Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Presentazione del volume Terra Calda di Francesca Ferragine

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 maggio 2019

Roma Martedì 21 maggio alle 17.30 la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea viale delle Belle Arti 131, Ingresso accessibile Via Gramsci 71 (orari di apertura dal martedì alla domenica: 8.30 – 19.30 ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura) ospita la presentazione del volume di Francesca Ferragine, Terra Calda, edito da De Luca Editori d’Arte. Intervengono Alfonso Veneroso (Attore) Omero Antonutti (Attore) Prof.ssa Francesca Romana De Angelis prof Tommaso Cozzitorto Prof. Pietro Bria Prof. Antonino Aprea Modera Teresa Di Fresco Sarà presente l’autrice. “La mia terra è una terra calda, viva, piena di sole, fatta di cento profumi. Lì dovrei sentirmi a casa mia, ma quando ci ritorno il dolore che provo è più forte e violento di ogni cultura, di ogni teoria. Forse avverto un legame così profondo che non può, o non ha bisogno di essere raccontato e spiegato. Così rimane dentro di me fino al prossimo ritorno. Io non ho paura, la gente come me non ha paura, il coraggio è in cima alle cose e l’amore è assoluto. L’amore per un uomo, l’amore per la gente, l’amore per il sorriso di un bimbo, l’amore per chi è triste.La gente come me non è sola. La gente come me ha il cuore pieno di tanti amori che ancora vivono, perché il tempo non li attenua. La gente come me è fatta di passioni che bruciano senza spegnersi. Sono Francesca, un grande cuore, una grande passione ma anche tempeste terribili che non si placano, capace di regalarti i miei giorni solitari e i miei sogni. Sono capace di lasciarmi alle spalle la parte di me stessa dai polsi di ferro, costretta a vincere per non morire, nutrita di forza perché non c’è altro cibo. Ma c’è qualcosa che ruba l’orizzonte ai miei sogni.
La mia terra è il paese di cui mi sento figlia, ma senza diritto. Il suo profilo mi somiglia, sua è la tristezza dei brevi inverni, sua è la dolcezza della primavera, sua è la magia dell’estate. Questo mio piccolo libro non sarebbe mai approdato ad un mattino di agosto, quando l’ho concluso, se non fosse stato sostenuto dall’amicizia che per me è assoluta. Dall’amicizia è nato, solo da questa. L’affetto di tanti è stato necessario per scriverlo, soprattutto perché mi ha più volte impedito di bruciare tutto quello che avevo scritto per me soltanto”.”Terra calda” di incanti e di miti è, emblematicamente, la vita di ogni coscienza. Un insospettato viaggio in noi stessi, nella parte recondita e assonnata della nostra anima troppo spesso dimenticata ed emarginata dai compromessi della ragione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: