Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Le mani della finanza speculativa sui centri per migranti

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 gennaio 2019

Al di là della propaganda delle forze di maggioranza, c’è qualcosa che dimostra con efficacia chi sono i veri beneficiari dei nuovi scenari creati dal “decreto-sicurezza” voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini e avallato senza grossi patemi dal Movimento 5 Stelle. Basta osservare i movimenti nel mondo finanziario e imprenditoriale impegnato nella gestione dei migranti in altri Stati Ue. Una rete di holding, società, private equity provenienti dall’Europa del Nord si sta organizzando per “calare sull’Italia”. Alle loro spalle, gestioni non sempre cristalline dei grandi centri migranti loro affidati e strategie di business basate su tagli drastici al personale e ai servizi di integrazione che sfociano spesso in vere e proprie violazioni dei diritti umani. Il viaggio alla scoperta di queste realtà è al centro del nuovo dossier di Valori.it “Migranti: gli sciacalli della finanza brindano a Salvini”, online dal 29 gennaio. Un’inchiesta arricchita da analisi dettagliate sui dati macroeconomici della gestione dei migranti in Italia, sui big del settore e su cosa cambierà per le casse dello Stato con le nuove norme. Nei prossimi giorni il deputato di Liberi e Uguali Nicola Fratoianni depositerà un’interrogazione parlamentare. Il dossier si trova all’indirizzo https://valori.it/dossier/gennaio2019/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: