Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Interruzione della linea ferroviaria Palermo-Messina

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 luglio 2019

“E’ incredibile e paradossale l’interruzione, nel bel mezzo dell’estate, dell’unica linea ferroviaria che collega Messina a Palermo. Un ennesimo schiaffo al popolo siciliano, ad un territorio bistrattato e indietro anni luce dalle moderne e superveloci linee ferroviarie che da Napoli si snodano per tutto il centro-nord Italia. Causa lavori programmati e concordati, tra Ferrovie dello Stato, comitato pendolari e Regione Siciliana, non ci saranno treni fino all’8 settembre. Ma non è tutto, poiché fino al 25 luglio rimarrà interrotta anche la S.S. 113, Messina – Palermo, trasbordo dai treni regionali, garantito dagli autobus che potranno utilizzare esclusivamente l’autostrada, unico collegamento sulla costa Est-Ovest. Siamo nel bel mezzo dell’estate, in una delle zone più turistiche della Sicilia e per spostarsi bisogna arrangiarsi: un danno enorme per l’economia. Come ha detto giovedì a Catania Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, al Sud non serve l’elemosina di Stato, ma competere ad armi pari con il resto dell’Italia. Linea ferroviaria ad unico binario, treni lumaca, zone non elettrificate, strade interrotte, autostrade al limite della praticabilità. Per questa terra bellissima chiediamo un equilibrio infrastrutturale”. Lo dichiara Carmela Bucalo, deputato di Fratelli d’Italia.
(n.r. Da anni si parla di migliorare le linee ferroviarie, stradali e aeree da Napoli in giù. Come mai nessun partito se ne fa carico ufficialmente promuovendo un progetto di fattibilità per il raddoppio, ad esempio, della linea ferroviaria Messina-Palermo e con il riattivare l’aeroporto di Birgi ad usi civili che fino a qualche anno fa procedeva a gonfie vele e ora langue pur avendo un bacino d’utenza molto elevato? L’italia, non dimentichiamolo, può salvarsi dalla crisi di sistema solo se riesce ad imprimere una svolta decisa sulla via delle tecnologie, della mobilità intermodale per rendersi competiva a livello internazionale e per sfruttare al meglio i suoi gioielli di famiglia: turismo, agricoltura beni culturali e siti archeologici).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: