Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Lavoro e intelligenza emotiva

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 giugno 2019

«Le soft skills, ovvero le competenze morbide (o trasversali), sono considerate fondamentali dalle aziende che assumono personale. Dimostrare, in particolare, intelligenza emotiva, si rivela ogni giorno sempre di più una carta vincente per trovare impiego. E anche per mantenerlo. È quanto constatiamo quotidianamente noi di Osservatorio Cultura Lavoro, promuovendo orientamento e formazione in tutta Italia. A questo proposito, l’ultimissimo report del World Economic Forum, che ha inserito stabilmente l’intelligenza emotiva fra le prime dieci soft skills necessarie sia nella vita sia nel lavoro, rappresenta un’autorevole conferma. Si tratta di una notizia che dovrebbe incoraggiare un’attenta riflessione nell’ambito dei settori educativo e formativo del nostro Paese».
Lo ha dichiarato Antonella Salvatore, presidente dell’Osservatorio Cultura Lavoro (OCL), e direttore del Centro di alta formazione e avviamento alla carriera della John Cabot University.«Possiamo dire con certezza che l’intelligenza emotiva – cioè saper comprendere e gestire le emozioni proprie e quelle degli altri, solo per citare un esempio – risulterà sempre più importante in un mondo del lavoro che cambia rapidamente, tanto da essere ormai imprevedibile», ha concluso Antonella Salvatore.www.osservatorioculturalavoro.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: