Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 2 giugno 2019

2 giugno e la voce dello “straniero”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Le associazioni dei medici di origine straniera in Italia (Amsi), le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-italia) e il movimento internazionale Uniti per Unire e le associazioni e Comunità aderenti esprimono con tutto il cuore gli auguri all’Italia, agli italiani, a chi ama l’Italia, a chi contribuisce tutti i giorni alla crescita, la democrazia e la libertà in Italia sia italiani che nuovi italiani e cittadini di origine straniera residenti regolarmente in Italia.
Ancora una volta ci vede costretti malgrado il giorno di festa di ribadire basta strumentalizzazioni politiche sui migranti in ogni occasione, dichiara il Fondatore dell’Amsi Foad Aodi che ringrazia il Presidente della Camera Roberto Fico che ha auspicato che sia la festa di tutti italiani e chi vive in Italia.
Se non iniziamo a promuovere politiche e campagne a favore dell’appartenenza di essere italiano, amare l’Italia, rispettare le leggi e la cultura italiana e imparare la lingua italiana da parte dei cittadini di origine straniera in Italia non avremo mai una vera e completa integrazione anzi il contrario se in ogni occasione si cerca di far passare il concetto sbagliato che l’Italia è solo per gli italiani e escludiamo gli immigrati da politiche di interesse nazionale .conclude Aodi che ribadisce il nostro impegno a favore dell’Italia,degli italiani, dei cittadini di origine straniera e chi sbaglia paga indipendentemente dalle sue origini o la sua religione promuovendo il nostro appello a tutti anche al Ministro Matteo Salvini PrimagliEsseriUmani. (fonte: http://www.unitiperunire.org)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

2 giugno: festa della Repubblica

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Potrebbe essere l’ultima per come la conosciamo. La regionalizzazione dei servizi garantiti dallo Stato voluta dalla Lega ha l’obiettivo di certificare l’esistenza di due Italia, una del Nord dove dirottare tutte le risorse disponibili e l’altra del Sud da abbandonare dopo averla saccheggiata. Il passaggio del personale della scuola ne é l’esempio. Piuttosto che organici differenziati, si pensa di differenziare i livelli essenziali d’istruzione. Pacifico (Anief): difenderemo fino alla fine davanti la Consulta e nelle piazze l’unità del nostro Paese.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castelli, “Mettere da parte tifoserie e remare tutti nella stessa direzione”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Ha scritto su Facebook il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli: “Ieri sono stata a Trento, per il Festival dell’Economia, terra di De Gasperi, Padre della Repubblica e dell’Europa dei popoli.
È un territorio, quello del Trentino Alto Adige, dove, più che in altri, si respira la travagliata storia del nostro Paese. Una storia che non dobbiamo mai dimenticare, perché solo così si eviterà di ripetere gli stessi errori.
È una stagione di cambiamenti, e come spesso accade si incontrano resistenze, ma questo è quello di cui c’è bisogno per dare un futuro alla nostra generazione ed a quelle che verranno dopo di noi.
Sarebbe bello mettere da parte le tifoserie, maggioranza e opposizioni, e remare tutti nella stessa direzione, nell’interesse dei cittadini e del Paese.
Porre fine alle fibrillazioni, ai retroscena, per realizzare quello che i cittadini ci hanno chiesto di realizzare, perché – come diceva De Gasperi – “la politica è realizzare”.
Viva l’Italia, viva la Repubblica!

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Einaudi e il 2 Giugno 1949. La Nato e il repubblicanesimo

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Settant’anni fa, Luigi Einaudi, Presidente della Repubblica, dichiarò per la prima volta il “2 Giugno” Festa Nazionale, mentre l’Italia entrava nella Nato. Tutto fu festeggiato con l’inaugurazione del monumento a Giuseppe Mazzini sull’Aventino. La prima celebrazione della Festa della Repubblica Italiana avvenne nel 1947. Nel 1948 si ebbe la prima parata in via dei Fori Imperiali a Roma.
Solo due anni dopo, nel 1949, esattamente 70 anni fa, il “2 Giugno” fu definitivamente dichiarato Festa nazionale. Nell’occasione il cerimoniale comprese la passata in rassegna delle Forze Armate in onore della Repubblica da parte del Presidente. La manifestazione avvenne in piazza Venezia, di fronte al Vittoriano. Dopo la deposizione della corona d’alloro al Milite Ignoto da parte del Presidente Luigi Einaudi, gli stendardi delle Forze Armate abbandonarono la formazione, percorsero la scalinata del monumento e resero omaggio a Einaudi con un inchino.
Sempre nel 1949 per l’ingresso dell’Italia nella NATO, si svolsero dieci celebrazioni in contemporanea in tutto il Paese. Nell’occasione, per rimarcare il legame della neonata repubblica con il mazzinianesimo, corrente del Risorgimento che non ebbe la meglio nella formazione del nuovo Stato unitario, fu inaugurato a Roma sull’Aventino nella piazza Romolo e Remo, ora piazzale Ugo La Malfa a Roma, un monumento celebrativo davanti al quale si svolse la manifestazione principale della Festa della Repubblica di quell’anno.
L’autore del bozzetto del monumento a Mazzini era Ettore Ferrari. La realizzazione fu a lungo osteggiata. Infine iniziata l’opera nel 1902, venne ancora continuamente interrotta, e completata solo nel 1948 dal figlio Giangiacomo e da Ettore Guastalla. Ettore Ferrari fu presidente onorario della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Lendinara dove realizzò la statua ad Alberto Mario e fu fondatore, nel 1901, dell’Università Popolare di Milano.
Suoi i monumenti a Giordano Bruno in Campo de’Fiori a Roma e quello a Carlo Cattaneo a Milano.
Questa rievocazione storica vuole essere “Un omaggio alla rivincita della corrente repubblicano – democratica sconfitta nel Risorgimento, all’anima socialista in essa maturata e scolpita nel Monumento a Mazzini, ma forse non compresa. Così come forse non si fa abbastanza caso allo spirito che percorre “la parata” quale non dovrebbe essere secondo il “Fatto”, e appunto senza il quale la confonde con una dimostrazione militarista che non è affatto. L’intreccio tra Celebrazione Ufficiale della Repubblica; l’Omaggio delle Forze Armate al suo Presidente Einaudi; il contemporaneo ingresso dell’Italia nella Nato e l’inaugurazione in quel “2 giugno” del ’49 del monumento a Mazzini – che l’autore volle sull’Aventino – sono fatti storici che hanno la chiarezza di un indirizzo per la forza motrice della nostra qualità democratica, che esce dal labirinto della storia, come repubblicana e socialista. E in questo quadro si apprezza meglio la dimostrazione dello stretto legame di lealtà democraica delle Forze Armate che furono le principali protagoniste della lotta anti-nazista. Cosa troppo spesso passata in secondo piano, se non cancellata, per ragioni politiche di stropicciamento della storia.
Le Forze Armate furono l’architrave della stessa resistenza partigiana che ad esse faceva capo sia strategicamente, che organizzativamente e finaziariamente. Di segno opposto è il nostro celebrare, con queste righe di richiamo, i 70 anni dell’odierno “2 Giugno 2019”: quello della Festa Nazionale della vittoria repubblicana e delle sue armi così come del contestuale ingresso italiano nella Nato. E anche un po’ di Mazzini, lo si ammetta almeno quest’anno nel Biennio repubblicano delle Cinque Giornate e della Repubblica Roma.Tutti elementi particolarmente densi per l’attualità e per il nuovo presente che tenta di nascere. (fonte: http://www.criticasociale.net Direttore responsabile: Stefano Carluccio)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del volume Abbecedario del reale

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma Lunedì 3 giugno 2019 alle ore 18.00, la sede della Fondazione Baruchello in Via del Vascello 35 ospiterà la presentazione del volume Abbecedario del reale a cura di Felice Cimatti (docente di Filosofia del Linguaggio all’Università della Calabria) e Alex Pagliardini (psicoanalista dell’ALIPSI), edito da Quodlibet Studio.Insieme ai due curatori ne parleranno: Edoardo Albinati (scrittore, traduttore e sceneggiatore italiano), Daniela Angelucci (docente di Estetica presso l’Università degli Studi Roma Tre), Gianfranco Baruchello (artista), Manuela Fraire (psicoanalista), Stefania Napolitano (psicoanalista), Cesare Pietroiusti (artista), Carla Subrizi (storica dell’arte e docente di storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza). Dal libro: «È evidente che le cose del mondo umano sono cose di un universo strutturato in forma di parola, e che il linguaggio, i processi simbolici, dominano, governano tutto». Il paradosso del reale è in questa affermazione, rimossa ma non per questo meno attuale, di Jacques Lacan (Seminario VII).Il reale del mondo (come è il mondo), nonostante tutto il nostro desiderio di realismo, ci è precluso, perché il mondo ci appare già da sempre invischiato nel nostro stesso indicarlo e dirlo, a partire da questo presuntuoso articolo determinativo che sembra già dirci tutto, ad esempio che è il mondo. Come arrivare, allora, al reale del mondo? C’è un solo modo, per arrivarci, per provare (fallendo) ad arrivarci. Sprofondare fino in fondo in quello stesso linguaggio che peraltro ci impedisce di toccare il reale.
Il libro – scritto da filosofi, psicoanalisti, scrittori, poeti, artisti – prova a mostrare questo paradosso, quello di chi, dentro il linguaggio, addita qualcosa “fuori dal mondo”. Un possibile tragitto, da Azione a Zero, di alcuni dei modi per uscire da noi stessi, e quindi dal linguaggio, senza però mai abbandonarlo. Ingresso libero.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La democrazia si può perdere

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Prima ancora di chiedersi “che fare” bisogna cercare di capire che cosa è successo il 26 maggio e anche le ragioni di un così repentino cambiamento della geografia elettorale.
La democrazia non perdona, gli errori, gli sgarri li fa pagare ad usura. Essa ha un effetto moltiplicatore, e come moltiplica straordinariamente i fattori positivi immessi nel corpo sociale (le fortune del Welfare State ne sono state nel secolo scorso un esempio) così moltiplica il negativo della cattiva politica e del maldestro pensiero.
Questa è anche la ragione dei cambiamenti improvvisi del quadro politico, che lasciano di stucco i commentatori abituali, avvezzi all’eterna ripetizione dell’identico. I regimi sono molto più piatti e prevedibili delle società aperte, le gestioni autoritarie longeve, gli Imperi possono durare dei secoli; ma la democrazia no, le democrazie sono il regno della sorpresa, della novità, dell’inedito che irrompe inatteso e poi magari presto scompare. Perciò la democrazia ha bisogno di gente molto più sveglia, che capisca più in fretta, ha bisogno di cittadini, non di sudditi. La democrazia oggi c’è, domani può non esserci più; non è un dato di natura, è un’opera e una decisione nostra.
Nelle elezioni europee, l’effetto moltiplicatore più devastante la democrazia l’ha esercitato sul Movimento 5 stelle. Esso ha pagato l’aver fornito la manovalanza per l’erezione del trono di Salvini e l’aver offerto lo sgabello ai suoi piedi, e averlo fatto quasi senza calcolo, il che è ancora più grave che farlo per un calcolo sbagliato. Sventatezza politicamente imperdonabile; ma essa aveva una causa che la rendeva inevitabile: il disprezzo per la politica, il discredito della politica come arte, come cultura, come professione, con la conseguenza di un’incapacità dei giovani capi del Movimento di capire la politica, di riconoscerla, proprio nel momento in cui dovevano farla.
Non è politica stabilire di fare politica a termine per non contaminarsi; i “due mandati” il Movimento stesso li ha fatti, ed ora è lui che rischia il licenziamento. Non è politica colpevolizzare stipendi e pensioni dei politici, come se non ci fosse altro, e quello non fosse un lavoro, né è politica liquidare quell’evento maggiore dei partiti italiani che è stato il trapasso dal PD di Renzi a quello postrenziano con la falsa notizia che per prima cosa il nuovo PD volesse aumentare le indennità parlamentari. Non è politica chiudere occhi orecchi e cuore a tutto il resto, purché passi il reddito di cittadinanza. Non è politica non cambiare politica dopo la scudisciata del voto.
L’effetto moltiplicatore ha funzionato anche nel creare il successo di Salvini. L’intero sistema politico italiano non aveva capito il segnale delle elezioni del 4 marzo dell’anno scorso: massimo era lo scoramento e l’insofferenza per una situazione economica e sociale divenuta insostenibile: non solo i poveri restavano poveri, non solo i disoccupati languivano, ma i ricchi si impoverivano e gli occupati, pur lavorando, scendevano nella miseria. L’elettorato ha espresso la maggiore protesta allora possibile votando per i 5 stelle. contro i partiti tradizionali dei Minniti e dei Gentiloni; questi hanno reagito aspettando di vederne, compiaciuti, il fracasso; ed ora l’elettorato ha votato in modo ancora più radicale e disperato, ha votato per la Lega Nord, perfino nel Sud, che è tutto dire. Ma anche Salvini pagherà l’effetto moltiplicatore della democrazia; ha promesso il miracolo di cambiare l’Italia e l’Europa, invocando santi e Madonne e baciando rosari prima e dopo il voto, ma il miracolo non lo potrà fare, e avendo molto promesso poco gli sarà perdonato. Così ha mostrato solo quanto è ancora infantile la cultura religiosa in Italia, tra i devoti che si fanno la croce per propiziarsi voti, goal e prodigi e il cardinale Muller che ciò giudica “cristiano”.
Il partito democratico, raso al suolo da Renzi, ha riguadagnato la linea di galleggiamento; ma metà del suo successo è dovuto al candidato tenuto più nascosto, a quel Pietro Bartòlo, il medico di Lampedusa, che vuole andare a Strasburgo per raccontare all’Europa la vera storia dei 350.000 naufraghi che negli anni ha curato nell’isola, e di quelli di cui ha dovuto fare “l’ispezione cadaverica”; in molti casi si trattava di bambini; “anche questi sono bambini”, ha gridato durante la campagna elettorale, non lo sono solamente i “bimbi” con cui si gloria in TV di passare la domenica il ministro degli Interni. E se si proietta sul piano nazionale il risultato di Bartòlo, presente in due soli collegi (in Sicilia ha preso la metà di tutti i voti del PD), e si tiene conto di mezza Italia che non è andata a votare né per gli uni né per gli altri, si vede che il vero vincitore è lui, è l’Italia della compassione, non quella dello scarto.
E ora, se si può, si torni alla politica, cioè ai problemi veri su cui non si è votato, perché taciuti in una campagna elettorale dedita a tutt’altro; sono i veri nodi della situazione presente: il clima, gli eventi estremi della natura oltraggiata, il commercio selvaggio, il denaro sul trono, le armi messe sopra a tutto, l’epidemia della povertà, l’esclusione, il diritto di migrare, i profughi in fuga da guerre, da fame e dal degrado ambientale, le donne negate, il diritto perduto, le Costituzioni stracciate, il furto di futuro, l’uomo artificiale, “potenziato” e programmato dalla tecnica per togliergli di dosso l’immagine di Dio. Sono i temi che abbiamo affrontato nella recente assemblea di Chiesa di tutti Chiesa dei poveri, di cui ora pubblichiamo sul sito quando ha detto Francesco Carchedi sulle nuove schiavitù nel mondo e il contributo degli studenti della Sapienza di Roma che hanno invocato una globalizzazione dei diritti e delle persone e non solo del denaro e dei commerci. Pubblichiamo anche una relazione sul tema “La solidarietà è un reato?” che Raniero La Valle ha tenuto il 29 aprile a un convegno sul volontariato riferendosi anche alle recenti conclusioni dell’assemblea di Chiesa di tutti Chiesa dei poveri. (fonte: http://www.chiesadituttichiesadeipoveri.it)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Investire nell’educazione dei giovani

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

La CELI sostiene due progetti sociali per l’infanzia nel comune di Ercolano. Alimentazione sana, momenti di svago in compagnia, imparare le regole dello starbene insieme, di rispetto dell’altro e la possibilità di passare dei momenti spensierati in un ambiente sano e bello sono importanti per lo sviluppo di un bambino. Garantire queste esperienze però non è sempre facile, soprattutto in un territorio a rischio che presenta spiccate criticità sociali. La Chiesa Evangelica-Luterana in Italia, CELI, il 31 maggio ha sottoscritto una convenzione per il sostegno di due progetti sociali per l’infanzia nel comune di Ercolano da realizzare nell’anno scolastico 2019/20.A fine agosto partiranno 50 bambini di Ercolano, ancora da individuare tramite un bando, per un summercamp della durata di un minimo di sette giorni. Questo il primo progetto sociale con un budget di 24.400 euro. Il secondo progetto invece, di un valore di 28.800 euro, prevede di garantire durante tutto l’anno scolastico una prima colazione sana ed ecologica agli ottanta bambini iscritti alla scuola d’infanzia del Comune di Ercolano.
La convenzione è stata sottoscritta dalla vicepresidente del concistoro della CELI, Cordelia Vitiello e dal sindaco di Ercolano, l’avv. Ciro Bonajuto. “Questa iniziativa sostituisce il nostro pluridecennale impegno per la scuola Gesù di Nazareth a Torre del Greco, sostiene Cordelia Vitiello, e sono molto felice che abbiamo potuto individuare un progetto valido rimanendo nello stesso territorio e rimanendo sempre in ambito scolastico-educativo. Con la merenda ecologica, continua Vitiello, corrispondiamo inoltre all’impegno finale del nostro sinodo di aprile 2019, a favore della sostenibilità e dell’ecologia.” Questo progetto poi è solo uno di tre che verranno attualizzati sempre nella stessa area geografica.Il sindaco di Ercolano, Ciro Bonajuto, ringrazia la CELI per queste due opportunità: “La prima di consentire ai ragazzi più disagiati di poter vivere un momento di svago.” Ercolano è un comune con un altissimo tasso di disoccupazione (giovanile) e con tante famiglie che vivono una situazione di grande disagio. “Lo snack ecologico nelle scuole d’infanzia poi ha un valore particolare in un ambiente sociale come Ercolano, l’educazione ad un‘alimentazione sana è un valore aggiunto. Passare una settimana di ferie in un ambiente sano è inoltre un fatto importante per la crescita di questi ragazzi, un investimento nel loro futuro.” Il sindaco ha tenuto molto a ringraziare Cordelia Vitiello e la CELI per aver scelto il comune di Ercolano e per la serietà con la quale hanno portato avanti questa iniziativa.La Chiesa Evangelica-Luterana in Italia, CELI, dal 1993, l’anno in cui ha sottoscritto l’Intesa con lo Stato Italiano, è riconosciuta come chiesa italiana e di conseguenza ha diritto ai fondi 8xmille. Tanti italiani anche senza essere membri esprimono anno per anno la loro fiducia alla chiesa luterana. L’impegno diaconale della CELI copre vasti ambiti, con un particolare riguardo all’infanzia e soprattutto anche là dove per vari motivi si presentano situazioni di disagio.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio assicura proseguimento servizi ausiliari nelle scuole e nei nidi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma. L’Amministrazione capitolina non darà luogo ad alcuna interruzione nel servizio di Global Service erogato dalla Multiservizi. E’ quanto riferisce il Campidoglio a seguito delle notizie di blocco nell’erogazione dei servizi ausiliari di cui la Multiservizi si occupa.Il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici tranquillizza dunque famiglie e Municipi rispetto a potenziali disagi che si paventavano nei mesi estivi e alla prosecuzione ininterrotta delle attività ausiliarie nelle strutture.“Il servizio sarà reso fino a fine luglio nei nidi e nelle scuole dell’infanzia secondo le modalità abituali” garantisce l’Assessora Alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. “Confermiamo l’assoluta continuità dei servizi in modo da garantire la conclusione dell’anno educativo e scolastico senza alcun disagio per bambini e genitori”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giovani, Roma Capitale a sostegno della creazione di impresa

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma Capitale investe sui giovani e scommette sulle idee vincenti per sostenere i loro progetti d’impresa. È online l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la presentazione di proposte progettuali “Roma Capitale per i giovani: dal progetto all’impresa”.L’iniziativa, promossa dall’Assessorato allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi cittadini e il Dipartimento Sport e Politiche Giovanili di Roma Capitale, è rivolta a ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni e promuove l’acquisizione di proposte progettuali da sostenere in un percorso di accompagnamento alla creazione d’impresa.Attraverso la Manifestazione e tramite una “competizione di idee”, i giovani selezionati saranno sostenuti da un percorso di accompagnamento alla creazione di impresa al termine del quale definire i piani di sviluppo aziendali sostenibili.I team selezionati parteciperanno ad un percorso integrato di orientamento e accompagnamento alla creazione di impresa che intende:
– affiancare i potenziali imprenditori verso la definizione di un piano di sviluppo aziendale e di rafforzamento delle competenze tecnico-manageriali;
– sostenere i potenziali imprenditori nello sviluppo di piani di impresa che possano dar luogo alla creazione di imprese innovative di successo.
Possono partecipare i proponenti riuniti in team composti da minimo di 2 soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti o domiciliati da almeno 6 mesi nella Città Metropolitana di Roma Capitale alla data di scadenza della Manifestazione.La partecipazione alla Manifestazione è gratuita e può avvenire esclusivamente in forma collettiva.
Sono ammissibili le iniziative riferibili a tutti i settori della produzione di beni e fornitura di servizi, quali ad esempio: servizi culturali, ricreativi e per il turismo; servizi alla persona; servizi per l’ambiente; servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione); risparmio energetico ed energie rinnovabili; servizi alle imprese; servizi allo sport, salute e benessere; manifatturiere e artigiane; imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE 1407/2013. Sono esclusi il commercio al dettaglio e all’ingrosso, le attività dei servizi di alloggio e ristorazione, le libere professioni.
Per partecipare alla Manifestazione ciascun team può presentare una sola proposta; i proponenti possono far parte di un solo team; i proponenti non possono partecipare, se già qualificati come imprenditori o soci d’impresa o in possesso di Partita IVA; tutti i proponenti devono avere un’età fra i 18 e i 35 anni al momento della candidatura.
Le domande, con allegati i documenti richiesti, dovranno pervenire entro le seguenti date:
– 17 giugno 2019 (ore 13.00);
– solo nel caso in cui alla data del 17 giugno 2019 non siano pervenute proposte progettuali, le domande potranno essere presentate entro il 27 settembre 2019 (ore 13.00).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: la cultura a Roma nelle Biblioteche e nei Municipi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma Capitale della cultura. La città, viva e attiva, raccoglie ogni giorno un fitto calendario di eventi culturali, incontri, mostre, e attività per bambini e adulti. Eccone alcuni per la settimana dal 3 al 9 giugno nelle Biblioteche, nei Municipi, nei teatri, al Nuovo Cinema Aquila.
Municipio I. Alla Basilica di Massenzio per Letterature Festival Internazionale Basilica di Massenzio martedì 4 giugno alle 21 Il racconto epico con Antonio Scurati, Manuel Vilas, Andrea Satta. Giovedì 6 giugno alle 21 Racconti di oggi, racconti di sempre con Jordan Shapiro, Adam Gopnik, Anthony Cartwright, Valerio Massimo Manfredi. Domenica 9 giugno alle 21 Concerto degli Archi dell’Accademia di S. Cecilia, Dir. M°Luigi Piovano, musiche di W.A. Mozart. Ensemble formato dal Direttore e 20 strumentisti (6 primi violini, 5 secondi violini, 4 viole, 3 violoncelli e 2 contrabbassi. Alla Biblioteca Casa delle Letterature, in piazza dell’Orologio 3, mercoledì 5 giugno alle 17.30, incontro con Antonio Scurati candidato al Premio Strega 2019 con il libro M. Il figlio del secolo, Bompiani editore. Con l’autore interviene Francesco Piccolo.Venerdì 7 giugno dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, seminario e performance dal vivo di arte generativa organizzato da Argenia Association, European Program Erasmus. Il tema del Convegno internazionale è lo stesso di questa edizione del Festival Letterature Future of classics in quanto l’Arte Generativa si occupa proprio di questo nei vari campi della conoscenza e dell’agire umano: come le nozioni, le forme, le architetture, i testi del passato e della tradizione generano quelle successive e future. Il prof. Celestino Soddu del Politecnico di Milano condurrà il programma di questa giornata di convegno che includerà anche performances di musica, parole ed immagini dal vivo. Al seminario parteciperanno studiosi ed esperti di varie nazionalità quali gli italiani Celestino Soddu, Enrica Colabella, Nicola Baroni e gli stranieri Asako Soga, Robert Spahr, Michele Leigh, Yannis Papadopoulous, Nicolas Reeves, Andrea Wollensak, Antony Viscardi, Roger Alsop, Jay Hardesty, Harun Gezici, Margherita Dancewicz, & Kristof, Gabriel Maldonado, Roger Alsop, Alejandro Lopez Rincon, Arne Eigenfeldt, Jonatas Manzolli provenienti dalle Università di tutto il mondo. Alla Biblioteca Casa delle Traduzioni,via degli Avignonesi 32, martedì 4 giugno alle 15 incontro del circolo di lettura Camelot. A volte credo che i buoni lettori siano cigni anche più tenebrosi e rari che i buoni autori (J. L. Borges). Traduttori, lettori e scrittori si riuniscono per creare racconti brevi e leggerli insieme.
Municipio II. Alla Biblioteca Flaminia, via Cesare Fracassini 9, lunedì 3 giugno alle 17.30 incontro con Paola Cereda, autrice di Quella metà di noi (Perrone, 2019). Interviene Elisabetta Mondello. Alla Biblioteca Tullio De Mauro, via Tiburtina 113, fino al 28 giugno 2019 lezioni gratuite di informatica per principianti rivolte agli utenti in possesso della Bibliocard. L’attività si svolge il venerdi pomeriggio dalle 14 alle 19, su prenotazione (rivolgersi direttamente al Front-Office della Biblioteca oppure chiamare uno dei seguenti numeri 06.45460634/06.45460630). Venerdì 7 giugno Mamme Narranti. Letture spettacolo alle 14 all’interno della stazione metro C San Giovanni e alle 18 alla Biblioteca Tullio De Mauro.
Municipio V. Alla Biblioteca Goffredo Mameli, in via del Pigneto 22, martedì 4 giugno alle 16.30, incontro di presentazione del Fondo Bia Sarasini La Biblioteca di Bia, con Paolo Fallai e il gruppo delle femministe del mercoledì: Fulvia Bandoli, Maria Luisa Boccia , Stefania Vulterini, Letizia Paolozzi, Bianca Pomeranzi, Elettra Deiana e con Anna Maria Crispino, Viola Lo Moro, Silvia Neonato, Matteo e Arturo Ricciardi, rispettivamente figlio e marito di Bia Sarasini. Nell’ambito di Letterature Festival Off. Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, in via Castellaneta 10, tutti i giovedì a partire dalle 17 per il ciclo Nati per leggere letture ad alta voce e laboratori didattici per bambini da 3 a 7 anni a cura di Chiara D’Aquila. Tutti i sabati letture ad alta voce a cura di Valentina e Valerio, volontari del servizio civile nazionale: per bambini da 0 a 3 anni dalle 10 alle 10.30 e per i bambini da 3 a 6 anni dalle 11 alle 12. Alla Biblioteca Gianni Rodari, via F. Tovaglieri 237/A, giovedì 6 alle 17 Il viaggio e il viaggiare, caffè filosofico con Paola Sisto, tutor Master RomaTre. In occasione dell’Anniversario della Liberazione di Roma, si terranno due eventi sostenuti dal Municipio nei due quartieri, Quadraro e Centocelle, insigniti di Medaglia d’Oro al Valor Civile per il loro encomiabile contributo alla Resistenza. Martedì 4 giugno alle 18 in Piazza Giuseppe Cardinali si terrà uno spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Il Cenacolo Il Nido di Vespe scritto da Lodovico Bellé e interpretato dalla Compagnia Teatrale Dea S.I.P.A.R.I.O. La replica mercoledì 5 giugno alle 18.00 in piazza San Felice da Cantalice. In entrambe le occasioni verranno distribuiti agli spettatori le relazioni storiche che hanno portato al conferimento delle medaglie d’oro ai due quartieri. Inoltre, sempre in occasione della Liberazione di Roma,mercoledì 5 alle 17.00 alla Biblioteca Gianni Rodari, via Francesco Tovaglieri 237/A, verrà presentato il libro Linee Resistenti, il diario di Iliano Caprari uno dei 700 deportati del Quadraro. Alla presentazione interverranno Agostino Bistarelli, docente di Storia Contemporanea e Vanda Prosperi, testimone oculare del Rastrellamento del Quadraro. Venerdì 7 alle 19.00 al Parco Archeologico della Villa dei Gordiani si terrà lo spettacolo teatrale I Gordiani, in costume ed ambientato nell’antica Roma ai tempi degli imperatori Gordiano I II e III, realizzato nell’ambito del laboratorio di Alternanza Scuola Lavoro dell’Istituto di Istruzione Superiore Di Vittorio Lattanzio, a cura dell’Associazione ADES, e patrocinato dal Municipio,.
Municipio VII. Alla Biblioteca Nelson Mandela, in via La Spezia 21, mercoledì 5 alle 17 incontro del circolo di lettura sul romanzo La sonata a Kreutzer di Lev Tolstoj e sul saggio Una notte di Trinh Xuan Thuan. Ingresso fino a esaurimento posti. Alla Biblioteca Raffaello, via Tuscolana 1111, lunedì 3 alle 17 nell’ambito del Festival delle Letterature 2019 incontro con la giornalista Floriana Bulfon che presenterà il suo libro inchiesta Casamonica, la storia segreta. La violenta ascesa della famiglia criminale che ha invaso Roma pubblicato per Bur Rizzoli con prefazione di Giuseppe Pignatone. Con l’autrice partecipa la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Interviene Roxana Roman, modera Giovanna Casadio.
Municipio VIII. Alla Biblioteca Bibliocaffé Letterario, via Ostiense 95, mercoledì 5 alle 17.30 incontro Ero schizofrenico, ma ora stiamo bene, gli studenti dell’Istituto Papareschi presentano un Caffè Scienza: in un ambiente informale, un pubblico di non specialisti parlerà con esperti di dissociazione mentale, nelle sue varie declinazioni e di etnopsichiatria. Intervengono Cinzia Niolu, professore associato di Psichiatria Università di Roma Tor Vergata, Vittorio Infante psichiatra e psicoterapeuta e Giulia Lisi psichiatra e psicoterapeuta, dottoranda di ricerca in neuroscienze Roma Tor Vergata.
Municipio X. Alla Biblioteca Sandro Onofri, in via Umberto Lilloni 39/45, venerdì 7 alle 16.30 ultimo appuntamento del laboratorio di lettura rivolto ai ragazzi dai 14 ai 18 anni, a cura di Cristiana Pezzetta dell’Associazione Culturale Semidicarta. Alla Biblioteca Elsa Morante, in via Adolfo Cozza 7 – Lungomare Paolo Toscanelli 184, venerdì 7 alle 16.30 per la rassegna Cinema tra gli scaffali ospita un film documentario del 2017 la proiezione di My generation di David Batty, da un’idea di Michael Caine, un’immersione in tre capitoli nello spirito rivoluzionario e libertario della swinging London degli anni Sessanta.
Municipio XI. Alla Biblioteca Guglielmo Marconi, via G. Cardano 135, fino al 13 giugno mostra collettiva di pittura.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Roma Capitale d’Italia, no a giochi da prima Repubblica”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

“Conte riserva l’approvazione del Salvaroma ad un vertice politico. Ribadiamo che Roma non è merce di scambio fra le forze di maggioranza. È la Capitale d’Italia, e non può essere relegata a giochi da manuale Cencelli della prima Repubblica, a spese dei romani. Senza fondi i romani non potranno accedere a servizi essenziali. Per Fratelli d’Italia, Roma merita fondi e poteri speciali, dato il particolare ruolo nella struttura dello Stato italiano e gli enormi flussi di persone che la attraversano. Lancio un appello alla Lega a sostenere la nostra proposta.”È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia per il Lazio e componente dell’esecutivo romano del partito.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Conferenza “Partecipazione Culturale, Individui e Comunità Territoriali

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma Lunedì 3 Giugno, ore 15 Palazzo delle Esposizioni – Sala Auditorium ingresso da via Milano 9/AConferenza “Partecipazione Culturale, Individui e Comunità Territoriali – un progetto sperimentale promosso da Roma Capitale e le pratiche internazionali per valutare la relazione tra cultura, sviluppo e benessere dei cittadini”Partecipano Luca Bergamo Vicesindaco di Roma,Enrico Giovannini Portavoce ASviS, Robert Manchin Direttore scientifico del progetto C (N) P O, Bruno Lepri della Fondazione Bruno Kessler, Ekaterina Travkina della Direzione economica e occupazione locale dell’OCSE, László Pinter dell’Università Centrale Europea, Valentina Montalto del Centro Ricerche della Commissione Europea, Cristina da Milano per Culture Action Europe, Nicholas Anastasopoulos della National Technical University of Athens.Introduce Vincenzo Vastola, Direttore del Dipartimento Attività culturali di Roma Capitale Modera Pier Luigi Sacco, Università IULM

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dieselgate: Tar, ok maximulta Antitrust 5 mln a VW

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Il Tar del Lazio ha confermato la maximulta da cinque milioni di euro inflitta nell’agosto 2016 dall’Antitrust a Volkswagen per lo scandalo ‘Dieselgate’.”Una vittoria per i consumatori” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Un fatto importante, considerato che la sanzione era pari al massimo edditale. Certo il legislatore farebbe meglio a eliminare del tutto i tetti, stabilendo il principio che le multe devono sempre essere superiori all’illecito guadagno e commisurate al fatturato dell’azienda. Ma cinque milioni di euro sono comunque una sanzione importante e significativa. Il rischio era che venisse ridotta dal Tar” conclude Dona.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DLA Piper con Kryalos SGR per l’acquisizione di un portafoglio immobiliare

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

By Chiara Andreotti. Lo Studio legale internazionale DLA Piper e PwC TLS hanno assistito Kryalos SGR S.p.A., quale società di gestione del FIA immobiliare “Arete”, nell’acquisizione di un portafoglio composto da 10 immobili ad uso uffici per un valore complessivo pari a 263.5 milioni, da Covivio S.A.Il team di DLA Piper è stato coordinato dal partner Olaf Schmidt e composto dal lead lawyer Francesco Macrì e Andrea Casini, per gli aspetti contrattuali. L’attività di due diligence è stata seguita da Nadja Zoebisch e Chiara Sciaraffa per gli aspetti civilistici e dal partner Carmen Chierchia con Federica Ceola, Viviana De Napoli e Mario Enrico Rossi Barattini per gli aspetti di Town Planning.
PwC TLS Avvocati e Commercialisti ha assistito la società con riferimento agli aspetti fiscali con un team guidato dal partner Marco Vozzi, dal director Daria Salari e dai manager Monica Paladino e Fabio Beolchi, mentre come consulente tecnico ha agito REAAS con un team composto da Roberto Romanoni, Valentina Liberali e Giuseppe Gullà.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cannabis: la priorità è chiudere gli shop per tutelare i nostri figli

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Nel 68% dei casi, i rivenditori dei cannabis shop hanno venduto ai minorenni. Nel 72,2% dei casi non è stato chiesto loro un documento prima dell’acquisto. Nel 72,2% dei casi i minori dicono che non è stato chiesto loro un documento prima dell’acquisto in un cannabis shop; mentre nel 68% dei casi il rivenditore non si è rifiutato di vendere il prodotto nonostante fossero minorenni. Sono questi i dati allarmanti e inaccettabili della recentissima indagine “Venduti ai Minori” sui prodotti vietati dalla legge come Alcol, Tabacco, Cannabis, Giochi d’azzardo, Pornografia e ugualmente venduti ai minori, presentata il 15 gennaio scorso in Senato e curata dall’Università Europea di Roma.Inoltre, l’indagine ha rilevato con quanta facilità i minori accedano alla “Cannabis light”, non conoscendone i danni per la salute e il divieto per uso ricreativo. All’interno dei cannabis shop: nel 30% dei cannabis shop non sono presenti cartelli di divieto di vendita ai minorenni e il 35% dei minori dichiara di non averci fatto caso (quindi non esposti in luogo visibile). Solo il 21% degli intervistati li ha visti in alcuni negozi e il 14% dichiara di averli visti sempre. Inoltre: il 69,6% degli intervistati dichiara l’assenza di cartelli per spiegare il corretto utilizzo della sostanza; solo il 3,1% di loro dice di averli visti sempre”I risultati sono chiari inoltre nel confermare che le informazioni veicolate dai media tendono a confondere i giovani. Infatti, solo il 68,1% del campione intervistato riconosce come serie e permanenti le conseguenze del consumo di cannabis, tuttavia non è da sottostimare il dato che il 7,5% dei minori ritiene che la cannabis non abbia nessun tipo di effetto sulla salute e sullo sviluppo. Per quanto riguarda la cannabis ‘’light’’ i ragazzi, tuttavia, non conoscono la norma che ne regolarizza la vendita e l’utilizzo, tant’è che solo il 27% di loro sa che è un prodotto tecnico e da collezione, non adatto alla combustione (quindi ad essere fumata) e vietato ai minori di 18 anni. Gli altri rispondono che è legale e si può fumare (27%) o che è sempre illegale (26%). Come per la cannabis, moltissimi (20%) rispondono che è legale su prescrizione medica; ancora una volta, probabilmente, le informazioni veicolate dai media tendono a confondere i giovani. (Nota del Moige – Movimento Italiano Genitori)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinnovo contratto trasporto aereo, USB: schema che perde non si cambia

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Il rinnovo della parte generale del Contratto Nazionale del settore del Trasporto Aereo da parte delle federazioni di categoria Cgil, Cisl, Uil e Ugl e delle associazioni datoriali ricalca nel metodo, purtroppo, uno schema perdente che non ha funzionato negli ultimi anni, visti i frutti amari di questo tipo di relazioni industriali.Non c’è stata la verifica della rappresentatività di ogni sigla presente nel settore, come invece previsto delle regole dello stesso testo unico del 10 gennaio scorso, che viene brandito come una clava quando invece conviene, impedendo la partecipazione a organizzazione radicate e rappresentative come USB.Quindi niente di nuovo rispetto agli ultimi 10 anni, a dispetto dell’estremo bisogno di rilanciare le rivendicazioni dei lavoratori non solo per affrancarsi dagli errori del passato ma per riaffermare il contratto nazionale quale strumento di tutela e regolazione degli evidenti squilibri del trasporto aereo italiano.
Nel merito del testo contrattuale, ci riserviamo a breve una valutazione completa con le strutture del settore sulle tematiche più sensibili, quali appalti, clausola sociale, mercato del lavoro, precarietà e democrazia.Adesso si apre la stagione fondamentale dei rinnovi delle parti specifiche, (vettori, gestioni aeroportuali, handling, catering, assistenza al volo, etc…) che tratteranno i temi legati ai salari, all’organizzazione e all’orario di lavoro, nonché l’applicazione concreta di alcuni dei temi trattati nella stessa parte generale.Il contratto nazionale non potrà mai funzionare, tanto più in un settore così delicato e composito come quello del trasporto aereo, se continuerà a basarsi su una logica di esclusione dei lavoratori e dei loro rappresentanti liberamente scelti.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Contratti: Fp Cgil, bene su adeguamento risorse per rinnovo Medici

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma. “Accogliamo con favore la dichiarazione del presidente del comitato di settore Venturi in merito all’adeguamento delle risorse per il rinnovo del contratto della Dirigenza medica e sanitaria, un risultato importante, frutto di una lunga e complicata trattativa sindacale”. Queste le parole di soddisfazione di Andrea Filippi, segretario nazionale della Funzione Pubblica Cgil Medici in merito allo sblocco del contratto della Dirigenza medica e sanitaria, fermo da 11 anni.”Siamo soddisfatti – prosegue Filippi – dei risultati raggiunti in questi mesi con l’inserimento dell’indennità di esclusività nella massa salariale, con il recupero di una parte della retribuzione individuale di anzianità ed oggi, con il finanziamento delle risorse necessarie a parificare il contratto della dirigenza del Ssn a quella del comparto, siamo finalmente in grado di sbloccare il contratto dei professionisti fermo da 11 anni. Ora sarà fondamentale la contrattazione sulla parte normativa per restituire dignità alle carriere bloccate da anni per la mancata esigibilità del contratto in tema di incarichi e fondi contrattuali. È necessario revisionare alcune norme che negli anni hanno causato gravi sperequazioni a danno dei professionisti della sanità” conclude il segretario.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emicrania con Aura: Un prodotto nutraceutico dimezza le crisi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

I nutraceutici, cioè quei principi nutrienti contenuti negli alimenti che hanno effetti benefici sulla salute, sono sempre più utilizzati per la prevenzione e il trattamento di molte condizioni e patologie. Un prodotto a base di Partenio, 5idrossi-triptofano derivato dalla Griffonia e Magnesio, si è rivelato efficace per prevenire le crisi di aura emicranica e contrastare la cefalea che quasi sempre la segue. L’aura emicranica si manifesta con fenomeni visivi (flash, scotomi, offuscamento della vista), formicolii, e a volte difficoltà nel trovare le parole (afasia). Questi sintomi possono durare da pochi minuti fino a un’ora o più e lasciare una forte sensazione di disagio e spossatezza anche nelle 24 ore successive. Gli specialisti e i pazienti hanno oggi a disposizione un nutraceutico che si è dimostrato estremamente efficace nel ridurre la frequenza, l’intensità e la durata degli episodi non solo dell’aura ma anche dell’emicrania che ne segue. All’utilizzo dei nuovi nutraceutici nella cura di questi disturbi neurologici è dedicata una speciale sessione del IX Congresso Nazione della SINuT (Società Italiana di Nutraceutica)
“L’utilizzo del prodotto (Aurastop) determina una drastica riduzione degli episodi di aura nella quasi totalità dei casi – afferma il dott. Giorgio Dalla Volta, del Comitato Direttivo della Societa’ Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC), Direttore del Centro Cefalee della Clinica Città di Brescia e relatore della sessione dell’evento bolognese -. La durata dell’aura è ridotta di più del 50% mentre il grado di disabilità è stato ridotto addirittura a un terzo. Quando si manifesta, l’aura è davvero un evento traumatico e scioccante. I pazienti, nei casi più eclatanti, sono convinti di essere colpiti da un ictus o da una altra grave malattia cerebro-vascolare. E questa percezione errata avviene nonostante il disturbo si ripresenti più volte nel corso dell’anno, a volte anche solo a distanza di pochi giorni. Il trattamento con il nutraceutico è privo di controindicazioni ed effetti collaterali e può così ridare una buona qualità di vita a chi lo assume”. “Dobbiamo ricordare che ad oggi non esiste nessuna molecola in commercio che sia stata progettata per bloccare l’aura. Fino ad ora noi clinici non avevamo presidi specifici per trattarla e potevamo solo contrastare la crisi alla comparsa dell’eventuale dolore emicranico con la somministrazione di farmaci analgesici o triptani. Adesso grazie a questo nutraceutico possiamo bloccare all’inizio l’insorgenza dell’aura e la conseguente crisi elettrica che avviene a livello celebrale. Possiamo inoltre evitare, ad un paziente su tre, la comparsa del dolore successivo e a chi compare ridurne l’intensità e rendere più efficace l’eventuale ricorso all’analgesico abituale, come evidenziano i risultati dello studio”. “Al Partenio, 5-HTP da Griffonia e Magnesio, è stata riconosciuta dalle Società Scientifiche italiane ed internazionali un’efficacia clinica nella prevenzione dell’emicrania” aggiunge Dalla Volta.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito l’emicrania fra le dieci malattie più disabilitanti. “E’ una patologia sociale che non può essere sottovaluta – conclude Dalla Volta -. In Italia circa 7 milioni di persone soffrono di emicrania e circa un paziente su quattro di questi sviluppa un’emicrania con aura e questo disturbo può diventare molto frequente e comparire anche più volte alla settimana. Occorre che la ricerca prosegua nella messa a punto di nuove soluzioni terapeutiche che rispondano in primis alla richiesta dei pazienti e cioè che siano molecole efficaci ma ben tollerate e i nutraceutici rispondono perfettamente a questo bisogno. Bambini o pazienti anziani, che assumono già tante altre medicine, possono utilizzare con tranquillità queste molecole naturali con beneficio evitando di ricorrere ad altri farmaci. Serve però fare chiarezza in questo variegato mondo dei nutraceutici e questo compito deve essere affidato alle Società Scientifiche che devono, attraverso le linee guida, indicare quali prodotti sono affidabili e quali no per il bene dei pazienti.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore testa-collo

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

KENILWORTH, N.J. MSD ha presentato l’analisi finale dello studio di fase III KEYNOTE-048 (su 882 pazienti) che ha valutato l’efficacia di pembrolizumab, terapia anti-PD-1, sia in monoterapia che in combinazione con chemioterapia, nel trattamento di prima linea del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (HNSCC) recidivato o metastatico. Questi risultati sono stati presentati al Congresso della Società Americana di Oncologia Medica (ASCO) a Chicago (Abstract #6000). Per la prima volta sono stati presentati i dati di sopravvivenza globale (OS) nel braccio con pembrolizumab in combinazione con chemioterapia in base al livello di’espressione di PD-L1 e del braccio con pembrolizumab in monoterapia nella popolazione totale dei pazienti. I risultati dell’analisi ad interim erano stati divulgati al Congresso della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) nel 2018 e avevano dimostrato un vantaggio significativo In sopravvivenza globale con pembrolizumab in combinazione con chemioterapia nella popolazione totale di pazienti e di pembrolizumab in monoterapia in pazienti i cui tumori esprimono PD-L1 con CPS (Combined Positive Score) ≥ 20 e CPS ≥ 1, rispetto all’attuale standard di cura rappresentato dal regime EXTREME. In monoterapia il beneficio di sopravvivenza globale, rispetto alla chemioterapia standard, è stato osservato nella popolazione di pazienti con espressione di PD-L1 valutato con CPS ≥ 1 e ≥ 20, mentre in combinazione con la chemioterapia il beneficio di sopravvivenza globale è stato osservato su tutti i pazienti.
Nel 2018 in Italia sono stati stimati 9.700 nuovi casi di tumore della testa-collo (7.400 uomini e 2.300 donne) e 104mila persone vivono dopo la diagnosi. Troppo spesso però le diagnosi avvengono in stadio avanzato, soprattutto per una sottovalutazione dei sintomi, ad esempio bruciore o lesioni nel cavo orale, mal di gola, raucedine persistente, deglutizione dolorosa e fastidiosa o gonfiore al collo. Queste neoplasie riguardano in particolare la laringe, la bocca, la lingua e la faringe. Il 75% dei casi è riconducibile al fumo di sigaretta e all’abuso di alcol. Chi fuma ha infatti un rischio 15 volte più alto di sviluppare la neoplasia, probabilità che aumenta ulteriormente se al tabacco si associa il consumo di alcol. Quando la malattia è individuata in fase precoce, le possibilità di guarigione variano dal 75% al 100%. In fase avanzata, la sopravvivenza a cinque anni si attesta intorno al 40%.
Il tumore testa-collo comprende numerose forme di cancro che si sviluppano all’interno o attorno a faringe, laringe, seni nasali e paranasali e cavo orale. La maggior parte dei tumori testa-collo sono carcinomi a cellule squamose che originano nelle cellule piatte e squamose che costituiscono lo strato sottile superficiale delle strutture della testa e del collo. I due principali fattori che fortemente aumentano il rischio di sviluppare questi tumori includono il consumo di tabacco e di alcol. A livello mondiale, si stima che nel 2018 siano stati diagnosticati più di 887.000 nuovi casi di tumori testa-collo e che più di 453.000 persone siano morte a causa di questa malattia. Negli Stati Uniti, si stima che nel 2019 saranno più di 65.000 le nuove diagnosi di tumori testa-collo e più di 14.000 i decessi per questa malattia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Open Innovation Summit

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Saint-Vincent (Aosta) Venerdì 14 e Sabato 15 giugno 2019. Vi partecipano:Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria; Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo; Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione Digitale e ai Servizi Civici del Comune di Milano; Paola Pisano, Assessore all’Innovazione del Comune di Torino; gli Onorevoli Luca Carabetta, Mattia Mor, Antonio Palmieri, Membri Intergruppo Parlamentare Innovazione e i vertici di Ansaldo Energia, Cisco Italia, Club degli Investitori, Deloitte, Gruppo SCAI, IBAN, Innogest, Italia Startup, Modis, Nana Bianca, Piccola Industria di Confindustria Lombardia, PoliHub Startup District & Incubator, SMAU, Talent Garden, Tamburi Investment Partners, The Adecco Group, TUC Technology, Twig e Università Telematica Pegaso saranno i protagonisti della due giorni nella splendida cornice del Parc Hotel Billia, Saint-Vincent Resort & Casinò.
L’Open Innovation Summit 2019 è organizzato da Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano. L’evento si inserisce all’interno della quarta edizione del GIOIN, il primo network in Italia per le aziende che vogliono innovare processi, prodotti e servizi grazie alla collaborazione con le startup.L’obiettivo è analizzare l’impatto dell’Open Innovation nell’economia, approfondendo trend italiani e internazionali – in relazione anche alle competenze e alla formazione 4.0, agli investimenti del venture capital e alle politiche del Governo – insieme ai principali attori dell’ecosistema del digitale: istituzioni, imprese, investitori, incubatori e naturalmente talenti e neoimprenditori digitali che stanno creando e sviluppando startup in Italia.Per il secondo anno consecutivo è partner del GIOIN Officine Innovazione Srl: la startup di Deloitte dedicata all’innovazione e focalizzata sullo sviluppo di soluzioni innovative per le imprese.Sono inoltre partner del GIOIN importanti aziende come Cisco e Modis e i Technical partner Talent Garden e Dol. Media partner del GIOIN 2019 è il Gruppo 24 ORE.Il GIOIN è ideato per approfondire le opportunità dell’innovazione aperta di processi, prodotti e servizi, utilizzando le piattaforme tecnologiche, grazie la collaborazione con le startup innovative. Si focalizza sulla condivisione di esperienze concrete e di “case history”, coinvolgendo imprenditori e startupper che stanno mettendo in pratica il paradigma dell’Open Innovation nei loro settori.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »