Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 25 marzo 2019

WJC condemns missile attack from Gaza that wounded 7 Israelis

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

NEW YORK – The World Jewish Congress strongly condemns the missile attack from Gaza that struck northern Tel Aviv on Monday, wounding seven people.“It is absolutely intolerable that militants in the Gaza Strip are taking a free hand to callously escalate violence against Israel, completely unprovoked and in violation of international norms. The World Jewish Congress holds Hamas responsible for every attack that emanates from its territory, and strongly underscores that Israel reserves the full right to defend itself and its citizens against all aggression,” World Jewish Congress President Ronald Lauder said.“Our thoughts are with the victims of this attack, who miraculously survived despite a direct hit on their home. It is inconceivable that the residents and citizens of Israel should have to live in fear for their lives and property. Hamas is a terrorist organization that exploits the lives of innocent civilians in its boundless quest to terrify Israelis and destroy the State of Israel. It is high time that the international community recognize Hamas for what it is and condemn it in the strongest terms possible,” Lauder said.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Continuano gli impegni dell’On. Nissoli tra le associazioni italiane in USA

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

NissoliLo sta facendo in raccordo con il suo lavoro parlamentare, dopo aver presentato un Disegno di Legge per l’Associazionismo italiano nel mondo.Infatti, questo fine settimana l’On. Nissoli è stata a Long Island, nel cuore dello Stato di New York, per l’inaugurazione dell’Associazione Italia Oggi Consultantants con la Dott.ssa Maria Teresa Buffa, Presidente dell’Associazione. Il giorno dopo, invece, l’On. Nissoli, invitata dal Cav. Picolli, si e’ recata in New Jersey, per il 37esimo Gala annuale dell’Associazione Italiana Ieri, Oggi, Domani, dove, alla presenza del Console Generale Genuardi, della dott.ssa Mangione, Vice Segretario Generale del CGIE, del Vice Console onorario Dominique Caruso e di Suor Miriam, ha premiato alcuni esponenti della Comunità italiana che si sono distinti per il loro impegno in favore degli italiani che vivono in quell’area.“Un‘altra tappa, altri incontri, un lavoro che continua – dichiara l’On. Nissoli – per conoscere i nostri connazionali che vivono all’estero, ma anche per fare il mio lavoro, ovvero rappresentare l’Italia e raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissa e che caratterizzano il ruolo parlamentare fuori dall’Aula di Montrecitorio, giornate intense ma che vale la pena di “mettere in agenda” perché l’Italia è molto più grande di quanto si pensi, e ad ogni mio viaggio ne ho la conferma”.L’on. Nissoli ha rivolto alle due Associazioni parole di ringraziamento per il loro impegno nel mantenere vivo il legame con la Madrepatria e ricordando il suo DDL sull’associazionismo ha evidenziato che incontrando le associazioni sul territorio ha “la conferma che l’associazionismo è il fulcro delle nostre Comunità all’estero, il luogo dove si vive in maniera speciale la nostra appartenenza alla terra di origine”.
Insomma, un fine settimana denso di impegni nella East Coast americana per ascoltare le esigenze delle Comunità italiane del posto e tradurle, poi, in lavoro parlamentare, nonostante le difficoltà che si riscontrano, vista la scarsa attenzione del Governo verso gli italiani all’estero.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anief presenta le linee guida per il rinnovo del contratto per 1,3 milioni di docenti, educatori, Ata della scuola, dell’università e della ricerca e Afam

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Salario minimo di cittadinanza, stipendi ancorati ai livelli europei, fine della discriminazione sul precariato, più tutela sulla sicurezza, nuovi profili per il personale Ata, Afam ed educatore, stop alla temporizzazione, ai vincoli sulla mobilità e alle regole superflue sulle sanzioni disciplinari. Più garanzie per la libertà sindacale e per la parità di genere. Rispetto della funzione docente anche relativamente al potenziamento.
Ripartire, con proposte per il contratto della scuola. Anief dall’H10 di Roma, dove si è tenuto il Consiglio nazionale che ha celebrato il decennale della fondazione e la rappresentatività raggiunta, annuncia le linee guida per il rinnovo contrattuale di tutto il personale della scuola. Numerose e dettagliate le richieste a cui si è giunti nelle singole relazioni.
Sul fronte della responsabilità disciplinare, dei procedimenti e della disciplina sanzionatoria, tra le misure più urgenti proposte da Anief vanno segnalate: l’abolizione del carattere di obbligatorietà del procedimento disciplinare, troppo spesso avviate sulla base di segnalazioni prive di fondamento dell’utenza; il ripristino della decadenza dall’azione disciplinare per l’Amministrazione in caso di violazione dei termini, che consente al datore di lavoro pubblico di non rispettare le regole che invece il dipendente deve osservare.
Quanto alle disposizioni particolari della piattaforma contrattuale Anief propone: una maggior tutela dei diritti delle donne vittime di violenza, con l’innalzamento del tetto di 90 giorni di congedo fino a 120 giorni, congedo di cui possano fruire lavoratrici con contratto a tempo determinato o indeterminato; la possibilità, da parte della lavoratrice vittima di violenza di poter presentare la domanda di trasferimento in qualsiasi momento, non solo verso “altra amministrazione”, ma anche verso “altra sede, anche ubicata in altra provincia, della medesima amministrazione”, una formazione obbligatoria in materia di molestie sessuali e bullismo per tutti i dipendenti e coloro che ricoprono ruoli dirigenziali.A proposito del riconoscimento pieno della professionalità dei docenti è stato sottolineato il taglio di risorse per la scuola pubblica, e in particolare stipendi ben al di sotto della media europea. Ecco perché Anief chiede che gli insegnanti non svolgano compiti che esulano dalla loro principale funzione: si pensi quelli in attività di potenziamento, ad esempio, in istituti in cui non è presente la cdc per cui sono abilitati e che sono impiegati in supplenze o altre attività aggiuntive.
In tema di tutela della salute nell’ambiente di lavoro, Anief avanza l’ipotesi di modifiche e integrazioni all’articolo 72 e seguenti del contratto, in particolare si punta all’elezione o alla designazione nell’ambito delle rappresentanze sindacali unitarie i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS): 1 nelle istituzioni scolastiche fino a 200 lavoratori, 3 quando i lavoratori sono più di 200 lavoratori, 6 nel caso in cui superino le 1.000.
Per ciò che concerne la proposta di piattaforma sindacale per Anief va data priorità assoluta della nuove sessioni negoziali al superamento del vincolo della firma del contratto per poter accedere ai successivi livelli di contrattazione integrativa nel rispetto del voto dei lavoratori e delle regole sull’accertamento della rappresentatività anche per smontare la politica dei cosiddetti “sindacati di comodo”.
L’AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale) si trova da decenni ai margini del settore Istruzione. E Anief, invece, ritiene fondamentale, per chi vi opera l’adeguamento degli stipendi tabellari del personale interessato al fine di raggiungere un’equiparazione progressiva con gli standard minimi dei colleghi europei;
Ai lavoratori del settore educativo dei Convitti Nazionali, Educandati e dei Semiconvitti Annessi il giusto riscontro nelle attuali politiche scolastiche. Anief chiede di regolamentare e promuovere il sistema di scambi internazionali scolastici già realizzato da convitti ed educandati, attuando la legittima aspirazione all’internazionalizzazione dell’educazione; istituire nei convitti ed educandati, al pari che in altri istituti scolastici, il “Consiglio dell’Istituzione” da Dirigenti, lavoratori, studenti e genitori, tanto atteso e desiderato assieme con gli Organi Collegiali ad esso collegato; stabilizzare e potenziare gli organici, anche attraverso la modifica dei parametri restrittivi fissati dal DPR 81/2009: La categoria subisce ancora il blocco degli organici, nonostante la popolazione scolastica sia in notevole aumento.
Tra le modifiche e le revisioni richieste per il personale Ata, Anief propone di equiparare i diritti del personale a tempo determinato (al 30 giugno o al 31 agosto) a quelli del personale a tempo indeterminato, una pausa di trenta minuti e la previsione di un buono pasto se la prestazione giornaliera dura più di 9 ore; l’innalzamento dei livelli retributivi, fermi al 1976; una generale riqualificazione del personale, con la temporizzazione dei Dsga e l’equiparazione a quadro dirigenziale e figura apicale, con l’attivazione di figure quali il coordinatore amministrativo e quello tecnico, l’assistente tecnico-informatico e il collaboratore scolastico addetto ai servizi alla persona, per gli alunni diversamente abili e la prassi ormai comune di gravare il collaboratore scolastico anche della cura dell’igiene personale di suddetti studenti, pur non avendo una adeguata formazione né ausilii da parte dell’ASL, contravvenendo a quanto stabilito dal D. Lgs 81/08.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Seminario: I disturbi dell’alimentazione e della nutrizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Prof. Fabbricatore.JPGRoma. Martedì 26 Marzo 2019, alle 10:00, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190) si terrà un seminario clinico sul tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare organizzato dal Corso di Laurea in Psicologia in collaborazione con l’associazione UER Alumni.L’incontro è nell’ambito delle manifestazioni della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla di sensibilizzazione verso i Disturbi del Comportamento Alimentare.Il seminario prevede diversi interventi scientifici come quello del dott. Enrico Prosperi, medico specialista in Psicologia Clinica, presidente della sezione Lazio della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare (SISDCA) nonché presidente della Società Italiana di Educazione Terapeutica (SIET), che parlerà del rapporto tra social network e disturbi alimentari, quello della prof. Mariantonietta Fabbricatore, medico Nutrizionista e Psicoterapeuta, professore straordinario di Psicologia Clinica presso l’Università Europea di Roma, che affronterà la tematica delle nuove forme del disturbo del comportamento alimentare.Interverranno inoltre la dott.ssa Daniela Bevivino presidentessa dell’Associazione La Fenice Onlus Lazio, associazione dei genitori dei pazienti con disturbi del comportamento alimentare, l’attrice di Teatro Carlotta Piraino autrice di un lavoro teatrale sul tema del disturbo alimentare e la dott.ssa Giulia D’Ari laureata in Psicologia presso l’Università Europea di Roma, che ha conseguito un Master specialistico sul trattamento dei disturbi alimentari. (foto copyright università europea)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anniversario conflitto Yemen

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Yemen 26 marzo. Dall’inizio dell’escalation del conflitto in Yemen, quattro anni fa, più di 19 mila raid aerei hanno devastato scuole, ospedali e importanti infrastrutture, 13 al giorno, più di uno ogni 2 ore. Violenze e distruzione che hanno costretto 1,5 milioni di bambini a fuggire dalleloro case e dai loro villaggi e che in molti casi, più di 1 al giorno, sono stati colpiti dai bombardamenti proprio mentre tentavano di ripararsi in un luogo sicuro. Bambine e bambini vittime dirette delle bombe vendute dai governi stranieri alla Coalizione a guida saudita, che ogni mese uccidono o feriscono gravemente 37 minori in un Paese sconvolto da un conflitto cruento e senza fine, dove 10 milioni di minori non hanno accesso a cure mediche adeguate, tantissimi rischiano di morire di fame e 1 ragazza su 3 e 1 ragazzo su 4 non hanno la possibilità di andare a scuola.
Numeri che fotografano le terribili condizioni che sono costretti ad affrontare ogni giorno i bambini in Yemen e che Save the Children – l’Organizzazione nata 100 anni fa proprio per aiutare i bambini vittime della prima guerra mondiale – diffonde alla vigilia del quarto anniversario dell’inizio dell’escalation della guerra, che ricorre il 26marzo.
Un anniversario sul qualeSave the Children ha voluto accendere i riflettori con l’evento pubblico “Stop alla guerra sui bambini”, andato inscena presso la Galleria Alberto Sordi di Roma, che ha visto protagonisti le note del Maestro Giovanni Allevi,Ambasciatore di Save the Children, e lavoce dell’attrice Anna Foglietta, presidente dell’Associazione Every Child is My Child. Un eventoall’insegna della musica e delle parole per portare all’attenzionedell’opinione pubblica il forte appello che arriva dai bambini dello Yemen chechiedono al mondo che la loro voce venga ascoltata e che la guerra possa finireimmediatamente “perché siamo bambini comeogni altro bambino al mondo e non ce la facciamo più a sopportare la guerra”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Roma nella camera oscura”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Roma martedì 26 marzo alle ore 18 Museo di Roma – Palazzo Braschi piazza Navona 2 Gli studenti RUFA della Scuola di Fotografia, coordinati dai docenti Alessandro Carpentieri, Stefano Compagnucci e Raffaele Simongini, parteciperanno al progetto “Roma nella camera oscura” che avrà luogo nella suggestiva cornice del Museo di Roma – Palazzo Braschi.In occasione dei 180 anni dalla nascita ufficiale dell’arte dello scatto, il Museo di Roma propone una scelta di oltre 300 immagini conservate nelle ricche raccolte del proprio archivio. La selezione muove dagli esordi della fotografia per giungere alla contemporaneità, profilando un significativo rapporto con la città eterna.
Nell’ambito di questo percorso così articolato, che sarà inaugurato martedì 26 marzo alle 18, l’Accademia di Belle Arti legalmente riconosciuta dal Miur che quest’anno celebra la doppia decade dalla propria fondazione, sarà protagonista di uno spazio intitolato “Flaneur Roma”. Lo scopo della mostra è conoscere la capitale da un punto di vista diverso e alternativo. Lo sguardo disinteressato serve a perdersi nelle strade, nelle piazze come in una foresta piena di simboli. Passeggiare senza meta per svelare possibili corrispondenze tra suoni e immagini e catturare dettagli che di solito sfuggono perché travolti dalla frenetica quotidianità. Ispirati da Charles Baudelaire e da Walter Benjamin, una pattuglia ben addestrata di studenti, ha realizzato, girovagando per i quartieri romani, quattro video originali della durata ognuno di circa dieci minuti. La colonna sonora, invece, è stata realizzata montando suoni appositamente registrati per le strade e le campagne con voci di repertorio, tratte da you tube, di personaggi autorevoli del mondo dello spettacolo, dell’arte, della politica e del costume, che hanno rappresentato nel corso di mezzo secolo, tra vizi e virtù, la romanità.
A compiere questo viaggio così insolito sospinti dai docenti, in una iterazione che genera arte e conoscenza: Martina Acanfora, Rachele Alessandrelli, Sareh Asgarian, Arianna Ciarimboli, Daniele Cimaglia, Niccolò Consolo, Antonio Cornacchia, Flavia Daniele, Angelo De Marchis, Eduardo De Matteis, Claudia Frisardi, Amparo Lavezzo, Paola Ledderucci, Denise Mazzarella, Noemi Montaleone, Alessia Mugnari, Federica Pace, Chiara Pellegrini, Asia Pierotti, Riccardo Pisetti, Arianna Santini , Francesca Santoro, Arianna Savo, Giovanna Scozzese, Vanessa Spirito, Angela Strano, Lorenzo Valle, Agnese Zingaretti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Riforma equilibrata a tutela della cultura e della libera informazione”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

“Il Parlamento europeo è chiamato ad esprimere un voto di importanza cruciale, per l’approvazione definitiva della Direttiva sul diritto d’autore, a tutela dei valori democratici europei di una stampa libera e a garanzia della centralità della cultura e della creatività nella società contemporanea. Proteggere l’industria culturale e dell’informazione, rendendola economicamente indipendente, significa proteggere le nostre libertà.” È quanto affermano, in un comunicato congiunto, il presidente della Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG), Andrea Riffeser Monti, e il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), Ricardo Franco Levi, in vista delle fasi finali dell’iter di approvazione della Direttiva UE sul diritto d’autore, il cui voto è in programma il 26 marzo a Strasburgo in seduta plenaria.“Esprimo il mio convinto apprezzamento per il senso di responsabilità sin qui dimostrato dai nostri europarlamentari – ha dichiarato Andrea Riffeser Monti – con l’auspicio che anche in occasione della prossima, ultima, votazione non vorranno far mancare il loro sostegno ad una riforma equilibrata e aderente al mutato contesto tecnologico e digitale. Una riforma che, partendo dalla consapevolezza di un necessario riequilibrio economico, incoraggerà forme di cooperazione virtuosa con quei soggetti della Rete che riproducono ed elaborano i contenuti editoriali, attraverso l’introduzione della giusta e proporzionata remunerazione per l’uso digitale delle opere dell’ingegno, per conferire una concreta dignità al lavoro intellettuale e, più in generale, per ottenere il riconoscimento di principi e diritti patrimonio della nostra civiltà europea.” “Il mondo del libro nel suo complesso – ha aggiunto Ricardo Franco Levi –, dagli autori, agli editori, ai librai e ai bibliotecari, sostiene una Direttiva il cui valore è soprattutto nell’equilibrio tra i diversi interessi di tutti gli attori in gioco. È comprensibile che l’equilibrio possa dispiacere a chi oggi ha posizioni dominanti, ma le norme proposte pongono le basi per la crescita dei settori creativi e culturali in Europa, giacché favoriscono l’innovazione a partire dalle modalità per valorizzare i diritti d’autore nei contesti digitali. Bloccarle in dirittura d’arrivo e rinviare tutto alla prossima legislatura equivarrebbe a porre un freno alla crescita delle imprese europee in un ambito, quello culturale, che ha effetti su istruzione, ricerca, diffusione della cultura e quindi di una cittadinanza consapevole. Per questo sono ottimista, sono sicuro che i nostri europarlamentari sapranno scegliere da che parte stare”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra di Elisa Bertaglia, “Cendriers”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Galerie MZ di Augsburg, Germania dal 28 marzo al 24 aprile 2019 mostra di Elisa Bertaglia, “Cendriers”. L’esposizione, curata da Martin Ziegelmayr con un testo di Carmen Roll, nasce dalla collaborazione ormai consolidata tra la giovane artista di Rovigo e la galleria tedesca. Il titolo della mostra è tratto dal romanzo “Mes Cendriers” (I miei portacenere) di Florence Delay, pubblicato nel 2010. «Attraverso una scrittura puntuale, raffinata e vivida – dichiara Elisa Bertaglia – Florence Deley crea un complesso autoritratto, ottenuto dalla minuziosa descrizione della sua sterminata collezione di portacenere, della loro funzione e del loro contenuto. Nelle sue parole i “cendriers” diventano parte per il tutto, metonimici simulacri del ritratto stesso della scrittrice».In esposizione, le opere di una serie inedita – “Cendriers” – realizzate nel corso del 2018. Richiamando nella tecnica a carboncino e grafite l’elemento della cenere, Elisa Bertaglia affronta, attraverso il suo peculiare linguaggio simbolico e onirico, le tematiche proprie della sua poetica: la metamorfosi, la Natura, la crisi del compendio dei rituali di passaggio e crescita nella società contemporanea, l’indagine della soglia (intesa non come attraversamento, ma come luogo proprio dell’intimità e della trasformazione interiore).Il percorso della mostra comprende tre grandi disegni realizzati su carte giapponesi che scendono leggere da canne di bambù appese al soffitto, una selezione di dipinti su tela di medio formato e alcuni piccoli disegni su fogli trasparenti sovrapposti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La pubblica amministrazione è donna

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Nella Pubblica amministrazione su più di 3 milioni di impiegati il 56,6% è di sesso femminile, mentre gli uomini sono il 43,4%. È quanto emerge dai dati* analizzati da ConvenzionIstituzioni.it, la prima piattaforma sconti dedicata ai dipendenti della pubblica amministrazione. I settori della pubblica amministrazione a prevalenza femminile superano quelli dove la percentuale maschile è più alta. Su 22 esaminati la presenza maschile supera quella femminile solo in 10, mentre negli altri 12 le donne sono più del 50%.
Grazie a ConvenzionIstituzioni.it, nata nel 2015 da un’idea dell’imprenditore Gionatan Ciminiera, i dipendenti della pubblica amministrazione possono accedere al circuito e agli sconti (fino al 50%) per acquistare beni e servizi di cui hanno bisogno, in oltre 10.000 attività partner del progetto, presenti in tutta Italia.Secondo l’analisi di ConvenzionIstituzioni la scuola è il settore in cui la presenza femminile è dominante (79%) ed è anche quello che occupa più personale (1.106.180). Il secondo posto, a sorpresa, è occupato dal comparto relativo alla carriera penitenziaria: qui su 321 persone impiegate 220 sono donne (69%) di cui 217 dirigenti penitenziari. Seguono poi le impiegate nel servizio sanitario nazionale, dove su 648.663 contrattualizzati 428.389 è donna (66%). Terzo e quarto posto sono occupati rispettivamente dalle impiegate delle Regioni a statuto speciale (54.501) che costituiscono il 60% e da quelle dedite alla carriera prefettizia (700 ovvero il 58%). I comparti a prevalenza nettamente maschile sono principalmente tre. Al primo posto ci sono le Forze Armate, dove su 178.639 dipendenti, 169.170 sono uomini (96%). La stessa percentuale si registra per i Vigili del fuoco dove su 33.908 contrattualizzati 32.102 sono di sesso maschile. Per i Corpi di Polizia la percentuale si attesta al 92%: su un totale di 308.765 dipendenti, 282.970 sono uomini. Seguono i contratti per la carriera diplomatica, settore in cui la percentuale maschile è del 78%, con 749 uomini su 958 impiegati.“Da ministeri, CRAL e sindacati dei lavoratori della pubblica amministrazione – afferma Gionatan Ciminiera, amministratore delegato di ConvenzionIstituzioni.it – ci stanno arrivando sempre più richieste per sottoscrivere accordi che consentano a sempre più dipendenti pubblici di beneficiare di sconti e carnet gratuiti. Il nostro obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento in materia di risparmio per tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione”. Le principali convenzioni già attive riguardano ad esempio il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP), il CRAL Giustizia, l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e sindacati Snadir, Gilda Insegnanti, UILPA, COISP, ecc.
In generale l’età media degli impiegati nella Pubblica Amministrazione è di 50 anni e le donne sono più giovani dei colleghi maschi. Le Forze Armate sono il comparto più giovane, con una media di 38 anni: tra questi le donne, seppure in minoranza, risultano essere più giovani dei colleghi maschi, con una media di 29 anni contro una di 38. Seguono i diplomatici in cui l’età media delle impiegate è di 41 anni contro i 46 dei colleghi.
Utilizzando frequentemente la piattaforma il dipendente pubblico potrà risparmiare fino a 3.000 euro all’anno. Per ottenere lo sconto sarà sufficiente mostrare il tesserino di riconoscimento rilasciato dall’ente o dalla struttura della Pubblica Amministrazione per cui si lavora, unitamente al coupon. Il primo coupon è gratis per tutti i dipendenti pubblici. I dipendenti degli enti convenzionati avranno gratuitamente un carnet da 60 coupon gratuiti (C60). Una volta esaurito dovranno acquistarne altri.Le agevolazioni economiche riguardano esercizi commerciali di ogni categoria merceologica (abbigliamento, ristoranti, alberghi, centri benessere, ecc.) ma anche prestazioni sanitarie (dentisti, specialisti di ogni tipo, ecc), legali e consulenze di altro genere. Il numero di attività che aderiscono è in continua crescita, mediamente 20 nuovi iscritti al giorno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Napoli: Servono misure straordinarie per la sicurezza”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

“Per la tipologia della criminalità che l’assedia, per le stesse condizioni esistenziali che caratterizzano Napoli, per le difficoltà legate alla vastità, complessità e densità del territorio, oltre che alle caratteristiche specifiche di una sottocultura camorrista che va al di là dei gruppi armati e che domina in molte zone della città, il capoluogo partenopeo rappresenta una realtà unica in Italia sul piano della sicurezza, e per questo richiede misure straordinarie e interventi massicci a sostegno dell’operato delle Forze dell’ordine. Devono subito arrivare le 600 unità in più di cui ha parlato il ministro Salvini e ancora molto altro”.E’ quanto afferma Stella Cappelli, Segretario Generale Vicario dell’Fsp Polizia di Stato, che proprio da Napoli lancia un grido d’allarme all’indirizzo del Governo, a pochi giorni dall’ultima visita del vice premier, Matteo Salvini, e dal grave episodio avvenuto in pieno centro, con l’ultima “stesa” con cui malviventi hanno sparato contro due bar in piazza Trieste e Trento, sotto gli occhi dei titolari terrorizzati e impotenti.“Apprezziamo l’attenzione dimostrata dal ministro dell’Interno verso Napoli e la sua provincia, ma è evidente che bisogna fare di più, e bisogna farlo presto. Bisogna sforzarsi di pensare cosa significhi aggirarsi in una città dove in mezzo alla strada volano i proiettili fra gente innocente e indifesa – insiste Cappelli -, che si vede negare il più ovvio diritto a muoversi, lavorare, vivere in sicurezza e tranquillità. Stese, bombe, aggressioni, fino agli omicidi, sono letteralmente all’ordine del giorno, in ogni rione di Napoli. Nessuna zona è esente dalla brutalità di una criminalità sempre più sfrontata, e da un’illegalità diffusa che fa il paio con una mentalità completamente distorta in cui per la gente è quasi normale aspettarsi che le sparino addosso anche senza motivo, figurarsi poi se qualcuno osasse alzare la testa. I cittadini onesti sono schiacciati da una prepotenza imperante a ogni passo, in ogni momento della giornata. La vera libertà qui non esiste. E le nuove generazioni sono destinate a crescere nello stesso inquietante contesto se lo Stato e le Istituzioni a tutti i livelli non si imporranno con forza e determinazione, offrendo chances e opportunità di crescita, lavoro, sviluppo ed educazione, ma anche e soprattutto mettendo le Forze dell’ordine in condizione di vincere una lotta che appare al momento impari. I poliziotti che operano a Napoli devono essere molti di più, devono avere molti più mezzi e condizioni operative che consentano di ottimizzare ed esaltare la loro grande professionalità. Non è una questione di privilegio – conclude -, è una necessità dettata dall’unicità di questa città e risponde al dovere che abbiamo di soddisfare il bisogno di sicurezza della gente”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Posti e percorsi: il lavoro tra mappa e territorio”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Roma Giovedì 28 marzo, dalle 10.00 alle 13:30, presso il CNEL (Viale Davide Lubin, 2) si tiene l’evento “Posti e percorsi: il lavoro tra mappa e territorio”, organizzato da Assolavoro, l’Associazione nazionale delle Agenzie per il Lavoro.Al convegno intervengono Tiziano Treu, Presidente del CNEL, Bettina Schaller, Presidente WEC Europa, e Nando Pagnoncelli, Presidente Ipsos, che illustrerà le principali evidenze di una indagine sul settore delle Agenzie per il Lavoro. Segue una tavola rotonda a cui partecipano il Presidente di Assolavoro Alessandro Ramazza e i Segretari Confederali Tania Scacchetti (Cgil), Luigi Sbarra (CISL) e Ivana Veronese (UIL). Modera Giorgio Pogliotti, Sole 24 Ore.
L’incontro è volto ad indagare l’evoluzione del mercato del lavoro in Italia e su scala globale e a fare il punto sui profondi processi di trasformazione in atto e sui principali macrotrend che impattano sulle dinamiche del lavoro.E’ inoltre l’occasione per presentare i risultati di un’indagine commissionata all’Istituto di ricerca Ipsos sui percorsi dei lavoratori in somministrazione in Italia e per lanciare una campagna di informazione sul ruolo e i servizi delle Agenzie per il Lavoro.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lorenzo Puglisi: Il Grande Sacrificio

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Milano 3 – 28 aprile 2019 inaugurazione martedì 2 aprile, ore 18.30 Basilica di Santa Maria delle Grazie Sacrestia del Bramante via Caradosso 1 Lorenzo Puglisi Il Grande Sacrificio a cura di Giovanni Gazzaneo. Nell’anno del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, Lorenzo Puglisi rende il suo personale omaggio al genio fiorentino presentando a Milano la monumentale e inedita opera pittorica Il Grande Sacrificio, lavoro appositamente realizzato per l’esposizione a cura di Giovanni Gazzaneo.
A poca distanza dal capolavoro vinciano cui è dedicato – la celeberrima Ultima Cena – il dipinto a olio su tavola di pioppo, realizzato da Puglisi nel 2019, si staglia nella Sacrestia in tutta la sua imponenza, sei metri di lunghezza e due di altezza. È l’opera più grande realizzata dall’artista: nell’abisso del nero emergono, nella purezza del bianco, le teste e le mani di Cristo e degli apostoli, in una sequenza ritmica e fluttuante.
L’artista ha dedicato al capolavoro vinciano un ciclo di opere che si inserisce in un percorso di dialogo, iniziato sette anni fa, con i grandi artisti del passato e con i loro capolavori.
Scrive Giovanni Gazzaneo: «La storia dell’arte Puglisi l’accoglie nella sua opera non attraverso la perfezione della compiutezza formale, ma offrendoci un’immagine aperta, libera di giocare nelle polarità del bianco e del nero, in un dinamismo che non conosce fine. Dove il nero non è solo orizzonte, tanto meno cornice: è sostanza stessa dell’opera. Dal buio emerge la presenza, una presenza che da quel buio è sostenuta e in quel buio prende vita: bagliori di luce, scaglie di pittura densa e fremente, come in movimento. Il nero invoca la luce e accoglie il generarsi della forma. E nella generazione della forma possiamo cogliere il senso del contemplare l’arte del passato da parte di Puglisi: l’opera non è morta, l’opera è viva, è feconda e il suo splendore attraversa i secoli e continua a illuminare gli uomini e il tempo. Uno splendore che si fa abbagliante per un’icona come l’Ultima Cena di Leonardo. Gli apostoli, ritratti di uomini veri colti in un turbine di emozioni e pensieri per l’annuncio inaspettato del tradimento – che si accompagna al miracolo più grande, l’offerta d’amore e di vita di Cristo nella consacrazione del pane e del vino – nella visione di Puglisi si fanno volti e mani di luce, quasi a formare una partitura ideale o forse una costellazione di stelle».
La mostra – che presenta anche due opere dedicate al tema della Passione di Cristo, Crocifissione del 2018 e Nell’orto degli ulivi del 2017, che trovano ispirazione in Velázquez, Rubens e Goya – è infine una rara occasione per ammirare la bellezza della Sacrestia del Bramante, normalmente non accessibile al pubblico, con tutti i suoi tesori, a cominciare dai dipinti che decorano le ante degli armadi cinquecenteschi e che, con le loro accese cromie, creano un dialogo tra antico e contemporaneo in uno dei luoghi più intensi e conosciuti di Milano.Accompagna la mostra un volume pubblicato da Manfredi Edizioni, a cura di Giovanni Gazzaneo. http://www.fondazionecrocevia.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omar Galliani al CIAC di Foligno

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Foligno 18 aprile Inaugurazione: giovedì 18 aprile, ore 18.00 CIAC Centro Italiano Arte Contemporanea “Il corpo del disegno” di Omar Galliani, mostra antologica dedicata al maestro indiscusso del disegno italiano.La mostra, che verrà inaugurata alla presenza dell’artista, del curatore e di Giancarlo Partenzi (Presidente del Centro per la cultura e lo sviluppo economico), sarà visitabile fino al 13 ottobre 2019.
L’esposizione, a cura di Italo Tomassoni, ripercorre l’intera produzione dell’artista, dagli anni Settanta ad oggi, attraverso il fitto dipanarsi del disegno, linguaggio d’elezione ed elemento fondante della sua poetica, utilizzato anche per opere a carattere monumentale. Il progetto sarà arricchito da un intervento site-specific di Omar Galliani che, nel corso della mostra, traccerà sulla parete principale del museo una figura femminile, ideale collegamento tra le grandi tavole che costituiscono il cuore dell’esposizione.
Il percorso espositivo comprenderà una cinquantina di opere che, negli anni, sono state presentate nei principali musei italiani ed internazionali. Sarà inoltre presentato in anteprima al CIAC il trittico “L’anello di Berenice” (2019), composto da tre tavole di grandi dimensioni. Un’opera che riprende uno dei soggetti cari all’artista – l’anello – inteso come simbolo di perfezione, elemento di congiunzione e metafora del moto circolare che caratterizza la nostra esistenza.
Catalogo Prearo Editore con testo critico di Italo Tomassoni, testo istituzionale di Giancarlo Partenzi, testo di poetica di Omar Galliani e ricco apparato iconografico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nigeria: “La nuova speranza” dell’estremismo islamico

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

«Alle violenze di Boko Haram si sono unite quelle dei pastori islamisti fulani. Se in Iraq e in Siria Isis ha perso terreno, la Nigeria è oggi lo Stato che registra la maggiore attività terroristica a livello globale. Il nostro Paese rappresenta la “speranza” futura del fondamentalismo islamico». Così ha dichiarato ieri don Joseph Bature Fidelis, sacerdote della diocesi di Maiduguri, parlando in un incontro organizzato da Aiuto alla Chiesa che Soffre con alcuni membri delle rappresentanze diplomatiche europee presso la Santa Sede.
I rapporti che giungono in questi giorni dal Paese africano ad ACS sono drammatici. Dall’inizio di febbraio nel solo Stato di Kaduna, oltre 130 persone – in prevalenza di etnia adara – sarebbero state uccise da pastori islamisti di etnia fulani. Un’ondata di violenze che ha provocato altresì 10mila sfollati e la distruzione di circa 150 abitazioni. «Questi ultimi attacchi hanno ridotto diverse comunità in macerie e portato la crisi umanitaria a livelli gravissimi», ha scritto ad ACS padre Williams Kaura Abba, sacerdote della diocesi di Kaduna.«L’attuale ondata di uccisioni è iniziata domenica 10 febbraio 2019 quando i pastori fulani hanno ucciso 10 cristiani, tra cui una donna incinta a Ungwar Barde nel distretto di Maro a Kajuru».Il sacerdote riferisce alla Fondazione la drammatica situazione all’ospedale di Kajuru, parlando in particolare di un bambino di 5 anni gravemente ferito. «Hanno provato prima ad ucciderlo con le pistole e poi con il machete, ma Dio fortunatamente lo ha protetto». Non contenti i pastori fulani lo hanno colpito violentemente alla spina dorsale con dei bastoni. Ora è paralizzato. «Questo povero bambino ha anche perso una delle sorelle durante l’attacco, mentre sua madre sta lottando per sopravvivere in un altro ospedale».La crudeltà con la quale i fulani agiscono è raccapricciante. «Neanche gli animali uccidono così», aggiunge padre Kaura Abba, che nota altresì l’inefficace risposta da parte delle autorità locali. «Né il governatore di Kaduna, né alcun rappresentante del Governo federale si è degnato di far visita alle vittime o di consolare i loro cari. Sono soltanto le comunità cristiane a prendersi cura delle medicine e delle cure per i feriti».Il 19 marzo, nella capitale Abuja è stata organizzata una pacifica marcia di protesta. In quell’occasione padre Kaura Abba ha lanciato un appello alla comunità internazionale, ribadito ora ad ACS: «Vi chiediamo di far pressione sul governo nigeriano affinché venga in aiuto del nostro popolo. Non possiamo rimanere in silenzio di fronte a questa carneficina umana. Se vogliamo salvare quel che resta della nostra umanità gli organi competenti del governo devono adempiere ai loro obblighi senza timore».

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alberto Rusconi investe in WopArt

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

WopArt è nata nel 2016 a Lugano (Svizzera) con 37 espositori, ma è cresciuta esponenzialmente raccogliendo nel 2017 oltre 70 adesioni e nella terza edizione, del 2018, circa 90 gallerie provenienti da 14 Paesi del mondo. Oggi WopArt Fair è di fatto la prima fiera internazionale al mondo, per rilevanza delle gallerie presenti, tra quelle che offrono dei capolavori Works on Paper antichi, moderni e contemporanei. Nell’epoca della digitalizzazione il “valore della carta” andrà sempre più a coincidere con l’aspetto iconico delle opere d’arte. Per questo Il format WopArt ha raccolto successo ed entusiasmi. Sul mercato internazionale dell’arte, i Works on Paper sono destinati nei prossimi anni a salire nei valori di stima e quindi attrarre sempre più l’attenzione di collezionisti tradizionali e neofiti. Nel progetto WopArt – il cui marchio è registrato in Svizzera, in Italia e diversi altri Paesi – ha deciso di investire Alberto Rusconi, imprenditore di fama internazionale, figlio di Edilio Rusconi, storico editore, scrittore, giornalista e produttore cinematografico italiano. La presenza di Alberto Rusconi consolida e rinforza la qualità complessiva di WopArt Fair.“La carta per la mia famiglia ha rappresentato da sempre il veicolo con cui diffondere conoscenza e cultura – riferisce Alberto Rusconi – Oggi, nel momento in cui essa rischia di essere sostituita dall’universo digitale, sento come un dovere, oltre che un piacere, concorrere a un progetto volto a nobilitarla come supporto speciale di capolavori d’arte di tutte le epoche e gli stili. Sono certo che WopArt conoscerà negli anni a venire un successo non solo commerciale, ma anche sul versante squisitamente culturale nella diffusione della storia e conoscenza della carta, uno strumento che ha permesso passi da gigante nell’evoluzione dell’umanità intera”.Accanto ad Alberto Rusconi è presente Paolo Manazza, pittore italiano ed esperto d’arte, ideatore del format WopArt.“Sono felice di avere al mio fianco Alberto Rusconi – ha dichiarato Paolo Manazza – in questa impresa volta a consolidare il valore della carta nell’universo che in futuro gli sarà proprio: il mondo dell’arte e del collezionismo. I valori attuali, mediamente molto bassi, dei capolavori eseguiti su supporto cartaceo dai maestri storici permettono una sempre più ampia diffusione dell’arte e quindi della cultura. WopArt desidera proporre l’eccellenza nelle opere di ogni epoca realizzate su carta”.
“Nell’edizione del 2019 – continua Manazza – aumenteremo il parterre di grandi e raffinati collezionisti e curatori museali, offrendo loro una platea selezionata di gallerie e una serie di mostre collaterali e talk intorno al tema della storia e dell’arte su carta”. http://www.wopart.ch

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Eruzioni nel mondo, presentata la prima stima globale delle probabilità

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Un recente studio curato da un team di ricercatori dell’INGV e dell’Università Federico II di Napoli ha presentato una stima della probabilità del verificarsi delle eruzioni vulcaniche in un arco temporale che va da uno a centomila anni, considerando sia eventi piccoli che le grandi eruzioni esplosive, comunemente definite “super-eruzioni”
I risultati oggetto di questo perspective paper, frutto del lavoro di Paolo Papale, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), e Warner Marzocchi, dell’Università Federico II, offrono per la prima volta una stima globale della probabilità del verificarsi di una eruzione vulcanica. Il lavoro si basa sulle informazioni relative ad eruzioni vulcaniche avvenute in tutto il mondo e prende in considerazione la distribuzione temporale di eventi di ogni dimensione: grazie a questi dati, frutto di lavori precedenti, Papale e Marzocchi hanno potuto calcolare la probabilità che si verifichi una eruzione di ciascuna taglia, e hanno quindi potuto confrontare queste probabilità con quelle associate ad altri eventi avversi, come l’impatto di asteroidi o il verificarsi di incidenti in centrali nucleari.“Non esistono piani per affrontare le conseguenze di una eruzione di dimensioni cataclismatiche, in grado di colpire profondamente la società su scala planetaria”, spiega il ricercatore INGV Papale, “tuttavia, tali eruzioni sono avvenute molte volte in passato, certamente avverranno ancora in futuro e la probabilità che ciò accada è dieci volte maggiore della massima probabilità di fusione del nucleo, un rischio considerato accettabile per il funzionamento di una centrale nucleare”.
Non solo: gli effetti di una super-eruzione avrebbero un impatto ben maggiore di quello di un incidente nucleare. Anche se in epoca storica non si è ancora assistito a una eruzione di tali proporzioni, è possibile comprenderne gli effetti grazie alle ricostruzioni geologiche, ai modelli fisici e matematici e alle estrapolazioni dalle osservazioni effettuate su eruzioni di scala minore. Nell’insieme, le conseguenze di una super-eruzione vengono considerate dai vulcanologi tali da mettere in discussione la sopravvivenza della stessa civiltà come la conosciamo oggi: basti pensare, ad esempio, all’eruzione del vulcano Tambora, in Indonesia, avvenuta nel 1815 che, pur essendo stata decine di volte più piccola di una potenziale super-eruzione, causò in Europa quello che venne definito “l’anno senza estate”.Una super-eruzione che avvenisse da qualche parte nel mondo, dunque, potrebbe causare mesi, forse anni, di chiusura del traffico aereo su gran parte del globo a causa della concentrazione di ceneri vulcaniche nell’atmosfera, in grado di provocare il blocco dei motori a reazione. I cambiamenti climatici, dovuti principalmente alle ceneri vulcaniche e ancor più alla formazione di aerosol negli strati alti dell’atmosfera, potrebbero protrarsi per molti anni con effetti sull’agricoltura in tutto il pianeta.
“La società globale investe grandi risorse per difendersi dalle severe conseguenze del possibile impatto con un asteroide di dimensioni chilometriche, nonostante questo evento abbia una probabilità di verificarsi almeno dieci volte minore rispetto a una super-eruzione”, conclude Papale, “sarebbe quindi opportuno, allo stesso modo, investire nella definizione di piani di resilienza da eruzioni di grandissime dimensioni così da dotare l’umanità di una strategia che consenta la salvaguardia degli elementi critici necessari per il mantenimento del livello di progresso e civilizzazione così faticosamente conseguito”.Lo studio di Papale e Marzocchi, “Volcanic threats to global society”, è stato pubblicato sulla rivista Science. Lo studio rispecchia le opinioni dei suoi autori.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Basta costi extra sulla bolletta della luce

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

I costi extra della bolletta, i c.d. oneri generali di sistema, sono tornati alla ribalta grazie alla denuncia della nota conduttrice Rita Dalla Chiesa.Da tempo – dichiara Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale – denunciamo questa pratica. Più volte e in varie occasioni, abbiamo sottolineato l’esigenza di una revisione della struttura tariffaria, a partire dagli oneri generali di sistema, adeguandola alle scelte energetiche che il Governo si darà.La nostra proposta – prosegue De Masi – è di contenere e ridurre i costi, trasferendo una quota degli oneri generali di sistema sulla fiscalità generale, come già avviene in altri Paesi. Ciò anche per combattere la povertà energetica e permettere a tutti di accedere all’energia. Anche a tal proposito, abbiamo presentato, in più occasioni, le nostre proposte.Auspichiamo – conclude De Masi – che il Piano nazionale Integrato per l’Energia e il Clima, presentato dai tre Ministeri (Sviluppo Economico, Ambiente e Trasporti, diventi l’occasione, finora mancata, di una reale svolta del nostro Paese nella politica energetica per gestire in modo adeguato la transizione energetica in atto e il cambio di paradigma. http://www.adiconsum.it

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The European Marine Observation and Data Network contributes to the EU’s integrated maritime policy

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

It was set up as a flagship project to prepare a seamless multi-resolution digital seabed map of European waters by 2020. Following the Green Paper “Marine Knowledge 2020” It had been estimated that public bodies in European countries were spending over one billion euro a year in observing the seas and oceans including work by hydrographic organisations, geological surveys, scientists and environmental agencies. However, scientists and engineers who wanted to use the data had encountered that they were difficult to find and were hampered by restrictive usage conditions and poor interoperability. Data from different sources had different baselines, different formats, different nomenclature and different standards. The Commission Communication on “Innovation in the Blue Economy” set out a roadmap for replacing the fragmented, inaccessible and inhomogeneous repositories of marine data in the EU by a sustainable process whereby data are easily accessible, interoperable and free of restrictions on use. EMODnet is now operational.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sysdig Wins Best DevOps Security Tool Award from Computing

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Sysdig, Inc., the cloud-native intelligence company, today announced that Computing, the UK’s leading business technology publication for IT leaders, has named Sysdig the winner of the Best DevOps Security Tool during their DevOps Excellence Awards ceremony on March 20. The Computing DevOps Excellence Awards honors outstanding achievements from organizations, personalities, and solutions operating within the DevOps space. Sysdig has pioneered the industry’s first platform that unifies cloud-native visibility and security, enabling enterprises to operate reliable and secure containerized applications. This award recognizes the value the Sysdig Cloud-Native Intelligence Platform brings to the DevOps community.
Enterprises are adopting a cloud-native architecture for its speed of development, multi-cloud scaling capabilities, and lower total cost of ownership; however, DevOps and security teams tasked with translating cloud-native architectures into operational reality struggle with ensuring reliable, secure applications. The key challenge they face is a loss of visibility into their clouds, containers, and applications. This is especially painful because existing security, monitoring, and APM tools simply lack the in-depth visibility and rich context needed to be relevant in cloud-native environments.
Sysdig has given DevOps teams, security teams, and service owners a single tool that provides security and visibility into operational status of the software and infrastructure that they manage, but at the massive scale that enterprises require. By offering a unified approach, Sysdig is able to deliver more data for higher visibility and a more complete view of the environment, while operating at a 10 times greater scale than before, with management and control that the largest organizations in the world require. The Sysdig platform combines ContainerVision with ServiceVision, the company’s patented data collection and enrichment technologies that automatically provide massive amounts of context around applications and events to give enterprises a complete view inside of a cloud-native environment. Unlike traditional approaches, the Sysdig Cloud-Native Intelligence Platform was built on an open core and with an understanding of the modern DevSecOps workflow across Kubernetes, Docker, and both private and public clouds.
Sysdig has experienced rapid growth over the last year which includes more than tripling the number of Fortune 500 customer deployments and nearly doubling its global employee count to keep up with demand for its combined visibility and security solution. This award comes on the heels of winning three 2019 Cyber Defense Magazine InfoSec Awards at RSA Conference for Sysdig’s commercial cloud-native security tools and the company’s open source container security project, Falco, a Cloud Native Computing Foundation® (CNCF®) Sandbox Project.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

GarageExperts Partners with Target Data for People-Based Marketing Solution

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2019

Target Data, a leader in people-based marketing, announces that GarageExperts, a quality garage enhancement solutions company, is deploying Target Data’s people-based marketing solution to leverage their customer data to engage with their best customers and prospects.
GarageExperts specializes in custom garage cabinets, epoxy garage flooring and organizational products. Target Data will be responsible for implementing a people-based, data-driven marketing approach across both online and offline channels at the corporate and individual franchise levels. Target Data’s Marketing Intelligence Platform will utilize GarageExperts’ customer data to target specific people, not broad-based audiences or segments.“GarageExperts is the largest epoxy flooring company in the United States. We are excited to help them continue to grow. GarageExperts’ franchisees now have an incredible competitive advantage. We are using their customer data to drive highly targeted media execution in a true omni-channel fashion. Our people-based solution will allow all campaigns to be more efficient and we will be able to tie all media spend to revenue. This is a game changer,” said Ross Shelleman, CEO of Target Data.Target Data’s solution will drive GarageExperts’ corporate marketing strategy and individualized programs for their franchise owners. Media execution spans across Paid Search, Paid Social, Direct Mail, Programmatic Digital and soon Connected TV.
“I had worked with Target Data in the past, so bringing them to GarageExperts was an easy decision. The competitive advantage franchise organizations have when they adopt a people-based solution is incredible. Our marketing strategy now rivals companies three times our size. The ability to target individuals and measure everything against revenue is so powerful,” said GarageExperts’ Franchise Director, Alfredo Miro.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »