Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 22 febbraio 2019

Formigoni. M5S Lombardia: Garantita certezza della pena, ora Lombardia faccia investimenti su sanità pubblica

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

“I privati non hanno mai reso eccellente la sanità lombarda. Al contrario, hanno generato un sistema di corruzione, di spreco di risorse pubbliche e di grandi disservizi come le liste d’attesa infinite. Finita l’era Formigoni la Lombardia deve voltare pagina e tornare a investire nel settore pubblico per ridurre gli sprechi, ogni forma di speculazione sanitaria e per garantire la sicurezza sanitaria e la salute dei cittadini.L’arresto di Formigoni dimostra che il Paese è cambiato. Abbiamo restituito ai cittadini la certezza delle pene: La chiedevano da anni.Prima del nostro ingresso nelle istituzioni solo i ladri di galline finivano in carcere. Ora ci va anche chi ha commesso reati gravi contro la collettività, i corrotti e i corruttori. Chi ha abusato della fiducia della persone e utilizzato il proprio enorme potere contro l’interesse dei cittadini se condannato è giusto che sconti la pena”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, torna sulla condanna e sull’arresto di Roberto Formigoni.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

5ª edizione di Parco Valentino e il futuro dell’auto

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Roma il 26 febbraio 2019 alle ore 10,30 via Filippo Turati 171 Radisson Blu Es Hotel, si terrà il dibattito su “Il futuro dell’auto tra bonus e malus” e la presentazione della 5ª edizione di Parco Valentino che si svolgerà dal 19 al 23 giugno 2019. Andrea Levy, presidente di Parco Valentino, invita Michele Crisci (Presidente UNRAE), Adolfo De Stefani Cosentino (Presidente FEDERAUTO), Paolo Scudieri (Presidente ANFIA) e Angelo Sticchi Damiani (Presidente ACI) ad analizzare i differenti aspetti della nuova tassa sull’auto in una tavola rotonda moderata da Marco Zatterin, vicedirettore de La Stampa.
Davanti a un uditorio composto dai rappresentanti delle case automobilistiche, dai manager delle aziende della filiera automotive e dai media nazionali, i relatori illustreranno gli effetti nel medio e lungo periodo della misura bonus e malus, a pochi giorni dalla sua entrata in vigore. Parco Valentino si fa promotore di un’iniziativa che intende riunire i differenti attori del sistema automotive e farsi cassa di risonanza delle istanze che emergeranno dal dibattito.Contestualmente al dibattito “Il futuro dell’auto tra bonus e malus” Andrea Levy svelerà il programma della 5ª edizione di Parco Valentino, raccontando novità e conferme della manifestazione che vedrà le anteprime e le novità di oltre 40 case automobilistiche, oltre 35 eventi dinamici per le strade della città e 700.000 visitatori provenienti da tutta Italia. (fonte: http://www.parcovalentino.com)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alla Stranieri la presentazione del libro “Il secrétaire della badessa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Perugia venerdì, 22 febbraio – ore 17, Sala Goldoni di Palazzo Gallenga “Il secrétaire della badessa. Una donna e una famiglia nell’Umbria Napoleonica” è il tema del libro, di Maria Luisa Scassellati Sforzolini, che sarà presentato venerdì, 22 febbraio, alle ore 17, nella sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia. Insieme all’autrice ne parleranno Elvio Lunghi dell’Università per Stranieri di Perugia, e Giancarlo Trapanese, scrittore e caporedattore del Tgr dell’Umbria.
Quello di Maria Luisa Scassellati Sforzolini è un romanzo storico cui fa da sfondo la parentesi del potere napoleonico in Italia – trae origine dalle vicende di Maria Vicarelli, una donna nata nella seconda metà del settecento a Perugia da una famiglia di antica tradizione, e che fin da piccola mostra grande attitudine per la lettura e per lo studio, dedicandosi in maniera quasi leopardiana alle varie materie classiche tra cui il latino, il greco, la teologia e la filosofia.
“Il Secrétaire della Badessa” nei programmi dell’autrice è destinato ad essere il primo di una serie di romanzi storici, una narrativa che nasce dalla ricerca e che costituisce la sua passione letteraria, rivolta soprattutto alle donne e alle loro vicende, seguite e raccontate con umanità ed attenzione, senza cadute in stucchevoli femminismi e in altrettanto stucchevoli rivalse verso l’universo maschile.
Maria Luisa Scassellati Sforzolini, di origine umbra ma marchigiana per elezione, è giornalista, ha collaborato con “Il Messaggero” di Perugia, e attualmente si occupa di comunicazione e gestione di sale teatrali e cinematografiche, e giunge al romanzo storico dopo una serie di racconti densi ed introspettivi che presto verranno riuniti in un unico volume.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuove tecnologie di comunicazione digitale nella scuola

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Roma. Cesare Avenia, presidente della Fondazione Lars Magnus Ericsson, ha incontrato 100 studenti dell’IIS Croce Aleramo di Roma. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “5G4School” che la Fondazione Lars Magnus Ericsson e la Fondazione Mondo Digitale hanno lanciato in Italia per far conoscere agli studenti le potenzialità della rete di quinta generazione e avvicinarli verso nuovi scenari e profili professionali.“Sono orgoglioso come Presidente della Fondazione Lars Magnus Ericsson di contribuire fattivamente, attraverso questo nuovo programma, alla diffusione delle competenze critiche che saranno determinanti per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Auguro, insieme a tutto il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Ericsson, che questo nuovo programma promosso insieme a Fondazione Mondo Digitale possa avvicinare tutti gli studenti che parteciperanno alla nuova frontiera dell’innovazione tecnologica digitale” ha dichiarato Cesare Avenia.Trasmettere fino a 10 Gigabit al secondo significa che enormi quantità di informazioni superano distanze maggiori in tempi velocissimi, rivoluzionando diversi ambiti di applicazione, dal settore automobilistico alla sanità. Ma come accompagnare i cittadini in questa trasformazione? Come investire sulla formazione dei giovani per prepararli ad affrontare con successo le sfide del futuro? Con il progetto “5G4School” Fondazione Lars Magnus Ericsson e Fondazione Mondo Digitale coinvolgono gli studenti nella sperimentazione delle tecnologie 5G, Internet of Things e Cloud Robotic per interconnettere oggetti, dati e persone e portare servizi e benefici nel contesto in cui vivono.Le attività, rivolte a 200 studenti delle scuole secondarie superiori di Roma e Milano, rientrano in un programma di formazione, orientamento e autoimprenditorialità che si articola in diverse fasi: un percorso di alternanza scuola-lavoro sullo sviluppo di applicazioni IoT e Cloud per la robotica; due hackathon per selezionare i team che accedono alla Phyrtual Factory, l’acceleratore giovanile inclusivo della Fondazione Mondo Digitale; l’esposizione dei prototipi e la premiazione del miglior progetto alla RomeCup 2019, la manifestazione di robotica in programma nella capitale dal 2 al 5 aprile.“Con Fondazione Lars Magnus Ericsson aiutiamo i giovani a sperimentare potenzialità e impatto delle nuove tecnologie nella vita personale e professionale. Promuoviamo creatività, soluzioni innovative e inclusive, e cultura del cambiamento per un’azione sistemica di sviluppo, visione e crescita delle aziende italiane e del nostro Paese”, ha dichiarato Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale.
http://www.mondodigitale.org

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Quota 100 e precari non abilitati, nel “decretone” ma con una modifica

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

La richiesta di modifica al decreto 28 gennaio 2019, n. 4, prodotta da Lega e M5S, prevede che per i docenti precari di terza fascia che parteciperanno al concorso a cattedra sarà valorizzato il servizio svolto presso le scuole, con un punteggio fino al 50% di quello attribuibile ai titoli: è la prima apertura del Governo nei confronti dei supplenti che da tempo chiedono un intervento per sanare la loro posizione ed è giustificata dal rischio del blocco delle attività didattiche a seguito del boom di pensionamenti previsti nel 2019. Marcello Pacifico (Anief): Tanto valeva aumentare la quota d’accesso della legge di stabilità. Ma anche fare un corso abilitante e inserirli nelle GaE oppure reclutarli dalla seconda fascia delle graduatorie d’istituto.
Tra gli emendamenti al “decretone” ve ne è anche uno che interviene sulla situazione dei docenti precari iscritti in terza fascia d’istituto con cui si vorrebbe raddoppiare il punteggio dei loro servizi svolti: il testo, in discussione in XI commissione al Senato, ha come primo firmatario il senatore Mario Pittoni (Lega), presidente della commissione Cultura della Camera, ma sono presenti – sottolinea Orizzonte Scuola – tutte le firme dei Senatori del Movimento 5 Stelle che compongono la VII Commissione cultura al Senato.La proposta, che vorrebbe andare a rivedere l’articolo 14 del disegno di legge 1018, prevede che i docenti che parteciperanno al concorso a cattedra ordinario potranno godere nelle graduatorie di merito di un punteggio titoli posseduti fino al 40% di quello complessivo. Tra i titoli valutabili sarà particolarmente valorizzato il servizio svolto presso le istituzioni scolastiche, al quale è attribuito un punteggio fino al 50% del punteggio attribuibile ai titoli.La presenza di tale emendamento in un provvedimento legato al reddito di cittadinanza e alla quota 100, prima reale apertura nei confronti dei docenti precari di terza fascia che da mesi chiedono un intervento per sanare la loro posizione, viene giustificata con gli effetti del pensionamento anticipato sul sistema scolastico e la necessità di svolgimento delle attività didattiche.Per Anief è una presa in giro, che segue alla cancellazione del concorso riservato. “Tanto valeva – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale del giovane sindacato già rappresentativo – aumentare la quota di accesso prevista dalla legge di stabilità, se proprio non si vuole stabilizzare il personale precario inserito in terza fascia d’istituto che ricopre molte delle 100 mila supplenze assegnate ogni anno. Oppure – continua il sindacalista – si sarebbe potuto organizzare un corso abilitante e inserirli nelle GaE. O, ancora, reclutarli dalla seconda fascia delle graduatorie d’istituto, come chiesto da tempo dall’Anief”.
Il sindacato autonomo ricorda che la Legge Europea, illustrata da Anief ai parlamentari del Senato, prevede che gli stati membri debbano provvedere alla “conversione automatica del contratto a tempo determinato in un contratto a tempo indeterminato se il rapporto di lavoro perdura oltre una data precisa”, ovvero 36 mesi anche non continuativi qualora stiano operando su posto vacante e disponibile. Una soluzione che, tra l’altro, andrebbe anche a risolvere il problema delle 150 mila supplenze annuali o al termine delle attività didattiche.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diplomati magistrale: l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha trattenuto la causa in decisione

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Si è svolta ieri l’attesa discussione dinanzi all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato sul diritto dei docenti con diploma magistrale, conseguito entro l’anno scolastico 2001/02, all’inserimento nelle Graduatorie a esaurimento: il massimo Consesso della giustizia amministrativa è stato chiamato per la seconda volta, la prima sul finire del 2017, ad esprimersi su una questione annosa che coinvolge oltre 50 mila maestri della scuola del primo ciclo. Secondo il legale Walter Miceli, che difende oltre 20 mila ricorrenti dell’Anief, “comunque vada, abbiamo la consapevolezza che la questione terrà banco anche per diverso tempo: oltre all’imminente decisione che la Cassazione fornirà il prossimo 20 marzo, non di poco conto sarà anche il pronunciamento della Corte Costituzionale, già fissato per il 7 maggio, sul concorso riservato ai docenti abilitati della scuola secondaria, con sicuri riflessi sul reclutamento della scuola primaria. Infine va sempre ricordato il Consiglio d’Europa, che tra non molto dovrà esprimere la sua rilevante decisione sul reclamo collettivo posto dall’Anief”

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Regionalizzazione: 226 mila docenti, Ata e presidi passeranno alle regioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Si parla tanto di regionalizzazione, richiesta da tre regioni settentrionali, poco degli effetti chi si determinerebbero qualora il progetto leghista andasse in porto. Nella scuola, che si sta dimostrando compatta contro questa eventualità, una delle prime conseguenze ricadrebbe sul personale: con il “regionalismo differenziato – scrive Tuttoscuola – un dipendente scolastico su 5 potrebbe passare alle Regioni”, perché “se verrà confermato l’integrativo contrattuale di 400 euro mensili di cui si parla, è facile prevedere che nei prossimi anni vi sarà un esodo di massa di dirigenti scolastici, docenti e Ata dallo Stato alle Regioni. Marcello Pacifico (Anief): Il progetto va bloccato, perché incrementerebbe il gap Nord-Sud, oltre ad essere di natura incostituzionale, come già rilevato dall’Anief, e peraltro già bocciato dai giudici. Prende consistenza l’esodo del personale dallo Stato alle Regioni nel Lombardo-Veneto: nella scuola, dopo la conclusione del concorso in atto, i dirigenti scolastici della Lombardia dovrebbero essere 1.129 e 572 quelli del Veneto, per un totale di circa 1.700 unità. I docenti (di ruolo e non) su posto comune per tutti gli ordini di scuola dovrebbero essere 94.846 in Lombardia e 48.117 in Veneto, per un totale di circa 143.000 unità. A questi docenti si dovrebbero aggiungere quelli di sostegno (di ruolo e non): 22.768 in Lombardia e 9.346 nel Veneto per complessive 32.100 unità (destinate ad aumentare in futuro).
Vanno anche considerati i docenti di religione cattolica (di ruolo e incaricati) che attualmente sono circa 3.600 in Lombardia e 1.926 in Veneto per un totale di 5.500 unità. Va considerato anche il personale Ata, a cominciare dai Dsga che, per effetto del concorso in atto, dovrebbero essere circa 1.132 in Lombardia e 579 in Veneto, per un totale di circa 1.700 unità. Infine, il restante personale Ata dovrebbe essere di circa 28 mila unità in Lombardia e di 14.700 in Veneto per un totale di circa 42.700 unità. Complessivamente, per quanto riguarda le due regioni, potrebbero chiedere di lasciare lo Stato per diventare dipendenti regionali circa 226.700 persone tra dirigenti scolastici, docenti e personale ATA, pari al 22% dell’intero personale scolastico statale (quantificato oggi in un milione e 33 mila unità): non meno di un dipendente scolastico su cinque potrebbe lasciare lo Stato.
Sinora, contro queste ipotesi, i sindacati si sono mossi con un manifesto unitario. Anief ha aderito agli scioperi di Unicobas, del prossimo 27 febbraio, e dei Cobas, nel giorno della festa della donna, l’8 marzo. Sulla necessità di bloccare il processo di regionalizzazione di diverse competenze e servizi pubblici essenziali, come la scuola e la sanità, però c’è anche l’opposizione del M5S, che la scorsa settimana, con un’impennata d’orgoglio ha creato le condizioni per un blocco politico del provvedimento: una posizione che sembra voglia portare avanti almeno sino alle elezioni europee.Come anche riferito da Il Corriere della Sera, nel Governo si è innescata una contrapposizione tra Nord leghista e Sud grillino, con i gruppi di Camera e Senato del M5S che hanno diffuso un report costi-benefici dell’autonomia regionale: “Il ruolo del Parlamento è a rischio. No a cittadini di serie A e di serie B. No alla secessione dei ricchi”, hanno tenuto a dire i deputati pentastellati. E così, in un gioco di specchi”, il vice-premier della Lega Matteo Salvini ha prima cercato di rassicurarli, inutilmente, per poi annunciare un «vertice politico» con Conte e Di Maio, che si dovrebbe svolgere questa settimana.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Ripartono le giornate di studio Udir

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

I primi incontri del 2019, organizzati in collaborazione con Eurosofia, si terranno a Pescara l’8 marzo, a Milano il 14 marzo e a Torino l’11 aprile; seguiranno poi in alcune province siciliane. I seminari sono aperti anche ai docenti che hanno affrontato la prova scritta dell’ultimo concorso DS e sono in attesa dell’orale. Previsto l’esonero dal servizio.
Le giornate di studio prevedono gli interventi di professionisti che, in termini normativi ed organizzativi, affronteranno tematiche inerenti le responsabilità e i compiti del Dirigente Scolastico. Tutti i dirigenti scolastici sono invitati a partecipare a un seminario di formazione gratuito e riconosciuto; è possibile visionare le date degli incontri già pubblicate sul sito, mentre altre saranno aggiunte in itinere. Il seminario vuole essere un modello a cui rifarsi per comprendere le responsabilità a cui un DS è esposto e capire come il sistema scolastico sia cambiato anche in seguito all’autonomia scolastica. Un momento di formazione e un’occasione di confronto per coloro che sono a capo di una scuola, sempre nella visione di una crescita collettiva professionale e personale costante.
A Pescara, venerdì 8 marzo, il seminario si svolgerà dalle ore 9.30 alle 13 all’IPSIAS “Di Marzio Michetti”; il dirigente scolastico Maria Antonella Ascani aprirà i lavori. Previsti i saluti del presidente nazionale di Udir e segretario organizzativo Confedir, Marcello Pacifico. Modera Maria Patrizia Costantini, dirigente scolastico dell’I.I.S. “Vittorio Emanuele II” di Lanciano. Sono previsti gli interventi dell’ingegnere Natale Saccone, esperto e consulente sulla sicurezza promotore della proposta Udir di revisione del Testo Unico sulla sicurezza e del dirigente scolastico Pietro Perziani, esperto in relazioni sindacali, rispettivamente su “Il sistema di prevenzioni incendi nell’edilizia scolastica italiana” e su “Lo stipendio dei dirigenti scolastici e il nuovo contratto”.
La giornata di Milano del 14 marzo avrà luogo all’I.I.S “Galilei Luxemburg”, dalle 9 alle 13. Il dirigente scolastico Annamaria Borandoi presiederà i lavori introdotti da Marcello Pacifico, segretario organizzativo Confedir e presidente Udir. Si segnalano gli interventi di Corrado Faletti, esperto in privacy e direttore Betapress, e Vittorio Lodolo D’Oria, medico esperto in stress da lavoro correlato, rispettivamente su “Relazioni sindacali e privacy alla luce della nuova normativa” e “Le incombenze medico legali dei Dirigenti Scolastici: dalla prevenzione dello stress da lavoro correlato, alla tutela dell’incolumità dell’utenza”.Il seminario di Torino, dell’11 aprile, avrà tra i relatori Corrado Faletti, esperto in DPO e Direttore Betapress, e Vittorio Lodolo D’Oria, medico esperto in Stress Lavoro Correlato. La sede dei lavori è l’I.P.S.” J.B. Beccari”, via Paganini, n. 22; in seminario inizierà alle ore 9 e terminerà alle 13.Udir invita i DS di Abruzzo, Lombardia, Piemonte e gli aspiranti presidi a partecipare all’evento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riscatto laurea: Per il M5S deve essere una priorità del governo per estenderne i benefici

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

“Dobbiamo occuparci di una generazione dimenticata dalla vecchia politica, che ha conseguito un titolo di studio a fronte di grandi sacrifici e che oggi dobbiamo permetterle di riscattare”, lo afferma la sottosegretaria all’economia Laura Castelli, nell’ambito di un incontro svoltosi stamattina a palazzo Chigi, insieme al sottosegretario all’istruzione Salvatore Giuliano, con il Coordinamento Nazionale Riscatta Laurea.
L’incontro è avvenuto a seguito dell’approvazione in consiglio dei ministri del decreto 28 gennaio 2019, n. 4 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, che nei prossimi giorni arriverà in aula al Senato.
“Il Governo del Cambiamento non riforma dall’alto ma trasforma con un processo che parte dal basso, partecipato. Il riscatto della laurea ai fini pensionistici è un diritto e va trattato nell’ambito di un più ampio e generale ripensamento della formazione superiore nel nostro Paese”, dichiara Giuliano.
“È stato un momento di confronto significativo”, proseguono i sottosegretari, “tanti i temi affrontati: dall’esigenza di rivalutare il ruolo della laurea, a quella di trasformare la metodologia didattica di Scuola e Università, favorendo un migliore orientamento per la scelta degli studi e del lavoro”.
Sul tavolo alcune richieste specifiche da parte dei promotori del Coordinamento per i quali il Governo ha dimostrato la massima apertura: l’estensione della rateizzazione del riscatto della laurea da 60 a 120 mesi, l’abolizione del limite d’età a 45 anni per i beneficiari delle agevolazioni e l’inclusione tra questi degli studenti lavoratori (che la norma già prevede per chi si è laureato dopo il 1996).
“Siamo soddisfatti dell’incontro e dell’attenzione mostrata da parte del Governo per le istanze presentate, sulle quali come Organizzazione ci impegniamo da anni”, lo affermano Luigi Napolitano e Rosario Pugliese, promotori nazionali del Coordinamento Riscatta Laurea.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione della nuova edizione di MADE IN SUD

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Napoli vMercoledì 27 febbraio Ore 12.00 Centro Produzione TV Rai Via Marconi, 9 Conferenza stampa per la presentazione della nuova edizione di MADE IN SUD Conducono: Stefano De Martino e Fatima Trotta, Regia di Sergio Colabona Prodotto da Rai2 in collaborazione con Tunnel Produzioni Interverranno: Carlo Freccero – Direttore di Rai2, Francesco Pinto – Direttore Centro di Produzione Tv Rai di Napoli, Fabio Di Iorio – Vice Direttore Rai2 Nando Mormone – Amministratore Delegato Tunnel Produzioni Stefano De Martino Fatima Trotta Sarà presente il cast del programma. In onda su Rai2, da lunedì 4 marzo alle 21.20

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Campidoglio, il maestro Ezio Bosso cittadino onorario di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Roma. Il Maestro Ezio Bosso sarà cittadino onorario di Roma. La Sindaca Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza di conferimento della cittadinanza onoraria al compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso in riconoscimento dell’eccellenza artistica, quale ambasciatore della cultura musicale italiana nel mondo, e per il suo alto impegno morale, civile e al servizio dei valori universalmente riconosciuti.La decisione è stata approvata all’unanimità dall’Assemblea capitolina.Pianista, compositore e direttore d’orchestra di fama mondiale, il Maestro negli ultimi anni è stato direttore di numerose orchestre tra cui l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ed è stato insignito di prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.
Ezio Bosso, tra l’altro, è testimone e ambasciatore dell’Associazione Mozart 14 che utilizza la musica come metodo di sviluppo delle relazioni e come metodo terapeutico; con la sua opera di diffusione della musica di qualità e nella sua attività di promozione in ogni contesto sociale, soprattutto fra i bambini, i ragazzi e i soggetti più deboli, il Maestro ha contribuito ad esaltare gli aspetti educativi e di solidarietà della musica quale strumento di dialogo e promozione sociale. Il suo impegno didattico e sociale si è esplicato anche nella costante attività di divulgazione che lo ha visto, primo direttore fra tutti, aprire al pubblico le prove orchestrali, cameristiche e le sue lezioni.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fusione San Paolo e San Carlo: al momento non c’è nulla di concreto

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Milano. In Commissione regionale Sanità e politiche sociali è stato ascoltato l’Assessore al Welfare Giulio Gallera, venuto a illustrare le intenzioni della Giunta regionale sul progetto di costruzione del nuovo presidio ospedaliero della A.S.S.T. Santi Paolo e Carlo di Milano.
Il Consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Gregorio Mammì, ha così commentato le risultanze dell’incontro con l’Assessore: “Alla fine i nodi vengono al pettine.
Dopo mesi di sontuosi proclami da parte dell’assessorato sulle testate giornalistiche, nonché di nostre richieste di accesso agli atti volte a consultare progetti, accordi di programma e tutte le carte relative alla costruzione del nuovo polo ospedaliero Santi Paolo e Carlo, l’Assessore è dovuto uscire allo scoperto. Il risultato?
Al momento non c’è nessuna determinazione formale, né è stato siglato alcun accordo di programma; vi è, semplicemente, la volontà politica interna alla Giunta di iniziare l’opera. Il che non significa, necessariamente, che si tratti di un’idea fallimentare; magari può anche essere apprezzabile. Ma questo lo si potrebbe evincere solo a seguito di opportuni ed esaustivi studi di fattibilità, di analisi costi-benefici, di consultazioni con gli Enti e gli operatori interessati; certamente inopportuna, quindi, è stata la narrazione di questi mesi, che ha presentato il progetto come già bello e pronto, solo in attesa di realizzazione. Invece, se soltanto di idea si tratta, risulta fine a se stessa la celebrazione propagandistica sbandierata in questi mesi sui giornali.
L’impressione che si ha, come al solito, è quella di una politica interessata a ottenere un facile e immediato consenso, piuttosto che volta ad affrontare le problematiche con serietà per offrire le dovute soluzioni. Mi auguro, quantomeno, che la maggioranza di governo regionale provveda al più presto a concretizzare queste semplici dichiarazioni di intenti, passando dalle parole ai fatti, svolgendo le necessarie valutazioni preliminari per poi attuare le soluzioni più rispondenti ai bisogni sanitari della popolazione”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Molise: La situazione sanitaria regionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

E’ stato un incontro a tutto tondo quello svoltosi a Roma tra il commissario alla Sanità molisana, Angelo Giustini, e i rappresentanti dell’associazione “Forche Caudine”, che da tempo denunciano come il decadimento dei servizi pubblici sanitari in Molise costituisca un ulteriore fattore di freno per i rientri estivi in regione da parte delle famiglie d’origine molisana. “Sono tante le persone anziane che da Roma, specie d’estate, non rientrano più nella terra d’origine perché mal presidiata in ambito di servizi sanitari – ha esordito il professor Luca Turrisi, tra i fondatori del conservatorio “Perosi” di Campobasso, raccontando come lui stesso manchi in Molise con la famiglia da quasi cinque anni, avendo riscontrato una drastica riduzione dei servizi a tutti i livelli, compresi quelli postali, bancari e commerciali in genere.Gabriele Di Nucci, segretario dell’associazione, ha posto l’accento sulla complicata situazione nei paesi dell’entroterra, quelli con i più alti tassi di emigrazione e con le maggiori potenzialità turistiche. “D’estate da Capracotta per ogni minimo problema di salute siamo costretti ad usufruire di ciò che rimane della sanità di Agnone – ha evidenziato. Francesco Caterina, coordinatore del Comitato Imprese dell’associazione, ha ribadito come l’impegno per promuovere il territorio molisano risulti spesso vanificato proprio da quell’inefficienza politica che ha concorso a collocare il Molise agli ultimi posti in Italia per infrastrutture e servizi, compresa la pessima condizione della sanità pubblica molisana.Giampiero Castellotti, presidente dell’associazione, ha manifestato soddisfazione per la scelta di un commissario esterno dopo anni di governatori-commissari, i frutti del cui operato sono davanti agli occhi di tutti.
Importante l’apporto dei medici che operano nella città metropolitana di Roma. Il professor Massimo Persia, originario di Bagnoli del Trigno, responsabile del Sert di Tivoli-Guidonia, ha incontrato il commissario Giustini per trasmettergli un quadro aggiornato del campo delle dipendenze giovanili, tematica su cui il professor Persia ha di recente scritto un libro di successo. Il professor Pasquale Fruscella, originario di Campobasso, non avendo potuto partecipare all’incontro, s’è offerto di illustrare i progressi svolti nella ricerca antinvecchiamento e anticancerogenesi e in genere le innovazioni in medicina e chirurgia rigenerativa.Il commissario Giustini, ringraziando l’associazione per la disponibilità e per la cordiale occasione d’incontro, ha ricordato come il Molise venga da ben dodici anni di commissariamento e come la situazione della sanità molisana non sia certo delle migliori, salvo qualche eccezione, in primis Neuromed e Cattolica.Ha quindi elencato alcune criticità, a cominciare dalla carenza di personale – in particolare anestesisti, rianimatori, radiologi, pediatri – con concorsi e avvisi pubblici che vanno deserti o calamitano professionalità che restano poco tempo in regione. Ha fatto poi il quadro poco edificante delle postazioni di primo soccorso e delle case della salute. Una situazione talmente complessa che anche i vari comitati di cittadini sorti in tutta la regione presentano istanze spesso in contrapposizione tra loro “e ciò non aiuta certo a risolvere i problemi” ha detto il commissario.Uno dei nodi è rappresentato dal decreto Balduzzi che impone rigidi criteri da rispettare: una regione con 306mila residenti non sempre, purtroppo, riesce a garantire i “numeri” minimi: è il caso dei parti, dove se Isernia è nei termini di legge, Termoli è fuori.Per poter ripartire, ha evidenziato il commissario, serve innanzitutto pareggiare il bilancio. Quindi le idee non mancano, anche per un territorio così urbanisticamente parcellizzato come quello molisano.In linea con la Strategia nazionale aree interne, il primo obiettivo è quello di valorizzare le “farmacie di servizi”. Ha spiegato il dottor Giustini: “In Molise ci sono circa 160 farmacie, di cui 130 in zone rurali. Questo presidio comunitario, a volte unico, potrebbe rafforzare il proprio ruolo di medicina preventiva e ambulatoriale, ad esempio con prelievi, analisi, elettrocardiogrammi, ecc. Parallelamente si potrebbe dare spazio alla figura dell’infermiere di comunità. La Regione potrebbe inoltre rafforzare campagne di prevenzione, programmi di educazione sanitaria e l’assistenza domiciliare integrata”.E’ intenzione del commissario riqualificare e potenziare le sedici postazioni di primo soccorso, portandole a venti, nonché le auto medicalizzate con medico a bordo.L’associazione, a chiusura dell’incontro, ha consegnato al commissario il proprio articolato documento ufficiale “Sanità in Molise, contrastare il declino” dove, dopo una panoramica delle criticità, vengono elencati tredici punti di proposte, redatti anche in sinergia con collaboratori dell’associazione residenti in Molise e particolarmente impegnati sul tema, come il professor Umberto Berardo di Duronia.L’associazione ha infine ribadito al commissario tutto il proprio sostegno, nonché la propria vicinanza a fronte di alcune discutibili iniziative promosse da vertici regionali, evidentemente infastiditi da presenze estranee al territorio.Non è mancata e non mancherà la consegna di altri documenti da parte di singoli associati.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antisemitismo in Francia: l’aggressione a Finkielkraut

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

L’aggressione verbale subita da Alain Finkielkraut a Parigi durante un corteo dei gilet gialli dove è stato insultato perché “sionista” e dunque difensore di Israele, e dunque suscettibile di punizione divina, non proveniva, come ha cercato di fare credere un atro filosofo ebreo francese vicino a Israele ma molto gauche caviar, come Henri Bernard Levy, dal fascismo risorgente di cui i gilet gialli sarebbero un contenitore. No, il principale aggressore verbale di Finkielkraut è un musulmano radicalizzato. Lo stesso intellettuale francese e accademico di Francia lo ha detto chiaramente durante una trasmissione televisiva dopo l’incidente facendo riferimento alle frasi ingiuriose di cui è stato fatto oggetto. “Questa è retorica islamista“.Alcuni fatti vanno ricordati. La strage alla scuola ebraica Ozar Hatorah di Tolosa del 2012, quella dell’Hypercasher del 2015,gli omicidi individuali di ebrei come quello di Ilan Halimi nel 2006, di Sarah Halimi nel 2017, di Mireille Knoll nel 2018. Tutti episodi riconducibili all’odio islamico nei confronti degli ebrei.La realtà è dunque questa. Che vi sia in Francia, come altrove in Europa, un antisemitismo autoctono, è una ovvietà assoluta, ma non è quello egemone e non è quello che in Francia ha mietuto le vittime elencate, e non è quello che ha in Israele il suo obiettivo principale e che a Parigi si è manifestato contro Finkielkraut.“Oggi, la Francia”, ha Guy Millière, “E’ l’unico paese nel mondo occidentale in cui gli ebrei vengono uccisi solo per essere ebrei” . Ed è sempre Millière a sottolineare come, “In due decenni più del 20% degli ebrei francesi hanno lasciato la Francia. Secondo un sondaggio, il 40% degli ebrei che vivono attualmente in Francia, vogliono andarsene. Malgrado gli ebrei rappresentino attualmente meno dello 0.8% della popolazione, metà dei militari e della polizia impiegata nelle strade francesi si trova di guardia davanti alle scuole ebraiche a ai luoghi di culto”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Cassazione boccia l’insulto omofobo

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

La Cassazione sollecita un maxi risarcimento per le vittime di omofobia. Lo ha fatto con l’ordinanza 4815/19, pubblicata oggi dalla sezione lavoro che boccia il ricorso del legale rappresentante condannato in secondo grado a risarcire un dirigente per condotte vessatore ai suoi danni, cioè perché preso di mira perché gay. Non c’era nulla di scherzoso nella condotta del legale rappresentante per la Corte territoriale anzi l’atteggiamento rivelava una grave mancanza di rispetto e di lesione della personalità morale del lavoratore. Il ragionamento del giudice di appello non fa una piega ad avviso del Palazzaccio che conferma il risarcimento. La Corte d’appello ha riprodotto le allegazioni contenute nel ricorso introduttivo di primo grado e «ha dato atto di come gli specifici episodi descritti non fossero stati dimostrati ma come, invece, fosse stata comprovata la protratta condotta offensiva di parte datoriale, pure allegata dal lavoratore, e relativa alla presunta omosessualità del lavoratore, sistematicamente apostrofato col termine finocchio». Sbaglia la società a criticare la sentenza impugnata per non aver colto «il carattere scherzoso degli epiteti con cui il legale rappresentante era solito apostrofare il dipendente, in presenza degli altri colleghi e in un clima cameratesco». La Corte di merito, infatti, ha rilevato il danno non patrimoniale subito dal lavoratore dagli elementi probatori raccolti sul contenuto delle offese, «sulla reiterazione, sulle modalità e contesti in cui le stesse venivano arrecate, sulla difficoltà di reazione per essere il destinatario lavoratore subordinato; ha ritenuto che le offese, ripetute nel tempo, avessero arrecato, tra l’altro, concreto e grave pregiudizio alla dignità del lavoratore nel luogo di lavoro, al suo onore e alla sua reputazione, per il fatto che gli epiteti spregiativi erano ripetuti alla presenza dei colleghi e in situazioni nelle quali il destinatario non era in condizioni di reagire». E, art. 2 della Costituzione alla mano, la Suprema Corte, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha ricordato “il diritto costituzionalmente tutelato alla libera espressione della propria identità sessuale quale essenziale forma di realizzazione della propria personalità”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Permanent Collection

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Rome 27th February – 16th March 2019 Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Curator: Cristina Madini Opening 27th February 5pm. This exhibition of original artwork explores the diversity of the topics highlight the cultural heritage of artists from a selection program that Rossocinabro exhibit along with works from the Gallery’s permanent collection.
Forty original artworks divided into five categories – painting, drawing, photograph, graphics, sculpture – depict a variety of art styles and mediums. Users can find the website by artist, alphabetically or by category (figurative paintings, abstract and informal paintings, photograph, digital art, sculpture)Artists: Janice Alamanou, Brian Avadka Colez, Carol Carpenter, Benny De Grove, Marie-Eléonore Desproges, Onno Dröge, Anna Freudenthaler, Lisbeth Glanfield, Ana Paola González, Sua Rose Kim, Marta Kisiliczyk, Eric Kovar, Lisa J Levasseur, LiV, Alexandra Mekhanik, Betsie Miller-Kusz, Elvio Miressi, Federico Pacitti, Paris Leroy, Doina Popescu, Irena Procházková, Daniela Rebecchi, Sandra Schawalder, Alice Scholte, Danguole Serstinskaja, Leuthard Seylech, Gladys Sica, Ildikó Terebesi, Jacqueline van der Grijn, Vorden, Silvia Withöft-Foremny http://www.rossocinabro.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Visit to CEC Member Churches in Finland

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

CEC General Secretary Fr Heikki Huttunen, CEC President Rev. Christian Krieger and Ms. María Mountraki, electoral reserve for CEC Governing Board visited CEC Member Churches in Finland, strengthening relations and discussing common concerns.The group congratulated Bishop Kaisamari Hintikka, who has been consecrated recently as the new bishop in the diocese of Espoo in Finland. Bishop Hintikka has previously served as Assistant General Secretary for Ecumenical Relations and Director of the Department for Theology and Public Witness at the Lutheran World Federation. The group also met with Archbishop Leo of Helsinki and All Finland, Bishop Emeritus Munib Younan from the Evangelical Lutheran Church in Jordan and the Holy Land, Mari-Anna Auvinen, General Secretary of the Finnish Ecumenical Council, Rev. Lena Kumlin, legal adviser on EU affairs to the Evangelical Lutheran Church of Finland and Rev. Dr Tomi Karttunen among others.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobile World Congress 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Barcelona, Spain 25th February to 28th February, MWC 2019 is a yearly technology summit which showcases new upcoming technologies by top companies of the world. It is a platform for launching new products and announcing future technology for the global audience.
The new phones are a perfect combination of hardware and software and will ultimately meet the customer requirements. It focuses on the entire gamut of consumer needs which make the product complete and enhances productivity and digital enablement rather than focusing on only one aspect.
CENTRiC India is a part of Priyanka Telecom Group. With growing smartphone and feature phone business, the company is committed to its long term vision of providing quality phones to all its customers. With 20 years of experience in mobile handsets and information technology products in India, the company currently employs 500+ employees and a reach of 500+ distributors and 23000+ retail networks.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

New Technology Offers Hope for Detection and Evaluation of Children with Dyslexia to Determine Specific Needs and Appropriate Treatment

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

NEW YORK (PRWEB) As many as 10 to 15 percent of school-age children are dyslexic, and the International Dyslexia Association estimates that there are 1 billion people with dyslexia worldwide. In a new interview with C. M. Rubin, creator of The Global Search for Education and founder of CMRubinWorld, Fredrik Wetterhall, the co-founder of Lexplore, discusses the new technological advances in the AI sector that provide screening for evaluating students’ reading levels. Lexplore uses the latest artificial intelligence technology to better recognize dyslexia in children early on in their academic careers. According to Wetterhall, the educator can “visualize the cognitive process that is happening when a child reads.” Lexplore’s use of eye gaze data gives teachers “a clear view of reading,” as it allows them to see “how the child is reading and how the struggles of dyslexia impact the reading process.” He adds that scientists are at “the embryonic stages of what artificial intelligence is capable of doing.”
Fredrik Wetterhall is the CEO and co-founder of the rapid reading assessment tool, Lexplore. Lexplore is an innovative rapid reading assessment. It’s powered by eye-tracking and artificial intelligence technologies. In just 2 minutes, a teacher is able to obtain a student’s reading level. This unique high-tech process provides teachers with real-time data for intervention that directly correlates to a student’s reading capability.
CMRubinWorld’s award-winning series, The Global Search for Education, brings together distinguished thought leaders in education and innovation from around the world to explore the key learning issues faced by most nations. The series has become a highly visible platform for global discourse on 21st century learning, offering a diverse range of innovative ideas which are presented by the series founder, C. M. Rubin, together with the world’s leading thinkers.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

How investors can generate attractive returns with Fremont Capital

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 febbraio 2019

Fremont Capital is currently one of Europe’s most popular asset managers. This is particularly due to the company’s location advantage in Ireland. Fremont Capital can offer its customers attractive deals on fixed-term deposits, with interest rates that are significantly higher than those in Germany. As an asset manager, Fremont Capital stands for stability, security and growth. This stability stems from many years of experience, high customer satisfaction and simple, accessible procedures. Investors can also profit from a great deal of flexibility and both trend- and time-oriented action. When it comes to investments, customers care about security. This is an area in which Fremont Capital can show its strengths, as fixed-term deposit offers include a state deposit insurance. As an asset manager, the company follows EU standard guidelines, of which 20,000 established customers are convinced. And it’s not only customers that are convinced: A 2018 Extel study questioned investment professionals on which investment companies they consider to be the most successful – and Fremont Capital was ranked first place among leading asset managers for stock trading and fixed-term deposits in Europe. In terms of security, Ireland has a special standing, as deposit protection not only covers up to 100,000 euros, but up to 500,000 euros per customer. Fremont Capital currently manages around 32 billion dollars of capital, which proves that many wealthy clients trust this asset manager. The third pillar at Fremont Capital concerns growth. Growth is generated in part due to early participation in promising companies, which frequently leads to excellent returns for customers. Fremont Capital often begins investing in innovative and promising IPOs from the very first financing phase. Fremont Capital can supply the right investments both for conservative and growth-oriented customers, as the company combines “finest investment banking” with traditional “private banking”. Customers can profit from fixed-term deposit accounts and from a profitable share package. Investors can rest assured that Fremont Capital will invest in companies that show potential, such as Uber orAirBnB – which are both likely to be listed on the stock market sometime this year.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »