Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Archive for 2 giugno 2019

A quando il registro delle opposizioni?

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Nonostante le declamate modifiche al Registro delle Opposizioni, che dovrebbero permettere l’iscrizione anche agli utenti che non vogliono ricevere offerte commerciali, né sul telefono fisso né sul cellulare e nemmeno tramite la posta cartacea, è ancora tutto fermo e i cittadini attendono di poter usufruire su tali novità.Il regolamento estende, inoltre, la possibilità di iscrivere anche i numeri di telefonia mobile e i numeri riservati o non presenti negli elenchi telefonici pubblici, superando così una delle criticità del registro che abbiamo sempre denunciato.
Il Garante della Privacy pur approvando il regolamento predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha presentato alcune importanti osservazioni in merito alle proposte presentate, utili anche per evitare successivi problemi che potrebbero alimentare il contenzioso.Innanzitutto il Garante ritiene che sia necessario chiarire bene che l’iscrizione al Registro comporta automaticamente l’opposizione a tutti i trattamenti a fini promozionali, da chiunque effettuati e la revoca anche di tutti i consensi manifestati in precedenza.
Secondo il Garante, poi, Il Ministero dovrebbe prevedere la possibilità di iscrivere nel Registro tutti gli indirizzi postali, anche quelli che non sono presenti negli elenchi telefonici.
Infine sulle sanzioni: il Garante propone di prevedere in caso di comportamenti illegittimi una responsabilità, non revocabile tramite contratto, tra l’azienda ed il call center che ha effettuato la chiamata.Riteniamo il lavoro svolto di fondamentale importanza per la tutela di uno dei beni oggi più ambiti dal cosiddetto mercato: i dati e la profilazione dei consumatori, ma NON POSSIAMO NON RILEVARE che i tempi per l’aggiornamento della normativa sul Registro delle Opposizioni si stanno prolungando eccessivamente. Esortiamo quindi il MISE ad accelerare e concludere l’iter di approvazione del regolamento, dando così concreta applicazione alla legge che risale all’inizio del 2018.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Figli: sempre più sani, ma sempre di meno

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Diagnosi prenatale sempre più precisa e precoce; maggiore sopravvivenza dei neonati pretermine; terapie geniche che consentono di guarire bambini affetti da malattie genetiche e rare per i quali un tempo l’unica soluzione proposta era l’aborto selettivo: tutto questo ha rivoluzionato in pochi anni la salute dei neonati in Italia. Ma ai progressi ottenuti nel campo della ricerca scientifica e della innovazione tecnologica si affiancano importanti fattori demografici e socioeconomici che stanno cambiando il profilo della nostra popolazione: i bambini sono sempre meno numerosi, l’età del concepimento si sposta in avanti, crescono le diseguaglianze territoriali che colpiscono in maniera particolare i bambini, sin dalla nascita, compromettendo l’omogeneità dei percorsi di cura. In sintesi: i bambini sono sempre più sani, ma sempre di meno, con madri e padri più attempati e con i diritti di salute tutelati in maniera diseguale a seconda della regione in cui nascono e crescono. Questi i temi al centro di una Tavola Rotonda che si è tenuta al 75° Congresso della Società Italiana di Pediatria dedicata alla promozione della natalità e della salute in Italia.
A fare il punto sui progressi ottenuti nel campo della ricerca e dell’innovazione tecnologica è stato Bruno Dallapiccola, genetista, Direttore scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Il 3% dei neonati è affetto da una patologia genetica, una soglia al di sotto della quale è difficile scendere anche con le indagini prenatali più sofisticate. A parte i rischi specifici di singole coppie, ogni coppia che si riproduce va incontro a circa 50-100 mutazioni, alcune delle quali possono causare malattie. L’età dei genitori è critica, quella materna per le malattie cromosomiche, quella paterna per le mutazioni non cromosomiche”.
Tuttavia, questi dati positivi sono contrassegnati da forti diseguaglianze geografiche. In Italia la mortalità infantile (primo anno di vita) è del 2,8 per mille nati vivi, ma con ampie differenze territoriali: ad esempio nel Nord Est è pari a 2,3 e nelle isole a 3,7 per mille nati vivi. “Un bambino che nasce nelle regioni meridionali ha un rischio del 36% più elevato di morire rispetto ad uno nato nel Nord nel primo anno di vita”, ha spiegato Mario De Curtis, professore ordinario di Pediatria, Università la Sapienza di Roma. “Se nel 2016 l’Italia avesse avuto la stessa mortalità del Nord Est sarebbero sopravvissuti nel primo anno di vita 180 bambini nel Sud e Isole, 28 nel Centro e 42 nel Nord Ovest”.
Nel giro di un decennio l’Italia ha visto diminuire i nati di oltre un quinto passando dai 576.659 nati registrati nel 2008 ai 458.151 del 2017. Nello stesso periodo le donne in età fertile sono passate da 13.990.503 a 12.945.219. Negli ultimi 60 anni il numero di residenti di età pari o superiore a 65 anni è aumentato di oltre 30 volte. Bassa natalità, invecchiamento della popolazione e conseguente moltiplicarsi della spesa sanitaria sembrano un trend ineluttabile nel nostro Paese. “Siamo una bomba demografica a orologeria”, ha detto Walter Ricciardi, Ordinario di Igiene alla Università Cattolica di Roma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unicef: Activate Talk n°1: impegno civico ed inclusione sociale attiva

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma Martedì 4 giugno 2019 h. 16.00 / 18.30 Auditorium Unicef Via Palestro 68. Agenda: Apertura e saluti Paolo Rozera, Direttore Generale UNICEF Italia
Anna Riatti, Coordinatrice UNICEF per il programma sui minorenni migranti e rifugiati in Italia.
h.16.20 David Joseph (17 anni): “Stare con gli altri e per gli altri. Lo scoutismo che accoglie.”
h.16.30 Chamwill Njifon (24 anni), “Conoscere i diritti per capire il mondo e scoprire il valore della diversità culturale”
h.16.40 Hajar Lahmam (20 anni) “Anche agli italiani serve più Giocherenda! Come abbiamo invertito lo stereotipo dell’aiuto”
h.16.50 Anna Cimignolo (14 anni) e Simone Massullo (17 anni) “La Consulta dei ragazzi dell’AGIA: un esempio di partecipazione alla vita del Paese”
h. 17.00 Jacopo Cavagna (17 anni) “Da volontario YOUNICEF, ad alfiere della Repubblica, alla politica europea: come spendere le mie energie per costruire comunità e incidere sul futuro”
h. 17.10 Numu Touray (20 anni) “Dalle web radio al Global Migration Compact: la mia voce per cambiare la visione delle migrazioni”
h.17.20 Conclusioni di Filomena Albano, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, raccoglie le istanze dei giovani speakers.Modera l’incontro Ada Ugo Abara, Presidente Arising Africans e attivista. A chi e a cosa serve il “Civic Engagement”? Come si innesta nel tessuto sociale di un territorio? Quali frutti produce?
Giovani italiani, migranti e rifugiati raccontano esperienze di cittadinanza attiva e l’impatto delle loro azioni sul benessere delle comunità di riferimento. Durante l’evento saranno inoltre presentati i sondaggi U-Report on the Move sul tema, per comprendere da vicino i bisogni dei giovani italiani, migranti e rifugiati e per metterli in relazione con quanto le istituzioni e le associazioni offrono sul territorio.
Gli Activate Talks sono un format UNICEF pensato per dar voce agli adolescenti e giovani e metterli a confronto con istituzioni, organizzazioni della società civile e settore privato. L’iniziativa in Italia prevede 6 incontri nel corso dell’anno su vari temi, centrali nella vita quotidiana degli adolescenti e giovani in generale e in particolare di quelli migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alpinismo: François Cazzanelli e Francesco Ratti sulla vetta del Denali in Alaska

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

François Cazzanelli e Francesco Ratti, guide alpine valdostane, raggiungono per due volte in una settimana la vetta del Denali (fino a pochi anni fa McKinley), in Alaska, 6190 metri d’altezza, la più elevata del Paese e dell’intero continente nord americano.
L’annuncio del 30 maggio 2019, della ripetizione della via “Cassin” – una via che gode della massima considerazione nel mondo alpinistico – arriva dai social di Cazzanelli e fa eco al post di settimana scorsa dove la guida alpina di Cervinia faceva sapere di aver raggiunto la vetta del Denali con il collega Francesco Ratti percorrendo la “West Rib” (il 23 maggio 2019).
Il successo dell’Alaska Expedition 2019 di Cazzanelli e Ratti ha una doppia valenza: è importante in quanto l’Alaska è una terra poco battuta dagli alpinisti italiani, si segnalano infatti solo poche ripetizioni della “Cassin” da parte di nostri connazionali, la prima nel 1993 da Franco Dobetti, Bruno Dossi e Bruno Rota; la seconda ripetizione italiana nel giugno 2009, organizzata dal gruppo Gamma e composta da Giacomo Bianchi Bazzi, Roberto Chiappa, Massimiliano Gerosa, Eugenio Manni, Fabio Valseschini. Quella di François Cazzanelli e Francesco Ratti, è la terza ripetizione, del 30 maggio 2019, quindi a 10 anni di distanza dall’ultima spedizione italiana che ha tentato questa via e a 58 anni dalla sua apertura.
Ed è altrettanto importante in quanto la giovane cordata italiana ha raggiunto la vetta due volte in una sola settimana: il 23 e il 30 maggio 2019.
Il 23 maggio alle 21 (ora locale) Cazzanelli e Ratti raggiungono per la prima volta la vetta del Denali percorrendo la “West Rib”: partiti alle 12 (ora locale) dal campo 4 e raggiungendo la vetta alle 21 (ora locale), dopo 9 ore di scalata in una giornata meteorologicamente “pazzesca con il sole sopra un mare di nuvole dove in pochi secondi tutto si è ghiacciato” racconta Cazzanelli. Il ritorno sulla via normale è stato di tre ore, dalla vetta al campo 4.
Il 30 maggio alle 7 (ora locale), dopo una sola settimana, Cazzanelli e Ratti ritornano sulla vetta del Denali, per un’altra via, la mitica “Cassin”, aperta da una cordata italiana nel luglio del 1961 guidata per l’appunto da Riccardo Cassin assieme ai “Ragni di Lecco”. La “Cassin” è una via molto lunga, circa 2.500 m di dislivello dalla terminale fino in cima. L’arrampicata è varia, tra cascate di ghiaccio, tiri di misto ed una cresta con cornici di neve, mentre l’arrampicata tecnica è piacevole, su granito solido di alta qualità. Dal canto loro, anche l’altra coppia della cordata italiana formata da Roger Bovard e Stefano Stradelli, alla loro prima esperienza internazionale, ha raggiunto la vetta del Denali salendo per la “West Rib” lo scorso 29 maggio 2019 alle 20.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Yemen: i rifugiati somali decidono di fare ritorno a casa

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Ad oggi quasi 4.300 rifugiati somali hanno fatto ritorno alle proprie case dallo Yemen da quando, nel 2017, è stato lanciato il programma di rimpatrio volontario assistito facilitato dall’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in collaborazione con i propri partner e con le autorità di Yemen e Somalia.L’ultima partenza è stata quella di una nave salpata mercoledì pomeriggio da Aden con a bordo 125 rifugiati somali. L’imbarcazione ha attraccato ieri mattina al porto di Berbera, in Somalia, riportando a casa uomini, donne e bambini in tempo per la festa islamica di Eid al-Fitr, che segna la fine del mese di digiuno di Ramadan e che si celebrerà la settimana prossima.Fra coloro che hanno fatto ritorno questa settimana vi sono somali nati in Yemen da genitori rifugiati e altri che sono nati invece in Somalia e che si sono in seguito recati in Yemen, nella speranza di fuggire da conflitti e instabilità. Dal momento che quella in Yemen è divenuta la crisi umanitaria di più vasta portata a livello mondiale e che i civili sono in costante pericolo di vita, la condizione di rifugiati, richiedenti asilo e migranti si è aggravata in modo significativo.I rifugiati somali costituiscono circa il 90 per cento della popolazione rifugiata e richiedente asilo dello Yemen, vale a dire circa 250.000 persone. I rifugiati somali hanno iniziato a fuggire dal loro paese diretti in Yemen negli anni Ottanta. Gli esodi sono continuati in seguito allo scoppio della guerra civile in Somalia, durante la quale molti sono fuggiti dalle violenze generalizzate e per il timore di persecuzioni, oltre che per gli effetti della siccità e per l’assenza di opportunità di sostentamento.Lo Yemen accoglie i rifugiati da decenni ed è l’unico paese della penisola araba ad aver firmato la Convenzione sui rifugiati del 1951 e il protocollo addizionale; attualmente, inoltre, lo Yemen accoglie la terza popolazione di rifugiati somali più vasta a livello mondiale.Tuttavia, col prolungarsi del conflitto, l’UNHCR, le autorità nazionali yemenite e i partner umanitari devono far fronte a diversi ostacoli per poter garantire sicurezza, assistenza umanitaria e accesso ai servizi di base ai rifugiati e ai richiedenti asilo nel Paese.Proprio questo mese, vi sono stati dei rifugiati somali fra le persone ferite dai bombardamenti che hanno colpito la capitale dello Yemen, Sana’a. Oltre ai pericoli determinati dal conflitto, molti rifugiati devono far fronte a crescenti privazioni, non possono accedere ai servizi di base, e faticano a soddisfare le esigenze basilari e a sostentarsi a causa delle limitate opportunità economiche e di lavoro.
Di conseguenza, un numero crescente di rifugiati si è rivolto all’UNHCR chiedendo assistenza per ritornare nel proprio Paese, esprimendo preoccupazione in relazione alla propria incolumità, alle condizioni di sicurezza e all’accesso limitato ai servizi. Trentatré partenze organizzate dallo Yemen alla Somalia sono già state effettuate dall’inizio del programma di rimpatrio volontario assistito nel 2017.Tutti coloro che fanno ritorno nel proprio Paese sono assistiti dall’UNHCR e dai suoi partner, fra i quali l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). Oltre a ricevere sostegno in Yemen con la documentazione, con il trasporto e tramite supporto finanziario per facilitare il viaggio, le persone che decidono di tornare a casa ricevono assistenza anche nella fase di rimpatrio e di reintegrazione.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rogers to Participate in Deutsche Bank’s Global Conference

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Rogers Corporation (NYSE:ROG) will be presenting at Deutsche Bank’s Global Industrials & Materials Summit, on Thursday, June 6, 2019 at 10:40 am Central time in Chicago. Bruce Hoechner, President and CEO, who will be joined by Mike Ludwig, SVP and CFO, will provide an overview of the company; discuss its competitive position and its strategies for growth.Rogers Corporation (NYSE:ROG) is a global leader in engineered materials to power, protect, and connect our world. With more than 180 years of materials science experience, Rogers delivers high-performance solutions that enable clean energy, internet connectivity, and safety and protection applications, as well as other technologies where reliability is critical. Rogers delivers Power Electronics Solutions for energy-efficient motor drives, e-Mobility and renewable energy; Elastomeric Material Solutions for sealing, vibration management and impact protection in mobile devices, transportation interiors, industrial equipment and performance apparel; and Advanced Connectivity Solutions for wireless infrastructure, automotive safety and radar systems. Headquartered in Arizona (USA), Rogers operates manufacturing facilities in the United States, China, Germany, Belgium, Hungary, and South Korea, with joint ventures and sales offices worldwide.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Principal Real Estate Income Fund

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

The Principal Real Estate Income Fund (NYSE:PGZ) announces the sources of a distribution paid on May 31, 2019 of $0.11 per share to shareholders of record at the close of business on May 17, 2019, pursuant to the Fund’s managed distribution plan. This press release is issued as required by an exemptive order granted to the Fund by the U.S. Securities and Exchange Commission and includes the notice below sent to shareholders regarding the source of the distribution.
The following table sets forth the estimated amount of the sources of distribution for purposes of Section 19 of the Investment Company Act of 1940, as amended, and the related rules adopted thereunder. In accordance with generally accepted accounting principles (“GAAP”), the Fund estimates the following percentages, of the total distribution amount per share, attributable to (i) current and prior fiscal year net investment income, (ii) net realized short-term capital gain, (iii) net realized long-term capital gain and (iv) return of capital or other capital source as a percentage of the total distribution amount. These percentages are disclosed for the current distribution as well as the fiscal year-to-date cumulative distribution amount per share for the Fund.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Blackstone to Present at the Morgan Stanley Financials Conference

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Blackstone (NYSE:BX) announced today that Jon Gray, President & Chief Operating Officer, is scheduled to present at the Morgan Stanley Financials Conference on Wednesday, June 12, 2019 at 12:00 pm ET.A live webcast of the presentation will be available on the Shareholders section of Blackstone’s website at http://ir.blackstone.com. For those unable to listen to the live audio webcast, a replay will be available on Blackstone’s website shortly after the event.
Please direct any questions regarding the webcast to Blackstone’s Shareholder Relations group at BlackstoneShareholderRelations@blackstone.com.
Blackstone is one of the world’s leading investment firms. We seek to create positive economic impact and long-term value for our investors, the companies we invest in, and the communities in which we work. We do this by using extraordinary people and flexible capital to help companies solve problems. Our asset management businesses, with $512 billion in assets under management, include investment vehicles focused on private equity, real estate, public debt and equity, non-investment grade credit, real assets and secondary funds, all on a global basis. Further information is available at http://www.blackstone.com. Follow Blackstone on Twitter @Blackstone.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esri Releases ArcGIS Excalibur, An Integrated Imagery Application

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Esri, the global leader in location intelligence, has released ArcGIS Excalibur, a focused web application that enables search, discover, and image exploitation for timely intelligence. Traditional imagery workflows that required trained image analysts, are now easily accessible to all analysts with ArcGIS Excalibur.As a next generation front-end web experience, ArcGIS Excalibur is integrated with ArcGIS Enterprise to improve access, discoverability, and use of imagery of all types to include national and commercial sensors. ArcGIS Excalibur adds new value to imagery specialists as an intuitive application that streamlines structured observation management (SOM) workflows and introduces users to a modernized approach for image exploitation and analysis.Esri now brings project-based imagery workflows to its users, and ArcGIS Excalibur Imagery Project offers a dynamic way for them to organize all resources required for an image-based task in a single location. Imagery and geospatial workflows that have traditionally been separate are now seamlessly integrated and easily accessible to all analysts using ArcGIS Excalibur.When combined with complementary capabilities like Operations Dashboard and Insights for ArcGIS, ArcGIS Excalibur provides imagery and GIS managers and executives a simplified way to manage and supervise all imagery related tasks, metrics, or performances needed to make informed decisions and situational understandings.Excalibur is part of a growing family of web applications that provide value to customers and further emphasizes the value, capabilities, and power of the Esri Geospatial Cloud. To learn more about ArcGIS Excalibur visit the ArcGIS Excalibur website.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kaan Terzioglu Appointed to Digicel Group Board

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Kaan Terzioglu has been appointed to the Board of Directors of Digicel Group, it was announced today.Recognised as one of the industry’s digital trailblazers, Kaan’s four year tenure from April 2015 to March 2019 at the helm of Turkcell saw him conceiving and driving the company’s successful transformation from telecoms provider to digital operator and recording all-time high revenues and EBITDA at the Group level in the company’s latest full year results. Kaan was recognised for this standout achievement as the recipient of the GSMA’s 2019 Outstanding Contribution to Mobile Industry Award.In welcoming Kaan to the board, Digicel Group Chairman, Denis O’Brien, said: “Our customers want to live their best digital lives – and when it comes to digital transformation leadership and success – quite simply, no one can match Kaan’s expertise. As our journey to becoming a digital lifestyle partner for our customers gathers pace, Kaan’s foresight and insight will be invaluable to our team and we are delighted to have him join the Digicel family.” Commenting on his appointment, Kaan Terzioglu, said: “With well invested LTE and fibre networks and a compelling content and app portfolio, Digicel is well positioned to make its digital ambitions a powerful and transformational reality for customers. It’s an exciting time to be joining an exciting company.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PPG’s Colorful Communities program

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

It was recognized at the 17th annual Engage for Good Conference in Chicago on May 30. “The Halo Awards were created nearly two decades ago to publicly recognize best-in-class corporate social impact programs,” said David Hessekiel, president, Engage for Good. “This year’s winners are a wonderful representation of the effective and innovative ways companies and causes can work together to build a better world and the bottom line.”
The Colorful Communities program, PPG’s signature initiative for supporting communities, aims to protect and beautify the neighborhoods where PPG operates around the world. Through the Colorful Communities program, PPG’s committed volunteers contribute their time and PPG paint products to help transform community assets – from painting classrooms, to bringing color to a maternity ward and redesigning a playground. Since 2015, PPG has completed more than 200 Colorful Communities projects, impacting more than 5.2 million people in 30 countries.PPG’s global community engagement efforts and the PPG Foundation aim to bring color and brightness to PPG communities around the world. We invested more than $9 million in 2018, supporting hundreds of organizations across 28 countries. By investing in educational opportunities, we help grow today’s skilled workforce and develop tomorrow’s innovators in fields related to coatings and manufacturing. Plus, we empower PPG employees to multiply their impact for causes that are important to them by supporting their volunteer efforts and charitable giving. Learn more at http://www.ppgcommunities.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »