V (63,11%), mentre quella minore ricade nel municipio XIV (12.78%). In linea generale Roma ha perso terreno a vantaggio di edifici (28% delle aree artificiali), strade (21%) e altre aree impermeabilizzate come parcheggi e piazzali (40%) e molte di queste superfici si trovano in zone sensibili, come aree di pericolosità idraulica o aree vincolate.Nel territorio di Roma Capitale le aree caratterizzate dalla massima pericolosità idraulica (reticolo principale e secondario, esclusi i canali di bonifica), aree di esondazione con un tempo di ritorno di 50 anni, hanno un’estensione superiore ai 6 mila ettari e qui risultano consumati più di 800 ettari, di cui l’82% irreversibilmente.Complessivamente, nelle aree di pericolosità idraulica, soggette a esondazioni con tempi di ritorno maggiori di 50 anni, il suolo consumato è caratterizzato dal 26% di edifici, dal 20% di strade asfaltate e nella parte restante da altre aree artificiali come parcheggi, piazzali, campi sportivi e altro.Nei Municipi X e XI, che comprendono le zone urbanistiche di Ostia, Acilia, Malafede, Infernetto e Ponte Galeria, sono invece localizzate le aree di massima pericolosità idraulica legate ai canali di bonifica. Queste si estendono per una superficie di quasi 3.000 ettari, interessando una popolazione di quasi 58.000 abitanti. Il suolo consumato in questo contesto supera i 700 ettari con una percentuale di suolo consumato permanente del 90%.I dati e le cartografie prodotti saranno messi a disposizione in formato aperto sul portale istituzionale di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cimitero Flaminio: “Incuria e abbandono

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

“Negli ultimi mesi le lamentele e le proteste di cittadini, comitati e associazioni per la situazione di degrado dei Cimiteri romani sono diventate sempre più insistenti.
È di poche settimane fa anche la denuncia pubblica dell’attore Enrico Montesano per la profanazione della tomba materna al cimitero del Verano. Oggi il reportage del quotidiano il Messaggero da voce alle tante denunce di questi mesi. Furti , incuria del verde, siringhe, profilattici, escrementi, bagni inagibili, fontane fuori uso, distacco di intonaci sono lo spaccato della situazione dei nostri cimiteri.
Solo qualche giorno fa, nel corso della seduta straordinaria dedicata all’AMA e alla gestione dei rifiuti nella città, abbiamo nuovamente rappresentato la necessità di intervenire con urgenza sulla situazione raccapricciante dei cimiteri romani. In tal senso abbiamo presentato un ordine del giorno nel quale si sollecitavano interventi di riqualificazione a partire dal cimitero Flaminio e da quello monumentale del Verano. Purtroppo la maggioranza M5S, nonostante la situazione inaccettabile in cui versano i sepolcreti capitolini, ha pensato bene di bocciarlo. Evidentemente, da parte della Giunta, non c’è volontà di soluzione anche rispetto alle piccole manutenzioni che potrebbero essere affrontate: buche, fontanelle, piccioni, zanzare, erba alta, vigilanza. Dal 2015 ad oggi l’Amministrazione Capitolina non ha più finanziato nessun intervento di manutenzione straordinaria, disattendendo l’investimento di 4 milioni di euro annui contrattualmente previsti e non impiegati a tale scopo, pertanto negli ultimi 4 anni il patrimonio dei Cimiteri Capitolini non ha beneficiato dei 16 milioni di euro previsti che avrebbero arginato il progressivo abbandono dei Cimiteri.
È bene ricordare che l’atto da noi presentato faceva peraltro seguito ad una memoria della Giunta Capitolina riguardante la manutenzione e l’implementazione dei Cimiteri Capitolini a breve, medio e lungo termine, dove si prospettano interventi di ampliamento (in primis Laurentino), di realizzazione di altri cimiteri, di aumento della potenzialità crematoria, di interventi di riqualificazione per i sepolcreti esistenti e i loro monumenti. Una vergogna che non ha fine, il degrado in cui versa la città non risparmia neanche i defunti. Chiediamo alla Sindaca Raggi di intervenire con urgenza e ripristinare al più presto una condizione rispettosa per i defunti e per i cittadini romani”. Così in una nota la consigliera del gruppo del PD capitolino Valeria Baglio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forestar Financial Information to Be Included in D.R. Horton’s Earnings

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 gennaio 2019

Forestar Group Inc. (“Forestar”) (NYSE: FOR) announced that as a majority-owned subsidiary of D.R. Horton, Inc. (“D.R. Horton”) (NYSE:DHI), the earnings release for D.R. Horton’s first quarter ended December 31, 2018 is expected to include select preliminary Forestar financial information. D.R. Horton is scheduled to release its earnings on Friday, January 25, 2019 before the market opens. D.R. Horton will host a conference call that same morning at 8:30 a.m. Eastern Time (ET), which is expected to include remarks regarding Forestar. The dial-in number is 877-407-8033. Participants are encouraged to call in five minutes before the call begins (8:25 a.m. ET). The call will also be webcast from D.R. Horton’s investor relations website at investor.drhorton.com.At the conclusion of D.R. Horton’s conference call on January 25, Forestar expects to post an updated investor presentation for its first fiscal quarter ended December 31, 2018 under the events and presentations section on its investor site at investor.forestar.com.
A replay of the call will be available after 2:00 p.m. ET on Friday, January 25, 2019 at 877-481-4010. When calling, please reference conference ID #41639. The teleconference replay will be available through February 1, 2019. The webcast replay will be available from D.R. Horton’s investor relations website at investor.drhorton.com through April 30, 2019.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »