Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Mostra Luigi Bartolini La fragile esistenza delle cose

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 maggio 2019

Roma Sabato 18 maggio dalle ore 18.30 Galleria Mizar Via di S. Sebastianello 16/b (Piazza di Spagna) mostra Luigi Bartolini La fragile esistenza delle cose cinquantacinque acqueforti. Luigi Bartolini è stato una figura assolutamente atipica nell’arte italiana del Novecento: scrittore, pittore, poeta, incisore e molto altro. Bartolini, Morandi, Viviani e Maccari sono stati tra l’altro gli unici italiani premiati nel secolo scorso dalla Biennale di Venezia proprio per la loro opera grafica. Bartolini è stato inoltre l’autore del romanzo “Ladri di Biciclette” che divenne uno dei più famosi film del Neorealismo sceneggiato da Cesare Zavattini per la regia di Vittorio De Sica.
La mostra presenta cinquantacinque opere scelte dalla sua vasta, caotica, meravigliosa produzione. Tra queste sono presenti in mostra alcune delle sue lastre più famose: dalla mitica “Storia del Martin Pescatore” allo “Scarabeo Ercole” al “Grillo del focolare” alla “Fragile conchiglia” al “Poeta sul ponte” ai “Fiori di campo” alle “Genziane in ombra” e molte altre a testimoniare i labili confini che (non) separano una stupenda acquaforte da una emozionante poesia. Quattro acqueforti dell’artista sono state acquistate presso di noi alcuni anni fa dal British Museum di Londra che ne conserva dodici.
Ci introduce alla mostra un illuminante scritto di Stefano Malatesta, giornalista, scrittore, collezionista e da sempre appassionato “bartolinista”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: