Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 15 marzo 2019

World Jewish Congress President Ronald S. Lauder expresses horror and revulsion at terrorist attacks

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

New York World Jewish Congress President Ronald S. Lauder has expressed horror and revulsion at the reports of multiple casualties following terrorist attacks on two mosques in the city of Christchurch, New Zealand. Lauder said: “I would like to express my horror and revulsion at the terrorist attacks which have targeted people attending two mosques in Christchurch, New Zealand today during Friday prayers. I extend my deepest condolences to the family and loved ones of the victims, and to the people of New Zealand. We must redouble efforts to combat hatred and division in our societies, from wherever it emanates.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deepest condolences and prayers for victims of Christchurch shootings

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

The Conference of European Churches (CEC) has received with shock the news about Christchurch (New Zealand) mosque shootings that left over forty dead on 15 March. CEC denounces this attack on our Muslim sisters and brothers and deplores all forms of Islamophobia.“Our prayers are with the victims, their families and their communities, and all the people of Christchurch in New Zealand,” said CEC General Secretary Fr Heikki Huttunen.
“Although this terrorist act and senseless tragedy took place on the other side of the globe, it comes very close to European hearts and minds. We must recognise it for what it is – terrorism against respect and conviviality among people with different religious and ethnic identities, living together in a society that is a common home to all of them,” he added. “Inexplicably, this bloodbath was perpetrated in one of the safest and most stable societies, in Aotearoa-New Zealand, where real efforts have been undertaken for reconciliation with the country’s colonial past and among its component ethnic groups.”
“In view of the upcoming EU elections, as churches we must strengthen our message and efforts for core European values, in particular human dignity, equality, the rule of law and the freedom of religion or belief. A particularly important thing is to curb and counter hate speech, which may inspire such acts of terror as this one. When the heart of people’s religious observance – prayer in community – is horrendously attacked, we must respond with our deepest conviction and determination for peace. As we mourn the loss and the suffering, we must be strengthened in our will to build a society and a world which is safe and welcoming to all people. We must move beyond tolerance towards all-embracing love,” said Fr Heikki.CEC is deeply committed to promoting human rights, human dignity, freedom of religion and protection of holy sites and worship places in Europe, the Middle East, and beyond.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Attacco terroristico a sfondo islamofobo in Nuova Zelanda

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

L’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia esprime il suo massimo sgomento per l’attacco terroristico perpetrato da un commando di quattro terroristi in due moschee della città di Christchurch, in un giorno sacro per i Musulmani di tutto il mondo, provocando la morte di 49 persone.L’attentato alle due moschee è stato deliberatamente dichiarato essere contro persone immigrate e di fede musulmana, come spiega il manifesto che è apparso poco prima della strage, poi cancellato. Non ci sono dubbi che la matrice di questo atto vile sia razzista e anti islamica e a rendere il fatto ancora più grave e inquietante è il tweet postato da uno dei presunti terroristi dove si leggono vari nomi di criminali razzisti, tra cui quello di Luca Traini. Le immagini scioccanti che arrivano dalla Nuova Zelanda ci danno la misura della pericolosità che costituisce il crescente e irresponsabile incitamento all’odio xenofobo e islamofobo di cui siamo testimoni negli ultimi tempi. L’UCOII chiede a tutte le Istituzioni pubbliche in Italia, civili e religiose, una condanna netta e chiara non solo dell’attentato di Churchchrist ma anche della retorica tristemente ricorrente che diffonde odio e pregiudizio contro i Musulmani e migranti in generale. Chiediamo inoltre di promuovere nuove politiche per prevenire questo tipo di violenza e contrastare i discorsi di incitamento all’odio (hate speech).Questi episodi di violenza e tutti i discorsi che li alimentano vanno condannati e isolati. È necessario contrastare l’islamofobia e la xenofobia e superarle con il dialogo, l’incontro, la conoscenza reciproca, per non cadere nella trappola di pregiudizi pericolosi.L’UCOII invita le guide religiose e le Comunità Islamiche a pregare per le vittime.
Il nostro cordoglio più sentito va ai famigliari delle vittime. Voglia Iddio aiutare tutti noi a liberarci dall’odio e dal rancore.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: nuovo record debito, sale a 2.358 miliardi di euro

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Nuovo record storico del debito pubblico italiano, che a gennaio sale a 2.358 miliardi. “Un dato decisamente preoccupante, specie se si considera che la Bce ha smesso di acquistarci titoli di Stato. Considerato che in Italia, secondo gli ultimi dati Istat, ci sono 25.386.000 famiglie, è come se ogni famiglia avesse 92 mila euro di debito, 92.885 euro per la precisione” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Se consideriamo la popolazione residente, pari a 60.483.973 unità, è come se ogni italiano avesse un debito di 38 mila e 985 euro” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuova Zelanda: Frati Assisi, atto brutale

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Assisi (Perugia), “Profondo dolore e solidarietà ai fratelli musulmani e alle loro famiglie. Un atto di brutalità contro civili innocenti riuniti in preghiera. Non esistono né stranieri né ospiti, né cristiani né musulmani, né bianchi né neri, ma esistono solo uomini e donne in cammino verso l’unità della famiglia umana. I frati profondamente toccati – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – pregheranno sulla tomba di san Francesco affinché i cuori imbarbariti dall’odio imparino a rinunciare alla violenza e ad abbracciare la via della pace. Termini il tempo della divisione si alimenti la cultura dell’unità”. http://www.sanfrancesco.org

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il terrorismo arriva in Nuova Zelanda

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

E’ stata compiuta una strage in due moschee di Christchurch. Tre uomini e una donna sono stati arrestati. Si contano almeno 49 morti. Un video sulla strage è stato diffuso su Facebook da uno degli assalitori. Effettuati quattro arresti: tre uomini e una donna tra i quali un australiano di 28 anni. Al momento dell’arresto ha spiegato l’azione terroristica come un atto dimostrativo per dimostrare che anche le parti più remote del mondo non sono esenti da “immigrazione di massa”.
Giorgia Meloni nell’apprendere la notizia ha scritto su twitter: “Siamo vicini al popolo neozelandese in questa giornata di lutto e dolore. La nostra preghiera per le vittime degli attentati terroristici di Christchurch e la nostra ferma e intransigente condanna di ogni forma di razzismo e odio ideologico”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Europa dei talenti: tra spreco e transnazionalità dei giovani altamente qualificati

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Roma. Oggi alle ore 16.00 presso l’Auditorium di Via Rieti, in Roma, sarà presentato e distribuito al pubblico il rapporto Europa dei talenti promosso dall’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” e realizzato dal Centro Studi e Ricerche IDOS. Nella ricerca viene analizzato il fenomeno, sempre più rilevante, delle migrazioni qualificate, di cui vengono prese in esame le potenzialità e gli aspetti critici.
In un’Europa che progressivamente invecchia in assenza di immigrazione, la forza lavoro diminuirà di 17,5 milioni nel prossimo decennio, in larga misura in Italia, e già oggi si riscontrano 3,8 milioni di posti vacanti a causa delle carenze in settori chiave come le scienze, la tecnologia, l’ingegneria e la sanità, mentre gli attuali 12 milioni disoccupati per oltre la metà hanno un basso livello di competenze. Entro il 2020, per esempio, si determinerà la mancanza di 756mila figure altamente qualificate nelle telecomunicazioni e di circa 1 milione nel settore sanitario tra dottori, infermieri, dentisti, ostetriche e farmacisti.
Risulta urgente un maggiore approfondimento di questa problematica, anche perché secondo la Commissione Europea l’immigrazione altamente qualificata può assicurare fino a 6 miliardi di euro di vantaggio economico annuale. Eppure, il mercato del lavoro UE stenta ad utilizzare a pieno il talento degli stessi immigrati già presenti e poco funzionale risulta lo strumento della Carta blu UE, che nel 2017 ha contato appena 24.305 rilasci (di cui solo 301 in Italia). All’inizio del 2017 sono 16,9 milioni i cittadini comunitari attivi in un altro Stato membro, oltre a 2 milioni di frontalieri (sia lavoratori che studenti). Tra di essi, 3,6 milioni sono lavoratori mediamente qualificati e quasi 3 milioni altamente qualificati (numero quasi triplicato rispetto al 2004). Un terzo è inserito in settori altamente qualificati, come la sanitò (11,0%), le attività professionali, scientifiche e tecniche (12,0%) e l’istruzione (10,6%). In Italia la situazione è ancora meno soddisfacente per il basso tasso di occupazione (10 punti percentuali e 3,8 milioni di occupati in meno rispetto alla media UE-15). Notevoli sono le carenze in alcuni comparti ad alta qualificazione (sanità, istruzione e pubblica amministrazione). In particolare, dei 2.423.000 occupati stranieri rilevati dall’Istat nel 2017, quasi 2 su 3 (62,8%) svolgono professioni non qualificate o operaie e solo 1 su 14 (7,2%) fa lavori qualificati, risultando più spesso sovraistruiti (nel 35,5% dei casi gli immigrati svolgono mansioni al di sotto del loro livello di formazione). Continuano tuttora a essere limitati gli spazi offerti ai lavoratori qualificati non comunitari (5.000 nel 2017).
Non a caso, secondo l’Ocse, l’Italia è l’ottavo paese del mondo per numero di emigrati. L’Aire attesta che nel 2017 gli italiani residenti all’estero (oltre 5.114.000, di cui quasi 2.657.000 per espatrio) sono in aumento. I cancellati alle anagrafi sono stati 114.000 nel 2017 (120.000 secondo le prime stime dell’Istat per il 2018), da maggiorare per un coefficiente di 2,5/3 volte se, come ha fatto Idos, si tiene conto delle registrazioni effettuate nei paesi europei di arrivo. Si tratterebbe, insomma, dello stesso livello di espatri degli anni ’60, con la differenza che ora a lasciare l’Italia sono molti laureati: erano appena 3.500 nel 2002 e sono diventati 28.000 nel 2017, per un totale di 193.000 laureati e 258.000 diplomati in sedici anni.
Proiettando queste incidenze sulla stima degli italiani effettivi che lasciano il paese, si può affermare che nella fase attuale l’Italia ha perso nel 2017 tra i 90mila e i 108mila connazionali altamente qualificati e che tra il 2002 e il 2017 sono stati circa mezzo milione i laureati che sono andati a cercare fortuna all’estero, di cui almeno un terzo non è più rimpatriato.; http://www.istitutospiov.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambiamenti climatici: Greta Thunberg chiede azioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

I ragazzi che nelle piazze di mezzo mondo manifestano oggi contro i cambiamenti climatici, la primavera in netto anticipo sul calendario, le inchieste dei grandi quotidiani internazionali che spiegano perché il 2019 sarà l’anno del vegan. Mai come nelle ultime settimane il tema degli impatti ambientali legati alle produzioni alimentari è sotto i riflettori dell’opinione pubblica. Vegolosi.it, primo magazine italiano di cultura e cucina 100% vegetale, fa il punto sul dibattito in corso e nel giorno della grande protesta internazionale “Global Strike For Future” sottolinea un punto fondamentale della denuncia portata avanti della giovante attivista svedese Greta Thunberg: l’alimentazione vegana, scelta da lei e dalla sua famiglia, è la prima azione concreta che possiamo mettere in campo contro il riscaldamento globale.
È diventata il simbolo e la voce dei più giovani contro l’indifferenza della politica e delle istituzioni di fronte agli effetti del cambiamento climatico da quando, il 20 agosto scorso, ha saltato la scuola per manifestare davanti al Parlamento svedese dopo aver visto un documentario sugli effetti della plastica sull’ambiente e sugli animali. “Nessuno di noi agisce davvero come se fossimo nel pieno di una crisi. Persino la maggior parte dei climatologi e dei politici impegnati sul fronte ambientale svolazzano in aereo e continuano a mangiare carne e latticini”.Lo ha detto recentemente Greta proprio parlando della scelta sua e della sua famiglia a favore dell’alimentazione vegana dal palco del Ted svedese. Una presa di posizione che ricorda quella di un’altra giovanissima, la dodicenne Genesis Butler, che poche settimane fa ha scritto a Papa Francesco invitandolo a mangiare vegan durante la Quaresima”.
Il rapporto, di cui dimostrano di essere perfettamente consapevoli i più giovani, tra ciò che mettiamo in tavola ogni giorno e il surriscaldamento globale è confermato costantemente da studi e ricerche scientifiche dei principali organismi internazionali, a partire dalla Fao. Il problema della sostenibilità ambientale delle produzioni alimentari è sotto gli occhi di tutti: in un Pianeta sempre più fiaccato dagli allevamenti intensivi, che intaccano le risorse idriche, inquinano l’atmosfera e contribuiscono in maniera più che significativa alla deforestazione globale, entro il 2050, come ha ricordato con convinzione anche la Fao, non saremo più in grado di sfamare una popolazione mondiale che arriverà a contare 9 miliardi di individui.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Al via i Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Abu Dhabi.La Cerimonia di Apertura dei Giochi Mondiali Special Olympics, ad Abu Dhabi presso lo Zayed Sports City Stadium, ha invitato il mondo a guardare ai Giochi come l’opportunità di “avvicinare le differenze”. Più di 40.000 presenti e milioni di telespettatori in tutto il mondo hanno celebrato l’inizio ufficiale dell’evento sportivo più atteso dell’anno. Più di 7mila atleti provenienti da 170 Nazioni sono stati al centro della tradizionale sfilata dimostrando al mondo che non esistono stereotipi e pregiudizi quando si tratta raggiungere traguardi attraverso lo sport. Tra i 7mila atleti impegnati in 24 discipline sportive, 115 sono Azzurri e porteranno alti i colori dell’Italia nelle seguenti: atletica, badminton, bocce, bowling, calcio a 5 unificato, calcio a 7 unificato, equitazione, ginnastica artistica e ritmica, golf, equitazione, pallacanestro unificata e tradizionale, pallavolo unificata, nuoto, nuoto in acque libere, tennis e tennistavolo.
Accanto agli atleti hanno sfilato celebrità internazionali e sportive come Didier Drogba, Michelle Kwan, Dikembe Mutombo, Vladimir Grbic e Apolo Ohno. Il momento protocollare più atteso e intenso è stato l’ingresso della torcia olimpica. Partita da Atene lo scorso 1 marzo ha attraversato 10 città degli Emirati Arabi Uniti, scortata dalle forze dell’ordine, lanciando un messaggio di speranza e di inclusione. La stessa fiamma ha acceso ieri sera il tripode proclamando ufficialmente aperti i Giochi Mondiali Special Olympics nell’imponente stadio Zayed Sports City.Cantanti e musicisti di fama mondiale hanno partecipato alla Cerimonia di apertura, tra cui Avril Lavigne, Paul Oakenfold e Hussain Al Jassmi.Quincy Jones, pluripremiato produttore e compositore musicale ha contribuito, come produttore esecutivo, alla realizzazione dell’Inno dei Giochi Mondiali Special Olympics 2019, i primi realizzati in Medio Oriente.Timothy Shriver, Presidente di Special Olympics International ha dichiarato: “Non esiste posto migliore di Abu Dhabi per invitare il mondo ad unirsi a celebrare lo sport e le persone di tutte le culture e le abilità, per dimostrare al mondo che le divisioni possono essere cancellate”.
Da poco raggiunto il traguardo dei 50 anni di Special Olympics nel mondo, nato nel 1968 a Chicago, dall’ intuizione della sua fondatrice Eunice Kennedy Shriver, entriamo ora nel vivo dell’evento Special Olympics più atteso ed importante del 2019. (By Giampiero Casale
Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione Special Olympics Italia http://www.specialolympics.it)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Parigi il debutto della nuova maison italiana “FG Creative Studio”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Parigi. È un debutto importante quello della ‘FG Creative Studio’, che ha presentato le sue borse alla prestigiosa fiera internazionale Premiere Vision di Parigi. La nuova maison, rigorosamente Made in Italy, unisce la creatività nell’accessorio con l’attenzione al dettaglio, usando materiali assolutamente pregiati abbinandoli in modo innovativo.Grande protagonista è “Francy”, la creazione simbolo della maison e che ha riscosso enorme successo proprio a Parigi.L’unione tra la pelle e la roccia scaturisce simbolicamente dalla roccia di Afrodite, nei pressi di Pafo a Cipro, luogo che, secondo la tradizione, si rifà alla Teogonia di Esiodo da cui emerse l’Afrodite “Cipride”.“Come una Venere che sorge dalle acque così prendi corpo. Dall’acqua trovi la tua origine, sinuosa, altera ed elegante (razza e/o cocco) mentre affondi la tua forza nella roccia (marmo) sbocciando in un fiore dai 5 petali e ognuno esprime una tua qualità: individualità, intelligenza, volontà, ispirazione e genialità”.Françy è unica, come unica ed irripetibile è chi la possiede. Françy è uno scrigno, il proprio e personale “vaso di Pandora” che racchiude capricci, vanità, sicurezze, mondi, un tutto che fa rinascere il desiderio che procede come un incendio che travolge ogni regola, ogni conformismo portando ad osare ciò che fino ad oggi non si sarebbe mai osato. ‘FG Creative Studio’ racconta essenze, una narrazione di visioni personali, di donne forti e femminili, consapevoli dei molteplici ruoli nella vita.Lo sviluppo del nuovo brand si avvale di importanti collaborazioni che hanno già visto l’inserimento delle creazioni in vari shooting fotografici di moda per testate internazionali. (fonte: ComunicatiStampa.net)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ecco le 600 Champion 2019: svetta la Lombardia, sorpresa Emilia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Padova. (By Italy post) Sono stati resi noti questa mattina, e anticipati da L’Economia del Corriere della Sera uscito con un numero speciale in edicola oggi, i risultati dell’indagine sulle imprese Champion 2019 realizzata dal Centro Studi ItalyPost, con il sostegno del Gruppo Crédit Agricole e la partecipazione di auxiell, Glasford International e Equinox.Si tratta delle 500 imprese italiane tra i 20 e i 120 milioni e delle 100 imprese tra i 120 e i 500 milioni che hanno meglio performato negli anni dal 2011 e il 2017. Lo studio realizzato sui singoli bilanci di queste 600 imprese ha messo in evidenza infatti soltanto quelle che possedevano al 31.12.2017 contemporaneamente più requisiti di assoluta eccellenza: un tasso di crescita annua di almeno il 7% per le imprese champion e del 4,5% per le superchampion, un ebitda medio degli ultimi tre esercizi rispettivamente del 10% e 8,5%, un rapporto Pfn/ebitda rispettivamente di 1,8 e di 2,5, e un rating attribuito da Modefinance con almeno una tripla B. L’aggregato di queste 600 imprese identifica un fatturato complessivo di quasi 44 miliardi di euro e una redditività lorda che supera gli 8 miliardi di euro, un aggregato occupazionale oltre 159.000 addetti, un livello di patrimonializzazione (cioè di mezzi propri) superiore a 26 miliardi di euro e una PFN negativa (cioè cassa) che sfiora i 4 miliardi, al netto dei debiti finanziari.
I dati confermano e riflettono alcune caratteristiche ben note della distribuzione geografica del tessuto imprenditoriale italiano, ma, al contempo, segnalano anche alcune novità di rilievo. La Lombardia totalizza la presenza di ben 193 imprese, di cui 76 basate a Milano, 30 a Bergamo, 22 a Brescia e 16 a Como, mentre il Veneto ne conta 109 e l’Emilia Romagna 85. Segue il Piemonte con 62 totali e poi la Toscana con 41 imprese, la Campania con 20 e il Lazio 19.
La novità principale, rispetto al percepito diffuso degli anni scorsi, sembra emergere nel confronto tra Emilia e Veneto. Se infatti il Veneto si conferma leader nella fascia delle “piccole” (tra i 20 e i 120 milioni) con 100 imprese contro le 64 emiliano-romagnole, sulla fascia tra 120 e 500 milioni il rapporto si inverte a favore degli emiliani con 21 imprese contro solo 9 venete. In termini di fatturato complessivo questo si traduce in un vantaggio di oltre 500 milioni a favore delle imprese emiliano romagnole che arrivano a oltre 7,3 mld contro i 6,7 mld scarsi di quelle venete.
Il Sud nel suo complesso totalizza solo 40 imprese, di cui la metà sono collocate in Campania, 9 in Puglia e le restanti 11 frazionate nel resto delle regioni del Sud ad eccezione di Sardegna e Molise dove nessuno Impresa rientra nella categoria delle Champion.
A trainare sono meccanica, chimica e farmaceutica. E nei settori chiave conta la dimensione
Dall’analisi la maggiore percentuale di aziende champion si trova nella meccanica. Se è evidente l’allineamento dei settori prevalenti, indipendentemente dalla dimensione, è molto interessante notare l’incidenza percentuale nei vari settori delle due fasce dimensionali e dalla quale risulta con inequivocabile chiarezza come per competere in settori “maturi” e ad alto tasso di innovazione, ricerca e sviluppo come la meccanica o la chimica e farmaceutica le dimensioni siano un fattore determinante o se vogliamo invertire la chiave di lettura, come in questi settori, dove la competizione si gioca su drivers complessi, investimenti a lungo raggio, strategie avanzate, alla portata dunque di poche imprese, la selezione nella crescita dimensionale, diventi più stringente.
Il progetto nelle sue singole parti rappresenta uno strumento di approfondimento, a scopo scientifico, culturale e divulgativo delle best practices aziendali italiane.
A questo scopo è stato strutturato in tre step successivi, come un osservatorio permanente e dinamico sui casi di eccellenza che si avvale di analisi verticali sulle singole imprese, di incontri b2b con imprenditori e manager delle medesime realtà e della consuntivazione dei risultati. Dopo la pubblicazione della ricerca infatti vengono organizzate sessioni periodiche di meeting diretto con le imprese riservate ai partner e alle Università che hanno aderito al progetto, con l’obiettivo di analizzare i modelli di business di queste imprese ed effettuare una mappatura dei drivers che contraddistinguono il loro perimetro strategico, ma anche quello della “contaminazione”, cioè l’opportunità di confronto reciproco fra imprenditori che in questo modo possono avere accesso diretto al contatto con altri modelli evolutivi di eccellenza.
Il tour nei territori promosso da Italy Post si svolgerà in 10 tappe. La prima a Torino il 22 marzo presso l’azienda Teoresi, la seconda a Padova il 29 marzo presso la sede di auxiell, la terza il 5 aprile a Parma presso la sede di CariParma Crédit Agricole, la quarta a Brescia presso il centro di formazione Isfor dell’Unione Industriali, la quinta il 10 maggio in provincia di Treviso presso la sede di Astoria Vini, la sesta a Prato presso l’azienda di tessuti Manteco, la settima il 24 maggio a Bologna, l’ottava il 31 maggio presso l’Aeroporto di Milano – Bergamo a Orio al Serio, la nona in occasione del Make in Italy Festival a Thiene e la tappa conclusiva il 13 giugno a Napoli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FORUM AutoMotive 2019 tra passato e presente delle due ruote

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Milano 18 marzo (Enterprise Hotel in Corso Sempione, 91, dalle ore 9) la passione per le quattro, due e più ruote sarà come da tradizione al centro della prossima edizione di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore. A ricordare i fasti dell’industria italiana delle due ruote saranno due splendidi esemplari in esposizione per gentile concessione del Museo Nicolis di Villafranca (Verona), partner ormai abituale di #FORUMAutoMotive e Museum of the Year (riconoscimento internazionale vinto a The Historic Motoring Awards), la “Bianchi Freccia d’Oro” del 1933 e la Garanzini “Lusso 6HP” del 1925.Elegantissima nella sua livrea con fregi oro e azzurri, la “Freccia d’Oro”, oggi accuratamente restaurata, negli anni Trenta è balzata alla ribalta delle cronache in quanto Benito Mussolini vi si fece fotografare in sella.
In quegli anni la Bianchi registrò un boom di vendite dovuto in buona misura al fatto che per guidare questa 175 cc non occorrevano né targa né patente, oltre che all’elegante design e all’attenta cura per le rifiniture e a un equo rapporto qualità/prezzo. Anche grazie a questo modello, la Bianchi divenne il maggior produttore italiano di moto leggere.
La Garanzini “Lusso 6Hp” monta un motore bicilindrico JAP di 677 cc in grado di erogare 15 cv. Garanzini è stata un’azienda italiana attiva negli anni Venti nel settore della costruzione artigianale di motociclette, nata dalla passione del fondatore Oreste Garanzini, pilota motociclistico che si aggiudicò anche due titoli nazionali nel Campionato Italiano Velocità, di cui il secondo su una motocicletta di propria produzione.Con un occhio, incantato, al passato, ma senza perdere di vista il presente e futuro della mobilità; ospite d’eccezione, in esposizione a #FORUMAutoMotive sarà la Vespa Elettrica, icona contemporanea della tecnologia italiana nel mondo, sinonimo di connettività avanzata e silenziosità, personalizzazione e accessibilità, rispetto dell’ambiente e unicità di stile. Valori da sempre appartenuti a Vespa e che oggi, in Vespa Elettrica trovano ancora una volta totale realizzazione, confermando Vespa, all’interno del mondo Piaggio, come brand da sempre avanti nel tempo rispetto al proprio mercato.
Con una autonomia massima fino a 100 km e un tempo per la ricarica completa di 4 ore, Vespa Elettrica è in grado di garantire una guida facile, agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio e senza vibrazioni, contribuendo a rendere le città meno caotiche e più vivibili, e contrastando l’inquinamento, sia dal punto di vista delle emissioni sia da quello acustico. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito http://www.forumautomotive.eu

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Premio Nobel Novoselov al convegno di Fondazione ITS JobsAcademy

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Bergamo sabato 23 marzo 2019 dalle ore 9.30 alla Fiera di Bergamo il premio Nobel per la fisica Konstantin Novoselov, l’inventore del grafene, materiale bidimensionale ultrasottile costituito da un singolo strato di atomi di carbonio, racconterà la sua scoperta rivoluzionaria ai centosessanta studenti che riceveranno i diplomi della Fondazione ITS JobsAcademy che dal 2010 forma tecnici d’alta specializzazione in aree tecnologiche strategiche, grazie alla partnership con più di 2.500 aziende.
Seguiranno le testimonianze di professionisti e imprenditori che hanno avuto successo nei diversi settori, di business e tecnologici, su cui si basano i percorsi formativi offerti dalla Fondazione bergamasca. Romy Gai, già dirigente della Juventus e organizzatore della Supercoppa italiana in Arabia Saudita, rifletterà sul valore del marketing nello sport insieme al giornalista e scrittore Giorgio Terruzzi, al fondatore di JobsAcademy Daniele Nembrini e all’imprenditore Franco Acerbis, che racconterà la storia imprenditoriale di successo della Acerbis Spa. Il legame con il mondo aziendale caratterizza fortemente l’attività della Fondazione ITS JobsAcademy, che grazie alla partnership con le aziende riesce a garantire agli studenti un tasso di occupazione del 97,2 % alla fine del percorso formativo.
A testimonianza del dialogo costante che JobsAcademy promuove con le imprese, i centosessanta studenti che riceveranno i diplomi nella cerimonia pomeridiana, con inizio alle ore 14.30, saranno accompagnati proprio dal management delle aziende che li hanno assunti. Interverranno il Vescovo di Bergamo, Monsignor Francesco Beschi, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il presidente della Provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, il presidente di Confindustria Bergamo Stefano Scaglia e il presidente di Imprese & Territorio Alberto Brivio.
Nata nel 2010 dall’intuizione di Daniele Nembrini di dialogare con le imprese per dare una risposta concreta alla richiesta e al bisogno di lavoro, sia da parte delle aziende che dei giovani, JobsAcademy rappresenta una delle prime risposte italiane alle scuole di alta specializzazione tecnologica, che già da decenni formano in Europa i cosiddetti super-tecnici. La richiesta di accesso ai dieci percorsi formativi proposti, che si articolano in un biennio da poter integrare con un terzo anno aggiuntivo, è in costante aumento: dalla sua nascita JAC ha diplomato ottocento studenti e si prevedono trecento domande di iscrizione per il prossimo anno.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vodafone: individuati 1.130 esuberi, si cercano soluzioni sostenibili

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) Nel piano industriale presentato da Vodafone Italia ai sindacati, secondo quanto apprende Radiocor, sono stati individuati 1.130 esuberi. Il piano è stata presentata oggi ai sindacati nazionali del settore delle telecomunicazioni e al coordinamento delle Rsu. Alla base del piano, secondo quanto si apprende, c’è l’esigenza di far fronte alla trasformazione del mercato delle tlc e al pesante calo dei prezzi che si è avuto in Italia, anche a causa della crescente competizione, soprattutto nel mobile. A seguito degli effetti di questi fattori, il gruppo dunque ha dovuto fare i conti con la contrazione dei margini e del fatturato. Su queste basi, dunque, parte il confronto dell’azienda con il sindacato per arrivare a una riorganizzazione del modello operativo e a una riduzione del perimetro pari a 1130 efficienze, spalmate in tutte le funzioni aziendali. L’obiettivo è quello di arrivare a soluzioni sostenibili e non traumatiche per tutti. Per Riccardo Saccone, segretario nazionale della Slc Cgil, “credo che in forza degli accordi fatti con l’azienda non ci sia spazio per immaginare degli esuberi, siamo disponibili a mettere in piedi programmi di efficientamento, riconversione professionale, abbiamo tutti gli strumenti”. L’importante, dice il sindacalista, è che non si proceda “con atti unilaterali o traumatici”.Il sindacato, cioè, si dice pronto a prender parte “a una ricognizione precisa e a fare tutte le verifiche. Se questo è il tema noi siamo disponibili, in linea con quanto previsto dall’ultimo accordo con l’azienda che scommetteva proprio su un’analisi costante della situazione”. L’azienda, afferma Alessandro Faraoni della Fistel Cisl, “ha dichiarato 1.130 esuberi” ma, allo stesso tempo, “dall’incontro odierno abbiamo appreso la volontà di trovare soluzioni non traumatiche”.Nell’ottica del sindacato, prosegue Faroni, “non ci vanno bene i numeri degli esuberi, che sono importanti. Ora organizzeremo dunque le assemblee con i lavoratori e ci confronteremo con loro per portare le nostre proposte al tavolo con l’azienda”. I prossimi incontri sono previsti per il 20 e il 21 marzo: “per quelle date abbiamo chiesto all’azienda numeri più dettagliati”, aggiunge il sindacalista. (By Maria Luisa Chioda)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castelli: “Italia torna ad investire in Ricerca”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

“206 posti in più rispetto al piano attuato dal Governo precedente. A differenza di quanto qualcuno ama raccontare, questo è veramente un esecutivo che intende cambiare, in positivo, il Paese, attraverso un costante gioco di squadra. Lo facciamo anche investendo in ricerca”.
“Con il Decreto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, infatti, diamo esecuzione ad una previsione della Legge di Bilancio, tornando, dopo molti anni, ad assumere oltre il normale turn over. Un’opportunità che si è concretizzata grazie al fatto che dal Ministero dell’Economia ci siamo immediatamente attivati per renderla possibile, Questa è una bella occasione per tanti giovani”. Così il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, commenta la firma del Decreto relativo al Piano straordinario di 1.511 assunzioni per ricercatori universitari.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“InFormiamoCi – Diritti e doveri per portavoce e attivisti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Milano. Sabato 16 marzo, alle 10.30 in Sala Pirelli a Palazzo Pirelli in Via Fabio Filzi 22 Milano si terrà l’evento: “Diritti e doveri per portavoce e attivisti. In sede politico, contabile, penale, civile, amministrativa ” un seminario-confronto sulle pratiche legali propedeutiche all’attività politica, nel corso del quale verranno illustrate le corrette modalità per muoversi all’interno della Pubblica Amministrazione. Dall’interrogazione all’accesso agli atti, dalla mozione al ricorso al Difensore regionale, dall’esposto al ricorso al TAR, tutto quello che serve sapere ai nostri portavoce. Introduce i lavori il consigliere regionale Massimo De Rosa e relazionerà l’avvocato Ilaria Battistini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Humanitas University: test di ammissione a Medicina

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Pieve Emanuele. Il 15 marzo si svolgerà il test di ammissione al corso di Laurea internazionale in Medicina e Chirurgia di Humanitas University, per l’anno accademico 2019/2020. Sono oltre 1.200 (+14% rispetto all’anno precedente) i giovani che aspirano a conquistare uno dei 150 posti: 100 per cittadini europei e 50 riservati ai cittadini extra europei. Tra gli stranieri (il 25% degli iscritti) che sosterranno il test presso il Forum di Assago o in una delle altre 16 città in tutto il mondo, soprattutto studenti provenienti da Regno Unito, Germania, Svizzera, Francia e Grecia.A settembre invece si svolgerà il test per le professioni sanitarie.
Il test d’ingresso – IMAT, International Medical Admissions Test, in lingua inglese e sviluppato dall’Università di Cambridge. Il test prevede 60 quesiti a risposta multipla (in lingua inglese) di cui 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 38 di carattere scientifico (18 di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica). Per lo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.Durante i sei anni di medicina, interamente in lingua inglese, Humanitas University offre la possibilità di svolgere il tirocinio a partire già dal terzo anno in uno degli ospedali Humanitas e di esercitarsi in un centro di simulazione all’avanguardia. La simulazione infatti si è dimostrata efficace nella formazione sia per poter apprendere procedure e manovre in totale sicurezza, ma anche nella formazione nelle soft skills quali la comunicazione, la leadership, e il lavoro di squadra, che hanno un ruolo essenziale nella gestione del paziente.Humanitas University supporta gli studenti anche nell’affrontare il post laurea: tra questi, la preparazione all’accesso alle scuole di specializzazione, in Italia e negli Stati Uniti, e incontri con organizzazioni estere per comprendere soprattutto le opportunità successive il conseguimento della laurea.
Studenti, docenti e collaborazioni con ospedali, centri di ricerca e università straniere. Humanitas University ha sempre avuto una forte vocazione internazionale. Gli studenti stranieri rappresentano il 39% degli iscritti a Medicina, proveniente soprattutto da Gran Bretagna, Stati Uniti, India, Iran, Canada, Germania, Grecia e Taiwan. Per completare la formazione avendo sempre una visione internazionale, è possibile effettuare brevi soggiorni all’estero grazie a travel grant dedicati.
Humanitas University, Ateneo dedicato alle Life Sciences è strettamente integrato con l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, ospedale e centro di ricerca. Caratteristica di Humanitas University, dove l’insegnamento della Medicina è condotto interamente in lingua inglese, è il respiro internazionale. La visiting faculty include Premi Nobel per la Medicina e ricercatori di fama internazionale.Oltre al corso di Medicina internazionale è presente anche un corso di laurea in Infermieristica, attivo anche presso la sede di Bergamo, e un corso di Laurea in Fisioterapia.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Mito. Dei Ed Eroi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Vicenza 6 aprile – 14 luglio 2019 Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari Contrà Santa Corona 25, La mostra, a cura di Fernando Mazzocca, Federica Giacobello e Agata Keran, facendo il punto sugli studi e sull’attività di valorizzazione sinora perseguiti, invita alla riscoperta dell’identità di questo palazzo e indaga la fortuna e l’esemplarità della mitologia classica a cui essa è legata, anche grazie all’eccezionale percorso iconografico delle decorazioni pittoriche e a stucco che ne caratterizzano l’architettura.
Partendo dalla rappresentazione di miti e personaggi eroici nell’antichità, il progetto espositivo mette in luce la fortuna della tematica mitologica nei secoli, a partire dalla Grecia, dalla Magna Grecia e da Roma sino all’approdo esemplare tra il Classicismo seicentesco e le diverse stagioni, tra Sette e Ottocento, del Neoclassicismo.
Il piano nobile del palazzo ospita oltre 60 opere, di cui molti capolavori in prestito come lo straordinario Mecenate presenta le Arti Liberali ad Augusto di Giovan Battista Tiepolo, dall’Hermitage di San Pietroburgo con cui Intesa Sanpaolo ha un accordo triennale di collaborazione.La mostra è suddivisa in otto sezioni, ognuna con una tematica diversa, in un continuo confronto tra dei, eroi, miti rappresentati nell’apparato decorativo del palazzo e quelli raffigurati sulle opere esposte. Apollo, Atena, Marsia, Niobe, Alessandro Magno, Ercole, Achille, saranno i protagonisti di un avvincente viaggio nel tempo e nello spazio architettonico, in un incessante rimando sul piano figurativo e iconologico tra i soggetti pittorici delle decorazioni e le opere in mostra, alla scoperta dei significati religiosi, morali e culturali che il mito ha assunto in tempi e contesti diversi.
I vasi dipinti della collezione di Intesa Sanpaolo dialogano con sculture e affreschi dell’arte greco-romana, analizzando gli aspetti produttivi e figurativi, l’influenza e la traduzione in immagine dei soggetti più celebri, le interpretazioni proposte per lo stesso mito da pittori e scultori; allo stesso modo le opere pittoriche di Pompeo Batoni, Ignazio e Filippo Collino, Francesco Hayez, Louis Gauffier, Laurent Pecheux, Camillo Pacetti, Luigi Basiletti, Francesco e Luigi Righetti, Giambattista Tiepolo e Cristoforo Unterberger sono testimonianza di come l’antico venisse considerato come modello universale di bellezza e virtù morale in epoca neoclassica.Il catalogo della mostra, edito da Skira, contiene saggi di Fernando Mazzocca, Federica Giacobello e Agata Keran.
OrariDa martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30)Chiuso il lunedì
Apertura straordinarie: 18 maggio, in occasione della notte europea dei musei, apertura fino alle 24.00Aperture straordinarie con orario ordinario: 2 giugno Ingresso
Biglietto: intero 5 euro, ridotto 3 euro.Gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni,clienti e dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo.Ingresso gratuito domenica 7 aprile e ogni prima domenica del mese.Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto dei Kaláka in puro stile folk

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Roma Sabato 16 marzo p.v. alle ore 19.00 presso l’Accademia d’Ungheria (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) si terrà il concerto dei Kaláka. Un percorso musicale nella storia del famoso gruppo ungherese Kaláka, fondato nel 1969. I Kaláka sono tutti polistrumentisti, cantano poesie di autori non esclusivamente magiari e suonano arrangiamenti originali in puro stile folk. La poesia sperimenta elementi letterari diversi, mentre il canto è quello originalissimo che scaturisce dalla mescolanza collaudata delle loro quattro voci. Gábor Becze (contrabbasso, chitarra) Dániel Gryllus (flauti, cetra, flauto di Pan, clarinetto, tárogató, cornamusa) Vilmos Gryllus (violoncello, chitarra, charango, liuto moldavo, jews harp) Balázs Radványi (mandolino, chitarra a 12 corde, ukulele, cuatro, viola, kalimba).
Il concerto si inserisce nella presentazione di Sátoraljaújhely, nota città ungherese della regione vinicola di Tokaj-Hegyalja. L’evento viene realizzato con il sostegno di Városok, Falvak Szövetsége. Ingresso gratuito!

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sua Maestà il Re di Giordania ad Assisi

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Assisi 29 marzo 2019 Sua Maestà il Re di Giordania, Abdullah II, farà visita, accompagnato da Sua Maestà la Regina di Giordania, Rania, alla Basilica di San Francesco d’Assisi per ricevere in dono, dai frati del Sacro Convento, la Lampada della pace di San Francesco per “la sua azione e il suo impegno tesi a promuovere i diritti umani, l’armonia tra fedi diverse e l’accoglienza dei rifugiati”. All’incontro di Assisi saranno presenti anche la Cancelliera tedesca, Angela Merkel, e il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
Il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, ha sottolineato che la lampada di San Francesco verrà consegnata dal Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, a Sua Maestà il Re Abdullah II che “in Medio Oriente e in tutto il mondo ha distinto sé stesso e il Regno Hascemita di Giordania attraverso la sua azione e il suo impegno tesi a promuovere i diritti umani, l’armonia tra fedi diverse, la riforma del sistema educativo e la libertà di culto, e allo stesso tempo ha dato ospitalità e un rifugio sicuro a milioni di rifugiati. Queste sono le ragioni per le quali abbiamo deciso di premiare Sua Maestà con la Lampada della Pace”.Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta oggi alle 11.30 nella sede dell’Associazione Stampa Estera in Italia, hanno partecipato i frati del Sacro Convento, l’Ambasciatore del Regno Hascemita di Giordania in Italia, Fayiz Khouri, l’Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, il Portavoce dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, Fabrizio Micalizzi, e il Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato.Durante l’incontro è stato annunciato dal direttore di Rai Ragazzi, Luca Milano, il cartone animato sul Santo di Assisi che andrà in onda sulle reti Rai. “Un film d’animazione per ragazzi e famiglie, con attenzione particolare al pubblico che va dai 7 ai 14 anni – ha dichiarato il direttore Luca Milano -. Il film parte dall’incontro avvenuto nel 1219, ottocento anni fa, tra san Francesco e il Sultano d’Egitto. Da lì a ritroso, il film d’animazione presenta i momenti essenziali della vita del Santo di Assisi ai ragazzi d’oggi. Il film, avviato in produzione da Rai Ragazzi con uno studio di animazione torinese, sarà pronto per la trasmissione sulle reti Rai a fine 2019 e verrà quindi distribuito internazionalmente”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »