Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 1 luglio 2019

Istat: a maggio disoccupazione giovani giù al 30,5%

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a maggio il tasso di disoccupazione giovanile (15-24enni) scende al 30,5%, in calo di 0,7 punti rispetto al mese precedente.”Dati indubbiamente positivi! Anche se la disoccupazione giovanile resta a livelli imbarazzanti, sopra il 30%, una soglia non degna di un Paese civile, si registra un miglioramento sia su base mensile che annuale” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il fatto, poi, che il tasso di disoccupazione cali sotto la doppia cifra, attestandosi al 9,9%, per quanto sia più un traguardo psicologico che altro, è certo una buona notizia” conclude Dona.”L’unico rischio è che si tratti di dati contingenti, occasionali, visto che non ci pare che la riduzione della disoccupazione dipenda da un rialzo significativo della produzione industriale, scesa in aprile dello 0,7% su base mensile e dell’1,5% su base annua o delle vendite al dettaglio. Vedremo, quindi, nei prossimi mesi se siamo di fronte ad una vera inversione di tendenza oppure no” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione di Giffoni2019

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Paestum Lunedì 8 luglio, alle ore 11:00, presso il Museo Archeologico Nazionale di Paestum (Via Magna Graecia 917/919) si terrà la presentazione di Giffoni2019. Una scelta innovativa e suggestiva: in pieno stile Giffoni, infatti, non sarà una tradizionale conferenza stampa, bensì un racconto, itinerante e condiviso negli ambienti del museo. Il percorso affronterà tappa per tappa il programma della 49esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 19 al 27 luglio, attraverso una narrazione atipica e coinvolgente: dalla riproduzione della statua di Hera al dipinto de “Il Tuffatore”, per poi concludersi nell’auditorium.
“Cari amici, #Giffoni2019 si avvicina – dichiara il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi – Siamo pronti per presentarvi i vari programmi di un progetto che, quest’anno, giunge al 49esimo anno di vita. Ho scelto un luogo di particolare suggestione: il Museo Archeologico Nazionale di Paestum. In pieno stile Giffoni, non si tratterà di una tradizionale conferenza stampa ma di un racconto, itinerante e condiviso, negli ambienti del museo: il percorso ci condurrà fino al dipinto de “Il Tuffatore” per poi concludersi nella sala cella. Avremo il quadro completo di tutte le attività, alcune annunciate e che in parte conoscete. Ci siamo, tuttavia, riservati per l’occasione alcune particolari novità molto importanti. Attraverso di voi parliamo ai cittadini e alla società: vi è ben noto che non li abbiamo mai delusi. Vi aspetto con il piacere di sempre e con il desiderio di potervi comunicare la gioia di una nuova grande avventura”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esposizione azionaria riportata a neutrale”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

A cura di Maya Bhandari, Gestore di portafoglio, Multi-asset. Ogni rischio ha un prezzo. Negli ultimi tempi la situazione è cambiata, perlopiù in negativo: le guerre commerciali sono riemerse, i rischi di una Brexit senza accordo sono tornati in primo piano e da alcune aree dei mercati finanziari giungono segnali d’allarme sulla dinamica futura della crescita economica e degli utili. Le banche centrali mondiali hanno assunto un orientamento più accomodante, motivato da questo mix di sfide. Ciononostante, i prezzi degli attivi hanno registrato un’impennata e alcuni mercati hanno sfiorato i massimi. “Quando cambiano i fatti io cambio le mie opinioni, e voi?”. Nei portafogli multi-asset, da fine febbraio abbiamo assunto un orientamento meno favorevole al rischio azionario e più ottimista sulle obbligazioni societarie. La comunità degli analisti sembra condividere queste opinioni poiché, ad esempio, le aspettative sugli utili (in termini aggregati e in prospettiva bottom-up) per le azioni globali sono calate del 9% rispetto a un anno fa, sia per il 2019 sia per il 2020. Oggi la crescita degli utili attesa per le azioni globali per il 2019 è pari a zero, rispetto al 10% nel quarto trimestre dello scorso anno. Anche i segnali provenienti dai mercati dei titoli di Stato globali sono allarmanti: tenuto conto dell’esperienza degli ultimi 40 anni, una curva dei rendimenti USA invertita su oltre la metà delle scadenze e spread non superiori a 10 pb su quasi il 70% dei tratti segnalano un rischio crescente di recessione. Le curve dei rendimenti sono un indicatore imperfetto dell’attività reale e sebbene gli indicatori economici risultino più sottotono che in passato, i segnali indicanti una recessione sono scarsi, ragion per cui non anticipiamo una contrazione economica né per questo né per il prossimo anno. Tuttavia, non si può ignorare l’inversione delle curve: è uno dei principali driver del modello Probit che la Fed di New York monitora da vicino e che, al momento, indica una probabilità su tre che una recessione si verifichi nei prossimi 12 mesi. La Fed e i mercati finanziari ne tengono conto.Si pensi alle banche centrali globali, la cui recente “svolta” in senso più accomodante è stata motivata da una combinazione di modelli (come quello della Fed di New York) e di rischi esterni in aumento connessi alla perturbazione dei flussi commerciali. Oggi i mercati scontano tagli dei tassi per oltre 100 punti base negli Stati Uniti entro la fine del 2020 e maggiori probabilità di altri tassi d’interesse negativi in Europa, forse già a partire da quest’anno. Come discusso nell’aggiornamento del mese scorso (Aggiornamento multi-asset mensile, Maggio 2019), finché il calo dei tassi di attualizzazione rimarrà sufficiente a controbilanciare la debolezza degli utili o dei flussi di cassa, gli attivi di rischio come le azioni dovrebbero continuare a essere supportati. Ma è un equilibrio fragile, più adatto alle obbligazioni societarie.Giunti a questo punto, non farlo comporterebbe, presumibilmente, un inasprimento indesiderato delle condizioni finanziarie. Ciò potrebbe sostenere le aspettative legate alle crescita e agli utili societari. È anche possibile che i rischi collegati alle guerre commerciali e alla Brexit svaniscano, oppure che i premi al rischio tornino su livelli medi, ripristinando così un margine di valutazione in grado di proteggere da tali rischi.
Al momento le nostre previsioni indicano un numero inferiore di tagli dei tassi rispetto a quanto attualmente scontato dai mercati, sia negli Stati Uniti sia in Europa, e restiamo convinti che la Bank of England incrementerà i tassi d’interesse, nonostante i recenti sviluppi abbiano indebolito le nostre convinzioni.
Prevediamo che la minaccia di guerre commerciali proseguirà almeno fino a novembre 2019, data limite per la decisione sui dazi auto, mentre la Brexit si trascinerà fino al 2020. I Tory possono cambiare leader ma non la composizione parlamentare che rimane profondamente divisa su tutti gli scenari di uscita. Tutto sommato, considerando lo stato attuale dei fatti e in assenza di segnali provenienti dalle valutazioni, ci sembra appropriato portare a neutrale l’esposizione azionaria e ridurre la propensione al rischio complessiva. La politica monetaria accomodante e la crescita mediocre ma non recessiva dovrebbero continuare a sostenere le obbligazioni societarie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo spettacolo musicale di Luca Bonaffini

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Mantova Sabato 6 luglio alle 21.15, presso il Cortile di Palazzo d’Arco, si terrà il debutto del nuovo spettacolo musicale di Luca Bonaffini – cantautore e scrittore – che, giunto alla terza opera letteraria (2017) e al tredicesimo album (2018), torna alla regia teatrale.
“L’ITALIA AL TEMPO DEL VINILE” – questo il titolo esplicativo dello show concept dell’autore mantovano – è un concerto vero e proprio (affidato alle generose corde vocali di Francesca De Mori, milanese, e al pianoforte di Roberto Padovan, torinese) che riscopre Bonaffini nel ruolo che egli stesso ha confessato da sempre, pare piacergli di più: quello di “regista in scena” e “narra-attore con chitarra alla mano”.La nascita del vinile, dei 33 giri e dei 45, l’esplosione del fenomeno “disco” nell’industria italiana e mondiale nel secondo dopoguerra e soprattutto una cascata di canzoni che, definite “leggere” oppure popolari e d’autore, hanno abitato le case, le librerie, le piazze e gli stadi di diverse generazioni. Modugno, Paoli, Bindi, poi De Gregori, Dalla, Bennato e tanti altri.Ecco una traccia di quello che accadrà la sera del 6 luglio a Mantova: immaginiamoci di essere in un grande salotto, dopo cena, a casa di amici, e che due di loro suonino il pianoforte e la chitarra. In mezzo, al centro del dialogo musicale, una ragazza – ben più che intonata semplicemente ma piuttosto assai virtuosa – che inizia a seguirli con vocalizzi, gorgheggi e infine… “note”. Si ritorna là, negli anni Cinquanta e poi si sale verso di noi, tra boom economico e austerity, sognando l’America di Bob Dylan, l’Inghilterra dei Beatles e l’Europa dei chansonnier francesi e spagnoli. Nessuna base, nessuna cover, nessun tributo nostalgico.La parola, anzi le parole, d’ordine sono: no vintage. “La Storia – dice Bonaffini – è la colonna sociale delle arti e la musica leggera del Novecento è arte popular che, grazie ai cantautori, alle rock e beat band, al genere musical e alla cinematografia, ha riempito le emozioni di tutte le classi sociali del Secolo scorso”.L’evento è organizzato dal Comune di Mantova, in collaborazione con Accademia Teatrale Campogalliani e Long Digital Playing Srls Edizioni Musicali. Costo del biglietto: Euro 10

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stopmicrofibre: Un’alleanza per un’industria tessile competitiva e sostenibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Roma mercoledì 3 luglio 2019 alle ore 10:30 all’Accademia Costume & Moda in Via della Rondinella, 2 incontro sul tema: “#STOPMICROFIBRE. Un’alleanza per un’industria tessile, competitiva e sostenibile. La proposta di Legge di Marevivo” organizzato dall’associazione Marevivo e dall’Accademia Costume & Moda, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero dello Sviluppo economico. Ad introdurre: Raffaella Giugni, Responsabile Relazioni Istituzionali Marevivo; Lupo Lanzara, Vice Presidente Accademia Costume & Moda e Marta Ferri, Dressmaker e Cavaliere del Mare di Marevivo. Interverranno: Giusy Bettoni, CEO and Founder C.L.A.S.S. (Creativity Lifestyle and Sustainable Synergy) Moda: l’importanza di innovare responsabilmente
Riccardo Andrea Carletto, Ricercatore CNR-STIIMA Biella Nuove fibre sostenibili per l’industria tessile
Giorgio De Montis, Banor Capital Investimenti e sostenibilità: perché il mercato premia le aziende responsabili
Maria Cristina Cocca, IPCB- CNR Pozzuoli Il rilascio delle microfibre dai tessuti: impatto e soluzioni
Pierluigi Fusco Girard, Amministratore Delegato Linificio e Canapificio Nazionale Marzotto Lab Il lino: una fibra europea, sostenibile e polifunzionale
Francesco Regoli, Vice Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, Università Politecnica delle Marche
Microplastiche negli oceani: da contaminanti emergenti ad emergenza ambientale
Stefania Ricci, Direttore Museo e Fondazione Ferragamo Mostra Sustainable Thinking
Giovanni Schneider, Amministratore Delegato del Gruppo Schneider, leader nella prima lavorazione e nella commercializzazione di fibre tessili naturali pregiate Etichettatura dei capi d’abbigliamento
Marevivo, che da oltre trent’anni si batte in difesa del mare e delle sue risorse, ha lanciato la campagna #STOPMICROFIBRE per sensibilizzare sul problema delle microplastiche rilasciate dai tessuti sintetici in lavatrice. Il 40% delle microfibre non viene trattenuto dagli impianti di trattamento e finisce nell’ambiente naturale. Diversi studi dimostrano come ogni lavaggio liberi milioni di fibre microplastiche, particelle inferiori ai 5 millimetri di lunghezza, che vengono ingerite dagli organismi marini, entrando così nella catena alimentare. La fondazione Ellen MacArthur nello studio “A New textiles economy” ha denunciato come gli abiti scarichino ogni anno mezzo milione di tonnellate di microfibre negli oceani, una quantità pari a oltre 50 miliardi di bottiglie di plastica. Tra i tessuti peggiori c’è l’acrilico, cinque volte più inquinante del tessuto misto cotone-poliestere. È indispensabile investire nella ricerca e nell’innovazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra a cura di Anna Imponente:Vesuvio quotidiano_Vesuvio universale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Napoli Venerdì 5 luglio 2019, alle ore 10.30, si terrà a Napoli, presso la Certosa e Museo di San Martino la conferenza e anteprima stampa della mostra Vesuvio quotidiano_Vesuvio universale, Ne parleranno: Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania e curatrice della mostra Rita Pastorelli, direttore della Certosa e Museo di San Martino e co-curatrice della mostra per la parte storica Patrizia Boldoni, Regione Campania Bruno Corà, storico dell’arte, Presidente Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri Città di Castello Saranno presenti alcuni degli artisti in mostra.
Il Vesuvio sarà protagonista anche della degustazione in programma al termine dell’inaugurazione. Tutti gli invitati potranno assaporare il famoso Babà Vesuvio “disegnato” dall’architetto Fabrizio Mangoni, esclusivamente per l’Antica Pasticceria Giovanni Scaturchio, che da oltre cent’anni rappresenta l’eccellenza della pasticceria artigianale napoletana. La degustazione sarà accompagnata da prodotti tipici campani, offerti da Amico Bio e dai vini dell’Azienda agricolo Di Meo.
La mostra, aperta al pubblico dal 6 luglio al 29 settembre, presenta circa 100 opere, dal Cinquecento ad oggi, tra le più significative delle raccolte del museo che affiancano quelle provenienti da collezioni pubbliche e private: dipinti emblematici di Micco Spadaro, Paolo de Matteis, Pierre Jacques Volaire, Antonio Joli, Giuseppe de Nittis e molti altri, saranno messi a confronto con opere di grandi artisti del Novecento, quali Alberto Burri, Leoncillo Leonardi, Andy Warhol, Jannis Kounellis, Anselm Kiefer e di artisti contemporanei quali Bizhan Bassiri, Antonio Biasiucci, Giovanni De Angelis, Stefano Di Stasio, Maurizio Esposito, Sophie Ko, Adele Lotito, Anna Maria Maiolino, Claudio Palmieri, Riccarda Rodinò di Miglione, Roberto Sironi, Caragh Thuring, oltre all’installazione di art sound di Piero Mottola.
Napoli Venerdì 5 luglio 2019, alle ore 10.30, si terrà a Napoli, presso la Certosa e Museo di San Martino la conferenza e anteprima stampa della mostra Vesuvio quotidiano_Vesuvio universale, Ne parleranno: Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania e curatrice della mostra Rita Pastorelli, direttore della Certosa e Museo di San Martino e co-curatrice della mostra per la parte storica Patrizia Boldoni, Regione Campania Bruno Corà, storico dell’arte, Presidente Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri Città di Castello Saranno presenti alcuni degli artisti in mostra.
Il Vesuvio sarà protagonista anche della degustazione in programma al termine dell’inaugurazione. Tutti gli invitati potranno assaporare il famoso Babà Vesuvio “disegnato” dall’architetto Fabrizio Mangoni, esclusivamente per l’Antica Pasticceria Giovanni Scaturchio, che da oltre cent’anni rappresenta l’eccellenza della pasticceria artigianale napoletana. La degustazione sarà accompagnata da prodotti tipici campani, offerti da Amico Bio e dai vini dell’Azienda agricolo Di Meo.
La mostra, aperta al pubblico dal 6 luglio al 29 settembre, presenta circa 100 opere, dal Cinquecento ad oggi, tra le più significative delle raccolte del museo che affiancano quelle provenienti da collezioni pubbliche e private: dipinti emblematici di Micco Spadaro, Paolo de Matteis, Pierre Jacques Volaire, Antonio Joli, Giuseppe de Nittis e molti altri, saranno messi a confronto con opere di grandi artisti del Novecento, quali Alberto Burri, Leoncillo Leonardi, Andy Warhol, Jannis Kounellis, Anselm Kiefer e di artisti contemporanei quali Bizhan Bassiri, Antonio Biasiucci, Giovanni De Angelis, Stefano Di Stasio, Maurizio Esposito, Sophie Ko, Adele Lotito, Anna Maria Maiolino, Claudio Palmieri, Riccarda Rodinò di Miglione, Roberto Sironi, Caragh Thuring, oltre all’installazione di art sound di Piero Mottola.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione Microscopio Confocale ultima generazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Roma 2 Luglio 2019 dalle ore 11:00 alle 12:00 c/o i Laboratori di Imaging al piano – 2 Via Elio Chianesi, 53 inaugurazione Microscopio Confocale ultima generazione. Il programma prevede l’Illustrazione delle caratteristiche del microscopio confocale, dei risultati ottenuti e di quelli attesi per la ricerca scientifica a cura dei ricercatori, alla presenza di: Presidente Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele – Fondazione Roma
Direttore Generale Francesco Ripa di Meana, Istituti Fisioterapici Ospitalieri
Gennaro Ciliberto, Direttore scientifico Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
L’analisi delle immagini sempre più accurate ha garantito nel tempo l’evoluzione della diagnosi e della terapia. Oggi grazie alla microscopia confocale è possibile ottenere un’immagine tridimensionale della cellula o di un tessuto e delle sue strutture interne (cromosomi, mitocondri, ecc.) senza danneggiare il campione stesso.Le tecniche e gli strumenti di imaging consentono di determinare la relazione tra struttura cellulare e attività sia in cellule fissate che in cellule vive, fondamentali per comprendere i meccanismi molecolari responsabili del complesso funzionamento cellulare sia in condizioni normali che tumorali. Molti sono gli studi già condotti dal Regina Elena utilizzando l’imaging e la preziosa microscopia a fluorescenza e confocale. Grazie alla donazione della Fondazione Roma è oggi disponibile un nuovo microscopio di ultima generazione dotato di risoluzione, sensibilità e velocità lineari non riscontrate negli altri sistemi attualmente sul mercato e 4 volte superiori a quelle finora in uso.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Col caldo diventiamo più aggressivi, colpa di un ormone: Scienziati confermano

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

La canicola scalda gli animi rendendo le persone più scontrose e meno predisposte a parlare e lavorare. La scienza ha visto che il caldo influisce sul comportamento negativo derivato dalla disidratazione e dall’esaurimento causato proprio dal caldo eccessivo. Non stiamo parlando però solo di noi che, per colpa del caldo, rispondiamo male ai nostri amici o partner, ma come anche violenza e alti tassi di criminalità siano collegati proprio al caldo estivo. Lo conferma il dottor Hanns-Christian Gunga dell’Ospedale universitario della Charité di Berlino: «Aumenta il nostro potenziale di aggressività, e siamo più pronti alla violenza».Il motivo è da ricercare nella vasopressina, un ormone che ci garantisce la conservazione dei liquidi. «Se il nostro bilancio idrico cala, aumenta la produzione dell’ormone. Che porta anche a un aumento dell’aggressività. L’organismo attiva, per così dire, la modalità “sopravvivenza”». Che il caldo incida sull’aggressività delle persone è un dato di fatto. E lo stesso avviene sulle strade, come sostengono gli esperti: «Gli automobilisti rispettano meno la distanza di sicurezza o frenano più tardi». Si effettuano quindi manovre che in giornate più fresche si considererebbero rischiose. Anche la psiche è messa a dura prova dalla canicola. Queste temperature inaspettate di questi giorni stimolano stress e irritabilità, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, capaci di influenzare negativamente il sonno, l’appetito e la concentrazione. Questo va a influire sulle nostre prestazione quotidiane aumentando le probabilità di liti e discussioni, in particolare in ufficio e in mezzo al traffico.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campagna ParchixilClima e la biodiversità

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Sabaudia. E’ la cifra stanziata dal Ministero dell’Ambiente per la campagna ParchixilClima e la biodiversità i cui soggetti beneficiari saranno i 23 Parchi nazionali italiani. Per l’Ente Parco Nazionale del Circeo sono a disposizione circa 3 milioni di euro.Entro il 2 agosto anche il Parco del Circeo valuterà e presenterà progetti che abbiano attinenza ad interventi di efficienza energetica degli immobili propri e dei Comuni inseriti nel perimetro dell’area protetta, impianti di piccola dimensione di produzione di energia da fonti rinnovabili, infrastrutture e servizi di mobilità sostenibile, riforestazione e rimboschimento sostenibile. Tutti coerenti e finalizzati alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici da parte degli Enti Parco nazionali di cui alla legge quadro 6 dicembre 1991, n. 394 e s.m. e i.
“Questo bando – ha dichiarato il direttore del Parco del Circeo, Paolo Cassola – rappresenta anche per il nostro Ente e il suo territorio un segnale importante, una concreta opportunità per portare beneficio sulla criticità legata ai cambiamenti climatici, creando una ricaduta diretta positiva sulle comunità che abitano e frequentano il Parco del Circeo. Non dimentichiamo che già con il fatto di esserci ed essere protetto questa area di 8mila ettari permette di fissare circa 400mila tonnellate di CO2, un’azione fondamentale per la nostra salute e quella del nostro pianeta”.
“Non ci faremo – sottolinea Cassola – sfuggire quindi questa occasione di finanziamento e gli uffici sono già al lavoro. Ci stiamo in particolare concentrando, in collaborazione dei Comuni, su una rete di piste ciclopedonabili all’interno dell’area protetta e per la realizzazione di interventi di gestione forestale sostenibile, in particolare per il potenziamento dell’attività antincendio boschivo”. (foto girandola copyright fratelli d’Italia)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Oltre il genoma: quali opportunità per la filiera del frumento duro?

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Dopo il sequenziamento del genoma del grano duro, pubblicato ad aprile scorso su Nature Genetics, grazie ad un consorzio internazionale (60 autori di 7 Paesi) coordinato dal CREA, cui hanno partecipato anche CNR ed Università di Bologna, come tradurre l’innovazione in una applicazione concreta, a vantaggio della filiera? Proprio per illustrare le ricadute pratiche di queste nuove conoscenze e per favorire il dialogo tra ricerca e stakeholders, CNR, CREA e Università di Bologna hanno organizzato l’evento “Oltre il genoma: quali opportunità per la filiera del frumento duro?”, svoltosi oggi a Roma al CNR.Un confronto tra ricerca e mondo del grano duro in un momento in cui è grande l’impegno del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo verso il settore, come ha sottolineato il Ministro Gian Marco Centinaio, intervenendo all’apertura dei lavori: “La filiera del frumento duro rappresenta un’autentica eccellenza del comparto agroalimentare del nostro Paese. Circa 3 piatti di pasta su 4 consumati nel Vecchio Continente provengono da un pastificio italiano. Dobbiamo lavorare per difendere questo settore e affrontare le sfide che si presenteranno in futuro. Il risultato di questo lavoro è un passo importantissimo per il sostegno della filiera nazionale. Si aprono nuovi scenari che consentiranno di far fronte ai cambiamenti climatici e garantire la migliore qualità dei prodotti. Manteniamo alta la bandiera del nostro made in Italy in tutto il mondo”.Indubbiamente, il risultato ottenuto dai ricercatori ossia la sequenza completa dei 14 cromosomi della varietà di frumento duro ‘Svevo’, con i suoi 66.000 geni, apre davvero possibilità fino a ieri impensabili. Lo studio del genoma ha consentito di identificare centinaia di migliaia di marcatori molecolari che potranno essere utilizzati per la selezione di varietà migliorate. Un riferimento fondamentale per tutta la futura attività di miglioramento genetico e per l’identificazione e la tutela delle diverse tipologie di frumento attraverso tecniche di tracciabilità molecolare.Secondo Luigi Cattivelli, direttore del CREA Genomica e Bioinformatica e coordinatore dello studio, sono tre le ricadute del genoma sequenziato sulla filiera che cambieranno il modo di “fare agroalimentare”, non più in modo empirico, ma ancorato ad una reale conoscenza. “La prima è per l’industria sementiera che, da subito, utilizzando questi dati, può lavorare per nuove varietà resistenti a malattie come le ruggini e la fusariosi. La seconda è per l’industria della trasformazione, in quanto, conoscendo ora tutti i geni responsabili della qualità, potrà, a medio termine, avere una materia prima sempre più calibrata e funzionale alle proprie esigenze produttive e ai gusti del consumatore. La terza, che richiede tempi più lunghi, porterà ad una migliore gestione della biodiversità, grazie al riconoscimento su basi genetiche delle diverse tipologie di frumento duro, sia esso farro, grano antico o moderno.”
“Il Consiglio nazionale delle ricerche, con le sue competenze, svolge ricerca sui cambiamenti climatici in tutto lo spettro multidisciplinare – ha dichiarato il presidente CNR Massimo Inguscio – Dall’aspetto del cosiddetto “amplificatore artico” studiato nella nostra base Dirigibile Italia, dalla quale sono appena rientrato, a quello, importantissimo, dell’impatto sulla filiera agroalimentare, di cui oggi stiamo parlando assieme al ministero delle Politiche agricole, al CREA e ad esponenti del mondo produttivo. La genomica – ha sottolineato Inguscio – avrà un ruolo fondamentale nello sviluppo di un’agricoltura sostenibile e di tutta la bioeconomia, settore al quale come Cnr abbiamo voluto dedicare un nuovo Istituto e nel quale l’Italia ha un ruolo trainante. La giornata di oggi, in particolare, è un’occasione per discutere come il traguardo rappresentato dal sequenziamento del genoma possa diventare il punto di partenza per un rilancio della ricerca su una coltura fondamentale per l’economia nazionale”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scontrino elettronico al via

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Lo scontrino elettronico da oggi, 1° luglio, è realtà anche se le multe scatteranno tra sei mesi. Con la circolare n. 12 del 2019 la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro fornisce un’utile guida nella quale riepiloga le principali novità. Nel documento vengono fornite istruzioni su come ottenere rimborsi spese e detrazioni fiscali, sulle categorie esenti dal nuovo obbligo e su come cambieranno i controlli della Guardia di Finanza. Infine, si segnalano anche i nuovi chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 15/E dello scorso 29 giugno sulla procedura web e sulla moratoria delle sanzioni comminate a partire dal 2020.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Assunzioni: Saper scrivere bene in italiano

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Facendolo con articoli, comunicati, post, relazioni – è giudicato molto favorevolmente dalle aziende che assumono giovani. Lo stesso vale per la capacità d’esprimersi con disinvoltura e buona dialettica in pubblico. Nella graduatoria delle competenze più richieste, che abbiamo stilato sulla base dell’attività quotidiana di OCL e del contatto costante con centinaia di imprese nazionali e internazionali, la conoscenza della lingua italiana si trova addirittura al secondo posto, a parimerito con l’attitudine al sapersi relazionare con gli altri. La prima posizione, com’è naturale, è occupata dalle skills digitali e tecnologiche. Tutto ciò, va precisato, al netto della conoscenza dell’inglese, ritenuta a dir poco fondamentale. Sono, questi, dati importanti, che OCL mette a disposizione di giovani, docenti e formatori». Lo ha reso noto Antonella Salvatore, presidente di Osservatorio Cultura Lavoro (OCL), e direttore del Centro di alta formazione e avviamento alla carriera della John Cabot University.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Scaduti 150 mila contratti al 30 giugno

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Al via le domande per ricevere la Naspi entro una settimana per non perdere ratei sull’assegno. Ma in molti casi si tratta di posti vacanti e disponibili. Anief, in collaborazione con Cedan S.r.l.s., offre i suoi servizi di consulenza sia per ricevere l’assegno di disoccupazione che le eventuali mensilità estive. A rischio la continuità didattica, specie nella scuola primaria, dove 40 mila maestre sono in attesa della decisione di un giudice che potrebbe, dopo diversi anni, privarle dell’insegnamento con la cancellazione dalle GaE, per via della norma voluta dal decreto-legge dignità valido soltanto per il corrente anno scolastico.Come riporta Orizzonte Scuola, si avviano alla conclusione i contratti “fino al termine delle attività didattiche”, cioè il 30 giugno. In attesa del prossimo contratto, che auguriamo dal 1° settembre, quali sono i diritti del personale della scuola. I docenti, che dunque vedranno cessare il loro contratto, hanno facoltà di richiedere la disoccupazione Naspi, “sostegno al reddito erogato dall’INPS a coloro che hanno perso involontariamente il lavoro.Anief, in collaborazione con Cedan S.r.l.s., offre i suoi servizi di consulenza sia per ricevere l’assegno di disoccupazione che le eventuali mensilità estive. Per usufruire della Naspi bisogna possedere dei requisiti: stato di disoccupazione involontario (vi rientrano anche ipotesi particolari come il licenziamento nei periodi tutelati di maternità o la mancata accettazione di trasferimento in altra sede a più di 50 km dalla propria residenza o raggiungibile con almeno 80 minuti di mezzi pubblici); firma del patto di servizio per la ricerca attiva del lavoro (entro 15 giorni dalla data di presentazione della Naspi) presso il centro dell’impiego scelto di appartenenza; montante contributivo negli ultimi 4 anni precedenti all’evento disoccupazione pari ad almeno 13 settimane; aver prestato almeno 30 giorni di lavoro effettivo negli ultimi 12 mesi precedenti allo stato di disoccupazione.Cedan S.r.l.s. informa che è possibile richiedere un appuntamento o anche concordare la trasmissione dei documenti attraverso un invio e-mail. È indispensabile preparare la seguente documentazione: modello sr 163; modello sr 156; fotocopia carta identità e codice fiscale; fotocopie ultimi 3 cedolini/buste paga; fotocopia contratto; per la richiesta degli assegni familiari portare la documentazione relativa ai redditi dell’intero nucleo familiare relativi agli anni 2017 e 2018 (modello Cu , 730 o Unico), autocertificazione dello stato di famiglia unitamente ai codici fiscali di tutti i componenti della famiglia e compilare il modello ANF.32

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Rinnovo del contratto, per l’aumento a tre cifre manca ancora un miliardo e mezzo

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Il costo complessivo che dovrebbe garantire agli oltre 800 mila insegnanti italiani un «aumento a tre cifre» è pari a 2,2 miliardi. Di cui 1,4 ancora da reperire: è “una partita tutt’altro che semplice nonostante l’innalzamento dello stipendio dei prof sia una dei pochi temi non divisivi tra le due anime della maggioranza gialloverde”. Si tratta di “una cifra “impegnativa” considerando le altre poste (in primis, clausole Iva e flat tax) già in agenda. Al netto, ovviamente, di come verrà risolta la querelle con Bruxelles sui nostri conti pubblici. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “il Governo ha prima firmato l’accordo, alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per conferirgli massima autorevolezza e visibilità, ed ora si scopre che non ci sono i finanziamenti pubblici per onorare quell’intesa. Anziché confermare l’impegno, anzi, si parla con insistenza di tagli al settore per ben 4 miliardi in tre anni, di cui la maggior parte a quel sostegno agli alunni disabili che lo stesso Governo dice di volere rilanciare e migliorare. Ma anche ammesso che il Governa compia il miracolo di trovare quei fondi, rimane da risolvere il problema che le Confederazioni sindacali continuano a non volere sottoscrivere la definizione del contratto quadro sulla rappresentatività: è un atto indispensabile per il rinnovo dei contratti di categoria, contro il quale la scorsa settimana, dopo i tanti incontri inutili di giugno tenuti all’Aran, l’ufficio legale dell’Anief ha deciso di ricorrere in tribunale”.
È oramai appurato, commenta Anief, che l’accordo di fine aprile era solo finalizzato a ricevere consensi in vista delle elezioni europee fissate esattamente trenta giorni dopo. L’intesa, tra l’altro, ha il sapore della beffa e fa seguito agli aumenti risicati del 3,48% e agli arretrati farsa del Governo Pd. Ad oggi, con il contratto scaduto da sei mesi, la realtà rimane quella scritta alcune settimane fa nel Country Report sull’Italia elaborato dalla Commissione europea, dal quale risulta che “gli stipendi degli insegnanti italiani rimangono bassi rispetto agli standard internazionali e rispetto ai lavoratori con un titolo di istruzione terziaria”, con i colleghi di Germania e l’Olanda che percepiscono addirittura il doppio dei compensi. “Anche la progressione salariale è notevolmente più lenta rispetto a quella degli omologhi internazionali”, con lo “stipendio massimo raggiunto dopo 35 anni in Italia, contro 25 anni nella media OCSE”.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Why to join for the opening of the new European Parliament?

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Strasbourg. Tuesday 2nd of July 08:00 – 10:00: Rally in front of the European Parliament: Citizens gathering for the new European Parliament.
The European Union has been “at a critical junction” time and again since its inception. Calls for a renewed commitment to the European project have taken almost a life of their own. Back in 2014, after the Parliament had managed to elect him at the helm of the European Commission by establishing no less than a constitutional precedent, President Juncker declared his would be “the Commission of the last chance”: if it did not deliver, citizens would lose their trust in the EU. After the dismal outcome of the Brexit referendum, EU leaders convened in Bratislava to agree on a supposedly ambitious roadmap “to make a success of the EU with 27 Member States”. Three years on – Leaders’ summit after Leaders’ summit – Brexit still hasn’t happened (thankfully!) and resources, time and energy have been wasted on European Heads of State and Government unable to unite around anything more than generic commitments to the EU.That there would even be a need to reaffirm European unity is proof that the time of national leaders is far gone. We need European solutions urgently, not least to stop more far-right and illiberal forces from rising to power. The alarms bells have been ringing for years now, but these leaders are too comfortable sitting in their own echo chamber to hear them.EU national leaders have failed us. European integration by intergovernmental cooperation has the EU stuck in a status quo that could well be its downfall. But the history of the European Union is not only one of disappointing meetings of European leaders. The history of Europe is also one of citizens gathering, demonstrating and protesting; citizens calling on elected leaders for more decisive steps towards the political unity of the European people.The history of the European Union is one of citizens gathering and calling on elected leaders for more decisive steps towards political unity for the European people: in 1975 in Rome claiming for the direct elections of the European Parliament; in 1979 in Strasbourg asking for a European currency; in 1985 in Milano defending The Spinelli Treaty, in 1991 in Maastricht for European democracy, in 2000 in Nice asking for a European Convention, on 25 March 2017 in Rome calling for a relaunch of political integration.Today, simply celebrating the EU and its achievements is not enough anymore. Our continent is in dire need of common solutions underpinned by genuine European democracy. This July 1-2 in Strasbourg, at the opening plenary session of the European Parliament, we will again call on our elected representatives to choose Europe, wholeheartedly and without reservations. This July, we must take up the challenge of creating a genuine, European democracy – or risk having no democracy at all.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’economia circolare apre al crowdfunding

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

processo virtuoso che si rigenera a business globale che permette al consumatore di risparmiare su smartphone e tablet di ultima generazione, rendendo la tecnologia davvero accessibile a tutti. L’economia circolare fa registrare numeri da capogiro e le ricadute sull’ambiente diventano un valore aggiunto, se si pensa che il mercato dei ricondizionati consente di beneficiare di minori emissioni di CO2. Un rapporto Deloitte afferma che il mercato dei ricondizionati valeva 17 miliardi di dollari nel 2018 e, secondo un’analisi IDB, raggiungerà quota 52,7 miliardi di dollari entro il 2022. E l’Italia è in prima linea.
E’ il caso di TrenDevice, la PMI innovativa specializzata nell’economia circolare di prodotti hi-tech, che ha appena lanciato un aumento di capitale in crowdfunding per confermare la leadership sul mercato italiano ed avviare un processo di internazionalizzazione.L’azienda, partita come garage company nel 2013 nel cuore dell’Irpinia ed oggi con sede anche a Milano, è tra i leader europei nel re-Commerce.Per capire ancora meglio l’importanza dell’iniziativa, basta analizzare i numeri: negli ultimi 5 anni, sono stati oltre 50.000 i prodotti usati acquistati e rimessi sul mercato, dopo un processo di ricondizionamento; nel 2018 l’azienda ha registrato vendite per 5 milioni di euro; nei primi mesi del 2019 ha già messo a segno un +50% sul fatturato ed il sito ha superato le 1.000 valutazioni di usato al giorno.Per accelerare la crescita, in un settore che si sta espandendo in tutto il mondo a ritmi serrati, ora TrenDevice ha deciso di varare un aumento di capitale in crowdfunding, appoggiandosi alla piattaforma italiana CrowdFundMe, fresca di quotazione a Piazza Affari.“Con i proventi della raccolta – spiega Alessandro Palmisano, co-founder e general manager di TrenDevice – puntiamo a tre obiettivi: consolidare la leadership di settore del brand sul mercato italiano dei ricondizionati, sviluppare ulteriormente la piattaforma di re-Commerce proprietaria ed avviare un processo di internazionalizzazione. Il nostro obiettivo è quadruplicare il volume d’affari nell’arco di pochi anni e quotarci sull’AIM in modo da valorizzare l’investimento dei soci che crederanno nel nostro progetto, partecipando all’aumento di capitale in crowdfunding”.TrenDevice, web company italiana attiva nell’e-commerce dal 2003, è anche un instant buyer di prodotti hi-tech usati che si rivolge sia a privati che ad aziende. Il prodotto finito è un dispositivo perfettamente funzionante, garantito 1 anno.I cofondatori – gli irpini Antonio Capaldo, 42 anni, amministratore delegato, ed Alessandro Palmisano, 34 anni, general e marketing manager – sono supportati da un management arricchito da investitori e board member di primario standing, che hanno creduto nel progetto: Massimiliano Masi, 47 anni, socio finanziario e già CFO di Edison, attualmente in Boston Consulting Group, nel corso della sua carriera ha gestito aziende con miliardi di euro di capitale investito e migliaia di persone. E non solo.Per accompagnare TrenDevice dalla fase di scale-up, i fondatori hanno puntato anche su membri indipendenti, con una lunga esperienza nella consulenza finanziaria, nominati nel Consiglio di Amministrazione: Epifanio D’Angelo, 47 anni, ha lavorato con clienti internazionali del settore energetico (Engie, EDF) e del settore del lusso (Cartier, LVMH, Kering), è stato amministratore indipendente in società quotate, nonché sindaco delle controllate italiane di primari gruppi internazionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovo Global Technology Services Provider

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Londra, UK Nippon Telegraph and Telephone Corporation (NTT Corporation) ha inaugurato NTT Ltd, un global technology services provider leader nel mondo che mette a fattor comune le competenze e il potenziale di 28 realtà, tra cui NTT Communications, Dimension Data e NTT Security, per un valore totale di business pari a 11 miliardi USD. Con sede centrale a Londra e circa 40.000 persone in più di 70 paesi nel mondo, la nuova NTT Ltd offre competenze senza paragoni e una dimensione globale con una focalizzazione nel permettere alle persone, alle aziende e alla società di fare grandi cose.
La Primo Ministro del Regno Unito Theresa May ha affermato, “Britain has a long standing and proud reputation as a global tech leader and it’s fantastic that NTT Ltd. has chosen London for its global headquarters. A key part of our modern Industrial Strategy is to put the UK at the forefront of the tech and data revolution, and they will join many other world-leading companies who call Britain home”.Mettendo a fattor comune queste aziende, andremo ad offrire:
L’accesso ad una gamma più ampia e profonda di skills in differenti aree tecnologiche
Un’offerta di tecnologia e servizi gestiti leader nel mondo per scalabilità e profondità
Una migliorata capacità nell’offrire soluzioni pensate per gli specifici settori di mercato
Una piattaforma di managed services globale, con la possibilità di permettere localizzazioni per venire incontro alle specifiche esigenze dei clienti in ogni mercato. Maggiori investimenti in innovazione e R&D.
La nuova company è già partner di oltre 10.000 clienti nel mondo, tra cui aziende leader nel settore dei servizi finanziari, nel settore farmaceutico, delle telecomunicazioni, energy & utilities, della produzione industriale, automotive e tecnologico. Tra quelle che stanno già beneficiando delle intelligent technology solution di NTT con l’obiettivo di un futuro sempre più connesso troviamo: Tour de France, ALMA, City of Las Vegas, Connected Conservation, ISPPC, Alcatel e NXP. (font: http://www.hello.global.ntt)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima edizione del “Barrio Latino”, il festival del ballo latino americano

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Predabissi (Milano) dal 5 al 14 luglio presso l’Area Feste in via Verdi gli appassionati di salsa, bachata e degli altri ritmi latini potranno ritrovarsi ogni sera e scatenarsi sulle note di affermati dj. L’irrefrenabile passione che spinge a muoversi in maniera armonica e coordinata, al tempo della musica latino americana, potrà finalmente trovare sfogo nel “salsodromo”, la grande pista del “Barrio Latino”, nella quale ballerini alle prime armi o esperti, maestri e allievi daranno sfoggio della propria bravura, a suon di passi e figure di salsa, bachata e degli altri ritmi latini. Si balla ogni sera, dalle 19.00 alle 02.00, con dj e animatori. E nei week end (sabato e domenica) gli appuntamenti raddoppiano con l’inizio delle attività a partire dalle ore 12.00 e con l’aggiunta del “barriño”, pista secondaria dove passeranno brani revival, al fine di ampliare l’offerta musicale e far divertire proprio tutti.Previsti anche alcuni stage di salsa, bachata, bachatango, bachata sensual, kizomba, cha cha cha, a cura di professionisti del settore.Quelli più sicuri delle proprie possibilità, invece, potranno iscriversi alla gara di ballo, strutturata su quattro categorie: principianti (salsa e bachata), intermedi (salsa e bachata), avanzati (salsa e bachata), latin show (ballo coreografico con più componenti). Primo premio in palio: un viaggio per due persone.«Cosa non può mancare, infine, in un festival latino che si rispetti? – domanda Alessandro Fico, titolare di Club Magellano (organizzatore) -. Piatti tipici dai sapori gustosi con cui cenare, e pranzare nel week end, come ad esempio ropa vieja, picanha, buffalo burger, burritos, chili, tagliate, churros, abbinati a coloratissimi cocktail da sorseggiare.Nel corso delle due settimane di festa avranno luogo anche giochi, un flashmob e molte altre sorprese. http://www.festival-latino.com.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al McKay’s Earth Wind & Fire Experience in concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Roma Mercoledì 3 luglio, ore 21,30 Ippodromo delle Capannelle Opening act: FRANKIE & CANTHINA BAND Porto Santo Stefano (GR) Venerdì 5 luglio, ore 22,00 Piazza dei Rioni. Un grande ritorno sulla scena dal vivo: quello dei mitici Earth, Wind & Fire, band icona della black music con 23 album all’attivo ed oltre quaranta milioni di dischi venduti nel mondo, al centro del Mediterraneo!
Dopo lo stop che si autoimposero nel 1983 e le mai confermate voci, protrattesi all’infinito – di un ritorno sulle scene, Al McKay il pluripremiato chitarrista della band, ha rimesso insieme la band con quei compagni originali della prima ora che avevano ancora voglia di percorrere la strada già tracciata sin dall’inizio degli anni ‘70.
Adesso questa leggendaria band – che ha dettato legge nella musica Soul, Funky e Dance – si chiama per la precisione “Al McKay’s Earth Wind & Fire Experience” – suonerà questa settimana in Italia per due concerti: il 3 luglio all’Ippodromo Capannelle di Roma (l’apertura del concerto è affidata a Frankie and Canthina Band) e il 5 luglio sulla piazza centrale di Porto Santo Stefano.
Si può ben dire che gli Earth Wind & Fire sono la musica: in quest’epoca in cui assistiamo a band che suonano dal vivo con basi e voci preregistrate, loro offrono, sera dopo sera, uno strabiliante concerto fatto di energia vitale, improvvisazione e infinito “dance groove”.
La strabiliante sezione fiati, composta dai membri originali, oltre che da quelli dei Doobie Brother e Tower of Power, insieme alla incessante sezione ritmica ed alla incredibile voce di Tim Owens, offrono alla chitarra di Al McKay il tessuto musicale ideale per far sognare e ballare tutti gli appassionati di musica soul.
La successione dei brani, hit dopo hit, da “September” a “Boogie Wonderland”, da “Let’s Groove” a “Let Me Talk” di questo storico gruppo garantisce agli spettatori una indimenticabile esperienza, una completa immersione nel mondo magico della musica dell’anima.
Senza effetti speciali, fumi, specchi e coriandoli “Al McKay Earth Wind & Fire Experience” fanno esplodere la vera ed autentica musica funk americana, suonata veramente dal vivo, in un evento che non si può assolutamente perdere.
Per Roma i biglietti sono in vendita su Ticket One, l’evento di Porto Santo Stefano è invece ad ingresso libero.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“GAIA Italian Handmade Jewellery”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Gaia CaramazzaRoma giovedì 4 luglio dalle 11:00 alle 21:00 PratiBus District Viale Angelico, 52 Gaia sarà una delle protagoniste dell’opening di SHOWCASE luglio 2019, il progetto ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con ICE Agenzia dedicato a brand e designer indipendenti. Una piattaforma nata per potenziare la visibilità, celebrare il meglio della creatività italiana emergente, mettere in contatto le nuove tendenze del Made in Italy con stampa, operatori del trade e buyer nazionali ed internazionali. Gaia, terminati gli studi presso l’Accademia di Arti orafe di Roma, intraprende la professione di jewelry designer e avvia le prime collaborazioni in progetti legati alla moda con lo studio e la produzione di abiti gioiello. Rapidamente, si pongono le basi per l’apertura verso un pubblico sempre più vasto, che fanno anche moltiplicare le apparizioni dei gioielli GAIA in trasmissioni televisive di Rai, Mediaset e La7. L’attività di progettazione e promozione prosegue infatti con la partecipazione ad eventi e kermesse esclusive nelle maggiori città italiane: oltre che a Roma, i gioielli GAIA vengono apprezzati a Milano, Venezia, Firenze, Arezzo e Napoli, guadagnando sempre più visibilità e credibilità. Dal 2016, inoltre, Gaia Caramazza è presente stabilmente negli eventi di ALTAROMA. “Il grande amore per l’arte, i viaggi e la moda – spiega la jewelry designer – ispira le mie creazioni. Amo sperimentare e sono sempre alla ricerca della singolarità: ho scelto di realizzare pezzi unici, quasi come amuleti, perché ideare e realizzare un gioiello dal disegno alla rifinitura mi porta a molteplici stati d’animo, nei quali instauro un legame con la mia creazione, sperando di poter emozionare colui che la indosserà, quanto coloro che la osserveranno”. Alla base della mia filosofia progettuale c’è inoltre una visione romantica e consapevole del ruolo della donna contemporanea. Passato e presente si fondono dando vita ad un’interpretazione originale e senza tempo, di cui femminilità, seduzione e bellezza ne sono l’essenza”.
A SHOWCASE 2019, Gaia presenterà il suo nuovo progetto creativo la “Collezione Impero”. Un tributo alla donna romana e ad un’epoca intramontabile, per ricchezza, progettualità e senso del bello, la collezione Impero è l’incontro fra stili del passato e sensibilità moderne, con gusto ricercato e di grande effetto. Gli anelli e gli orecchini reversibili, i bracciali da polso e da braccio, sono la sintesi di una ricerca accurata e di uno stile originale, eleganza che resta intatta nel tempo. Le antiche tecniche di micromodellazione in cera e banchetto donano alla Collezione un design unico, un tratto inconfondibile, che fa di ogni gioiello un pezzo pregiato, protagonista di una storia ricca di seduzione e femminilità. (by SPAZIO MARGUTTA_Antonio Falanga con copyright foto)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »