Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

I sindacati della dirigenza s’incontrano a Palermo in un convegno sul middle management nella scuola italiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 Mag 2019

Palermo 24 maggio 2019 dalle ore 8 alle 14 presso l’Aula Magna dell’IC A. UGO Via E. Arculeo, 39. Anche Udir ha risposto all’invito dell’Associazione Nazionale Collaboratori Dirigenti Scolastici e presenterà la sua proposta su un tema così cruciale come valorizzare il ruolo dei collaboratori dei dirigenti scolastici, per migliorare la scuola dell’autonomia. Come riporta la rivista specializzata Orizzonte Scuola, “il convegno sarà l’occasione per chiedersi se il riconoscimento dei “quadri intermedi” – che ai sensi dell’art. 25 comma 5 delD.lgs. 165/2001 e dell’art. 1 comma 83 della Legge 107/2015 operano nella visione dell’autonoma Istituzione scolastica al fianco dei dirigenti scolastici, dei docenti, dei DGSA e del personale non docente – possa considerarsi una necessaria innovazione contrattuale o rimanere un’utopia nel sistema scolastico italiano”, oltre a essere un importante “momento di confronto unitario per capire se è arrivato il tempo per sostenere nelle sedi proprie quelle azioni giuridiche e contrattuali finalizzate all’istituzione delle figure quadro nella scuola italiana attraverso la determinazione di procedure di accesso, di selezione, di carriera, di formazione”. Tante le varie sigle della dirigenza scolastica, prenderà la parola anche la giovane Udir, nella persona del suo presidente nazionale, Marcello Pacifico, che affronterà il cuore del tema nella relazione su “Come riconoscere il middle management nel Ccnl 2019/21”, perché possa avviarsi anche per via contrattuale il pieno riconoscimento della vice-dirigenza e del lavoro svolto dai tanti collaboratori del preside e si possa superare l’attuale impasse dovuto anche alla spending review. Presente anche l’ANCI Sicilia piccoli Comuni, “poiché è nelle piccole realtà locali che le relazioni istituzionali in prima istanza vengono tenute dai Collaboratori Fiduciari di plesso che quotidianamente si adoperano in tutti i modi per consentire all’Istituzione scolastica di espletare al meglio il proprio servizio per alunni e famiglie”, dopo il processo di dimensionamento delle scuole autonome che ha falciato negli ultimi dieci anni un quarto delle sedi di presidenza. Prenderà parte anche il Miur con un rappresentante del ministro Bussetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: