Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°56

A scuola con le istituzioni per la prevenzione ed il controllo delle malattie croniche

Posted by fidest press agency su domenica, 10 febbraio 2019

Nei Piani d’azione WHO 2008-2013 e 2013-2020 si sottolinea l’importanza dell’intervento di Governi e Amministrazioni per assicurare la prevenzione ed il controllo delle malattie croniche. Analogamente le indicazioni europee invitano gli Stati membri ad elaborare e implementare Piani Nazionali sulla Cronicità. Considerato che le malattie croniche impattano per il 70-80% sui sistemi sanitari occidentali anche il nostro Paese si è dotato di un Piano Nazionale che prevede una chiara presa in carico globale del paziente e l’erogazione di interventi personalizzati. Tale ambizioso obiettivo passa attraverso lo sviluppo di competenze specifiche da parte dei dirigenti e degli operatori del sistema socio-sanitario, da sviluppare attraverso progetti di empowerment. Progetti partecipati, orizzontali, che prevedono un supporto ai team multidisciplinari per realizzare il passaggio dal piano di cura al patto di cura, prendendo in considerazione l’intero progetto di vita delle persone. L’empowerment può essere un vero e proprio strumento di governo sanitario e dell’innovazione.
Ecco quindi che Ipacs (Institutional & Public Coaching Service) ha messo a punto una metodologia innovativa basata sul potenziamento delle competenze e sul raggiungimento di specifici obiettivi di sistema e lancia a Istituzioni Nazionali , Regionali ed Asl una richiesta di Manifestazione di Interesse per aderire al suo progetto “A Scuola con le Istituzioni”. Si tratta di un piano di intervento integrato che mira a sviluppare, in particolare, sei competenze chiave: comunicazione, lavoro di gruppo, negoziazione, orientamento all’obiettivo, networking e pianificazione strategica di manager e direttori. Il progetto ha come scopo di aumentare le competenze di gruppi formati da 25 professionisti in maniera documentabile e misurabile secondo un assessment, nello specifico contesto sanitario.
“L’incremento delle patologie croniche pone l’esigenza ai sistemi sanitari di adattare i propri modelli organizzativi a nuovi standard, attraverso il potenziamento delle competenze degli operatori dei vari livelli istituzionali “ spiega la dottoressa Francesca Cioffi, Fondatrice di Ipacs.Le manifestazioni di interesse delle direzioni sanitarie dovranno pervenire inoltrando uno specifico modello B all’indirizzo di posta elettronica certificata info@pec.ipacs.it entro e non oltre le 24.00 del giorno 4/3/2019. I progetti saranno parzialmente finanziati dalla piattaforma di fundraising di Ipacs mentre per quelli non coperti da finanziamento è prevista una quota pro capite di partecipazione che sarà comunicata da Ipacs. Maggiori info sono disponibili sul sito http://www.ipacs.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: