Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 17 aprile 2019

Paris: New open house

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

paris open houseParis a due passi dalla Cité Internationale Universitaire, a sud di Parigi. A soli 2 minuti dalla linea RER B, a 20 minuti dall’Arco di Trionfo e a 20 minuti dall’aeroporto di Orly, JO & JOE PARIGI-GENTILLY 89-93 Av P. Vaillant Couturier, 14° arrondissement, è un nuovo luogo d’incontro, aperto a tutti, sia ai cittadini che ai viaggiatori, in un mood che prende vita dall’unione tra ostelli e hotel. Qui puoi goderti un drink, cucinare, condividere esperienze, divertirti, rilassarti… e puoi persino dormire! Riguardo al design di JO & JOE, è stato progettato con il supporto dello studio di architettura e design PENSON, che ha contribuito a rendere l’esperienza del cliente unica e stabilire i valori distintivi del brand. Da JO & JOE Parigi Gentilly, la street art è ovunque all’interno della Open House, grazie al lavoro di 9 artisti locali e internazionali che hanno coperto le pareti con le loro creazioni.
CIBO: un ristorante che offre 140 posti a sedere, un menù vario composto di piatti freschi, semplici e abbondanti, serviti tutto il giorno. Piatti pensati per essere condivisi con gli amici, come la quiche XXL e l’hamburger gourmet. Degustazioni culinarie garantite – assaggiarle è d’obbligo! Il sistema di pagamento senza contanti consente ai clienti di pagare con il proprio cellulare: è così semplice! Piatti a partire da €7.
DRINK: I baristi sono sempre disponibili ad accogliere i clienti per un caffè o un cocktail colorato. Un’importante innovazione: un beer wall dove pagare comodamente usando una carta prepagata.Cheers!Bevande a partire da €3.
DIVERTIMENTO: un programma completo in offerta ogni giorno con concerti, lezioni di yoga, eventi con artisti emergenti, dj set, ecc. Rimanete sintonizzati, la line-up completa arriverà presto su http://www.joandjoe.com!Cos’altro? Un giardino e uno spazio esterno di oltre 400m2!
UN POSTO DOVE DORMIRE: Oh sì – JO & JOE non è solo uno spazio accogliente dove si combinano socialità, esperienze uniche e divertimento – è anche una Open House dove puoi dormire in una stanza privata o condivisa, per una notte o più! Da € 25 a letto.
Hotel JO&JOE Paris Gentilly Whether you are one of our neighbors or just visiting the city, our team will welcome you in our lively and carring property. Come for a coktail, a party, for a meeting with friends or a good night sleep and be ready for an unforgettable experience! JO&JOE is a house open to all, a cool and caring place to live, at the crossroads of a hostel, a hotel and a private rental. Positive, unrestrained, fun and unfussy, JO&JOE is the reflection of its customers: open, connected, curious about everything and in tune with their time. JO&JOE welcomes neighbors and travelers alike. A cool and caring place of life, with a vibrant atmosphere and surprising design.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scoperta una nuova specie di pianta dell’Appennino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Corydalis densiflora subsp. apennina (1)Camerino I ricercatori Fabio Conti e Fabrizio Bartolucci del Centro Ricerche Floristiche dell’Appennino, gestito grazie all’accordo tra l’Università di Camerino ed il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in collaborazione con Luca Bracchetti di UNICAM e Dimitar Uzunov, botanico dell’Università di Cosenza, hanno descritto una nuova pianta: Corydalis densiflora subsp. apennina, dedicata all’Appennino di cui è endemica, ossia che vive solo in quel luogo, ed è presente dalle Marche e Umbria fino alla Calabria, sul Pollino.Lo studio è partito dalla popolazione del Parco del Gran Sasso che costituisce il locus classicus, la località nella quale è stato raccolto il campione d’erbario di riferimento della nuova entità (il cosiddetto typus).Un’altra pianta si aggiunge dunque al già nutrito gruppo di specie descritte dai botanici dell’Università di Camerino, arricchendo l’originalità e la preziosità della flora appenninica. La costituzione del CRFA sulle pendici meridionali del Gran Sasso si è rivelata dunque strategica per gli studi della flora spontanea.Nei giorni scorsi, inoltre, è stato avviato un progetto triennale, finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito dei progetti Prin, che permetterà di conoscere e catalogare le piante endemiche italiane, oltre 1400, un dato che ci rende il terzo Paese più ricco di diversità vegetale dell’area mediterranea. Promosso dall’Università di Pisa, il progetto vede coinvolti anche i ricercatori Unicam Conti e Bartolucci. foto copyright università Camerino)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Terapie del futuro, la svolta è adesso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Milano 17 aprile, alle 18:00, presso la Sala Buzzati – Fondazione Corriere della Sera, si terrà “Terapie del futuro, la svolta è adesso. Il Valore della ricerca al servizio dei pazienti e dell’economia del Paese: da sempre responsabilità e impegno di Fondazione Telethon e dei suoi Partner”: questo il titolo dell’incontro sull’impegno di Fondazione Telethon e dei suoi partner, un appuntamento per confrontarsi sull’importanza e sul valore del concetto di responsabilità sociale e su come possa rappresentare un modello virtuoso per lo sviluppo dell’intero Paese.A moderare la tavola rotonda sarà Massimo Fracaro, responsabile de L’Economia del Corriere della Sera: interverranno Francesca Pasinelli, Direttore Generale di Fondazione Telethon, Luigi Naldini, Direttore dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica (SR-Tiget), Andrea Munari, Amministratore Delegato di BNL e Responsabile del Gruppo BNP Paribas in Italia, e Michele Pontecorvo, Vicepresidente Ferrarelle SpA. Alla tavola rotonda è stata invitata Giulia Grillo, Ministro della Salute.Gli investimenti in ricerca rappresentano un modo indispensabile per avere ricadute positive sul fronte dello sviluppo economico e rivestono un valore strategico e un’importanza vitale per la crescita complessiva del Paese. In questo senso l’Italia ha tutte le caratteristiche per rappresentare un punto di eccellenza e qualità nello scenario internazionale della ricerca, pur restando necessario mettere a fattor comune i modelli virtuosi. Il supporto costante e la partecipazione attiva dei donatori e delle aziende partner rappresentano dunque in questo senso la linfa fondamentale per alimentare una ricerca scientifica di eccellenza messa al servizio dello sviluppo e del progresso a trecentosessanta gradi del “Sistema Paese”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riforma Madia: soppressione corpo forestale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

La legittimità della soppressione del Corpo Forestale dello Stato (CFS) e l’assorbimento del suo personale nell’Arma dei Carabinieri, riforma voluta nel 2016 dal Governo in base alla legge delega Madia, sarà discussa domani, martedì 16 aprile, davanti alla Corte Costituzionale. Sono tre i tribunali amministrativi che, a seguito dei ricorsi di oltre 3.200 membri dell’ex Corpo Forestale dello Stato, si sono rivolti alla Consulta per valutare se la soppressione del Corpo e la mutazione di status giuridico, da civile a militare, subita dai suoi dipendenti sia legittima.
“I TAR – spiega l’avvocato beneventano Egidio Lizza che interverrà nella discussione dinanzi alla Consulta in difesa del personale ex CFS – hanno considerato la riforma contraria alla ‘liberta’ di autodeterminazione’ degli appartenenti al Corpo Forestale dello Stato, in mancanza della possibilità di esercitare una scelta pienamente libera e volontaria di divenire personale militare. I giudici dubitano, altresì, della razionalità della riforma che cancella un Corpo ad alta specializzazione per indimostrate esigenze di bilancio. La critica è ancor più severa quando focalizza l’attenzione sul fatto che il disciolto Corpo Forestale dello Stato è sempre stato riconosciuto quale capace tutore del bene ambiente, che è uno dei beni primari del nostro Paese”.La Corte Costituzionale dovrà valutare anche se il Parlamento, nel delegare la riforma al Governo, non sia intervenuto in modo troppo indefinito e generico, e se la scelta del Governo di militarizzare un Corpo di Polizia ad ordinamento civile, sia in contrasto con la tradizione e l’evoluzione giuridica del nostro ordinamento.
In attesa della decisione della Consulta, le migliaia di cause introdotte sull’intero territorio nazionale sono state sospese, potendo la decisione dei giudici costituzionali sovvertire le sorti del Corpo Forestale dello Stato e del suo personale, decise probabilmente in modo poco ponderato.
“L’obiettivo che auspichiamo – conclude l’avvocato Lizza – e su cui peraltro convergono diversi progetti di legge già presentati in Parlamento, è la ricomposizione delle funzioni appartenute al CFS all’interno di una struttura civile del comparto sicurezza, ricreando quelle sinergie indefettibili per tutelare l’ambiente e storicamente assicurate dal CFS con grande efficacia”.
Bisogna infine ricordare che la legittimità della soppressione del CFS e l’assorbimento del suo personale nell’Arma dei Carabinieri, sarà ora oggetto di valutazione anche da parte del Comitato europeo dei Diritti sociali, organo del Consiglio d’Europa che sovraintende al rispetto dei diritti sociali e dei lavoratori da parte degli Stati europei, cui si sono egualmente rivolti i dipendenti del CFS per verificare se la riforma subita possa ritenersi conforme all’articolo 1 della Carta sociale europea, che garantisce ad ognuno il diritto a svolgere un lavoro liberamente scelto.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vene varicose: Ne soffre il 40% delle italiane

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Fastidioso inestetismo ma anche “spia” che può nascondere problemi di salute seri. Sono le vene varicose, una patologia che interessa oltre il 40% delle donne italiane, in particolare dopo i 50 anni. Ma non è solo un problema femminile, in Italia ne soffre anche un uomo su quattro. E in estate il problema si aggrava: gonfiori e arrossamenti – oltre al senso di pesantezza dovuto al caldo – fanno aumentare in questo periodo dell’anno le richieste di interventi di scleroterapia, per migliorare non solo la salute ma anche l’aspetto delle gambe, più esposte in estate. “Si stima che in tutto il mondo in una sola giornata oltre 9 milioni di persone si sottopongano a questo trattamento – afferma il Dott. Paolo Casoni, Vice Presidente dell’Associazione Flebologica Italiana (AFI) e direttore del Dipartimento del Centro Ippocrate – Vein Clinic di Parma -. Solo nel mio centro specializzato ne eseguiamo oltre 6.000 ogni anno. L’inizio della bella stagione è uno dei periodi migliori, in cui si concentrano le maggiori richieste e proprio in queste settimane stiamo assistendo a un aumento di pazienti”. “L’intervento – continua Casoni – consiste nell’ iniezione di farmaci che determinano una lesione dell’endotelio, le ‘piastrelle’ che rivestono le pareti della vena. Questo causa l’ostruzione dei capillari e la loro rimozione. Un piccolo intervento ben tollerato ma che può presentare alcune controindicazioni. Il passaggio del farmaco può determinare infatti infiammazioni, dolore, piccoli trombi o noduli visibili sulla pelle, che beneficiano dell’applicazione di pomate a base di sostanze naturali come escina, meliloto, centella asiatica e soprattutto eparina. Oltre alle pomate, oggi è disponibile il primo patch, frutto della ricerca italiana, da applicare sulla pelle, farlo aderire per circa 10 ore e permettere una più rapida guarigione”. “Una tecnologia di rilascio innovativa sperimentata in uno studio condotto nel nostro centro di Parma – spiega ancora il dr. Casoni –. I ricercatori, infatti, hanno evidenziato la superiorità dell’azione del prodotto rilasciato attraverso il cerotto rispetto a quella ottenuta con la sola pomata. Le persone sottoposte a scleroterapia sono state trattate con lo speciale cerotto a base di prodotti naturali: escina, meliloto e centella asiatica con Glycacid Eco. L’innovativo prodotto biotecnologico di origine vegetale ad azione eparino-simile, può contribuire a ridurre la formazione di ematomi dovuti a traumi, interventi estetici o a disordini circolatori venosi. Grazie a questa tecnica di somministrazione le sostanze riescono più efficacemente a superare la barriera cutanea e la loro azione risulta quindi di maggiore impatto”. Lo dimostra lo studio prossimo alla pubblicazione su Veins, la rivista dell’associazione Flebologica Italiana. “La ricerca ha evidenziato chiaramente come Venoplant Patch sia in grado di far riassorbire tutti i piccoli trombi che si possono manifestare dopo la scleroterapia – conclude il dott. Casoni, coordinatore dello studio -. In particolare, il nostro obiettivo era valutare la riduzione dello stato infiammatorio e l’aumento della permeabilità del tessuto connettivo. Entrambi i risultati sono stati raggiunti. In particolare il formato cerotto adesivo è risultato più comodo rispetto allo stesso prodotto in crema gel. E’ infatti sufficiente tenerlo applicato nella zona interessata per 10 ore, ad esempio durante la notte. Si tratta quindi di una nuova opportunità per tutti i pazienti che nel giro di 10 giorni possono risolvere le problematiche di infiammazione, edema e inestetismi causati dall’intervento”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Governo: Non ci sarà l’aumento dell’Iva, racconta Di Maio. Credibile? No.

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Non ci sarà alcun aumento dell’Iva, neanche nei prossimi anni, racconta il vicepremier e ministro, Luigi Di Maio.Credibile? No.Vediamo.
A parte le conversioni a U del vicepremier, che abbiamo registrato, ad esempio, dal NO all’euro e, quindi, NO alla Ue, posizioni sulle quali il M5S ha preso i voti, al SI all’euro e, quindi, SI alla Ue dopo che si sono seduti comodamente sulle poltrone governative, abbiamo voluto leggere cosa dice il Documento di Programmazione Economica e Finanziaria (Def), approvato pochi giorni fa dal governo.Ebbene, a pagina 5 del Def c’è scritto che si prevede un “aumento delle aliquote IVA a gennaio 2020 e a gennaio 2021, nonché un lieve rialzo delle accise sui carburanti a gennaio 2020.”
Parimenti nella legge di Bilancio 2019, approvato dal Governo, a pag.39, sono previsti gli aumenti dell’Iva.Riassumendo:
1. Di Maio racconta che non ci sarà l’aumento dell’Iva.
2. La legge di Bilancio 2019, approvata da Di Maio, prevede aumenti dell’Iva.
3. Il Def, approvato da Di Maio, prevede aumenti dell’Iva.Quindi, Di Maio racconta bufale.
E il popolo continua a crederci. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Attacchi alle minoranze in India

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

“E’ un fenomeno che ha luogo su una scala talmente vasta da far paura». È quanto afferma ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Theodore Mascarenhas, vescovo ausiliare di Ranchi e segretario generale della Conferenza episcopale indiana.Nel Paese asiatico, l’11 aprile scorso si sono aperte le consultazioni generali che si terranno fino al prossimo 19 maggio. Il partito nazionalista di Narendra Modi, il Bharatiya Janata Party è alla ricerca di un secondo mandato, possibilità che preoccupa non poco i cristiani e le altre minoranze dal momento che da quando il BJP è al potere le violenze ai danni dei non indù si sono moltiplicate. L’ultimo grave episodio è l’attacco del 26 marzo scorso a Chinnasalem, nello Stato del Tamil Nadu, dove 200 fondamentalisti indù hanno attaccato una scuola cattolica e aggredito le suore che la gestivano.«Ho parlato con le religiose nei giorni scorsi – afferma il presule – e hanno riferito che alcuni dei responsabili sono stati arrestati. Ma il problema non sono le reazioni all’attacco, bensì il fatto che simili incidenti possano anche solo verificarsi in una società civilizzata».Monsignor Mascarenhas esprime infatti la propria preoccupazione non soltanto per la presenza di gruppi che promuovono l’odio contro le minoranze, ma per il forte sostegno di cui essi godono. «Questi gruppi non vengono fermati, né sui social media né nella vita reale». Anzi, «sembrano ricevere privilegi politici, e persino l’autorizzazione da parte della leadership. Ed è questo il problema più grave: anziché fermarli i leader politici li stanno incoraggiando».Monsignor Mascarenhas è convinto che l’opera della Chiesa al fianco degli ultimi sia una delle motivazioni dietro gli attacchi. «Come afferma un proverbio locale, si tirano sassi soltanto all’albero che porta frutti. Ed io ritengo che una delle ragioni per cui i fondamentalisti sono contro di noi sia il nostro lavoro a sostegno dei poveri».L’aumento delle violenze, non impedisce tuttavia alla Chiesa di portare avanti la propria missione. «Ho chiesto alle suore recentemente attaccate se avessero paura e mi hanno risposto di non essere spaventate e di voler continuare a gestire la loro scuola. E così tutti noi continueremo a servire i più poveri dei poveri. Sappiamo che questo ci causerà gravi difficoltà, che ci porterà persecuzioni, e avversità, ma seguiteremo a fare il nostro lavoro per i poveri, per Dio e per Gesù».

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Un terreno ricco di sostanza organica drena meglio l’acqua

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

E aumenta la sicurezza idrogeologica. Per questo, l’utilizzo dei fertilizzanti naturali è una scelta virtuosa non solo in termini di qualità e biodiversità, ma come importante tassello per incrementare, assieme alle nuove infrastrutture idriche di cui si stanno aprendo i cantieri, la resilienza del territorio alle conseguenze dei cambiamenti climatici. In Italia va superata cultura dell’emergenza, che costa mediamente 7 miliardi all’anno in ristoro dei danni; basti pensare che, nel solo 2017, sono state 11 le Regioni, che hanno chiesto lo stato di calamità naturale.” A sottolinearlo, indicando una nuova frontiera di collaborazione fra Consorzi di bonifica e mondo agricolo, è Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI), intervenuto alla giornata sull’economia circolare organizzata da Coldiretti nel veneziano.“Il costante miglioramento delle pratiche agronomiche e dell’efficienza irrigua sono obbiettivi, che concorrono non solo all’affermazione del “made in Italy” agroalimentare, ma alla valorizzazione del territorio nel suo complesso – prosegue il Presidente di ANBI – Vanno abbandonati definitivamente alcuni pregiudizi sull’utilizzo della risorsa idrica in agricoltura, affermando il principio che l’acqua nei campi si usa, non si consuma. E’ una battaglia prioritariamente culturale da vincere nella società, ma anche nei confronti degli indirizzi emergenti nell’Unione Europea. Lo affermeremo anche al prossimo salone Macfrut di Rimini con l’allestimento di un’area dimostrativa, sperimentale. Obbiettivi economici, ambientali e sociali devono convivere per una migliore qualità della vita.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori neuroendocrini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

I tumori neuroendocrini (NET) interessano un ampio numero di organi, dal polmone, ai bronchi, all’intestino, al retto, all’appendice fino al pancreas. Nel nostro Paese, l’incidenza di questi tumori rari si aggira intorno ai 4 casi per 100.000 abitanti, con la tendenza a crescere all’avanzare dell’età e in netta crescita rispetto al passato. Tra tutti, i NET del pancreas rappresentano il 22% e, dopo i NET dell’intestino (25%), sono i tumori più frequenti del tratto gastro-entero-pancreatico. La maggior parte dei NET del tratto digestivo è asintomatica e i tumori del pancreas spesso si presentano in metastasi già alla diagnosi, con tassi di sopravvivenza a 5 anni inferiori al 50%. In tal caso, questi tumori possono essere scoperti casualmente nel corso di altre analisi.È dunque indispensabile proseguire nella ricerca di nuovi ed efficaci trattamenti, come quelli presentati e discussi nella Tavola rotonda “La teragnostica come medicina di precisione nel management dei NET” di sabato 13 aprile al PalaCongressi di Rimini, durante il XIV Congresso Nazionale di Medicina Nucleare.
Proprio riguardo ai tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici (GEP-NET) è stata annunciata nel corso dell’evento l’approvazione da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) di Lutathera®, un nuovo radiofarmaco messo a punto da Advanced Accelerator Applications (AAA) indicato nel trattamento dei GEP-NET ben differenziati, progressivi, non asportabili o metastatici, positivi ai recettori per la somatostatina. Dai risultati degli studi clinici in cui è stato testato, Lutathera® è in grado di ridurre il rischio di progressione della malattia e decesso, mantenendo un buon profilo di sicurezza per il paziente.Il farmaco aveva già ricevuto il via libera dalla Commissione Europea e, da tempo, era atteso nel nostro paese, non soltanto dai medici ma anche dai pazienti. Dall’AIFA ha anche ricevuto il bollino di ‘massima innovatività’, a conferma del ruolo ricoperto nel colmare un vuoto terapeutico evidente.
La tavola rotonda ha sottolineato all’importanza di diagnosi mirate e terapie personalizzate per i pazienti colpiti da tumori neuroendocrini e quali percorsi clinici multidisciplinari avviare contro i tumori rari. “Si tratta di una delle armi a disposizione per il management terapeutico dei tumori neuroendocrini avanzati” – spiega il dott. Piero Ferolla, coordinatore del Comitato Scientifico Nazionale dell’AI.NET – “Dopo un’accurata valutazione multidisciplinare, che coinvolga tutti gli specialisti che si occupano di tumori neuroendocrini, la scelta dell’approccio terapeutico va individualizzato nel singolo paziente, sulla base delle caratteristiche individuali e di quelle del tumore. Spesso sono possibili nel tempo differenti approcci terapeutici in sequenza, in grado di consentire il controllo della malattia ed una buona qualità di vita anche per molti anni”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Casa.it avvia un progetto con l’Università Cattolica del Sacro Cuore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Casa.it – il sito e l’app di riferimento per chi cerca casa e per i professionisti del Real Estate – ha aperto i suoi uffici a 5 studenti del corso di laurea in Psicologia per le Organizzazioni: risorse umane, marketing e comunicazione dell’Università Cattolica, per un progetto di affiancamento in azienda.Il progetto è volto a promuovere un percorso a contatto con le realtà lavorative, e si svolge nell’ambito delle “Esperienze Professionalizzanti”, che nascono per offrire agli studenti l’opportunità di un’esperienza sul campo che vada oltre la semplice formazione.Nello specifico, Casa.it ha intrapreso con i brillanti studenti selezionati un percorso di ricerca qualitativa, commissionato dal dipartimento Marketing e Formazione Sales di Casa.it, con l’obiettivo di analizzare il business degli affitti tra i clienti del portale.
A partire dal brief fornito da Casa.it, il gruppo di studenti ha elaborato una struttura e una metodologia di lavoro, e ha stilato un questionario da sottoporre agli agenti immobiliari. Una volta che Casa.it avrà valutato e approvato la metodologia scelta dagli studenti, avrà il compito di coordinare gli incontri dedicati alle interviste e alla somministrazione del questionario. I dati raccolti saranno elaborati e analizzati dal gruppo di lavoro, e i risultati finali della ricerca verranno condivisi con Casa.it.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DCT Abu Dhabi e EXPO2020 Dubai firmano un memorandum d’intesa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Dipartimento Cultura e Turismo – Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi) ha firmato un Memorandum d’Intesa con Expo2020 Dubai per contribuire a rafforzare i legami tra le due istituzioni.
L’accordo è stato firmato lo scorso 26 marzo da Ali Hassan Al Shaiba, Acting Executive Director of Marketing and Communication Sector di DCT Abu Dhabi, e Najeeb Mohammed Al-Ali, Executive Director del Dubai Expo 2020 Bureau.A partire da ottobre del prossimo anno e per la durata di 173 giorni, Expo2020 sarà la prima Esposizione Universale che si svolgerà nella regione che comprende Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (MEASA). L’evento coinvolgerà 190 Paesi e milioni di visitatori verso gli Emirati Arabi Uniti per vivere il meglio di tecnologia, architettura, cucina, intrattenimento, cultura e molto altro ancora.Il Memorandum ha l’obiettivo di coordinare il lavoro di DCT Abu Dhabi e Dubai Expo2020 Bureau in diversi settori per creare delle opportunità, compresa la promozione dell’Expo e la condivisione delle proprie competenze.“L’Expo2020 Dubai è un evento globale senza precedenti sia per gli EAU che per il mondo arabo ed è di vitale importanza che tutte le istituzioni degli EAU lavorino insieme”, afferma Al Shaiba. “Questo accordo tra il DCT Abu Dhabi ed Expo2020 è una chiara dimostrazione del nostro impegno nel promuovere Abu Dhabi sulla scena mondiale e sostenere la Visione Economica 2030 di Abu Dhabi, progettata per sostenere il percorso di sviluppo del nostro Emirato.””L’esperienza e la conoscenza di questo Memorandum ci consentiranno di lavorare all’unisono con i nostri partner dell’Expo, così come con le altre istituzioni interessate, offrendoci l’opportunità di mostrare come Abu Dhabi sia una destinazione straordinaria su scala globale.”Questo Memorandum è considerato un modo per rafforzare e sviluppare le relazioni tra le due parti, assicurando al tempo stesso che tutte le istituzioni nazionali siano pronte e preparate ad ospitare l’Expo. Inoltre, definisce una serie di punti chiave su cui le due istituzioni lavoreranno insieme, tra le quali ricerca e analisi; marketing, comunicazione e PR; meeting, incentive, conferenze, eventi (MICE) e biglietteria; arruolamento di volontari; contenuti formativi. Le due istituzioni formeranno inoltre un gruppo di lavoro congiunto e un comitato direttivo per gestire e organizzare il proprio lavoro e coordinarsi con le altre organizzazioni rilevanti. Najeeb Mohammed Al-Ali, Executive Director, Dubai Expo2020 Bureau, ha aggiunto: “L’Expo2020 Dubai non è soltanto una celebrazione unica ed irripetibile, ma anche un’opportunità per il mondo di entrare a far parte della ricca cultura e della calda ospitalità degli Emirati Arabi Uniti. Questo Memorandum incarna il tema dell’Expo2020 ‘Connecting Minds, Creating the Future’ e aiuterà la nostra nazione ad accogliere 190 Paesi nel più grande evento mai organizzato nel mondo arabo.”

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Unesco dedica il primo numero del 2019 alle lingue indigene

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Nel febbraio 2019 l’Associazione Mondiale per l’Esperanto si congratula con L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (Unesco) per la crescente attenzione verso i temi della diversità linguistica, sottolineando allo stesso tempo l’esigenza di un maggior impegno e un più largo dibattito su giustizia e uguaglianza linguistica. Il primo numero del Corriere dell’Unesco, disponibile online nelle sei lingue ufficiali dell’organizzazione (inglese, francese, spagnolo, arabo, russo e cinese) e in portoghese e in esperanto (come da contratto), contribuisce in modo significativo a portare l’attenzione del pubblico internazionale circa le lingue delle popolazioni indigene. La rivista è scaricabile dal sito dell’Unesco(https://unesdoc.unesco.org/ark:/48223/pf0000366654_epo) e dal sito web del Corriere (http://kuriero.esperas.info).
Questo numero è un prezioso complemento all’opera pubblicata nel 2018 dall’UNESCO e dalla Cambridge University Press, intitolata “Conoscenze indigene per la valutazione del cambiamento climatico e l’adattamento ad esso”, che mette in evidenza l’essenza del sapere indigeno di fronte alle nuove sfide globali. Per le popolazioni indigene, la lingua non è solo un marchio di identità e appartenenza al gruppo, ma anche un mezzo di trasmissione dei valori. Si tratta di un intreccio di conoscenze essenziali per la sopravvivenza delle persone di un particolare territorio.L’Associazione Mondiale per l’Esperanto, la cui sezione italiana è la Federazione Esperantista Italiana (www.esperanto.it), da oltre 60 anni lavora con le Nazioni Unite (ONU) in molti settori, tra cui quello della Cultura e promuove l’impegno multilaterale del movimento esperantista per un mondo più pacifico, giusto e sostenibile.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Docenti precari, aggiornamento delle GaE

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

A fine mese si aprirà la “finestra” delle graduatorie dove al momento sono collocati 35.878 docenti abilitati. L’inserimento continua ad essere precluso a decine di migliaia di abilitati, mentre la posizione di 50 mila diplomati magistrale rimane in bilico. Secondo Marcello Pacifico, presidente Anief, presentare istanza al Tribunale amministrativo è lecito, sia per i tanti che sono stati inseriti con riserva sia per coloro che non hanno mai presentato domanda di inserimento. Il sindacato fornirà precise istruzioni nei prossimi giorni, aprendo le pre-adesioni alla più grande vertenza giudiziaria della storia della scuola italiana in attesa del decreto vero e proprio Le Graduatorie ad esaurimento saranno aggiornate per il triennio 2019/21 nel periodo che va tra le fine di aprile e la seconda metà di maggio. L’aggiornamento, sottolinea Orizzonte Scuola, riguarderà esclusivamente i docenti già inseriti, anche con riserva, nelle graduatorie ad esaurimento: è altissimo il numero di docenti, in possesso di ufficiale abilitazione all’insegnamento, che attendeva invece questo momento, da ben cinque anni, e che adesso, stando alle norme in via di pubblicazione, dovrebbe continuare a rimanervi ingiustamente fuori. Sono coinvolti nelle GaE, in un modo o nell’altro, più di 150 mila insegnanti abilitati e sfruttati dallo Stato: sono i precari che, in attesa dell’esito del reclamo collettivo presentato dall’Anief al Consiglio d’Europa, chiederanno ai giudici una lettura euro-orientata della norma nazionale o ancora alla Corte di Giustizia Europea una pronuncia sulla ingiusta legge italiana che, lontanissima dal diritto transnazionale ed in particolare dall’applicazione della clausola 5 della Direttiva 70/99 UE, li continua ad escludere dal doppio canale di reclutamento. “Siamo pronti a chiedere – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – anche il rinnovo per i tanti maestri con diploma magistrale con contratti in scadenza al 30 giugno. Alla fine, se non sarà raggiunto quello che per noi è il bene della vita, citeremo lo Stato italiano in giudizio per risarcimenti tali che quelli conferiti ai medici per le borse di studio per violazione delle norme comunitarie saranno pallidi ricordi”. “Le stesse richieste risarcitorie saranno avanzate dai precari non abilitati con 36 mesi di servizio, inseriti in terza fascia d’istituto, se non verrà istituito per loro un percorso abilitante e concesso anche per loro l’inserimento in GaE. Il Miur non può pretendere di selezionare migliaia di insegnanti a loro spese e poi far finta che non esistano, lasciando, peraltro, le cattedre sguarnite”, conclude il sindacalista.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Precari con oltre 36 mesi di servizio, basta prese in giro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Ogni giorno un contentino, quasi un’elemosina per cercare di placare gli animi di chi continua a essere sfruttato dallo Stato, ma porta avanti le nostre scuole. Dopo la super valutazione del servizio fra i titoli, forse niente pre-selettiva e aumento della quota finale riservata di accesso alle graduatorie di merito. Per Pacifico (Anief) la soluzione è semplice: o si stabilizzano o si abilitano e si inseriscono nelle GaE all’atto dell’aggiornamento, senza tante più chiacchere, sempre che il loro servizio sia ritenuto indispensabile come lo è nei fatti. Ancora novità per i precari storici e nuove polemiche dopo le delusioni: il Miur sarebbe intenzionato a esonerarli dalla prova pre-selettiva dei futuri concorsi, aumentando, peraltro, l’attuale quota del 10%. Marcello Pacifico (Anief): sulla reiterazione gratuita delle supplenze annuali, in presenza di posti vacanti, il Miur pensa di ‘salvarsi in calcio d’angolo’ facilitando l’accesso ai concorsi che però non ha alcuna conseguenza sulle effettive immissioni in ruolo né sulle attuali supplenze. Queste disposizioni non basteranno ad evitare le procedure d’infrazione della norma comunitaria e di contenzioso nei tribunali del lavoro per le misure risarcitorie da applicare a decine di migliaia di precari vessati e mai assunti a tempo indeterminato. Descrivendo gli esiti dell’incontro svolto al ministero dell’Istruzione tra il ministro Marco Bussetti, il sottosegretario Salvatore Giuliano e i parlamentari di Lega e M5S delle Commissioni VII di Camera e Senato, l’amministrazione ha spiegato che sulle procedure selettive per assegnare “70.000 cattedre nei vari ordini di scuola che si sommano a quelli già avviati in questi mesi” è “previsto un nuovo incontro per mettere a punto ulteriori misure sul reclutamento, in particolare l’eliminazione della prova preselettiva e l’aumento della quota di riserva per i docenti di III fascia che avranno maturato più di 36 mesi di servizio alla data del prossimo concorso per la scuola secondaria”. La rivista specializzata Orizzonte Scuola ricorda quali sono le misure finora previste per partecipare al concorso: no 24 CFU nelle discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche; riserva 10% posti (ed è su questo che si vuole intervenire); supervalutazione del servizio, ai titoli verrà attribuito un punteggio pari al 40% di quello complessivo (comprensivo dunque degli esiti delle prove). Tra i titoli, inoltre, il 50% del punteggio va attribuito al servizio prestato presso le scuole del sistema nazionale di istruzione. Sia la riserva dei posti che l’esenzione dai 24 CFU sono previsti “in prima applicazione”, ossia per il primo dei concorsi indetti sulla base del Decreto Legislativo n. 59/2017 come modificato dalla Legge di Bilancio 2019. Infine, si ricorda che tutti gli altri partecipanti al concorso (abilitati, laureati con 24 CFU, ITP, specializzati su sostegno) dovranno svolgere la prova preselettiva, computer based, qualora a livello regionale e per ciascuna procedura il numero dei candidati sia superiore a tre volte il numero dei posti messi a concorso.
“L’esclusione dei docenti della secondaria dai test preselettivi e il possibile incremento della percentuale di posti riservati – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – rappresenta un timido segnale di avvicinamento del reclutamento italiano al diritto comunitario. Per una completa applicazione della clausola 5 della Direttiva 70/99 UE, infatti sono di ben altro spessore le disposizioni normative che attendiamo. Non pensiamo che la Commissione Europea, chiamata se vi sono i presupposti per comminare all’Italia una sanzione, possa giudicare esauriente le piccole aperture del Miur sull’accesso ai concorsi”. “Anche perché – continua il sindacalista autonomo –, mentre il numero di supplenti annuali ha superato quota 120 mila, questi docenti dovranno comunque subire l’ennesima valutazione su abilità e competenze, mentre da Bruxelles l’indicazione è quella dell’immissione in ruolo automatica. La quale può tranquillamente attuarsi con l’inserimento dei docenti abilitati nelle GaE, dove chi ha maggiore servizio, quindi tutti quelli con oltre 36 mesi, verrà collocato nelle posizioni più favorevoli per essere assunto. Ecco perché Anief conferma l’adesione allo sciopero generale del 17 maggio prossimo e la presenza in piazza, durante il quale si contesterà anche il processo in atto di approvazione della regionalizzazione, del comparto scolastico, e la mancanza di risorse utili al rinnovo del contratto di categoria, scaduto già da quasi quattro mesi”, conclude Pacifico. Il giovane sindacato rammenta come la Corte di Giustizia Europea, attraverso la decima Sezione Corte, pochi mesi fa ha emesso la sentenza C-331/17 Sciotto, che richiamando “la clausola 5 dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, concluso il 18 marzo 1999, che figura in allegato alla direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999, relativa all’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato”, ha ribadito che gli stati membri non possano osteggiare tale indicazione e nemmeno discriminare determinate categorie di dipendenti. Anief conferma le preadesioni all’impugnazione gratuita del personale di ruolo interessato ad ottenere dalle due alle dodici mensilità di risarcimento in caso di pronuncia conforme della Corte di giustizia e di superamento delle sentenze della Corte suprema italiana: per aderire basta andare sul Portale Anief. Parallelamente, il giovane sindacato continua la sua battaglia giudiziaria per l’immissione in ruolo e il risarcimento danni per chi ha svolto almeno 36 mesi di supplenze su posto vacante e disponibile, per chi è ancora precario: anche in questo caso, gli interessati possono consultare la sezione apposita del portale Anief. “Il ministro Bussetti deve fare una cosa semplice per risolvere il problema dei precari storici: bandire nuovi corsi aperti abilitanti e riaprire le graduatorie ad esaurimento annualmente a tutto il personale abilitato”, conclude Pacifico. Poi se riuscisse veramente a convincere il Mef ad adeguare l’organico di fatto a quello di diritto, incluso su posti di sostegno, potrebbe, persino, attuare una piano straordinario di stabilizzazione di tutti i precari.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europee: Combattiamo insieme per difesa vita e famiglia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

“Ringrazio Giorgia Meloni e partecipo con grande affetto a questo importante momento di Fratelli d’Italia nell’ottica delle elezioni europee. Voglio mandarvi questo messaggio: stiamo uniti e combattiamo insieme per sostenere i grandi valori della vita, della famiglia e della libertà educativa. Qualche giorno fa, in Parlamento c’è stata una proposta di Fratelli d’Italia che tentava di dare una risposta parlamentare a tutti o a molti aspetti a noi cari. Da parte della maggioranza è arrivato uno stop, un voto negativo e la cosa ci amareggia e ci dispiace molto ma questo non è altro che la condizione attuale di un governo che ci rappresenta solo in parte”.Lo ha detto il presidente del Family Day, Massimo Gandolfini, in un video messaggio inviato a Giorgia Meloni per la conferenza programmatica di Fratelli d’Italia in corso al Lingotto di Torino.“È per questo che anche le elezioni europee hanno una grande valore e spero che queste istanze antropologiche e morali, alle quali noi crediamo fermamente e per le quali sappiamo bene che l’intera tradizione e storia di Fratelli d’Italia è perfettamente concorde, possano riuscire vincenti, in maniera che finalmente si possa dare vita ad una coalizione di governo, di maggioranza, che rispetti questi temi fondanti della società”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Francesco Alberoni: Una candidatura doverosa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

“Ho accettato l’invito di Giorgia Meloni perché ho paura per la democrazia in Italia che è in pericolo e va difesa, e mi ribello al regime che c’è al governo. Inoltre ho accettato volentieri di candidarmi con Fdi perché ha un leader giovane e donna”.Cosi il prof. Francesco Alberoni, scrittore, sociologo e giornalista, candidato per Fdi alle elezioni europee nel collegio Nord-Ovest, intervenendo dal palco della Conferenza programmatica di Fratelli d’Italia “In Europa per cambiare tutto” che si sta svolgendo a Torino.“Non mi sono mai fidato del M5s, nato dal genio visionario di Casaleggio, sebbene lo abbia sempre studiato. A destare la mia preoccupazione è il fatto che le decisioni vengano prese da un numero ristretto di persone. Noi vogliamo portare in alto la bandiera della democrazia in questa Europa che schiaccia gli altri popoli come in Africa” – ha concluso Alberoni.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Abizaid Steps Down from RPM Board Following Confirmation as U.S. Ambassador to Saudi Arabia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

RPM International Inc. (NYSE: RPM) today announced that retired U.S. Army Gen. John P. Abizaid has stepped down from his position on the RPM board of directors following his confirmation this week as the U.S. ambassador to Saudi Arabia. “Obviously, John’s new role as ambassador is of significant national and international importance and will require 100 percent of his focus, which necessitated that he resign from our board. During his time as a director, he brought a unique perspective to RPM, particularly in the areas of strategy, operations, international affairs and leadership development,” stated Frank C. Sullivan, chairman and CEO of RPM. “We’re grateful to have benefitted from John’s tremendous expertise and sage counsel during his decade of service to RPM and wish him success in his new role.” Abizaid was elected to the RPM board of directors in 2008 after a distinguished military career during which he rose from an infantry platoon leader to become a four-star general and the longest-serving commander of U.S. Central Command. The highly decorated officer led assignments ranging from infantry combat to delicate international negotiations. After retiring from the U.S. Army in 2007, he served as senior partner of JPA Partners LLC, a Nevada-based strategic and analytic consulting firm.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Clubspeed Acquired by Nadavon Capital Partners

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Nadavon Capital Partners has increased its investment in Clubspeed, the leading global software solution for go karting tracks, race tracks, trampoline parks, and family entertainment centers, where it will acquire a majority stake. Nadavon’s Chief Executive Officer Romir Bosu will serve as Clubspeed’s CEO.Clubspeed was the first to develop software serving a variety of family entertainment centers, offering an innovative gamification and automated marketing solution that drives increased sales with their customers. It has since expanded to serve adjacent businesses within the industry, helping business owners manage their operations more efficiently. Clubspeed’s online booking engine, secure payments, mobile app, jump tracker and customer management tools are examples of why it’s the leader in the industry.Nadavon Capital Partners originally invested in Clubspeed in April 2017, and an opportunity recently arose to increase that investment. “Clubspeed is a thriving business with a solid foundation, and a great company with global reach,” says Bosu. “It made sense to invest more now, as we continue to add new customers and expand in the family entertainment industry.” “I’ve spent 14 years building this company one customer at a time,” says Eric Novakovich, founder of Clubspeed, who will be taking over the role of Chief Strategy Officer. “Romir has a successful track record of growing and scaling software companies, most recently with Compushare and Paylease, and he provides expertise that will launch the next chapter of our growth plan.” Bringing in his competence to take the lead of Clubspeed’s business strategy, Bosu’s focus will be to continue developing the company’s venue management products to deliver value to customers, with a clear vision to scale and expand in existing and new markets around the world.He continues, “Clubspeed’s mission has always been to deliver innovation to customers to help grow their businesses, and I am excited for the opportunity to play a larger role in that innovation.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ferns N Petals Opens up a New Gift Shop in Abu Dhabi – A Customer Friendly Move

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Ferns N Petals, World’s largest florist chain and leading online gifting portal with its delivery services across UAE, India and 70 more countries, has recently opened a new retail outlet in Abu Dhabi on 1st April. This move is in line with company’s expansion strategy in the UAE. With the new retail gift shop in Abu Dhabi, customers can now see the products physically and also get them custom made as per their choice. It will also give them the immediate satisfaction of taking items home with them.The Company has also started fixed time delivery, two-hour delivery, midnight delivery, and morning delivery services in Abu Dhabi on most of the gifts and other products, such as flowers, cakes, plants, chocolates, perfumes, and personalised gifts. Earlier, these special delivery services were only available in Dubai. It will offer an excellent shopping experience to customers and allow them to get gifts delivered to their loved ones in a fixed time frame. If customers are looking for last minute gift delivery options then they can get gifts and flowers delivered to the doorstep of their loved ones via FNP’s two-hour delivery service in Abu Dhabi.Talking about the new retail outlet in Abu Dhabi, Rajesh Kumar, Business Head, Ferns N Petals, UAE said, “Expanding our retail footprints across the UAE is a part of our commitment to increase proximity to our customers across the communities and locations. And opening a retail outlet in Abu Dhabi does put us in a better position to cater to a vast audience. This will also help us grow our orders for Abu Dhabi by 30-40% in this Financial Year. The expansion plan will also see addition of more operation centers across the Gulf, particularly in Saudi Arabia and Oman. Kingdom of Saudi Arabia is a big market with a fast-growing segment for Gifting Items.He further added, “Due to opening of our physical gifts and flower shop in Abu Dhabi, we will be able to serve customers on all major occasions like Mother’s Day, Ramadan etc. with last minute ordering as well. We are also launching a new range of Ramadan hampers to cater the corporate segments this year during the festive season.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Falkonry Expands Customer Base in Korea as Demand for Predictive Operations Surges

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Falkonry, Inc., the leading provider of predictive operations technology, today announced that it has expanded its customers base in Korea as more companies in the region turn to machine learning to improve uptime, yield, quality and safety in their operations. Falkonry also announced that it is bringing its recently announced Edge Analyzer to the Korean market, which is a portable, self-contained engine enabling predictive models to be deployed on edge devices.Falkonry demonstrated its commitment to the Korean market in 2018 when it announced a distributor partnership with KOLON BENIT. Since that time, Falkonry has experienced increasingly strong demand from Korean manufacturers who want to improve their operations, particularly in the semiconductor, automotive, chemicals and manufacturing industries. The company has extensive experience in these markets where its Falkonry LRS system has proven to deliver 5-10 times annual ROI in a wide range of industries. Some use cases can be found at this link.“In response to the growing demand for our predictive operations Korea, Falkonry is increasing its marketing, sales and support in the region, which will include a customer roadshow in the second half of this year,” said Dr. Nikunj Mehta, Founder and CEO of Falkonry. “With analysts such as McKinsey & Company predicting that the next 20 percent productivity rise in operations will come from digital analytics, there are significant opportunities for Korean manufacturers to improve their industrial operations with machine learning, and then scale those benefits all the way to the edge.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »