Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 24 aprile 2019

Scuola – Anief dice no all’accordo tra Governo e sindacati e conferma lo sciopero del 17 maggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

L’intesa sottoscritta all’alba di questa mattina a Palazzo Chigi con i sindacati rappresentativi contiene parole vaghe e nessuna risposta concreta per risolvere i problemi del personale. Sul recupero del potere d’acquisto degli stipendi, per i quali servono 200 euro di aumenti, non si parla di modificare il DEF, nel quale invece sono previsti ulteriori tagli; sul reclutamento si ritorna ai concorsi riservati senza la stabilizzazione di docenti abilitati e precari attraverso le GaE; sul personale Ata non c’è nessuna novità, come per la ricerca e l’Afam; sulla regionalizzazione non vi è chiarezza sul passaggio del personale dallo Stato. Ecco perché permangono i motivi della protesta iniziata il 28 febbraio e l’8 marzo. Marcello Pacifico (Anief): Nel documento accordato non c’è alcun riferimento a rivedere il Documento di economia e finanza, eppure è un passaggio imprescindibile, se davvero si vogliono introdurre finanziamenti importanti nella legge di Stabilità di fine anno. Non stiamo parlando di cifre marginali, ma di almeno tre miliardi di euro: uno per riallineare gli stipendi di un milione e 200 mila dipendenti ai 10 punti di inflazione incassati negli ultimi anni, più altri due miliardi per gli aumenti veri e propri.Solo un accordo di massima, con molti rinvii e poche azioni concrete, finalizzati solo ad evitare la protesta di massa della scuola alla vigilia delle elezioni europee: l’Anief, ingiustamente escluso dall’incontro tra governo e sindacati svolto a Palazzo Chigi, però non ci casca e conferma lo stop delle attività previsto per il prossimo 17 maggio. È questa la risposta del giovane sindacato all’intesa sottoscritta questa mattina, che confligge con il Documento di economia e finanza, nel quale si parla di riduzione costante della spesa per l’Istruzione pubblica di ben 8 punti percentuali, addirittura fino al 2040, e di incrementi stipendiali legati alla sola indennità di vacanza contrattuale, peraltro nemmeno applicata in modo corretto e completo. Non è un caso che tutto questo sia stato denunciato anche dalla Commissione Cultura della Camera.Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, sottolinea come non sia prevista “alcuna riapertura delle GaE per tutto il personale docente abilitato all’insegnamento, con in ballo 100 mila precari di cui tantissimi storici, per i diplomati magistrali, pari ad oltre 50 mila estromessi incredibilmente dal Consiglio di Stato, per i precari con 36 mesi dietro frequenza di un corso abilitante speciale. Né c’è traccia del riavvio del vecchio doppio canale di reclutamento. Come non ci sono riferimenti sulla parità di trattamento tra personale di ruolo e precario”.
“Allo stesso modo – continua il sindacalista – sono ignorati i docenti immessi in ruolo con riserva o assunti lontanissimo da casa per colpa di un algoritmo impazzito mai sanato dal Miur. Sugli Ata, infine, ci sono impegni generici, senza entrare nel merito, pur in presenza di un quadro normativo che prevede passaggi professionali verticali ogni quattro anni come denunciamo da tempo e 20 mila posti come assistente e collaboratore scolastico previsti da due decenni solo sulla carta”.Anche l’accordo sull’autonomia differenziata non convince il leader dell’Anief: “Il testo attuale voluto dalla Lega sulla regionalizzazione dice esattamente il contrario di quello che è stato sottoscritto con i sindacati. Anche su questo serve chiarezza: a chi dobbiamo credere? Senza dimenticare che nell’accordo non si parla da chi dipenderà il personale docente e Ata assunto ma di un sistema nazionale di reclutamento e di un unico stato giuridico che potrebbero dire cose diverse”, conclude Pacifico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sport per il 25 aprile: iniziative Uisp in tutta Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Roma. Nella giornata dell’anniversario della Liberazione l’Uisp rinnova il suo impegno e la condivisione dei valori simbolo di questa giornata attraverso una serie di iniziative sportive diffuse su tutto il territorio. Le proposte di attività sono le più varie, adatte a tutte le persone, dai principianti agli specialisti. “L’Uisp ha sempre orientato la propria attività sportiva e associativa ai valori di libertà, democrazia e antifascismo – ha detto Vincenzo Manco, presidente Uisp – Continuiamo a farlo ancora oggi perché pensiamo sia importante trasmettere questi valori ai giovani e renderli attuali”. Anche quest’anno una delle attività di punta promosse dall’Uisp in varie località sarà il Meeting della Liberazione di atletica leggera, che si terrà il 25 aprile in sei diverse città: Modena, Bologna, Ostia (Rm), Cinisello Balsamo (Mi), Voghera (Pv) e Genova. Fitto calendario di appuntamenti in Piemonte: si terranno il Torneo regionale giovanile di Pallavolo; il 41° Trofeo della Resistenza di nuoto, nella piscina SiSport di Torino; la Festa d’Aprile ad Alessandria con l’Anpi e un ricchissimo programma a Pinerolo, con iniziative sportive che invaderanno la città, dalla Camminata per la Pace a corse letture, tornei, esibizioni, attività di parkour, ginnastica artistica e dimostrazioni di judo. Anche l’Emilia Romagna risponde attivamente alla celebrazione della giornata con una serie di attività: a Parma appuntamento con la “Pedalata resistente”; a Bologna, al Centro Sportivo Pizzoli, si terrà la terza edizione di “Sport, Musica e Liberazione” e il 21° Gran Premio ciclistico. Camminate dedicate ai temi della Liberazione sono in programma a Rimini, Ozzano dell’Emilia(Bo) e Fabrico(Re). A Reggio Emilia appuntamento con la Camminata sui sentieri partigiani e con il 64° Gran Premio Liberazione, mentre a Marzeno(Ra) si svolgerà il 6° memorial Simone Palli.
A Bolzano verranno promosse due feste popolari che si svolgeranno dalle 15 alle 23 in Piazza Don Bosco e sui Prati del Talvera; in programma concerti, letture, laboratori ed esibizioni. Per la locandina clicca qui. In Lombardia previste iniziative a Dalmine(Bg) con camminate e attività varie nelle giornate del 24 e del 25 aprile (clicca qui per il programma) mentre a Bregnano(Co) si terrà nel parco del Lura, una camminata non competitiva giunta alla sua 16° edizione. Per info clicca qui. Arezzo parteciperà invece alla celebrazione del 25 aprile attraverso camminate, letture e workshop dedicati che si svolgeranno a Villa Severi a partire dalle 10.
In Basilicata iniziative a Melfi, Brienza e Matera. Melfi sarà teatro di ben due giornate dedicate alla festa della Liberazione con una rassegna giovanile, giochi popolari e tradizionali e tornei di calcio a 5 e di bocce. Per il programma clicca qui. A Brienza si terrà la 9° Motocavalcata della resistenza e infine Matera sarà teatro della 8° edizione della Matera Cup.
Salerno parteciperà alle iniziative nazionali attraverso un percorso di trekking storico-naturalistico giovedì 25 aprile alle 15. Per informazioni clicca qui. A Benevento si terrà come di consueto il corteo promosso dall’Anpi che vedrà la partecipazione del Comitato territoriale Uisp.
Nel Sud Italia le iniziative sportive per il 25 aprile si legheranno alla difesa dell’ambiente. Iniziativa che unisce esigenze celebrative e ambientaliste quella organizzata dal comitato Uisp di Catanzaro, sul cui lungomare si svolgerà un’escursione accompagnata dalla raccolta dei rifiuti di plastica incontrati durante il percorso. Previste anche una serie di attività tra cui corse per bambini, lancio del vortex, esercizi di ginnastica, salto con la corda, dimostrazioni e prove di tai chi chuan, musica e stand artigianali. Per il programma clicca qui. Attenzione all’ambiente anche a Marina di Ragusa, dove si terrà una passeggiata ecologica aperta anche a famiglie e bambini.
Protagoniste dei festeggiamenti per la Liberazione saranno anche le Ginnastiche Uisp: il giorno 25 aprile, infatti, si apriranno a Cecina(Li) i Campionati nazionali di ginnastica acrobatica, accompagnati dall’inno nazionale di fronte a centinaia di giovani che proverranno da tutta Italia. I Campionati si protraranno sino a domenica 28 aprile.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salva Roma, Mollicone (FdI): “In consiglio dei ministri lite fra comari. Chi pensa ai romani?”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

“Una “lite fra comari” in consiglio dei ministri con scoop, rumor, andirivieni di ministri e staff che fa male alla Nazione e alla credibilità internazionale. Un provvedimento rilevante come il Dl Crescita e lo strategico “Salva Roma” non possono essere lasciati alla diatriba elettorale o a episodi da sceneggiatura di una serie tv.
Roma è la Capitale d’Italia, Salvini se ne faccia una ragione. Le particolari funzioni a cui assolve e la grande attrattività turistica ne fanno un Comune con caratteristiche proprie, che necessita di fondi e poteri speciali. Chi pensa ai romani?”È quanto dichiara in diretta da Radio Radicale Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia per il collegio Roma centro.
Gli fa eco il vice presidente della Camera Fabio Rampelli: “Siamo di fronte a un governo di improvvisati. Roma Capitale d’Italia, del Mediterraneo e del Mezzogiorno deve essere equiparata alle altre capitali europee e occidentali, e non agli altri comuni d’Italia che a loro volta devono essere assistiti in equilibrio tra loro. Milano come Palermo e Roma come Londra, tanto per capirsi. La posizione di Salvini, che sottolinea lo stralcio del ‘Salva Roma’, è un’offesa per tutti gli italiani”.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Consob, Savona e l’investitore sprovveduto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Recentemente il neopresidente della Consob, Paolo Savona, ha rilasciato un intervento sui media nel quale esprime i suoi obiettivi per la tutela del risparmio. Si può leggere l’intervento completo qui: https://www.nuovocorrierenazionale.com/parla-savona-i-miei-obiettivi-alla-consob-i-tre-di-beneduce/.Alcuni aspetti sono veramente interessanti, anche se non privi di particolari criticità, come l’utilizzo della tecnologia per rendere più oggettive le valutazioni all’interno della Consob nonché per migliorare la trasparenza dell’organizzazione stessa. Ottimi anche i passaggi relativi alla semplificazione dei documenti che si richiede di sottoscrivere agli investitori. Il punto che, invece, ci ha lasciati da una parte stupidi e dall’altra incuriositi è un passaggio che già a Febbraio scorso Savona aveva proposto sempre senza ulteriori spiegazioni. Lo riportiamo di seguito integralmente, scrive Savona:“Oggi si usa dire che la colpa è del risparmiatore, che è ignorante in materie finanziarie. Nel campo della depositi bancari il problema è stato risolto: il livello di ignoranza è tutelato fino a 100mila euro. La protezione è stata assegnata fino a quella soglia, che è la definizione di ‘investitore sprovveduto’.
Lo stesso tipo di approccio non c’è invece per la sottoscrizione di obbligazioni ed azioni. Quindi anche da questo punto di vista bisogna fare una definizione di ‘investitore sprovveduto’.Molti ribattono ‘allora non compri le azioni e obbligazioni’. Ma perché dobbiamo precludere a chi forma il risparmio ed è ignorante sul piano finanziario di accedere a questi strumenti? Certamente scatta la necessità di proteggerlo questo investitore, scatta la necessità che gli enti di controllo proteggano queste persone, in modo tale che tutto il risparmio venga mobilitato ai fini dello sviluppo.”
Savona è certamente una persona esperta e preparata. Non comprendiamo come possa equiparare la tutela sui depositi bancari, con la tutela sugli investimenti finanziari.
I depositi bancari dovrebbero essere, per definizione, privi di rischio perché si tratta di liquidità. Chi deposita in banca cerca solo la garanzia di ritrovare i propri soldi. La garanzia che il sistema bancario resti affidabile è una necessità primaria per tutto il sistema economico e prescinde anche dall’interesse dell’individuo. Se venisse a mancare la fiducia nei depositi bancari, si bloccherebbe l’intero sistema finanziario perché sappiamo benissimo che nessuna banca sarebbe in grado di sostenere una corsa agli sportelli senza un supporto speciale delle banche centrali.
Gli investimenti finanziari, invece, sono per definizione aleatori. E’ proprio nella loro aleatorietà che risiede la ragione ultima del maggior rendimento.
L’idea di una definizione di “investitore sprovveduto” al quale applicare particolari tutele potrebbe anche rivelarsi interessante ed utile, ma non certo per coprirlo da qualsiasi tipo di perdita nella quale incorra. Questo sarebbe sia impossibile sul piano pratico, sia profondamente ingiusto. Da ciò che scrive Savona si potrebbe pensare che l’investitore sprovveduto, cioè colui che ha un patrimonio fino a 100 mila euro, avrebbe comunque il suo capitale garantito qualunque azione o obbligazione scelga. In questo caso, tutti dovrebbero scegliere il titolo più rischioso in assoluto. E’ evidente che la cosa non ha alcun senso. Siamo portati a credere che Savona abbia in mente qualcosa di diverso.
L’identificazione di un livello di “maggior tutela” per investitori sprovveduti, però, è un concetto potenzialmente molto utile. Sarebbe necessario organizzare molto bene il meccanismo di tutela. La Consob potrebbe avere un ruolo fondamentale nella tutela del risparmio semplicemente mettendo in campo tutta l’autorevolezza che deriva dal suo ruolo. Potrebbe definire alcuni obiettivi standard degli “investitori sprovveduti” ed alcune caratteristiche standard che gli strumenti finanziari dovrebbero avere per poter rientrare tra quelli considerati dalla Consob adeguati a raggiungere questi obiettivi. La Consob, in pratica, dovrebbe creare una sorta di lista di prodotti/strumenti finanziari considerati di default adeguati rispetto ad alcuni obiettivi. Quindi, invece di attendere che vi sia una legislazione più tutelante, potrebbe lei, nei fatti, creare una infrastruttura più tutelante “sporcandosi le mani” ed entrando nel merito delle questioni. Una serie di prodotti “a marchio Consob” che si distinguano per semplicità e che ogni anno, per restare nel marchio, debbano passare dei particolari controlli di trasparenza e correttezza, ulteriori rispetto a quelli già previsti dalla normativa.
Ovviamente questo provocherebbe la sollevazione dell’industria del risparmio gestito che vedrebbe in questo modo diminuire in modo veramente consistenti i suoi enormi ricavi che derivano sostanzialmente dall’ignoranza del “risparmiatore sprovveduto”, che in questo modo si vedrebbe protetto dall’istituzione pubblica che ha accesso alle migliori informazioni disponibili. Si leverebbero i lamenti per lo sfregio nei confronti del “libero mercato”, della “libertà d’iniziativa privata”, ecc. ecc. Temiamo che questo non accadrà mai, sarebbe nei poteri della Consob, non ci sarebbe da attendersi nessuna legge particolare. Ma si dovrebbe andare contro l’intero sistema finanziario italiano… (Alessandro Pedone, responsabile Aduc Tutela del Risparmio)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno, una babele: fuori con 27/30, ammessi con 0/30. Il Tar Lazio dà ragione ad Anief

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Ha fatto bene Anief a decidere di ricorrere, per chiedere di far partecipare ai corsi tutti i docenti non ammessi pur avendo superato la soglia della sufficienza (18/30). Cresce la rabbia per le prove di accesso ai corsi di sostegno, sulla base dei risultati dei test svolti il 15 e 16 aprile scorsi: “è tanta la delusione per le modalità di svolgimento, a partire dai mancati controlli e dalla possibilità che i risultati non corrispondano a reale preparazione”, scrive oggi la rivista Orizzonte Scuola: ai posti distribuiti in malo modo, all’annullamento delle prove svolte in tre atenei e la sequela di inefficienza denunciate dalla stampa nazionale, nella giornata di oggi si è concretizzata la beffa sulle ammissioni casuali denunciata subito dall’Anief, fatta di candidati bocciati con 27/30 e altri invece ammessi con 0/30. Ma nella stessa giornata, il Tribunale Amministrativo del Lazio ha dato ragione al sindacato,
Marcello Pacifico (Anief): “A seguito di questa decisione del Tar – continua Pacifico – il Miur avrà 60 giorni di tempo per giustificare l’ingiustificabile e dare conto in tribunale al nostro sindacato delle scelte illogiche e non parametrate all’effettivo fabbisogno di docenti di sostegno specializzato nelle nostre scuole. Siamo certi che otterremo definitiva ragione e il Miur sarà costretto a rivedere in modo consistente il numero dei posti attivati per il prossimo TFA Sostegno. Nel frattempo, continua ancora con più vigore la raccolta di adesioni da parte dei candidati esclusi al ricorso contro l’ingiusta esclusione dai corsi: hanno facoltà di aderirvi tutti i candidati al Tfa Sostegno che in occasione delle prove di metà aprile hanno conseguito almeno la sufficienza, pari ad almeno 18/30, e si sono ritrovati però estromessi”. Sull’accesso ai corsi di sostegno si è toccato l’apice dell’inefficienza. A certificarlo, sono i risultati finora pubblicati dalle Università, perché, spiega la stampa specializzata, “il dm n. 92/2019 stabilisce che supera il test il doppio dei candidati rispetto al numero previsto dal bando, più tutti coloro che hanno conseguito il risultato dell’ultimo degli ammessi. Pertanto, non c’è una soglia di sufficienza, né un punteggio minimo con il quale si supera la prova. A stabilire chi accederà alla prova scritta in quell’Università è il candidato più bravo, quello che realizza il punteggio più alto”.
Così è accaduto che nell’Università della Basilicata secondaria di I grado, chi ha conseguito un punteggio da 27/30 in giù non è stato ammesso alla prova. Questo perchè i posti erano molto pochi, solo 15, per cui superano la prova solo i primi 40 (numero doppio più tutti coloro che hanno il punteggio dell’ultimo degli ammessi). Il più bravo ha totalizzato 29/30, determinando il destino dei suoi colleghi. Invece, all’Università di Urbino, l’ultimo degli ammessi alla prova scritta per la primaria ha totalizzato 0/30. I posti a disposizione erano 150, per cui anche se il più bravo dei candidati ha avuto 30/30, il numero non alto dei partecipanti (183) ha permesso che anche chi non aveva praticamente svolto la prova venga ammesso alla prova scritta”. Sempre secondo Orizzonte Scuola, ci troviamo davanti ad “una disparità che – per la sua distanza – fa riflettere sull’impostazione della prova”. Con questa sessione di test d’accesso, infatti, “è stata eliminata la contestata soglia di 21/30 delle precedenti edizione del corso, ma questa modalità rischia di creare delle disparità ancora maggiori”.
La notizia, comunque, non meraviglia l’Anief: il sindacato, infatti, aveva subito impugnato, presso il TAR Lazio, il Decreto Miur del 21 febbraio 2019 n. 118 di autorizzazione all’avvio dei corsi di Tirocinio Formativo Attivo propedeutici all’acquisizione della specializzazione per le attività di sostegno didattico degli alunni con disabilità, denunciando l’insufficienza dei posti complessivamente autorizzati rispetto al fabbisogno di personale docente specializzato nonché l’irragionevolezza della loro ripartizione tra gli atenei rispetto al fabbisogno territoriale. È notizia di oggi che il Tribunale Amministrativo, con un provvedimento cautelare d’urgenza, ha condiviso le ragioni patrocinate dai legali Anief e ha ordinato al Miur l’immediato riesame della situazione producendo, inoltre, una relazione circostanziata in cui vengano chiariti, tra l’altro, i presupposti e le ragioni posti a fondamento delle scelte espresse.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Adriano Laiolo e Paolo Viberti: Coppi. L’ultimo mistero (Ediciclo)

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Torino Lunedì 29 aprile, ore 18.30 Circolo dei lettori, via Bogino 9 Con Paolo Brusorio. In occasione di Storia di un campione. 100 anni di Fausto Coppi. In collaborazione con La Stampa. Adriano Laiolo, grande amico del Campionissimo, e Paolo Viberti a narrare l’Airone a partire da Coppi. L’ultimo mistero (Ediciclo), in dialogo con Paolo Brusorio, al Circolo dei lettori. Un incontro in collaborazione con La Stampa per scoprire pagine inedite e verità mai raccontate sulla sua vita: come l’Airone contrasse la malaria? Come nacque l’idea di produrre mountain bike 40 anni prima di tutti gli altri? Le ricerche certosine di Viberti e la testimonianza visiva di Laiolo ci restituiscono una realtà diversa da quella conosciuta, con particolari assolutamente inediti. Coppi si rifiutò di prendere il chinino quando era in Africa, pur sapendo di rischiare il contagio? Si sarebbe salvato, se Giulia fosse andata con lui? Quali furono i rapporti con la famiglia di Geminiani? E quando Raphaél Geminiani seppe del contagio? Adriano Laiolo racconta come contrasse la malaria in Alto Volta e spiega come lui e Geminiani riuscirono a salvarsi. E in un’intervista rilasciata pochi giorni prima di morire, Coppi afferma che nel 1960 avrebbe voluto correre ancora il Giro delle Fiandre, la Parigi-Roubaix e il Giro d’Italia, prima di diventare produttore di mountain bike con 40 anni d’anticipo sul resto del mondo.
A Fausto Coppi, icona della storia sportiva italiana e piemontese eccezionale, è dedicato un calendario ricchissimo di incontri nei luoghi della sua vita, tra Castellania, Novi Ligure e Tortona, a Torino e dintorni, e a Cuneo, scenario della sua impresa più celebre, i 192 chilometri di fuga nella tappa Cuneo-Pinerolo del Giro d’Italia nel 1949. È Storia di un campione. 100 anni di Fausto Coppi, progetto della Regione Piemonte, realizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori e Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, in collaborazione con DMO Piemonte Marketing e Piemonte Dal Vivo. Media Partner La Stampa e Il Secolo XIX. L’anno dedicato a Fausto Coppi è nato dalla sinergia e dal dialogo tra diverse realtà piemontesi che hanno messo insieme competenze, idee, visioni e storie, per realizzare un coinvolgente programma, capace di celebrare, con la sua varietà, il mito dell’Airone e raccontarlo alle nuove generazioni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Sei personaggi in cerca d’attore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Roma dal 2 al 5 maggio teatro San Genesio via Podgora, 1 – P.zza Mazzini) dal giovedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.00 INTERO 15,00 € RIDOTTO 12,00 € (over 65 e studenti) È una commedia nella commedia il nuovo, attesissimo testo scritto dalla regista Emilia Miscio. Un titolo dall’eco pirandelliana per due gialli che si intersecano, due presunti casi di omicidio da risolvere, contraddistinti dai toni spassosi e incalzanti della Compagnia Sogni di Scena.
Un gruppo di attori Simone Giulietti, Emma De Nola, Fabio Mascaro, Federica Preite, Gabriele Vender, Giordano Grassi, Licia Pacella, Michela Fontana, Barbara De NArdis, Emanuele Grassetti, si trova in teatro per l’ennesima replica di uno spettacolo: un giallo ambientato negli anni ’30 in Inghilterra. A seguito della presunta morte di uno degli attori, questo viene sostituito all’ultimo momento dal fonico, che si offre di interpretare il ruolo mancante. Di conseguenza, la regista decide di sostituire il fonico in cabina regia. La vicenda dà vita a una serie di errori a catena e situazioni esilaranti che si avvicendano sul palco, mettendo a dura prova gli attori, costretti a improvvisare per porre rimedio a una replica che si preannuncia disastrosa! La pièce incarna con dinamismo e brio le più grandi angosce di attori e addetti ai lavori, omaggiando, con l’originale cifra stilistica che caratterizza il tocco della Miscio, una moltitudine di testi che hanno visto il loro successo proprio mostrando al pubblico il misterioso e folle mondo del dietro le quinte.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’ITC Farma pronta alla sfida “nutraceutica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Si chiama nutraceutica quella disciplina coniata dallo studioso americano Stephen De Felice nel 1989 che mette assieme la farmaceutica e lo studio consapevole della nutrizione. Parliamo del cosiddetto food o più comunemente degli integratori alimentari che sono diventati un vero e proprio fenomeno che registra ogni anno una crescita esponenziale di produzione e genera un giro d’affari di 3,3 miliardi di euro solo nel nostro Paese.
Il Lazio e la Lombardia fanno da capofila in questo settore strategico sia per produzione che per consumi. D’altra parte, come diffuso dall’indagine “La filiera italiana dell’integratore alimentare”, presentata recentemente alla Camera dei Deputati, si parla di un mercato che ha conquistato la fiducia non solo dei consumatori, ma anche dei medici che ne prescrivono sempre più l’uso. Tuttavia, la vera eccellenza del Made in Italy in questo settore è rappresentata dal contract manufacturing, ovvero dalla produzione conto terzi, diventato un modello industriale adottato da importantissime multinazionali che guardano all’Italia come una risorsa tra le più competenti al Mondo, a conferma della qualità che il ciclo produttivo esprime. La ITC Farma, con le nuove nuove tecnologie di cui dispone, con un laboratorio innovativo di sviluppo e ricerca, attraverso il quale sono nate strategiche collaborazioni con la ricerca universitaria, è in grado di soddisfare gran parte delle richieste di mercato inclusa la messa a punto di nuove formulazione nell’ambito nutraceutico.
Come spiega il dott. Guglielmo Frontini, direttore dello stabilimento ITC Farma, “con la nostra esperienza decennale e con le nuove strutture di cui ci siamo dotati, la nostra azienda è in grado oggi di aprirsi a nuovi mercati, integrandosi perfettamente ad ogni esigenza. Oltre alla produzione prevalente della farmaceutica il food rappresenta un segmento importantissimo, sia in termini di sviluppo che di qualità.Oggi nell’area food siamo in grado di trattare 800 chilogrammi di polveri per ogni giornata lavorativa utilizzati per il riempimento di bustine oppure per essere trasformati in compresse o capsule, il tutto poi opportunamente confezionato. Insomma – conclude Frontini – oggi, attraverso la dinamica intrapresa da importanti investimenti industriali, siamo pronti anche alla sfida della nutraceutica: un mercato sempre più presente nel nostro vivere quotidiano.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Step by Step. Uno sguardo sulla collezione di un mercante d’arte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Monaco venerdi 26 aprile 2019 apre a villa Sauber la mostra Step by Step. Uno sguardo sulla collezione di un mercante d’arte è un omaggio ad una importante collezione monegasca e al suo proprietario Fabrizio Moretti. Tale raccolta è presentata al pubblico per la prima volta attraverso la selezione di trentanove opere, tra antiche e contemporanee, con un progetto espositivo che esplora la «cosmogonia» privata del collezionista che agisce con l’occhio del mercante, alla cui quotidianità partecipano dipinti e sculture. Un excursus colto e personale che si svolge attraverso sei secoli di Storia dell’Arte, del quale si offre ora la lettura elaborata dalla curatela di Cristiano Raimondi.Una raccolta così vasta e variegata rappresenta per il Museo un’occasione unica per presentare opere assai rare, un compendio eccezionale per la comprensione della cultura artistica occidentale. Svariando tra la stagione gotica e il primo Rinascimento, attraverso Maniera e Barocco, la Collezione Moretti permette di approdare sino alle sperimentazioni dell’ultimo decennio. Si tratta, infatti, di un insieme unico, quanto vario, di piccoli e grandi capolavori; severi come quelli di Spinello Aretino e Jannis Kounellis, seducenti come le tele di Gian Lorenzo Bernini, Guido Cagnacci, George Condo, opere di mostri sacri quali Pontormo, Gerhard Richter e Lucio Fontana.Il taglio scelto dal curatore non vuole esplorare le possibilità di dialogo tra i pezzi della raccolta, ma ambisce ad evidenziare le intuizioni e la visione del collezionista.
Fabrizio, laureato in Lettere presso l’Università di Firenze e figlio del noto antiquario toscano Alfredo, ha aperto ventiduenne la Galleria Moretti, specializzandosi in Old Masters. Nel corso del tempo si è dimostrato un appassionato di tutte le espressioni ed epoche artistiche, ottenendo finanche il titolo di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres. Sin dagli inizi della sua carriera colleziona opere realizzate dai protagonisti dell’arte occidentale, senza distinzioni di epoca, genere o medium. Durante il suo percorso professionale ha avuto l’opportunità di poter collaborare con alcuni tra i più importanti musei, case d’asta, collezionisti del panorama mondiale, fedele alla tradizione dei grandi mercanti italiani come Stefano Bardini e Alessandro Contini Bonacossi, ma da sempre predisposto verso una visione internazionale, sul solco di personalità come Joseph Duveen o Richard Feigen. La collezione è basata sulla forza di queste esperienze con alcuni spunti a tratti visionari che paiono seguire l’ispirazione di figure quali Daniel-Henry Kahnweiler ed Ernst Beyeler.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fixed Income: previsioni per le obbligazioni dei mercati emergenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

A cura di Mary-Therese Barton, Head of Emerging Market Debt. Le economie dei mercati emergenti stanno già superando quelle delle controparti sviluppate. E saranno ulteriormente favorite da un rimbalzo.Dimentichiamo le recenti turbolenze di mercato, le obbligazioni dei mercati emergenti (ME) oggi sono in una posizione ottimale. Infatti, l’anno in corso potrebbe rivelarsi l’esatto contrario del 2018 che è stato un anno abbastanza complicato.Questo giudizio positivo è riconducibile a due fattori. Innanzitutto, sebbene l’economia globale sia in rallentamento, le economie emergenti stanno andando relativamente meglio rispetto alle controparti sviluppate. In secondo luogo, i governi di tutto il mondo stanno attuando politiche mirate a stimolare la crescita. Storicamente, gli attivi dei mercati emergenti tendono a sovraperformare in entrambi questi contesti economici.
L’indicatore anticipatore mondiale, che si occupa di prevedere cosa potrebbe succedere alla crescita globale, ha registrato una brusca tendenza al ribasso dal picco del 2017. Ma, sebbene le previsioni si siano indebolite anche per i mercati emergenti, il grosso del rallentamento globale è riconducibile alle economie sviluppate.La serie di rialzi dei tassi operata dalla Federal Reserve statunitense fino allo scorso dicembre, l’atteggiamento belligerante del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump riguardo al commercio mondiale, i cambiamenti nella domanda globale di automobili, oltre a problemi più legati a singoli Paesi come l’incertezza politica di Italia e Regno Unito, hanno fatto sì che le economie sviluppate scalassero una marcia.Per contro, il grosso del rallentamento dei mercati emergenti si è concentrato in Turchia e Argentina – due Paesi che hanno sofferto ferite economiche autoinflitte.Di conseguenza, il differenziale di crescita delle economie emergenti rispetto alle controparti sviluppate è aumentato considerevolmente lo scorso anno fino a raggiungere un divario che è adesso ai massimi dal 2013.
È importante poiché in periodi in cui l’economia globale ha subito un rallentamento non uniforme, con le economie in via di sviluppo che hanno sovraperformato, le valute dei mercati emergenti si sono apprezzate sul dollaro – a un ritmo dell’1,7% l’anno in media, secondo la nostra analisi.Questa tendenza è ancora più accentuata per le valute dei mercati emergenti di Paesi in via di sviluppo di grandi dimensioni, come Cina, India, Corea, Russia e Brasile, per citarne alcuni. In media, queste valute hanno guadagnato il 4,7% l’anno sul dollaro, con le valute di America Latina e Europa dell’Est che tendono ad essere in testa.
La Fed ha tirato il freno a mano sulla politica di restringimento monetario. Non solo la Banca Centrale ha smesso di rialzare i tassi – crescono le aspettative secondo cui la prossima mossa sarà un taglio – ma ha anche messo prematuramente fine alla riduzione del bilancio. Questa svolta accomodante dovrebbe sostenere la crescita negli Stati Uniti più avanti nel corso dell’anno. Ma per adesso, potrebbe segnare la fine della forza inarrestabile del dollaro.Al momento, le valute dei mercati emergenti sono prossime al valore di massima sottovalutazione rispetto al dollaro da almeno vent’anni a questa parte. Complessivamente, questi fattori dovrebbero contribuire a sospingere le valute dei mercati emergenti e, pertanto, le obbligazioni sovrane dei mercati emergenti denominate in valuta locale – in quanto una porzione importante del rendimento su questi titoli di debito tende ad essere trainata dai movimenti di cambio.
Non è solo la Fed ad avere iniziato a reagire al rallentamento globale. La Banca Centrale Europea sta riprendendo le operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine per le banche (TLTRO – targeted longer-term refinancing operation), nell’ottica di sostenere l’economia dell’eurozona, attualmente in arresto.Ma ancora una volta, è la Cina la principale fonte di stimoli derivanti da una politica monetaria aggressiva. Con l’obiettivo di far ripartire i prestiti ai privati, infatti, la People’s Bank of China ha ridotto di cinque volte il coefficiente di riserva obbligatoria delle banche nel corso del 2018; e ulteriori tagli sono previsti nei prossimi mesi. Contemporaneamente, il governo cinese ha bruscamente aumentato gli investimenti in infrastrutture, dopo averli tagliati nel 2018.In termini più generali, le obbligazioni dei mercati emergenti dovrebbero essere sostenute da condizioni locali migliori. Politiche macroeconomiche prudenti e, soprattutto, la relativa aggressività delle banche centrali dei mercati emergenti suggeriscono che le economie dei mercati emergenti dovrebbero essere meno volatili rispetto al passato.Nel frattempo, le tensioni commerciali globali al momento preoccupano forse meno di quanto non abbiano fatto in passato. Infatti, visto che le economie dei mercati emergenti sono diventate più ricche, sono anche meno dipendenti dalle esportazioni, essendo sostenute anche dalla domanda interna. E dato che Paesi come la Cina sono sempre più sviluppati, hanno anche aumentato il valore aggiunto della loro manifattura, con l’effetto di rendere ancora più domestiche le catene di approvvigionamento finora disseminate in diversi Paesi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Buonconvento (Siena) si alza il sipario sul “Festival di Nova Eroica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Dal 26 al 28 aprile il bellissimo borgo medioevale diventa palcoscenico d’eccezione per una tre giorni dedicata alle eccellenze del territorio dove sport, musica, arte ed enogastronomia saranno gli ingredienti di un’esperienza tutta da vivere.Voluto e organizzato dalla Pro Loco di Buonconvento, Il festival ospita la “Nova Eroica”, format ciclistico firmato Eroica che permette a tutti i tipi di bici (da quelle vintage a quelle al carbonio o quelle in alluminio) di percorrere un tratto dello storico tragitto che si snoda tra le strade bianche di una delle terre più belle del mondo. Race, Ride, Relax è l’invito di questa edizione: a Nova Eroica infatti, si corre per vincere (Race), in un territorio magnifico (Ride) godendo dell’enorme patrimonio di bellezza e gusto che caratterizza il mondo Eroica (Relax).Tra le novità riservate ai ciclisti, sabato 27 aprile si svolge la corsa per i giovanissimi e Nova Eroica Family, l’evento a pedali studiato per le famiglie.Ad anticipare il Festival il 25 aprile sarà l’apertura straordinaria del “Mercato nel borgo”, un curioso viaggio alla scoperta di piccoli produttori ed artigiani che nel caratteristico centro storico toscano (via Soccini e via Roma), racconteranno l’eccellenza dei prodotti toscani e italiani. Il mercato resterà aperto fino al 28 aprile.Dal 26 aprile si svolgerà un ricco calendario di appuntamenti pensato non solo per chi ama i pedali. Piazza Matteotti si trasformerà in un vero e proprio paradiso dei golosi con il “Ristorante di Strada” ideato dai ristoratori di Buonconvento che proporranno le loro specialità a pranzo e cena mentre i bar del paese offriranno i loro aperitivi accompagnati da musica.Tanti i momenti di intrattenimento e divertimento. Tornano gli incontri con i grandi protagonisti dello sport: venerdì 26 aprile alle ore 21.00 nel Teatro Comunale di Buonconvento, sarà presentato il libro di Auro Bulbarelli e Giampiero Petrucci “Coppi per sempre”, 530 pagine e quasi 2000 foto (moltissime delle quali inedite) che rendono omaggio al grande campione nel centenario della nascita di Fausto Coppi. Con l’autore Auro Bulbarelli, giornalista e direttore di Rai Sport, interverrà Giancarlo Brocci ideatore e anima dell’Eroica.
Immancabili anche gli amatissimi cooking show in teatro presentati dalla giornalista Annamaria Tossani, con chef e maestri pasticceri che proporranno al pubblico alcuni loro piatti più particolari.
Sabato 27 aprile alle ore 17.00 Shady Hasbun (Chef Shady) e Michele Vitale (Ristorante “da Michele” di Siena) realizzeranno una loro creazione a quattro mani e, a seguire (ore 18.00), Antonio Lisciandro (“Carabè”, L’Officina del Gelato – Terranuova Bracciolini) proporrà una trilogia del suo celeberrimo gelato che racconta la migliore tradizione siciliana.
Domenica 28 aprile alle ore 17.00 i fornelli passeranno a Mauro Bonanno del Ristorante “Particolare” di Siena. Sarà poi Maurizio Corridori, chef e direttore di The International Chef Academy of Tuscany, Siena a concludere i cooking show del Festival targato 2019.
Nei giorni della “Nova Eroica” Buonconvento apre le porte dei suoi tesori: sarà possibile visitare il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia, allestito all’interno del meraviglioso palazzo liberty Ricci Soccini e al Museo della Mezzadria Senese, ospitato nei suggestivi spazi seicenteschi di un antico granaio padronale, che raccontano la storia di questo angolo di Toscana.Il “Festival di Nova Eroica” è un progetto della Pro Loco di Buonconvento. Le informazioni e il programma completo sono disponibili sul sito http://www.prolocobuonconvento.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Nuovi ricorsi per la tutela di tutti gli abilitati illegittimamente esclusi dalle GaE

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Anief, in attesa dell’imminente pubblicazione del decreto di aggiornamento delle Graduatorie a Esaurimento, affila le armi contro il Miur e annuncia nuovi ricorsi per la tutela di tutti gli abilitati illegittimamente esclusi dalle GaE. Marcello Pacifico (Anief): “Obiettivo della nuova azione giudiziaria è tutelare i diritti dei tanti docenti già inseriti con riserva in GaE e degli abilitati da sempre esclusi dal “doppio canale” di reclutamento. Chiederemo al TAR di rimettere gli atti alla Corte di Giustizia Europea in modo da ottenere una sentenza che dichiari l’inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento unico vero strumento di prevenzione dell’abusiva reiterazione dei contratti a termine”
Le nuove azioni giudiziarie dello studio dell’ufficio legale Anief, pronte a partire non appena pubblicato il nuovo D.M., hanno come obiettivo la tutela dei docenti già inseriti con riserva nelle GaE al fine di assicurarne la permanenza, di quelli mai inseriti ma in possesso di un titolo abilitante conseguito anche con SFP, TFA, PAS, Diploma Magistrale, diploma ITP, di Conservatorio, Belle Arti e Danza o l’idoneità conseguita tramite partecipazione ai concorsi a cattedra.È necessario presentare domanda entro i termini stabiliti dal Miur utilizzando il modello cartaceo che sarà predisposto dai legali del giovane sindacato e seguendo le specifiche istruzioni che saranno messe a disposizione di tutti gli interessati, non appena avviate le procedure di aggiornamento. Possibile ricorrere anche per il Personale Educativo abilitato, in modo da ottenere l’inserimento in GaE per la Scuola Primaria e contro l’impossibilità di passare dalla IV alla III fascia GaE, nonostante le sentenze favorevoli già ottenute negli scorsi anni dall’Anief. Impugnata, anche, la tabella di valutazione dei titoli se non prevederà la valutazione delle abilitazioni conseguite tramite PAS/TFA o del servizio militare prestato non in costanza di nomina. Anche per i docenti cancellati a seguito di sentenze negative, o per quanti saranno impossibilitati a cambiare provincia perché inseriti in II o III fascia G.I., l’Ufficio Legale Anief predisporrà specifiche azioni legali. I nuovi ricorsi, necessari per agire tempestivamente contro il decreto Miur, saranno discussi dopo l’imminente pronuncia della Cassazione e dopo la decisione del Consiglio d’Europa sul reclamo collettivo Anief proposto sul precariato scolastico, attesa dopo il mese di settembre.I ricorrenti Anief già inseriti con riserva in GaE o che non hanno ancora ottenuto l’inserimento anche a seguito di provvedimenti favorevoli del Tribunale Amministrativo, inoltre, potranno beneficiare di una specifica tutela e di istruzioni mirate per poter proseguire l’azione già intrapresa negli scorsi anni con i legali del giovane sindacato in modo da rinnovare l’interesse ad agire anche nei confronti di questo nuovo decreto che aggiorna completamente le graduatorie e non decadere dall’azione legale già instaurata.
“Per i nostri ricorrenti – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – il nostro ufficio legale predisporrà ricorsi riservati per la corretta prosecuzione del contenzioso già attivato negli scorsi anni presso il TAR Lazio, in modo da impugnare ex novo il decreto di aggiornamento 2019/2021 e invieremo loro specifiche istruzioni sulla compilazione del modello online o cartaceo, a seconda dei casi, che saranno messe a loro disposizione dopo un attento studio di tutte le procedure di aggiornamento poste in essere dal Miur”.
Non appena pubblicato il Decreto di aggiornamento, dunque, Anief attiverà le adesioni ai nuovi ricorsi dando agli interessati precise istruzioni sulla compilazione del modello cartaceo e inviando a tutti i ricorrenti Anief che hanno già instaurato il contenzioso presso il TAR Lazio negli scorsi anni, le istruzioni riservate per la corretta tutela delle loro posizioni. “Sarà la CGUE – conclude Pacifico – a dire l’ultima parola sull’argomento e mettere la parola fine all’abusivo sfruttamento del precariato scolastico in Italia”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decreto Crescita – Castelli: “Nessun SalvaRoma, ma un bel RisparmiaItalia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Roma “Stiamo lavorando per tutti i Comuni, da mesi, da quando abbiamo avviato un percorso di dialogo con tutte le Amministrazioni in difficoltà. Ognuno con la sua cura, perché, come ho detto anche nei giorni scorsi, ogni Amministrazione ha problemi differenti e noi dobbiamo intervenire in modo puntuale. Nel Decreto Crescita non c’è nessun “SalvaRoma” ma un bel “RisparmiaItalia” una norma, a costo zero, che chiude il commissariamento del debito della Capitale voluto dal Governo Berlusconi nel 2008. Così, i cittadini italiani e non solo quelli romani, risparmieranno 2,5 miliardi di Euro.Sono certa che in Consiglio dei Ministri ci sarà occasione per presentare tutto il lavoro fatto e che stiamo facendo sui Comuni, tra cui la norma interpretativa della sentenza della Corte Costituzionale per spalmare i debiti dei piani di riequilibrio in 20 anni, la sospensione della contabilità economico patrimoniale ai piccoli comuni, norme per consentire a CdP di rinegoziare e sospendere per 2 anni i mutui delle città capoluogo e di rinegoziare le anticipazioni per i pagamenti dei debiti della PA alle stesse, l’utilizzo del piano dismissioni Invimit sui beni delle grandi città ed una norma per migliorare il sistema di riscossione della tassa di soggiorno”. Lo ha scritto sul suo profilo Facebook il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Celebration of Craftsmanship at Christie’s London in May

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

London – Christie’s Spring edition of The Collector sales in London will collaborate with Lulu Lytle of Soane Britain on 22 and 23 May, following a dynamic stand-alone sale Reshaped: Ceramics Through Time on 21 May, the first auction of its kind to bring together ceramic artworks from a broad span of cultures and time. Together, the week of auctions provides a rich celebration of craftsmanship across media and periods.The series of three Collector sales comprises an array of 17th, 18th and 19th century decorative arts and furniture spanning: English Furniture, Clocks & Works of Art & Portrait Miniatures (22 May); European Furniture, Works of Art & Ceramics (22 May), and Silver & 19th Century Furniture, Sculpture & Works of Art (23 May). Reshaped: Ceramics Through Time celebrates the versatility of ceramics as a medium for creative artworks from Ancient times to the 21st Century.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Next Generation ExacTrac Broadens Clinical Workflows

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Brainlab unveils ExacTrac Dynamic® at ESTRO 38, the annual congress of the European Society for Radiation Oncology (ESTRO) in Milan, Italy. This universal concept for radiotherapy patient positioning and monitoring offers value on multiple fronts, including expanded clinical workflows, broad technological advancements, enhanced user and patient experience, and technology consolidation. ExacTrac Dynamic is the next generation of ExacTrac X-Ray, a clinically proven positioning and monitoring solution for radiotherapy treatments. Since its release in 1999, ExacTrac systems have been used in more than one million treatments worldwide.ExacTrac Dynamic addresses a full range of patient positioning and monitoring requirements that heretofore have been achieved, in most cases, by employing multiple systems combined with different internal tracking and surface scanning technologies. ExacTrac Dynamic is seamlessly integrated with a wide range of high-end linear accelerators and designed to deliver high precision tracking and verification while addressing the challenges associated with treating moving targets, all of which are critical requirements for delivering extremely effective and high doses in precision radiotherapy. Developed in close collaboration with leading experts in radiation oncology, ExacTrac Dynamic introduces a new dimension in patient positioning and monitoring.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ProMIS Neurosciences to Participate in the Think Equity Investor Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

TORONTO and CAMBRIDGE, Mass., April 23, 2019 (GLOBE NEWSWIRE) — ProMIS Neurosciences, Inc. (TSX: PMN) (OTCQB: ARFXF), a biotechnology company focused on the discovery and development of antibody therapeutics selectively targeting toxic oligomers implicated in the development of neurodegenerative diseases, announced that it will participate in the Think Equity Investor Conference being held on May 2, 2019 at the Mandarin Oriental Hotel in New York.Eugene Williams, ProMIS’ Executive Chairman will provide overviews of its novel drug discovery and development programs for Alzheimer’s disease, Parkinson’s disease and ALS (amyotrophic lateral sclerosis) at 10:30 am ET, in the Lotus West Room. In his talk Mr. Williams will also underline how the evaluation of novel biomarkers in patients will significantly accelerate drug development in neurodegenerative diseases. The video webcast and slides of Mr. Williams’ presentation will be available through the following link http://wsw.com/webcast/thinkequity/arfxf/. The webcast will be archived for 90 days following the event through the same link.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sysdig Continues Global Expansion with Offices in Italy and Spain

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Sysdig, Inc., the cloud-native visibility and security company, today announced continued global growth with the opening of offices in Italy and Spain. The presence in these regions includes engineering, sales, and marketing support. Sysdig currently has offices in San Francisco, Raleigh, London, and Belgrade in addition to employees in more than 20 global locations, including Poland, Denmark, Japan, the Netherlands, Singapore, Canada, and China. Sysdig has pioneered the industry’s first platform that unifies cloud-native visibility, security, and forensics, enabling enterprises to operate reliable and secure containerized cloud-native architectures.“2018 and 2019 have been extraordinary for Sysdig. Last year we more than tripled our Fortune 500 customer deployments, we opened new offices in London and Raleigh, and we closed a $68.5 million Series D funding round. As a result, we nearly doubled our global employee count last year. Sysdig’s rapid growth has been driven by companies broadly deploying cloud-native architectures and realizing that silos between security and DevOps slow time to market and increase risk,” said Suresh Vasudevan, chief executive officer at Sysdig. “As we continue growing in 2019, we realize the importance of local talent to drive our technological innovation and awareness for our platform.”Sysdig also announced today that the company was recognized as a winner of the 2019 Bay Area Best Places To Work, an awards program presented by the San Francisco Business Times and the Silicon Valley Business Journal.Demand for Sysdig technologies – open source and commercial – has skyrocketed over the last 12 months as DevOps teams realize that technologies like Docker, Kubernetes, and OpenShift need container visibility and security solutions. Earlier this month, Sysdig announced the release of the Sysdig Visibility and Security Platform (VSP) 2.0. VSP is the industry’s first platform to unify cloud-native visibility, security, and forensics to provide DevOps, security teams, and service owners a single place to get visibility into the operational status of the software and the infrastructure that they manage, but at the massive scale that enterprises require. Sysdig customers are able to minimize risk and improve the health and performance of the entire cloud-native architecture.“Sysdig has been a globally distributed team from day one. The large footprint enables us to meet our customers and partners where they are – we can attend more events and shows, and host a greater number of meetups. Sysdig is a great place to work and I am excited to continue to build out our team here in Spain, acquiring local talent as we grow,” said Jorge Salamero Sanz, director of technical marketing at Sysdig.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MedRisk Sponsors 2019 Kids’ Chance of America National Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

MedRisk is sponsoring the 2019 Kids’ Chance of America National Conference, May 2-4, 2019.
“We appreciate and support the work Kids’ Chance does to provide educational opportunities and scholarships for the children of workers who have been seriously injured or died on the job,” said Kenneth Martino, CPCU, Executive Vice President of Business Development at MedRisk.Representatives of state Kids’ Chance organizations will learn best practices and strategies for raising scholarship funds, increasing student engagement, managing a non-profit, marketing, and establishing corporate partnerships. Attendees will also meet scholarship recipients and hear their stories.The 2019 Kids’ Chance of America National Conference will be held at the Hyatt Regency in Sarasota, Florida on May 2-4. More information is available at https://www.kidschance.org/national-conference/.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

JPND Launches Updated Research and Innovation Strategy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

The EU Joint Programme – Neurodegenerative Disease Research (JPND) initiative1 has launched its updated global Research and Innovation Strategy (RIS), to provide a unified framework for the support of world class research into neurodegenerative diseases. Neurodegenerative diseases are one of the world’s leading medical and societal challenges and there are now expected to be 50 million people worldwide suffering from Alzheimer’s disease and related disorders. Globally, these numbers show no signs of abating, and it is estimated that by 2050 in Europe alone, the total direct and informal care costs for Alzheimer’s and Parkinson’s disease will exceed €350 billion annually.2 JPND is the first and largest collaborative research initiative established to tackle the growing challenge posed by neurodegenerative diseases. JPND’s ultimate goal is to accelerate the discovery of a cure and to enable early diagnosis for early personalised treatments. In the meantime, it is essential to implement solutions that can alleviate, albeit partially, the plight of families and the economic burden brought about by the increasing prevalence of this disease in our ageing populations. Thus besides basic research, the scientific endeavour concerns also translational and clinical, and social care and health services researches.
Today’s release of the Research and Innovation Strategy (RIS) updates the common vision of 30 JPND member countries. It renews the strategy that was first published in 2012, to tackle the major societal challenge of neurodegenerative diseases.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Getting Started with RISC-V” Roadshow in China

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Monday, May 6; Wednesday, May 8; Monday, May 13; Tuesday, May 14; and Thursday, May 16 The Crowne Plaza Landmark in Shenzhen; the Sheraton Chengdu Lido Hotel in Chengdu; the Hyatt on the Bund; Alibaba in Hangzhou; the Bellagio in Shanghai; the Crowne Plaza Zhongguancun in Beijing.The RISC-V Foundation, a non-profit corporation controlled by 235 member companies to drive a new era of processor innovation via the adoption and implementation of the free and open RISC-V ISA, announces the agenda for its “Getting Started with RISC-V” events across China. As part of this program, RISC-V members will host presentations and live demonstrations showcasing the ecosystem’s overall explosive growth and discuss the Foundation’s increasing footprint particularly within China and the greater APAC region. This event also offers an opportunity for attendees to speak with RISC-V experts and other local RISC-V enthusiasts about the increased commercial adoption and growing number of implementations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »