Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 25 luglio 2019

Politiche fiscali: USB a Palazzo Chigi

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

L’Unione Sindacale di Base durante un incontro tenuto a Palazzo Chigi ha presentato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, le proprie proposte in tema di politiche fiscali. USB ha sottolineato come da tempo sia stato stravolto lo spirito della Costituzione (art.53: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.”), caricando tasse e imposte sui redditi da lavoro e da pensione, medi e bassi, favorendo al contrario le rendite da capitale e gli alti redditi. Per invertire la tendenza USB ha proposto al governo:
1) aumentare la progressività del sistema fiscale e tributario e non diminuirla come si vorrebbe con la flat tax, facendovi rientrare i redditi oggi sottratti all’IRPEF e in tal modo colpendo tutti i redditi da capitale a partire dai più elevati, aumentando gli scaglioni di aliquote, con una diminuzione delle stesse sui redditi bassi e un aumento su quelli alti;
2) diminuzione delle imposte indirette che sono per natura regressive, eliminazione dell’Iva tranne che sui beni di lusso. Una tale riforma rilancerebbe i consumi, la domanda interna e l’occupazione, con una netta svolta rispetto ai dettami dell’Unione Europea tutti tesi all’osservanza dei parametri riferiti al debito pubblico, che in questi anni hanno solo peggiorato le condizioni economiche e sociali dell’Italia;
3) introduzione di una patrimoniale a partire da determinati livelli di patrimonio, che non può certo ricalcare le tasse sulla prima casa di montiana memoria;
4) un piano straordinario di assunzioni degli ispettori del fisco per contrastare elusione ed evasione fiscale che costano all’Italia 190 miliardi di euro di mancate entrate.
Il governo per parte sua ha annunciato una riforma organica del carico fiscale, basata sulla flat tax con vincoli di progressività, aiuti alle famiglie contro il calo demografico e utilizzo vincolante delle carte di credito per contrastare l’evasione. Annunci che USB giudica non adeguati per arrivare a una giustizia fiscale favorevole a lavoratori, pensionati e ceti medi.
USB incardinerà anche sulle proprie proposte in tema di politiche fiscali la battaglia d’autunno.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Naufragio: Save the Children, Europa inerme di fronte alla tragedia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

“L’ennesima tragedia del mare avvenuta nelle scorse ore non può che metterci di fronte alle nostre responsabilità. La morte di centinaia di uomini donne e bambini è lo specchio dell’incapacità di gestire il fenomeno migratorio”, ha affermato Raffaela Milano Direttrice Programmi Italia – Europa di Save the Children, commentando la notizia del naufragio a largo delle coste libiche diffusa in queste ore.Save the Children, l’organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini e garantire loro un futuro, ritiene assolutamente inaccettabile che l’Europa rimanga inerme di fronte alla tragedia che continua a consumarsi alle sue porte. Secondo le ultime stime disponibili, nei primi 5 mesi dell’anno, 1 persona su 14 tra quelle che hanno provato ad attraversare il Mediterraneo ha perso la vita e in questi casi i minori sono i più vulnerabili. Mentre la situazione della sicurezza in Libia peggiora giorno dopo giorno, i rifugiati e i migranti hanno poche opzioni: o rimangono intrappolati nel Paese o fuggono attraverso il Mediterraneo o il deserto nigerino. Tra loro sono tantissimi i minori, adolescenti e talvolta poco più che bambini, spesso in viaggio da soli.“Salvare vite umane deve essere la preoccupazione principale degli Stati Membri dell’UE. È inoltre indispensabile che la comunità internazionale, e in primo luogo l’Europa, moltiplichi gli sforzi per realizzare vie di accesso sicure dalle aree di crisi o di transito, per evitare che decine di migliaia di persone continuino a vedersi costrette ad affidarsi ai trafficanti, mettendo in serio pericolo la propria vita, per attraversare il Mar Mediterraneo, come questa ennesima tragedia ci ha purtroppo dimostrato”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro Governo – parti sociali

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Roma. Si è concluso l’incontro convocato dal Premier Giuseppe Conte per discutere con le parti sociali in materia di riforma del fisco in vista della prossima Legge di Bilancio.
Il Segretario Generale della CISAL Francesco Cavallaro, presente al tavolo, ha colto l’occasione per richiamare, appunto a proposito di lotta al fisco, la proposta sostenuta dalla CISAL stessa di introdurre una normativa sul “contrasto di interessi” che consenta un’ampia deducibilità delle spese sostenute per le esigenze delle famiglie.Cavallaro ha brevemente richiamato i punti della proposta, esponendo l’idea di istituire una sorta di “carta del contribuente” sulla quale registrare, tramite “POS”, le spese per le quali si potrebbe consentire una parziale/totale deduzione/detrazione, favorendo l’interesse del cittadino alla fatturazione o emissione di scontrinatura/ricevuta fiscale.Si concretizzerebbe, in questo modo, una sorta di patto sociale tra il cittadino e lo Stato affinché il “contrasto di interessi” si trasformi in una vera e propria “collaborazione di interessi”, assicurando al cittadino il ruolo, non solo morale, di primo garante della fiscalità dello Stato.Nella circostanza, inoltre, la CISAL ha espresso le seguenti valutazioni.
La politica fiscale non deve abdicare al proprio ruolo di sostegno allo sviluppo economico e alla redistribuzione del reddito, in tale quadro il carico fiscale deve ispirarsi al principio della progressività e non costituire un freno per la competitività delle imprese: ecco perché la CISAL continua a prediligere una politica che si orienti verso la riduzione del cuneo fiscale, anziché verso l’introduzione di una flat tax.Riducendo il carico fiscale sul costo del lavoro, infatti, si riespandono i redditi dei lavoratori e si favorisce la ripresa di competitività delle imprese.Rispetto a tale ultima questione, inoltre, Cavallaro ha anche suggerito l’idea di prevedere una sorta di franchigia fiscale per le aziende del meridione che dimostrino di aumentare il loro fatturato.Serve, poi, una omogeneizzazione delle normative fiscali europee per una corretta e leale competizione tra i vari Paesi appartenenti all’U.E., aspetto che dovrà essere affrontato con priorità, con specifico riguardo a tutte le grandi imprese che operano sul web.La Cisal, infine, ha chiesto una semplificazioni delle normative fiscali ed il ritorno ad una regolamentazione specifica per il personale delle Agenzie Fiscali e dell’Inps da sempre impegnato in prima linea nella lotta all’evasione fiscale e contributiva.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Visite Guidate Teatralizzate…a domicilio, un nuovo modo di “donare” Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Roma. Fare del bene fa bene. Lo sanno i giovani protagonisti delle Visite Guidate Teatralizzate, il format ideato da Luca Basile che ormai da ben dieci anni porta alla scoperta di Roma attraverso i personaggi che l’hanno resa ancor più celebre. Curati da I Viaggi di Adriano e Fenix1530 gli appuntamenti settimanali (ogni venerdì e sabato) sono inseriti nel programma dell’Estate Romana, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale, e fino al 28 settembre, offrono al pubblico l’opportunità di incontrare Trilussa, visitare i luoghi più cari a Caravaggio, ascoltare i ricordi de I Borgia. Ma proprio per celebrare i dieci anni di attività gli organizzatori hanno deciso di dare vita alle visite a domicilio in alcuni ospedali e case famiglia, così da permettere anche alle persone meno fortunate di poter seguire le avvincenti vicende storiche. Un progetto sociale che ha preso il via con la presenza del cast presso la Casa di Andrea, la struttura gestita dall’Associazione Andrea Tudisco Onlus, impegnata nel tutelare il diritto alla salute dei bambini che, non potendo essere assistiti nelle strutture delle città di residenza, hanno bisogno di essere curati nei reparti specializzati degli ospedali romani. Una giornata ricca di emozioni, di sorrisi genuini, delle curiosità dei più piccini che si sono ritrovati fianco a fianco i personaggi in costume, pronti ad interagire con loro. Un modo di studiare la storia decisamente originale, che ha coinvolto anche gli adulti presenti presso l’Associazione che offre gratuitamente ospitalità e assistenza ai bambini con gravi patologie e alle loro famiglie, permettendo così al bambino di “vivere e combattere” la malattia e il disagio attraverso l’accoglienza e l’amore della famiglia e di una comunità. E alla fine una festa di colori e buonumore, la ricetta giusta per rallegrare lo spirito. (by Federica Rinaudo)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sindacati militari contro Salvini: “ministro vuole una nostra felpa”?

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

(GRNET.IT) «Le scriventi associazioni sindacali militari gradirebbero consegnarLe in dono alcune felpe di quelle che vengono indossate in servizio dai “cittadini con le stellette” appartenenti alle Forze Armate».E’ l’incipit di una lettera dal tono ironico recapitata al ministro degli Interni Matteo Salvini, redatta da quattro dei maggiori sindacati militari (Sim Guardia Di Finanza, Sim Aeronautica, Sim Guardia Costiera e SIULM).«Siamo consapevoli della preziosità del suo tempo – prosegue la lettera -, ma ci terremmo particolarmente a che la consegna possa essere effettuata di persona dai nostri rappresentanti. Infatti l’occasione sarebbe congeniale per interloquire con Lei e conoscere la sua posizione, in quanto capo politico della Lega, in merito alla proposta di legge “libertà sindacali del personale delle Forze Armate e dei corpi di polizia ad ordinamento militare”».I sindacalisti militari – rileva il sito web GrNet.it Sicurezza e Difesa – motivano la richiesta al leader del Carroccio poiché «in Commissione Difesa alcuni rappresentanti del suo partito hanno assunto delle posizioni conservatrici. Ciò sta inducendo il personale delle Forze Armate a sentirsi “diverso” e meno tutelato nei diritti rispetto alle altre forze di polizia a ordinamento civile».La lettera scaturisce da una serie di azioni politiche cha hanno visto i rappresentanti della Lega votare addirittura insieme al Partito Democratico delle mozioni contrarie alle libertà sindacali per i militari, che hanno mandato sotto la maggioranza.(fonte: GRNET.IT).

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ipertesi, terapia da rimodulare in estate ma sempre col medico

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

By Paola Baroni Se la temperatura passa in poche ore da 26 a 37 gradi, chi soffre di ipertensione, oltre ad avere ben presente alcuni principali accorgimenti, deve anche prendere particolari precauzioni. La dottoressa Grazia Panigada, direttore Area Medicina della Asl Toscana centro, ricorda un’importante precauzione che ogni paziente iperteso deve tenere ben presente non solo in previsione dell’allerta meteo di domani ma anche durante tutto il periodo estivo: non sospendere terapie in corso se non in accordo con i medici. “Qualora ce ne fosse bisogno e sempre sotto controllo medico – spiega Panigada – andrebbe ridotta la terapia antipertensiva, riducendo il dosaggio dei farmaci stessi e in caso di politerapia, eliminando alcune molecole, in particolar modo i diuretici. In alcuni casi nei pazienti con ipertensione notturna, se necessario ma sempre sotto controllo medico, andrebbe spostata l’assunzione delle medicine alla sera anziché di giorno”. Per la notte Panigada ricorda che dormire con le gambe sollevate su di un cuscino, è una buona abitudine perché il caldo estivo, rallentando la circolazione favorisce il ristagno di liquidi negli arti inferiori causando abbassamenti di pressione. E la mattina è buona regola per chi soffre di ipertensione evitare di alzarsi velocemente dal letto. “Bisogna abituarsi a passare dalla posizione sdraiata a quella seduta – precisa la dottoressa – e dopo qualche istante, alla posizione eretta”.Punti fermi anche per gli ipertesi rimangono gli inviti a bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno) per reidratarsi e contrastare la perdita dei liquidi e dei sali minerali con la sudorazione; a non esporsi direttamente ai raggi solari coprendosi il capo o riparandosi con l’ombrellone se al mare, e di non praticare sport o sforzi fisici nelle ore più calde della giornata (in particolare fra le 12.00 e le 17.00) per prevenire l’insolazione ed il colpo di calore; vestirsi in modo leggero per facilitare la termoregolazione; bagnarsi spesso con acqua fresca le mani, i polsi, le caviglie, i piedi, il viso, ed il collo; prediligere frutta e verdura di stagione (ricchi in acqua e potassio come le albicocche, i pomodori, i cetrioli, l’anguria, il melone e le banane), alimenti come latticini e frutta secca (ricchi di acqua, calcio, potassio e magnesio), preferire il consumo di pesce alle carni; eliminare gli alcolici, perché peggiorano la termoregolazione, aumentando la sudorazione che favorisce la disidratazione. (fonte: AUSL TOSCANA CENTRO)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità, rinnovato contratto dei medici: aumento 200 euro medi

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Firmato il contratto dei medici e dei dirigenti del Servizio sanitario nazionale. Finita un’attesa lunga oltre 10 anni con un risultato importante per i circa 130 mila professionisti della sanità interessati. Un’ipotesi di rinnovo, quella siglata nella notte, relativa al triennio 2016-2018 e che prevede un aumento medio procapite di 200 euro al mese.Positivo il commento del segretario nazionale della Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn, Andrea Filippi: “Premiate le carriere gestionali e professionali e valorizzato finalmente il lavoro dei giovani neo assunti che prenderanno una retribuzione di posizione minima di 1.500 euro annue da subito: un fatto storico mai accaduto prima. Così come lo è l’aver previsto la certezza di ottenere un incarico dopo 5 anni di servizio, con una retribuzione che sale di 2.000 euro all’anno”.Inoltre, aggiunge Il dirigente sindacale, “fondamentali anche i risultati ottenuti per attenuare il forte disagio che i medici vivono nelle gravi carenze di organico: aumentate le indennità di guardia da 50 a 100 euro, addirittura 120 nei pronto soccorso e, soprattutto, finalmente chi ha più di 62 anni può chiedere di essere esonerato dalle guardie. Risultati economici e normativi che segnano un solco con anni di assenza contrattuale. Con l’istituzione di un organismo paritetico, infine, nuovo strumento di relazioni sindacali, metteremo al centro il benessere dei lavoratori, come sulle questioni di salute e sicurezza, a partire dall’affrontare il tema dell’emergenza aggressioni al personale sanitario”, conclude Filippi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimana di formazione giornalistica

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Cortina d’Ampezzo. Tutti gli eventi formativi della mattina e del pomeriggio si svolgeranno nella sala convegni del Museo delle Regole d’Ampezzo, Corso Italia 69. Per raccontare il presente e soprattutto il futuro servono nuovi strumenti, nuovi linguaggi, nuove skill: Cortina tra le Righe torna a settembre aprendo una finestra su un mondo dalle possibilità infinite, come i video, i podcast, i tools Google e il racconto in tempo reale dei grandi eventi sportivi, proprio nel momento in cui Cortina si avvicina ai Mondiali del 2021 e alle Olimpiadi del 2026. Un momento di crescita professionale da vivere tra grandi firme del giornalismo italiano, aule con vista Dolomiti, approfondimenti teorici e laboratori pratici sul territorio, per mettere in pratica quanto imparato. Cortina si trasforma così ancora una volta in palestra di giornalismo per chi lavora nelle redazioni, è freelance o si occupa di uffici stampa, e desidera moltiplicare la propria capacità di raccontare storie attraverso lo storytelling digitale, le immagini, i video, le piattaforme streaming.
Ogni giorno un corso deontologico (particolarmente utile in questo periodo di chiusura del triennio formativo), ogni giorno un tema portante:
11 SETTEMBRE – GOOGLE DAY.Grazie alla partnership con Google Italia torna il Google Day: una fotografia dello “stato dell’arte” digitale per comprendere l’impatto che avrà la tecnologia sul modo in cui produciamo e consumiamo informazione. Focus sui tools Google più utili per la professione, che permettono di effettuare ricerche sempre più complesse, controllare e confrontare le informazioni, allontanarsi virtualmente dalla propria scrivania per immergersi nei fatti, indagarli e raccontarli.
12 SETTEMBRE – CREARE SERVIZI A MISURA DI RADIO E WEB RADIO E PODCAST Alle nozioni teoriche, seguirà un workshop pratico che permetterà di approfondire anche tematiche di programmazione musicale e di scrittura, di entrare dietro le quinte di un programma radiofonico, e di raccontare tutto il lavoro di redazione e di squadra che sta alla base di una buona diretta. Fino alla produzione di servizi radio e podcast. Dotazione richiesta: smartphone preferibilmente di ultima generazione e pc.
13 SETTEMBRE – CREARE VIDEO TELEVISIVI PER TV E WEB TV Vita da freelance: il cronista di questo millennio.
14 SETTEMBRE – GIORNALISMO SPORTIVO NELL’ERA DIGITALE Pensiamo a cosa accade, oggi, intorno a un grande evento sportivo: sui media tradizionali e non si crea una grande bolla comunicativa fatta di post, video, immagini, interviste, dirette, commenti, contenuti virali, che si espande in tempo reale e assume proporzioni e direzioni anche imprevedibili. Sulla piattaforma Sigef i primi appuntamenti già accreditati. In ogni caso, sarà possibile iscriversi in loco, presentandosi prima dell’ora d’inizio (fino a esaurimento posti).Un progetto di:Comune di Cortina d’Ampezzo con Fondazione Cortina 2021,
Consorzio Esercenti Impianti a Fune Cortina, Associazione Albergatori Cortina A cura di:
Ordine dei Giornalisti del Veneto, DOCCOM con il supporto di Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Cortina Marketing SeAm.

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vincitori borsa di studio Federazione Russa

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Parma. Cinque ragazzi, tra studenti e laureati di lingua e letteratura russa all’Università di Parma, hanno vinto una borsa di studio di due settimane offerta dalla Federazione Russa e sono stati scelti per rappresentare l’Italia alla Scuola Superiore Estiva dell’Università di Tambov, dove sono stati accolti duecento studenti provenienti da trenta nazioni. Questi i nomi dei cinque ragazzi: Aurora Bondi, Connie Bastone, Maria Caldini, Alyssa Compagnoni e Daniele Corradi. Oltre a lezioni quotidiane di lingua in piccolo gruppi, gli studenti sono coinvolti in varie attività culturali (visite guidate a musei, città vicine, laboratori folcloristici…). Un telegiornale locale ha intervistato il laureato Daniele Corradi, group leader degli studenti. Nelle riprese della cerimonia di apertura della Scuola Estiva compaiono gli altri studenti dell’Ateneo di Parma.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maggiori poteri a Roma capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

“Sono pronto a battermi al fianco del sindaco Virginia Raggi e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti affinché nel dibattito sulle autonomie s‘inserisca quello su Roma Capitale, come fossi in maggioranza. Perché le ragioni di appartenenza comunitaria sono più forti delle ragioni di appartenenza a un partito. Sul declino di Roma, c’è sicuramente un problema di parziale capacità e di competenze, ma c’è un gigantesco problema di poteri e di risorse e questo problema sta in capo al governo italiano”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia, intervenendo alla presentazione del Comitato Roma150 presieduto da Andrea Costa, insieme al deputato di Leu Stefano Fassina e allo scrittore Vittorio Emiliani.“Roma è patrimonio dell’umanità- ha aggiunto- Bisogna interrompere questa fustigazione che vede Roma vittima autentica di un’ostilità diffusa e ingiustificata. Si parla di romanocentrismo in assenza di uno Stato centrale. e in un contesto in cui oggi le Regioni sono gli enti più farraginosi e spendaccioni di quanto non lo siano i ministeri. La loro istituzione, negli anni ’70, ha contribuito ad aumentare il debito pubblico, basti pensare alla spesa sanitaria. Dovevano rappresentare enti di programmazione e svolgere piani coordinamento anche interregionale, ora sono diventate enti di gestione, l’opposto di cui c’era bisogno. Con la richiesta di maggiori poteri da parte della Regione Veneto e Regione Lombardia, si vuole accentuare la caratteristica di enti di gestione. La prospettiva del 150^ di Roma Capitale si colloca all’interno di questa notizia. Nell’ambito della trattativa sulle autonomie differenziate noi dobbiamo dire che esiste anche Roma. E se la partita si gioca sulla richiesta aggiuntiva residuo fiscale è bene che si sappia che Roma ha un residuo fiscale: cioè dà allo Stato più di quanto riceve dallo Stato”. “Gli interlocutori di Roma – ha concluso Rampelli – non sono gli altri Comuni, e non è Milano. L’interlocutore di Roma sono le altre capitali europee ciascuna delle quali riceve dal proprio Stato fior fiore di miliardi. L’interlocutore di Roma è il governo”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Diplomati magistrale, per salvarli arriva il concorso infanzia e primaria bis

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

La rinnovata sessione riservata, cui parteciperebbero anche i laureati in Scienze della formazione primaria, prevede la riduzione del requisito di servizio d’accesso ad un anno, la possibilità di presentarlo nella scuola paritaria e nelle sezioni primavera, oltre che l’allargamento fino al 2007/08 del limite temporale entro il quale deve essere stato svolto. A presentare il piano è stato il senatore leghista Mario Pittoni, presidente della VII Commissione del Senato. La replica di Marcello Pacifico, presidente Anief: “Perché la Lega non propone di riaprire le GaE e di confermare nei ruoli le oltre 7 mila maestre assunte con riserva? Così sì che tutelerebbe la continuità didattica, oltre che rendere giustizia a tanti precari. Ricordiamo che il Consiglio di Stato, cambiando opinione, ha soltanto ritenuto la norma rispettata dal Miur. Basterebbe cambiarla per avvicinare la situazione di fatto alla ragione di diritto. L’anno scorso, però, la Lega fece di tutto per bocciare la riapertura delle GaE passata in Senato: speriamo che oggi, dopo che la supplentite è aumentata al punto di toccare il record di contratti a tempo determinato, 200 mila di cui 40 mila solo in Lombardia, si sia ravveduta. Nel frattempo, continua la nostra azione nei tribunali d’Italia e d’Europa.Sui 50 mila maestri con diploma magistrale il Governo cerca di porre rimedio alla linea autolesionista prodotta dal ministero dell’Istruzione: l’avvocatura del Miur ha fatto di tutto per tarpare le ali agli stessi docenti che da anni permettono il regolare svolgimento delle lezioni del primo ciclo e chiedono solo di fare il mestiere per il quale si sono formati e abilitati, impegnandosi allo stremo per arrivare alle due sentenze della plenaria del Consiglio di Stato, con coda di queste ore della Cassazione che non si è opposta, che hanno chiuso le porte delle GaE ai diplomati magistrale e compromesso la carriera dei 7 mila addirittura già immessi in ruolo. Ora, è la politica a venire in soccorso dei docenti esclusi dalla stabilizzazione: c’è infatti un nuovo testo, proposto dal senatore Mario Pittoni responsabile istruzione della Lega e Presidente della VII Commissione Istruzione al Senato, che apre alla “riduzione a una annualità nella scuola statale per accesso a concorso straordinario”. Il testo, pubblicato in anteprima da Orizzonte Scuola e già inviati ai sindacati, modifica l’art. 4 del cosiddetto Decreto Dignità, con il quale è stato avviato il concorso straordinario infanzia e primaria riservato ai docenti in possesso di laurea in Scienze della formazione primaria o diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 con due anni di servizio nella scuola statale svolti negli ultimi otto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici: Sì alle assunzioni, bisogna scegliere le regioni entro il 2 agosto

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

In itinere l’incontro tra Miur e sindacati su Concorso DS: “La scelta delle regioni avverrà tramite POLIS e la piattaforma, salvo modifiche dell’ultima ora, sarà aperta da giorno 31 luglio al 2 agosto 2019.” Il Miur procederà all’assunzione di 2.117 dirigenti scolastici. “I candidati idonei alla procedura concorsuale iniziata nel 2017 sono 3.420, di questi saranno dichiarati vincitori i primi 2.900. Per l’anno scolastico 2019-2020, sono stati richiesti 2.117 autorizzazioni all’immissione in ruolo per tutti i posti vacanti e disponibili”. I posti disponibili: Su 2047 posti vacanti al primo settembre 2019, saranno effettuate 1987 assunzioni. I 60 rimanenti sono relative al contenzioso in Sicilia e alla graduatoria del concorso 2011 in Campania. (Fonte Orizzonte Scuola)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Obiettivi di semplificazione e codificazione normativa

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Sono sempre condivisibili e rappresentano un percorso virtuoso verso la maggiore competitività della macchina amministrativa, delle imprese e del sistema Paese. Sono essenziali per tutti i cittadini e per i lavoratori, tanto più in un periodo storico in cui emerge sempre più spesso l’esigenza di accompagnare le persone da un lavoro a una nuova occupazione, con percorsi transizionali mirati e una burocrazia “amica”.Così Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro che rappresenta oltre l’85% del settore nell’audizione di stamattina presso la Commissione Lavoro del Senato, in merito alla Delega su semplificazione e codificazione in materia di lavoro.Solo attraverso lo strumento della delegificazione si può non solo ridurre il numero delle norme che gravano sulle imprese e sui lavoratori ma anche incidere sulla loro qualità, vista la natura “torrentizia” della nostra legislazione, sovente caratterizzata dalla disordinata sommatoria di interventi stratificatisi nel tempo.Semplificare è condivisibile e necessario per le Agenzie per il Lavoro, purché gli interventi normativi intervengano in un quadro normativo stabile, superando l’eccessiva variabilità ed instabilità della legislazione lavoristica.In merito all’apprendistato, in particolare, Assolavoro evidenzia come gran parte delle problematiche connesse allo sviluppo di questo istituto è legata ai vigenti assetti costituzionali e alla natura concorrente della legislazione in materia di formazione, con conseguente proliferazione di distinte, e non sempre omogenee, discipline regionali. Infine, centrali sono in tema di lavoro le politiche attive, in merito alle quali Assolavoro rilancia la necessità di puntare su una formazione mirata e misurata in base ai risultati che produce concretamente, a un sistema di rating degli operatori che evidenzi le differenti “performance” in relazione agli obiettivi dati e a premialità modulate in relazione al differente grado di occupabilità dei candidati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrati e religioni in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Secondo le più recenti elaborazioni di Fondazione ISMU su dati Istat e Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim), gli stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2019 che professano la religione cristiana rimangono i più numerosi (due milioni e 815mila fedeli – pari al 53,6% del totale dei residenti stranieri – tra cattolici, ortodossi evangelici e altri cristiani), seguiti dai musulmani (un milione e 580mila fedeli). Passando all’analisi delle singole appartenenze religiose rispetto alla stessa data del 2018 cambiano invece le posizioni in classifica: quest’anno al primo posto, anziché i cristiani ortodossi, troviamo i musulmani che rappresentano il 30,1% degli stranieri residenti in Italia (nel 2018 erano il 28,2%), i cristiani ortodossi quindi slittano al secondo posto (29,7%, pari a un milione e 560mila), in terza posizione poi troviamo i cattolici (18,6%, pari a 977mila). Passando alle religioni di minor importanza quantitativa tra i residenti stranieri si stimano 183mila (pari al 3,5% sul totale degli stranieri residenti) cristiani evangelici, 136mila (2,6%) buddisti, 114mila induisti (2,2%), 80mila (1,5%) persone di altre fedi cristiane, 49mila sikh (0,9%), 16mila (0,3%) copti.È inoltre rilevante la crescita degli stranieri atei o agnostici, stimati in più di mezzo milione di unità (al 1° gennaio 2018 erano 331mila). Dall’analisi delle stime emerge quindi che, mentre gli stranieri musulmani residenti risultano in aumento 127mila unità rispetto al 2018 (anno in cui erano stimati in 1 milione e 453mila), i cristiani nel loro complesso invece diminuiti di 145mila unità (nel 2018 erano stimati in due milioni e 960mila), pur mantenendo ancora nettamente il ruolo di principale religione professata dagli stranieri (se nel 2018 rappresentavano il 57,5% del totale degli stranieri, nel 2019 rappresentano il 53,6%). È importante segnalare che non tutte le fedi cristiane sono in diminuzione: fanno eccezione infatti gli evangelici che, a differenza di ortodossi, cattolici e copti e altri, sono aumentati di 52mila unità rispetto al 2018, anno in cui se ne stimavano 131mila.Il nuovo assetto delle appartenenze religiose si spiega in primo luogo perché dal conteggio dei residenti stranieri al 1° gennaio 2019, sono stati esclusi i 112.523 stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana durante il 2018 e in secondo luogo perché i diversi flussi migratori nazionali presentano un saldo netto tra arrivi in Italia e ripartenze probabilmente maggiore nell’ultimo anno per musulmani e cristiani evangelici, che non per gli altri cristiani.
Per quanto riguarda le provenienze si stima che la maggior parte dei musulmani stranieri residenti in Italia abbia cittadinanza marocchina (440mila), seguiti da quella albanese (226mila), bangladesha (141mila), pachistana (106mila), egiziana (111mila). Passando ai cattolici stranieri, si stima che la maggior parte abbia cittadinanza rumena (162mila), seguita da quella filippina (159mila). Tra i cristiani ortodossi stranieri al primo posto ritroviamo i cittadini rumeni (965mila), seguiti dagli ucraini (200mila).

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Benifei nuovo Capodelegazione PD all’Europarlamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Brando Benifei, europarlamentare eletto nella Circoscrizione Italia-Nord Ovest è il nuovo Capodelegazione del Partito Democratico all’Europarlamento e commenta così la sua elezione di ieri da parte del gruppo PD a Bruxelles: “Sono felice e onorato della fiducia che i miei colleghi hanno riposto in me. Al di là della mia persona è anche un positivo investimento su un nuovo gruppo dirigente. Inizierò a lavorare da subito, con spirito collegiale, per gli appuntamenti cruciali che ci aspettano e per la ridefinizione delle politiche europee, a partire dal sostegno ai territori. A questo proposito – Prosegue Benifei – voglio sottolineare come molti capidelegazione italiani siano stati eletti nel Nord Ovest (Beghin, Fidanza, Campomenosi) e penso che dobbiamo fare squadra, al di là delle differenze politiche, per sostenere le priorità della nostra Circoscrizione su infrastrutture, ambiente, porti, occupazione, sviluppo.
Grazie alla mia elezione, la seconda delegazione italiana al Parlamento Europeo è guidata da un ligure del Nord Ovest e fare squadra con le alte delegazioni significa fare il bene delle nostre Regioni in un momento in cui il Governo centrale appare diviso e fermo e, dunque, rischia di incidere poco. Spetta a noi portare a casa più risultati che possiamo per i nostri territori”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Pd per un regionalismo virtuoso

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

“Rivendichiamo con decisione di essere il partito che ha voluto la riforma del titolo V, che ha voluto l’art.116 della Costituzione che permette oggi il confronto sull’autonomia differenziata. Noi siamo una forza politica che crede nel regionalismo, ci abbiamo lavorato seriamente considerandolo un percorso virtuoso e solidale, che non ha nulla a che fare col personalismo mediatico e che non deve in alcun modo mettere in discussione l’unità del Paese”. Lo ha detto oggi a Roma il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, alla riunione dei segretari regionali e delle grandi città convocata dal segretario nazionale Nicola Zingaretti.”Il Pd non deve cedere alle strumentalizzazioni della Lega ma – ha spiegato – rilanciare un percorso serio e responsabile per le Autonomie, che non sono uno strumento di battaglia politica o una minaccia contro qualcuno ma un’opportunità per la crescita di tutto il Paese”.Per Shaurli la riunione “è fondamentale per i temi che fanno l’agenda politica in questi giorni, ma anche per il futuro. La Costituente delle Idee apre il partito ai contributi di tutti, per unire alle proposte già presenti, ad esempio la riduzione del costo del lavoro, la costruzione del programma su cui – ha concluso – fondare una vera alternativa di governo”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il telelavoro sta conquistando sempre più imprese e lavoratori

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Perché porta numerosi benefici sia all’azienda che ai lavoratori. Dall’ultima ricerca sul telelavoro del Politecnico di Milano in collaborazione con la Doxa, si evince che il telelavoro porta innovazione, produttività e motivazione nei lavoratori. Su 1004 dipendenti protagonisti dello studio è emerso infatti che ben il 35% di questi è più sereno, contro il 15% dei lavoratori tradizionali.Nell’organizzare il telelavoro nella propria azienda è però importante sapere che in Italia la disciplina che lo regolamenta è differente a seconda che si tratti del settore privato oppure di quello pubblico.Oltre al fatto che in Italia non ne esiste una sola tipologia di telelavoro, e che può essere svolto in maniera subordinata, parasubordinata o in forma autonoma. Come organizzare il telelavoro al meglio quindi? Lo abbiamo chiesto alla head hunter, Carola Adami di Adami & Associati, società specializzata in selezione del personale, che ha stilato un elenco con i suggerimenti più importanti su come organizzare il telelavoro nella propria azienda.
1) Definire il concetto di sicurezza cibernetica. Non sono pochi i dirigenti aziendali che concordano sul fatto il telelavoro possa creare un più elevato rischio di violazione dei dati. Di conseguenza, diventa vitale una politica corretta in materia.
2) Definire quali posizioni siano ammissibili con il telelavoro
3) Stabilire uno standard di comunicazione e pianificazione. In poche parole si dovrà decidere un protocollo che vada chiaramente a stabilire quando un telelavoratore deve essere disponibile per ricevere e rispondere alle comunicazioni.Infine, risulta essere utile anche stabilire, in forma congiunta e sinergica, un programma di lavoro al quale il telelavoratore dovrà aderire.
4) Stabilire uno standard e delle politiche per le attrezzature. Tra l’altro, si deve anche valutare che il proprio personale IT possa essere in grado di accedere alle apparecchiature per installare e aggiornare il software antivirus.
5) Stabilire chiare aspettative. Indubbiamente, uno degli aspetti più complessi del telelavoro è il concetto della supervisione. Difatti è ancora forte l’idea delle ore lavorate. In pratica, pur essendo il telelavoro un qualcosa di nuovo, il metro di valutazione in termini di ore è anacronistico per determinate tipologie di telelavoro come quelle intellettuali. Data la complessità sarà quindi bene stabilire delle chiare aspettative ed obiettivi che il lavoratore dovrà rispettare, pena il ritorno al lavoro classico in ufficio.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il più antico calendario lunare in un ciottolo del Paleolitico

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Roma – Sapienza. Il calendario lunare più antico è in un ciottolo del Paleolitico superiore rinvenuto nella zona di Velletri, sui Colli Albani. A svelarlo è Flavio Altamura del Dipartimento di Scienze dell’antichità della Sapienza, in collaborazione con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, che ha presentato i risultati di analisi condotte su un’enigmatica pietra decorata più di 10.000 anni fa. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Journal of Archaeological Science: Reports.Il reperto è stato rinvenuto nel 2007 sulla cima di Monte Alto, sui Colli Albani, a sud di Roma. Il manufatto è stato definito come strumento “notazionale” e rappresenta uno dei rarissimi reperti paleolitici per i quali gli studiosi hanno ipotizzato questo utilizzo. Ad attirare l’attenzione degli archeologi sono tre serie di brevi incisioni lineari, chiamate “tacche”, lungo tre lati adiacenti del ciottolo. I misteriosi segni comprendono rispettivamente sette, nove/dieci e undici tacche, disposte in maniera regolare e simmetrica, fino a esaurire lo spazio disponibile lungo ciascun lato.Il complesso sistema di incisioni, il loro numero (27 o 28) e la loro distribuzione spaziale potrebbero indicare un sistema di conteggio basato sul ciclo della luna.“Le indagini hanno rivelato – spiega Flavio Altamura – che le tacche sono state tracciate nel corso del tempo utilizzando più strumenti litici affilati, come se fossero servite per contare, calcolare o per immagazzinare la memoria di un qualche tipo di informazione”.
Il fatto che le incisioni presentino lo stesso numero dei giorni del mese lunare sinodico o sidereo rappresenta un caso unico tra i presunti oggetti interpretati come “calendari lunari”, rendendo l’esemplare di Monte Alto il più antico e verosimile esempio di questa categoria di manufatti nel record preistorico mondiale.La scoperta è stata tanto straordinaria quanto inaspettata. Infatti la pietra è caratterizzata da una storia funzionale complessa: fu utilizzata prima come strumento per scheggiare e modificare manufatti di selce, cioè come percussore, per poi essere impiegata come pestello per polverizzare sostanze coloranti, per esempio l’ocra rossa. Dalle analisi petrografiche, i ricercatori inoltre hanno rilevato la composizione del ciottolo, constatando che questo tipo di materiale (calcare marnoso) proviene da siti geologici che distano decine di chilometri dal luogo di rinvenimento. Il ciottolo fu quindi trasportato a lungo prima di essere perso, abbandonato o deposto sulla cima di Monte Alto, un rilievo montuoso ripido e isolato.
Il manufatto dei Colli Albani, per quanto primordiale, può essere considerato l’antenato del moderno calendario “da tavolo” e segna in un certo senso l’inizio dell’interesse “scientifico” della nostra specie per la luna. Nel Paleolitico, l’uomo fece quindi il primo piccolo passo del cammino che lo ha portato, 10.000 anni dopo, alla conquista del nostro satellite.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Business traveler soddisfatti dell’esperienza di viaggio

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Chicago. Più della metà (54%) dei business traveler ha subito un contrattempo* mentre era in viaggio per lavoro nell’ultimo anno. Di questi, il 52% ha segnalato il ritardo del volo e il 40% la sua cancellazione. Tuttavia, la stragrande maggioranza (86%) dei viaggiatori a livello globale è soddisfatta delle proprie esperienze complessive di business travel, secondo il GBTA Business Value Sentiment Index™ recentemente aggiornato in collaborazione con RoomIt by CWT™, la divisione di distribuzione alberghiera di CWT, la piattaforma di travel management B2B4E.La traveler experience è il fattore che mostra l’impatto maggiore (54%) sulla soddisfazione dei business traveler. Data la grande percentuale di viaggiatori che ha subito ritardi o cancellazioni dei voli, non sorprende che i voli siano stati un fattore determinante nella traveler experience. Tuttavia, le componenti di viaggio più strettamente correlate alla travel satisfaction riguardano l’hotel: tra queste il soggiorno in una struttura in posizione strategica, la prenotazione congiunta di volo e albergo, la procedura di check-in/check-out e il pagamento. Posizione strategica dell’hotel e accesso a una rete Wi-Fi stabile sono in cima alla lista dei fattori più importanti per i business traveler. I viaggiatori dell’America Latina (52%) e America del Nord (44%) desiderano soggiornare in un albergo situato in una posizione strategica per le proprie esigenze di viaggio molto più di quelli in Europa (32%) o in Asia Pacifico (30%). Inoltre, i viaggiatori in America Latina in media attribuiscono una maggiore importanza all’accesso a una rete Wi-Fi stabile (60%) rispetto ai viaggiatori in America del Nord (47%), Europa (37%) o Asia Pacifico (35%). I servizi dell’albergo, come la colazione inclusa e la possibilità di ottenere o utilizzare premi fedeltà o bonus a propria discrezione, sono anch’essi nella lista dei fattori più importanti per i business traveler. Global Business Travel Association (GBTA) è la principale organizzazione mondiale di business travel e meeting con sede a Washington, DC e filiali in sei continenti. Gli oltre 10.000 membri GBTA gestiscono annualmente più di 345 miliardi di dollari di spese per business travel e meeting a livello globale. GBTA offre istruzione, eventi, ricerca, supporto e media su base mondiale a una rete globale in crescita di oltre 28.000 travel professional e 125.000 contatti attivi.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Giostra Cavalleresca di Sulmona dalla parte degli animali

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Per celebrare i suoi XXV anni e garantire il benessere dei cavalli sono stati approvati una serie di accorgimenti in più: aumentato il numero di visite ai cavalli e ai cavalieri, nessuna sbarra alla partenza ma solo due palafrenieri in campo per garantire la sicurezza dell’animale, messi al bando ogni genere di aiuti artificiali, come speroni e frustini. A più di tre secoli di distanza la magia di questo evento, previsto il 27 e 28 luglio, torna grazie al progetto messo in atto prima dal Comitato Promotore e poi dall’omonima Associazione Culturale, che continuano a sottolineare il forte legame con il territorio, le sue tradizioni, quell’innato senso di appartenenza e di identità. E, soprattutto, quest’anno si mira a sottolineare il forte legame che unisce l’uomo e il cavallo, anche portando in campo, per la prima volta, alcune dimostrazioni di Ippoterapia, la tecnica “medica” dalle antiche origini che consente agli umani di migliorare il proprio stato di salute proprio grazie alla estrema sensibilità ed intelligenza di questi meravigliosi animali. Una disciplina che nel tempo ha assunto un ruolo fondamentale riuscendo ad inserirsi perfettamente nell’ambito della “Pet Therapy”. E così durante le giornate clou della Giostra sarà possibile apprendere i benefici derivanti da questa terapia. A presiedere da quest’anno la Commissione Veterinaria della Giostra Cavalleresca sarà il medico veterinario Nicola D’Alterio, direttore sanitario dell’istituto Zooprofilattico di Teramo. Altra grande novità l’arrivo del nuovo volto della Regina Giovanna d’Aragona, interpretato dalla conduttrice televisiva Simona Ventura, orgogliosa di essere stata scelta per un ruolo così importante, ricoperto lo scorso anno dalla show girl Valeria Marini che aveva rilevato il testimone dall’attrice Maria Grazia Cucinotta. Il Palio, che per la prima volta porta la firma di una donna, la pittrice Cristina Balzarini, è divenuto nel tempo un punto di riferimento importante dal punto di vista culturale e turistico per la Regione Abruzzo, tanto da richiamare l’attenzione di migliaia di turisti affascinati dalle ricchezze artistiche, storiche, ambientali di Sulmona e comuni adiacenti.La rievocazione del corteo storico, partenza ore 16.00 dalla cattedrale di San Panfilo, attraversa le vie e le piazze della città riproducendo fedelmente i costumi di epoca rinascimentale. Applausi, emozioni intense accompagnano l’arrivo del corteo al campo di gara, ore 18.00 in Piazza Maggiore, dove fin dal tempo antico si svolgevano i mercati e le fiere. Un grande spazio di mq 12.150, proprio nel cuore di Sulmona circondato da antichi palazzi, un importante acquedotto medievale esulo sfondo le cime dell’Appennino che circonda l’incantevole località. Grande attesa per la “Grande Fiera Storica Città di Sulmona” che sarà inaugurata da Gianluca Foresi il 2 Agosto alle ore 18.00, nello splendido scenario del plateatico della chiesa della S.S. Annunziata, con la presentazione dei gruppi musicali, gli artisti di strada e i giocolieri che animeranno la Città fino alla notte del 4 Agosto.Il 3 Agosto, come ormai da tradizione, alle 21.30 sarà di scena la “Giostra Cavalleresca di Europa”, una ricorrenza che riunisce a Sulmona varie città europee in una unica manifestazione ed ognuna con una delegazione di figuranti in costume storico, tra danze antiche, armi, archibugieri, musici, falconieri, sbandieratori, teatranti, canto, cariche di lanzichenecchi, balestre.Il tutto si concluderà alle 22.30 del 4 Agosto in Piazza Garibaldi con il concerto live dell’artista internazionale “Hevia”, che con le sue musiche ci porterà a rivivere altri tempi. (by Federica Rinaudo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »