Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 3 febbraio 2019

Scuola: Quota 100, domani Anief e Udir presentano emendamenti in audizione all’XI commissione del Senato

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

È iniziato l’iter della conversione in legge del decreto approvato dal CdM che apre per il prossimo triennio una “finestra” per andare in pensione già a 59 anni con “Opzione Donna” e 62 per tutti. Domani, alle 19.15, i due giovani sindacati del personale docente, Ata e dirigente della scuola presenteranno alla commissione Lavoro di Palazzo Madama le proposte specifiche emendative, per la peculiare situazione dei lavoratori del comparto e dell’area dell’istruzione e della ricerca. Sempre da domani, i lavoratori dell’istruzione potranno cominciare ad inviare la propria adesione a quota 100.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza “Human Fraternity”

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

La Comunità di Sant’Egidio è negli Emirati Arabi Uniti con una delegazione guidata dal presidente, Marco Impagliazzo, per partecipare alla Conferenza “Human Fraternity” promossa dal Muslim Council of Elders in occasione della visita di Papa Francesco. Si tratta di una conferenza internazionale che vede raccolte personalità delle varie religioni mondiali secondo l’intuizione degli incontri nello “Spirito di Assisi”, a cui il grande imam di Al Ahzar, Al-Tayyeb, partecipa regolarmente. Per la prima volta in un paese della penisola arabica si svolge un evento con i rappresentanti di tutte le religioni mondiali. Impagliazzo prenderà la parola nella sessione di apertura di lunedì.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Settimana 4 – 10 febbraio 2019

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Riunioni commissioni e gruppi politici, Bruxelles
Brexit / Erasmus. La Commissione cultura e istruzione discuterà, con la Commissione europea, le misure di emergenza per garantire alle persone che si trovano all’estero nel quadro del programma Erasmus + la continuità del loro periodo di mobilità in caso di no-deal su Brexit (lunedì).
Corpo europeo di solidarietà. La commissione Cultura e istruzione voterà il bilancio e le nuove priorità del programma Corpo europeo di solidarietà per il periodo 2021-2027. Il programma prevede attività di cooperazione umanitaria al di fuori dell’UE e dovrebbe consentire ad almeno 350.000 giovani europei di sostenere comunità in difficoltà attraverso azioni di volontariato, tirocini e opportunità di lavoro (lunedì).
Programma Giustizia. L’istituzione di un nuovo Fondo per la giustizia, i diritti e i valori sarà votato della Commissione per le libertà civili e gli affari giuridici. Il programma prevede il finanziamento di azioni volte a promuovere lo stato di diritto e la cooperazione giudiziaria, nonché a facilitare l’accesso alla giustizia per tutti. Gli emendamenti prevedono un ambito di applicazione più vasto al fine di includere la promozione dell’uguaglianza di genere e il supporto per gli avvocati che difendono la società civile e i giornalisti (lunedì).
Preparazione della plenaria. I gruppi politici si prepareranno alla sessione plenaria dell’11-14 febbraio a Strasburgo. Fra gli argomenti che affronteranno i deputati: la legislazione sul controllo degli investimenti esteri, gli investimenti per il rafforzamento della coesione economica, sociale e territoriale per il periodo 2021-2027 e nuove norme per le assicurazioni auto. Inoltre saranno votati l’accordo commerciale con Singapore e la comunicazione strategica dell’UE per contrastare la propaganda di terzi contro l’Unione. Il dibattito sul futuro dell’Europa proseguirà con la presenza in plenaria del Primo Ministro italiano Giuseppe Conte.
Seminario sui media. Il servizio stampa del PE organizza un seminario per giornalisti su “Il mercato unico digitale: risultati e sfide”. I deputati presenteranno le norme adottate durante questo mandato compresa la riforma del diritto d’autore, nonché le sfide per il prossimo Parlamento, in particolare sull’intelligenza artificiale (martedì e mercoledì).
Agenda del Presidente: Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, incontrerà il presidente del parlamento svedese, Andreas Norlén (giovedì).

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Europa: Salviamo l’UE da totalitarismi e xenofobia

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Il leader del sindacato della scuola risponde all’iniziativa promossa, tra gli altri, da Mario Vargas Llosa, Milan Kundera, Orhan Pamuk, Anne Applebaum, Bernard-Henri Lévy, Claudio Magris, Roberto Saviano, Eugenio Scalfari, per dire no a un Europa che sta “andando in pezzi davanti ai nostri occhi”. Anche Anief ritiene che il futuro dei Paesi del vecchio continente non possa essere sottomesso a chi crede nelle divisioni, piuttosto che investire nella comunione d’intenti e nella sana miscellanea di culture, tradizioni e valori. Per il presidente nazionale Marcello Pacifico in un’Europa lacerata da derive nazionaliste, indifferenza e autoreferenzialità, diventa cruciale il recupero dei valori della cittadinanza dell’Unione, improntati dai tempi di Federico II al rispetto del diritto e del lavoro, alla giustizia sociale: è nel XIII secolo che si forgiarono i caratteri di un’Europa che, nonostante le crociate, si è sempre caratterizzata per l’apertura al dialogo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istruzione: Dati Istat, sul rischio recessione pesa il mancato rinnovo dei contratti

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Dall’Istituto nazionale di statistica giungono preoccupanti indicazioni sull’economia italiana, risultata in contrazione dello 0,2% nel quarto trimestre 2018. Ma arrivano anche importanti indicazioni sui contratti di lavoro, che se non adeguati lasciano milioni di famiglie italiane in condizioni di disagio economico e impossibilità di spendere. Per i lavoratori del settore della Conoscenza, il rinnovo della scorsa primavera, giunto dopo 10 anni di blocco, ha già esaurito i suoi effetti. Perché da più di 30 giorni i lavoratori della PA hanno di nuovo il contratto scaduto, con i salari ben al di sotto del consentito. Dopo avere incassato la misera del 3,48% medio, ad aprile l’indennità di vacanza contrattuale non riallineerà affatto i loro stipendi al tasso di inflazione reale certificato. Marcello Pacifico (Anief): Anche dopo l’aumento di 5 punti di stipendio, rispetto al vecchio contratto, rimangono da recuperare ancora 9 punti per arrivare ai 14 di aumento del costo della vita registrata tra il 2008 e il 2018. Per arrivarci non serve di certo la regionalizzazione dell’istruzione, ma ricordarsi le promesse fatte in campagna elettorale, quando si parlava di stipendi europei.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola – Dati eclatanti: quasi 20 mila classi pollaio in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

L’on. Luigi Gallo, presidente della VII Commissione alla Camera, anticipa dati sulle classi pollaio che presto saranno ufficializzati. Numeri choc negli istituti di ogni ordine e grado di tutto il territorio nazionale, con circa 500 classi che hanno oltre 34 studenti per aula. Marcello Pacifico, presidente Anief, all’attacco: “Negli ultimi mesi abbiamo lottato con tutte le nostre forze affinché l’annosa situazione trovasse una soluzione. Si tratta di dati allarmanti che mettono in serio pericolo il giusto andamento delle lezioni, oltre a rappresentare un rischio per la sicurezza e l’incolumità di insegnanti e discenti. Inoltre non dimentichiamo gli alunni disabili, che necessitano di misure consone alla loro condizione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bussetti: i mali della scuola sono colpa degli altri, anche il precariato record. Le GaE però non si riaprono

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Pure il ministro dell’Istruzione del governo del Cambiamento non si sottrae alla scusante italica per eccellenza: i mali della scuola vanno cercati in chi ci ha preceduto. Il concetto è ribadito svariate volte nell’ultima intervista rilasciata da Marco Bussetti, al quotidiano La Repubblica, dalla quale si vuole far credere che i cambiamenti in atto, prodotti negli ultimi mesi dall’esecutivo M5S-Lega, sono stati approvati proprio per limitare i danni delle cattive gestioni. Alla domanda “State provando ad assumere nuovi precari. Le graduatorie Gae vuole esaurirle? Come Renzi?”, il ministro Bussetti replica così: “Lo dice il nome stesso: graduatorie a esaurimento, a un certo punto si tira una riga”. Secondo Anief la posizione del Miur sul precariato è completamente sbagliata. Secondo il suo presidente nazionale Marcello Pacifico “pensare di risolvere la supplentite solo con i concorsi, i cui iter di realizzazione è in media di due-tre anni, significa assegnare alla scuola pubblica italiana un ruolo ancora più dimesso dell’attuale. Nel frattempo, infatti, gli incarichi annuali lieviteranno ancora di più, superando quota 200 mila. Con il paradosso che sarebbe bastato attivare il doppio canale per evitarlo, come abbiamo fatto in modo di chiedere anche di recente nel decreto Semplificazioni”.È sempre colpa degli altri. Ecco che, allora, l’esame di maturità mutato in corso d’anno, tra le proteste di studenti e insegnanti, è stato cambiato perché “obbligati da una legge varata nel 2017 dalla ministra Fedeli”. Ecco perché è stata voluta quota 100, quella che da tempo è stata annunciata come la contro-riforma Fornero, salvo ora ammettere che non ci sarà alcun esodo dei docenti, perché per via dei disincentivi introdotti, a partire dal sostanzioso taglio dell’assegno di quiescenza, si attendono la miseria di “10 mila pensionamenti in più”. Bussetti ricorda che anche il livello record di supplenti, 153mila, ventitremila in più dell’anno scorso, “è un problema grave, che abbiamo trovato”. E allora per stabilizzare gli oltre 100 mila precari storici abilitati all’insegnamento, che si fa? Poco, molto poco. Anzi, peggio. Perché le GaE, almeno, nell’ultimo decennio erano state riaperte due volte. L’attuale titolare del dicastero dell’Istruzione, invece, non ne vuol sentire parlare.
Alla domanda “State provando ad assumere nuovi precari. Le graduatorie Gae vuole esaurirle? Come Renzi?”, il ministro Bussetti replica così: “Lo dice il nome stesso: graduatorie a esaurimento, a un certo punto si tira una riga. Non so dire i tempi”. Non ammette deroghe neppure per il sostegno ai disabili, che quest’anno ha assegnato la bellezza di quasi 60 mila supplenze annuali su posti vacanti: “Le Finanze hanno dato il via libera a tre bandi per l’assunzione di quarantamila docenti. Il primo, per 14mila posti, sarà entro giugno”, replica Bussetti.Secondo Anief, la posizione del Miur sul precariato è completamente sbagliata. Secondo il suo presidente nazionale, Marcello Pacifico, “pensare di risolvere la supplentite solo con i concorsi, i cui iter di realizzazione è in media di due-tre anni, significa assegnare alla scuola pubblica italiana un ruolo ancora più dimesso dell’attuale: nel frattempo, infatti, gli incarichi annuali lieviteranno ancora di più, superando quota 200 mila. Con il paradosso che sarebbe bastato attivare il doppio canale di reclutamento per evitarlo, come abbiamo fatto in modo di chiedere anche di recente nel decreto Semplificazioni”.
“Perché facendo confluire i precari abilitati nelle GaE e assumendo direttamente da queste, con una mossa si sarebbero risolte due problematiche – fa notare il sindacalista autonomo – quella della riduzione consistente del precariato e quella della percentuale altissima di personale di ruolo nella scuola, più che doppia rispetto agli altri comparti pubblici, destinata altrimenti a salire e ad avvicinarsi al 20% dell’organico complessivo”.
Sul sostegno agli alunni disabili, che già oggi presenta un altissimo numero di docenti che cambiano allievo ogni anno, si rischia di produrre una situazione da incubo: perché il ministro ha annunciato che il primo corso di specializzazione per 14 mila posti su sostegno, su tre previsti nei prossimi 36 mesi, vedrà la luce entro giugno 2019. “In pratica, si è ammesso, in questo modo, che i nuovi specializzati arriveranno in cattedra non prima del settembre 2020: considerando che quest’anno sono state assegnate quasi 60 mila supplenze annuali di sostegno, con la beffa di averne perse oltre 11 mila sempre per via della mancata riapertura delle GaE, e che ogni anno il numero di alunni ‘certificati’ aumenta di circa 10 mila unità, significa che si sta andando incontro a un altro anno scolastico da incubo. Con il paradosso che decine di migliaia di docenti già specializzati – conclude Pacifico – vengono lasciati nelle graduatorie d’Istituto”.Tutto questo avviene, tra l’altro, continuando a disapplicare la Direttiva UE 1999/70/CE, ignorando il parere dell’avvocato generale Szpunar della Curia europea, della Commissione UE sul docente ricorrente Rossato, il quale, una volta assunto in ruolo, chiedeva giustamente il risarcimento per la reiterazione ingiustificata dei contratti a termine. E sempre in attesa degli esiti della sentenza C-331/17 Sciotto e del parere della Corte di Giustizia Europea sulla liceità della conversione automatica dei contratti da tempo determinato in indeterminato se il rapporto di lavoro perdura oltre 36 mesi anche non continuativi su posto vacante e disponibile.Anief, pertanto, invita a pre-aderire al ricorso gratuito per il personale di ruolo interessato ad ottenere dalle due alle dodici mensilità di risarcimento in caso di pronuncia conforme della Corte di giustizia e di superamento delle sentenze della Corte suprema italiana.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra di disegno e pittura di Christopher Grasso

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Roma Martedì 5 febbraio p.v. alle ore 11.00 presso la Scala Nobile del Palazzo Falconieri (Via Giulia, 1) si terrà l’inaugurazione della mostra di disegno e pittura di Christopher Grasso. Christopher Grasso, di nazionalità italo-ungherese, è uno studente all’ultimo anno del Liceo Artistico “Russoli” di Pisa. Iscritto al corso di Arti figurative, ha frequentato con passione gli anni di studio con percorsi educativi individualizzati, seguito e sostenuto da Insegnanti di sostegno della Scuola ed Assistenti specialistici della Coop. Sociale PAIM.
La possibilità di seguire un programma differenziato ha dato l’occasione di comprendere gli interessi e lavorare sulle potenzialità residue di Christopher, per rafforzarle così come è successo per l’espressione figurativa. Christopher, ha imparato nel tempo a stare e lavorare insieme agli altri ragazzi in uno scambio e crescita reciproci sia nella propria classe -la 5°D- sia nello “Spazio Laboratorio” aperto a tutti gli alunni delle classi e gli adulti, su Progetti di socializzazione, comunicazione, espressività, in un continuo scambio conoscitivo, crescita individuale e collettiva. La mostra curata da Alessandro Chiti (pedagogista e assistente specialistico) e la Prof.ssa Sandra Lucarelli (insegnante di sostegno e critico d’arte) resterà aperta fino al 20 febbraio.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Giappone innalza il suo tasso di crescita potenziale”

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

A cura di Daisuke Nomoto, Gestore di portafoglio senior di Columbia Threadneedle Investments Sebbene le prospettive per la crescita globale stiano diventando più incerte a causa degli attriti commerciali sino-americani e della forza gravitazionale esercitata dal rialzo dei tassi d’interesse, riteniamo che il continuo programma di riforme del Giappone finirà probabilmente per innalzare il tasso di crescita di lungo termine. Col tempo, ciò dovrebbe spingere al rialzo anche le quotazioni azionarie.Il Giappone sta introducendo tre corpus di riforme concepite per risolvere le debolezze strutturali e quelle attinenti al governo societario. Si tratta di:Riforma dell’immigrazione
Riforma dello stile di lavoro, Riforma della corporate governance.Per contestualizzare, riepiloghiamo brevemente la storia economica e i successi recenti del Giappone. Possiamo suddividere gli ultimi 40 anni in tre periodi: la straordinaria crescita degli anni ‘80, l’opprimente deflazione degli anni ‘90 e il periodo da fine 2012 ad oggi, caratterizzato dalle riforme strutturali della “Abenomics”. Dopo la lunga fase di deflazione seguita alla rapida crescita degli anni ‘80, molte società giapponesi si sono ripiegate su sé stesse. Piuttosto che investire nella crescita futura per generare rendimenti superiori, hanno fatto di tutto per proteggere le prerogative acquisite, prestando scarsa attenzione all’efficienza dell’allocazione del capitale. Tuttavia, dopo i 15 anni di crescita zero dal 1998 al 2013, le riforme del Presidente Shinzō Abe stanno finalmente dando i loro frutti e il PIL si sta avvicinando all’obiettivo del governo di JPY 600.000 miliardi.Le pressioni inflazionistiche non sono state abbastanza forti da oltrepassare il target del 2% della Bank of Japan (BoJ), ma gli indicatori economici suggeriscono chiaramente che la deflazione è stata sconfitta. Pur non escludendo la possibilità che la BoJ modifichi la sua politica monetaria per consentire al rendimento dei titoli di Stato giapponesi (JGB) decennali di salire lievemente, crediamo che rimarrà accomodante ancora per qualche tempo, mantenendo il tasso di riferimento a breve termine sul -0,1%. Ciò è in netto contrasto con la politica di inasprimento della Fed.
Il PIL è funzione sia delle dimensioni della forza lavoro che della produttività. Il Giappone è storicamente diffidente nei confronti dell’immigrazione, ma l’invecchiamento della sua popolazione rende urgente un potenziamento della forza lavoro tramite gli immigrati. In un primo momento, le politiche governative hanno cercato semplicemente di aumentare la partecipazione delle donne e dei cittadini più anziani al mercato del lavoro. Ma tali misure non sono bastate a colmare l’ampio divario tra domanda e offerta, ragion per cui il Giappone ha aperto sempre più le porte ai lavoratori provenienti dall’estero. Benché l’immigrazione sia sempre una questione controversa, per un paese che necessita immediatamente di più lavoratori per sostenere la crescita economica la deregolamentazione è uno sviluppo positivo.
Negli ultimi cinque anni, il numero di lavoratori esteri è aumentato dell’87% a 1,3 milioni, ma si tratta ancora del 2% appena della forza lavoro totale, contro il 17% circa degli Stati Uniti e l’11% del Regno Unito, a indicazione di un notevole margine di crescita residuo. A giugno 2018, il governo ha annunciato permessi di soggiorno per lavoratori qualificati con l’obiettivo di attrarre 500.000 nuovi lavoratori entro il 2025.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gianni Maroccolo: Alone

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Torino Martedì 5 febbraio, ore 21 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Il musicista lo presenta al Circolo dei lettori martedì 5 febbraio, ore 21 insieme a Marco Cazzato, l’artista che ha curato l’inedita immagine grafica, Michele Bernardi, autore del video, Mirco Salvatori che ne ha redatto il libretto, come veri e propri racconti, Alessandro Nanucci, Stefano Edda Rampoldi e Beppe Brotto.
Alone vanta collaborazioni importanti come Edda ed Iosonouncane ed è frutto di un particolare proposito, come spiega Maroccolo, ovvero «abbandonare il noto per l’ignoto, alla ricerca della contrapposizione a qualsiasi forma di dualità, per celebrare con suoni e note il “qui e ora”: il tutt’uno Cosmico di cui siamo parte vitale, non nella diversità ma nella consapevolezza che ogni essere vivente sia elemento generatore». Quindi si tratta di un esperimento, visionario e psichedelico, che supera i confini musicali e sonori, in cui l’elemento musicale è usato per a dettare immaginario e suggestioni. Le parole sono poche, quelle necessarie. Un lavoro in cui si intrecciano diverse arti, la musica di Maroccolo, l’arte di Marco Cazzato che di Alone ha curato l’intero artwork della collana, e la scrittura di Mirco Salvadori, che per la serie di album ha scritto i racconti d’accompagnamento, immaginifici e visionari.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un nuovo regolamento interno per un PE più trasparente ed efficiente

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Bruxelles Le principali modifiche al regolamento del Parlamento adottate giovedì riguardano le norme di comportamento dei deputati (comprese le regole sulla trasparenza e le misure per prevenire le molestie psicologiche e sessuali), le interrogazioni parlamentari al Consiglio dei ministri dell’UE e alla Commissione europea e le condizioni da rispettare per costituire un gruppo politico.Il regolamento modificato è stato approvato con 496 voti favorevoli, 114 contrari e 33 astensioni. Era necessaria la maggioranza assoluta dei deputati.
Gli attori chiave del processo legislativo, ovvero i relatori, i relatori ombra e i presidenti di commissione, dovranno pubblicare online, per ogni relazione legislativa, tutte le riunioni programmate con i lobbisti che rientrano nell’ambito di applicazione del registro per la trasparenza. Gli altri deputati sono comunque incoraggiati a fare lo stesso.
Inoltre, il sito web del Parlamento dovrà essere aggiornato dal punto di vista tecnico per consentire ai deputati di pubblicare le informazioni sull’utilizzo dell’indennità per le spese generali.Le nuove norme prevedono che i deputati debbano astenersi da:
· “comportamenti scorretti” (ad esempio, esporre striscioni nelle sedute plenarie)
· “linguaggio offensivo” (ad esempio, un linguaggio diffamatorio, l’incitamento all’odio e l’incitamento alla discriminazione) e
· molestie psicologiche o sessuali.
Il codice di condotta del Parlamento sarà ora integrato al regolamento e i deputati dovranno impegnarsi a rispettarlo con una dichiarazione scritta. Qualora un deputato si rifiutasse di firmare tale dichiarazione, non potrà essere eletto a una carica in seno al Parlamento o ai suoi organi, né essere nominato relatore, far parte di una delegazione ufficiale o partecipare ai negoziati interistituzionali (triloghi). Una violazione di tali norme da parte di un deputato potrà portare a sanzioni.
Secondo i trattati, “i partiti politici a livello europeo contribuiscono a formare una coscienza politica europea e ad esprimere la volontà dei cittadini dell’Unione”. Un’organizzazione deve soddisfare condizioni specifiche per potersi qualificare come partito politico europeo o fondazione europea. Secondo le nuove regole, un gruppo di almeno cinquanta cittadini può presentare una richiesta motivata al Parlamento europeo per chiedere all’autorità per i partiti politici e le fondazioni europee di verificare se un determinato partito o fondazione politica europea soddisfi tali requisiti.La riforma comprende anche delle misure sulle interrogazioni parlamentari, in particolare al Consiglio UE e alla Commissione europea, le consultazioni delle commissioni parlamentari sulle informazioni riservate, le regole sulle commissioni permanenti, la votazione degli emendamenti e gli intergruppi parlamentari.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bando Overworld a.a. 2019-2020 “Overseas Student Exchange”

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Parma È stato pubblicato sul sito dell’Università di Parma il bando Overworld a.a. 2019-2020 “Overseas Student Exchange”, iniziativa di Ateneo finalizzata all’ampliamento delle opportunità di studio e di mobilità verso gli Atenei non europei che hanno un protocollo di collaborazione culturale e scientifica con l’Università di Parma.L’Università mette a disposizione dei propri iscritti 373 borse di studio fruibili grazie agli accordi bilaterali siglati con le università straniere di 28 Paesi non Europei (tra i quali Argentina, Brasile, Stati Uniti, Senegal, India, Cina, Giappone e Australia), per trascorrere un periodo formativo all’estero.Potranno presentare domanda di candidatura gli iscritti a uno dei corsi di studio di I, II e III livello presenti nell’offerta formativa dell’Ateneo di Parma (a esclusione dei master universitari di I e II livello e degli iscritti ai Corsi di Dottorato). Possono presentare domanda anche gli studenti iscritti ai corsi interateneo, a condizione che la loro carriera risulti gestita dall’Università di Parma.Tutte le attività di mobilità dovranno svolgersi nel periodo compreso tra il 1° agosto 2019 e il 30 settembre 2020.Il bando, la guida e tutte le informazioni necessarie per poter partecipare alla selezione sono disponibili sul sito web dell’Università di Parma, al link https://www.unipr.it/overworld20192020

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La “Corsa più pazza d’Italia”

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Modena dal 17 al 19 maggio, ma in perfetto stile Crazyrun al momento il luogo di partenza è ancora top secret.L’appuntamento con Crazyrun 7 è per scoprire le modalità di partecipazione e iscriversi il sito ufficiale è Crazyrun.org, per seguire tutti gli aggiornamenti basteranno invece pochi click su Motor1.com. I Motor1Days, infine, si svolgeranno il 18 e il 19 Maggio presso l’Autodromo di Modena: tutte le info del caso, dal programma alle attività previste, sono già disponibili su Motor1days.com. Stay tuned! Di sicuro, l’arrivo è previsto all’Autodromo di Modena, dove si terrà la terza attesissima edizione dei Motor1Days | Il parco divertimenti della Motor Valley, ovvero l’evento automobilistico più dinamico in assoluto dedicato a tutti gli appassionati di motori e alle famiglie con una marcia in più.Ecco qualche piccolo ingrediente di Crazyrun 7, un’indimenticabile due giorni scandita da un mix tra gare di regolarità (con strade aperte al pubblico e nel rispetto del Codice della Strada) e un game in cui ciascun team deve decifrare una serie di indizi per scoprire il punto di arrivo delle varie tappe. Alla base di tutto, una caccia al tesoro che vedrà gli 80 selezionatissimi team coinvolti in una corsa contro il tempo per superare le prove sparse lungo i 500 chilometri di percorso (250 km al giorno), con 10 checkpoint e 10 tappe selettive.
Ben 48 ore di pura adrenalina con un perenne sali e scendi di emozioni: tutto si gioca sull’intuito dei team messi alla prova di continuo con cartine da interpretare in un battito di ciglia, enigmi, rebus e rompicapo di ogni tipo da risolvere immediatamente con l’obiettivo di superare gli avversari e sfrecciare per primi verso il traguardo. Le protagoniste assolute, come sempre, sono le super car dei partecipanti – Ferrari, Lamborghini, Porsche, BMW M, Maserati, Jaguar, Mercedes AMG, KTM, Audi RS e auto d’epoca customizzate – ma non solo: ogni team, infatti, è solito travestirsi in modo strambo ed esuberante. C’è chi si veste da emiro, chi da supereroe o da personaggio protagonista di serie tv o film di successo. Sono loro il vero fulcro di questa folle corsa tutta all’insegna dell’ironia e della stravaganza, una vera istituzione per tutti gli amanti delle quattro ruote.
I partecipanti del Motor1Days oltre a vivere in prima persona tutte le attività dinamiche previste nei due giorni di evento all’Autodromo di Modena (Hot Lap in pista, Test Drive, Off Road, Prove Moto, Track Day, Raduni, ecc.) vedranno arrivare Domenica 19 anche la mitica Crazyrun. Sarà uno show a tutti gli effetti, con tanto di premiazione, car show, party finale, dj set e special guest. E se, come ogni Crazyrun che si rispetti, il luogo di partenza è ancora un mistero, di certo sabato 18 maggio gli 80 team in gara faranno tappa nell’esclusivo Resort di Castelfalfi in Toscana, dove si terrà la cena e l’attesissimo Crazyrun Party.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Foresta che cammina del Carnevale di Satriano di Lucania

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Si terrà il 2 e 3 Marzo 2019 il Carnevale di Satriano in Basilicata. In questo paesino del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano da secoli si ripete una tradizione suggestiva e singolare: le persone si vestono da alberi. La maschera tipica è denominata Rumita (da “eremita”) ed è un uomo completamente ricoperto di edera, tanto da essere irriconoscibile, che tiene tra le mani un bastone con all’apice un ramo di pungitopo. L’ultima domenica prima del Martedì grasso, quest’anno il 3 Marzo, i Rumita escono dal bosco e girano tra le strade del paese bussando alle porte delle case: portano un buon auspicio per la primavera che sta arrivando e in cambio ricevono doni. Dal 2014 l’associazione Al Parco insieme ai giovani satrianesi, prendendo spunto dalla cine-installazione “Alberi” di Michelangelo Frammartino proiettata al MoMA di New York, ha caricato di nuovi significati la maschera e organizza una Foresta che cammina composta da 131 alberi vaganti, simbolicamente uno per ogni paese della Basilicata. Chiunque può prendere parte all’invasione verde, diventare uomo albero per un giorno e farsi portavoce del messaggio ecologista di cui il Rumita è diventato ambasciatore: ristabilire un rapporto antico con la Terra.
Si entra nel vivo della festa sabato 2 Marzo con il corteo nuziale del Matrimonio con lo scambio dei ruoli (i maschi fanno le femmine e viceversa), la sfilata delle maschere tradizionali dell’Orso, della Quaresima e dei carri ecologici non motorizzati. A chiudere la prima giornata ci sarà un’esibizione dell’artista spagnolo Vurro.
Domenica 3 Marzo è il giorno del Rumita. Dalle prime luci dell’alba alcuni uomini albero, spontaneamente, usciranno dal bosco coperti diedera e andranno di casa in casa a lasciare un buon auspicio in cambio di un dono. Nel pomeriggio è previsto l’appuntamento imperdibile con la Foresta che cammina che, partendo dal Bosco Spera, colorerà di verde le strade del paese. Tutto si conclude attorno al falò con un concerto di musica folk sotto la direzione artistica di Sergio Santalucia Il Carnevale di Satriano è un evento green: verranno boicottate le stoviglie monouso con bicchieri riutilizzabili anche nei bar interessati dalle sfilate nei giorni dell’evento, verrà utilizzata carta a marchio FSC per la poca stampa del materiale promozionale, verranno scelti prodotti di stagione a filiera corta e chilometro zero, saranno piantati alberi per compensare le emissioni di CO2 causate dall’organizzazione, verrà prestata massima attenzione alla raccolta differenziata.Il Carnevale di Satriano è stato inserito come buona pratica nel modello di sostenibilità degli eventi di Aarhus, capitale europea della cultura 2017.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pil: Montanino (CsC), Reddito non aiuterà, servono cantieri in tutto il Paese

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) Pensare che le misure ‘bandiera’ della Manovra possano spingere la crescita verso l’1% nel 2019 “è un atto eroico”. Andrea Montanino, capo economista di Confindustria, dopo l’ingresso dell’Italia in recessione, stima che l’aumento del Pil quest’anno sia più vicino allo zero. “Non sono fiducioso”, dice all’agenzia Il Sole 24 Ore Radiocor, sull’impatto di Reddito di cittadinanza e ‘quota 100’ in chiave “espansiva”; mentre si dovrebbero subito “aprire cantieri in tutto il Paese” per rimetterlo in pista. “Nessuno va in recessione come noi – afferma – perché è vero che c’è un rallentamento in Europa e nel mondo, ma attenzione a dire che tutto dipende da quello, perché in Italia stiamo ampiamente peggio. Per raggiungere l’1% nel 2019 dovremmo crescere dello 0,5% già nel primo trimestre, ed è poco probabile”. La domanda interna “pesa moltissimo”, spiega, ma “la dimensione dei consumi è di mille miliardi l’anno, nella Manovra ci sono 11 miliardi per le misure principali, non sembra un numero significativo. Il Reddito ha un meccanismo complesso e prima che arrivi nelle tasche dei beneficiari ci vorrà del tempo, quindi non impatterà sulla prima parte dell’anno. In più abbiamo stimato che questa spesa riguarderà per una fetta significativa beni a basso valore aggiunto, quindi spesso importati”. Per quanto riguarda il Tfs, è probabile che non si trasformi in consumi, piuttosto in risparmio”. Invece “sbloccare le infrastrutture aiuterebbe moltissimo, anche il lavoro, le risorse ci sono”, dice.Montanino è meno preoccupato per i conti pubblici: “Siamo ampiamente sotto il 3% e questo è positivo. Non credo che si prospetti una manovra bis. Ma sarà importante la Legge di bilancio 2020 che parte già da 23 miliardi di clausole Iva da sterilizzare”. (fonte: Esclusive Radiocor – ilsole24ore.com)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piemonte: La Regione ha inviato il ricorso contro la legge sicurezza alla Corte Costituzionale

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Il Piemonte ha inviato questa mattina, alle 9, dall’ufficio postale del tribunale di Torino, il ricorso contro la legge sicurezza alla Consulta. Con questo atto di 96 pagine si chiede la dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’intero decreto legge del 4 ottobre 2018 n. 113, convertito poi in legge che violerebbe ben 26 norme.
Il ricorso è stato redatto dal docente di diritto internazionale, e avvocato, Ugo Mattei, con la collaborazione dell’avvocata della Regione, Giovanna Scollo. Sono otto, in tutto, i profili di incostituzionalità. Tra questi, la mancanza del requisito della necessità ed urgenza indispensabile per poter decretare. Con un decreto non si possono fare riforme strutturali mentre la legge Salvini le fa. Ancora, sulla norma è stata chiesta la fiducia impedendo il dibattito. Il decreto poi è mal scritto e parlerebbe solo ai giuristi, mentre le leggi devono essere chiare. Infine, si abolisce la protezione umanitaria che è prevista dal diritto internazionale.
Il ricorso inizia con queste parole: ‘Si sperava di non dover vedere mai più, nell’Italia repubblicana nata dalla Resistenza antifascista, scene come quelle andate in onda, proprio intorno al Giorno della Memoria, al Cara di Castelnuovo di Porto, dove numerosi migranti di colore, donne e bambini inclusi, già integrati nel territorio, sono stati caricati su autobus e deportati in località loro ignote. Si è trattato del primo esempio di applicazione pratica del Decreto Salvini, norme che vanno cancellate dal nostro diritto positivo perché mostrano le caratteristiche devastanti di un virus letale per il nostro ordine democratico. La Regione Piemonte ritiene che tale riforma, oltre a essere ispirata a un disegno gravemente incostituzionale di limitazione dei diritti delle persone e di marginalizzazione (per non dire vera e propria “criminalizzazione”) dello straniero e di quanti, più in generale, si trovino in una condizione di vulnerabilità sociale, incide in modo rilevante sulle prerogative costituzionali delle Regioni e degli Enti locali’. Alle Regioni spetta il compito costituzionale di ‘rimuovere gli squilibri economici e sociali e favorire l’effettivo esercizio dei diritti della persona’. È chiamata a provvedere alle esigenze sottese a un disegno costituzionale sociale e inclusivo e non deve esser costretta – prosegue il ricorso – ‘a partecipare, con le proprie risorse e la propria organizzazione, al perseguimento del disegno incostituzionale (in quanto xenofobo ed escludente) di una parte politica che pro tempore riesce a determinare, in modo abusivo, come si dimostrerà più avanti, il processo di normazione statale’.Entro un mese la Corte Costituzionale dovrebbe fissare una prima udienza.“Speriamo ora – conclude Cerutti – di avere un responso che fermi questa norma pericolosa, che rischia di far diventare, solo in Piemonte, 5mila persone irregolari”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Demenza: un’emergenza socio-sanitaria con enormi implicazioni economiche

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Il termine demenza descrive una serie di sintomi cognitivi, comportamentali e psicologici che possono includere perdita di memoria, difficoltà di ragionamento e di comunicazione e cambiamenti della personalità, compromettendo le capacità di svolgere le normali attività quotidiane con conseguente perdita di autonomia. In Italia, secondo i dati del Ministero della Salute, i pazienti affetti da demenza sono oltre un milione (di cui circa 600.000 con malattia di Alzheimer) ed in continuo aumento per l’invecchiamento della popolazione. Circa 3 milioni di persone sono coinvolte direttamente o indirettamente nell’assistenza dei pazienti affetti da demenza, i cui costi socio-sanitari sono stimati tra i 10 e 12 miliardi di euro all’anno.«La demenza rappresenta una rilevante emergenza socio-sanitaria con enormi implicazioni economiche – afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – e il suo impatto nei prossimi anni sarà condizionato, oltre che dall’invecchiamento della popolazione, anche da un’assistenza ad oggi non ottimale: infatti, se da un lato circa il 50% delle persone affette da demenza non riceve un supporto adeguato dopo la diagnosi, dall’altro 1 paziente su 3 non viene diagnosticato, impedendo alle famiglie ad accedere ai fondi per le disabilità».Nel nostro Paese esistono numerosi riferimenti normativi e iniziative finalizzate a migliorare l’assistenza dei pazienti con demenza: dal Piano nazionale demenze (PND) al tavolo di monitoraggio della sua implementazione; dall’Osservatorio Demenze dell’Istituto Superiore di Sanità alle “Linee di indirizzo nazionali sui Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA) per le demenze” e alle “Linee di indirizzo nazionali sull’uso dei Sistemi informativi per caratterizzare il fenomeno delle demenze”.«A fronte dei vari documenti di programmazione e organizzazione sanitaria – continua il Presidente – non sono oggi disponibili per i professionisti sanitari, pazienti, familiari e caregiver linee guida nazionali aggiornate, mentre quelle regionali risultano obsolete secondo i criteri definiti dal nuovo Sistema Nazionale Linee Guida (SNLG). In altri termini, manca una base scientifica condivisa per informare la costruzione dei PDTA a livello regionale e locale». Per questo la Fondazione GIMBE ha realizzato la sintesi in lingua italiana delle linee guida del National Institute for Health and Care Excellence (NICE), aggiornate a giugno 2018, che saranno inserite nella sezione “Buone Pratiche” del SNLG.
Le linee guida NICE forniscono raccomandazioni relative a vari aspetti della gestione della demenza: dal coinvolgimento attivo dei pazienti alla valutazione iniziale in ambiti non specialistici e all’invio ai Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenze; dal coordinamento dell’assistenza agli interventi sanitari per promuovere le funzioni cognitive, l’indipendenza e il benessere dei pazienti; dalla terapia farmacologica delle demenze da Alzheimer e non-Alzheimer ai farmaci che possono causare un deterioramento cognitivo; dal trattamento dei sintomi non cognitivi (ansia, depressione, disturbi del sonno) alla valutazione e trattamento di altre condizioni croniche (dolore, deficit sensoriali); dal supporto ai caregiver alla pianificazione anticipata dell’assistenza.«Fondamentale per l’implementazione delle raccomandazioni – puntualizza il Presidente – è l’identificazione di un unico professionista sanitario o sociale responsabile del coordinamento assistenziale dei pazienti affetti da demenza, i cui ruoli e responsabilità sono declinati in maniera molto precisa dalle linee guida».Numerose anche le raccomandazioni pratiche su accuratezza diagnostica dei vari test cognitivi, criteri di diagnosi differenziale tra demenza e delirium, interventi cognitivi e di formazione per i caregiver, oltre alla definizione delle priorità rilevanti per la ricerca, al fine di ampliare le conoscenze scientifiche per la gestione di questa condizione.«In attesa della elaborazione delle linee guida nazionali sulla demenza, già incluse nell’elenco delle priorità da parte del Comitato Strategico del SNLG – conclude Cartabellotta – auspichiamo che la versione italiana di questo autorevole documento del NICE rappresenti una base scientifica di riferimento, sia per la costruzione dei PDTA regionali e locali, sia per l’aggiornamento di professionisti sanitari e operatori sociali sia per la corretta informazione di pazienti, familiari e caregiver».Le Linee guida per la diagnosi, la terapia e il supporto dei pazienti affetti da demenza sono disponibili a: http://www.evidence.it/demenze.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In a statement, green energy provider LichtBlick has called for the EU

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Germany Sees Red: Eon Becoming a New Energy Monopoly. Commission to block the mega-deal between RWE and Eon which would restructure the energy market. The statement was composed by the law firm Raue LLP, which specializes in competition law. “The plans of these two energy giants aim to put an end to the competitive electricity market in Germany. The victims of this are electricity customers who must take higher energy prices into account. The antitrust authorities must halt this plan,” says Gero Lücking, Managing Director of Energy Management at LichtBlick.Additional information, a map of Germany showing the market strength of the new Eon and detailed background information can be found at http://www.lichtblick.de/presse
LichtBlick is a green energy provider. Over one million members of the LichtBlick community have already set store in the pure energy of the pioneer and market leader for green energy and gas. With SchwarmEnergie®, the innovative company is developing digital energy solutions for homes and businesses. LichtBlick employees 460 people and generated a turnover of EUR 700 million in 2017. Info: http://www.lichtblick.de

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Orthofix Acquires Options Medical

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Orthofix Medical Inc. (NASDAQ:OFIX), a global medical device company focused on musculoskeletal products and therapies, today announced that it has acquired the business of Options Medical, LLC, a medical device distributor based in Florida.“Options Medical has been a successful distributor for our Bone Growth Therapies devices for many years,” said Brad Niemann, President of Global Orthofix Spine. “We are pleased to have this established and proven partner join the Orthofix team as a part of our direct sales force.”Under the terms of the agreement, employees of Options Medical became employees of Orthofix effective February 1, 2019. “Options Medical started in North Central Florida as a small team of hard working individuals who wanted to provide the best in medical device solutions to physicians,” said Beth Stevenson, Distributor Principal and founder of Options Medical. “Today I am proud to say we have grown into a team of 40 plus who cover the states of Florida and Connecticut. We are excited to become a part of Orthofix and look forward to continuing our record of success for many years to come.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pikes Peak Online School Now Accepting Enrollment for 2019-2020 School Year

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Pikes Peak Online School (PPOS), an accredited online public school program, welcomes families to enroll for the 2019-2020 school year. PPOS provides high school students across Colorado with an opportunity to get their education back on track by attending public school at home – or anywhere with an internet connection.PPOS combines online instruction with the support of experienced teachers and staff to offer struggling students in grades 9-12 a personalized learning experience. Students participate in live online classes led by state-certified teachers, including extensive credit recovery courses for students who are deficient in course credits. Students attending PPOS receive the academic, social and emotional support needed to reach graduation.At the beginning of the school year, students take benchmark assessments to identify strengths and challenges, and the results are used to develop individually-tailored learning plans for each student. For many students, this goes beyond short-term academic goals to include post-secondary education or career objectives. PPOS graduates earn a high school diploma, and GED prep is available for students unable to graduate before they are 21 years old.Students take courses in the core subjects and world languages, and have the opportunity to earn college credit while still in high school through the school’s concurrent enrollment partnerships with public colleges and universities throughout the state.PPOS’s online curriculum is reinforced by a Social and Emotional Learning (SEL) program, as well as a family support team that helps each student achieve success in their classes and in life. Teachers communicate with students via phone, email and the online classroom technology in order to provide a personalized approach that helps prepare students for future success.Outside of class, PPOS fosters a sense of community through in-person events, field trips, social outings and service learning opportunities. The school celebrates traditional milestones with an in-person high school graduation ceremony, and students participate in a variety of clubs and organizations throughout the year, growing leadership skills and forming friendships.Enrollment is now open for the 2019-2020 school year. Students and families are encouraged to attend an online or in-person information session hosted by the school. More information on PPOS, how to enroll, and a schedule of upcoming events can be found at ppos.k12.com or by downloading the free K12 mobile app for iOS and Android devices.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »