Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

DL Sicurezza: militari trascurati dal governo, siamo pronti a scendere in piazza a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 16 luglio 2019

Roma. “E’ chiaro a tutti che sugli interventi necessari alle nostre donne e ai nostri uomini con le stellette si giochi la sicurezza del paese e il benessere del personale e delle proprie famiglie. Le lotte intestine all’interno del governo iniziano a favorire i colleghi della Polizia e dannegiare i militari dell’Esercito. Dal decreto sicurezza bis escono umiliati i militari dell’Esercito orfani di una solida rappresentanza sindacale indipendente dalle amministrazioni.Nel decreto sicurezza si parla di nuove assunzioni, straordinari, alloggi, nuove sedi, straordinari, carriere, buoni pasto, ecc.
Nel decreto non si parla dell’impiego dei militari in strade sicure, tutto tace sul passaggio in servizio permanente dei P4, da 192 giorni e’ scaduto il contratto dei militari, misteri sui correttivi del riordino, ma il governo fa finta di nulla, un comportamento irrispettoso nei riguardi di una parte dei servitori dello Stato.
Noi di Libera Rappresentanza dei Militari siamo pronti ad organizzare un grande raduno dei nostri iscritti in piazza del Popolo a Roma per manifestare il nostro dissenso contro il governo.Per supportare il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta nel suo impegno a favore del personale. Fonte: http://www.liberarappresentanzadeimilitari.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: