Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 4 febbraio 2019

SvoltaMusulmana scriviamo una pagina storica con Francesco siamo figli di un unico Dio

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Cosi le comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-italia) e il Movimento internazionale Uniti per Unire con tutte le relative associazioni e comunità aderenti manifestano il proprio apprezzamento per la visita storica, coraggiosa, tempestiva e piena di messaggi di dialogo e di speranza di Papa Francesco,  la quale si svolge negli Emirati Arabi Uniti dal 03 al 05 febbraio, e in occasione dell’incontro della fraternità umana che si terra’ il 04. Febbraio ad Abu Dhabi.
“Siamo orgogliosi e molto soddisfatti di assistere, ancora una volta, ai gesti storici , forti e coraggiosi di Papa Francesco -commenta Prof.Foad Aodi Fondatore delle Co-mai sulla visita in Emirati Arabi Uniti-il quale “conferma che Papa Francesco oltre ad essere promotore di pace e dialogo interreligioso a livello internazionale è anche l’uomo che sta abbattendo i muri della paura, della diffidenza, dei pregiudizi ,della povertà,della fame e della disuguaglianza, ancora difficili da combattere, perché stanno diventando fenomeni cronici , strumentalizzati quasi tutti i giorni dal punto di vista politico, che creano inevitabilmente forti disagi sociali. Si penalizza così la proficua convivenza, il dialogo, la conoscenza interculturale ed inter-religiosa. Noi siamo vicini a Papa Francesco nella sua missione intrapresa sin dal primo giorno in favore del riformismo e della modernizzazione delle religioni, nel rispettare tutti, sia I conservatori quanti i laici – prosegue Aodi -auspicando che questa visita possa rafforzare il legame tra musulmani e cristiani e tutelare i diritti dei cristiani che lavorano e risiedono da anni negli Emirati Arabi Uniti, per arrivare finalmente ad un processo di reciproco rispetto religioso in tutti in nostri paesi arabi, musulmani e occidentali compreso l’Italia.
Aodi si appella al mondo arabo musulmano, affinché si unisca ed archivi il massacro nello Yemen dove si registrano giornalmente morti di bambini e donne anche per fame dove manca di tutto,cibo e medicinali e medici,inoltre mettere fine alle divisioni sia politiche quanto religiose che non aiutano nessuno. Bisogna prendere esempio dalla missione di Papa Francesco, per costruire una “svolta musulmana” in favore dell’unità e del riformismo della religione musulmana, per combattere senza ambiguità chi utilizza l’Islam per interessi propri o per scopi politici o da chi, addirittura, la utilizza per scopri terroristici solo per scatenare una Guerra alle religioni ed alla civiltà.
Le Co-mai inoltre mettono l’accento al rispetto dei diritti umani appoggiando tutte le sfide sociali e aperture a favore delle donne sia nel mondo del lavoro, sanità, sociale, sport, calcio e politico.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Javier Edgardo Girotto in concerto a Siena

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Siena Martedì 5 febbraio alle ore 22.00 concerto alla Corte dei Miracoli (ingresso libero – ex Ospedale Psichiatrico San Niccolò, via Roma, 56) concerto del sassofonista e compositore argentino Javier Edgardo Girotto. Sul palco Girotto sarà impegnato con gli allievi della Siena Jazz University: l’esibizione conclude infatti la prima masterclass SJU–STAGE del 2019, un laboratorio di ricerca musicale che, per tre intense giornate, porterà il musicista argentino a lavorare in aula con gli studenti dei corsi senesi autorizzati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che rilasciano diplomi di livello universitario riconosciuti e aventi valore legale.Il concerto vedrà Javier Edgardo Girotto suonare come leader di ben quattro formazioni di studenti selezionate fra i migliori giovani musicisti del corso e dal jazz alla musica latina, lo spettacolo spazierà in un territorio musicale eterogeneo.
Javier Edgardo Girotto è uno dei massimi protagonisti della diffusione del linguaggio vivo, ritmico e solare del Latin Jazz nel mondo, genere musicale che unisce i ritmi dell’America latina alle melodie e alle armonie jazz del sud America, dei Caraibi, degli USA e dell’Europa.La sua lunga e prestigiosa carriera iniziata in Argentina lo ha portato ad essere protagonista sui palcoscenici di tutto il mondo, a cominciare dalla lunga esperienza giovanile statunitense condotta accanto a Danilo Perez, George Garzone e altre stelle americane.Leader di gruppi come l’Aires Tango ha scritto pagine che uniscono le atmosfere del tango con quelle della musica improvvisata.Con musicisti come Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Natalio Mangalavite e Peppe Servillo sviluppa progetti originali che lo fanno apprezzare per capacità e versatilità artistiche, fino al saper unire orchestre sinfoniche, come quella di Sofia, con l’arte sopraffina del suo inconfondibile sassofono. Fra i progetti più interessanti degli ultimi anni c’è “Uomini in frac” (2007) con la Piccola Orchestra Avion Travel dedicato alle canzoni di Domenico Modugno, la collaborazione nel 2008 con la Jazz Orchestra of the Concertgebouw di Amsterdam, il “De Sica/Fellini” (2017) con Davide Cavuti e il “Mediterranean Symposium 10th Anniversary” spettacolo musicale che festeggia una lunga collaborazione con il duo jazz Marea. Virtuoso del sassofono, Javier Girotto è uno dei pochi musicisti che unisce gli appassionati più esigenti con il grande pubblico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sindacato carabinieri e consensi politici

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

“Chi difende i Carabinieri avrà sempre il nostro sostegno. Auguri al Sim e a tutti coloro che guideranno il sindacato”. E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, commentando l’elezione dei vertici del Sim, il primo sindacato dei Carabinieri, avvenuta oggi a Roma. “Ottima la scelta di avere come Presidente il ‘Capitano Ultimo’ – ha sottolineato Donzelli – l’uomo che fece arrestare Totò Riina. Sono orgoglioso e felice doppiamente perché ad affiancare il segretario generale Antonio Serpi è stato scelto un fiorentino: segretario generale aggiunto sarà infatti Massimiliano Zetti. Conoscendolo personalmente – ha concluso Donzelli – sono certo che avrà la sensibilità e la determinazione necessarie per questa sfida importantissima”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Governo non ha bloccato nessun cantiere”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

“E’ sorprendente che gli attori economici bergamaschi, sempre ben informati, si lascino andare a un attacco politico a gamba tesa al Governo in carica buttando nel piatto un blocco delle grandi opere che non esiste.
Chiariamo alle associazioni e alle sigle sindacali una volta per tutte che il nostro Governo non ha fermato nessun cantiere in Italia. Le grandi opere stanno procedendo e i lotti sono stati finanziati. Il terzo valico e il tunnel del Brennero vanno avanti su input diretto dell’esecutivo mentre su altre infrastrutture ferme da anni, come la TAV, si stanno facendo le opportune riflessioni.
Se preferiscono quei Governi che fin qui hanno fatto solo promesse senza concretizzare nulla per Bergamo e per il Paese si accomodino. Noi continuiamo a lavorare nell’interesse dei cittadini.
Lo ribadisco: come abbiamo dimostrato in questi mesi siamo pronti a incontrare tutti gli attori economici nell’ottica di rilanciare il Paese e la crescita per il territorio bergamasco, lombardo e italiano. Ma con dati veri.
La CGIL parla di un fantomatico taglio di 3,5 miliardi di euro e di investimenti per 550 milioni: sono cifre che non esistono da nessuna parte.
Solo per il dare un’idea delle grandezze, da solo, il bando TPL a cui parteciperà la Tramvia per la Val Brembana vale, per il 2019, più di 2 miliardi e 100 milioni di euro. Grazie al lavoro del sottoscritto si è sbloccata la variante di Trescore che, nonostante i grandi annunci dello scorso Governo era ferma. Sono altri 70 milioni di euro per Bergamo.
Quanto allo scalo merci di Bergamo è fermo da anni a causa dei veti incrociati del PD che riesce solo a litigare con se stesso o con la Regione come nel caso dell’Autostrada Bergamo Treviglio. E poi, perché le associazioni non si chiedono che fine ha fatto il rondò dell’autostrada annunciato anni fa e ancora fermo al palo?”.Questa la dichiarazione del consigliere regionale del M5S Lombardia Dario Violi.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinque stelle: Selodiciamolofacciamo

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Scrive Luigi di Maio: “Gli 11 milioni di italiani che il 4 marzo hanno votato il MoVimento 5 Stelle hanno chiesto una cosa sola: il cambiamento. In questi primi 7 mesi abbiamo eliminato i vitalizi degli ex parlamentari, cancellato lo spreco dell’Air Force Renzi, risarcito i risparmiatori truffati dalle banche, imposto il Daspo ai corrotti, tagliato le pensioni d’oro, abbassato la tassazione per le piccole partite IVA al 15%, istituito il Reddito di cittadinanza, iniziato a smantellare la Fornero con Quota 100 e a pagare 30 miliardi di debiti della Pubblica amministrazione con gli imprenditori. Queste misure hanno tre caratteristiche in comune: avevamo detto che le avremmo fatte, tutti dicevano che fossero irrealizzabili, rappresentavano un’emergenza per il Paese.Siamo solo all’inizio e il percorso da fare è lungo. Ma siamo partiti con il piede giusto, rispettando l’impegno preso con gli italiani di migliorare la loro qualità della vita. L’Italia stava andando in una direzione sbagliata, fatta di povertà e disuguaglianze. Abbiamo dato una sterzata e ci siamo rimessi in carreggiata.Adesso bisogna pensare a costruire uno Stato efficiente e libero dalla burocrazia, agli investimenti in istruzione e nelle imprese, a far tornare i nostri giovani emigrati all’estero, a creare posti di lavoro stabili, a garantire un welfare alle famiglie, a far pagare meno i pedaggi delle autostrade, a realizzare le opere e le infrastrutture che servono davvero, a eliminare tutti i privilegi, a conciliare sviluppo e ambiente, a far tornare l’Italia a contare in Europa e nel mondo. Diranno come sempre che non si può fare, che non ci sono i soldi, che è un’utopia, che l’Europa non vuole. Sono balle.La verità è che con la nostra volontà possiamo realizzare qualsiasi impresa. E se oggi l’Italia ha iniziato a cambiare è anche grazie a te che ci hai creduto e ci hai sostenuto. Ma la vera sfida inizia adesso perché c’è ancora tanto da fare e questo darà fastidio a quei potenti che vogliono che tutto resti come è. Con il sostegno degli italiani vinceremo anche queste battaglie, a partire dal taglio del faraonico stipendio dei parlamentari (solo quelli del MoVimento 5 Stelle ne restituiscono una parte) e dal taglio del numero dei parlamentari (oltre 300 in meno) che ci permetterà di risparmiare svariati milioni di euro all’anno. Questo avverrà entro il 2019. Preparatevi.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confronto su reddito di cittadinanza

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Nel funzionamento del Reddito di cittadinanza sarà determinante il “Navigator”. Ma questa nuova figura professionale, per la quale sono già previste 6 mila assunzioni nei prossimi mesi, “rischia di fare un buco nell’acqua”, inserendosi in “un sistema che non funziona”. Così la senatrice PD, Annamaria Parente, Vicepresidente della Commissione Lavoro del Senato, ospite di “Punti di Vista”, il programma di approfondimento politico realizzato dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Secondo la senatrice per far funzionare efficacemente le politiche attive del lavoro è necessario creare una rete con i Consulenti del Lavoro, che come sottolinea “hanno esperienza con le aziende e con il lavoro”. La collaborazione con i professionisti è anche nell’idea della firmataria del primo Ddl sul reddito di cittadinanza, la senatrice pentastellata Nunzia Catalfo, Presidente della Commissione Lavoro del Senato. Certo è che “6 mila Navigator sono un numero importante, ma sono pochissimi rispetto a quello che, invece, è il numero delle forze che dovremo mettere in campo per attuare uno strumento di tipo universale”, sottolinea la Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Anna Foa: La Famiglia F.

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Milano Mercoledì 6 febbraio 2019, ore 17,30 via Federico Confalonieri 14. L’autrice ne discute con Carlo Greppi. Si aprono vecchie scatole con dentro foto e carte di famiglia: un trasloco può far riemergere il passato di tante vite. E’ quello che è successo ad Anna Foa. Storie di bisnonni, prozii e cugini, fino a quelle dei genitori, Vittorio e Lisa, ricordi a lungo accantonati. Avvocati mazziniani e ‘internazionalisti’, ‘suffragette’ e rabbini lasciano il passo ai primi socialisti, agli antifascisti di Giustizia e Libertà, ai comunisti. Come sfogliando un vecchio album, vediamo rievocati il fascismo, il carcere, la Resistenza, la Shoah, il dopoguerra, il 1968, gli anni di piombo, l’impegno di Lisa in Lotta Continua, il suo anticonformismo, la lunga saggia vecchiaia di Vittorio. Come in ogni storia di famiglia, le case sono centrali: le stanze della case di vacanza, quelle dei nonni disperse per la Penisola, quelle dei genitori frequentate da amici d’eccezione. E poi il racconto dei luoghi e le città: Torino, la Valle d’Aosta, Roma, ma anche la Spagna della guerra civile, il Vietnam, l’Africa, la Cina. Quella che si viene a comporre, pagina dopo pagina, è una storia ‘intima’ della sinistra italiana. I libri che si leggevano, le percezioni politiche, il modo in cui il mondo esterno veniva filtrato da quello familiare. E’ anche la storia della fine di un’illusione, quella del comunismo, della sua lenta fine. Una storia familiare e autobiografica aperta a tutte quelle remissioni della memoria e a quelle percezioni personali che la rendono dichiaratamente parziale e non definitiva. Un esperimento storiografico nuovo e condotto ‘sul vivo’ per riscoprire le passioni del Novecento.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giulia Poggi: Gongora

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

E’ la prima monografia completa sul grande poeta di Cordova, che, partendo dalle sue vicende bio­grafiche, indaga le ripercussioni che le sue opere ebbero sulla poesia del novecento (e del nostro secolo).Articolato in cinque parti, il volume ricostruisce le più importanti tappe della formazione poeti­ca dell’andaluso mettendo in evidenza come la pratica imitativa dei suoi anni giovanili (sonetti, canzoni, madrigali, spesso ispirati a modelli ita­liani), intrecciata con la ripresa di versi e motivi tradizionali, dia luogo a un’ampia sperimenta­zione di metri e generi lirici. Sperimentazione che a sua volta sfocia nei suoi due grandi po­emi: il Polifemo, rivisitazione in chiave barocca del mito teocriteo e ovidiano del gigante in­namorato della ninfa Galatea e le incompiute, e ancora per tanti versi enigmatiche, Soledades.Conclude il volume una sezione dedicata alla riscoperta del poeta andaluso da parte della ge­nerazione dei poeti spagnoli del 27 (fra cui Gar­cía Lorca) e alla sua ricezione in ambito italiano testimoniata da un numero crescente di tradut­tori novecenteschi, il primo e più illustre dei quali è Ungaretti.
Giulia Poggi, ha insegnato nelle Università di Pisa, Siena, Verona. Si è occupata prevalentemente di letteratura dei secoli d’oro e in particolare della poesia di Góngora cui ha dedicato vari saggi, alcuni dei quali raccolti nel volume Gli occhi del pavone (Firenze, 2009).€23,00 Casa editrice: Salerno Editrice Collana: Sestante, 43 Pagine: 348 ISBN: 978-88-6973-325-3

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nagasaki, tra Oriente e Occidente

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Gli aspetti pratici della moderna Nagasaki si armonizzano eccellentemente con le sue peculiarità storiche ed estetiche rendendola una città effervescente ed affascinante, una perla a cui dedicare almeno qualche giorno.Il centro di Nagasaki rivela un pittoresco passato mercantile, chiese, santuari e templi ricchi di fascino, una scena gastronomica che mescola Oriente a Occidente e tutto questo intorno a un porto incantevole. La visita ai teatri della devastazione atomica è d’obbligo: Urakami, epicentro dell’esplosione, è oggi un borgo tranquillo. Il tragico 9 agosto 1945 il bombardiere statunitense B-29 Bockscar sganciò la bomba proprio su quello che allora era un quartiere cattolico distruggendone la cattedrale – la più grande in Asia. A indicare il punto d’impatto della bomba nel Parco dell’Epicentro della Bomba Atomica, una pietra nera liscia e nei paraggi alcune tracce della deflagrazione.
Stretta tra i due drammi storici della persecuzione anticristiana e dell’esperienza dell’atomica, Nagasaki propone due luoghi unici raccordati dal Parco della Pace: uno è il Museo dell’Atomica, commovente rievocazione del tragico evento e ispirazione per un mondo libero dalla minaccia nucleare, l’altro è la Cattedrale di Urakami, originariamente luogo di riunione per i cattolici perseguitati. Per spostarvi velocemente utilizzate una delle 4 linee tramviarie: da includere tra le visite turistiche il Monumento dei 26 Martiri, costruito nel 1962 per ricordare i 6 missionari stranieri e i 20 convertiti giapponesi vittime del primo bando di proscrizione di Toyotomi Hideyoshi nel 1587. Nella parte settentrionale della città punto d’interesse è il tempio in stile cinese Suwa Jinja, caratterizzato da uno splendido panorama; sempre in stile cinese il Kofuku-ji risale al 1620 e possiede un notevole valore architettonico e storico. Questo tempio è al centro del Festival delle Lanterne (1-15 gennaio, a celebrazione del capodanno lunare), che si conclude presso un altro complesso religioso, il Sofuku-ji nello stile della dinastia Ming.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinema: Il professore e il pazzo

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Il professore e il pazzo sarà distribuito in Italia da Eagle Pictures a partire dal 21 marzo 2019. Tratto dall’acclamato best-seller di Simon Winchester, unisce sullo schermo per la prima volta due pesi massimi del cinema mondiale: i premi Oscar Mel Gibson e Sean Penn. La storia, rimasta segreta fino a pochi anni fa, è quella di un’incredibile ed inaspettata amicizia tra il professor James Murray, filologo britannico a cui venne affidato l’incarico di redigere l’Oxford English Dictionary, e un colto e visionario assassino rinchiuso in un manicomio criminale londinese. Una storia leggendaria con due protagonisti straordinari, che intraprendono una collaborazione folle per la realizzazione di un’opera mai vista prima.
Nel cast anche Natalie Dormer (Hunger Games, I Tudors), Jeremy Irvine (Mamma Mia! Ci risiamo, Stonewall) e Steve Coogan(Philomena).
Il film è la storia vera del Professor James Murray (Mel Gibson) al quale viene affidata la redazione del primo dizionario al mondo che racchiuda tutte le parole di lingua inglese. Per far ciò il Professore avrà l’idea di coinvolgere la gente comune invitandola a mandare via posta il maggior numero di parole possibili. Arrivato però ad un punto morto, riceve la lettera di William Chester (Sean Penn) un ex professore ricoverato in un manicomio perché giudicato malato di mente. Le migliaia di parole che il Dr. Chester sta mandando via posta sono talmente fondamentali per la compilazione del dizionario che i due formeranno un’insolita alleanza che si trasformerà in una splendida amicizia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurato l’HousingAnywhere European Rent Index

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

HousingAnywhere, la piattaforma internazionale di affitti per giovani in mobilità, ha di recente inaugurato l’HousingAnywhere European Rent Index, un Osservatorio a cadenza trimestrale sull’andamento dei prezzi degli affitti nelle principali città europee. I primi risultati registrano per tutte le principali destinazioni studentesche europee una tendenza all’aumento dei prezzi di affitto nel quarto trimestre 2018 rispetto all’anno precedente. La ricerca prende in analisi i dati degli affitti di camere private, monolocali e bilocali a Barcellona, Berlino, Bruxelles, Madrid, Milano, Rotterdam e Vienna. L’aumento dei prezzi degli affitti è dovuto alla crescente carenza di immobili disponibili, alla concorrenza tra studenti internazionali e giovani professionisti per trovare un alloggio adeguato e all’aumento del numero di appartamenti di fascia alta offerti a prezzi più elevati.
In controtendenza rispetto al trend generale che si registra in Italia, che vede la diminuzione degli affitti di circa il 3%, Milano rimane una delle città più costose per trovare un alloggio a fronte di una crescente domanda. Per l’affitto di stanze private, Milano si afferma la città europea più cara con costi che si aggirano sui 595 euro. Per i monolocali, invece, le richieste di affitto arrivano a 825 euro e, anche in questo caso, la città meneghina si conferma in vetta alla classifica: è infatti la seconda città più costosa dopo Barcellona, che la sorpassa di poco con un costo medio di circa 830 euro. Per l’affitto di un bilocale, infine, sono richiesti circa 1.100 euro, il prezzo più alto dopo Rotterdam (1.228 euro) e Barcellona (1.140 euro). Il capoluogo lombardo ha registrato, secondo l’indagine, in media un aumento dei prezzi di oltre il 3%, conseguenza di una sempre maggiore richiesta.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Comedy show contenitore di realtà tragicomiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Roma Venerdì 8 febbraio 2019, ore 21.00 MONK Via Giuseppe Mirri, 35 al Monk tornano le attrici e autrici di U.G.O., il comedy show contenitore di realtà tragicomiche, a cura di Annalisa Dianti Cordone, Arianna Dell’Arti, Paola Michelini, Cristina Pellegrino, Francesca Staasch, Cristiana Vaccaro.Giunto al suo decimo appuntamento, il collaudato format artistico vedrà in scena le performer: Sara Borsarelli, Martina Catuzzi, Cristina Chinaglia, Arianna Dell’Arti, Paola Michelini, Le NoChoice (Federica Tuzi & Merel Van Dijk), Marta Nuti, Cristina Pellegrino, Veronica Raimo, Francesca Staasch, Laura Tonini e Cristiana Vaccaro.
E’ un momento di puro divertimento quello che si consuma al Monk di Roma, dove per una volta al mese tornano le tante attrici, autrici e performer che danno vita a U.G.O., una serata in cui prendono vita monologhi, stand up, satire, storie e pezzi sempre inediti, messi insieme dal collettivo di artiste unite sotto l’acronimo che risponde alle parole Unidentified Gabbling Object (letteralmente “oggetto parlottante/farfugliante/borbottante non identificato”). Tante le tematiche affrontate nel format a metà strada tra La TV delle Ragazze e il Saturday Night Live, con uno sguardo sempre diretto all’osservazione critica della contemporaneità, che viene raccontato dalle artiste in singoli spazi della durata massima di 8 minuti a testa. Un progetto sempre aperto e in divenire, che non smette mai di fare scouting. I pezzi sempre inediti, cambiano ad ogni appuntamento, così come il cast che mensilmente viene implementato con nuove forze performative, garantendo al pubblico una serata che è sempre un debutto. Prossime date: 16 marzo, 26 aprile e 24 maggio 2019. Ingresso con Tessera Arci + Contributo all’Attività 8€ + Dir.Prev. 10€, versando il contributo direttamente all’ingresso.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rivoluzione tecnologica in chirurgia ginecologica

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

La chirurgia ginecologica ha un impatto rilevante sulla qualità della vita e del benessere della popolazione femminile, rappresentando una casistica importante, con circa 6.000 interventi/anno solo nella Regione Toscana. L’innovazione e l’adozione della chirurgia mininvasiva assumono in questo contesto un ruolo fondamentale. Tuttavia l’adozione di tecniche innovative e all’avanguardia prevede un’analisi di sostenibilità e un progetto in rete di formazione e sviluppo per le strutture e per i professionisti di tutti i centri della Regione.La maggior parte delle procedure chirurgiche ginecologiche può essere eseguita con metodiche mininvasive con una ricaduta importante sul benessere della popolazione e un impatto economico ed organizzativo positivo sul Sistema Sanitario Regionale, principalmente attraverso la riduzione delle degenze ospedaliere. Nonostante questo, il tasso di procedure eseguite con modalità mininvasiva è estremamente variabile sul territorio regionale, con strutture che raggiungono percentuali elevate ed altre che non erogano chirurgia mininvasiva, con una media di circa il 20% delle procedure più comuni, come l’isterectomia, eseguite in modalità mini-invasiva, a fronte di picchi che superano l’80% in centri selezionati.Innovazione, equità di accesso alle cure e formazione sono i temi cardine del congresso organizzato dal Presidente, il Professor Tommaso Simoncini, con la finalità di promuovere un lavoro sinergico con tutti gli attori del settore, dai rappresentanti delle istituzioni ai chirurghi con la finalità condivisa di aumentare gli standard qualitativi dei centri e di garantire un migliore accesso alle cure. Tutto questo sarà possibile non solo grazie ad un’innovazione tecnologica sostenibile, ma anche grazie alla formazione del personale attraverso progetti di rete che coinvolgano tutti gli operatori.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Duff & Phelps acquisisce Prime Clerk e amplia l’offerta di servizi

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

NEW YORK Duff & Phelps, la società di consulenza che opera a livello globale per proteggere, ripristinare e massimizzare il valore per i propri clienti, ha annunciato di aver firmato un accordo definitivo per l’acquisizione di Prime Clerk, società di gestione e notifica delle richieste di risarcimenti con sede a New York. La chiusura della transazione, i cui termini non sono stati resi noti, è prevista nel primo trimestre del 2019, ed è soggetta alle condizioni di closing da parte dei clienti e all’approvazione delle autorità.
Prime Clerk è stata fondata nel 2013 con l’obiettivo di offrire al mercato una soluzione tecnologicamente avanzata, professionale ed economica per la gestione delle richieste di risarcimento. A seguito dell’acquisizione, Shai Waisman, CEO di Prime Clerk, continuerà a ricoprire la sua posizione e guiderà la business unit Prime Clerk di Duff & Phelps. Waisman riporterà direttamente a Jacob Silverman, presidente di Duff & Phelps. “Prime Clerk è riconosciuta per l’eccellente servizio fornito ai propri clienti, grazie ad un team di professionisti stimati e alla capacità di offrire soluzioni e servizi tecnologicamente all’avanguardia. Duff & Phelps ha sviluppato un posizionamento ed un’offerta globali e diversificati, in grado di supportare le aziende nel proteggere e massimizzare il proprio valore, sviluppando un approccio ed una strategia efficaci ed evoluti. Sono molto orgoglioso di mettere la nostra leadership di mercato a beneficio di questa partnership con un eccellente gruppo di professionisti. In questo modo potremo espandere i servizi da offrire ai nostri clienti e continuare la nostra crescita. Si apre un nuovo capitolo della storia della nostra azienda e tutti noi ne siamo entusiasti,” ha affermato Waisman.Shary Moalemzadeh, Co-Head di Carlyle Strategic Partners, ha dichiarato, “L’integrazione di Duff & Phelps e Prime Clerk genererà benefici per i clienti attuali e futuri delle due aziende. Siamo lieti della crescita e del successo di Prime Clerk nel corso del nostro investimento ed entusiasti di investire in questa operazione e di essere uno degli stakeholder di riferimento nel percorso di integrazione nel business di Duff & Phelps della piattaforma Prime Clerk. Sono certo che l’unione delle due aziende promuoverà l’innovazione, dando vita ad una realtà in grado di consolidarsi quale partner strategico per le aziende negli Stati Uniti e a livello globale.” UBS Investment Bank e Goldman Sachs hanno assistito Duff & Phelps nell’operazione con servizi di advisory finanziaria e hanno fornito linee di finanziamento dedicate a supporto della compravendita. Kirkland & Ellis e Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom LLP sono stati gli advisor legali di Duff & Phelps e Paul, Weiss, Rifkind, Wharton & Garrison LLP gli advisor legali di Prime Clerk e The Carlyle Group.Duff & Phelps (www.duffandphelps.com)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Violenza negli stadi: “Dodici anni dopo violenza immutata e non c’è risposta adeguata”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

“Dodici anni senza Filippo Raciti. Ricordarlo è un dovere, e la rabbia brucia ora esattamente come allora. Il nostro collega, uomo, figlio, fratello, marito e padre, è morto per un banale incontro di calcio, la sede oramai ‘propria’ della violenza più cieca, assurda e insensata. E dodici anni dopo nulla è cambiato o quasi. Per le partite di calcio si continua a morire, continua l’esibizione di violenza e illegalità, di prepotenza e di disprezzo assoluto per le regole, continua l’insostenibile spesa pubblica per arginare una follia che meriterebbe risposte di altro tipo. Dodici anni dopo siamo ancora a parlare dell’emergenza violenza negli stadi, eppure i campionati proseguono come nulla fosse. Ma la verità è che le tifoserie continuano a fare paura e che non si trova il coraggio di dare risposte di adeguata fermezza. Ancora non si vedono i facinorosi finire in carcere e restarci, eppure Daspo e minacce di vario genere non hanno alcun serio effetto deterrente, né di prevenzione, né di educazione. Il Rapporto del Viminale reso noto al termine dello scorso girone d’andata dei campionati professionistici parlava chiaro: violenza in aumento, e maglia nera per la serie A, con un netto aumento dei feriti fra i civili e, soprattutto, fra le Forze dell’ordine. Nei mesi seguenti i numeri sono parsi ‘migliorare’, si tratta di dati privi di senso concreto considerato che il 2018 si è chiuso con l’ennesima morte di un tifoso, con scontri durissimi con le Forze di Polizia, con gli oramai consueti cori razzisti, e chi più ne ha più ne metta. Tutto ciò non necessita di commenti ulteriori. Con il Decreto sicurezza, accogliendo una richiesta per cui ci siamo sempre battuti, è stata incrementata la contribuzione delle società di calcio per l’ordine pubblico durante le partite, ma questo non può bastare. Le regole attuali non sono efficaci, la risposta del sistema normativo e giudiziario alla violenza e all’illegalità in occasione di manifestazioni sportive è decisamente ‘all’acqua di rose’, continuiamo a trovare criminali impuniti che accoltellano la gente fuori dagli stadi con il provvedimento di Daspo in tasca. E’ un’intollerabile presa in giro”. Così Valter Mazzetti, Segretario generale Fsp Polizia di Stato, Federazione sindacale di Polizia, nel giorno del dodicesimo anniversario della morte di Filippo Raciti, l’ispettore di Polizia deceduto durante il derby di calcio tra Catania e Palermo fuori dallo stadio Massimino.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mauro Covacich: Di chi è Questo cuore

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Dopo La città interiore, finalista premio Campiello nel 2017, Mauro Covacich compone una nuova, potente avventura narrativa che ha il coraggio dell’autobiografia più vera.
Un romanzo capace di entrare con esattezza nel presente che plasma le nostre vite.Una piccola anomalia cardiaca viene scoperta all’uomo che ha il nome e le sembianze dell’autore, allontanandolo da un’attività sportiva ai limiti del fanatismo e infrangendo l’illusione di un’efficienza fisica senza data di scadenza. È questo l’innesco di un romanzo sul corpo, ma soprattutto sul cuore come luogo dei sentimenti e dei destini individuali. C’è un ragazzo caduto, o forse lasciato cadere, da una finestra di un albergo di Milano durante una gita scolastica. Ci sono gli esseri umani, fragili e pieni di voglie. La solitudine e il desiderio. Ma la storia gira attorno alla relazione dell’autore con la sua compagna, alle trasferte di lavoro, alle tentazioni a cui sono esposti, alla fiducia e al sospetto di cui si nutre la convivenza. Chi è, ad esempio, quell’uomo che si infila in casa loro la notte? Una pista porterebbe nel quartiere, il Villaggio Olimpico di Roma, popolato da figure che sembrano carte dei tarocchi e che lo scrittore consulta nelle sue camminate erranti.
MAURO COVACICH (Trieste, 1965) è autore della raccolta di racconti La sposa (2014, finalista Premio Strega) e di numerosi romanzi. Presso La nave di Teseo ha pubblicato nel 2018 in una nuova edizione il “ciclo delle stelle”, A perdifiato (2003), Fiona (2005), Prima di sparire (2008), A nome tuo (2011, da cui Valeria Golino ha tratto il film Miele), e La città interiore (2017, finalista Premio Campiello). Nel 1999 l’Università di Vienna gli ha conferito l’Abraham Woursell Award. Vive a Roma. collana Oceani, pp. 256, 17 euro In libreria dal 7 febbraio. Copyright © La Nave di Teseo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“GLOBE – Orientamento alle carriere internazionali”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Parma Martedì 5 febbraio, alle ore 9.30 nell’Aula Magna dell’Ateneo di Parma (via Università 12), avrà inizio l’incontro “GLOBE – Orientamento alle carriere internazionali”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali dell’Università di Parma e da ISPI-Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano.Dopo i saluti e l’introduzione di Giacomo Degli Antoni, del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali dell’Università di Parma, e di Francesca Frigo, Responsabile ISPI School, seguiranno gli interventi di Egidio Crotti (già UNICEF, 1985-2015) “Lavorare nelle Nazioni Unite”, Maria Chiara Lesi (Responsabile EU Aid Volunteers-GVC) “Lavorare nelle ONG”, e Clarissa Canziani (EU Careers Ambassador) “Lavorare nell’UE”. Al termine delle sessioni è previsto uno spazio per domande e confronto con i relatori.In questo incontro i partecipanti avranno la possibilità di conoscere le caratteristiche delle professioni in ambito internazionale, i profili richiesti e le opportunità di accesso espressamente rivolte ai giovani, in contatto diretto con rappresentanti e funzionari delle Organizzazioni Internazionali. http://www.ispionline.it/

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce Flex Tax

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

E’ il portale dei servizi per le aziende in Regime Forfettario, giovane progetto imprenditoriale interamente 2.0 ideato da Fabio Pennella in partnership con un gruppo di commercialisti per semplificare la gestione della contabilità delle partite iva del Regime Forfettario.
Nell’era digitale anche il commercialista è online, con risparmio di tempo e denaro. Dal suo lancio tutta la strategia di comunicazione di Flex Tax, in linea con l’essenza del progetto, si muove interamente sul web: comunicazione BTL fortemente orientata ai canali mediatici digitali, nuovo sito internet responsive, campagne adwords e social media strategy ironica e coinvolgente che ha permesso al portale di superare i 15.000 utenti unici al giorno in pochi mesi di attività.Corporative identity, naming, logo e sito internet e social media strategy sono a cura di Marketing Torino, agenzia torinese specializzata in Growth Hacking.
La specializzazione verticale è la prima caratteristica che rende l’offerta di Flex Tax unica in Italia, un’opportunità innovativa per le micro-imprese e i liberi professionisti che, con pochi click, possono registrare e gestire la propria fatturazione e contabilità in modo semplice, da qualsiasi dispositivo (tablet, smartphone, pc) e su qualsiasi piattaforma tecnologica. Parole d’ordine: semplicità e risparmio. Tutto l’impianto comunicativo del sito è volto a trasmettere questo senso di organizzazione ed immediatezza mentre la comunicazione social, informale, frizzante e divertente, punta sull’ironia per affrontare un tema d’attualità controverso al centro dei dibattiti di queste settimane.https://flextax.it/

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Michela Murgia: Noi siamo tempesta

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Torino Lunedì 11 febbraio, ore 19 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Noi siamo tempesta (Salani) è l’ultimo sforzo letterario di Michela Murgia: un libro per tutti, grandi e piccoli, per ricordarci che l’eroismo è di pochi ma l’essere speciali insieme è di tutti. L’autrice porta il suo libro al Circolo dei lettori, lunedì 11 febbraio alle ore 19, sono sedici avventure collettive famosissime o del tutto sconosciute, raccontate come imprese corali, perché la collaborazione creativa è un superpotere che appartiene a chiunque. Perché la tempesta, alla fine, sono solo milioni di gocce d’acqua, ma col giusto vento.L’unione fa la forza o chi fa da sé fa per tre? La realtà non lascia dubbi: le cose che contano le abbiamo sempre fatte insieme, ma la letteratura continua a restituirci la trama di una massa umana scolorita da cui spiccano solo i singoli eroi. Esiste una strada per farci tornare la voglia di essere speciali insieme? Forse sì, e passa da dove tutto comincia: le storie su cui impariamo a sognare.«Immagina di avere 6 anni e di iniziare a leggere storie. Immagina che per dieci anni queste storie siano solo avventure di ragazzi solitari, abbandonati da chi li doveva accudire, cresciuti nella periferia di qualcos’altro, poco capiti e amati. Immagina che tutti questi piccoli eroi solitari siano speciali perché dotati di talenti o poteri unici e che sia grazie a quelli che salveranno sé stessi o il mondo. Figurati che la loro solitudine si spezzi solo per una o al massimo due amicizie che diverranno sue complici. Immagina infine che la loro battaglia per la sopravvivenza si svolga in un mondo difficile e ostile, dove per riuscire a farcela sarà necessario dar prova di doti davvero fuori dal comune. Vite non per tutti. Avventure per persone con doti speciali. Supereroi, supereroine, creature con un destino unico da ammirare, ma impossibili da imitare. Siamo sicuri che siano queste le sole storie possibili? Che sia l’X factor, l’eccellenza, il talento raro a fare la differenza davanti alle sfide del mondo? E se invece non fossero i geni solitari, ma il lavoro di squadra e la condivisione a cambiare la storia?».
Michela Murgia è nata a Cabras nel 1972. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn Il mondo deve sapere, diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti. Per Einaudi ha pubblicato nel 2008 Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell’isola che non si vede, nel 2009 il romanzo Accabadora, vincitore del Premio Campiello 2010, nel 2011 Ave Mary (ripubblicato nei Super ET nel 2012 e nel 2018), nel 2012 Presente (con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta) e L’incontro. È fra gli autori dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Francesco Abate, Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu e Paola Soriga), i cui proventi sono stati destinati alla comunità di Bitti, un paese gravemente danneggiato dall’alluvione. Sempre per Einaudi ha pubblicato Chirù (2015), Futuro interiore (2016) e Istruzioni per diventare fascisti (2018).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia che cresce

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

In soli cento anni, il territorio nazionale è passato: da 35 a oltre 61 milioni di bocche da sfamare e sostenere, aumentando in modo geometrico il dover smaltire rifiuti nonché subire il giornaliero sversamento giornaliero di tonnellate prodotti chimici nel suolo, mare e cielo;
da 30 a 20 milioni di ettari di terreno utile per l’agricoltura, perdendone la pazzesca cifra di 10 milioni poiché abbandonati o cementificati proprio per dare una casa alle decine di milioni di abitanti nati nel frattempo;
dal 58% dei lavoratori occupati nel 1911 in agricoltura, vale a dire circa 20.300.000, al piccolo 1,46% del 2010, ovverosia 891.000;
da una filiera agroalimentare corta a un filiera complessa che si approvvigiona all’estero e/o in Italia approvvigionandosi dagli allevamenti intensivi dove gli animali sono “nutriti” con farmaci che ritroviamo nella catena alimentare e da coltivazioni intensive (moltissime delle quali monocoltivazioni che depauperano i terreni e vedono utilizzare tonnellate di prodotti chimici) dove il consumatore paga salato, il maggior guadagno rimane in mano agli intermediari mentre l’agricoltore e l’allevatore rischia tutto ma riceve una miseria;
dalle poche decine di migliaia di autoveicoli nel 1911 ai 49 MILIONI nel 2011 perché i cittadini e le merci si devono muovere;
quindi, diritto-dovere di tutti è il sollecitare uno studio nazionale e in tutte le nazioni dell’Unione Europea per definire quale impatto antropico è sostenibile per mantenere o migliorare l’ambiente. Il definire detto impatto è l’unica strada perché ogni governo possa attivare una politica demografica atta a diminuire la crescita della popolazione e programmare le politiche inerenti l’immigrazione.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »