Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 19 giugno 2019

Delegazione di AIL dal Presidente della repubblica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Roma Il 21 giugno alle ore 11, in occasione della Giornata Nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma e dei 50 anni di attività di AIL al fianco dei pazienti ematologici, una delegazione di AIL sarà ricevuta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Palazzo del Quirinale. La delegazione di AIL sarà composta dai Presidenti delle 81 Sezioni provinciali AIL guidati dal Presidente Nazionale AIL, professor Sergio Amadori, da esponenti del comitato scientifico di AIL, del mondo del volontariato, della ricerca scientifica e da ex pazienti che hanno combattuto la malattia.L’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma farà dono al Capo dello Stato della medaglia celebrativa, coniata per ricordare l’impegno di AIL sul territorio a favore dell’assistenza ai pazienti ematologici e della ricerca contro i tumori del sangue, e della prima copia del folder filatelico contenente il francobollo appartenente alla serie tematica “Il senso civico” riservata all’assistenza ai malati, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, realizzato in collaborazione con Poste Italiane e Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, e dedicato ad AIL in ragione dell’impegno costante dell’Associazione al fianco dei pazienti.In occasione della Giornata nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma, come ogni anno, alcuni tra i più illustri ematologi italiani saranno a disposizione per fornire risposte e consigli al NUMERO VERDE AIL – PROBLEMI EMATOLOGICI: 800.226.524 dalle ore 8.00 alle ore 20.00 di venerdì 21 giugno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Chi ha paura del salario minimo?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Non manca nessuno, tutti si stanno schierando contro il salario minimo a 9 euro lordi. Le forze politiche sono tutte dalla stessa parte, a parte il Movimento Cinque Stelle che presenta la proposta, dal Pd a Forza Italia, da Fratelli d’Italia alla Lega. Contrari i sindacati e Confindustria che ormai parlano la stessa lingua.L’Aran nell’audizione alla Camera ha segnalato l’inevitabile aumento della spesa pubblica che deriverebbe dall’aumento contrattuale per i lavoratori in appalto, guardandosi bene dal ragionare sull’internalizzazione del personale che porterebbe enormi risparmi per i bilanci della P.A.Anche l’ISTAT ha sottolineato i costi del salario minimo per le imprese, trascurando i costi economici e sociali che da anni pagano i lavoratori.L’OCSE addirittura sostiene che i 9 euro lordi porterebbero il salario minimo in Italia ad un livello superiore a tutto il resto dei paesi occidentali, ma ammette per bocca dell’economista Andrea Garnero che tale soglia “è più elevata della maggioranza dei contratti collettivi esistenti” (Il Sole 24 ore, 18-6-2019).Preoccupante l’uscita del presidente di Confindustria Boccia sullo stesso giornale quando afferma che “bisogna elevare i salari dei lavoratori italiani, riducendo tasse e contributi”, perché la logica è che gli aumenti salariali devono essere coperti dalla fiscalità generale e devono incidere sulla spesa pubblica piuttosto che sui profitti e le rendite.
Disarmante invece la posizione di Cgil, Cisl e Uil che continuano a sostenere che bisogna salvaguardare l’autonomia contrattuale, dimenticandosi che nei rinnovi contrattuali gli aumenti salariali sono stati vincolati all’indice IPCA*, che ha da tempo sterilizzato ogni possibilità di aumento.Non c’è un solo interlocutore che abbia il coraggio di prendere posizione dalla parte dei lavoratori. La proposta di legge, che ha appena iniziato il suo iter parlamentare, sembra pertanto destinata ad essere stravolta, soprattutto lì dove indica la soglia dei 9 euro orari come minimo sotto il quale i salari sarebbero fuorilegge.Il 28 giugno l’Unione Sindacale di Base chiama tutti i delegati ed iscritti a far sentire la propria voce per una legge sul salario minimo con striscioni, sit-in, azioni di denuncia che segnalino la volontà diffusa di alzare i salari nel nostro paese.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Rapporto 2019 sull’industria italiana dei quotidiani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Bologna “Il Rapporto sull’industria italiana dei quotidiani” – presentato nel corso della giornata di oggi durante Ediland Meeting 2019 – è la ricerca realizzata ogni anno dall’Osservatorio “Carlo Lombardi” per i quotidiani e le agenzie di informazione che raccoglie i dati più aggiornati del settore editoriale: vendite, pubblicità, panorama internazionale, occupazione e retribuzione poligrafiche, rete produttiva, anagrafe delle imprese del settore. A seguire alcuni degli infìdicatori chiave che emergono dalla ricerca di quest’anno:Il mercato dei lettori
Diffusione cartacea giornaliera 2018 – 2.229.676 copie giornaliere
Diffusione cartacea giornaliera 2017 – 2.370.542 copie giornaliere
Diffusione digitale giornaliera 2018 – 353.137 copie giornaliere
Diffusione digitale giornaliera 2017 – 323.869 copie giornaliere
Vendite media cartacea 2018 – 2.176.974
Vendite media cartacea 2017 – 2.355.498
Vendita media digitale 2018 – 197.537
Vendita media digitale 2017 – 204.858
Il mercato pubblicitario
Mercato pubblicitario italiano 2018 – 8.411 miliardi di eruro (+2%)
Mercato pubblicitario italiano 2017 – 8.249 miliardi di eruro
Fatturato pubblicitario quotidiani 2018 – 555.977 (-6,3%)
Fatturato pubblicitario quotidiani 2017 – 593.217
Mercato pubblicitario quotidiani 2018 – 598.593 (-6,1%)
Mercato pubblicitario quotidiani 2017 – 637.442
Quota mercato digitale 2018 – 478.423 (+4,5%)
Quota mercato digitale 2017 – 457.777
Quota mercato TV 2018 -3.799.382 (+0,6%)
Quota mercato TV 2017 – 3.776.316
Occupazione e retribuzioni poligrafiche e previdenza integrativa di settore
Numero poligrafici al 31/12/2018 – 3038 ( -256 rispetto al 31/12/2017)
Retribuzione annua lorda media 2018 (6° liv. per poligrafico – € 36.319,43 leggermente inferiore al 2017Numero dei pensionati al 31/12/2018 – 14.217 (-452 sul 2017)
Rapporto di dipendenza attivi/pensionati ( 1:5 circa)Anagrafe dell’industria italiana dei quotidiani
121 Testate quotidiane
79 Società editrici
58 Stabilimenti di stampa
54 Concessionarie di pubblicità
82 Agenzie di informazione

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ediland Meeting 2019

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Bologna “Una platea numerosa anche per questa edizione, che a dispetto della crisi dimostra la volontà degli imprenditori dell’informazione e dell’industria editoriale di continuare a fronteggiare le difficoltà con creatività e immaginazione, anche mettendo in campo sinergie nuove”. Così Gianni Paolucci, Presidente dell’Asig – promotore dell’incontro odierno insieme alla FIEG e all’Osservatorio Quotidiani Carlo Lombardi’ – nell’aprire i lavori di Ediland Meeting 2019 oggi a Bologna. Fabrizio Carotti, Direttore Generale FIEG, premettendo che “la domanda di informazione rimane sempre molto alta (quasi 40 milioni di italiani ogni mese fruiscono di titoli stampa, fonte Audipress)”, ha ribadito “la necessità di misure urgenti. Tra queste, in particolare, il finanziamento del credito d’imposta per la pubblicità incrementale per il 2019, misura attesa da piccole e medie imprese e professionisti, e interventi sulle regole di pensionamento nel settore, per accompagnare situazioni industriali di ristrutturazione e favorire il ricambio generazionale”.Una panoramica sull’informazione giornalistica nel mondo – con i nuovi attori globali rappresentati dai motori di informazione, di opinione e di intrattenimento e con l’informazione veicolata principalmente attraverso social network –, a cura di Sergio Vitelli (Asig), è stato il primo degli interventi, che si è chiuso con alcune “good news” dall’estero, come le sinergie tra editori basate su nuovi concetti di collaborazione e di creatività nella produzione di diversi, efficaci, format di informazione, spesso anche personalizzata. Alcune “good news” anche dall’Italia a partire dalla stabilizzazione del calo delle vendite, che da un valore di circa il 15% si sta assestando intorno al 5%, fino a iniziative editoriali originali quali Freeda, tutta informazione sul femminile e tutta online. Per quanto riguarda l’industria dei media in Italia e nel mondo, il trend rimane per il momento quello della concentrazione delle imprese, in USA in atto in modo sempre più veloce.Ediland Meeting – quest’anno con il titolo “Verso il futuro: best practice e strategie per una nuova visione” – è un evento annuale, che richiama i professionisti dell’industria italiana dei quotidiani a confrontarsi sui temi più attuali dell’editoria giornalistica: trends internazionali, mercato pubblicitario, riorganizzazione dei modelli produttivi (anche attraverso nuovi progetti grafici), prospettive di un contratto nazionale poligrafico immaginato in un’ottica di Filiera, ruolo delle relazioni sindacali oggi, riorganizzazione dei modelli produttivi dei quotidiani, fino all’andamento dell’industria della stampa quotidiana. Anche in questa edizione, i rappresentanti di importanti centri stampa hanno condiviso le loro best practice per gestire i cambiamenti nell’organizzazione produttiva.L’evoluzione del lavoro nell’industria editoriale – e le sue prospettive in una logica di Filiera – è stato oggetto di una tavola rotonda, moderata da Alberto Di Giovanni (Asig), alla quale hanno partecipato Franco Capparelli (FIEG), Paolo Polidori (Asig), Massimo Medugno (Assocarta), Pietro Lironi (Assografici), Roberta Mussu (UIL Comunicazione, Giulia Guida e Luigi Pezzini (Fistel CISL). È emersa una convergenza sull’opportunità rappresentata dalla possibilità di addivenire ad un contratto di Filiera – che includa le categorie dei lavoratori poligrafici, grafici e cartario-cartotecnici – quale ulteriore strumento per fronteggiare la crisi del settore. Questo sia per cogliere l’occasione di semplificare le singole normative contrattuali, sia per poter avere un interlocutore unico nei confronti dei soggetti istituzionali, al fine di rappresentare le problematiche dell’intera Filiera.
Non poteva mancare un focus sul mercato pubblicitario, illustrato da Massimo Martellini (Presidente FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità). Gli indicatori, anche se evidenziano una leggera ripresa nei primi mesi dell’anno, stanno risentendo di un momento di marcata incertezza politica. Le aziende dichiarano una riduzione della fiducia di ben 4 punti percentuali. Un livello che non può non destare una certa preoccupazione.
Dati, numeri e indicatori-chiave di questo importante settore industriale sono stati anche quest’anno raccolti nello studio “Rapporto 2019 sull’industria dei Quotidiani in Italia”, realizzato dall’Osservatorio Quotidiani ‘Carlo Lombardi’ e distribuito nell’occasione. I suoi esiti – su vendite, pubblicità, panorama internazionale, occupazione e retribuzione poligrafiche, rete produttiva, anagrafe delle imprese – sono stati restituiti nella presentazione di Alberto Di Giovanni, Presidente dell’Osservatorio, Il Rapporto, così come i materiali presentati nel convegno, saranno disponibili sul sito dell’ASIG, http://www.ediland.it.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

The Summer Show 2019

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Modena Giovedì 20 giugno 2019, ore 12 Palazzo Santa Margherita, Sale superiori Corso Canalgrande 103. (21 giugno – 21 luglio 2019 inaugurazione: Venerdì 21 giugno 2019, ore 18) Saranno presenti: Daniele Pittéri (Direttore Fondazione Modena Arti Visive), Claudia Löffelholz (Responsabile Scuola di alta formazione Fondazione Modena Arti Visive), Mario Cresci (artista).
Giunta all’ottava edizione, The Summer Show 2019 presenta i progetti artistici – fotografie e video – elaborati dagli allievi del Master sull’immagine contemporanea della Scuola di alta formazione di Fondazione Modena Arti Visive – Fondazione Fotografia.
Il percorso si divide tra le sale superiori di Palazzo Santa Margherita, dove è allestita la sezione Esisto solo quando vengo colpito dal sole con opere degli studenti che quest’anno terminano il biennio e gli spazi della Chiesa di San Nicolò ad AGO Modena Fabbriche Culturali, che ospita la sezione Mid-term riservata ai progetti in corso degli studenti del primo anno. Completa questa edizione, la sezione Anamnesi. Interazioni visive nella Sala ex cappella di AGO, frutto del lavoro con l’artista Mario Cresci.
Seguirà visita alla mostra nelle sale superiori di Palazzo Santa Margherita e ad AGO Modena Fabbriche Culturali, dove sarà offerto un aperitivo insieme agli studenti.
Sedi espositive:
– Palazzo Santa Margherita, Sale Superiori | Corso Canalgrande 103, Modena
– AGO Modena Fabbriche Culturali (Chiesa di San Nicolò, Sala ex cappella) | Viale Jacopo Berengario 20, Largo Porta Sant’Agostino 228, Modena http://www.fmav.org

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NEVER GIVE UP. La forza delle donne

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Torino Venerdì 21 giugno 2019, ore 18 MagazziniOz, via Giovanni Giolitti 19/A,Con Francesca Pieri e Francesca Bolino A partire da Bianca (DeA Planeta) Il mondo è pieno di donne che ce la fanno. A sconfiggere mostri, a non fermarsi, a resistere e andare avanti nonostante tutto. Sono risolute, forti, bellissime. Sono quelle che riescono a trasformare il negativo in positivo, le difficoltà in occasioni nuove. Sono fragili, come tutti, ma determinate come pochi. La forza è la loro arma segreta. Nell’edizione 2019 di Never Give Up, la indaghiamo insieme a quattro donne, a partire dalle storie, esemplari, che hanno raccontato. Gli incontri sono organizzati da Fondazione Circolo dei lettori e MagazziniOz (via Giovanni Giolitti 19/A, Torino), sede anche degli incontri, a giugno e luglio 2019.Gli appuntamenti proseguono martedì 25 giugno, ore 18.30 con Francesca Pieri, a partire dal suo Bianca (DeAPlaneta), in dialogo con Francesca Bolino. È più facile affrontare le sofferenze del mondo in due. Due donne, due amiche che riescono a resistere alle onde di un destino crudele. Conosciute da adulte, incinte insieme, solo una diventa mamma. Ed è in quel momento di dolore assoluto che hanno la forza di rimanere umane, vicine.
Francesca Pieri ha studiato Lettere all’Università La Sapienza e si è specializzata alla LUISS in Management della cultura. Ha lavorato da subito in ambito editoriale, prima nell’organizzazione di grandi eventi, poi come ufficio stampa, ruolo che riveste da oltre dieci anni. Nel 2015 è iniziata la collaborazione con l’editore Donzelli, dove si occupa di comunicazione e pubbliche relazioni. Bianca è il suo esordio, di ispirazione autobiografica.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Sempre più Esg nel futuro dei fondi pensione anche in Italia?”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

A cura di Marco Ghilotti, Senior manager – Institutional Clients di Pictet Asset Management e analista ESG. Gli investimenti in Esg, considerando il totale degli Asset Manager e degli Asset Owner europei, hanno raggiunto un volume totale di 20 trilioni di euro a fine 2018, secondo lo European Sri Study di Eurosif.Tuttavia, parlare genericamente di Esg può essere fuorviante, in quanto dietro questa etichetta sono raggruppati prodotti molto diversi tra di loro per struttura e strategia sottostante. La tassonomia riportata da Eurosif classifica i fondi sostenibili in sette categorie, ognuna delle quali integra i fattori Esg nella ricerca, analisi e selezione dei titoli in portafoglio, con l’obiettivo di catturare i migliori ritorni di lungo termine per l’investitore, assicurandosi, nel contempo, che il comportamento delle aziende sottostanti sia benefico per la società.
Per quanto riguarda le categorie, si va dalla più semplice esclusione di interi settori (armi, alcol, tabacco, pornografia) a quelle più complesse dell’impact investing e del sustainability themed investment, il primo raccogliendo gli investimenti che producono un impatto positivo su ambiente e società; i secondi i macrotrend secolari. Tra le strategie complesse compare anche quella dell’Engagement, che prevede il coinvolgimento diretto dell’investitore il quale esprime il proprio voto sulle questioni attinenti alla sostenibilità sollevate all’interno delle assemblee degli azionisti o direttamente con il management. In mezzo, la best-in-class investment selection, la norms-based screening e l’integrazione.
In Europa prevale ancora la strategia dell’esclusione, che caratterizza quasi la metà dei fondi Esg europei, per un volume di 9,5 miliardi di euro. Tuttavia, la seconda strategia per dimensioni è quella che prevede un’azione di “engagement e “voting” e cresce al ritmo del 27% annuo, indicando che qualcosa, anche nel mondo della sostenibilità, sta cambiando. E anche velocemente.I Paesi con i maggiori tassi di crescita nell’area, nell’ultimo biennio, sono stati Polonia (+159%) e Italia (+154%). L’Italia ha raggiungo asset superiori a 1,5 trilioni di euro: anche in questo caso le strategie di esclusione sono preponderanti. Tuttavia, il nostro è il Paese con la fetta maggiore di investimenti cosiddetti impacting (pari a 51 miliardi di euro su un totale di 108 miliardi per tutta l’Europa); la strategia Sustainability Themed ha segnato il maggior tasso di crescita negli ultimi tre anni, raggiungendo il traguardo dei 53 miliardi.
Un segnale forte dell’evoluzione positiva del mercato domestico, che dimostra che la delega affidata al gestore sia la scelta giusta per l’investitore istituzionale. Le strategie più sofisticate hanno dimostrato di essere anche quelle capaci, nel lungo termine, di garantire le performance migliori.Un indicatore grezzo come il confronto tra l’indice MSCI World ESG Net Total Return, che rappresenta azioni di tutto il mondo rispettose dei criteri ESG, e l’indice MSCI AC World Daily Net Total Return, il premio ESG cumulato dal 2007 a tutto il primo trimestre 2019, ammonta al 6% circa.Secondo un recente studio del Politecnico di Milano che ha preso in considerazione l’EUROSTOXX 600 nel periodo 2012-2017, l’over-performance è di quasi il 3% annuo per le aziende ad alto punteggio ESG nei confronti di quelli a basso punteggio. Le aziende con alto rating Esg sono, infatti, anche le più efficienti nell’aumentare i volumi di fatturato e nel migliorare la marginalità operativa: nei cinque anni osservati, i titoli caratterizzati dal punteggio Esg più elevato hanno registrato una performance cumulata dell’86,1% (13,2% annualizzata) contro il 70,9% (11,3%) dei portafogli a basso contenuto di Esg.
Le strategie Esg che, come notato, diventano sempre più impacting e basate sui megatrend, sono quelle dunque maggiormente in linea con gli obiettivi di rendimento e stabilità nel lungo periodo, ma anche di controllo del rischio degli investitori istituzionali.
Nel prossimo futuro, a spingere i piani previdenziali all’adozione di scelte sostenibili saranno anche le novità normative in arrivo dall’Unione europea, prima fra tutte la Direttiva IORP II che obbligherà gli enti pensionistici aziendali o professionali, a fornire disclosure sul modo in cui le tematiche socio/ambientali sono integrate nella gestione finanziaria e nell’analisi dei rischi di investimento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Farmacia in viaggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Per tutto il periodo estivo, nelle oltre 600 FARMACIE SPECIALIZZATE di Farmacisti Preparatori è attivo il servizio “Farmacia in viaggio”: consigli specifici per affrontare viaggi e vacanze in completa sicurezza, sia in base alla meta di destinazione scelta sia in base alle specifiche esigenze delle singole persone.Oltre al consiglio del farmacista, chi visiterà le FARMACIE SPECIALIZZATE da giugno a settembre riceverà pratici manualetti informativi sulla sicurezza in viaggio. Ognuno di questi vademecum riguarda una zona diversa del mondo, con informazioni preziose per viaggiare sicuri ovunque, evitando spiacevoli inconvenienti.“È molto importante affrontare i viaggi in maniera consapevole e con le giuste informazioni sulla meta in cui si è scelto di trascorrere le vacanze” spiega il Dottor Paolo Borgarelli, amministratore nazionale delle FARMACIE SPECIALIZZATE, che prosegue: “Suggerimenti mirati che tengano conto delle specifiche necessità delle persone, oltre a indicazioni puntuali sulle peculiarità della zona in cui si è diretti, permettono di trascorrere le vacanze evitando spiacevoli inconvenienti. Il network delle FARMACIE SPECIALIZZATE è da sempre in prima linea nell’informazione sanitaria e nella prevenzione, anche su questo fronte.”Il servizio “Farmacia in viaggio” offre proprio questo: informazioni pratiche su quali sono i rischi maggiori che riguardano le varie zone del mondo, sulle precauzioni da seguire, sulle norme igieniche, su quali sono i vaccini raccomandati, su cosa mangiare, sui farmaci che in zona non si trovano e sui prodotti salva-vacanza.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Joël de Rosnay: La sinfonia del vivente

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

A quanto sembra, il concetto che il nostro DNA rappresenti un codice fisso e immutabile viene ora considerato scientificamente antiquato. Quello che siamo arrivati a comprendere è che il nostro codice genetico è in realtà molto dinamico.
È questa la scienza dell’epigenetica, che rivela non solo un nuovo modo di concettualizzare il comportamento dei nostri geni ma, cosa più importante, fornisce anche una nuova prospettiva sulla comprensione delle dilaganti problematiche di salute che caratterizzano il moderno mondo occidentale. La ricerca epigenetica svela che le nostre scelte relative al modo di vivere (il cibo che mangiamo, gli integratori che prendiamo, l’esercizio fisico che facciamo e perfino il contenuto emotivo delle nostre esperienze quotidiane) sono elementi coinvolti nell’orchestrazione delle reazioni chimiche che attivano o disattivano parti del nostro genoma, che codificheranno esiti pericolosi per la salute spianando la strada a una patologia, o creeranno un ambiente interno favorevole alla longevità e alla resistenza alle malattie.Siamo dunque conduttori di una sinfonia, co-autori della nostra vita, della nostra salute, del nostro equilibrio. La presente opera si propone perciò di spiegare come mettere in pratica le regole della «bionomia», che altro non è che l’economia del corpo, in tutti gli ambiti della vita per prevenire meglio le malattie, per «invecchiare giovani» e in buona salute piuttosto che limitarsi a vivere invecchiando.L’innovazione di questo libro, tuttavia, sta nel fatto che l’autore amplia il concetto di epigenetica, basato sull’interdipendenza tra l’individuo e l’ambiente, sulla società nel suo complesso.Traduzione dal francese di Alberto FolinEuro 17,00 240 pagine
Joël de Rosnay, dottore in Scienze, è consulente del Presidente dell’Universience e Presidente esecutivo del Biotics International. Ex ricercatore e professore al Massachusetts Institute of Technology (MIT) nel campo della biologia e dell’informatica, è stato direttore delle applicazioni di ricerca presso l’Institut Pasteur. Nel 1990 è vincitore del Premio di informazione scientifica dell’Accademia delle scienze e della personalità del Digital Economy. È autore di molti bestseller tra i quali Je cherche à comprendre, Surfer la vie (Les Liens qui Libèrent), Le Macroscope (Seuil) e 2020: les scénarios du futur (Fayard).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bernhard Schlink: Bugie d’estate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Da Bernhard Schlink, l’autore di Olga e Il lettore, entrambi bestseller a livello internazionale, arrivano sette storie provocatorie e magistralmente calibrate. Un’acuta dissezione dei modi in cui giochiamo con la verità e la menzogna nelle nostre vite.
Bugie d’estate si configura palcoscenico ideale di delusioni, passioni, esplosioni di rabbia e giustificazioni a volte irrazionali che le persone mettono in scena relazionandosi con l’arte del mentire.C’è un uomo che si innamora perdutamente di una donna che incontra sulla spiaggia ma, dopo aver scoperto la ricchezza di quest’ultima, lotta furiosamente contro il proprio senso di inadeguatezza. C’è un figlio che cerca di mettere a tacere il suo risentimento verso un padre emotivamente distante proponendo un viaggio insieme, salvo poi rendersi conto che tutti i suoi sforzi per riconciliarsi con il genitore sono vani. Un commediografo fedifrago è accusato di infedeltà da sua moglie, ma le sue scuse sono solo un modo per allontanarsi ulteriormente. Infine, un professore diventa complice – non del tutto inconsapevolmente – della fuga temporanea di un fuggitivo su un volo in ritardo da New York a Francoforte. Con la prosa superba che lo ha reso il più importante autore tedesco contemporaneo, Schlink mette i suoi lettori dinnanzi a una inconfutabile realtà: «la verità può essere bella e orribile, può renderti felice e torturarti, ma è sempre liberatoria». Traduzione dal tedesco di Susanne Kolb Euro 17,00
288 pagine
Bernhard Schlink (Bielefeld, 6 luglio 1944) è uno dei maggiori scrittori tedeschi contemporanei. Ha esercitato la professione di giudice presso la Corte Costituzionale della Renania Settentrionale-Vestfalia sino al 2006. Nel 2006 è stato ordinato professore di Filosofia del diritto presso la prestigiosa Humboldt Universität di Berlino. È autore di una raccolta di racconti, Fughe d’amore (Garzanti 2002), e di numerosi romanzi tra i quali I conti del passato (Garzanti 2004), L’inganno di Selb (Garzanti 2005), L’omicidio di Selb (Garzanti 2004), La nostalgia del ritorno (Garzanti 2007), Il fine settimana (Garzanti 2010), Il lettore (Neri Pozza 2018) e Olga (Neri Pozza 2018).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alain Deneault: L’economia dell’odio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Attraverso il suo lavoro di filosofo e sociologo, Alain Deneault analizza il mondo che ci circonda adottando un punto di vista critico che ci costringe a invertire le nostre prospettive, a guardare la nostra società con uno sguardo differente. Mettendo insieme diversi testi scritti nel corso degli anni sotto l’influenza teorica di Rancière e Simmel, Alain Deneault decodifica una «economia dell’odio».
Laddove veniamo spinti ad amare il denaro, ad amarlo a qualunque costo, non c’è odio per l’economia. Non c’è odio per l’economia, ma c’è un’economia dell’odio. Il punto è: rimuovere l’odio. Odiare senza che l’odio trapeli. È così che si aderisce alla sottomissione al denaro.Traduzione dal francese di Roberto Boi Euro 17,00 256 pagine
Alain Deneault è un docente e filosofo canadese. Ha scritto saggi sulle politiche governative, sui paradisi fiscali e sulla crisi del pensiero critico. Insegna Scienze Politiche presso l’Università di Montréal e collabora con la rivista Liberté. Con Neri Pozza ha pubblicato La mediocrazia (2017) e Governance. Il management totalitario (2018).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Generazioni a confronto: i nonni di oggi sono più moderni e tecnologici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

I nonni sono da sempre la colonna portante di molte famiglie, fonte di un welfare spesso irrinunciabile. Badano ai nipoti quando i genitori sono al lavoro, mandano avanti la casa, sbrigano faccende e commissioni, ma non “solo”: anche in estate, per più di un italiano su due (58%), di fronte ai tanti impegni di lavoro e alle incombenze della vita quotidiana, la soluzione migliore è affidare proprio a loro i figli, perché possano trascorrere un periodo di vacanza con persone fidate senza dovervi rinunciare per via degli impegni dei genitori.È il dato che emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio di Reale Mutua sul welfare.
Da sempre colonna portante di molte famiglie e fonte di un welfare spesso irrinunciabile, i nonni di oggi, rispetto al passato, sono anche, e sempre più, attivi e moderni: godono di buone condizioni di salute (41%), hanno maggiore dimestichezza con la tecnologia (40%) e un buon livello di istruzione (30%).Inoltre, vivono la terza età come una seconda giovinezza: sono più propensi a concedersi svaghi e piccoli piaceri (39%), come cene, viaggi e uscite culturali, e non rinunciano all’attenzione a loro stessi e al loro benessere (14%).Ma in che cosa consiste, soprattutto, il sostegno che i nonni danno alla famiglia? In primo luogo, nella cura dei nipoti (49%), badando a loro quando i genitori sono impegnati al lavoro.Per più di un italiano su tre (38%), inoltre, i nonni sono anche un’importante, e molte volte indispensabile, fonte di sostegno economico che integra il reddito familiare e mette a disposizione risorse necessarie alla vita di tutti i giorni.Un’altra sfera che li vede impegnati è quella della gestione della casa e del disbrigo di mansioni e commissioni che non potrebbero essere portate avanti in altro modo (13%).
Ma che cosa rende, in generale, tanto importante il ruolo dei nonni per figli e nipoti? L’aspetto che incide più di tutti, secondo gli italiani, è la difficoltà per molte famiglie di conciliare i tempi di lavoro con la cura dei figli e la gestione della casa (45%). A seguire, l’assenza o la carenza di servizi e strutture (31%) come centri ricreativi e asili nido che possano prendere in carico i figli durante la giornata.
Un altro aspetto segnalato dagli italiani è la progressiva inversione del trend del benessere: per quasi un connazionale su tre (28%), infatti, le nuove generazioni di genitori si trovano in una condizione economica e sociale molto più difficile di quelle che le hanno precedute. Vi sono poi la povertà delle famiglie (27%) e la difficoltà di raggiungere una stabilità lavorativa (24%).Ci sono però alcuni venti contrari che metteranno sempre più a dura prova il ruolo che i nonni oggi svolgono. In primis l’innalzamento dell’età pensionabile (36%), che riduce la disponibilità di tempo ed energie da dedicare alla famiglia, seguito dalle minori risorse economiche a disposizione (28%). A incidere saranno anche fattori come la presenza di nonni single o con nuovi partner (16%) e la lontananza da figli e nipoti (15%), magari trasferitisi altrove per motivi di lavoro.“La nostra ricerca ha evidenziato due aspetti di rilievo: da una parte, il ruolo assolutamente centrale dei nonni per la famiglia, nei diversi ambiti della quotidianità; dall’altra l’evoluzione della loro figura, differente sotto molti punti di vista dalle generazioni passate, e la percezione della terza età come una fase da vivere con pienezza” – commenta Michele Quaglia, Direttore Commerciale e Brand di Gruppo.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Senza infermieri si perde qualità dell’assistenza e aumenta il rischio di mortalità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

“Il Servizio sanitario nazionale senza professionisti e management all’altezza, impegnati in un’assistenza di qualità e nella sicurezza delle cure, sarebbe naufragato da un pezzo. Ma se l’appello lanciato dal presidente Fiaso, Francesco Ripa di Meana, alla presentazione del Report Aopi, l’Associazione degli ospedali pediatrici italiani, sull’assistenza nelle strutture pediatriche è per un cambio di passo che preveda nuovi modelli di assistenza, nuove tecnologie e un grande piano di assunzioni, è bene che i decisori politici guardino con attenzione il rovescio della medaglia, quello cioè che accadrebbe senza la buona volontà di chi gestisce e offre assistenza, se non si metteranno davvero in campo questi cambiamenti”.Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI), commenta lo studio realizzato dal Gruppo di studio italiano RN4CAST@IT-Ped, ribadendo che è la volontà dei professionisti e la capacità manageriale delle aziende che finora ha garantito qualità e sicurezza, ma sottolineando che non per questo devono sfuggire i rischi che si corrono senza un cambio di passo nel sistema.Gli infermieri in area pediatrica hanno in media circa 2,5 assistiti in più di quelli che sarebbero i numeri ottimali: per ogni paziente extra il rischio di mortalità a 30 giorni aumenta del 7%. Un dato che si traduce in un aumento del rischio di circa il 17-18 per cento.Per il 10% di attività infermieristiche mancate (quelle proprie dell’assistenza di questi professionisti) il rischio di mortalità cresce questa volta del 16%, sempre a 30 giorni dal ricovero dei piccoli pazienti: la media rilevata dallo studio in Italia è di circa il 5%, che si traduce in un rischio di mortalità dell’8% in più.
“Sommati, i due dati portano a un aumento del rischio di mortalità del 25-26%, inaccettabile se legato a queste cause. E soprattutto perché per di più si parla di bambini”, commenta Mangiacavalli.Che aggiunge: “Sono dati che grazie alla buona volontà dei professionisti e alla capacità del management delle aziende non si sono realizzati, ma il livello di allarme è alto e di questo si deve tenere conto in modo determinante al momento della scelta delle politiche di programmazione. Oggi abbiamo una carenza di infermieri in costante aumento. Senza contare ‘Quota 100’ al tavolo del fabbisogno dei posti per i corsi di laurea, dove la FNOPI è presente con il ministero della Salute e le Regioni, la Federazione ha evidenziato che rispetto alla domanda dei cittadini ci sono circa 30.000 infermieri in meno che diventeranno 58.000 in meno nel 2023; circa 71.000 in meno nel 2028 e quasi 90.000 in meno nel 2033”.“Se poi a questi dati che rispecchiano gli effetti dei blocchi di turn over e di Quota 100 ai aggiunge che secondo lo studio Aopi il 25% circa degli infermieri delle pediatrie sono insoddisfatti del proprio lavoro e lascerebbero, se potessero, l’impiego nell’ospedale nel giro di un anno, l’allarme diventa un vero e proprio allarme rosso. E ancora se a questo si aggiunge che sempre lo studio ha verificato un burnout infermieristico (associato alla volontà di assicurare elevati livelli di qualità che non possono raggiungere mentre riscontrano l’insoddisfazione dei pazienti oltre alla loro volontà di cambiare il proprio ruolo o lasciare il lavoro) che sfiora il 20%, il quadro della situazione è davvero a rischio di naufragio evitato finora solo, come sottolinea il presidente Aopi e Dg del Gaslini Paolo Petralia, dalla buona organizzazione aziendale che ha fatto fronte alle carenze di personale e ha permesso di garantire comunque una buona qualità delle cure e la messa in sicurezza dei pazienti”.“Mancano tanti professionisti – conclude Mangiacavalli – e come dimostra lo studio a mancare in modo allarmante sono gli infermieri. Quei professionisti cioè che prendono in carico il malato dopo qualunque intervento abbia subìto e fino alle sue dimissioni. Quei professionisti che hanno il compito di seguirlo in ospedale come a domicilio per assicurare che si curi, lo faccia bene e non abbia complicazioni e se queste dovessero subentrare, a casa come in ospedale, far scattare il giusto allarme con tutti gli interventi che, come dimostrano i dati, sono anche salvavita”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiera internazionale del libro di Seoul

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Seoul fino al 23 giugno 2019 presenti 16 aziende italiane nello stand dell’Istituto Italiano di Cultura di Seoul in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori (AIE)
Lo stand dell’Istituto Italiano di Cultura di Seoul, presente per la settima volta, è più grande rispetto alle precedenti edizioni ed è caratterizzato da un design moderno e originale. All’esterno i visitatori sono accolti da 10 immagini, fornite dall’archivio Alinari, di alcuni tra gli autori italiani maggiormente conosciuti e tradotti nella Repubblica di Corea come Gabriele D’Annunzio, Elsa Morante, Italo Calvino e Oriana Fallaci. All’interno dello stand ciascuno scaffale è riservato agli editori e agli operatori del settore con libri di generi diversi, dai libri d’arte ai libri per bambini, per suscitare l’interesse delle case editrici coreane verso i prodotti editoriali italiani.Presenti 13 case editrici: Alma Edizioni, Maurizio Corraini Srl., Guerra Edizioni Edel Srl., Sassi Editore Srl., Scripta Maneant Srl., Skira, Vita e pensiero, White Star, Editore XY.IT, CSA Editrice, Reggio Children, Giunti Editore, Bompiani – Giunti Editore, e gli agenti: Find out team, Book on a tree, Silvia Vassena@Milano. Ci sono anche quattro postazioni, punto di incontro tra gli editori e i rappresentanti delle diverse case editrici e i visitatori interessati.
Giovedì 20 giugno nello spazio incontri è in programma la conferenza “The Reggio Emilia Approach to Education”, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Seoul in collaborazione con Reggio Children, società nata nel 1994 per sperimentare, promuovere e diffondere nel mondo un metodo educativo di qualità. Il riconoscimento internazionale a questa esperienza e la collaborazione con molti Paesi hanno generato una rete che oggi conta ben 32 Paesi, tra cui la Corea del Sud. Compagnia di riferimento di Reggio Children nella Repubblica di Corea è KCCT – Korea Center for Children and Teachers. Durante l’incontro intervengono Emanuela Vercalli, responsabile Relazioni Internazionali e Coordinatrice Network Internazionale di Reggio Children, insieme a Moonja Oh, responsabile di KCCT – Korea Center for Children and Teachers. Tema dell’incontro è l’esperienza dei nidi e delle scuole dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

20th Century at Christie’s

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Nicholas Orchard, Head of Modern British Art, Christie’s London and Will Porter, Head of Sale: “Launching ‘20th Century at Christie’s’, the Modern British Art Evening Sale totalled £17,477,500 / $21,986,695 / €19,592,278, with sell-through rates of 89% by value and 77% by lot. Registered bidders from 16 countries across 4 continents emphasises the global appeal for fresh to market works by artists that defined and shaped the development of art in Britain during the 20th century. The sale was led by Barbara Hepworth’s The Family of Man (Figure 8, The Bride), realising £3,838,250, while Elisabeth Frink’s Running Man (Front Runner) sold for a record price of £1,091,250. We witnessed great interest throughout the evening with Henry Moore’s Working Model for Oval with Points achieving £2,051,250. Barbara Hepworth’s Oval Sculpture drew lively bidding, to more than double its estimate (£1,451,250). Breton Boy in Profile by Roderic O’Conor from the Drue Heinz Collection realised £419,250, more than three times the estimate. ‘20th Century at Christie’s’ continues with the Modern British Art Day Sale on 18 June.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Northern Trust Corporation to Webcast Second Quarter 2019 Earnings Conference Call

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Northern Trust Corporation announced today that it will webcast its second quarter 2019 earnings conference call live on Wednesday, July 24, 2019. The webcast, the earnings press release and related presentation materials will be accessible on Northern Trust’s web site.The call will be conducted at 9:00 a.m. CT, following the release that morning of Northern Trust’s second quarter 2019 earnings press release. A replay of the webcast will be available for approximately four weeks after the date of the call.
Northern Trust Corporation (Nasdaq: NTRS) is a leading provider of wealth management, asset servicing, asset management and banking to corporations, institutions, affluent families and individuals. Founded in Chicago in 1889, Northern Trust has offices in the United States in 19 states and Washington, D.C., and 23 international locations in Canada, Europe, the Middle East and the Asia-Pacific region. As of March 31, 2019, Northern Trust had assets under custody/administration of US$10.9 trillion, and assets under management of US$1.2 trillion. For more than 125 years, Northern Trust has earned distinction as an industry leader for exceptional service, financial expertise, integrity and innovation.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bober Markey Fedorovich Forms New Cybersecurity Practice

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Bober Markey Fedorovich (BMF, http://www.bmfcpa.com), a top 20 regional CPA and advisory firm, announces the expansion of service offerings through the firm’s new Cyber Technology Group (CTG). CTG offers a package of services that goes beyond the traditional offerings of other CPA firms or IT consultants and includes network and IT readiness assessments, cybersecurity program management, and a unique component of IT Executive Coaching.
Managing Director of CTG, Chad Voller, notes that most IT professionals begin their careers on the help desk, and over time progress to become system administrators and then as department leaders, they’re asked to manage processes, people and budgets.“They’re asked to do these things with no background or training in executive management,” he says. “No wonder so many IT executives feel overwhelmed, and so many business leaders are looking for more impact from their IT teams. Technology is a competitive lever for any organization, but no tech team can provide that level of insight to senior management when they’re stuck running through service tickets.”Although an expansion area for BMF’s core financial and advisory services, Karyn Sullivan, COO & CFO at BMF, notes that CTG is in a good position to address the “cybersecurity insecurity” felt by many executives, even more so than a tech or traditional managed service provider.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Research reveals lack of common language in value transformation of U.S. health care

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Today’s U.S. health policy initiatives, including those from the Centers for Medicare & Medicaid Services, are aiming to derive more value from the health care dollar. This involves a shift from reimbursement based on volume to reimbursement based on the value of care delivered.With this shift comes a new set of terms being used across the industry, like value-based care and population health. Yet these terms have been found to hold different meanings for different stakeholders, and that has a variety of consequences for health care professionals, health care policymakers, patients, and payers, to name a few.
Humana Inc. (NYSE: HUM), one of the nation’s leading health and well-being companies, and Penn Medicine, set out to find consensus on three terms. Through the use of a Delphi research method that convenes a panel of experts to arrive at a group opinion or decision, lead researcher Marilyn Schapira, MD, MPH, led the panel through multiple rounds of surveys to achieve broadly applicable definitions for three terms: value-based care, value-based payment, and population health.After more than six months, the Delphi panel reached consensus on the term value-based payment but, after three rounds of ratings, was unable to arrive at a consensus definition for value-based care and population health, though distinct areas of agreement and disagreement were made clear. These findings were presented June 3 at the AcademyHealth Annual Research meeting.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Snowden Lane Partners Welcomes New Market Leader in Florida

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Snowden Lane Partners, an independent, advisor-owned, wealth advisory firm dedicated to providing client-focused advice in a values-driven culture, today announced that Richard Ganter has joined the firm in its new Coral Gables, Florida office. Mr. Ganter joins Snowden Lane as Managing Director, Southeast. His responsibilities will include building out Snowden Lane’s presence in Coral Gables, throughout the Southeast U.S. and internationally. Snowden Lane opened its Coral Gables office earlier this month. Mr. Ganter joins from Wells Fargo where he spent the last three years as a manager and senior vice president. An industry veteran of twenty-seven years, he previously held leadership positions at several firms, serving as President and CEO of Lighthouse Advisors, Regional President at Deutsche Bank and Vice President at Charles Schwab/US Trust.“It’s an exciting day as I start this new chapter of my career,” added Richard Ganter. “In addition to looking after the Southeast U.S., I’m also looking forward to helping grow the firm’s reach beyond South Florida to Latin America and beyond.”Mr. Ganter has been a lifelong South Florida resident and attended Florida International University.
Since its founding in 2011, Snowden Lane has rapidly built a national brand, attracting top industry talent from Morgan Stanley, Merrill Lynch, UBS, JP Morgan, Raymond James and Wells Fargo, among others. The firm has 10 offices around the country, including Pasadena and San Diego, CA; New Haven, CT; Coral Gables, FL; Pittsburgh, PA; Baltimore, Salisbury and Bethesda, MD; San Antonio, TX; as well as its New York City headquarters. In 2018, the Financial Times named Snowden Lane to its elite FT 300 list for the fourth straight year, recognizing it as one of the top independent RIA firms in the U.S. A number of the firm’s advisors have been recognized as FT 401 Top Retirement advisors, and a number by Forbes/Shook as top state advisors.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unum recognized as one of the 50 most community-minded companies in the U.S.

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 giugno 2019

Employee benefits leader Unum (NYSE: UNM), has been named an honoree of the “Civic 50” by Points of Light, the world’s largest organization dedicated to volunteer service. The annual ranking provides a national standard for superior corporate citizenship and showcases how companies can use their time, skills and resources to impact their communities. Honorees in the Civic 50 are public and private companies with U.S. operations and revenues of $1 billion or more, and are selected based on four dimensions of their U.S. community engagement program including investment, integration, institutionalization and impact.
Unum Group is a leading provider of financial protection benefits in the United States and the United Kingdom and the leading provider of disability income protection in the world. Its businesses are Unum US, Colonial Life, Unum UK, and Unum Poland. Unum’s portfolio includes disability, life, accident and critical illness, dental and vision coverage, which help protect millions of working people and their families in the event of an illness or injury. Unum also provides stop-loss coverage to help self-insured employers protect against unanticipated medical costs. The company reported revenues of $11.6 billion in 2018, and provided $7.2 billion in benefits.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »