Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 5 aprile 2019

La scelta dei candidati per le europee dei pentastellati non convince

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

La scelta dei candidati per le europee dei pentastellati non convince. Sappiamo molto bene che non è facile selezionare le candidature per inserirle nelle liste elettorali. I Pentastellati hanno scelto di farlo con la piattaforma Rousseau ma ora ci rendiamo conto che la strada imboccata mostra molte crepe. Lo dimostrano, se non altro, i risultati conseguiti in passato con una presenza di eletti non sempre all’altezza del loro compito. Se lasciamo da parte i precedenti e concentriamo la nostra attenzione sui fatti odierni è netta l’impressione che sono stati privilegiati gli attivisti forse con la segreta speranza che possono risollevare il calo di consensi di questi ultimi mesi. Se è così l’errore è ancora più grave. In Europa si va per il cambiamento e per farlo occorrono persone preparate, qualificate e rappresentative di tutti i ceti sociali, dai giovani ai pensionati, dai lavoratori agli imprenditori. Forse sarebbe stato più selettivo chiedere ai candidati il perchè si presentano e cosa intendono fare una volta eletti. Occorre capire che da soli non si va da nessuna parte per cui la forza sta nella capacità di saper dialogare anche con chi la pensa diversamente per trovare soluzioni condivisibili perché oggi, come non mai, gli schieramenti non sono più dei monoliti e mostrano a volte sensibilità particolari che solo chi fa lo stesso mestiere in una nazione diversa può riuscire meglio degli altri a farsi comprendere. Oggi, più che mai, si sta affermando la convinzione che l’Unione europea è ad una svolta cruciale e che può mettere a repentaglio la sua stessa tenuta. Facciamo in modo che non si passi la mano, più  di quanto non sia stato già fatto, ai burocrati, agli avventurieri, agli opportunisti, ai lobbisti e anche ai cosiddetti “primi della classe” ma si rispolveri l’antico detto del primus inter pares. Solo in questo modo l’Europa saprà superare lo scoglio delle identità e per far sentire il valore dell’appartenza che non esclude il campanile ma sa armonicamente coniugarlo in una visione continentale. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamentarie pentastellati per le europee da invalidare?

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Rousseau, Mollicone (FdI): “Garante privacy conferma nostra denuncia, ora le parlamentarie siano invalidate” “Le osservazioni del garante della privacy su Rousseau e il sistema Casaleggio confermano che, dietro la sbandierata democrazia diretta grillina, si celano interessi di poche èlite dalla chiara ideologia di ispirazione giacobina con la volontá di occupare i gangli principali dello Stato.Invito gli esclusi a fare ricorso per smascherare questa farsa. Le “parlamentarie” vanno invalidate e gli attuali eletti dovrebbero uscire dal Movimento, se in buona fede.”È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo in commissione Cultura.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Silvia Costa ci insegna cosa significa essere parlamentare europeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

silvia costaScrive Silvia Costa: “In questi dieci anni in Parlamento europeo ho vissuto una esperienza straordinaria, umanamente e politicamente, condivisa con i valorosi colleghi della Delegazione del PD, guidata con generosità e intelligenza da Patrizia Toia. Li ringrazio per la fiducia, la solidarietà e l’amicizia. Un percorso che non è stato solitario ma condiviso con preziosi collaboratori e con tanti interlocutori, associazioni e istituzioni in Italia e in Europa, promuovendo e sostenendo il dialogo tra quanti hanno a cuore il futuro del progetto europeo e il futuro del pianeta nel quadro dell’Agenda 2030, dove la questione ambientale e sociale sono strettamente intrecciate, come ci insegna la “Laudato si’”. Abbiamo vissuto una stagione di complessa transizione attraversata da crisi internazionali e da sfide politiche che hanno rischiato di minare la stessa identità e il senso di appartenenza dei cittadini all’Unione europea.
Per questo ho deciso di impegnarmi in questi anni sulle questioni che sono alla base di uno sviluppo sostenibile, intelligente e inclusivo: l’educazione, la cultura, le nuove generazioni, una cittadinanza europea paritaria e solidale, la strategia digitale europea, la dimensione sociale.
Ho lavorato infatti per la costruzione di uno spazio europeo dell’Istruzione e della formazione, per una nuova politica europea per la cultura e la creatività, per le pari opportunità tra uomo e donna, per la cittadinanza solidale e il futuro dei giovani e per costruire l’Europa del sociale anche nell’intergruppo contro la povertà e in quello sui diritti dell’infanzia. Ma anche per realizzare un ecosistema digitale sostenibile e che tuteli i diritti fondamentali, il lavoro culturale e creativo e la democrazia.
Su questi obiettivi ho ottenuto importanti risultati: i programmi Erasmus+ ed Europa creativa (di cui sono relatrice) sono diventati per milioni di europei un punto di riferimento e un’esperienza concreta e su questi il Parlamento ha deciso di investire risorse moltiplicate per il prossimo settennio.
Le importanti Direttive sui servizi media audiovisivi online e sul Copyright hanno qualificato l’Europa come l’unica realtà mondiale dove si definisce un fondamentale equilibrio tra la libertà della rete, la responsabilità dei grandi player digitali e la tutela del lavoro creativo e giornalistico.
È diventato realtà il Corpo Europeo di Solidarietà per i giovani fino a 30 anni, la Direttiva sulla conciliazione famiglia/lavoro, la garanzia europea per l’infanzia, il rifinanziamento del Fondo sociale europeo.
Un impegno che ho vissuto con intensità, prima come Presidente della Commissione Cultura, Educazione, Giovani, Media e Sport del Parlamento europeo e poi come coordinatrice del gruppo S&D. Alla conclusione di questo decennio posso dire che, grazie al contributo del Gruppo S&D, l’Europa è più equa, sostenibile e inclusiva con il superamento dell’austerity, il nuovo Pilastro sociale e gli investimenti per lo sviluppo sostenibile. Per questo oggi c’è più consapevolezza che l’Europa unita è il nostro destino comune e l’unica prospettiva di libertà, pace, democrazia e giustizia. Ho deciso di non presentarmi per un nuovo mandato al Parlamento europeo. Con fiducia e un po’ di orgoglio affido ad una nuova generazione democratica un patrimonio rilevante di valori, di risultati e di nuove sfide che attendono l’Europa e che solo nel Partito Democratico possono trovare un interlocutore attento e credibile. Continuerò ad impegnarmi con passione su queste tematiche, tenendo viva la straordinaria rete di competenze e di condivisione costruita in questi anni in Italia e in Europa”. (Silvia Costa)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Francesca Rosso: Non più, non ancora (Golem)

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Torino Lunedì 8 aprile, ore 21 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Francesca Rosso Non più, non ancora (Golem) Con Luca Ferrua. Attraverso la storia di Chiara, suora che entra in crisi, Francesca Rosso racconta, con ironia e tenerezza, quella parte di noi che vive di paure e desideri con la speranza e il timore che diventino realtà. Chiara è una donna in bilico, sospesa fra non più e non ancora. È una suora, ha 48 anni, di cui 25 passati a insegnare italiano alle superiori. Un evento la manda in crisi non con la fede ma con l’istituzione: il velo, le regole, tutto le sembra troppo stretto. Così parte per il Brasile in cerca di se stessa. La vita da laica non è facile: tutto è da imparare, dalla gestione del denaro a cosa fare quando arriva una scintilla di innamoramento. Soprattutto se arriva Diego, un uomo non del tutto risolto. Chiara si sente a metà di un fiume che sta attraversando: ha lasciato una sponda conosciuta e l’altra riva è troppo lontana sia per andare avanti sia per tornare indietro. È proprio lì, in quel tempo e luogo sospeso, tutto può succedere. Fra personaggi bizzarri, natura generosa e analfabetismi affettivi, Chiara cercherà la sua vocazione. Dubbi, slanci e fughe intessono una trama leggera e profonda che mescola colori, sapori e sensazioni seguendo la musica del cuore.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso ordinario, al via le vecchie regole. Con la laurea si può partecipare

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Sette anni di contenzioso da parte di Anief per convincere il Governo che un titolo non può scadere come uno yogurt e ora finalmente il riconoscimento tanto atteso. Prima il ministro Francesco Profumo, poi Stefania Giannini, entrambi rettori, quindi Marco Bussetti e, dopo anni di battaglie alterne in tribunale, il diploma universitario a luglio sarà considerato indispensabile per partecipare alle prove selettive e ottenere l’abilitazione. Marcello Pacifico (Anief): Finalmente un po’ di buon senso e rispetto del diritto. Dubbi sulla necessità dei 24 cfu Nel 2012, il ministro Francesco Profumo con atto amministrativo escluse le lauree conseguite dopo il 2001 e perse al Tar Lazio contro l’Anief. Nel 2016, il ministro Stefania Giannini grazie a una legge (la Buona scuola, legge 107/15) li esclude ancora (i ricorsi sono ancora pendenti in Consiglio di Stato, dopo una prima e solitaria ordinanza cautelare favorevole per i ricorrenti). Nel 2018, ci provò anche il ministro Valeria Fedeli con un concorso straordinario che escludeva sempre i laureati in virtù del D.lgs. 59/17 che viene rimesso alla Consulta dal Consiglio di Stato. Ora, l’ex provveditore Marco Bussetti nel 2019 riscopre il valore di un titolo – quello della laurea mai scaduto – anche se lo vorrebbe legato al mercato dei 24 cfu, forse non ancora necessario. Intanto, tutti si preparano alla selezione di luglio, se è vero che entro quella data uscirà il bando per la selezione per coprire una delle 60 mila cattedre scoperte.Sul concorso ordinario per la scuola secondaria, previsto per l’estate prossima, giungono ulteriori dettagli e conferme: basterà il possesso del titolo di studio unito ai 24 CFU, non sarà necessaria l’abilitazione e si tratterà di una “procedura concorsuale”. La specifica è giunta dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: non bisogna pensare più al concorso classico, ma ad una “particolare modalità” che “permetterà ai docenti con esperienza di servizio (tre anni, di cui uno specifico per la classe di concorso richiesta) di accedere alla quota del 10% di posti riservata e di avere una supervalutazione dei titoli”. Per Anief è una soluzione che, comunque, non tiene conto dell’alto numero di precari storici che da tempo permettono il regolare svolgimento delle lezioni con supplenze annuali su posti liberi. Marcello Pacifico (Anief): pur felici della riabilitazione della laurea universitaria, dobbiamo denunciare come sia incomprensibile chiedere il possesso di crediti universitari trasversali che potevano essere incardinati in tutti i piani di studio e non affrontare il problema della gestione della fase transitoria del personale precario in servizio, anche senza abilitazione. Così facendo, saranno ancora una volta i tribunali a decidere. Si definiscono tempi e modalità del “concorsone” aperto ai docenti della scuola secondaria: secondo Orizzonte Scuola dovrebbe essere bandito entro il mese di luglio, con le prove che si svolgeranno a partire dall’autunno, in modo da poter garantire le prime assunzioni a settembre 2020. Qualche giorno prima, si era parlato della pubblicazione del bando massimo entro settembre 2019. Pochi giorni fa il ministro aveva anche confermato lo stop ai corsi abilitanti (TFA, PAS) poiché considerati troppo costosi, anche perché richiedevano ai precari tanti sacrifici che non venivano ripagati con una prospettiva professionale certa. Non viene però mai sottolineato il fatto che, ricorda la rivista specializzata, sono state eliminate dal Decreto Legislativo n. 59/2017 quelle procedure che avrebbero permesso ai docenti di ruolo di acquisire un’ulteriore abilitazione. Inoltre, l’attuale gestione ministeriale ha dato il suo veto ai concorsi riservati: l’ultimo dovrebbe essere stato quello indetto con DDG n. 1456 del 9 novembre 2018 per infanzia e primaria per rispondere alle aspettative dei docenti interessati dalla sentenza di dicembre 2017 del Consiglio di Stato. Spazio, quindi, alla procedura concorsuale, la quale prevede che “tra i titoli valutabili è particolarmente valorizzato il servizio svolto presso le istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione, al quale è attribuito un punteggio fino al 50 % del punteggio attribuibile ai titoli”: peccato che questo valga solo per una piccola parte degli aventi diritto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Diplomati magistrale, caos nelle scuole

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

A Bergamo immettono in ruolo nuove maestre con riserva con diploma magistrale pur sapendo che le dovranno licenziare nei mesi avvenire. E Anief conferma la volontà di sostenere il loro diritto nei tribunali del lavoro dopo aver superato l’anno di prova, mentre si attende il giudizio della Cassazione e del Consiglio d’Europa sull’incapacità dello Stato italiano di assumere i precari italiani. Pronta una mega iniziativa risarcitoria contro il Governo per ripagare i tanti supplenti degli abusi subiti Non ha fine la tragica commedia di cui il Miur continua ad arruolare come attrici le maestre con diploma magistrale. Alcune di esse, prima di giugno, saranno immesse in ruolo con riserva, per pochi mesi, a Bergamo, mentre altre per la stessa ragione, il possesso del titolo, saranno licenziate per via della pronuncia dell’adunanza plenaria del consiglio di Stato, contraria a sette sentenze passate in giudicato dello stesso organo amministrativo. A distanza di alcune settimane dalla conferma da parte dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato sulla loro assurda incompatibilità con le GaE, migliaia di docenti, anche già assunti a tempo indeterminato e con anno di prova svolto, continuano ad essere estromessi da quelle graduatorie attraverso appositi depennamenti; nello stesso tempo, però, giunge notizia che in questi giorni vi sono maestri che stanno per essere assunti in ruolo, sempre con riserva. Nella fattispecie l’ufficio Scolastico di Bergamo ha completato le operazioni di immissione in ruolo per la primaria solo in questi giorni. Peccato che tra non molto potrebbero essere licenziati, a meno che altri organismi di giustizia, come la Cassazione o il Consiglio d’Europa, non rimettano tutto in discussione. Marcello Pacifico (Anief): Questo accanimento verso i diplomati magistrale è vergognoso. Se a settembre saranno vuote le cattedre, specie in diverse regioni del Nord, non sarà colpa della mancata regionalizzazione, ma dell’incapacità del Ministro Bussetti di affrontare una situazione a lui nota da tempo, da quando era ex-provveditore, e di cui dovrà trarne le conseguenze.
Certo, osserva Orizzonte Scuola, “i contratti a tempo indeterminato dei docenti inseriti con riserva “T saranno stipulati dai Dirigenti scolastici con la clausola “fermo restando l’effetto risolutivo connesso all’eventuale soccombenza che dovesse risultare all’esito del giudizio di merito”. Inoltre, “ai fini dell’assegnazione della sede di servizio i docenti individuati dovranno presentare la domanda di mobilità ai sensi del C.C.N.I. sottoscritto il 6-3-2019 e nei termini dell’O.M. n. 203 del 8-3-2019”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Aspettando il contratto, Anief: tutelare le vittime di violenza e contrastare molestie e mobbing

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Servono modifiche nette e in una precisa direzione, sul piano dei congedi e dei trasferimenti, per le lavoratrici vittime di violenza. Occorre anche recepire la normativa europea che prevede misure concrete anti-molestie e anti-bullismo, a cominciare da una formazione obbligatoria per i dipendenti e per chi ricopre ruoli dirigenziali. Marcello Pacifico (Anief): Reputiamo di primaria importanza la tutela delle vittime di violenza e la ricerca per loro della migliore soluzione lavorativa. Attenzione massima al rinnovo del prossimo contratto. Da sindacato rappresentativo, Anief intende essere subito operativo e costruttivo, con proposte concrete e condivisibili.
Il gruppo di lavoro di Anief ha elaborato una piattaforma di proposte in vista del prossimo contratto che è stata illustrata nel recente Consiglio nazionale, tenutosi a Roma. Oltre a chiedere un pieno riconoscimento della professionalità e della centralità dei docenti nel sistema scuola, fra le istanze del giovane sindacato deve esserci una svolta ulteriore sul diritto al congedo specifico per le donne vittime di violenza. Aspetto recepito nelle disposizioni particolari della contrattazione nazionale, ma migliorabile. Anief propone di innalzare il tetto massimo di 90 giorni di congedo fino a 120 giorni; specificando che tale periodo possa essere fruito indistintamente dalle lavoratrici con contratto a tempo determinato o indeterminato. In più, si ritiene indispensabile, in caso di contratto a termine con scadenza precedente alla durata del congedo, applicare alla lavoratrice la stessa normativa prevista per la cosiddetta “maternità fuori nomina”, con medesima retribuzione. Alla luce della nuova “Risoluzione del Parlamento europeo dell’11 settembre 2018 sulle misure per prevenire e contrastare il mobbing e le molestie sessuali sul posto di lavoro, nei luoghi pubblici e nella vita politica nell’UE”, Anief sostiene, al di là dell’istituzione di un pur apprezzabile Comitato Paritetico sul Mobbing, la necessità di recepirne le idee di fondo in modo più concreto prevedendo, nel prossimo contratto, l’introduzione di misure come procedure efficaci, trasparenti e riservate per gestire reclami, sanzioni disciplinari forti e dissuasive per i responsabili, formazione obbligatoria, ovviamente gratuita per i lavoratori e in orario di servizio, in materia di molestie sessuali, mobbing e bullismo per tutti i dipendenti e coloro che ricoprono ruoli dirigenziali. “Come il nostro sindacato ha ribadito più volte – afferma Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – è necessario prendere coscienza del fatto che l’integrità psicofisica, il rispetto della dignità e dell’autodeterminazione sono valori inviolabili, diritti fondamentali e universali da cui non si può prescindere. Anief ha sempre dato seguito alle raccomandazioni del Parlamento Europeo per prevenire e contrastare il mobbing e le molestie sessuali sul posto di lavoro, nei luoghi pubblici e nella vita politica nell’UE; ci impegniamo costantemente affinché i principi della nostra Carta Costituzionale, l’art. 37 in particolare, abbiano il giusto rilievo. Reputiamo dunque di primaria importanza la tutela delle vittime di violenza e la ricerca per loro della migliore soluzione lavorativa”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Miur: sindacati verso la rottura: sarà una primavera molto “calda”

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Regionalizzazione, precari e contratto: sono i temi principali che stanno portando le organizzazioni sindacali rappresentative a una grande mobilitazione, sulle posizioni di Anief, pronta ad aderire a un nuovo probabile sciopero generale che, a distanza di quattro anni, potrebbe riportare in piazza quel milione di lavoratori, segno della fine del consenso del Governo Renzi a causa dell’approvazione della Buona scuola.Marcello Pacifico (presidente Anief): Il nuovo Governo giallo-verde deve uscire allo scoperto e decidere d’invertire l’attuale strada chiusa sul precariato e sulla regionalizzazione, a fronte delle sempre più numerose richieste di risarcimento per l’abuso dei contratti a termine e la disparità di trattamento tra personale a tempo determinato e di ruolo. Si può dare maggiore autonomia alle Regioni senza minare l’unità nazionale e tradire la scuola dell’autonomia, si può cominciare ad affrontare il tema del precariato riaprendo le Gae ed estendendo il doppio canale di reclutamento alle graduatorie d’istituto senza operare la stabilizzazione diretta da fare comunque per il personale educativo ed Ata dove non vi sono concorsi, si possono aumentare gli stipendi di altri 90 euro rispetto ai 15 euro previsti utilizzando le risorse dei tagli. Se il Governo Conte vuole, ci convochi, ascolti le nostre proposte ed eviti uno sciopero generale che potrebbe compromettere la fiducia del Paese nel Cambiamento.
Tuttoscuola scrive che quelli sindacali non sono “semplici proclami” e che quindi “potrebbe esserci una conclusione di anno scolastico molto calda nelle scuole italiane, dopo la decisa presa di posizione unitaria dei cinque maggiori sindacati rappresentativi del comparto, al termine dei tre attivi unitari dei giorni scorsi”. Va però spiegato che se Anief “non ha aderito alle iniziative” e “persegue modalità di azioni rivendicative autonome” è solo perché non è stata mai inviata agli incontri congiunti organizzati dalle altre organizzazioni di categoria.
Anief sostiene comunque in pieno la protesta unitaria che potrebbe culminare nello sciopero: una contestazione incentrata, peraltro, su rivendicazioni che sono dei ‘cavalli di battaglia’ del giovane sindacato, come il ricorso alla Corte di giustizia europea per le mancate stabilizzazioni e l’inadeguatezza degli stipendi, oggi raccolte e rilanciate da altri. E si dichiara pronta sin d’ora a condividere una sempre più probabile mobilitazione collettiva, sulla scia dello storico sciopero del 5 maggio 2015. “Quando ci sono problemi gravissimi irrisolti, come quelli che sta vivendo la scuola – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief -, la protesta compatta è un segnale importante. Di fronte al quale qualsiasi Governo deve fermarsi e chiedersi il perché di tanta opposizione. Non andò così quattro anni fa, dopo lo sciopero più importante degli ultimi 30 anni: il Partito democratico non ne volle tenere conto e arrivò ad approvare in Parlamento, di lì a poche settimane, la riforma che di Buona Scuola aveva solo il nome”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Nuovi concorsi docenti, Pittoni (Lega) difende il domicilio professionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Per il senatore leghista, presidente della VII Commissione Istruzione, coloro che vorranno partecipare al reclutamento non dovranno cambiare la residenza, circostanza su cui si potrebbe invocare l’incostituzionalità ma solo “sostituire la residenza con il domicilio professionale, di ispirazione europea, che è indipendente dalla residenza. Si può infatti eleggere nella regione preferita in libertà, e rappresenta una scelta di vita e un primo fattore di equilibrio”. Replica del leader dell’Anief: Costringere un insegnante a rimanere fermo per cinque anni, pur in presenza di posti liberi, cozza con la Costituzione, nelle parti che tutelano il diritto alla famiglia e al lavoro, punti centrali per ‘il pieno sviluppo della persona umana’. Non è casuale che il Quirinale e il Senato abbiano già detto no alle modifiche che si volevano introdurre al decreto semplificazioni. Mentre la Lega spinge il Governo per approvare la regionalizzazione, nella scuola si sta cercando di realizzare più di una fuga in avanti attraverso iniziative legislative. Come la volontà di associare il “domicilio professionale” alla regione dove un aspirante docente ha intenzione di concorrere per essere selezionato e immesso in ruolo. Il bizzarro progetto leghista – con cui si vorrebbe dire basta ai trasferimenti forzosi – prevede che il candidato scelga la regione in cui svolgere il concorso e si impegni anche a rimanervi per un periodo predefinito di tempo. È una decisione preliminare che l’insegnante potrebbe fare rispetto ad una serie di variabili: il proprio grado di preparazione, la media degli iscritti, i posti probabilmente disponibili. Ma qual è il periodo di lavoro “forzato” a cui il docente vincitore di concorso dovrà sottostare? Al momento – scrive Orizzonte Scuola – il Decreto Legislativo, come modificato dalla legge di Bilancio 2019, quantifica questo periodo di tempo in 5 anni: l’anno di immissione in ruolo e i 4 successivi. In questo modo, il docente sarà vincolato non solo alla regione, ma anche alla scuola e al tipo di posto o classe di concorso. In pratica, i concorsi, se passerà tale modello, non saranno più nazionali, ma su base locale-regionale, con il vincolo, per i partecipanti, di fare proprio il domicilio professionale nella regione scelta.
“L’aspetto più assurdo di questo progetto – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – è che si vuole far passare per volontario quello che è un vero e proprio ricatto: la decisione obbligata, per chi vuole fare un concorso ed aggiudicarsi il ruolo, di optare per il domicilio professionale in una determinata regione. È evidente, inoltre, che la proposta della norma, sommata ai 5 anni di fermo post-ruolo, è stata escogitata esclusivamente per far desistere molti precari, soprattutto del Sud, dalla loro candidatura per partecipare ai concorsi organizzati lontano dalla propria terra”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sostenibilita’ finanziaria, nuovo flusso informativo dell’agenzia Il Sole 24 Ore Radiocor

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

L’agenzia di stampa Il Sole 24 Ore Radiocor lancia un nuovo flusso informativo sulla sostenibilita’, tema strategico pervasivo che sta influenzando e orientando tutte le attività e le politiche delle imprese e dei soggetti pubblici rispetto ai dipendenti, agli stakeholders, alle comunità e ai territori in cui operano. L’agenzia del Gruppo 24 Ore ha l’obiettivo di informare ed essere strumento di comunicazione sui temi di sostenibilita’ finanziaria: numeri, tendenze e prodotti. L’attenzione e’ verso gli eventi e le notizie sul tema come i green bonds, i fondi Sri, i benchmark Esg, le analisi, le ricerche, gli indici, i rating, gli impatti sulla governance, ma anche la finanza d’impatto.Dall’iniziale fase di valore puramente reputazionale, la sostenibilità è oggi diventata tema strategico, visto come nuovo potente driver di sviluppo. Diversi i fattori che hanno contribuito a questa evoluzione: il progressivo radicamento del tema nelle politiche aziendali; l’ampliamento della sensibilità dall’ambito ambientale agli aspetti sociali e di governance; la crescente pressione dei cittadini, sia come consumatori che come utenti dei servizi; la disponibilità di strumenti più sofisticati di controllo dei rischi; il processo di regolazione che, pur in un contesto di pratiche prevalentemente volontarie, va introducendo standard, norme, adempimenti e in alcuni casi veri e propri obblighi.Il Sole 24 Ore Radiocor, da 65 anni attiva nell’informazione al mondo economico finanziario nazionale e internazionale e’ consapevole del fatto che tutti questi fattori rendono prezioso e indispensabile un flusso informativo in grado di orientare le scelte di tutti coloro che, nelle organizzazioni sia pubbliche sia private, devono concorrere alla creazione di valore con orizzonti non solo di breve, ma anche di medio e lungo termine.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deal on revision of EU Border and Coast Guard Agency backed by Civil Liberties MEPs

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Civil Liberties MEPs confirmed the agreement reached with EU Council on new measures strengthening the European Border and Coast Guard Agency in a vote on Tuesday.
The changes to the European Border and Coast Guard Agency (Frontex) aim to remedy the current shortcomings and better respond to the present needs in security and migration.
The revision of Agency includes setting up a new standing corps to support EU countries on the ground in border control and return tasks as well as in the fight against cross-border crime. Starting with 5 000 operational staff in 2021, the standing corps would be fully operational by 2027 with 10 000 staff.Civil Liberties MEPs backed the deal in a vote by 33 votes in favour, 13 against and no abstentions.The agreed text now needs to be formally approved by the Parliament as a whole and the Council of the EU before entering into force.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs back deal on Justice programme for 2021-2027

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

The EU should promote non-discriminatory access to justice for all its citizens, as well as support gender equality. Legal Affairs and Civil Liberties MEPs backed with 49 votes to 7, with 1 abstention, the partial agreement reached between co-legislators on the EU Justice Programme for 2021-2027. The Programme will continue cultivating a European area of justice based on the rule of law, independence and impartiality of the judiciary, access to justice, mutual recognition and trust and cross-border cooperation.
Co-legislators managed to ensure that the Programme will, in all its actions, also promote gender mainstreaming, particularly gender equality, the rights of the child, the protection of victims and the effective application of the principle of equal rights and non-discrimination.More specifically, the programme aims to:
facilitate and support judicial cooperation in civil and criminal matters, including by supporting the efforts to improve the effectiveness of national justice systems and enforcement of decisions;
support and promote judicial training to develop a common legal, judicial and rule of law culture among justice professionals; and to improve judicial cooperation and trust in cross-border proceedings;
facilitate non-discriminatory access to justice for all and effective redress, by promoting efficient procedures and supporting the rights of all victims of crime, including by electronic means.
EU co-legislators were able to start negotiations before the EU elections on a significant number of proposals for the EU’s next long term budget. The budgetary allocations for the Justice Programme were left outside the scope of this agreement, meaning that negotiations will be finalised under the next European Parliament based on this partial agreement and on the Parliament’s negotiating mandate.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visa-free access to the EU for UK nationals after Brexit: vote in committee

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Civil Liberties MEPs will vote on Wednesday on the proposal to exempt UK citizens of visa requirements to enter the EU for short stays after Brexit.
The Civil Liberties Committee will hold an extraordinary meeting on Wednesday at 8.30, with the vote on the UK visa waiver as the single item on the agenda. MEPs will vote on the outcome of the trilogue negotiations.If approved, UK nationals will be exempted from visa requirements for stays in the EU of up to 90 days in any 180-day period, from the day following the country’s withdrawal from the Union, provided the UK offers the same conditions to EU nationals travelling to the UK.
The proposal was endorsed on Tuesday by the Council’s Committee of Permanent Representatives (COREPER). If approved by the Civil Liberties Committee, it will be put to the vote by the full House on Thursday 4 April. The legislation needs to be adopted and published in the Official Journal of the EU before the 12 of April, for the case of a no-deal Brexit on that date.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

RSG Group takes its headquarters and exclusive concept to the Kurfürstendamm

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Berlin. After a decade of being based in Berlin and more than 20 years of company history, the RSG Group and the staff it employs there will be moving from Berlin’s Prenzlauer Berg to Charlottenburg in 2021. For Rainer Schaller, founder and CEO of the RSG Group, this represents a huge step in the Group’s history: “Over the past twelve years, we have grown from five to around 300 employees at our Berlin location, and in the process our office has become like a second home. In these times when work is becoming ever less tied to particular locations and hours, I believe that pleasant spaces in which to spend time represent the primary factor for success when it comes to successful office planning, so that all staff feel at ease and teams are formed organically.” With the Kudamm Eck on the Kurfürstendamm/corner of Joachimsthaler Straße and RFR Holding GmbH as a partner by its side, the RSG Group believes it has found just the right location for its new company headquarters in a Berlin building that is steeped in tradition. As early as the 1970s, the building’s illuminated billboard measuring 300 m², which was enormous for the time, represented a huge draw and was a worthy imitation of those that inspired it in New York’s Times Square.
With almost two million customers, RSG Group GmbH is the world’s innovation leader in the areas of fitness and lifestyle. We are now active at around 300 locations in 48 countries. Among others, our strong brands and future-oriented concepts include McFIT, High5, the JOHN REED family (JOHN REED Fitness Music Club, JOHN REED Women’s Club, JOHN’S BOOTCAMP, THE REED), CYBEROBICS, LOOX, Qi², McFIT Models, Steven Baker, THE MIRAI and our artist management agency TIGERPOOL. With our varied portfolio, we ensure we remain a key component of our customers’ active everyday lives.
First of all, state-of-the-art office environments are to take shape over eleven floors and 19,500 square meters, with all of these designed specifically to meet the needs of the RSG Group. There will therefore no longer be small, individual offices, and instead intelligent software will control sharing concepts as well as the distribution of flexible workspaces. Wood, concrete, marble and plants will shape the appearance of the new company headquarters. On top of this, there will also be several individually adaptable rooms, which can be adjusted in terms of light and sound in line with the relevant content of meetings or personal moods, and which will enhance the corporate culture and the values system of the RSG Group.
On top of all this, it is also here that the RSG Group will be opening its first – and for now, at least in Germany, its only – premium concept. “At the end of 2019 we will enter the American market and launch our first Fitness & Social Club in Los Angeles. I am thoroughly convinced that this high-level brand is the perfect fit for Berlin’s City West and for this location in particular”, Schaller continues. The facilities will include not only fitness and wellness, with cold chambers and a driving range for golf players, but also premium gastronomy, impressive hotel suites, a spectacular panoramic roof terrace, and an exclusive design and ambiance that has never been seen before. The building is being let by the RFR Holding GmbH, whose portfolio includes the Chrysler Building in New York, for example, as well as the CENTRUM Group. When selecting their tenants, it was particularly important to the Group to choose a concept that would really get people talking about the Kudamm Eck once again. “We believe our visions will be realized in the best way possible with the RSG Group”, says Dr. Alexander Koblischek, Managing Director of RFR Management. “For this very prominent location in particular, we deliberately sought a suitably strong partner. The RSG Group stands for progress, and as the world’s leading innovation leader in the areas of fitness and lifestyle, it is set to realize an extraordinary concept here in Berlin”, adds Dr. Alexander Koblischek. The renovation work will begin in 2020, with the opening scheduled for 2021.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

WOC Responds to Pope’s Exhortation, Christus Vivit

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Pope Francis’ new post-synodal Apostolic Exhortation, “Christus Vivit” (Christ is Alive), offers only lip service to the movement for women’s equality in the Roman Catholic Church, suggesting no concrete actions to further his own bishops’ call for the inclusion of women in decision-making and leadership roles in the Church.The “urgency of inescapable change,” as the 260 bishops put it at the end of their Synod on young people in October, is nowhere to be found in the Pope’s letter.Pope Francis acknowledges the Church’s “fair share of male authoritarianism,” and suggests the Church should support women’s “legitimate claims” for justice and rights. However, without critical introspection and active dismantling of the patriarchal structures of the Roman Catholic Church and its discriminatory policies, our claims for justice go unheard. If the Pope really wanted the Church to support women’s rights, he would begin by ordaining women.We also reject the weak explanation offered by the Vatican that the Pope couldn’t “cover everything” in a 33,000-word document, in reference to his failure to mention women in decision-making roles in the Church. The bishops recognized, however incompletely, the desire of young people for real change regarding the status of women in the Church, and it is disgraceful that the Pope chose not to further that charge.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Synlogic to Webcast Presentation at the 18th Annual Needham Healthcare Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Synlogic (Nasdaq:SYBX) announced today that Aoife Brennan, M.B., B.Ch., Synlogic’s president and chief executive officer, will provide a corporate update at the 18th Annual Needham Healthcare Conference at 3:30 pm ET on Tuesday, April 9, 2019, in New York City.
A live webcast of the presentation can be accessed under “Event Calendar” in the Investors & Media section of the Company’s website. An archive copy of the webcast will be available on the Synlogic website for approximately 30 days after the event.Synlogic is pioneering the development of a novel class of living medicines, Synthetic Biotic medicines, based on its proprietary drug development platform. Synlogic leverages the tools and principles of synthetic biology to genetically engineer beneficial microbes to perform or deliver critical functions missing or damaged due to disease. Synthetic Biotic medicines are designed to act locally and have a systemic effect to address disease in patients. Synlogic’s two lead programs, SYNB1020 and SYNB1618, are orally administered and target hyperammonemia as a result of liver damage or genetic disease, and phenylketonuria, respectively. Synlogic is also developing SYNB1891 as an intratumorally administered Synthetic Biotic medicine for the treatment of cancer. In addition, the company is leveraging the broad potential of its platform to create additional Synthetic Biotic medicines for the treatment of liver disease, as well as inflammatory and immune disorders, including Synlogic’s collaboration with AbbVie to develop Synthetic Biotic-based treatments for inflammatory bowel disease (IBD). For more information, please visit http://www.synlogictx.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Advaxis, Inc. Announces Proposed Public Offering of Common Stock

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Advaxis, Inc. (Nasdaq: ADXS) (the “Company”), a late-stage biotechnology company focused on the discovery, development and commercialization of immunotherapy products, today announced that it intends to offer and sell in an underwritten public offering shares of its common stock. The offering is subject to market conditions, and there can be no assurance as to whether or when the offering may be completed, or as to the actual size or terms of the offering.
The Company intends to use the net proceeds from this offering to fund its continued research and development initiatives in connection with its product pipeline including, but not limited to,  investment in its ADXS-HOT program in both monotherapy and combination therapy and new cancer types; investment in ongoing clinical research in ADXS-PSA and ADXS-NEO, in combination therapy; and (iii) general corporate purposes.This offering is being made pursuant to an effective shelf registration statement on Form S-3 (No. 333-226988) previously filed with the U.S. Securities and Exchange Commission (the “SEC”) and declared effective by the SEC on August 30, 2018. A preliminary prospectus supplement and accompanying prospectus describing the terms of the proposed offering will be filed with the SEC and will be available on the SEC’s website at http://www.sec.gov. Electronic copies of the preliminary prospectus supplement and prospectus may be obtained, when available, from A.G.P./Alliance Global Partners, 590 Madison Avenue, 36th Floor, New York, NY 10022 or via telephone at 212-624-2060 or via email at prospectus@allianceg.com. The offering may be made only by means of a prospectus supplement and the accompanying prospectus. Before investing in this offering, interested parties should read in their entirety the prospectus supplement and the accompanying prospectus and the other documents that the Company has filed with the SEC that are incorporated by reference in such prospectus supplement and the accompanying prospectus, which provide more information about the Company and such offering.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

NYU Stern Appoints Alumnus Andre Koo as Chair of the School’s Board of Overseers

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

New York University’s Stern School of Business today announced the appointment of alumnus Andre J.L. Koo (MBA ’94), Chairman, Chailease Group, as Chair of the School’s Board of Overseers, effective July 1, 2019. Andre Koo is the first internationally-based business leader to serve in this position.He succeeds Alison Mass (BS ’80, MBA ’81), Global Head of the Financial and Strategic Investors Group in the Investment Banking Division, Goldman, Sachs & Co, who served a three-and-a-half-year term.“Andre brings incredible talents to our School at an auspicious time of rapid innovation that enables us to deliver the most relevant educational offerings of our time,” said Raghu Sundaram, Dean, NYU Stern. “His stellar reputation as a visionary business leader, global ties and appetite for meaningful change will propel us along our path as a school on the move. I’m honored that Andre has accepted this leadership role to work alongside me as Chair of the Board.” “It is a tremendous honor to assume the role of Board Chair and to continue to serve my alma mater, NYU Stern, in which I take great pride,” said Andre Koo. “Today’s business world is ripe with rapid change – which creates unparalleled opportunities – not only here in Stern’s hometown of New York City, but all around the world. I’m inspired by our institution’s potential to transform the future of business and its impact on people’s lives.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

National University System Presents at Education Thought Leader Summit ASU + GSV

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Education experts representing the National University System (NUS), a network of nonprofit education institutions serving over 45,000 PreK to doctoral-level students nationwide, will be presenting at the 10th annual ASU+GSV Summit – a gathering of global leaders in education and innovation – in San Diego from April 8-10. Discussions featuring National University System Chancellor Dr. Michael R. Cunningham and other NUS leadership and invited guests will center on the future of higher education, workforce education initiatives, and social emotional learning through the Sanford Harmony program, all of which are being expanded nationally by the National University System.The National University System, through its affiliate institutions of National University, City University of Seattle, Northcentral University and John F. Kennedy University, is dedicated to defining new academic pathways toward degree completion through cutting-edge solutions that meet the needs of adult learners and enhance workforce readiness. Dr. Cunningham, who served as Dean of the College of Business Administration at San Diego State University prior to joining the National University System in 2013, will share insights on NUS initiatives that are being scaled nationally as part of a wide-ranging commitment to better society. These include:The national and global expansion of the Sanford Programs, inspired by philanthropist T. Denny Sanford – Sanford Harmony, Sanford Inspire, and the Sanford Institute of Philanthropy – which provide solutions for some of society’s greatest challenges in the nonprofit and K-12 sectors and are now reaching more than 6.5 million people.
Workforce Education Solutions, an NUS initiative to support quality, affordable education customized to meet market needs and industry standards, designed to also offer credit for prior learning.
The acquisition and expansion of online personalized learning aimed at lowering the cost of degree offerings. These include proprietary models being developed throughout NUS, including Precision Education and FlexCourse℠, a state-of-the-art learning management system, along with the recent addition of Northcentral University, a leader in online graduate degrees.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bank of Singapore Officially Launches European Wealth Management Subsidiary

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Bank of Singapore, the private banking arm of Southeast Asia’s second largest financial services group OCBC Bank, officially launched its wealth management subsidiary, BOS Wealth Management Europe S.A. (“BOSWM”) that further positions Bank of Singapore to capture opportunities in Europe.This ushers in a new growth phase to its presence in Europe which has the largest population of ultra-high net worth individuals in 2018 worldwide – 35% of the global population – with an expected increase of 24% over the next five years1.
Heading the Luxembourg-headquartered subsidiary is Chief Executive Officer Mr Anthony Adriano Simcic. Ms Liz Bottomley is the General Manager of the UK branch of BOSWM, based in London, reporting to Mr Simcic.BOSWM presently has 30 employees across its Luxembourg and London offices and plans to continue hiring strategically.
On 1 April 2019, BOSWM held the official opening of the business in Luxembourg, officiated by the Finance Minister of Luxembourg Mr Pierre Gramegna. Singapore’s High Commissioner to the UK Ms Foo Chi Hsia graced the opening of BOSWM’s UK branch in London on 2 April 2019.
Mr Samuel Tsien, the Group Executive Officer of Bank of Singapore’s parent company, OCBC Bank, Ching Wei Hong, Chief Operating Officer of OCBC Bank and Chairman of Bank of Singapore, and Bahren Shaari, Chief Executive Officer of Bank of Singapore, as well as 400 guests were present at both events.Commenting on the official launch of BOSWM, Bank of Singapore Chief Executive Officer, Mr Bahren Shaari, said, “This is an important milestone for Bank of Singapore. Europe has always been an integral part of our business. The setting up of BOS Wealth Management Europe in two leading financial hubs further deepens our commitment to serving the ultra-high and high net worth individuals in this region.”
Luxembourg’s Minister of Finance, Mr. Pierre Gramegna, said, “The launch of BOS Wealth Management Europe is an important occasion. It is the first Singapore financial institution to establish a presence in Luxembourg. The fact that Bank of Singapore has chosen to set up its European hub in the Grand Duchy confirms Luxembourg’s role as one of Europe’s leading wealth and asset management centres.” Prior to the set-up of BOSWM, Bank of Singapore had been serving its European clients from its Singapore headquarters and through its parent company OCBC Bank’s London office.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »