Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 25 gennaio 2019

Medici: Fp Cgil, da Grillo impegni su contratto, sciopero sospeso

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

“Dopo i risultati raggiunti nell’intesa con le Regioni del 16 gennaio in tema di risorse contrattuali e dopo le garanzie ricevute dal Ministero della Pa sullo sblocco del contratto dei dirigenti del Servizio sanitario nazionale nell’incontro del 17 gennaio, registriamo oggi anche l’impegno del ministro Grillo a riavviare al più presto la trattativa anche con la costituzione di un tavolo tecnico per affrontare il tema della retribuzione individuale di anzianità sottratta dai fondi dei dirigenti della sanità”. Ad affermarlo è il segretario nazionale della Fp Cgil Medici e dirigenti Ssn, Andrea Filippi.
Alla luce di questi risultati, osserva, “ci sono oggi le condizioni per sospendere lo sciopero e per non gravare sui cittadini e sui lavoratori, ma non siamo ancora soddisfatti: dobbiamo avere certezza che gli impegni siano rispettati. Lo sciopero è per ora quindi sospeso ma manteniamo lo stato di agitazione con assemblee in tutti i luoghi di lavoro. Non dimentichiamo poi che il problema vero su cui il governo deve intervenire è quello delle carenze di personale che stanno piegando il Servizio sanitario nazionale”, conclude Filippi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dal nord Europa a caccia di medici. Il Veneto nel mirino, ecco il quadro

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

La notizia viene dal Veneto: funzionari tedeschi, olandesi, danesi o loro emissari recluterebbero negli ospedali medici italiani proponendo stipendi doppi o tripli, un tutor personale per la lingua, persino la casa. E qualcuno, fatti due conti e intravista una carriera in un contesto accogliente, avrebbe deciso di andar via. «Non si punta necessariamente sui più giovani: hanno già profili ricercati in determinate specialità, vanno nei reparti, e qui sono rappresentate tutte le età; è chiaro che i più giovani sanno bene l’inglese, hanno l’Erasmus alle spalle, e visti i limitati sbocchi prendono l’occasione al volo. Ecco che il ricambio, in una regione dove ci sono 1295 ospedalieri in meno rispetto al fabbisogno, si impoverisce ancora di più». Giovanni Leonileader del sindacato Cimo in Veneto e presidente dell’Ordine dei Medici di Venezia, dopo aver lanciato l’allarme sulla carenza di medici sui media locali e nazionali, ha chiesto e ottenuto un incontro degli Omceo veneti con il Direttore generale della sanità regionale Domenico Mantoan. La Regione, in pieno iter per conseguire l’autonomia, punta su un tavolo con gli ordini per rimediare alle carenzedi medici di famiglia e specialisti. Nell’incontro sarebbe stata ribadita la volontà di assumere a tempo determinato non specialisti, che lavorerebbero in corsia al fianco dei colleghi specializzandi con borsa di studio nazionale o regionale. Si parla poi di assumere nelle Ulss medici del triennio di medicina generale per gestire i pazienti non urgenti nei pronto soccorso e di aumentare gli stipendi con risorse proprie (e qui serve una trattativa con il governo). «Il nodo è che mancano specialisti, in assoluto e soprattutto in certi ambiti “rischiosi”, ad esempio la chirurgia è stata prima scelta quest’anno per soli 95 candidati su 6500 posti disponibili tra tutte le specialità», ricorda Leoni. «Il rimedio ideale sarebbe incrementare i posti nelle scuole, spedire all’ultimo anno di post-laurea lo specializzando in ospedali dedicati, e dargli la chance di accedere ai concorsi, come scritto ora in Finanziaria. L’alternativa è assumere medici laureati, iscriverli in sovrannumero alla scuola di specializzazione e intanto farli lavorare». Non sarebbe un film mai visto. «Si tratterebbe di fatto del ritorno della figura di assistente, con autonomia limitata in ambito dirigenziale, ma diffusa in passato, quando negli ospedali c’erano tre livelli con l’aiuto e il primario. L’ipotesi è giustificata dalla necessità di tamponare l’emergenza e di attingere nel contempo a un bacino di oltre 10 mila medici rimasti fuori da specialità e medicina generale».Il Veneto non è la sola regione dove è stata fatta la riflessione. In tutto negli ospedali italiani mancherebbero 15-20 mila unità su un bacino globale di 120 mila medici. Leoni evoca «ambiti come i Ps ed anestesia e rianimazione che stanno vivendo situazioni drammatiche. Non che all’estero sia sempre meglio; ma come si vede alcuni servizi sanitari si rivolgono al nostro e portano via colleghi che non tornano». C’è di più: i giovani, divenuti specialisti, in 15 casi su 100 lascerebbero subito l’Italia. A rendere poco appetibile l’ospedale nostrano non è solo il blocco dei contratti, ma anche il metodo di assegnazione dei medici alle specialità, «frutto di una centralizzazione che, nata per evitare clientelismi, ha finito per penalizzare gli ideali. Se vuoi fare il cardiologo -esemplifica Leoni- può pesarti iscriverti a Chirurgia. Hai una “mission”, lo fai, ma se poi passi il test di cardiologia cambi scuola e lasci il posto vacante». Su 6500 contratti l’Associazione Liberi Specializzandi-Fattore 2° guidata da Massimo Minerva ha censito 510 abbandoni in un anno tra il 2016 e il 2017, ma il numero 2017-18 sarebbe più alto, di 850. «Posti che si liberano ogni anno e restano inutilizzati. Vanno aggiunte ragioni di costo: classificandosi più indietro si può trovare posto in atenei di città lontane, e il trasferimento pesa». Senza rimettere le mani sul concorso, servono più borse o più assunzioni. E più convenzioni? «In medicina generale quest’anno in Veneto con 120 borse rispetto alle 60 di un anno fa forse iniziamo a respirare, e le nuove misure prese in ambito nazionale, dove si passa da 800 a 2000 borse, dovrebbero durare. Più complessa temo la situazione di certe specialità. Dall’esperienza in questa regione, dove gli accordi ospedali-atenei consentono agli specializzandi di crescere per gradi in piccoli ospedali e apprendere “tutto”, avverto come in ogni reparto per crescere siano indispensabili tutte le età lavorative. E’ la forza del nostro Ssn». Ma se si toglie un mattone dal domino la struttura vacilla. (Mauro Miserendino fonte: Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il ruolo di Dla Piper nel risanamento di Acaya

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

DLA Piper, da un lato, Dentons e Brera Financial Advisory, dall’altro, hanno assistito, rispettivamente, SC Lowy e Acaya, nel contesto di una complessa operazione di risanamento dell’indebitamento finanziario di tale società nei confronti di SC Lowy PI (Italy), società riconducibile al gruppo finanziario internazionale con sede a Hong Kong, SC Lowy, la quale, a seguito dell’acquisizione dei crediti finanziari precedentemente vantati da MPS, MPS Capital Services e BNL nei confronti di Acaya, ne costituisce il principale creditore finanziario. Il piano di rilancio alla base dell’accordo di risanamento sottoscritto da Acaya – società controllata da Aligros e proprietaria del complesso immobiliare turistico-alberghiero Acaya Golf Resort & SPA – con società riconducibili al gruppo finanziario SC Lowy, prevede, quale aspetto principale, la futura cessione del Resort in favore di soggetti terzi, così da consentire ad Acaya di ristabilire il proprio equilibrio finanziario e intraprendere nuove operazioni di sviluppo immobiliare nell’ottica della continuità aziendale.Grazie alla futura cessione del Resort, nonché ai proventi medio tempore rinvenibili dalla gestione caratteristica di Acaya, quest’ultima risanerà integralmente la propria esposizione debitoria, mantenendo al contempo la possibilità di rilanciare la propria attività mediante lo sviluppo di taluni assets di cui continuerebbe a disporre.Per DLA Piper ha agito un team del dipartimento Corporate Finance guidato dal partner e head of Banks & Financial Services Sector Italy Ugo Calò e composto dalla legal director Claudia Scialdone e dal lawyer Oreste Sarra che hanno offerto assistenza a SC Lowy e alle società riconducibili a quest’ultima in relazione agli aspetti legali afferenti alla sofisticata strutturazione dell’operazione, nonché alle trattative legate alla negoziazione dell’accordo di risanamento e alla documentazione ancillare dello stesso, tra cui anche la compravendita dei crediti vantati da BNL nei confronti di Acaya.Acaya è stata assistita dallo studio legale Dentons con un team guidato dal managing partner Federico Sutti e composto dagli associate Davide Sbarbada e Andrea Benedetti per quanto concerne gli aspetti legali dell’operazione e da Brera Financial Advisory in relazione ai temi di natura finanziaria, con un team composto dai professionistiAlexandre Perrucci, Adriano Adriani e Alessandro Estatico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C3 Provides Enel with AI Suite for Digital Transformation

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

C3, a leading enterprise AI software provider for accelerating digital transformation, today announced that Enel, Europe’s largest power utility for market capitalization and number of customers and a pioneer in smart grid technology, is working with C3 as its strategic provider of big data platforms and applications across its business. Following a successful five-year collaboration, C3 is providing Enel with the C3 AI Suite, a range of AI and smart grid analytics applications that allowed Enel to deploy in December the Enel Unified Virtual Data Lake, integrating data across its Retail, Distribution, Trading, Renewables, and Conventional Generation businesses. The C3 AI Suite integrates, aggregates, and makes available unified data across ERP, HR, financial, and operational systems, including SAP Hana, Oracle, Siemens, PostGreSQL, MongoDB, and Cloudera, to enable and deliver next-generation AI applications across Enel’s business.“Enel and C3 have worked closely over the last five years to develop and deploy a large production-scale big data platform with AI and IoT applications,” said Thomas M. Siebel, C3 CEO. “Enel’s leadership, vision, and technical ability stand apart from many organizations in its embrace of AI and IoT, machine learning, and deep learning to transform operational processes and to provide business and social benefit.”The C3 AI Suite allows Enel to provide its developers, data scientists, and business analysts one common and secure view of all of its data, enabling them to collaborate and rapidly develop AI applications.“Leveraging the power of AI and IoT is key for Enel to achieve its digital transformation, while allowing tremendous benefits to be delivered to its customers and shareholders,” said Fabio Veronese, Head of Infrastructure & Networks Digital Hub at Enel. “The collaboration with C3 is allowing us to harness innovative business processes enabled by big data analytics, unleashing a new era of operational efficiencies that strengthen our position as leader of the energy transition.” “C3’s success with Enel is due to our experience in handling big data, enterprise-scale cloud computing, complex analytics, and, perhaps most critically, our integrated machine learning capabilities. This has been accomplished thanks to the effective collaboration with Enel. The results of this partnership fully enable Enel’s aggregation of large volumes of real-time data and the development and execution of the thousands of algorithms needed to analyze those data and generate millions of predictions daily – all designed to increase the speed and accuracy of Enel’s operational decision making,” said Ed Abbo, President and CTO of C3. “We are establishing an advanced analytics infrastructure for Enel’s digital future, while effectively leveraging Enel’s prior investments in data infrastructure across the enterprise.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

iClick Interactive Asia Group Limited (“iClick”) (NASDAQ: ICLK), a leading

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

Independent online marketing and data technology platform in China, today announced that an intention to cooperate had been officially reached with the China Speech Valley and Quantum Center of Hefei National High-tech Industry Development Zone (“China Speech Valley”). Over the next three years, iClick will fully support China Speech Valley in building a more precise, intelligent and efficient public service platform conceptualizing smart government through the company’s SaaS based Business Intelligence (BI) solutions.iClick has developed data-driven BI solutions in a number of different sectors. This new initiative is the first for the company in the area of smart government but demonstrates the power and potential application in a wide area of organisational activity.
Dr. Jian Tang, COO, CTO and Co-founder of iClick said, “We are thrilled to partner with China Speech Valley and to work together on the construction of a state-of-the-art, intelligent public services platform. We are committed to supporting Hefei’s long term economic development and are excited to see our BI applications’ potential in establishing a new benchmark in smart government. This follows iClick’s previous successful launches in other fields such as new retail, transportation and real estate.” Hefei is the capital of Anhui Province located in the central-eastern region of China. Established in 1991, Hefei National High-tech Industry Development Zone is one of the nation’s first such zones. Since inception the area has established a strong ecosystem and vibrant industrial clusters in areas such as biomedicine, next-generation information technology and smart appliances.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kao Recognized for Sustainability Excellence

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

Kao Corporation (TOKYO:4452), a leading manufacturer of personal care, household and cosmetics products, received numerous awards including being selected for Water A list by the CDP, ranked among Corporate Knights’ 2019 Global 100 Most Sustainable Corporations in the World, and listed as one of the 230 companies selected for the 2019 Bloomberg Gender-Equality Index (GEI). Kao was selected to be on the A List for Water by CDP, the nonprofit global environmental disclosure platform. As part of its corporate responsibility as a provider of products used in daily life, Kao released the Kao Environmental Statement in 2009 and has been actively working to reduce environmental impacts across the entire product life cycle. Kao views the four areas of CO2, water, chemical substances, and biodiversity as environmental issues of particular importance.Another notable recognition was announced in Davos on January 22 by Corporate Knights, where Kao was included in the Global 100 list of the most sustainable corporations in the world. Global 100 companies represent the top 1.3% in the world on sustainability performance. Selected from a pool of some 7,500 companies, each are evaluated on a set of up to 21 quantitative key performance indicators across environmental, social and governance factors, weighted to reflect each industry’s impact profile. Kao was ranked the #3 company in the Corporate Knights Industry Group’s Personal Care and Cleaning Products category.
“It is a great honor to have been recognized for our sustainability efforts. Since Kao began business in 1887, we have put consumer needs at the heart of everything we do. In 2019, consumer needs have changed, but our approach remains the same. This year, Kao is launching a new ESG (Environmental, Social and Governance) strategy which will help us serve our consumers so that they can live a more sustainable lifestyle that contributes to a more sustainable world” says Dave Muenz, Executive Officer in charge of ESG at Kao Corporation.
Kao also was awarded for its commitment to diversity by being named one of the 230 companies selected for the 2019 Bloomberg Gender-Equality Index (GEI), which distinguishes companies committed to transparency in gender reporting and advancing women’s equality.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Toshiba Announces Latest Ethernet Bridge IC for Automotive and Industrial Applications

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

Toshiba America Electronic Components, Inc. (“Toshiba”) today has announced TC9562 series, its latest member in the automotive network bridge IC product line. The TC9562 series provides advanced Ethernet capability for telematics and infotainment systems for the automotive segment.Real-time processing and reliable data transmission is critical to support telematics, infotainment, driver assistance systems and various sensor data to enable a fully connected vehicle. New standards, including Ethernet AVB and TSN, are becoming adopted in automotive and industrial applications to meet the increased performance requirements.
Toshiba’s TC9562 series is designed for reliability and performance delivering Ethernet bridging capability up to 1Gbps bandwidth. The new automotive bridge IC also supports Time-Sensitive Networking (TSN) protocol for various industrial and commercial applications.The TC9562 series’s advanced capabilities supports Ethernet AVB specification, specifically IEEE 802.1AS and IEEE 802.1Qav, as well as TSN standards IEEE 802.1Qbv, IEEE 802.1Qbu[6] and IEEE 802.3br. The New IC also supports a broad range of interfaces including PCI Express® 2.0 and 1.0, I2S/TDM, RGMII, RMII, MII and an option for SGMII for expanded interfaces to various IVI SoC solutions.“We had the pleasure of working with Toshiba to feature their Ethernet bridge IC solutions in our industry-leading Qualcomm® Snapdragon™ 820A Platform,” said Shyam Krishnamurthy, senior director of Qualcomm Technologies, Inc. “We look forward to continuing our combined efforts to design cutting-edge solutions to support highly advanced automotive cockpit and telematics applications.”Shardul Kazi, Chief Marketing Officer at Toshiba America Electronic Components, Inc., commented, “We are pleased to expand the successful automotive Ethernet bridge IC series to the market. We hope to help accelerate the Ethernet adoption in automotive applications.”The TC9562 series will be automotive qualified[8] and packaged in P-LFBGA120 in 9mm x 9mm package. Sample shipments will start in February 2019, and volume production will start in October 2019.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »