Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 7 giugno 2019

Pentecoste con Papa Francesco: la veglia e la messa

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Vaticano. Sabato 8 e domenica 9 giugno 2019. Tv2000, in collaborazione con Vatican Media, trasmette in diretta tre appuntamenti di Papa Francesco in occasione della solennità di Pentecoste: sabato 8 giugno, a partire dalle ore 12, l’udienza in Aula Paolo VI ai partecipanti all’incontro promosso da Charis (organismo di servizio internazionale per il Rinnovamento Carismatico Cattolico) e alle 18 la veglia di Pentecoste in piazza San Pietro; domenica 9 dalle 10.30 la messa di Pentecoste celebrata dal Papa in piazza san Pietro, a seguire la recita del Regina Coeli. (fonte: Newsletter Tv2000)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Proteggiamo i nostri oceani: un appello condiviso ma spesso disatteso

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Lettera al direttore: Gentile Direttore,
“Ridurre l’uso di sacchetti di plastica e cannucce è un passo importante nella protezione dei nostri oceani, ma è l’attrezzatura da pesca che sta davvero soffocando le nostre acque. Le reti da pesca abbandonate costituiscono almeno il 46% dei detriti nel “Great Pacific Garbage Patch”, un cumulo galleggiante di rifiuti tre volte più grande della Francia. Il resto è costituito da altri attrezzi da pesca, tra cui corde, distanziatori per l’allevamento di ostriche, trappole per anguille, casse e cesti.
Gli attrezzi da pesca distruggono i nostri oceani e la pesca causa estrema sofferenza ai pesci e agli altri animali marini. Quando vengono estratti dalle profondità dell’oceano, i pesci subiscono una decompressione straziante: la pressione interna fa sì che le vesciche natatorie si rompono, fa uscire gli occhi fuori dalle orbite e lo stomaco fuori dalle loro bocche. Molti soffocano lentamente sui pescherecci, mentre altri sono ancora vivi e si agitano quando la gola e lo stomaco sono incisi. Anche delfini, balene, tartarughe, foche, uccelli marini e altri animali “non bersaglio” subiscono ferite causate da reti e altri equipaggiamenti per la pesca.E allora celebriamo i nostri oceani in questa Giornata mondiale degli oceani (l’8 giugno) in un modo che mostra rispetto per tutti i loro abitanti, scegliendo i bastoncini di pesce vegano, i filetti di pesce vegani e pesce di tofu. La verità è semplice: meno pesca significa meno attrezzi da pesca letali.Cordiali saluti Sascha Camilli PETA Foundation.” (n.r. Un commento? Certo, in poche parole: abbiamo bisogno di fatti e non solo di parole. L’ecosistema è fatto per vivere e non per vederlo morire)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acquisti online e discriminazione geografica del consumatore

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

 

Dal Dicembre 2018 gli acquisti online in ambito europeo sono tutelati da nuove regole che proteggono il consumatore da discriminazioni legate alla propria nazionalità o residenza. Gli operatori commerciali devono infatti trattare gli acquirenti online di un altro Paese dell’UE allo stesso modo dei clienti locali, consentendo l’accesso ai propri siti e garantendo uniformità di condizioni di vendita.Il fenomeno, denominato “blocco geografico (geoblocking)”, è più diffuso di quanto si creda. Secondo indagini condotte dalla Commissione europea solo il 37% dei siti web permette al clienti di un altro Stato membro di arrivare alla fase finale che precede la conferma dell’ordine e sono numerose le denunce di casi di discriminazione.Le nuove regole sono state sancite dal Regolamento UE 2018/302 a cui è recentemente seguita la designazione, con la legge europea 37/2019, dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust – AGCM) come organo di vigilanza e segnalazione.Da evidenziare che nell’Ue una normativa antidiscriminatoria già esisteva da anni (vedi la Direttiva 2006/123/CE recepita in Italia con il D.lgs. 59/2010) ma il Parlamento europeo, valutando la sua scarsa efficacia, ha ritenuto di doverla rafforzare e rinnovare.(Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Umanesimo Industriale. Antologia di pensieri, parole, immagini e innovazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

E’ un’antologia che raccoglie il meglio dei testi pubblicati dalla Rivista Pirelli tra il 1948 e il 1972. Ci sono tutti i grandi, Dino Buzzati, Camilla Cederna, Gillo Dorfles, Umberto Eco, Carlo Emilio Gadda, Eugenio Montale, Umberto Saba, Leonardo Sciascia, Salvatore Quasimodo, Giuseppe Ungaretti e Umberto Veronesi. A impreziosire le pagine della Rivista splendidi reportage di maestri della fotografia come Arno Hammacher, Pepi Merisio, Ugo Mulas, Federico Patellani, Fulvio Roiter, Enzo Sellerio e illustrazioni firmate da artisti come Renato Guttuso, Riccardo Manzi o Alessandro Mendini.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Salvini annuncia la riforma della scuola

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Proprio nel momento in cui sembrava ad un passo dalla capitolazione, il Governo M5S-Lega si ricompatta indicando come linea da seguire quanto indicato nel contratto sottoscritto un anno fa. Ed in questa logica spunta anche la riforma della scuola: “Bisogna accelerare sull’attuazione del contratto di Governo, chiedo di accelerare sulle cose: taglio delle tasse, riforma della scuola e della giustizia, autonomia”, ha detto oggi il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Secondo Marcello Pacifico, presidente Anief, tra gli studenti, le famiglie e il personale serpeggia un malessere di fondo, legato a strutture fatiscenti, classi che esplodono, insegnanti vessati, malpagati e con la valigia, segreterie strozzate dagli impegni e mille altre difficoltà: si provveda a dirimere queste difficoltà, lasciando perdere i facili slogan e i tentativi di imporre un’autonomia differenziata che farebbe sprofondare le scuole del Sud.
Cosa riportava il contratto del Governo in carica a proposito della scuola? A pagina 41 si affronta il capitolo della scuola, spiegando che “occorre ripartire innanzitutto dai nostri docenti. In questi anni le riforme che hanno coinvolto il mondo della scuola si sono mostrate insufficienti e spesso inadeguate, come la c.d. “Buona Scuola”, ed è per questo che intendiamo superarle con urgenza per consentire un necessario cambio di rotta, intervenendo sul fenomeno delle cd. “classi pollaio”, dell’edilizia scolastica, delle graduatorie e titoli per l’insegnamento. Particolare attenzione dovrà essere posta alla questione dei diplomati magistrali e, in generale, al problema del precariato nella scuola dell’infanzia e nella primaria”. Inoltre, nel contratto M5S-Lega si annuncia che “l’eccessiva precarizzazione e la continua frustrazione delle aspettative dei nostri insegnanti rappresentano punti fondamentali da affrontare”, attraverso “una fase transitoria, una revisione del sistema di reclutamento dei docenti”. Sono stati annunciati, quindi, “strumenti efficaci che assicurino e garantiscano l’inclusione per tutti gli alunni”. Secondo Anief è bene che si perseguano allora solo questo genere di obiettivi: “La scuola – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale del giovane sindacato autonomo – non ha bisogno di altre riforme, magari sbagliate, come quelle approvate negli ultimi 15 anni, a partire da quella Moratti, passando per il dimensionamento del Governo Berlusconi del 2008 sino alla nefasta Buona Scuola di Renzi”. “Nel capitolo della scuola di contratto di Governo – continua il sindacalista – non si fa cenno alcuno allo spezzettamento dell’organizzazione dell’istruzione in tante parti quante sono le regioni. Non vorremmo che questa riforma della scuola, annunciata oggi dal ministro Salvini, si riferisca invece proprio a quell’autonomia differenziata tanto cara ai politici e agli imprenditori del Veneto e dell’Emilia Romagna. Sulla regionalizzazione, inoltre, c’è già il beneplacito del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, secondo il quale l’autonomia è un’opportunità che porterebbe maggiori risorse”.
“Per Anief, come per tutto il fronte sindacale, ma anche per il Mef e il M5S, regionalizzare la scuola significherebbe produrre un attentato all’unitarietà del sistema pubblico scolastico nazionale, con il 23 per cento dei docenti che potrebbero passare subito già agli enti locali. Il primo effetto sarebbe quello di affossare le scuole e i servizi del Sud Italia, già sofferenti per via della mancata presenza di strutture e agenti culturali a supporto. Se invece si vuole davvero riforma la scuola andando a tagliare i rami secchi e a risolvere i problemi annosi, come i mancati finanziamenti, gli stipendi più bassi d’Europa, la supplentite, l’affollamento delle classi, il mancato seguito delle direttive emesse da Bruxelles in fatto di reclutamento, allora – conclude Pacifico – saremmo ben lieti di dare il nostro apporto”.

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Mobilità, assegnazioni provvisorie

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Non c’è accordo sulle assegnazioni e le utilizzazioni del prossimo triennio scolastico: l’incontro del 4 giugno non ha sciolto “alcuni nodi” ed altri rimangono “ancora senza soluzione”, riferisce la stampa specializzata. L’unica certezza, al momento, è che il contratto sarà triennale, ma le domande annuali. Il Miur sembra intenzionato a negare la mobilità annuale ai docenti che hanno terminato il sistema di Formazione iniziale e tirocinio. Per il giovane sindacato si sta ledendo un diritto: questi insegnanti vanno considerati alla stregua di quelli assunti da GaE e da graduatoria di merito. Marcello Pacifico (Anief): Ricorreremo in tribunale in loro difesa. Una delle novità, in via di approvazione, riguarda il fatto che “l’assegnazione provvisoria potrà essere richiesta da tutti i docenti, indipendentemente dall’esito della domanda di mobilità. Si tratta di una novità che sarà introdotta con l’aggiornamento di questo contratto”. Inoltre, “le domande di assegnazione provvisoria interprovinciale potranno essere anche su posti di sostegno per quei docenti privi di specializzazione, che, però, abbiano almeno un anno di servizio su sostegno. Infine, “per quanto riguarda i docenti del terzo anno FIT, non si è ancora raggiunto un accordo con il Ministero sulla loro possibilità di partecipare alle operazioni di mobilità annuale”. Per Anief un’eventuale esclusione dalla mobilità annuale dei docenti del terzo anno FIT – il sistema di Formazione iniziale e tirocinio, introdotto con il nuovo reclutamento per la scuola secondaria approvato dal decreto legislativo 59/2017 – sarebbe una vera ingiustizia, perché si tratta di 7 mila docenti che risultano in periodo di prova e formazione, alla pari degli altri colleghi assunti da GaE e da graduatoria di merito del concorso 2016. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “un insegnante che ha superato il periodo di prova, il cosiddetto periodo di ‘straordinariato’, ha pieno diritto a partecipare alle operazioni di utilizzazione ed assegnazione provvisoria”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival della Scienza Medica: Intelligenza della Salute”

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Bologna 14 giugno alle ore 10.00, presso l’Aula Magna di Santa Lucia (via Castiglione 36) il Dottor Marcello Allegretti (Chief Scientific Officer Dompé) terrà la conferenza dal titolo “Antarex calcola con intelligenza i farmaci per bloccare le epidemie”.
Alle ore 11.00 dello stesso giorno, sempre presso l’Aula Magna di Santa Lucia, il premio Nobel per la Chimica Tomas Lindahl terrà la lectio magistralis dal titolo “Instabilità del DNA e possibili forme di vita alternativa”.Martedì 18 giugno, alle ore 18.30, presso la Biblioteca Universitaria (via Zamboni 35), avrà luogo la donazione all’Università di Bologna del testo originale di Gaspare Tagliacozzi, De curtorum chirurgia per insitionem.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istat: tasso disoccupazione aprile stabile al 10,2%

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, il tasso di disoccupazione ad aprile rimane stabile al 10,2%.”Nessun miglioramento! Ma stabilità, in questo caso, significa che non si fanno passi avanti. Ci preoccupa, poi, il rialzo mensile della disoccupazione giovanile che si attesta al 31,4%, salendo in un solo mese di 0,8 punti percentuali, pur restando sotto ai picchi del 2014. Infine, gli occupati a termine salgono rispetto a marzo dello 0,4%, contro il +0,1% dei permanenti, ossia di quelli che avrebbero dovuto beneficiare delle modifiche legislative introdotte dal Governo Conte” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il problema è che le riforme del lavoro servono a poco fino a che la domanda ristagna. Il Governo deve rilanciare la capacità di spesa del ceto medio. Fino a che i consumi restano al palo, le imprese non vendono ed il tasso di disoccupazione resta ancora a livelli troppo alti” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musictherapy: La musica può tutto

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Torino Lunedì 10 giugno, ore 18.30 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Luca Dondoni Musictherapy. La musica può tutto (Piemme) Con Gabriele Ferraris. Nel suo nuovo libro Musictherapy (Piemme), Luca Dondoni ha registrato le dichiarazioni di numerosi protagonisti della scena musicale, sia italiana che internazionale, intorno al tema a loro più caro: la musica. Il suo libro ci ricorda che le nostre giornate, se accompagnate da una canzone, possono acquisire un sapore molto più deciso. L’autore propone questi temi al pubblico del Circolo dei lettori il giorno lunedì 10 giugno, ore 18.30, in dialogo con Gabriele Ferraris. La musica può trasformarsi in uno strumento preziosissimo, in un’amica vera e irrinunciabile. Una compagna di vita che sa starti vicino, lenire il dolore, farti rilassare quando serve e amplificare ogni emozione sul tuo cammino. Sa essere compagna nei momenti di svago, coach per l’attività sportiva, sottofondo per l’amore. Può riportarti in luoghi mai dimenticati, farti sentire quegli stessi identici odori. Come una magia. A dircelo sono coloro che l’hanno vissuta fino in fondo, stelle e anime uniche come Lucio Dalla o Bruce Springsteen.
Luca Dondoni, dj storico della radio, giornalista e critico musicale di lunga esperienza, li ha respirati direttamente e ce li racconta. Svelandoci i segreti più profondi delle loro canzoni e poi mettendole insieme con cura in vere e proprie playlist, da tenere sempre accanto. Insieme alla scommessa che potranno essere utili, diventare insostituibili così come è successo per lui.
Luca Dondoni è un affermato giornalista musicale e voce storica della radiofonia italiana. È stato corrispondente dall’Italia per Voice of America e direttore responsabile delle testate One O One e Radio Rock FM. Dal 1987 collabora con La Stampa. Attualmente conduce, su RTL 102.5, Pop around the clock.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il trattamento che può salvare dall’ictus cerebrale

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Avere più tempo per somministrare il trattamento che può salvare dall’ictus cerebrale: il Congresso dell’European Stroke Organisation evidenzia un notevole passo avanti in questa direzione. Aumentare le possibilità di recupero e limitare le conseguenze disabilitanti causate dall’ictus cerebrale intervenendo con la trombolisi, cioè con la somministrazione di un farmaco capace di disostruire l’arteria cerebrale occlusa, entro le prime 4,5 ore dalla comparsa dei sintomi o con la trombectomia meccanica (utilizzando cioè device meccanici per via endovascolare) entro le prime 6.Queste le finestre temporali entro le quali oggi si può intervenire per limitare i danni dell’ictus cerebrale, patologia che, nel nostro Paese, colpisce circa 150.000 persone ogni anno. Quella cerebrovascolare è, infatti, una patologia tempo-dipendente: indipendentemente dalla gravità del quadro clinico, è fondamentale che, in presenza dei sintomi dell’ictus, la persona venga trasportata dall’ambulanza del 112 al Pronto Soccorso dell’Ospedale dotato di Unità Neurovascolare (Stroke Unit) più vicino.Dal Congresso ESOC arriva invece la notizia che il trattamento trombolitico può essere somministrato, con buoni risultati, entro una finestra temporale più lunga – che può arrivare fino alle 9 ore dopo la comparsa dei sintomi – in pazienti selezionati con l’utilizzo delle più recenti tecniche di neuroimaging.
Nel corso del Congresso è stata ribadita l’importanza dei 7 campi inseriti nel Piano di Azione per l’Ictus in Europa 2018-2030: prevenzione primaria, organizzazione dei servizi dell’ictus, gestione dell’ictus acuto, prevenzione secondaria con follow up organizzato, riabilitazione, valutazione degli esiti e della qualità dei servizi, la vita dopo l’ictus.
Questi obiettivi sono pienamente condivisi, nel nostro Paese, dall’Osservatorio Ictus Italia, costituito nel 2016 dall’Intergruppo Parlamentare sui Problemi Sociali dell’Ictus e da A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale), in collaborazione con ISO (Italian Stroke Organization), ESO, Dipartimento Malattie Cardiovascolari, Dismetaboliche e dell’Invecchiamento dell’Istituto Superiore di Sanità e SIMG – Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie. “Riteniamo necessario favorire una maggiore consapevolezza sulle problematiche legate all’ictus a livello istituzionale, sanitario-assistenziale, scientifico-accademico e sociale, in particolare sulle modalità di prevenzione e di cura di questa devastante malattia – conclude la Dottoressa Nicoletta Reale, Presidente di A.L.I.Ce. Italia Onlus. Obiettivo condiviso dell’Osservatorio è quello di far adottare in tutto il Paese criteri scientificamente basati e uniformi in materia, mettendo in atto politiche dedicate sia a livello nazionale che regionale, da una parte coinvolgendo gli operatori sanitari affinché vengano adottati modelli organizzativi efficaci, e dall’altra, sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza di adottare uno stile di vita sano per prevenire e contrastare le malattie cerebrovascolari e quelle cardiovascolari”.
Nel 2014, l’European Stroke Organisation ha eletto la prima Presidente donna della sua storia, la Prof.ssa Valeria Caso, neurologa presso la Stroke Unit dell’Ospedale Misericordia di Perugia che, come primo obiettivo, si è prefissata quello di aumentare il numero delle donne iscritte e di farle partecipare attivamente nell’ambito della società scientifica: in soli tre anni, dal 2014 al 2017, la percentuale di donne aderenti all’ESO è passata dal 31% al 40%.L’ictus uccide il doppio del tumore mammario, ma notizie non troppo rassicuranti arrivano anche dal punto di vista dei fattori di rischio: fumo e diabete sono pericolosi più per le donne che per gli uomini. Una sola sigaretta in una donna provoca un danno uguale a quello prodotto, in un uomo, da 5 sigarette mentre il diabete moltiplica il rischio di malattie cardiovascolari da 3 a 5 volte nella donna.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Speciali barriere protettive per il Raduno Triveneto Ana

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Amaro (Udine), Saranno delle barriere speciali, inconsuete a garantire la sicurezza all’imminente Raduno Triveneto Ana. In vista dell’evento, in programma a Tolmezzo dal 14 al 16 giugno 2019 e per il quale sono attese in Carnia 20 mila “penne nere”, a offrire protezione ai partecipanti ci penseranno i mezzi della ditta Autotrasporti D’Agaro, realtà attiva da quasi un secolo nel settore e con sede nella zona industriale di Amaro. «Gli organizzatori – precisano Angelo D’Agaro, amministratore unico, e il figlio Stefano, manager dell’azienda – ci avevano chiesto, già lo scorso anno, di mettere a disposizione dei camion per creare dei “posti di sicurezza”, “di blocco”, poiché nessuno acceda a specifiche aree adiacenti ai luoghi della manifestazione, in programma sabato 15 e domenica 16 giugno. Abbiamo acconsentito con piacere, consci anche dell’importanza della manifestazione».Nello specifico, la ditta carnica metterà a disposizione quattro mezzi per la prima giornata, quando si svolgeranno i primi eventi, e altri sette per quella successiva, quando andrà in scena anche la maestosa sfilata alpina per il centro tolmezzino, tre con il semirimorchio e i restanti con la sola motrice. Tutti i mezzi occuperanno la strada in luoghi strategici, come per esempio la zona dell’ammassamento nella zona nord di Tolmezzo (vicino al Consorzio Agrario), oppure nella parte sud della città. A garantire lo spostamento dei camion in caso di necessità negli orari interessati (sabato 8-12 e domenica 6-15) saranno gli autisti volontari «molti dei quali – spiegano i D’Agaro – hanno fatto gli alpini e quindi ci tengono molto a questa manifestazione. Li ringraziamo per la disponibilità in due giornate solitamente dedicate al riposo».Il Raduno Triveneto degli alpini sarà uno degli appuntamenti clou del 2019 di Tolmezzo e, per molti che hanno indossato la penna nera, anche un motivo di orgoglio particolare: «Mio nonno – conclude Angelo D’Agaro – ha partecipato alle campagne di Grecia, Albania e Russia. Custodisco ancora a casa il suo cappello. Ci sentiamo molto amici degli alpini e siamo felici di dare il nostro contributo alla manifestazione».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Programmi Executive per individui e imprese

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Milano E’ un’offerta formativa di altissimo livello quella che la School of Management del Politecnico di Milano dedica agli executive. A sancirlo, ancora una volta, sono i ranking 2019 del Financial Times sull’Executive Education, pubblicati oggi, che vedono la Business School tra le 80 migliori del mondo e tra le prime Scuole che appartengono a Università europee “tecniche”, cioè con uno specifico focus su ingegneria e tecnologia e quindi capaci di unire la propensione all’innovazione alle competenze di management.
Il quotidiano economico inglese stila due differenti ranking relativi all’offerta per executive. Uno riguarda i programmi ‘custom’, cioè quelli ideati appositamente per le specifiche esigenze delle aziende ed erogati alle loro persone, manager, quadri o impiegati ad alto potenziale: la School of Management del Politecnico di Milano vi compare per il nono anno consecutivo nonostante la lista degli ammessi al ranking si sia ridotta di 10 posizioni, migliorando la propria performance.
L’altro invece è relativo ai programmi ‘open’, cioè rivolti a manager e professionisti che scelgono individualmente il proprio percorso formativo e di crescita all’interno delle proposte della Management Academy di MIP. La SoM è entrata nel ranking per la prima volta due anni fa e oggi si posiziona nella “top ten” delle Università tecniche d’Europa.
I parametri che contribuiscono alla valutazione sono numerosi (ad esempio la relazione con le imprese per la progettazione e valutazione del percorso formativo, o l’internazionalizzazione della faculty) e si basano sul giudizio diretto dei partecipanti, oltre su quello dei CEO e dei Direttori HR delle aziende che hanno fruito della formazione. La School of Management quest’anno si distingue in particolare per il livello delle partnership con altre business school.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Jonathan Lethem: Il detective selvaggio

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Lethem torna al noir per la prima volta dopo il bestseller Brooklyn senza madre, vincitore del National Book Critics Circle Award. L’autore sarà in Italia per la promozione del libro. Uscita prevista: 27 giugno
Phoebe Siegler incontra il Detective Selvaggio, ovvero Charles Heist, per la prima volta in una roulotte trasandata all’estrema periferia est di Los Angeles. Lei sta cercando Arabella, la figlia di una sua amica, che è scomparsa e ingaggia Heist per aiutarla. Heist, un solitario di poche parole che tiene il suo animale da compagnia – un opossum – nel cassetto della scrivania, conquista subito la esuberante, sarcastica e logorroica Phoebe. Controvoglia, Heist decide di aiutarla. Questa strana coppia inizia così un viaggio tra i vagabondi che abitano nel deserto per scoprire che Arabella si trova in guai seri intrappolata in una situazione di stallo e potenzialmente violenta cui solo Heist, incredibilmente, può mettere fine. Il viaggio di Phoebe nel deserto si prospettava bizzarro sin dall’inizio, ma nessuno poteva immaginare che fosse anche pericoloso…“Il Detective Selvaggio indaga la nostra America infestata in tutte le sue forme contemporanee – al confine della città, nelle profondità del deserto, quella della porta accanto. È una esibizione agile e incredibile questa, che trabocca di verve e acume, marchio di fabbrica di Lethem.”– Colson Whitehead, Premio Pulitzer 2017 “Il Detective Selvaggio è un libro irriverente e incredibilmente spiritoso, su cosa significa vivere nel bel mezzo di un trauma postelettorale. Come al solito, Lethem scrive di un’America grottesca, anticonformista e spietata con sapienza e acume straordinari.” – Dana Spiotta (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bernard Minier: Sorelle

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Il nuovo polar dei uno dei maestri del genere. Oltre 300.000 copie vendute solo in Francia. Dai romanzi con protagonista Martin Servaz è stata tratta una serie tv, vincitrice del premio come migliore serie al Festival di La Rochelle ed è ora disponibile anche su Netflix. Il suo precedente romanzo, Notte, ha occupato per settimane il primo posto nelle classifiche francesi. I suoi libri sono tradotti in 20 paesi. Uscita prevista: 20 giugno.
Maggio 1993. I corpi di Alice e Ambre, due sorelle poco più che ventenni, vengono ritrovati senza vita sulle rive della Garonna. Vestite come due comunicande, e legate al tronco di due alberi, sembrano guardare l’una negli occhi dell’altra. Il giovane Martin Servaz, che ha appena finito il suo apprendistato presso la polizia giudiziaria di Tolosa, partecipa alla sua prima indagine che conduce a Erik Lang, celebre scrittore di gialli dai toni foschi e inquietanti. Le due sorelle non erano forse sue fan? Uno dei suoi libri più di successo non si intitola La Comunicanda? Ma l’indagine viene chiusa grazie a una svolta inattesa: mentre le indagini si concentrano sulla vita dello scrittore e sul rapporto che le due ragazze uccise avevano con lui, un compagno di scuola di Alice e Ambre viene trovato impiccato, suicida, con una lettera in cui rivendica l’omicidio delle due sorelle. Febbraio 2018. In una notte glaciale, la moglie di Erik Lang viene assassinata in modo spietato. Anche il suo cadavere è vestito da comunicanda. Venticinque anni dopo il doppio omicidio, Martin Servaz è di nuovo coinvolto nella vita dello scrittore. E questo nuovo caso riapre l’omicidio di Alice e Ambre del 1993. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giorgio Faletti: la ragazza che guardava l’acqua

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Nel quinto anniversario della scomparsa, continua la pubblicazione dei racconti di Faletti, dopo il successo de La ricetta della mamma. In appendice anche il racconto inedito Joystick.Uscita prevista: 13 giugno. In un lago vive un essere misterioso, che conduce la sua esistenza nella completa solitudine di una caverna subacquea. Spia gli esseri umani, ma se ne tiene lontano. Invidia i colori sgargianti del mondo esterno, ma si rifugia nelle profondità buie del lago. Percepisce le sensazioni degli esseri umani che irradiano i loro sentimenti, ma capisce che mostrarsi a loro metterebbe in pericolo la sua vita. Ma quando un giorno arriva al lago una ragazza dai capelli rossi, tutto cambia. Il misterioso abitante del lago capisce subito che la ragazza è diversa dagli altri esseri umani e ne rimane incantato, fino al punto di rischiare la propria vita per osservarla da vicino. O addirittura per salvarla. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Petros Markaris: Il tempo dell’ipocrisia

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Torna il mitico commissario Kostas Charitos nel nuovo romanzo del maestro del noir mediterraneo. L’autore sarà in Italia per il lancio del libro.Uscita prevista: 13 giugno
Il proprietario di una catena di alberghi viene ritrovato morto nei dintorni di Atene. Chi rivendica la paternità dell’omicidio lo accusa di ipocrisia. A partire da questo primo delitto, molte altre persone vengono assassinate e l’accusa, rivolta alle vittime, è sempre la stessa – ipocrisia – che sembra l’unico elemento in comune tra di esse. La polizia brancola nel buio ma Kostas Charitos, anche se è appena diventato nonno, non riesce a stare alla larga dalle indagini. E non riesce a smettere di farsi un’unica domanda: perché l’ipocrisia sembra essere il comune denominatore di questi omicidi? E perché, si chiede, i responsabili di queste morti si firmano col titolo di “Armata degli Idioti Nazionali”? (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Appuntamento a Trieste

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Continua la pubblicazione degli inediti e il recupero dei libri dimenticati del padre del giallo italiano. Una storia sulla seduzione e sull’inganno, avvolgente come una stretta fatale. Uscita prevista: 6 giugno. Trieste, immediato dopoguerra. La città è sotto il controllo del governo militare alleato, ma il confine orientale è a pochi chilometri e nella regione spie e soldati si fronteggiano in un grande gioco ad alta tensione.
Un agente americano sotto copertura, Kirk Mesana, sta indagando su una cellula nemica quando viene gravemente ferito in un agguato. Per depistare i nemici, e salvargli la vita, viene diramata la falsa notizia della sua morte, mentre l’uomo viene nascosto nel più profondo anonimato. Diana, la bellissima ragazza triestina con cui Kirk aveva una relazione, è sconvolta dalla tragedia, ma una serie di fatti misteriosi insinua in lei il sospetto che la verità possa essere un’altra.
Inizia così una vorticosa avventura che vedrà i due amanti inseguirsi a perdifiato, mentre attorno a loro si scatena una guerra silenziosa di ricatti e tradimenti, e nessuno nelle vie di Trieste potrà più dirsi al sicuro. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Premio “Giuseppe De Carli”

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

È fissato al 30 giugno 2019 il termine ultimo per partecipare al Premio “Giuseppe De Carli”, dedicato all’informazione religiosa e promosso dall’Associazione fondata nel 2012 dai giornalisti Elisabetta Lo Iacono e Giovanni Tridente per ricordare il collega vaticanista, scomparso nel 2010, e per promuovere iniziative finalizzate a riflettere e premiare il “buon” giornalismo basato sulla professionalità.La quinta edizione del Premio propone l’attesa novità di una nuova categoria riservata ai fotografi che va così ad aggiungersi alle sezioni della carta stampata, dell’emittenza radiofonica, televisiva e dei nuovi media. Possono partecipare al Premio giornalisti (professionisti, pubblicisti, praticanti o corrispondenti esteri) che si occupano di informazione religiosa, in testate sia nazionali che estere.I lavori partecipanti dovranno avere come tema centrale l’informazione religiosa nei sui molteplici aspetti ed essere stati pubblicati o trasmessi (su testate “ufficiali”) nel periodo temporale compreso tra l’1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018.Il Premio sarà attribuito a quegli operatori dell’informazione che si saranno distinti per qualità e professionalità, a insindacabile giudizio di una Giuria composta da giornalisti, docenti universitari, operatori della comunicazione, religiosi e persone che hanno lavorato a stretto contatto con Giuseppe De Carli.L’Associazione promotrice, intendendo mantenere viva la particolare attenzione che Giuseppe De Carli riservava ai giovani che si affacciano alla professione, conferma anche per la nuova edizione una categoria “Giovani”, riservata a quanti, alla data del 31 dicembre 2018, non abbiano superato il 30º anno di età.“L’introduzione della sezione fotografica – spiegano Elisabetta Lo Iacono e Giovanni Tridente, promotori del Premio -, permette di completare la panoramica sull’informazione, nella fattispecie religiosa. Un modo per dare visibilità a tutte le tipologie di comunicazione, mantenendo sempre centrale l’importanza della professionalità e dell’etica, elementi imprescindibili per una informazione che sia davvero credibile” La cerimonia di premiazione, in programma a Roma entro il mese di dicembre, proporrà come da tradizione una giornata di studi sulla professione e sulle attuali sfide, con la partecipazione di professionisti del settore dell’informazione.Il Premio, che rappresenta ormai un atteso appuntamento per il mondo dell’informazione religiosa, è stato assegnato dalla prima edizione del 2013 a oggi a una trentina di professionisti del settore, vede la collaborazione della Pontificia Università della Santa Croce e della Pontificia Facoltà teologica “San Bonaventura” – Seraphicum e gode del patrocinio di numerose realtà del mondo dell’informazione, oltre alla sponsorizzazione di BPER Banca.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Guillaume Musso: La vita segreta degli scrittori

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Uscita prevista: 6 giugno. Nel 1999, dopo aver pubblicato tre romanzi di culto, il celebre scrittore Nathan Fawles annuncia la sua decisione di smettere di scrivere e ritirarsi a vita privata a Beaumont, un’isola selvaggia e sublime al largo delle coste mediterranee. Autunno 2018. Fawles non rilascia interviste da più di vent’anni, mentre i suoi romanzi continuano ad attirare i lettori. Mathilde Monney, una giovane giornalista svizzera, sbarca sull’isola, assolutamente decisa a svelare il segreto del celebre scrittore. Lo stesso giorno, viene ritrovato il cadavere di una donna sulla spiaggia e le autorità mettono sotto sequestro tutta l’isola, bloccandone ogni accesso e ogni entrata. Comincia allora un pericoloso faccia a faccia tra Mathilde e Nathan, nel quale i due protagonisti affronteranno verità occulte e insospettabili menzogne mescolando l’amore e la paura…
(by La Nave di Teseo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Servizi pubblici a rischio implosione

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Roma 8 giugno 2019 alle ore 9 in piazza della Repubblica, da lì direzione piazza del Popolo dove dalle ore 11 si terranno i comizi finali.presso la sede della Città metropolitana di Roma, i segretari nazionali delle quattro categorie di Cgil, Cisl e Uil, Fabrizio Rossetti, Franco Berardi, Daniele Ilari e Sandro Colombi, hanno elencato le ragioni della manifestazione. “Un appuntamento per cittadini e lavoratori perché quella dei servizi pubblici è una battaglia generale che riguarda l’idea di solidarietà e la garanzia dei diritti sociali per tutti”. Così le ragioni: “Scendiamo in Piazza chiedendo con forza lo sblocco immediato del turn-over, un Piano straordinario di assunzioni e la stabilizzazione di precari, perché le pubbliche amministrazioni sono al collasso ed avere meno personale significa non solo carichi di lavoro insostenibili ma anche una penalizzazione per la qualità e la quantità dei servizi che si è in grado di offrire ai cittadini”. Così come, sul fronte contratti, hanno aggiunto: “Scendiamo in Piazza per chiedere il rinnovo di tutti i contratti pubblici, per i quali ad oggi non ci sono risorse adeguate, e privati, alcuni dei quali non vengono rinnovati da più di 12 anni eppure parliamo di persone che si occupano della nostra Salute, della nostra assistenza e di quelli dei nostri cari e delle persone più fragili”.
Tra i temi, inoltre, “cancellare le iniquità e le disparità nel sistema previdenziale sia nel settore pubblico riguardo al trattamento di fine rapporto, sia su quota 100 e sui lavori gravosi nei nostri settori pubblici e privati; garantire una contrattazione piena sui processi di riorganizzazione e sulle questioni del personale per dare più valore alla contrattazione decentrata, per tutelare la dignità dei lavoratori e contro ogni forma di delegittimazione della funzione e del lavoro dei pubblici e contro ogni forma di controllo invasivo, dalle impronte alle telecamere; rivendicare più investimenti nei servizi pubblici e per il loro rafforzamento e per contrastare i processi di esternalizzazione che determinano dumping contrattuale e mancata universalità dei diritti per i cittadini”.
Tra le questioni, inoltre, “un taglio netto a consulenze e una revisione del codice degli appalti pubblici, soprattutto per rafforzare la clausola sociale e la parità di trattamento tra lavoratori del settore pubblico e del settore privato, insieme all’avvio di un vero processo di razionalizzazione della spesa pubblica e di lotta agli sprechi e alla corruzione, di investimenti seri per il potenziamento dei servizi ispettivi e maggiore tutela e garanzie per la sicurezza sul lavoro e per la lotta alla illegalità”. Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa rivendicano inoltre “finanziamenti adeguati per il Servizio Sanitario Nazionale, per le Politiche Sociali, per un vero investimento a sostegno dell’infanzia e della non autosufficienza”.Infine, hanno aggiunto Rossetti, Berardi, Ilari e Colombi, “l’avvio di confronti con le istituzioni, sul tema contratti e welfare, e con le associazioni datoriali per il rinnovo dei contratti privati a partire a quello della Sanità Privata. In piazza perché cittadine e imprese hanno bisogno di una pubblica amministrazione efficace, di politiche che guardino alla dignità ed al benessere di tutti, perché i servizi pubblici garantiscono realmente equità nel nostro Paese se potenziati e garantiti”. Queste le ragioni della manifestazione di sabato a Roma ‘Il futuro è servizi pubblici’, “perché non c’è futuro senza lavoro, non c’è uguaglianza senza servizi pubblici”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »