Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 24 giugno 2019

“Milano-Cortina 2026 è una grandissima vittoria del M5S, dei lombardi e degli italiani”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

“Il nostro Paese è tornato protagonista in ambito internazionale grazie a un Governo capace di convincere.Ora comincia la sfida vera. Dobbiamo realizzare un progetto a basso impatto ambientale e diffuso sul territorio. Grazie a noi e alle nuove linee guide del CIO non saranno le Olimpiadi degli sprechi, del cemento e delle speculazioni.
Al contrario organizzeremo in Lombardia giochi invernali sostenibili e renderemo le periferie e le nostre montagne protagoniste di un grande rilancio. Faremo le opere e le infrastrutture che servono davvero e che possano garantire, oltre a dei giochi invernali memorabili, un futuro alle nostre valli. E penso alla Valtellina e ai collegamenti ferroviari con Milano.
Sapevamo di avere una candidatura forte e l’abbiamo sostenuta. Chiedevamo un approccio serio e l’abbiamo ottenuto. Se il progetto Milano-Cortina 2026 farà davvero l’interesse dei cittadini e dei territori arriveranno i fondi anche dal Governo.
In ogni caso per il futuro l’attenzione a territori montani non si limiti al solo grande evento ma sia costante e continuativa nel tempo. La Lombardia ha il 40 per cento del territorio ricoperto da montagne sono un grande valore e meritano investimenti costanti”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta la scelta di Milano-Cortina quale sede dei giochi olimpici invernali del 2026.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olimpiadi a Milano e Cortina

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Milano e Cortina ce l’hanno fatta. È stata una lunga e complessa battaglia ma alla fine la delegazione italiana ha conquistato il Comitato Olimpico Internazionale di Losanna portando a casa l’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 a discapito di Stoccolma-Are. Il Touring Club Italiano, storica Associazione che da oltre 120 anni tutela e promuove il Belpaese e il suo straordinario patrimonio culturale e ambientale, festeggia questo importante traguardo per tutta l’Italia. “Questa vittoria è uno stimolo per aumentare l’impegno a far sì che l’Italia sia sempre più attrattiva, accogliente e competitiva nel mondo – ha dichiarato il Presidente del Touring Club Italiano, Franco Iseppi a commento della nomina di Milano-Cortina a città ospitanti delle Olimpiadi invernali del 2026.”Gli eventi e le gare saranno distribuite su tre regioni, Lombardia, Veneto e Trentino Alto-Adige. Anche i villaggi olimpici da realizzare saranno tre. Il principale e permanente a Milano nella zona dello scalo merci in disuso di Porta Romana, il secondo a Cortina d’Ampezzo nella frazione Fiames, mentre il terzo sarà costruito a Livigno e, dopo i Giochi, diventerà una sede della Protezione civile.Se ancora rimane l’incognita della cerimonia di apertura, prevista fin da subito al Meazza, ma messa in discussione dall’accordo di Milan e Inter per costruire un nuovo stadio al suo posto, sicuramente la cerimonia di chiusura sarà uno show all’Arena di Verona.
Per quanto riguarda le gare il dossier vincente a Losanna ha assegnato il pattinaggio (in tutte le sue versioni) e l’Hockey a Milano, lo sci alpino maschile alla pista Stelvio a Bormio, mentre snowboard a freestyle a Livigno. A Cortina si svolgeranno invece le gare di sci alpino femminile, quelle di bob, slittino e skeleton, e il curling (nello Stadio Olimpico del Ghiaccio costruito per le Olimpiadi del 1956 che sarà ristrutturato). Ad Anterselva, in provincia di Bolzano, toccherà il biathlon, mentre in provincia di Trento saranno organizzate le gare di pattinaggio di velocità, sci di fondo e salto con gli sci.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda edizione dell’’Infiorata delle Pro Loco d’Italia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

infiorata.jpgRoma. Si avvicina l’appuntamento con la seconda edizione dell’’Infiorata delle Pro Loco d’Italia”, organizzata dall’Unpli coinvolgendo infioratori provenienti da tutta la penisola, e con la IX edizione dell’Infiorata Storica di Roma, ideata e promossa dalla Pro Loco Roma Capitale.Le composizioni ispirate a rappresentazioni sacre saranno realizzate il 29 giugno, in onore del Santo Padre e in occasione della festa patronale dei Ss. Pietro e Paolo, offrendo uno spettacolo unico a fedeli e visitatori che potranno ammirare una vera e propria mostra a cielo aperto, di fronte alla Basilica di San Pietro.I quindici quadri saranno pazientemente composti, tassello dopo tassello, sin dal pomeriggio del 28 e per tutta la notte, secondo le molteplici declinazioni regionali dell’infiorata: dai trucioli, ai fiori, dalla frutta allo zucchero, al sale.La sera e la notte del 28 sarà possibile vedere da vicino il certosino e lungo lavoro di composizione dei quadri, uno spettacolo ricco di fascino e da non perdere, allietato dal profumo inebriante di fiori ed essenze.“L’Infiorata delle Pro Loco d’Italia vuole valorizzare una tradizione sentita e rievocata in molte regioni d’Italia, legata in alcuni casi alla celebrazione del Corpus Domini, in altre al solstizio di primavera: eventi che spesso diventano momenti di attrazione turistica” sottolinea il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina.“L’appuntamento del 29 giugno – prosegue – è una importante testimonianza del grande lavoro che svolgono l’Unpli e le Pro Loco per salvaguardare e promuovere il patrimonio culturale immateriale”.Un’iniziativa collegata all’Infiorata Storica di Roma che la Pro Loco di Roma con grande intuizione ha saputo brillantemente riportare alla luce e valorizzare.
La tradizione dell’Infiorata è nata a Roma nel 1625 dal fiorista Benedetto Drei, ed è stata poi ripresa da Gian Lorenzo Bernini, maestro delle feste barocche. Diffusa tra i Castelli Romani e altre località del Lazio è però scomparsa proprio a Roma.
Questa antica tradizione è stata poi riscoperta e valorizzata dalla Pro Loco di Roma Capitale.“Abbiamo recuperato e valorizzato l’antica usanza della realizzazione di quadri floreali, proprio in occasione della festa dei Santi Patroni e del Santo Padre, il 29 giugno, riportando a Roma la maternità della prima infiorata storica. Grazie all’Unpli all’evento prenderanno parte molte regioni d’Italia legate alle tradizioni dell’infiorata”, dichiara la presidente della Pro Loco di Roma Capitale, Lucia Rosi.La tecnica tradizionale e sicuramente la più utilizzata è quella dei fiori freschi (eventualmente essiccati in maniera naturale al sole) ma dagli infioratori presenti saranno utilizzati anche trucioli, segatura naturale colorata, verdura, sale, sabbia colorata naturalmente e zucchero di scarto.In questa edizione saranno 15 i quadri realizzati dalle Pro Loco di Roma Capitale (Lazio), Granze (Veneto), Patù (Puglia), Acquaviva Platani (Sicilia), Pontelongo (Veneto), Fucecchio (Toscana), Acireale (Sicilia), Tramutola (Basilicata), Rotonda (Basilicata), Gallese (Gallese), Aprilia (Lazio), Castelraimondo (Marche), Torricella Sicura (Abruzzo), da Unpli Lombardia (Curtatone, Guidizzolo, Casalmaiocco) e dalla Pro Loco Guspini – Ass. Culturale Infioratori Santa Maria (Sardegna). (foto: infiorata copyright Ufficio Stampa Pro Loco d’Italia)

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma con i topi e Torino con i serpenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Sono tre anni, oramai, che due città importanti come Torino e Roma sono amministrate da due donne pentastellate. E’ chiaro a tutti che si sono fatte carico di due pesanti responsabilità dove è stata messa in gioco non solo la loro personalità ma la stessa capacità di amministrare delle realtà molto complesse, in specie a Roma, mentre a Torino l’Appendino ha potuto ereditare una politica in cui prevaleva il buon governo.
In tale contesto la Capitale aveva bisogno di una marcia in più per uscire dall’angolo dove l’avevano cacciata i suoi predecessori e le carte in mano parevano buone se si pensa che la fiducia espressa dai romani è stata molto elevata (67% dei consensi). Se ben ricordo, agli inizi del suo mandato la raccomandazione più gettonata fu quella di costituire una consistente rete di collaborazioni capaci di coinvolgere associazioni, centri sociali et similia. Fece tutto il contrario e gli effetti si avvertirono subito. I romani, si sa, hanno molto pazienza e la concessero generosamente a questa sindaca anche per motivi “cavallereschi” trattandosi del primo sindaco donna della Capitale. Ma lei li ha fortemente delusi proprio dove la sensibilità popolare era più avvertita: la mobilità pubblica, la nettezza urbana e le buche stradali. Sono certo che se fosse riuscita non dico a risolverli in pieno ma ad avviarsi concretamente sulla strada buona molti le avrebbero perdonato il suo “balbettio” iniziale. Non solo. Sino ad oggi ha dato l’impressione di volersi rinchiudere a doppia mandata nella sua “campana di vetro” negandosi al popolo come se la politica da lei stessa osteggiata, quando era consigliera comunale, fosse quella delle élite di un certo tipo, a prescindere. In altri termini non l’ho vista scendere per strada, parlare alla gente fuori dagli incontri istituzionali e fare in modo da rendere concreto il suo amore per la città e a soffrire allo stesso modo di chi doveva avere a che fare con le buche stradali e i marciapiedi dissestati, ad attendere a lungo il passaggio del mezzo Atac e vederselo poi arrivare strapieno e in difficoltà nel procedere per via delle auto parcheggiate in doppia fila se non in tripla. E poi a “respirare” i miasmi che emanano i cassonetti che il caldo li rende ancora più nauseabondi e con i ratti che si contendono con i gabbiani un pasto di immondizie sparse per ogni dove. E questa storia di topi, per quanto seria, mi fa sorridere se penso che a Torino qualche anno fa furono trovati, in uno scarico del centro della città, dei serpenti, di quelli buoni, per intenderci, in quanto ci liberano dei ratti ed ebbi a scrivere, ironicamente, se non fosse stata la soluzione buona per combattere naturalmente quelli romani. Oggi, anche se considero la figura della Raggi gravemente compromessa mi guarderei bene di associarmi al coro di chi vorrebbe dimissionarla e la invito, sommessamente, di far sentire, con uno scatto d’orgoglio, la sua presenza in questi due anni che le mancano, per la fine del mandato, per cercare di ritornare se stessa, la grande passionaria delle lotte civili e popolari che in passato la distinguevano ed era amata dai romani. (Riccardo Alfonso direttore dei centri studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Capitale. Lettera alla sindaca Raggi: si dimetta

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Signora Sindaca, ha compiuto 3 anni, non di età, ovviamente, ma del Suo mandato. E’ stata eletta sindaca con il 67% di consensi e il M5S ha la maggioranza assoluta in Consiglio Comunale, vale a dire che ha avuto tutte le condizioni ideali per amministrare.
Fatela governare dicevano numerosi cittadini, non accorgendosi che le iniziative intraprese portavano ai fallimenti che ricordiamo:
a) Fallimento dell’attività istituzionale.
b) Fallimento della gestione dei rifiuti.
c) Fallimento della gestione del trasporto pubblico.
d) Fallimento della gestione del sistema stradale.
Abbiamo assistito a una girandola di sostituzioni di assessori e dirigenti, passiamo giornalmente tra cumuli di rifiuti e strade sporche, patiamo il disservizio del trasporto pubblico e subiamo il colabrodo del sistema stradale. Dopo 3 anni di gestione dovrebbe raccogliere i frutti del Suo operato e consolidarli per altri 2, fino al termine del mandato.Consolidare cosa? Il fallimento?E’ tempo di andare. Si dimetta. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli appuntamenti da non perdere alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Roma Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Viale delle Belle Arti, 131 Orari: dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.45) Chiuso il lunedì Biglietti: intero 10 €, ridotto 5 € martedì 25 giugno ore 17.30 Sala delle Colonne – ingresso libero Intervengono:
Eva Bellini, Elisa Coletta Sarà presente l’autore Presentazione del libro Maurizio Pellegrin – Imparare a essere. Una chiave di accesso all’ontologia della realtà di Igino Schraffl
Presentazione del volume di Igino Schraffl che approfondisce il lavoro di Maurizio Pellegrin, artista veneziano celebre per gli ampi assemblage composti da oggetti o loro frammenti a formare icone grandiose, non semplici archivi o cataloghi di una memoria parziale. Nelle sue opere il mondo non è né illustrato né narrato, ma intuito e mostrato come si dà in senso fenomenologico ed esistenziale.
giovedì 27 giugno ore 17.30 Sala delle Colonne – ingresso libero Intervengono:
Annie Paule Quinsac Chiara Stefani Sarà presente l’autrice Presentazione del volume Antonio Mancini – Catalogo Ragionato dell’opera di Cinzia Virno
Il catalogo ragionato di Antonio Mancini, uno degli artisti più rappresentativi della pittura italiana dell’Ottocento e del primo Novecento, è da tempo atteso dal pubblico nazionale e internazionale. Il volume, basato testimonianze e immagini presenti nel ricco archivio del pittore e su capillari ricerche bibliografiche condotte in Italia e all’estero, contempla oltre mille opere documentate attraverso un’attenta ricostruzione e delinea per la prima volta la vita e l’intera attività pittorica dell’artista.
Sabato 29 giugno in Galleria! La giornata di sabato 29 giugno, festività dei Santi Pietro e Paolo patroni della città di Roma, rientra nelle giornate ad ingresso gratuito in programma alla Galleria Nazionale. Un’occasione per visitare la collezione museale e le mostre in corso: Giuseppe Uncini. Realtà in equilibrio, Ritratto di famiglia, CONNECTION GALLERY – Andrea Mastrovito. Very Bad Things e Joint is Out of Time.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Nutrizione e alimentazione degli animali in produzione zootecnica

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

di Mauro Antongiovanni – Arianna Buccioni – Marcello Mele. Per ottenere il meglio dalle produzioni zootecniche il benessere degli animali allevati è condizione necessaria, anche se non sufficiente. Nei complessi meccanismi che interagiscono con il concetto di benessere, l’alimentazione, l’ambiente, la qualità e le modalità della nutrizione giocano un ruolo chiave.Spesso però si tende a confondere i due termini “nutrizione” e “alimentazione” intendendo, a torto, che siano sinonimi, mentre se la nutrizione è la scienza che studia l’utilizzazione metabolica degli ali­menti, l’alimentazione si occupa delle tecniche di preparazione, di composizione di ingredienti e di somministrazione degli alimenti. In questa nuova edizione oltre a riscrivere alla luce delle nuove scoper­te scientifiche le nozioni di nutrizione, si presentano le ultime novità introdotte nei sistemi INRA e Cornell di espressione del valore nutri­tivo degli alimenti e si approfondiscono le nozioni di base per gestire la corretta alimentazione nell’ottica di ottenere un’ottima produtti­vità, salvaguardando il benessere degli animali.
€ 29,00 – 2019 Edagricole di New Business Media srl Pagine 288 – formato 17 x 24 cm
http://www.edagricole.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’antisemitismo torna a spaventare la Francia

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

L’odio antiebraico si è reso tangibile ancora una volta a Parigi, dove nei giorni scorsi una persona, ancora non identificata, ha colpito alla testa una donna che usciva da una sinagoga.A far scattare l’allarme è stata anche la brutalità dell’aggressione avvenuta per mezzo di una bottiglia d’acciaio, arma con cui non si vuole certo spaventare o minacciare, ma uccidere.La signora ebrea, 79 anni, non è in pericolo di vita, ma è stata costretta a subire un intervento chirurgico alla testa.L’ennesimo episodio di antisemitismo accaduto a Parigi ha aumentato la preoccupazione della comunità ebraica, che negli ultimi mesi ha registrato un innalzamento del numero di atti di violenza contro gli ebrei francesi.Il Crif, Consiglio delle comunità ebraiche francesi, ha espresso “ferma condanna dell’aggressione”, specificando di seguire “seriamente e con preoccupazione lo svolgimento dell’inchiesta” della Procura che al momento non è riuscita a scoprire chi sia il responsabile.Il giorno prima dell’aggressione, i fedeli che uscivano dalla sinagoga sono stati raggiunti da alcuni secchi d’acqua provenienti dall’alto.Non è la prima volta che a Parigi accadono episodi di antisemitismo nei confronti di donne ebree. I due che sono saliti ai disonori della cronaca sono avvenuti nel 2017 e nel 2018.Nel 2017 Sarah Halimi è stata accoltellata e poi gettata dalla finestra ancora viva dal suo vicino di casa musulmano al grido di “Allah HuAkbar”.Nel 2018 Mireille Knoll, sopravvissuta alla Shoah, è stata accoltellata e poi bruciata assieme alla sua casa.Entrambe le donne sono state uccise in maniera barbara e spietata. Nei giorni immediati alle loro morti, diversi media non ebbero la convinzione o il coraggio di parlare apertamente di antisemitismo.Oggi come allora, sembra si abbia paura a mettere l’etichetta dell’antisemitismo su episodi avvenuti davanti a un tempo ebraico.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fratelli d’Italia ingrana la marcia

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

“Il risultato elettorale delle europee, seppur straordinario per le condizioni di una forza politica come Fratelli d’Italia che non governa e alle cui spalle non ci sono poteri forti, è solo la conferma che la strada intrapresa è quella corretta. Le nostre liste, aperte a sensibilità diverse, hanno già raccolto consensi importanti e oggi i movimenti, le associazioni, i partiti e i candidati che hanno aderito sono al lavoro per una nuova fase che definiremo nel prossimo autunno. Dal Veneto alla Sicilia, passando per il Lazio, si registrano adesioni importanti che presenteremo tra alcuni giorni in una manifestazione che sarà un nuovo passo in avanti verso la realizzazione del progetto che farà di Fratelli d’Italia l’elemento essenziale per la prossima alleanza di governo. Confermiamo il percorso di apertura e ridefinizione del nostro progetto che avevamo lanciato lo scorso settembre, perché il risultato delle europee dice senza mezzi termini che è la strada giusta. Quella vittoria per noi è solo un punto di partenza: il nostro prossimo obiettivo è superare abbondantemente la doppia cifra, grazie al contributo di nuove energie che troveranno pieno diritto di cittadinanza nel nostro progetto”. Lo dichiara in una intervista al Secolo d”Italia il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il professor Robson Capasso della Stanford University al Campus universitario di Forlì

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Forlì. Lunedì 24 giugno, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, presso l’aula 13 del Teaching Hub del Campus Universitario Forlì, in via Corridoni 20, si terrà un incontro con Robson Capasso, Professore alla Stanford University School of Medicine, Department of Otolaryngology-Head & Neck Surgery, Faculty Fellow, Advisor, Byers Center for Biodesign.
L’incontro è organizzato dal Dipartimento Testa-Collo dell’Ausl Romagna, diretto dal prof. Claudio Vicini in collaborazione con il Campus di Forlì. Introdurranno l’incontro il prof. Claudio Vicini e il prof. Luca Mazzara, presidente del Campus di Forlì – Università degli Studi di Bologna.Il professor Capasso, esperto internazionale di apnee ostruttive del sonno, parlerà di “innovazione in medicina e del rapporto dell’Università di Stanford con le start-up della Silicon Valley nell’implementazione di nuove tecnologie in ambito di Healthcare Medicine”.
La formazione del prof. Capasso,ampia e davvero unica, include la scuola di medicina nel suo paese natale, il Brasile, e la formazione continua in Chirurgia Cervico-Facciale, Neuroscienze e Medicina del sonno negli Stati Uniti. Il dott. Capasso ha pubblicato numerosi capitoli di libri, articoli e documenti originali su riviste peer-reviewed. Il riconoscimento locale e internazionale del suo lavoro è spesso associato ad una delle sue attività: conferenze e scambi di conoscenza a livello nazionale e internazionale. È stato mentore o supervisore di centinaia di studenti di medicina, borsisti, o studiosi in visita da più di 35 paesi.Facendo parte del sistema salute-tecnologia nella Silicon Valley, è stato coinvolto come co-fondatore, consulente per start-up, aziende o investitori, in ruoli che includono l’identificazione e lo sviluppo di nuovi concetti, studi clinici, strutturazione, perfezionamento del piano aziendale.Capasso ha partecipato inoltre a diverse iniziative della Stanford Biodesign. Attualmente è docente di Global Biodesign e svolge attività di tutoraggio per gli studenti della San Francisco Bay Area, Giappone, Singapore, Hong Kong e Brasile.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno Nazionale di Fisica Statistica e dei Sistemi Complessi

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Parma dal 24 al 26 giugno il XXIV Convegno Nazionale di Fisica Statistica e dei Sistemi Complessi, organizzato dal Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Ateneo in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze, la Scuola IMT Alti Studi Lucca e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).Referente organizzativa per l’Università di Parma è Raffaella Burioni, docente di Fisica teorica.Il convegno sarà dedicato alle principali tematiche di interesse della Fisica statistica:
– Fisica statistica di equilibrio e non equilibrio
– Sistemi disordinati e sistemi complessi
– Transizioni di fase e fisica statistica dei sistemi quantistici
– Fisica statistica della materia soffice, attiva e biologica
– Machine Learning: teoria e applicazioni a Data Science
– Fisica statistica dei Networks
– Applicazioni interdisciplinari della fisica statistica.
Nella sessione pomeridiana del 25 giugno si svolgerà la prima Assemblea dei soci della Società Italiana di Fisica Statistica (SIFS), in cui si eleggeranno le cariche sociali previste dallo statuto. La partecipazione è gratuita.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Andrea Bairati nuovo Presidente dell’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Il Consiglio Direttivo di Airi ha nominato Andrea Bairati neo Presidente dell’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale. Nato nel 1961, formazione universitaria in campo biochimico con tesi in ingegneria genetica, ha poi fatto studi economici e sui sistemi complessi. E’ stato direttore d’area di Confindustria per l’education, la ricerca e l’innovazione, Assessore all’industria ricerca e innovazione della Regione Piemonte. Componente del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, del Comitato di indirizzo di Horizon 2020 su nomina del Ministro della Pubblica Istruzione, del Consiglio della CRUI, del G8 per la finanza sociale, componente di advisory group di cluster tecnologici nazionali. E’ stato manager con incarichi direttivi in gruppi chimici multinazionali. Ha collaborato con l’Agenzia dell’Innovazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al progetto Torino-Milano 2010: due città una ferrovia. E’ stato collaboratore del quotidiano Il Sole 24 ore e della Fondazione Agnelli di Torino, valutatore presso la Comunità Europea, consigliere d’amministrazione di utility pubbliche per conto della Città di Torino. Ha pubblicato sulla Rivista di Politica economica.Andrea Bairati è il terzo Presidente di Airi che dalla sua fondazione nel 1974 è stata diretta da Arnaldo Maria Angelini (1974-1983) e da Renato Ugo (1984-2019).Dichiara il nuovo Presidente Bairati: “Grazie prima di tutto a Renato Ugo per l’impegno di tanti anni dedicato ad Airi. La sua è un’eredità importante di cui faremo tesoro. Grazie ai soci che mi hanno dato la loro fiducia, molto avremo da fare insieme per far sì che la cultura della ricerca si diffonda maggiormente e che ricerca e innovazione trovino attenzione e posto nelle agende politiche e istituzionali.”L’Airi – Associazione italiana per la ricerca industriale – nasce nel 1974 per promuovere lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione industriale e stimolare la collaborazione tra settore privato e pubblico in Italia.Associazione riconosciuta con personalità giuridica, Airi è un punto di confluenza per gruppi industriali, imprese e centri di ricerca, università ed enti pubblici di ricerca, associazioni, parchi scientifici, istituti finanziari.Oggi Airi è anche un interlocutore autorevole nelle scelte di politica e gestione della ricerca industriale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Serbia: Business day

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Roma Mercoledì 10 Luglio dalle ore 17.00 alle ore 19.30, presso l’Ambasciata di Serbia in Via dei Monti Parioli 20 Workshop dedicato alle opportunità offerte alle Aziende italiane dalla Repubblica di Serbia, che in quanto Paese in Preadesione beneficia di molti finanziamenti europei.Si parlerà dei Programmi Finanziari disponibili e dei Settori di maggiore interesse per il Paese: infrastrutture, ambiente, hightech. Per l’occasione saranno presentate due proposte operative:
la costituzione a Belgrado di un “Digital Innovation Hub / Competence Center” con Aziende e Università Italiane e Serbe
la costituzione di una rete di imprese finalizzata alla partecipazione ai Bandi nei settori della tutela e del recupero ambientale. La partecipazione è libera previa conferma.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Chiara Francini è ospite del Circolo dei lettori

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Torino Giovedì 27 giugno, ore 18 Circolo dei lettori, via Bogino, 9 Chiara Francini è ospite del Circolo dei lettori col suo terzo romanzo, Un anno felice (Rizzoli), che racconta l’evoluzione di un amore che prende una piega sbagliata. Dopo il successo dei suoi due primi romanzi che scandagliavano i temi delle nuove famiglie e della relazione madre-figlia, Chiara Francini si cimenta in una prova narrativa più ambiziosa percorrendo l’evoluzione di un amore che prende una piega sbagliata, una trappola spietata in cui tante donne cadono accecate da sentimenti sinceri e dai veli dell’autoillusione. Ne scaturisce un racconto magnetico, con un formidabile crescendo drammatico, personaggi convincenti e una prosa originale, che definiscono Chiara Francini come una scrittrice vera e matura. È Un anno felice (Rizzoli), che l’autrice porta al Circolo dei lettori giovedì 27 giugno ore 18, con Marianna Aprile.Le ragazze attendono l’Amore. Quando arriva, il fulgore le abbaglia. Tanto che a volte non ne distinguono bene il volto. Melania, lunghi capelli mossi color castagna e due sopracciglia pennellate alla Rossella O’Hara, abita in centro a Firenze con la sua amica Franca. Potrebbero sembrare due studentesse fuori sede. In realtà sono solo due ragazze fuori corso a cui finora il tanto studio ha portato arguzia e cultura, ma non un principe azzurro.Per Melania, però, tutto cambia in un giorno di maggio, in cui si ritrova a pagare un caffè ad Axel, un giovane straniero atterrato lì da chissà quale altro mondo. Ha un volto da etrusco, ma è svedese. Corre, ma non è in fuga. Stenta a rispondere, ma non perché gli manchino le parole. La bellezza sfacciata di Firenze e il cuore colorato di Melania danno esca al fuoco dell’amore, un calore che a lei scoppia dentro e che lui desidera da sempre. Poi, si sa, la passione si impone sulla vita: perciò, quando Axel deve ritornare in Svezia, Melania decide di seguirlo, lasciando tutto, lavoro, amici, rassicuranti consuetudini e quotidiane certezze. Ma come distinguere il volto del vero Amore, quell’amore che è una tela da tessere insieme? E come non lasciarsi confondere da fantasmi evanescenti e dalla proiezione dei propri sogni?
Chiara Francini, nata a Firenze e cresciuta a Campi Bisenzio, è un’attrice di teatro e cinema e una scrittrice. Per Rizzoli ha pubblicato i romanzi bestseller Non parlare con la bocca piena (2017) e Mia madre non lo deve sapere (2018).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola – Personale Ata: disatteso l’accordo del 24 aprile con il premier Conte

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Negando quanto sottoscritto meno di due mesi fa a Palazzo Chigi, alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, l’amministrazione scolastica continua a negare l’introduzione dei profili AS e C, ovvero il coordinatore dei collaboratori scolastici e il coordinatore degli assistenti tecnici e amministrativi, previsti peraltro dal contratto collettivo nazionale da ben 25 anni. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ciò significa avere preso in giro due volte i tanti collaboratori scolastici, amministrativi e tecnici che speravano nella ratifica del ruolo superiore, che tra l’altro in molti casi già ricoprono andando a svolgere, in cambio di compensi minimi e variabili ogni anni, delle mansioni organizzative e di pianificazione della categoria. La scuola è il comparto pubblico con più difficoltà per passare su un profilo professionale superiore. Ma è solo un problema di volontà, che manca nel momento in cui all’amministrazione conviene lasciare il personale su posti che garantiscono stipendi più bassi. Eppure, quello stesso personale assume ruoli e si prende responsabilità superiori a quelle per cui viene pagato. In questi giorni, è diventato pubblico il problema dei tanti assistenti amministrativi facenti funzione come Dsga a cui il Miur ha chiuso la porta in faccia, negando loro una sessione concorsuale riservata per l’immissione in ruolo diretta come ci chiede l’Ue da tempo, dopo che per vent’anni si sono presi l’incarico superiore in cambio di cifre ridicole (decisione contro la quale Anief ha deciso di ricorrere in tribunale). Quell’accordo, sul quale Anief ha sempre espresso molte perplessità, ha illuso però anche altre categorie di personale: sempre tra gli Ata, ad esempio, non si comprende come mai l’amministrazione scolastica continui a fare finta di nulla nell’introdurre i profili AS e C, ovvero il coordinatore dei collaboratori scolastici e il coordinatore degli assistenti tecnici e amministrativi, prevista dal contratto collettivo nazionale. Secondo Anief è ora di dire basta.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ANCODIS: riconoscere l’Area dei Quadri nel sistema scolastico italiano

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Intervenendo nel dibattito “Autonomia, governance e amministrazione delle scuole: analisi e prospettive” promosso da Anquap, il Presidente territoriale Ancodis Palermo, Rosolino Cicero, ha evidenziato la necessità di procedere al riconoscimento giuridico e contrattuale dei Collaboratori dei DS auspicandone la meritata attenzione da parte del MIUR e delle OO.SS..Cicero ha ribadito che l’attuale governance di un’autonoma Istituzione scolastica è ancorata ad una visione vecchia che non tiene conto della complessità di una scuola e dei compiti assegnati in relazione agli aspetti organizzativi, amministrativi e didattici.Occorre una “rivoluzione culturale” nella governance che non può prescindere dalla professionalità e dalle competenze dei Collaboratori i quali, insieme ai DS ed ai DSGA, si adoperano quotidianamente ed in ciascuna scuola al funzionamento ed all’organizzazione del servizio scolastico.
A monte di un progetto educativo e culturale adeguato ai bisogni formativi dei nostri alunni, infatti, esiste una efficiente ed efficace attività programmatica, organizzativa e gestionale che, però, non comporta alcun riconoscimento contrattuale del lavoro delle figure intermedie.E’ possibile, ha chiesto Cicero agli interlocutori, garantire adeguatamente un servizio complesso e complicato (diversi plessi, con diverse decine di unità di personale, alcune centinaia di alunni e qualche migliaio di genitori, attività didattica, progetti) senza la presenza di docenti impegnati e specializzati a diverso titolo nella programmazione, organizzazione e gestione?
E’ giunto il tempo della redazione di un documento contrattuale innovato e coerente con la realtà scolastica ben nota a tutti ma volutamente ignorata dalle Istituzioni e dalle OO.SS.. Ancodis ha chiesto che nel prossimo CCNL si ponga in primo piano la visione di una scuola fondata sul merito e sul lavoro di quanti – oltre l’attività di docenza – si impegnano intensamente e quotidianamente per garantire il migliore servizio possibile per alunni e famiglie e che, altresì, non escluda quanti vogliono impegnarsi nei ruoli di Collaborazione. Occorre infrangere l’ideologica, ipocrita ed arcaica visione professionale che ci rende tutti uguali nel lavoro, nelle mansioni, nei risultati, nella carriera e ci distingue solo nell’anzianità! Non è più tempo dell’indifferenza di MIUR ed OO.SS. ed una nuova visione deve prevalere su forme di pregiudizio e posizioni superate nei fatti dai tempi. Una cosa è comunque certa: con Ancodis è finito il tempo degli INVISIBILI!
Chiediamo attenzione e rivendicheremo con la necessaria determinazione il diritto di essere riconosciuti e di entrare a pieno titolo in una terza Area nel prossimo CCNL … giocatori e rispettive tifoserie permettendo!

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dl crescita: Capitale beffata, Roma salverà i comuni ma nessuno la salverà

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

“In questo Decreto definito crescita ci sono 110 articoli puntuali, dunque si tratta di un provvedimento con interventi a pioggia, nessuna crescita, nessuna inversione di rotta. Non sono state rilanciate industria e attività produttive, non sono stati fatti investimenti, non c’è stata nessuna scossa fiscale per dare impulso all’economia. La malattia contagiosa della prima Repubblica ha colpito anche il ‘Governo del cambiamento’. Sul Salvaroma abbiamo raggiunto il paradosso. Con la rinegoziazione dei mutui a tassi d’interessi inferiori, Roma non potrà godere di quei risparmi per l’abbassamento della tari o dell’irpef, tra le più alte d’Italia. Con i risparmi infatti si andrà ad alimentare un fondo per soccorrere altri Comuni d’Italia in stato di dissesto. Sarà dunque Roma a salvarli. Non siamo contrari ad affiancare le amministrazioni in difficoltà, del resto se lo Stato salva l’Ilva, il Monte Paschi, la Banca Etruria, Carige, Mercatone Uno, eccetera, non si capisce perché non dovrebbe salvare amministrazioni pubbliche gestite male dai sindaci, condannando le popolazioni a degrado urbano e super tasse.Ma è necessario che la Capitale abbia finalmente il suo ruolo, i suoi beni, le sue risorse, competendo non con gli altri comuni italiani, come ha lasciato intendere Salvini, ma con le altre Capitali europee. Si può parlare di nuove autonomie regionali solo se contestualmente si risolve il dilemma di una Capitale messa nelle condizioni di badare a se stessa, con la gestione dei suoi beni e un’autonoma capacità decisionale. Non è decoroso sentire il governo italiano dire che la Capitale è uguale a tutti i comuni, così come sarebbe una bugia affermare che molti capoluogo di Regione sono uguali alle piccole città. Ogni aggregato urbano ha una sua specificità e una sua conseguente vocazione”.È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati di Fdi Fabio Rampelli dopo il varo del Decreto crescita.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amantea, varato il programma estivo

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

L’assessore al turismo Concetta Veltri comunica il varo del programma delle attività estive. «Abbiamo unito – spiega la Veltri – una città poliedrica e caleidoscopica, capace di miscelare memoria e futuro, innovazione e tradizione, mare e cultura. Per rendersene conto è sufficiente attraversarla in lungo e largo, fermandosi a parlare con la gente, sorseggiando un caffè o facendosi rapire dai profumi che si trasformano in esperienze. Per comprenderla al meglio i mercati dedicati alla vendita diretta di frutta ed ortaggi sono meglio di qualunque libro: colori e sapori che trasmettono identità e natura. Da amministratori siamo amanti della nostra terra, del capoluogo come delle frazioni, del centro come le periferie, per non parlare del centro storico che si affaccia sul Tirreno come Giulietta in attesa del suo Romeo. Ma amiamo la nostra città soprattutto perché ci viviamo, perché ci confrontiamo con essa giorno dopo giorno, perché cerchiamo di risolvere i problemi che ci prospetta, perché in fondo è doveroso restituire lo stesso amore che ci ha concessi nella nostra crescita. Il programma estivo, che segna lo scandire dei mesi più caldi, vuole essere un inno all’accoglienza. Vorremmo fare di più, ma non sarebbe giusto cercare alibi ed è per questo motivo che abbiamo scelto di seguire una via precisa: premiare il lavoro delle associazioni, dei commercianti e di quelle organizzazioni che si adoperano e prodigano per rendere la città migliore. Lo facciamo per come possiamo, senza la concessione di fondi pubblici, imbrigliati in un bilancio che tornerà presto a sorridere, ma con la disponibilità a rendere le procedure più semplici, nella consapevolezza che l’obiettivo è remare tutti insieme nella stessa direzione. Abbiamo scelto di restituire al territorio un senso di appartenenza chiaro e distinto: da qui il sostegno alle feste patronali che diventano così fattore di aggregazione e di condivisione. Le cose da fare sono tante e ne siamo consapevoli. Il coinvolgimento delle forze sane di Amantea e Campora San Giovanni è il primo passo per costruire qualcosa di importante e rilevante. Cominciamo questo cammino tutti insieme con un sorriso».

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Summer School: “La sfida umana nell’epoca della trasformazione digitale”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Roma. La Summer School – Scuola estiva di Alta formazione culturale- promossa da Fondazione Prioritalia, congiuntamente con l’Istituto di Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito del progetto Value@Work, offre l’opportunità di approfondire l’impatto dei paradigmi tecnologici e di meglio comprenderne la sfida umana, cercando di rispondere alle domande: “Come sta cambiando il lavoro da un punto di vista umano, etico, organizzativo ed economico con la trasformazione digitale? Quale il futuro del lavoro e il risvolto umano ed etico?”“L’istituto di Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum – spiega la Direttrice Marta Rodriguez – ha investito molto, insieme al gruppo Value@Work (progetto dove sono presenti organizzazioni di rappresentanza datoriale, sindacale, imprese e professionisti) sulle evoluzioni del mondo del lavoro, cercando di mettere sempre la persona al centro e di cogliere i risvolti umani e etici di questi veloci e importanti cambiamenti, quasi una rivoluzione.L’idea è quella di aprire una scuola estiva di approfondimento, riflessione, scambio e formazione dove esperti e giovani si confrontano sulle nuove sfide dell’economia digitale, cercando di coglierne le criticità, i punti di forza e le opportunità. Si distruggerà o si creerà nuovo lavoro? E le competenze richieste quali sono e quali saranno? Nella spersonalizzazione del lavoro l’essere umano perde la sua forza, la sua identità e la sua eticità o può riacquistarla e valorizzarla? Saranno questi i quesiti che ci porremo e ci faremo aiutare da autorevoli studiosi per cercare le risposte”.“La generosità dei nostri partner permette di aprire in ottica inclusiva la Summer School – chiude la Direttrice – ci teniamo ad attrarre giovani studenti, ricercatori, dottorati o dottorandi italiani e stranieri interessati alla materia e con la voglia di approfondire, confrontarsi e innovare. Sarà per tutti noi una sfida“.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bernstein per i concerti estivi di Roma Sinfonietta

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Roma mercoledì 26 giugno alle 21 alla Casa del Jazz (Via di Porta Ardeatina 55) il concerto sarà dedicato a Leonard Bernstein. Proseguendo le celebrazioni del 2018 per il centenario della nascita del compositore, direttore d’orchestra e pianista americano, sarà rappresentato in forma semiscenica il l’opera “da camera” Trouble in Tahiti del 1952, per cui Bernstein oltre che la musica scrisse il testo, per l’unica volta nella sua vita. Fu scritta nel 1951 ed è nata probabilmente da uno spunto autobiografico. Bernstein riporta infatti le dinamiche quotidiane di una tipica coppia della middle class americana. I protagonisti sono Dinah e Sam, colti in una giornata qualsiasi del loro matrimonio, tra tv, palestra e psicanalista, in una sostanziale incapacità comunicativa. Questa sorta di piccolo musical a tinte dark, che si avvale di due cantanti d’opera e un trio vocale jazz, sfrutta al massimo l’eclettismo della scrittura di Bernstein, di sicura presa sul pubblico di oggi. Dirige Fabio Maestri, particolarmente apprezzato come interprete di musica del Novecento e contemporanea. Nel suo curriculum figurano molti importanti teatri e orchestre nazionali e internazionali – tra cui Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestre Philarmonique de Nice, Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Petruzzelli di Bari – ed è stato invitato in prestigiosi festival come Sagra Musicale Umbra, Maggio Musicale Fiorentino, Ravenna Festival, Belcanto Festival di Dordrecht e Biennale di Venezia.I due protagonisti saranno Chiara Osella e Fabio Ciotoli, affiancati da un trio vocale jazz formato da Lucia Filaci, Carlo Putelli e Luca Bruno. Carlo Fiorini curerà la regia. Suona l’Ensemble Roma Sinfonietta.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »