Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

ANCODIS: Fondo MOF, chi l’ha visto?

Posted by fidest press agency su domenica, 14 luglio 2019

Era il 16 aprile 2019 quando veniva sottoscritto in via definitiva il CCNI con la ripartizione del Fondo unico per il MOF 2018-2019 dopo ben nove mesi dalla sottoscrizione dell’ipotesi di contratto avvenuta il 1° agosto 2018. Secondo quanto previsto dalla legge n. 107/2015, il MIUR provvede a fornire a ciascuna scuola un primo prospetto delle risorse finanziarie necessarie alla programmazione riferita all’anno scolastico 2018/2019.
Si tratta del Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa (MOF) previsto all’art.40, commi 1 e 2 del CCNL 2016/2018 del 19/4/2018 destinato al Fondo dell’Istituzione scolastica (lettera a), alle attività complementari di educazione fisica (lettera b), alle funzioni strumentali all’offerta formativa (lettera c), agli incarichi specifici ATA (lettera d), ai progetti nelle aree a forte rischio sociale (lettera e), alle ore eccedenti per le sostituzioni del personale (lettera f), alle attività di recupero nella Scuola Secondaria di secondo grado (comma 5 lettera b), alle risorse del bonus per la valorizzazione del merito dei docenti (comma 2 lettera a) significativamente ridotte come stabilito nel successivo comma 3.
E’ a tutti noto che come previsto dalla 107/2015, per consentire una migliore gestione finanziaria ed amministrativa delle Istituzioni Scolastiche autonome, la Direzione Generale – nel mese di settembre 2018 – ha comunicato l’assegnazione delle risorse finanziarie per il funzionamento didattico ed amministrativo.
Lo scopo è di dare alle autonome Istituzioni scolastiche il quadro certo e completo della dotazione finanziaria disponibile per l’intero anno scolastico allo scopo di favorire un’adeguata programmazione delle attività previste nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) elaborato da ciascuna Scuola.
Purtroppo, ancora oggi sui POS delle scuole non è stata caricata la risorsa economica assegnata con l’impossibilità delle stesse di riconoscere economicamente ai docenti ed al personale ATA il lavoro fatto nel corso dell’anno ed in orario extrascolastico!
ANCODIS sottolinea come il ritardo nell’erogazione delle risorse spettanti alle autonome Istituzioni scolastiche rappresenti un danno per quanti hanno onorato gli incarichi svolgendo attività nella governance, nei progetti extradidattici, nei corsi di recupero, nei servizi amministrativi e rischia di portare le scuole ad una seria inadempienza trovandosi nell’impossibilità di onorare gli obblighi contrattuali entro il 31 agosto 2019. Adesso la domanda al MIUR, al MEF ed alle OO.SS. è d’obbligo: fatta la cornice – sempre più modesta vista l’entità del Fondo MOF assegnato – manca la tela… Chi l’ha vista?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: